Sei sulla pagina 1di 3

Modellazione Top - Down

Pierpaolo Della Villa


Ing. Aerospaziale 2019/20

Con questa trattazione verrà spiegato come effettuare una modellazione


Top - Down in ambiente CATIA V5. In particolare, si elencano le
procedure seguenti.

• Avviare CATIA V5;

• Andare su "Avvia" → "Mechanical Design" → "Assembly Design";

• Posizionarsi sull’albero delle feature, quindi:

– tasto destro su "Product1" → "Proprietà" → "Numero Parte";


– scrivere "Top - Down", rinominando l’assieme.

• Inserisco una nuova parte all’interno dell’assieme:

– tasto destro su "Top - Down" → "Componenti" → "Nuova Parte";


– rinomino la parte in "Riferimenti" facendo: tasto destro su
"Part1" → "Proprietà" → "Numero Parte".

Userò la parte "Riferimenti" per inserire gli ingombri, le posizioni e


tutto ciò che mi sarà fondamentale per modellare in Top - Down. In
particolare, qui definirò assi, punti e piani rispetto al quale modellerò
le successive parti del mio assieme. Si evince, quindi, che la dipendenza
non è tra le parti (vincolo di contatto) ma sarà rispetto agli elementi
di "Riferimenti" così che, nel caso si modifichi qualcosa, non crollerà il
mio assieme.

• Rendo evidenti i piani della parte "Riferimenti" così da evitare di


confonderci con quelli che saranno i piani delle successive parti, che
andranno nascosti.

– dall’albero delle feature, apro la parte "Riferimenti";


– seleziono i 3 piani → "Proprietà" → "Grafica" → "Linee e curve";
– colore: ciano; tipo linea: 1; spessore: 3 - 0,7mm.

1
• Prepariamo l’ambiente per posizionare il layout:

– mi posiziono sulla tendina delle viste possibili, in basso al centro,


e seleziono "Vista frontale";
– mi posiziono sul tipo di visualizzazione, in basso al centro, e
seleziono "Ombreggiatura con materiale".

• Inserisco il layout:

– "Avvia" → "Shape" → "Sketch Tracer";


– cliccare sul comando "Create an Immersive Sketch" posizionato
sulla destra;
– seleziono il file ".jpg" che desidero utilizzare come layout;
– mi compare un riferimento mobile, proverò ad impostarlo in mo-
do tale che l’asse x combacia con quello di un albero dell’assieme
(cliccando sull’origine è possibile spostarlo) e successivamente ne
definisco la lunghezza, cliccando sulla quota, così che risulti cor-
rettamente proporzionale a quella dell’albero. Nell’esercitazione
6, abbiamo scelto l’albero orizzontale e definito come lunghezza
230mm.

• Per rendere più facile il lavoro di modellazione, nella fase di schizzo,


aumento la trasparenza del layout.

– mi posiziono sull’albero delle feature, "Applicazioni" → "Painting


Gallery" → "Painting 1";
– tasto destro → "Proprietà" → "Grafica" → "Trasparenza" e se-
leziono un valore uguale o maggiore di 100.

• Esco dalla fase di "Sketch Tracer" e ritorno a quella di "Assembly


Design";

– "Avvia" → "Mechanical Design" → "Assembly Design".

• Entro nella parte "Riferimenti" e vado ad impostarne le componenti,


in particolare definirò l’asse orizzontale e verticale corrispondenti agli
assi dei due alberi (esercitazione 6).

– "Schizzo" → "Piano YZ" (frontale);


– comando "Linea" e mi posiziono coincidente con l’asse orizzontale;
– traccio quindi un asse che parte dall’origine fino a 10-15mm oltre
l’albero;
– definisco la lunghezza (240mm nel nostro caso) e poi, nonostante
sia già verde lo schizzo, vado a fissarlo tramite vincolo "Fissa"
perché non deve assolutamente muoversi.

2
– tasto destro sulla linea → "Oggetto Linea.1" → "Feature di emis-
sione".
Tale comando rende sempre visibile la linea, anche uscendo dal-
l’ambiente di schizzo.
– esco dallo "Schizzo";
– mi colloco nell’albero delle feature, quindi tasto destro sullo schiz-
zo appena creato → "Proprietà" → "Proprietà della feature" →
"Nome feature" → scrivere "Asse X" (in questo caso);
– ripeto lo stesso procedimento per l’altro asse.

Ora non mi occorre che creare tante parti quante sono quelle presenti
nell’assieme, non unificate!
Ad esempio:

• Doppio click su "Top - Down", così da ritornare nell’ambiente di As-


sembly Design;

• Tasto destro su "Top - Down" → "Componenti" → "Nuova Parte";

• Al messaggio di avviso che compare selezionare NO;

• Posizionarsi sulla "Vista frontale" e quindi aprire l’ambiente di "Schiz-


zo" selezionando il piano YZ.

Con il comando "Profilo", comincio a disegnare il contorno del carter,


tenendo conto che eventuali smussi e raccordi verranno fatti solo
successivamente.
Attenzione ad inserire le quote rispetto ai riferimenti principali.

• Quote intere e che siano quasi sovrapposte;

• Quota di distanza dai piani verticale e orizzontale del riferimento.

Quindi esco da "Schizzo" → "Albero" → selezionare asse di riferimento.


Abbiamo ottenuto la parte a cui andranno aggiunti eventuali raccordi,
smussi e fori.