Sei sulla pagina 1di 2

LAUREATI

E PREMIATI

FEDERICA CHINES
Universit degli Studi di Catania

Modhome. Oltre lemergenza


La tesi affronta il tema dellemergenza con la progettazione di un modulo abitativo trasferibile in
legno, che pu essere anche un modello costruttivo rapido, flessibile, reversibile ed energeticamente
autosufficiente utilizzabile per impieghi a lungo termine. Il progetto composto da elementi modulari

Ecco i vincitori delle borse di studio


BigMat VASS dedicate a tesi di laurea
sui sistemi costruttivi in legno.

in legno dalle elevate prestazioni energetiche, assemblati in stabilimento per facilitarne il trasporto e

di Michela Pesenti

costituire cos una lastra. Inoltre, particolare attenzione stata rivolta alla progettazione dei giunti tra i

il montaggio. La composizione di tali moduli va a definire gli spazi abitativi, individuando allinterno

Federica Chines

di una pianta rettangolare uno spazio principale e uno secondario separati da elementi di arredo. Da
un punto di vista strutturale, previsto il sistema Platform Frame in legno lamellare, la cui ossatura
portante costituita da montanti disposti a distanza ravvicinata ed rivestita con pannelli per

www.divisare.com
Federica Chines

moduli in modo da assicurare la tenuta allacqua e allaria.

a quattro a cinque, una in pi rispetto a quanto previsto e questo


per premiare lalta qualit dei progetti presentati dagli studenti di
tutta Italia. questo il brillante risultato della prima edizione delle

Borse di Studio BigMat VASS, assegnate a tesi di laurea sui sistemi


costruttivi in legno. Da anni il Gruppo BigMat Italia vicino al mondo
dellarchitettura, per questo a fine 2014 ha lanciato il bando di concorso,
che ha celebrato i vincitori in occasione del BigMarket (vedi pag. xx).
Ad assegnare i riconoscimenti sono stati il presidente di BigMat Italia,
Rocco Alfano e Giuseppe Gianolio, amministratore delegato di VASS
Technologies, partner di BigMat per il sistema BigMat VASS.
I vincitori hanno ricevuto una borsa di studio oltre alla possibilit di
frequentare un corso di formazione di quattro giorni con approfondimenti
e workshop sui temi legati alle tecnologie costruttive in legno tenuti da
importanti esperti del settore.

CHRISTIAN GIANI
Universit degli Studi di Firenze

Mesh Modular Extensible Social Housing


Scopo della tesi stato presentare un sistema innovativo di costruzione residenziale per soddisfare
le problematiche odierne di richiesta abitativa sociale a basso costo. stato definito un concept

BIGMAT INVESTE SUI GIOVANI TALENTI


BigMat VASS School uniniziativa dallo scopo formativo, che si pone
come obiettivo quello di diffondere conoscenze tecniche rispetto alla
progettazione e realizzazione di sistemi costruttivi in legno. Nella
sede di Cellarengo (AT), dal 23 al 26 giugno, 25 ragazzi da tutta
Italia tra cui anche i 6 vincitori delle Borse di Studio BigMat VASS
hanno vissuto una vera full immersion tecnica. Il piano formativo
ha visto susseguirsi 16 relatori, in lezioni e approfondimenti sui pi
importanti temi del costruire con il legno: dal legno come materiale di
costruzione alla sue lavorazioni e trattamenti, dai sistemi di fissaggio
alla scelta e uso dei teli tecnici alla progettazione integrata. Nel ruolo
di insegnanti le aziende leader del settore tra cui i partner BigMat: DeWalt, Drken, Homatherm, J.F. Amonn, Nordlam, Unifix e Velux
ma anche il Politecnico di Torino, lo Studio dingegneria Briamonte Galota e altri partner a completare questa iniziativa formativa come
Concrete, Eurotherm, I-Pan. A cura di BigMat VASS la didattica relativa ai centri di trasformazione del legno, ai software per le valutazioni
termoigrometriche come Klimat by BigMat e le soluzioni high-tech prefabbricate. Il responsabile scientifico della scuola lingegnere
Giuseppe Gianolio, responsabile nazionale delle attivit del Gruppo BigMat nel settore del legno.

48 UP! Settembre 2015

progettuale, che ha per oggetto un modulo prefabbricato denominato Mesh Modular Extended
Social Housing; compatto, completo di servizi, trasformabile, assemblabile, trasportabile ed estensibile
prodotto con un sistema industrializzato. Per garantire la composizione dei diversi moduli, prevista

Christian Giani

una struttura ospitante che ha il compito di sostenere e allocare tali sistemi abitativi. I moduli abitativi
sono suddivisi in tre tipologie con dimensioni e caratteristiche differenti per cercare di adempiere
alla maggior richiesta abitativa possibile e sono realizzati con la tecnologia X-Lam, che va a costituire
lossatura portante delledificio. Tale soluzione stata proposta nel quartiere La Candelaria al centro di

www.christiangianiark.
weebly.com

Medellin (Colombia) per far fronte al grande afflusso di persone che dalle campagne si trasferiscono in
citt, destinando unarea apposita in grado di ospitare nuove abitazioni, spazi commerciali e pubblici.

Settembre 2015

UP! 49

SILVIA LONGO

FEDERICA MARES E GILDO INCITTI

Universit degli Studi di Trento

Universit degli Studi di Roma Tre

Abitare in densit Un progetto per Bassano del Grappa

Borgo riemerso Sistema galleggiante per la valorizzazione


sostenibile di Borgo San Pietro

Loggetto della tesi il progetto di unarea di espansione della citt di Bassano destinata alla residenza
per uno sviluppo urbano sostenibile, proponendo un modello ibrido che non rientra nella classica

Il progetto prevede un sistema galleggiante di percorsi pedonali e ciclabili e di alloggi aggregabili,

tipologia edilizia della casa a schiera n in quella della casa unifamiliare.

removibili e autosufficienti per soggiorni di breve e lunga durata presso Borgo San Pietro sul Lago del

Dopo unattenta analisi dellarea da un punto di vista urbanistico e dellesposizione dei diversi
edifici, stato definito lorientamento di ciascun fabbricato in rapporto con il contesto e lo sviluppo

Silvia Longo

far rinascere i borghi lungo le rive e migliorare il tempo libero dei residenti.

Federica Mares

A seguito di unanalisi generale sul turismo e sul territorio della zona, si definito il progetto

planivolumetrico del complesso di abitazioni, stato quindi definito il progetto di edifici a pianta
rettangolare con il sistema costruttivo di tipo scatolare in pannelli in X-lam, facile e rapido da

Salto (RI). Il progetto mira al recupero della zona lacustre per rivalutarne la bellezza paesaggistica, per

www.studio3xl.it

della piattaforma e degli alloggi galleggianti. Il sistema di pedane, piattaforme e alloggi unisce le

realizzare. Lobiettivo stato quello di dare un senso di collettivit e quindi viste diverse a seconda

caratteristiche di un borgo riemerso con quelle di un porto turistico con lobiettivo di creare un

della posizione dellosservatore, prevedendo quattro fronti principali a scala di quartiere scomponibili

turismo consapevole e sostenibile. Le isole galleggianti sono collegate a terra e alla piattaforma

in una moltitudine di fronti interni a scala del singolo alloggio.

attraverso delle passerelle e sono strutture liberamente flottanti sul pelo dellacqua che hanno valore

www.floathouse2014.
wordpress.com/

ecologico di fitodepuratori e sono importanti elementi di restauro ambientale di zone umide.


Gli alloggi presentano una struttura in legno a telaio su una base galleggiante, con la funzione
di distribuire equamente i carichi sovrastanti e minimizzare le oscillazioni. Per quanto riguarda le
passerelle, invece, stato necessario progettare un collegamento capace di adattarsi alla pendenza
del terreno e al livello variabile dellacqua tramite un sistema di gabbioni riempiti di pietra e un sistema
di elastici e cavi tesi, aumentando la stabilit orizzontale delle pedane.

Gildo Incitti

LUCIO COLANGELI

www.zinzu.tumblr.com

Universit degli Studi dellAquila

Progetto di un sistema aperto in legno per ledilizia temporanea


La necessit di risolvere il problema del trasferimento temporaneo degli inquilini di alloggi interessati
da lavori di ristrutturazione urbanistica o da situazioni di emergenza ha portato alla progettazione
di alloggi temporanei con struttura in legno, montabili e smontabili, prefabbricati in stabilimento. Gli
alloggi sono composti da moduli oggetto prefiniti di forma rettangolare, studiati singolarmente in base
alla funzione prevista per ognuno di essi, una volta accoppiati, creano i macromoduli stanza, che a

Lucio Colangeli

loro volta uniti determinano il taglio di ogni alloggio. Ogni modulo, progettato con sistema Platform
Frame, prodotto e assemblato in stabilimento con la predisposizione degli impianti; autoportante
e, accoppiato con altri moduli, forma le varie cellule da inserirsi in una sottostruttura in legno
microlamellare di maglia regolare 6x6 m. Tale soluzione consente uno sviluppo in pianta pressoch
infinito e una elevata flessibilit tipologica.
Il montaggio dei macromoduli sulla sottostruttura avviene tramite collegamenti meccanici
completamente reversibili. Anche la fondazione a pali dacciaio infissi nel terreno risulta non invasiva
e consente, in caso di emergenza o necessit, il montaggio della struttura su ogni terreno o zona
verde, senza deturparne lo stato dei luoghi, come previsto nel lotto scelto per il progetto. Il progetto
stato studiato per un lotto nella citt di Popoli (PE), gi destinato dalla protezione civile ad area per
emergenze dopo il sisma del 6 aprile 2009 a LAquila.

50 UP! Settembre 2015

Settembre 2015

UP! 51