Sei sulla pagina 1di 3

)*(Stazione Celeste)

Dalla 3D alla 5D: da vittima a vincitore


Di LAUREN 18 febbraio 2013

Se Gennaio stato un orso, allora Febbraio ci ha servito l'anticristo. E, anche se io sto decisamente-forse scherzando, c' ironicamente un po' di verit dietro questa dichiarazione, nel senso che negli ultimi 15 giorni, circa, siamo stati spinti, tirati, trascinati e tutto tranne che picchiati, perch ci arrendessimo al nostro potere superiore, al cristo dentro di noi... anche se pu avere dato l'impressione e la sensazione che stessimo per morire. Questo si mostrato/si mostra in tutte le aree della nostra vita in cui stiamo ancora svolgendo il ruolo di vittima... quei luoghi dentro di noi in cui non abbiamo completamente reclamato il nostro potere creativo. In retrospettiva, penso che il periodo di grande espansione a cui si riferiva l'ACP nel messaggio precedente non fosse proprio il genere di espansione che io speravo... successo, ma con una pietra in faccia. Per me personalmente, la chiarezza di quello che stava realmente avvenendo, ovviamente, non mi arrivata fino a dopo la tortura, ma la consapevolezza ha iniziato a ribollire tutto intorno a me, dopo aver postato un articolo sul blog, 3 giorni fa, intitolato Far uscire il vapore. Quel messaggio sul blog, che dapprima pensavo fosse solo una spontanea, auto-indulgente, pubblica dimostrazione di apatia e di disgusto per il percorso di ascensione (leggi: me stessa), si rivelato un bellissimo riflesso delle nostre proiezioni collettive, nel senso che ha davvero aiutato a scavare, esporre, riconoscere, superare & rilasciare... in questo ordine... enormi pezzi della nostra mancanza di potere.

Vedere le mie stesse parole e poi le reazioni di tutte le persone meravigliose della comunit di Think With Your Heart, ha davvero fatto scaturire un'enorme quantit di chiarezza (almeno per me) sui modi in cui noi (il noi regale) dobbiamo reclamare il nostro pieno potere di creatori del nostro universo. (Nota a margine: Mark Twain una volta disse... Solo i re, i presidenti, gli editori e le persone con il verme solitario hanno il diritto di usare il noi editoriale (regale). Non comico?) Parlando di proiezioni... ogni volta che penso di poter essere, anche solo lontanamente perspicace, Stephanie Azaria surclassa la mia pensata con qualche commento cristallino che scardina la porta della mia logica e mi apre ad un nuovo mondo, un nuovo paradigma di pensiero. Una volta, in un report meteo, disse qualcosa del genere nella 3D, il nostro mondo esteriore una proiezione... nella 5D un riflesso. Brillante, no? Naturalmente ... perch nella 3D creiamo il nostro mondo mediante i filtri dei nostri aspetti inconsci... proiettando i nostri aspetti non reclamati (ombre) sul nostro ambiente esterno (persone, luoghi, cose), cos da poter VEDERE noi stessi chiaramente / da illuminare qualsiasi oscurit. Nella 5D, dove tutti siamo illuminati dall'interno e non gettiamo ombre... il nostro mondo diventa un riflesso di dove, quando e come esprimiamo (consciamente) la nostra energia nel mondo. In altre parole, nella 5D noi sappiamo e, dunque, possiamo vedere noi stessi in ogni cosa, in ognUno, il che ci conferisce la responsabilit assoluta dell'assumersi la responsabilit per tutto. Da Vittima a Vincitore. Ed proprio qui che ci troviamo adesso. Stiamo elaborando alcune importanti imperfezioni di base... ripulendo, aprendo e raffinando quella che gli invisibili chiamano la nostra centrale elettrica. Si riferiscono al nostro plesso solare, nel senso che noi trasmettiamo costantemente dei segnali, da questa stazione, per attirare o per respingere i nostri sogni pi selvaggi, tutti basati sulla quantit di potere personale (leggi: responsabilit) che siamo intenzionati a reclamare per creare o.g.n.i. aspetto della nostra vita. Ecco cosa significa diventare il nucleo del nostro mondo. Quando NOI diventiamo il punto centrale intorno a cui ruota tutta la vita, solo allora capiamo, in modo empirico, come tutto, nel nostro mondo, solamente un'estensione della nostra creazione. I Passi Successivi Ok, allora... e adesso? Un paio di cose che mi sento dire sono che, d'ora in poi, fino all'equinozio, continueremo ad essere incoraggiati, sostenuti (leggi: forzati) ad assumere la piena responsabilit di ogni singola sacca di vittimismo rimasta nelle nostre vite e nel sistema del nostro corpo.

Senza eccezioni. E questo comprende la nostra storia di ascensione. Non possiamo essere liberi dal processo di ascensione se siamo ancora concentrati sulla sua storia e sto ricevendo un sacco di suggerimenti sul fatto che adesso possiamo efficacemente spostare lo slancio dei nostri pensieri oltre l'ascensione, sulla fase che cosa vogliamo creare in questa nuova energia. I nostri corpi si stanno ancora mettendo in pari, s... almeno questo dimostra in che modo percepiamo questo passaggio del tempo...ma ho l'impressione che la velocit con cui avviene questo processo cellulare riguardi parecchio il dove si trovano i nostri pensieri. Oltretutto, se la prossima fase tutta sulla (co)creazione fisica, allora l che i nostri pensieri devono essere, proprio ora, per magnetizzare verso di noi questa realt. Per chi ha finito con il sollevamento pesi, mi dicono anche che il periodo da qui all'equinozio sar pi che un semplice periodo di preparazione... l'immagine che mi danno quella di prepararsi per la nascita di un nuovo figlio, che viene portato a casa per la prima volta, con la necessit che tutto sia organizzato, sistemato, strutturato, semplificato e in ordine, in modo che, quando il bambino arriva possiamo essere sufficientemente organizzati per trascorrere tutto il nostro tempo con la sua preziosit.

Expect Miracles, Inc. 2012 Tutti i diritti riservati. E consentito copiare e diffondere SOLO LA VERSIONE GRATUITA del Report 5D, a condizione che il contenuto rimanga integro, intatto, che venga citato lautore e che sia distribuito in forma gratuita.

Object 1

Object 2