Sei sulla pagina 1di 23

Sezione durto e coefficienti di interazione

Sezione ddurto
urto
Attenuazione di un fascio in condizioni di buona geometria
Coefficiente di attenuazione
Coefficiente di assorbimento di energia
Coefficiente di trasferimento di energia

Referenze:
R.K Hobbie, Intermediate Physics for Medicine and Biology,Springer
Verlag, 1997 (cap. 14)
M. Pelliccioni, Fondamenti fisici della radioprotezione, Pitagora Editrice,
1993
Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

Sezione durto
Linterazione di particelle cariche o neutre con la materia un processo
STATISTICO. Quando un fascio di fotoni incide su un atomo possono
avvenire processi diversi con probabilit differente.
Per un particolare processo o interazione la sezione durto unarea
efficace
ffi
proporzionale
i l alla
ll probabilit
b bilit che
h quell processo avvenga.
Consideriamo un fascio di fluenza (part. m-2) distribuito uniformemente
su unarea
un area S: N
N= S
n: numero medio di interazioni su un
atomo in S (media su molti esperimenti).

Per definizione: n/N = /S n = N/S


n=
= N/S fl
fluenza di particelle
ti ll incidenti
i id ti
n numero di particelle che interagiscono,
ovvero colpiscono larea
l area numero di interazioni/atomo bersaglio
Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

Sezione durto - dimensioni


m2/ bersaglio
24 cm2= 10-28
28 m2
[m2] , [barn]
1 barn = 10-24

Il bersaglio elementare pu essere:


-cristallo
-molecola
-atomo
-nucleo
nucleo
-p , n
-e, ,

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

Sezione durto
Quindi:

n numero di interazioni per bersaglio

/A p probabilit di interazione su di un bersaglio per una


fluenza di p
particelle

se avvengono pi tipi di interazione mutuamente esclusive:


=i = 1/ i pi

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

Sezione durto differenziale


numero di particelle diffuse in una data
direzione entro un angolo solido si definisce
la sezione durto differenziale:

d
o ( ) m 2sr 1 quindi :
d
d
d , ( )d m 2sr 1 [sr ] m 2
d

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

[ ]

Numero di bersagli
g
Fascio di fluenza ((x,y)
,y) pparallelo a z incide
su molti bersagli nellelemento di volume
dV=dx dy dz
T Numero di bersagli / dV
se ogni bersaglio interagisce indipendentemente
ed identicamente con il fascio (stessa ):
dn = numero medio di interazioni in dV T dx dy dz
= numero di bersagli probabilit di interazione
n =[ (x,y) dx dy] T dz
= N T dz numero totale medio di interazioni in dz
T : atomi o elettroni per unit di volume
Il volume V di massa V contiene V/A moli e NAV/ A atomi
T= NA/A (atomi m-3) o T= Z NA/A (elettroni m-3)
Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

Attenuazione di un fascio di fotoni


Fascio collimato su un assorbitore di densit .
Il rivelatore non raggiunto da fotoni che sono
stati assorbiti o deflessi: il fascio attenuato
dN/N= - (NA/ A)atomtotdz
attenuazione: include sia assorbimento
sia diffusione
ATOMTOT= ATOMPH

N(z) = N0 e-z
Fisica Medica
C.Peroni

+ ATOMC + ATOMCOH + ATOMP

= NA/A ATOMTOT [m-1]

(E < 10 MeV)

coefficiente di attenuazione

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

coefficiente di attenuazione lineare


= NA/A (ATOMPH+ATOMC+ATOMCOH+ATOMP) =
+ C + COH + k

carbonio

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

coefficiente di attenuazione lineare


= NA/A (ATOMPH+ATOMC+ATOMCOH+ATOMP) =
+ C + COH + k

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

Diffusione COERENTE, RAYLEIGH, O ELASTICA

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

10

Diffusione COERENTE, RAYLEIGH, O ELASTICA

Carbon

http://xdb.lbl.gov/Section3/Sec_3-1.html

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

11

Coefficiente di attenuazione lineare


= NA/A (ATOMPH+ATOMC+ATOMCOH+ATOMP) = + C + COH + k
coefficiente di attenuazione lineare
=1/

libero cammino medio

t 1/2 = -ln
l = 0.69315
0 69315 spessore emivalente
i l
SEV

t 1/10 = - ln 1/10 = 2.3026 spessore decivalente SDV

Un fascio che attraversa uno spessore t = n SEV (n SDV) viene attenuato


di un fattore 2n (10n)
SEV SDV comunemente usate in radioprotezione.
SEV,SDV
radioprotezione
Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

12

Esempio
p
Per fotoni da 0.1 a 3 MeV in H2O:
E (MeV)

t (cm)

0.1

05
0.5

10

18

per E = 0.1 MeV


1

MeV

N0 raggiunge 4cm, alcuni organi profondi

tutti gli organi nel torace e nelladdome vengono irradiati.

Acqua: Tessuto Equivalente (T.E.), di composizione assimilabile a


quella dei tessuti biologici
Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

13

Coefficiente di attenuazione massico


/ = NA /A [m2 kg-1, cm2 g-1] non dipende dalla densit dellassorbitore
Per lattenuazione: N = N0 e-(/)z con / = / + C/ + COH/ + k/
Effetto fotoelettrico:

APH

Z4 / = NA PH /A Z3 (A Z)

Effetto compton: AC = Cz C/ = NAC Z/A NAC costante


se Z/A cost.
Produzione di coppie: Ak Z2

Fisica Medica
C.Peroni

k/ Z

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

14

Unita di misura
,
/
- Ex. 1
Per il C
E=1MeV

A = 12.01 x 10-3 kg mol-1


12 01 g mol-11
12.01
= 1.269 bn/atom = 1.269 x 10-28 m2/atom
24 cm2/atom
1 269 x 10-24
1.269
/

= 2.000 x 103 kg m-3


2.000 g cm-3
(6.02 10 23 atom mol 1 )(1.269
1 269 10 -28 m 2 /atom)(2.0
/atom)(2 000 10 3 kg m 3 )
1
=
=
12
.
7
m
12.01 10 -3 kg mol -1
(6.02 10 23 atom mol 1 )(1.269 10 -24 cm 2 /atom)(2.000 g cm 3 )
1
=
=
0
.
127
cm
12.01 g mol -1
Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

15

Unita di misura , / - Ex. 1


/ =

12 7 m-1
12.7

= 6.35
6 35 x 10 3 m2 kg-1 S.I.
SI

2.000 x 103 kg m-3


/ = 0.127

cm-1

= 6.35 x 10-2 cm2 g-1 c.g.s.

2 000 g cm-33
2.000
= 1 / (/) = / = 1 / 6.35
6 35 x 10-2 g cm-2= 00.157
157 x 102 g cm-2
=15.7 g cm-2
P il Pb a 600 kkeV
Per
V /=0.102
/ 0 102 cm2 g-11
t1/2 = 0.693 /0.102 g cm-2 = 6.7 g cm-2 SEV
Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

16

- SEV - SDV

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

17

/
p
per materiali composti
p
((chimici o agglomerati)
gg
)
n = N dz N(i i i) dz : num. totale di interazioni in dz
su tutti i componenti i di massa mi
In V M = V
wi = mi/
numero totale di atomi della specie i in V:
Ti = miNA / Ai V = (wi/Ai)NA Ti numero totale di bersagli della specie i
in un composto contenente ai atomi di massa Ai : wi = ai Ai / Amol
i i= (( aii/Amol)
= (aii) NA/Amol

numero molecole pper unit di volume


sezione durto totale per la molecola

ii = (aii)

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

18

, / per materiali composti (chimici o agglomerati)


Regola di Bragg

Se ogni atomo del materiale interagisce indipendentemente


(approssimazione valida per E >> Elegame),
per un bersaglio composto di pi specie i :
/ = i i/i

Fisica Medica
C.Peroni

con i = mi / M = ai Ai/Amol

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

19

Coefficiente di trasferimento di energia


g massico
Misura la frazione di energia del fotone primario trasferita sotto forma di
energia cinetica di particelle cariche.
Per N fotoni monocromatici di energia E su un bersaglio sottile dz
dETR = E N TR dz
(analogamente a dN = N dz
TR/ = (1/NE)(dETR/dz)
/ = (1/NE)(dN/dz)
KERMA : Kinetic Energy Released in the Medium
K = dE TR/ dm
Per N fotoni monocromatici di E = h su unarea S
NE = S
con = fluenza di energia
g
dm = Sdz
K= dETR/dm = S TR dz / Sdz = TR/
Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

20

Contributi a TR
Per materiale di massa atomica A (unico elemento) fi la frazione media dell
energia del fotone trasferita nel processo i: fotoelettrico,
fotoelettrico compton,
compton produzione
di coppie (/ = NA/A):
TR/ = NA/A i fi i = NA/A ( f + cfc + kfk)

f = 1 -

;
h

Ee
fc =
h

2m e c 2
;
fk = 1
h
Fisica Medica
C.Peroni

energia media emessa per fluorescenza


( k,l wk(kEb lEb), wk : fluorescence yield)

E e energia media dellelettrone di rinculo

2mc2 energia di massa


Sezione d'urto e coefficienti di
interazione

21

Coefficiente di assorbimento di energia


g
Le particelle cariche prodotte nellinterazione possono perdere energia
per Bremmstrahlung, se ne tiene conto con il
coefficiente di assorbimento di energia massico: EN/ = TR/ (1 g)
g frazione
f i
di energia
i degli
d li elettroni
l tt i secondari
d i
convertita in fotoni nel mezzo.
Ee (degli elettroni secondari) diversa per i vari processi i:
EN/ = (NA/A) i fi i (1 gi)

en
dEassorbita
D=
= Kc =

dm

Fisica Medica
C.Peroni

per un
n fascio primario monocromatico di fotoni.
fotoni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

22

Relazione tra TR e EN
EN
1
TR

eg
e.g.

per energie dei secondari mc2, alti Z

h
0.5 Mev

10 MeV

0.96

Pb

0.97

0.74

elemento

Fisica Medica
C.Peroni

Sezione d'urto e coefficienti di


interazione

23