Sei sulla pagina 1di 2

COMPARTIMENTI E TRASPORTO

Gli organelli sono compartimenti separati dove si svolgono attivit cellulari specifiche, sono sparsi
nel citosol, sostanza semifluida contenente proteine, RNA, carboidrati, acidi grassi, altri composti
organici, sali minerali e acqua.
L'interno di reticolo endoplasmatico, Golgi, endosomi e lisosomi equivalente all'ambiente esterno
della cellula, gli spazi interni di queste strutture comunicano tra loro e con l'esterno della cellula
mediante vescicole di trasporto.
RETICOLO ENDOPLASMATICO
Il RE costituito da membrane tubolari e da sacche appiattite interconnesse tra loro, in
continuit con la membrana nucleare. Si divide in liscio e rugoso.
I ribosomi sintetizzano le proteine sia liberi nel citosol che legati alla parte esterna del RE ruvido o
dell'involucro nucleare. Il RER separa dal citoplasma le proteine appena sintetizzate ed coinvolto
nel loro trasporto verso altri distretti cellulari. Nel lume del RER le proteine possono subire
cambiamenti.
Il RE liscio svolge diversi processi metabolici:

biosintesi di lipidi e steroidi;


metabolismo di carboidrati;
detossificazione da scorie metaboliche e sostanze nocive;
accumulo di calcio.

La degradazione del glicogeno avviene a livello del RE liscio ad opera della glicogeno
fosforilasi.
Le molecole fosfolipidiche vengono sintetizzate sulla membrana del RE e vengono poi aggiunte
allo strato citosolico della membrana.
Gli enzimi scramblasi trasferiscono fosfolipidi da un foglietto all'altro consentendo una crescita
simmetrica di entrambi gli strati fosfolipidici. Le flippasi invece mantengono un'asimmetria
funzionale nella composizione lipidica tra i due strati della membrana.
Glicolipidi e sfingomielina sono sintetizzati nel Golgi a partire dalle ceramide. Nel Golgi
vengono anche prodotti i costituenti della matrice extracellulare: glicosamminoglicani che
verranno legati a proteine sintetizzate nel RE per formare i proteoglicani.
TRAFFICO DI PROTEINE
Le proteine si possono muovere da un compartimento al''altro per il trasporto regolato (pori
nucleari), trasporto transmembrana (traslocatori proteici) o trasporto vescicolare.
I segnali di smistamento che dirigono il movimento di una proteina son o contenuti nella sua
sequenza aminoacidica. Il viaggio inizia con la sintesi della proteina sul ribosoma.
Le cellule utilizzano lo stesso pool di ribosomi per sintetizzare sia le proteine destinate agli
organelli sia quelle che rimarranno nel citosol.
Si dimostrato che proteine modificate in modo da inserire sequenze segnale anomale, saranno

indirizzate verso sedi anomale.


Nel caso della presenza di segnale per RE i ribosomi si associano ad esso (via secretoria). In caso
di assenza del segnale i ribosomi rimangono liberi (via citoplasmatica).
Quindi le proteine destinate al RE hanno una sequenza segnale per il RE e pu essere:

CO-TRADUZIONALE: traslocazione delle proteine nel corso della sintesi proteica;


POST-TRADUZIONALE: traslocazione delle proteine successiva al completamento della
sintesi sui ribosomi liberi nel citoplasma.