Sei sulla pagina 1di 1

20 domenica 25 novembre 2012

LAVVERTIMENTO

Trento
Mail del direttore Flor a tutti i dipendenti: Sar punito chi viola le norme

l'Adige
POLITICA

Intrusioni nelle cartelle dei pazienti


Troppi curiosi tra i dipendenti dellAzienda sanitaria. Troppe incursioni non giustificate nelle cartelle cliniche dei pazienti. La delicatissima cassaforte di dati che contiene tutti i dati sanitari dei pazienti trentini rischia di essere quotidianamente illecitamente violata. Ecco allora che il direttore Luciano Flor ha deciso di correre ai ripari inviando a tutti i dipdenti una mail nella quale mette in guardia di fronte a possibili violazioni della normativa sullaccesso ai dati sensibili dei pazienti. Si sono recentemente verificati casi di operatori (in specie personale sanitario) che hanno indebitamente acceduto tramite gli applicativi informatici aziendali alla documentazione sanitaria digitale di pazienti per finalit estranee al profilo autorizzativo di pertinenza, in quanto palesemente non giustificate da attivit inerenti il percorso di cura del paziente, si legge nella missiva di Luciano Flor. Ci - prosegue la lettera - ha comportato, a seguito di verifiche puntuali sugli accessi condotte dallAzienda su richiesta degli interessati ai sensi della violazione della privacy, ladozione di sanzioni disciplinari per gli autori delle violazioni riscontrate e linoltro di richieste risarcitorie allamministrazione, in quanto patrimonialmente responsabile per le violazioni dei propri dipendenti. Per evitare che simili fatti si ripetano il direttore chiede ad ogni dipendente
G2112412

Magnani presenta il suo movimento


Non ci interessano i nomi noti, non abbiamo fretta, vogliamo aprire un dibattito sulla quotidianit. Lo chiarisce Mario Magnani, consigliere provinciale del gruppo misto, nel presentare lAssociazione culturale Comunit (Acc), nata lo scorso aprile con lintento di promuovere iniziative e creare dibattito anche in rete. Non voglio usare lassociazione come trampolino di lancio per una ricandidatura in consiglio provinciale assicura. Giorgio Ciresa (nella foto), ex vicepresidente della Comunit di Fiemme e coordinatore provinciale di Acc, sottolinea come lassociazione cerchi di mettere le persone di fronte alle loro responsabilit. Molto critico nei confronti del Governo Monti, evidenzia la necessit di farsi sentire in modo diverso rispetto a quanto fa il Movimento 5 Stelle. Lobiettivo quello di creare un contenitore politico, non guidato da motivazioni di potere.

di tenere una condotta corretta e rispettosa della riservatezza degli accessi ai dati e invita i direttori dei diversi reparti e le caposala a esercitare la massima vigilanza. Non solo, il direttore avverte anche che saranno attivate forme di controllo a campione per verificare la correttezza dellutilizzo dei sistemi di gestione della documentazione sanitaria. Nel caso lAzienda dovesse riscontrare violazioni queste saranno perseguite con severit sul piano disciplinare e inoltre saranno addebitate ai responsabili gli eventuali esborsi sostenuti dallAzienda a titolo risarcitorio. Si tratta di violazioni che in alcuni casi possono rientrare nelle condotte penalmente perseguibili e anche di questo Flor mette in guardia nella mail. Linformatizzazione dei dati con la possibilit per medici e personale sanitario di poter visionare cartella clinica, esami, radiografie dei pazienti da qualsiasi computer con linserimento di una password comporta da una parte una facilitazione di rapporti, dallaltra il rischio di violazione della privacy. Si parla di 15 milioni di informazioni sanitarie nel sistema dellAzienda sanitaria trentina e di almeno 10 mila accessi al giorno a queste. Tra medici, infermieri e medici di medicina generale (che comunque possono vedere solo gli esiti degli accertamenti dei loro pazienti, ndr), sono circa 3.500 i professionisti che possono prendere visione di questi dati sanitari.

Dalpr eletto guida di tutti gli Schtzen


Come da previsioni, lassemblea dei tre Bund degli Schtzen del Tirolo storico, ieri a Bressanone ha incoronato Paolo Dalpr presidente dei cappelli piumati di Nord Tirolo, Tirolo altoatesino e Trentino. Unelezione storica, perch mai un trentino aveva ricoperto questa carica, che ha durata annuale. Unelezione significativa ancor pi perch arrivata con unampia condivisione: A Bressanone erano presenti diciannove delegati per ciascuno dei tre Bund, e ho ricevuto il consenso di 56 delegati su 57: sono stato eletto praticamente allunanimit. una responsabilit molto importante e mi onora. Un altro passaggio importante per me partito dalla mia Folgaria e arrivato a guidare prima la sezione, poi a diventare comandante provinciale e ora anche quello di tutti gli Schtzen. Al di l del risultato personale, Dalpr soddisfatto anche per il riconoscimento che la sua elezione porta anche a tutto il movimento provinciale: Gli Schtzen trentini non hanno mai avuto il ruolo che si meritano, spesso siamo stati visti come Schtzen a met dai cugini austriaci e altoatesini. Ecco, credo che con questo voto sia il tempo di accantonare una volta per tutte le chiacchere e guardare al valore del nostro movimento, che non ha nulla meno di quelli altoatesini e tirolesi. Paolo Dalpr, alla guida dei cappelli piumati trantini dallanno scorso dopo aver guidato la sezione di Folgaria dal 2004, ora dovr mediare tra le differenti sensibilit presenti nel movimento, ma la mia conoscenza del tedesco mi aiuter, cos come stata fondamentale per lelezione. E poi sono un uomo affidabile: ein Mann, ein Wort.