Goditi milioni di eBook, audiolibri, riviste e tanto altro ancora con una prova gratuita

Solo $11.99/mese al termine del periodo di prova. Cancella quando vuoi.

Cani & Razze Canine - Vol. II
Cani & Razze Canine - Vol. III
Cani & Razze Canine - Vol. I
Serie di e-book14 titoli

Cinotecnia

Valutazione: 0 su 5 stelle

()

Info su questa serie

Questo è il terzo volume digitale di un'opera destinata ai cinofili: persone che vivono nel mondo dei cani e delle razze canine e che si appassionano ad esse.
L'opera raccoglie schemi, diagrammi, definizioni, classificazioni, elenchi e tavole sinottiche attinenti il mondo della «tecnologia canina», intesa come l'insieme delle materie tecniche e scientifiche che riguardano i cani e le razze canine. 
Il testo è solo parzialmente strutturato in forma discorsiva, spesso è costruito per agevolarne un uso in consultazione.
Il terzo volume si occupa:
– di etologia intesa in senso lato (con esame di argomenti fondamentali come la sua storia e la sua evoluzione, il comportamento e le sue cause, l'istinto e l'apprendimento, i comportamenti sociali e altri meccanismi di base);
– di aspetti terminologici (con un glossario misto – italiano e inglese – sul gergo utilizzato dalle varie materie cinotecniche);
– di riferimenti bibliografici (con indicazioni utili al reperimento della documentazione tecnico-scientifica sulle materie discusse);
– delle fonti di riferimento (con un elenco – suddiviso per materia – delle monografie, degli articoli, dei materiali multimediali e dei riferimenti telematici – Internet – utilizzati o consultati per la realizzazione dei tre volumi dell'opera).
LinguaItaliano
Data di uscita26 ott 2015
Cani & Razze Canine - Vol. II
Cani & Razze Canine - Vol. III
Cani & Razze Canine - Vol. I

Titoli di questa serie (14)

  • Cani & Razze Canine - Vol. I
    Cani & Razze Canine - Vol. I
    Cani & Razze Canine - Vol. I

    Questo è un testo sui cani e sulle problematiche che si incontrano nel valutare forma e funzione dei soggetti appartenenti alle diverse razze canine. I contenuti sono dedicati principalmente – ma non esclusivamente – alle connessioni tra conformazione strutturale e produzione di un efficiente movimento, che rappresenta l’attività fisica fondamentale per una esistenza sana e per lo svolgimento di qualsiasi altro tipo di prestazione utilitaristica. L’esistenza di problemi legati al riconoscimento di una corretta morfologia legata al tipo di prestazioni motorie richieste alle singole razze è ampiamente dimostrata dalla diversità strutturale, talvolta notevole, dei soggetti che sono sottoposti alla sola selezione esteriore ed estetica, rispetto a quelli che provengono da una selezione puramente prestazionale attuata mediante il ripetuto accoppiamento tra i migliori perfomers, secondo il vecchio motto anglosassone «put the best into the best». Quanto scritto in questo libro cerca, quindi, di fornire dati e motivazioni che supportino il giudizio morfologico e funzionale, per fini selettivi, ma intende, soprattutto, fornire al Lettore degli strumenti di approfondimento.

  • Cani & Razze Canine - Vol. II
    Cani & Razze Canine - Vol. II
    Cani & Razze Canine - Vol. II

    Quando fu pubblicato il primo volume di Cani e razze canine molti Lettori osservarono che i concetti contenuti nel medesimo testo sarebbero stati maggiormente fruibili se le nozioni riguardanti struttura e conformazione fossero state debitamente trattate in apposite parti. Con il secondo volume di "Cani e Razze Canine" l’intento è proprio quello di esporre in un volume a sé stante i contenuti di tipo strutturale che riguardano la valutazione morfologica delle razze canine e che uniti a quelli di tipo dinamico – già discussi nel primo volume – forniscono un approccio complessivo al giudizio cinotecnico. Vengono comunque omessi i concetti basilari provenienti da matematica, fisica, chimica, genetica, istologia, anatomia, e biologia che si danno per acquisiti – con il possesso di un livello medio di istruzione – essendo impossibile compendiarli senza compromettere la schematicità e la linearità di esposizione dei concetti. A questo scopo è stata curata una parte didascalica che schematizzi e illustri nel dettaglio la conformazione esteriore delle razze – mediante schemi e tabelle inseriti nello svolgimento del testo – con l’intento di facilitarne comprensione e fruibilità da parte di chiunque. Le tavole anatomiche di dettaglio e tutte le fonti e le metodologie di ricerca delle stesse sono state invece inserite nel terzo volume.

  • Cani & Razze Canine - Vol. III
    Cani & Razze Canine - Vol. III
    Cani & Razze Canine - Vol. III

    Dopo più di dieci anni dall'uscita della prima edizione a stampa di «Cani & Razze Canine» esce ora la prima edizione digitale dell'opera. Molto tempo è passato da allora e ancor più da quando inziarono le ricerche per il testo, nel Marzo del 1983. Il lavoro è stato realizzato per venire incontro alle esigenze di molti Lettori, che mi invitavano a fornire un'edizione digitale del testo per il suo utilizzo mediante le ormai diffuse tecnologie informatiche. La versione digitale completa è costituita da tutti tre i volumi che costituiscono la seconda edizione a stampa. Il file è stato compilato in formato ePub, ritenendo che questo standard possa agevolmente essere fruito e - se necessario - agevolmente convertito, per la lettura su qualsiasi dispositivo di lettura: smartphone, tablet, e-reader o monitor di computer. La realizzazione non è stata semplice, in un ambiente in cui gli standard software e hardware sono in continua evoluzione. Lo sforzo è stato quello di rappresentare i contenuti nella maniera più «liquida» possibile per adattarla a qualsiasi mezzo, con il solo uso di testo e immagini ed evitando l'inserimento di elementi grafici strutturati (tabelle, grafici, formule) che potessero impedirne la corretta riproduzione. Spero che alla fine le scelte tecnico-redazionali abbiano reso il più agevole possibile l'accesso ai contenuti. Questo terzo volume contiene le tavole anatomiche di dettaglio a supporto dei primi due volumi nonché le metodologie di ricerca bibliografica e l'elenco per settori delle fonti e dei riferimenti utilizzati nello sviluppo dell'opera. Si ricorda che il primo volume è principalmente dedicato alla morfologia funzionale delle razze mentre il secondo è prevalentemente dedicato alla struttura, alla conformazione, alla tipizzazione e all'analisi valutativa dei soggetti.

  • Guida alle Fonti in Cinotecnia
    Guida alle Fonti in Cinotecnia
    Guida alle Fonti in Cinotecnia

    Questa sintetica guida è stata scritta per orientare chi volesse avvicinare lo studio della cinotecnia con approccio plurilingue, prevalentemente nelle lingue europee più diffuse. I testi e il restante materiale sono sostanzialmente suddivisi per argomento e per lingua. Talora i testi indicati non risultano più a catalogo delle singole case editrici – a volte non esistono più neppure gli editori stessi – ma in genere i testi sono rinvenibili presso le grandi biblioteca nazionali o presso le librerie più fornite. Purtroppo non esistono in Italia biblioteche pubbliche specializzate sulla materia con un servizio di consultazione degno di questo nome; pertanto siamo nell’ambito del «fai da te» se non addirittura in quello del collezionismo bibliofilo. Esistono alcune associazioni o fondazioni private che possiedono una biblioteca di testi tecnici in genere accessibili ai soli soci a cui eventualmente rivolgersi, ma la risposta dipende ovviamente dai proprietari o responsabili delle medesime. Si spera che questa guida possa essere utile come primo indicatore sui materiali esistenti.

  • Prontuario di Cinometria
    Prontuario di Cinometria
    Prontuario di Cinometria

    La necessità di classificare un insieme di elementi nasce ogni qualvolta ci si trovi a gestire gruppi costituiti da numerosi elementi. Si rende allora evidente l’esigenza di suddividere gli elementi in gruppi più piccoli per migliorarne la gestione. In questo testo si parla – prevalentemente – di misure e proporzioni rilevabili nei cani e di come utilizzarle ai fini della descrizione e della classificazione delle razze canine. Nei limiti del possible si è cercato di illustrare concetti e operazioni mediante un abbondante apparato iconografico, sperando che lo stesso faciliti la loro corretta comprensione. Tutto quanto contenuto in questo testo si riferisce all’aspetto dei vari soggetti e non alla loro funzione, tanto meno alla loro funzionalità. Semplicemente si è voluto radunare in una unica sede – per comodità di consultazione – tutta una serie di dati relativi alle «misure» che possono tornare utili nella schedatura dei vari soggetti per le più diverse finalità: classificazione, allevamento, selezione o altro.

  • Princìpi di Locomozione
    Princìpi di Locomozione
    Princìpi di Locomozione

    La locomozione è l’atto di spostarsi da un posto all’altro cioè la capacità di muoversi, di percorrere lo spazio. L’apprezzamento del c.d. «movimento» – il modo di produrre locomozione da parte del singolo individuo – è uno degli aspetti fondamentali nella valutazione morfofunzionale delle razze canine. Qualsiasi razza destinata a una funzione operativa dovrebbe possedere un modo di trottare che denoti efficienza rispetto a quella funzione. Poiché le razze canine hanno funzioni diverse, inclusa quella di piacere alla gente, ci si dovrebbero attendere diversi modi di trottare. L’applicazione di un modo unico di trottare a tutte le razze non ha un fondamento logico. È ridicolo pensare che tutto ciò che necessita conoscere per giudicare correttamente un soggetto siano i principi del trotto «ideale»; con tale atteggiamento si introduce solo il pericolo di ritrovarsi con soggetti di tutte le razze che tendono al trotto di resistenza (il c.d. «trotto ideale») – anche quando non dovrebbero – alimentando così un progressivo deterioramento delle razze. Poiché l’efficienza nella locomozione è essenziale per la sopravvivenza degli animali selvaggi ma non per quelli domestici, esiste l’eventualità di proteggere e riprodurre ciò che non durerebbe allo stato selvaggio. Esistono ora studi più recenti che si fondano su test e misurazioni che hanno corretto molti criteri di giudizio «tradizionali» sul movimento dei cani. L’intento è quello di evidenziare solo ciò che può essere provato e dimostrarsi funzionalmente corretto per la locomozione, ma non è detto che quello che è funzionalmente corretto sia ciò che vince in esposizione o sia contenuto nello standard. Poiché sino a tempi recenti non erano disponibili risultati di prove che stabilissero i limiti delle caratteristiche fisiche desiderabili per la locomozione, le affermazioni che troviamo negli scritti in materia di movimento sono delle mere opinioni, non dei fatti.

  • Compendio di Terminologia - Vol. I
    Compendio di Terminologia - Vol. I
    Compendio di Terminologia - Vol. I

    In questo manuale sono contenute – in forma schematizzata e, dove possibile, illustrata – le descrizioni morfologiche delle varie regioni anatomiche esterne del corpo di un cane. In un volume separato sono anche approfondite le descrizioni del pelo, del colore e delle particolarità dei mantelli, sempre con criterio anatomo-topografico. Ci sono solo le cose essenziali sinteticamente descritte, riepilogate e illustrate. Vi sono anche riportati alcuni cenni utili alla classificazione delle varie regioni corporee, senza entrare nel dettaglio di un trattato di cinometria o di morfotipologia. Il manuale sarà utile specialmente a chi cerca risposte immediate e a chi vuole farsi un'idea della variabilità dell’aspetto esteriore delle razze canine e del particolare lessico utilizzato per la sua descrizione.

  • Compendio di Terminologia - Vol. II
    Compendio di Terminologia - Vol. II
    Compendio di Terminologia - Vol. II

    In questo manuale sono contenute – in forma schematizzata e, dove possibile, illustrata – le descrizioni morfologiche delle varie regioni anatomiche esterne del corpo di un cane. In un volume separato sono anche approfondite le descrizioni del pelo, del colore e delle particolarità dei mantelli, sempre con criterio anatomo-topografico. Ci sono solo le cose essenziali sinteticamente descritte, riepilogate e illustrate. Vi sono anche riportati alcuni cenni utili alla classificazione delle varie regioni corporee, senza entrare nel dettaglio di un trattato di cinometria o di morfotipologia. Il manuale sarà utile specialmente a chi cerca risposte immediate e a chi vuole farsi un'idea della variabilità dell’aspetto esteriore delle razze canine e del particolare lessico utilizzato per la sua descrizione.

  • Compendio di Terminologia - Vol. III
    Compendio di Terminologia - Vol. III
    Compendio di Terminologia - Vol. III

    In questo manuale sono contenute – in forma schematizzata e, dove possibile, illustrata – le descrizioni morfologiche delle varie regioni anatomiche esterne del corpo di un cane. In un volume separato sono anche approfondite le descrizioni del pelo, del colore e delle particolarità dei mantelli, sempre con criterio anatomo-topografico. Ci sono solo le cose essenziali sinteticamente descritte, riepilogate e illustrate. Vi sono anche riportati alcuni cenni utili alla classificazione delle varie regioni corporee, senza entrare nel dettaglio di un trattato di cinometria o di morfotipologia. Il manuale sarà utile specialmente a chi cerca risposte immediate e a chi vuole farsi un'idea della variabilità dell’aspetto esteriore delle razze canine e del particolare lessico utilizzato per la sua descrizione.

  • Canalogo
    Canalogo
    Canalogo

    Questo testo segue una vecchia tradizione della cinotecnia italiana, il cui esempio più conosciuto è senz'altro l'opera intitolata «Il cane si muove», testo uscito in tempi diversi e in più edizioni, scritto da Franco Bonetti e Walter Gorrieri, autori a cui va il doveroso ricordo dello scrivente. I temi trattati sono sostanzialmente legati alla struttura del sistema locomotore del cane nei suoi principali apparati: osseo, articolare e muscolare con cenni alle strutture di contorno come fasce, borse, guaine tendinee, legamenti e sesamoidi. Il criterio di esposizione è quello topografico con riferimento alle azioni prodotte dalle singole strutture sui vari distretti anatomici del cane. Sostanzialmente si tratta di un «catalogo» relativo al cane − un «canalogo», appunto, come dice il titolo stesso con un gioco di parole sulla terminologia utilizzata − che passa in rassegna le varie unità operative che consentono o contribuiscono ai movimenti e alla locomozione dell'animale, siano esse ossa, articolazioni o muscoli. Il testo è sostanzialmente un'opera di agevole consultazione pensata specificatamente per il mondo della cinotecnia.

  • Le nuove regole FCI dell'agility (valide dal 1° gennaio 2018).: The new FCI Agility Regulations (in force since January 1st, 2018).
    Le nuove regole FCI dell'agility (valide dal 1° gennaio 2018).: The new FCI Agility Regulations (in force since January 1st, 2018).
    Le nuove regole FCI dell'agility (valide dal 1° gennaio 2018).: The new FCI Agility Regulations (in force since January 1st, 2018).

    Dal 1° gennaio 2018 entrerà in vigore il nuovo regolamento FCI dell'Agility. Per tutti gli appassionati e gli addetti all'organizzazione delle manifestazioni vengono riportate in questo testo le nuove norme nella lingua ufficiale (inglese) e nella traduzione italiana. Il testo è inoltre corredato delle prescrizioni tecniche ufficiali per la realizzazione degli ostacoli e della guida interpretativa FCI a uso dei giudici. Due ulteriori documenti ufficiali trattano l'argomento del Campionato Mondiale di Agility e dei requisiti per l'ottenimento del titolo di Campione Internazionale di Agility.

  • Tecnologia Canina. K-9 Technology. Vol. 1: Questioni tecniche e scientifiche sui cani e sulle razze canine
    Tecnologia Canina. K-9 Technology. Vol. 1: Questioni tecniche e scientifiche sui cani e sulle razze canine
    Tecnologia Canina. K-9 Technology. Vol. 1: Questioni tecniche e scientifiche sui cani e sulle razze canine

    Questo è il primo volume digitale di un'opera destinata ai cinofili: persone che vivono nel mondo dei cani e delle razze canine e che si appassionano ad esse. L'e-book raccoglie schemi, diagrammi, definizioni, classificazioni, elenchi e tavole sinottiche attinenti il mondo della «tecnologia canina», intesa come l'insieme delle materie tecniche e scientifiche che riguardano i cani e le razze canine. L'opera è solo parzialmente strutturata in forma discorsiva, spesso è costruita per agevolarne un uso in consultazione. Il primo volume si occupa di aspetti biologici (come la tassonomia, l'evoluzione e i parametri fisiologici), della struttura anatomica (principalmente del sistema locomotore, con cenni sugli altri apparati) e della conformazione fisica (esteriore) dei cani e delle loro varie razze (esaminando regioni, punti notevoli, appiombi, dentatura, mantelli, pigmentazione e colorazioni). Contiene anche un'ampia parte dedicata alla rilevazione di misure sui vari soggetti (cinometrìa) e alcuni metodi di analisi dei dati provenienti da queste misure.  

  • Tecnologia Canina. K-9 Technology. Vol. 2: Movimento Classificazione Genetica
    Tecnologia Canina. K-9 Technology. Vol. 2: Movimento Classificazione Genetica
    Tecnologia Canina. K-9 Technology. Vol. 2: Movimento Classificazione Genetica

    Questo è il secondo volume digitale di un'opera destinata ai cinofili: persone che vivono nel mondo dei cani e delle razze canine e che si appassionano ad esse. L'e-book raccoglie schemi, diagrammi, definizioni, classificazioni, elenchi e tavole sinottiche attinenti il mondo della «tecnologia canina», intesa come l'insieme delle materie tecniche e scientifiche che riguardano i cani e le razze canine. L'opera è solo parzialmente strutturata in forma discorsiva, spesso è costruita per agevolarne un uso in consultazione. Il secondo volume si occupa di aspetti biomeccanici (come il movimento in tutti i suoi aspetti), dei metodi di classificazione (dagli standard, ai metodi di identificazione, ai sistemi di classificazione veri e propri) e della genetica (fattoriale e miglioramento genetico, con ampia parte sulla genetica dei mantelli) dei cani e delle loro varie razze. Contiene anche una sintetica parte sulle fonti in genetica.

  • Tecnologia Canina. K-9 Technology. Volume III
    Tecnologia Canina. K-9 Technology. Volume III
    Tecnologia Canina. K-9 Technology. Volume III

    Questo è il terzo volume digitale di un'opera destinata ai cinofili: persone che vivono nel mondo dei cani e delle razze canine e che si appassionano ad esse. L'opera raccoglie schemi, diagrammi, definizioni, classificazioni, elenchi e tavole sinottiche attinenti il mondo della «tecnologia canina», intesa come l'insieme delle materie tecniche e scientifiche che riguardano i cani e le razze canine.  Il testo è solo parzialmente strutturato in forma discorsiva, spesso è costruito per agevolarne un uso in consultazione. Il terzo volume si occupa: – di etologia intesa in senso lato (con esame di argomenti fondamentali come la sua storia e la sua evoluzione, il comportamento e le sue cause, l'istinto e l'apprendimento, i comportamenti sociali e altri meccanismi di base); – di aspetti terminologici (con un glossario misto – italiano e inglese – sul gergo utilizzato dalle varie materie cinotecniche); – di riferimenti bibliografici (con indicazioni utili al reperimento della documentazione tecnico-scientifica sulle materie discusse); – delle fonti di riferimento (con un elenco – suddiviso per materia – delle monografie, degli articoli, dei materiali multimediali e dei riferimenti telematici – Internet – utilizzati o consultati per la realizzazione dei tre volumi dell'opera).

Leggi altro di Mario Canton

Correlato a Cinotecnia

Categorie correlate

Recensioni su Cinotecnia

Valutazione: 0 su 5 stelle
0 valutazioni

0 valutazioni0 recensioni

Cosa ne pensi?

Tocca per valutare

La recensione deve contenere almeno 10 parole