Sei sulla pagina 1di 1

TRAME E ORDITI

Giulia guard fuori dalla finestra della sua camera, le barche ormeggiate lungo il porto si muovevano lentamente. Dopo un accenno di sbadiglio il suo sguardo si ferm sulla lontana baia a Luna di Portofino, in quel preciso istante cap che la sua vita stava mutando troppo velocemente e che non avrebbe pi rivisto quel luogo. Nel riordinare la libreria trov un album di foto di famiglia e inizi a sfogliarlo, il tempo scarseggiava ma chiunque avrebbe indugiato su una memoria ritrovata. Tante volte aveva guardato quegli scatti da piccola, davanti ai suoi occhi cera un ritratto dellItalia degli anni 70, trov una foto di sua madre da giovane, ad attrarre la sua attenzione fu soprattutto una fotografia che la ritraeva con quel paio di pantaloni portofino che amava e un maglioncino leggero, al collo aveva limmancabile foulard. La ragazza prese la foto e la mise nel libro che stava leggendo, il cellulare la richiam al presente; guard distratta lorologio e vide che si era fatto tardi, le amiche stavano aspettando decise quindi di cambiarsi velocemente, nellarmadio trov il maglioncino della foto, era bianco panna e sembrava nuovo, nellindossarlo sent la sua pelle avvolta da cashmere quasi impalpabile ma soprattutto si sent elegante come la madre. Usc dal portone di casa e laria fresca del mare la raggiunse risvegliando in lei mille ricordi dinfanzia, incontr le altre ragazze nellelegante bar in riva al mare. Era con le amiche da forse unora quando un cameriere le port un delicato tovagliolo con unorchidea disegnata sopra, opera di un giovane seduto in un tavolo alle sue spalle, le amiche consigliarono a Giulia di andare da lui e cos fece. I due si alzarono dal tavolo del bar che il Sole era tramontato, il faro aveva gi iniziato a mandare messaggi di luce alle navi, decisero di passeggiare per Portofino per raggiungere lauto del ragazzo e infine casa sua. Sorseggiando un bicchiere di vino lei guard con ammirazione i quadri che invadevano in modo caotico gli spazi, lui era sempre stato un abile pittore. Giulia lo baci al chiaro di Luna. La luce del Sole invase lentamente la stanza e lei si svegli sola nel candido letto, dalle ampie vetrate poteva vedere il mare farsi spuma sugli scogli, sulle lenzuola trov unorchidea e il maglione con il suo ritratto dipinto sopra, non si arrabbi e si strinse a esso, che ormai era ricordo del suo presente e del passato, un tessuto prezioso era diventato la tela perfetta in una notte indimenticabile.