Sei sulla pagina 1di 2

RELAZIONE LEZIONE DI

FISICA03 /10 /14

Scopo lezione:
Con il professore Di Martino abbiamo introdotto il concetto di campo conservativo e delle relative formule,
mettendole, poi, a confronto con quelle del campo elettrico.

Rapporto lezione:
Il campo elettrico, si basa su un termine: campo, che significa zona dinfluenza. Esso si definisce con la

lettera

ed una grandezza vettoriale. La sua unit di misura il N/C oppure V/M dove

la

differenza di potenziale.

|
F|
Qq
|E|= ;|
F|=k 2
q

Q
r

|E|=k 2 =

N
C

Abbiamo un campo radiale: uscente nel caso di una carica positiva;


entrante nel caso di una carica negativa (Figura1). Le linee di
campo sono linee che ci indicano qual la direzione del campo
gravitazionale, o elettrico che sia, in vari punti della zona. Si
ottengono tracciando delle linee che siano sempre tangenti in ogni
punto del campo.

Figura 1: Linee di campo

In generale un campo considerato conservativo quando lenergia potenziale dipende soltanto dal punto di
partenza, e quello darrivo. Pertanto il lavoro fatto dalle forze del campo, che porta una carica dal punto A al
punto B, non dipende dal percorso, ma soltanto da A e B. Nel caso il percorso fosse chiuso, il lavoro (e
quindi lenergia potenziale) sarebbe nullo.
Lenergia potenziale indicata con

U=:
F r k
U=k

e la sua formula la seguente:

Qq
Qq
(r ) k
2
r
r

Q q
=N m(Joule)
r

La differenza di potenziale indicata con

e la sua formula la seguente:

Q
Q
V =:
E r k 2 ( r ) k
r
r

( )

V=

K Q N m J
=
=
r
C
C

Infine sono state compiute le seguenti osservazioni:

U=U (r ) ovvero U(energia potenziale) funzione della distanza


V =V ( r) ovvero V(differenza di potenziale) funzione della distanza

A CURA DELLALUNNO:
PIERPAOLO DELLA VILLA
VM
06/10/14