Sei sulla pagina 1di 1

IL CENTRO SPORTIVO DI METANOPOLI

RISCHIA DI CHIUDERE
Un bene così importante, di proprietà della città e gestito dalla
società GISM, è nel caos…
… e il sindaco lascia precipitare la situazione
• Il 10 gennaio scorso i cittadini si sono ritrovati con l’acqua fredda e con le porte
chiuse di piscina e impianti sportivi; ora alcune attività sono parzialmente riprese, ma
per la piscina non si vedono spiragli.

• La gente ha pagato i corsi e non li può frequentare, ma – quel che è peggio – nessuno
sa dire se e quando il disagio finirà.

Cosa ha fatto l’Amministrazione Comunale per evitare tutto questo?


• Il Sindaco Dompè, che dovrebbe intervenire per mediare e risolvere qualunque
controversia tocchi gli interessi della comunità, non solo non è intervenuto per
tutelare i cittadini e il centro di proprietà comunale, ma – senza diramare nessun tipo
di comunicazione - ha lavorato nell’ombra (lasciando all’oscuro anche l’Assessore
allo Sport, poi cacciato in maniera pretestuosa) per far chiudere il centro e cambiarne
la gestione. Ma quando questo avverrà, a chi intende affidarla e con quali garanzie di
servizi, non è dato sapere.

• I gruppi consiliari di minoranza hanno richiesto un Consiglio Comunale aperto


urgente per avere le informazioni necessarie, prima di tutto dal Sindaco ma anche
dagli altri interlocutori della vicenda e dai cittadini fruitori del servizio.

• Il Consiglio aperto è stato convocato per fine mese (alla faccia dell’urgenza!!) perché
prima se ne terrà un altro – lunedì 21 gennaio - in cui il Sindaco, bontà sua,
relazionerà sugli eventi. I consiglieri (ma solo loro) potranno esprimersi al riguardo,
mentre il pubblico potrà solo stare a guardare.

Ciò non toglie che sarà importante esserci; partecipate numerosi!


L’APPUNTAMENTO E’ PER LUNEDI’ 21 GENNAIO, ORE 20.30