Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I
CAPEZZANO P.re - MONTEGGIORI - S. LUCIA
Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961
e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it
Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 656 11 MAGGIO 2014
IV SETTIMANA DI PASQUA - LITURGIA DELLE ORE IV SETTIMANA

IL BUON PASTORE CI CHIAMA PER NOME

Il buon pastore chiama le sue pecore, ciascuna per nome.
Non l'anonimato del gregge, ma nella sua bocca il mio nome proprio, il nome
dell'affetto, dell'unicit, dell'intimit, pronunciato come nessun altro sa fare. Sa che
il mio nome creatura che ha bisogno.
E le conduce fuori. Il nostro non un Dio dei recinti chiusi ma degli spazi aperti,
pastore di libert e di fiducia. E cammina davanti ad esse. Non un pastore di
retroguardie, ma una guida che apre cammini e inventa strade, davanti e non alle
spalle. Non un pastore che pungola, incalza, rimprovera per farsi seguire ma uno
che precede, e seduce con il suo andare, affascina con il suo esempio: pastore di
futuro.
Io sono la porta, Cristo passaggio, apertura, porta spalancata che si apre sulla
terra dell'amore leale, pi forte della morte; pi forte di tutte le prigioni, dove si
placa tutta la fame e la sete della storia.
E poi la conclusione: Sono venuto perch abbiano la vita e l'abbiano in
abbondanza. Non solo la vita necessaria, non solo la vita indispensabile, non solo
quel respiro, quel minimo senza il quale la vita non vita, ma la vita esuberante,
magnifica, eccessiva, vita che dirompe gli argini e sconfina.
Pienezza dell'umano il divino in noi, diventare figli di Dio: i quali non da sangue,
non da carne, ma da Dio sono nati. Diventare consapevoli di ci che gi siamo,
figli, e non c' parola che abbia pi vita dentro; realizzarlo in pienezza.
E questo significa diventare anch'io pastore di vita per il piccolo, per il pur minimo
gregge (la mia famiglia, la mia comunit, gli amici, cento persone con nome e
volto) che Lui ha affidato alle mie cure. Vocazione di Cristo e dell'uomo di essere
nella vita datori di vita.


LETTERA A GIUSEPPE
Dimmi, Giuseppe, quand' che hai conosciuto Maria?
Forse, un mattino di primavera, mentre tornava dalla fontana del villaggio, con
l'anfora sul capo e con la mano sul fianco snello come lo stelo di un fiordaliso?
O forse, un giorno di sabato, mentre con le fanciulle di Nazareth conversava in
disparte sotto l'arco della Sinagoga?
O forse, un meriggio d'estate, in un campo di grano, mentre, abbassando gli occhi
splendidi per non rivelare il pudore della povert, si adattava all'umiliante mestiere
di spigolatrice?
Quando ti ha ricambiato il sorriso e ti ha sfiorato il capo con la prima carezza, che
forse era la sua prima benedizione e tu non lo sapevi e poi, tu, nella notte, hai
intriso il cuscino con lacrime di felicit?
Ti scriveva lettere d'amore?
Forse s!
E il sorriso, con cui accompagni il cenno degli occhi verso l'armadio delle tinte e
delle vernici, mi fa capire che in uno di quei barattoli vuoti, che ormai non si aprono
pi, ne conservi ancora qualcuna!
Poi, una notte, hai preso il coraggio a due mani, sei andato sotto la sua finestra,
profumata di basilico e di menta, e le hai cantato, sommessamente, le strofe del
Cantico dei Cantici:
"Alzati, amica mia, mia bella e vieni!
Perch, ecco, l'inverno passato, cessata la pioggia e se n' andata.
I fiori sono apparsi nei campi, il tempo del canto tornato e la voce della tortora
ancora si fa sentire nella nostra campagna.
Il fico ha messo fuori i primi frutti e le viti fiorite spandono fragranza.
Alzati, amica mia, mia bella e vieni!
O mia colomba, che stai nelle fenditure della roccia, nei nascondigli dei dirupi,
mostrami il tuo viso, fammi sentire la tua voce, perch la tua voce soave e il tuo
viso leggiadro".
E la tua amica, la tua bella, la tua colomba si alzata davvero.
venuta sulla strada, facendoti trasalire.
Ti ha preso la mano nella sua e, mentre il cuore ti scoppiava nel petto, ti ha
confidato l, sotto le stelle, un grande segreto.
Solo tu, il sognatore, potevi capirla.
Ti ha parlato di Jahv, di un Angelo del Signore, di un Mistero nascosto nei secoli e
ora nascosto nel suo grembo, di un progetto pi grande dell'universo e pi alto del
firmamento, che vi sovrastava.
Poi, ti ha chiesto di uscire dalla sua vita, di dirle addio, e di dimenticarla per
sempre.
Fu, allora, che la stringesti per la prima volta al cuore e le dicesti tremando:
"Per te, rinuncio volentieri ai miei piani.
Voglio condividere i tuoi, Maria, purch mi faccia stare con te".
Lei ti rispose di s, e tu le sfiorasti il grembo con una carezza: era la tua prima
benedizione sulla Chiesa nascente.
E io penso che hai avuto pi coraggio tu a condividere il progetto di Maria, di
quanto ne abbia avuto lei a condividere il progetto del Signore.
Lei ha puntato tutto sull'onnipotenza del Creatore.
Tu hai scommesso tutto sulla fragilit di una creatura.
Lei ha avuto pi fede, ma tu hai avuto pi speranza.
La carit ha fatto il resto, in te e in lei.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Vergine dell'Annunciazione,
rendici, ti preghiamo, beati nella speranza,
insegnaci la vigilanza del cuore,
donaci l'amore premuroso della sposa,
la perseveranza dell'attesa,
la fortezza della croce.

Dilata il nostro spirito
perch nella trepidazione
dell'incontro definitivo
troviamo il coraggio di rinunciare
ai nostri piccoli orizzonti
per anticipare, in noi e negli altri,
la tenera e intima familiarit di Dio.
Ottienici, Madre, la gioia di gridare

con tutta la nostra vita:
"Vieni, Signore Ges, vieni, Signore
che sei risorto,
vieni nel tuo giorno senza tramonto
per mostrarci finalmente e per sempre il tuo volto".



CALENDARIO DELLA SETTIMANA

DOMENICA 11 MAGGIO
Sante Messe ore 8,30 - 11
Ore 10 a Santa Lucia - Ore 18 a Monteggiori
LUNEDI 12
Ore 21 Gruppi Giovanissimi Giovani
Ore 21 S. Messa presso lAltarino in via Fiaschetto
MARTEDI 13
Ore 21 S. Messa presso lAltarino in via Massoni
MERCOLEDI 14
Ore 21 S. Messa presso lAltarino in via Carraia
GIOVEDI 15
Ore 21 In Chiesa, Maria nel magistero.
Incontro zonale di preghiera. Siamo tutti invitati a partecipare.
Non verr recitato il rosario presso i vari altarini.
VENERDI 16
Ore 21 S. Messa presso lAltarino in Via Olivella
SABATO 17 MAGGIO
Ore 14,30 Pulizia della chiesa
Ore 14,30 Incontro con i ragazzi della Prima Comunione
Ore 16,30 Confessioni
Ore 18 Santa Messa Festiva
DOMENICA 11 MAGGIO
Sante Messe ore 8,30 - 11
Ore 10 a Santa Lucia - Ore 18 a Monteggiori
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
SONO RISORTI IN CRISTO:
Antognoli Martino - Lemmetti Federico
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA DI MONTENERO

Gioved 29 Maggio ci recheremo, in pellegrinaggio, alla
Madonna di Montenero.
La partenza alle 14,30 dal Piazzale degli Alpini.
Il costo del viaggio, comprendente anche la cena, di 35,00
10,00 da versare al momento delliscrizione