Sei sulla pagina 1di 1

Lettera aperta in risposta alle righe pubblicate il 10/09/2012 Con grande amarezza, sconforto e delusione mi accingo a dover fare

chiarezza sulla futile, inconsistente, speculatoria, strumentale ed artefatta questione. Provo profonda compassione e pena per l'autore di queste righe il quale credo certamente sar pervaso da forti complessi di inferiorit e disistima professionale per perdere del tempo e sprecare energie preziose (che potrebbero essere utilizzate per cose ben pi nobili) e giungere al punto di partorire un prodotto "giornalistico" di cos basso, basso profilo, che nulla ha a che vedere con il diritto/dovere d'informazione. L'unico vero scopo quello di ledere l'immagine di un individuo. A scanso di equivoci pensa bene di ornare il tutto con un ultimo atto di vilt (credendo forse di tutelarsi) non firmando lo scritto. veniamo ai fatti... - Il sottoscritto non stato chiamato o invitato da alcun Presidente o alcuna personalit a sostituire nessuno, quindi, se non si chiamati a sostituire, semplicemente non si sostituisce, e tra laltro l'unico ad avere potere di delega verso il sostituto colui che deve essere sostituito e non mi pare di aver visto alcun atto di delega del presidente nei miei confronti, quindi, se per il Presidente non sono il suo vicario non vedo come possa arbitrariamente diventarlo per magia di uno scrittore di blog. Tra laltro, se fossi stato chiamato a rappresentare il Consiglio Comunale non sarei stato certo in quella posizione ma al fianco del Vice Sindaco e non defilato all'esterno della compagine delle autorit, completamente ignaro e disinteressato all'obbiettivo. - Il sottoscritto, come il comitato del resto, (quindi sia io che mio padre) non era a conoscenza delle procedure e delle dinamiche di invito formale alle autorit in quanto tali espletamenti burocratici sono, per chi non lo sapesse, compito dell' amministratore e responsabile parrocchiale di riferimento. Sono altres fortemente dispiaciuto che, come si evince dalle righe sopra, il Presidente non abbia ricevuto invito formale e che per questo sia stato assente alle funzioni, tutti lo aspettavamo. La verit, invece, qual' ?... E' che si architettata scientificamente una bombetta di immondizia mediatica basata su supposizioni, su apprese supposte deduzioni, sul nulla e sull' effimero col solo scopo di infamare una persona, che visto il ruolo pubblico ci pu anche stare, nei limiti del decoro, e negli ambiti di competenza... che mi si attacchi per decisioni o iniziative politiche sapr rispondere a modo, caro tizio gherardi piuttosto che amico Anzaldi vi aspetto sempre in consiglio per confrontarci su temi politici che interessano la nostra comunit e non su aria fritta. Ma quel che peggio l'atto vile di colpire la dignit di culto e devozione(il sottoscritto stato battezzato in quella chiesetta innanzi a quella effigie ed ad ella consacrato) di un uomo, che l era(come lo stato del resto da decenni) per onorare tale devozione, e della sua famiglia da generazioni servitrice della chiesa ed un gruppo di persone (il comitato di cui il sottoscritto fa parte) che con grande impegno e devozione, nonostante i bastoni tra le ruote quest'anno siano arrivati da tutte le parti, ha portato alla luce per l'ennesima volta una fede ed una tradizione antica che stava lentamente perdendosi solo perch evidentemente riuscita troppo bene ed ha trovato forte riscontro e apprezzamento tra la popolazione... ...evidentemente questo a qualche "politicante ascaro vecchio stampo" che, ...in aria di campagna elettorale l avrebbe indegnamente voluto essere, attaccato al potere come una sanguisuga ha dato un pelo di fastidio. ...concluderei con un detto delle nostre parti che racchiude in se il senso di questa pagliacciata. "U LUPU I MALA CUSCIENZA COMU OPERA ACCUSSI PENSA" Il Consigliere dopposizione GIUSEPPE FRAZZETTO

Interessi correlati