Sei sulla pagina 1di 44

Capire gli schematici elettrici

Lavorando con motori elettrici ed i loro circuiti di comando ci imbatteremo in diversi tipi di schemi elettrici e simboli.

Al fine di agevolare e rendere la lettura degli schemi elettrici sono stati utilizzati simboli standard.
Per leggere gli schemi necessario conoscere sia il significato dei simboli sia come lo strumento rappresentato funzioni. Qui vi aiutero a capire l'uso negli schemi dei simboli elettrici, spieghero il funzionamento dei motori ed illustrero la terminologia con applicazioni pratiche.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

Simbologia nel controllo dei motori


Un circuito di controllo per motore elettrico puo essere definito come un mezzo per alimentare e togliere alimentazione ad un motore elettrico. Linsieme di simboli utilizzati per rappresentare i diversi componenti di un sistema di controllo motore puo essere considerato una sorta di stenografia tecnico. L'uso di questi simboli tende a rendere i diagrammi dei circuiti meno complicati e piu facile da leggere e comprendere. Nei sistemi di controllo per motori i simboli e le linee connesse mostrano come le parti di un circuito sono collegate l'uno all'altro. Purtroppo, non tutti i simboli elettrici ed elettronici sono standardizzati. E possibile imbattersi in simboli leggermente diversi utilizzati da produttori diversi. La pagina seguente mostra alcuni dei simboli tipici usati negli schemi circuitali di motori elettrici.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

interruttore bipolare

Interruttore Tripolare

Interruttore Tripolare con fusibili

NEMA 1 NEMA 3R NEMA 4 NEMA 12 Breaker tripolare

Rel di sovracarico termico

Rel di sovracarico a stato solido

Classe R Fusibili

Classe G Starter per motore trifase

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

Pulsante Normalmente aperto

Pulsante Normalmente chiuso

Pulsante combinato Normalmente aperto e Normalmente chiuso Trasformatore di controllo Indicatore luminoso

Collegamento Di Controllo a Bassa corrente

Collegamento Di Controllo ad Alta corrente

Collegamento Incrociato ma Non collegato

Collegamento Incrociato e collegato

Collegamento Di terra

Contatto Normalmente aperto

Bobina o avvolgimento magnetico

Contatto Normalmente chiuso

I collegamenti elettrici sono rappresentati da linee

Rele elettromagnetici

Motore trifase

Motore monofase

Motori AC
Company Confidential | Micron Technology, Inc. | 4

Termini di abbreviazione per motori elettrici


L'abbreviazione la forma abbreviata di una parola o di fase. Le lettere maiuscole sono usate per la maggior parte delle abbreviazioni. Il segue e un elenco di alcune delle abbreviazioni comunemente usate negli schemi circuitali con motori elettrici.
AC alternating current corrente alternata ARM armature - armatura AUTO automatic - automatico BKR breaker interruttore di potenza COM common - comune CR control relay rele di controllo CT current transformer - trasformatore di corrente DC direct current corrente continua DB dynamic braking - interruttore dinamico FLD field - campo FWD forward - avanti GRD ground - terra HP horsepower cavallo vapore L1, L2, L3 power line connettori linea LS limit switch - finecorsa MAN manual - manuale MTR motor - motore M motor starter - avviatore NEG negative - negativo NC normally closed normalmente chiuso NO normally open normalmente aperto OL overload relay rele di sovracarico PH phase - fase PL pilot light luca pilota ( spia ) POS positive - positivo PWR power - potenza PRI primary - primario PB push button - pulsante REC rectifier - rettificatore REV reverse - indietro RH rheostat - reostato SSW safety switch interruttore di sicurezza SEC secondary - secondario 1PH single-phase monofase SOL solenoid - solenoide SW switch - interruttore T1, T2, T3 motor terminal connettori motore 3PH three-phase - trifase TD time delay - ritardo TRANS transformer - trasformatore

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

Diagrammi ladder per motori


Gli schemi di controllo forniscono informazioni sul funzionamentodel circuito, lubicazione dei dispositivi e le istruzioni di cablaggio. I simboli utilizzati per rappresentare gli interruttori possono essere diversi come ad esempio:

Anche se un dispositivo di controllo puo avere piu di un set di contatti, solo i contatti utilizzati nel
circuito sono rappresentati su disegni di controllo. Una varieta di schemi di controllo e disegni sono utilizzati per installare, gestire e risolvere problemi relativi i sistemi di controllo motore. Questi includono diagrammi ladder, schemi elettrici, diagrammi di linea e diagrammi a blocchi.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

Un "ladder (considerato da alcuni come una forma di diagramma schematico) si concentra sul funzionamento di un circuito elettrico, non la posizione fisica di un dispositivo. Ad esempio, due pulsanti di stop possono essere fisicamente alle estremita opposte di un nastro trasportatore lungo ma elettricamente fianco a fianco nello schema ladder. Diagrammi ladder come quello mostrato nella figura seguente sono disegnati con due linee verticali e diverse linee orizzontali . Le linee verticali (chiamati rotaie) connesse alla sorgente di energia sono identificati come la linea 1

(L1) e linea 2 (L2). Le linee orizzontali


(detti gradini) sono collegate tra L1 e L2 e contengono i circuiti di controllo. I diagrammi ladder sono stati progettati per essere letti come un libro, partendo dallalto a sinistra, la lettura da sinistra a destra e verso il basso. Poich i diagrammi a rel sono pi facili da leggere, sono spesso utilizzati pel tracciare il funzionamento di un circuito. Molti controllori logici programmabili (PLC) utilizzano iun linguaggio di programmazione il cui concetto base e il diagramma ladder.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

Molti diagrammi ladder mostrano solo il circuito di controllo monofase e non il circuito di potenza trifase che fornisce potenza al motore. La figura seguente mostra I circuiti di potenza e quello di controllo.

Si riconoscono le linee piu spesse utilizzate per rappresentare la sezione del circuito di potenza e le linee piu sottili che

rappresentano il circuito di controllo.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

Un diagramma ladder fornisce le informazioni necessarie per seguire facilmente la sequenza di funzionamento del circuito. E 'un grande aiuto nella risoluzione dei problemi. Mostra, in modo semplice, l'effetto che l'apertura o la

chiusura dei vari contatti ha su altri dispositivi nel circuito. Tutti gli interruttori e contatti sono
classificati come normalmente aperti (NO) o normalmente chiusi (NC). Le condizioni disegnate sul diagramma sono le caratteristiche elettriche di ogni dispositivo non alimentato, cioe come quando acquistato e non ancora collegato ad alcun circuito. Questo stato chiamato "off-the-shelf" o lo stato diseccitato. La posizione diseccitato si riferisce allo stato del componente quando il circuito diseccitato, o nessuna corrente presente nel circuito. Questo il punto di riferimento usato come punto di partenza per l'analisi del funzionamento del circuito. Un metodo comune utilizzato per identificare la bobina del rel ed i contatti da esso gestito quello di posizionare una o pi lettere nel cerchio che rappresenta la bobina come schematizzato qua a fianco.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

Ogni contatto che gestito dalla bobina avr la lettera associata alla bobina scritte accanto al simbolo del contatto. A volte, quando ci sono diversi contatti gestiti da una bobina, viene aggiunto un numero alla lettera per indicare il numero del contatto. Anche se esistono significati standard per le lettere assogiate alle bobine, la maggior parte diagrammi forniscono un elenco chiave per mostrare ci che le lettere significano. Un carico ( load ) un componente del circuito che ha una resistenza interna e consuma energia elettrica fornita dai capi L1 e L2. Bobine di controllo, solenoidi, e spie sono esempi di carichi. Almeno un dispositivo di carico deve essere incluso in ogni gradino della ladder. Senza un dispositivo di carico il dispositivi di controllo andrebbe a provocare un corto circuito tra L1 e L2. Contatti di dispositivi di controllo come interruttori, pulsanti e rel sono considerati tali se non hanno resistenza allo stato di chiusura. Normalmente i carichi sono posti sul lato destro del diagramma ladder in prossimita di L2 ed i contatti sul lato sinistro vicino a L1. Una eccezione a questa regola il posizionamento dei contatti normalmente chiusi controllati dai dispositivi di protezione contro il sovraccarico del motore. Questi contatti sono sempre disegnati al lato destro della bobina dello starter del motore come si vede nellimmagine della prossima slide.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

10

I carichi sono posti a destra e contatti a sinistra.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

11

Quando e necessario energizzare contemporaneamente due o pi carichi , essi devono essere collegati in parallelo. Questo fa si che la tensione di linea L1 e L2 appare uguale su ogni carico. Se i carichi sono collegati in serie potrebbero non ricevere la tensione di linea necessaria per il corretto funzionamento dei carichi. Collegando i carichi in serie la tensione applicata e divisa tra ciascuno dei carichi. Collegando i carichi in parallelo la tensione ai capi ogni carico e la stessa ed e uguale al valore della tensione applicata. Dispositivi di controllo come ad esempio interruttori, pulsanti, finecorsa, e pressostati possono operare sui carichi. I dispositivi di avvio di un carico sono di solito collegati in parallelo, mentre i dispositivi che fermano un carico sono collegati in serie.

Per esempio: piu pulsanti si possono utilizzare per avviare e fermare un motore agendo sulla stessa bobina. Per avviare il motore i pulsanti sono collegati in parallelo, per fermare il motore i pulsanti sono collegati in serie.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

12

Tutti i dispositivi di controllo sono identificati con una nomenclatura appropriata al dispositivo (ad esempio: stop, start). Allo stesso modo, tutti i carichi hanno abbreviazioni per indicare il tipo di carico (ad esempio: M per bobina di avviamento). Spesso un ulteriore suffisso numerico e utilizzato per differenziare piu dispositivi dello stesso tipo. Ad esempio: in un circuito di controllo per due motori si possono individuare le bobine come M1 (contatti 1-M1, 2-M1, ecc) e M2 (contatti 1-M2, 2M2, ecc.). Come aumenta la complessita del circuito di controllo, aumenta di dimensione dello schema dei contatti rendendo piu difficile da lettura e lindividuazione dei contatti e le bobine che controllano. La numerazione dei rami ( rung nembering ) e usata per aiutare a leggere e comprendere schemi ladder piu grandi. Ogni gradino del diagramma e contrassegnato (ramo 1, 2, 3, ecc). Un gradino puo essere definito come un percorso completo da L1 a L2 e contiene un carico.

Numero di gradini

o Rung

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

13

Il percorso per il rung 1 viene completato attraverso il pulsante reverse, pulsante di start ciclo di
spinta, 1LS finecorsa e 1CR bobina. Il percorso per il rung 2 viene completato attraverso il pulsante reverse, contatto rel 1CR-1, finecorsa 1LS e 1CR bobina. Si noti che rung 1 e 2 sono identificati come due rami separati anche se controllano lo stesso carico. Questo perche il pulsante di avvio o il contatto rele 1CR-1 completano

il percorso da L1 a L2.
Il percorso per il rung 3 viene completato attraverso il contatto rele 1CR-2 e la solenoide SOL A.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

14

Un sistema numerico incrociato usato in combinazione alla numerazione dei rung per individuare contatti ausiliari controllati da bobine che non sono pisti in prossimita della bobina nel diagramma ladder. Per individuare questi contatti, i numeri rung sono elencati a destra della L2 tra parentesi sulla grung della bobina di controllo.

(2,3)

I contatti della bobina 1CR appaiono in due parti diverse. I numeri tra parentesi a destra del diagramma identificano la posizione della linea e tipo di contatti controllato dalla bobina. I numeri che appaiono nelle parentesi per contatti normalmente aperti non hanno segni particolari. I numeri utilizzati per i contatti normalmente chiusi sono identificati con la sottolineatura. In questo circuito la bobina del rele 1CR controlla due gruppi di contatti: 1CR-1 e 1CR-2. Ciio e

dimostrato dal codice numerico 2, 3.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

15

E necessario qualche tipo di identificazione ai cavi usati per collegare in maniera corretta i conduttori del circuito di controllo ai vari componenti nel circuito stesso. Il metodo utilizzato per l'identificazione dei cavi varia in genera da costruttore a costruttore. La seguente immagine illustra un metodo in cui viene assegnato ogni punto comune del circuito ad un numero di riferimento. Numerazione dei cavi

(2,3)

La numerazione inizia dal filo collegato al lato L1 identificato con il numero 1. Proseguendo un nuovo numero e in sequenza per ogni filo di ogni componente. I fili che sono elettricamente in comune sono indicati con gli stessi numeri. Una volta che il primo filo collegato ad L2 e stato designato (in questo caso 5), tutti gli altri fili collegati direttamente al L2 saranno contrassegnati con lo stesso numero.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

16

Il numero di componenti nella prima riga del diagramma ladder determina il numero di fili per conduttori collegati direttamente a L2. Di seguito un metodo alternativo dellassegnazione della numerazione.

(2,3)

documentazione scritta a destra

del diagramma

Con questo metodo tutti i fili collegati direttamente L1 sono designati 1, mentre tutti quelli legati a L2 sono designati 2. Dopo che tutti i fili con 1 e 2 sono marcati, gli altri numeri vengono assegnati in ordine sequenziale partendo da sinistra del diagramma. Questo metodo ha come vantaggio il fatto che tutti i cavi collegati direttamente L2 sono sempre indicati come 2. Diagrammi ladder possono anche contenere una serie di descrizioni che si trovano a destra di L2, che sono usati per documentare la funzione del circuito controllato dal dispositivo di output.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

17

Una linea interrotta indica normalmente un collegamento meccanico.

Nella figura le linee verticali interotte attraverso i pulsanti avanti e indietro indicano che i contatti

normalmente chiusi e normalmente aperti sono collegati meccanicamente. Cosi premendo il


pulsante si aprira la serie di uno dei contatti e si chiudera l'altra. La linea interrotta tra le bobine F e R indica che le due sono interbloccate meccanicamente. Pertanto le bobine F e R non possono chiudere i contatti contemporaneamente a causa della azione meccanica di blocco del dispositivo.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

18

Quando e necessario che un trasformatore di controllo abbia una delle sue linee secondarie a terra, il collegamento di terra deve essere fatto in modo che un contatto accidentale di una parte del circuito ad un punto di terra non avvii il comando di start del motore o interferisca con il funzionamento del pulsante di arresto. Trasformatore di controllo

Trasformatore di controllo La figura a sinistra di mostra un collegamento corretto tra L2 e la terra. Quando il circuito e operativo l'intera parte del circuito alla sinistra della bobina M e senza messa a terra. Un guasto verso terra in questa sezione creera una condizione di corto circuito che causera lapertura del fusibile al trasformatore di controllo.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

19

Figura seguente mostra lo stesso circuito di prima ma con messa a terra a L1.

Trasformatore di controllo

In questo caso, un guasto verso terra alla sinistra della bobina M potrebbe alimentare la bobina stessa ed avviare il motore in modo imprevisto. Il fusibile non opererebbe per aprire il circuito e premendo il pulsante di arresto non si interrompe l'alimentazione della bobina M. Danni ad apparecchiature e lesioni a persone sarebbero molto probabili.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

20

Schemi di cablaggio
Gli schemi di cablaggio sono utilizzati per mostrare i collegamenti punto-punto tra i componenti di un sistema elettrico. Possono includere numeri per identificazionre i fili assegnati ai conduttori nel diagramma ladder e/o codifica dei colori. Bobine, contatti, motori e simili sono riportati nella posizione reale dove si trovano sullimpianto. Questi diagrammi sono utili per il cablaggio di sistemi perch le connessioni sono fatte esattamente come sono visualizzate sul diagramma. Uno schema elettrico fornisce le informazioni necessarie per il cablaggio di un dispositivo o gruppo di dispositivi o per tracciare fisicamente i fili nei troubleshooting. Tuttavia potrebbe risultare difficile determinare il funzionamento di un circuito da questo tipo di schema Gli schemi di cablaggio sono forniti per la maggior parte dei dispositivi elettrici.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

21

Nella figure seguente un tipico schema di cablaggio di uno starter per motore trifase, il diagramma mostra la posizione reale di tutti i componenti facenti parte del dispositivo.

I terminali aperti e le frecce rappresentano i collegamenti.

allarme

T1, T2, T3 OL

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

22

Un diagramma di collegamento indica l'inizio e la fine dei collegamenti elettrici e mostra il percorso approssimativo seguito da un conduttore.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

23

Gli schemi di collegamento sono spesso usati in combinazione con diagrammi ladder. Un diagramma ladder separato al circuito di controllo serve a dare una pi chiara comprensione del suo funzionamento.

Seguendo il diagramma ladder si pu vedere che la luce pilota cablata in modo che si accenda
quando lavviamento eccitato. Il circuito di potenza stato omesso per maggiore chiarezza, dal momento che pu essere rintracciato facilmente nello schema elettrico (linee piu spesse).

Diagramma Ladder

Schema di collegamento

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

24

Collegamenti dei motori (morsettiere)


Classificazione dei motori I motori elettrici sono un elemento importante della nostra economia industriale e commerciale da oltre un secolo. La maggior parte delle macchine industriali in uso oggi sono azionate da motori elettrici. Le industrie cesserebbero di funzionare senza una corretta progettazione, installazione e manutenzione dei motori e loro sistemi di controllo.

In generale, i motori sono classificati in base al tipo di alimentazione utilizzata (AC o DC) e dal principio di funzionamento del motore.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

25

L albero genealogico dei motori e piuttosto esteso:

Motori DC

Magneti permanenti Universali Condensatore di avvio Condensatore di marcia Split di fase Repulsione Isteresi Riluttanza Magneti permanenti Rotore avvolto Gabbia di scoiattolo Sincroni

Monofase

Induzione

Gabbia di scoiattolo Rotore avvolto

Motori AC

Sincroni

Induzione Polifase

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

26

Nelle applicazioni industriali sono piu utilizzati motori a corrente continua perch il rapporto velocitcoppia pu essere facilmente variato. Una caratteristica dei motori a corrente continua e che la velocit pu essere controllata senza problemi fino allo zero ed immediatamente seguita da un'accelerazione nella direzione opposta. In situazioni di emergenza, i motori a corrente continua sono in grado di fornire oltre cinque volte il valore di coppia nominale senza stallo. I motori a corrente continua sono in grado di effettuare la frenata dinamica ( l'energia generata viene immessa e dissipata in una griglia di resistenza) o la frenata rigenerativa ( lenergia generata viene ri-immessa nuovamente allalimentazione del motore ) eliminando cos la necessit di un freno meccanico riducendo di fatto il costo e le dimensioni del motore.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

27

Di seguito i simboli utilizzati per identificare le parti fondamentali di cui e composto un motore a corrente continua (DC).

La parte rotante del motore indicata come l'armatura; la parte fissa del motore indicata come lo statore che contiene lavvolgimento in serie e lavvolgimento shunt.

Nelle macchine in DC A1 e A2 indicare sempre l armatura, S1 e S2 lavvolgimento in serie e Fl e F2


indicano lo shunt. E il tipo di eccitazione fornita dal campo magnetico che contraddistingue un tipo di motore a corrente continua da un altro, la costruzione dell'armatura non ha nulla a che fare con il classificazione del motore.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

28

Generalmete i motori Dc sono classificati in tre generi a seconda del medodo di eccitazione: Un motore DC shunt utilizza una resistyenza relativamente elevata degli avvolgimenti di campo shunt composta da molti giri di filo sottile collegati in parallelo (Shunt) con l'armatura.

Un motore DC serie utilizza una resistenza molto bassa fatta di pochi giri di filo spesso, collegata in serie con l'armatura.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

29

Un motore DC composto utilizza la combinazione di uno shunt (molti giri di filo sottile) in parallelo con l'armatura, e campo serie (poche spire di filo spesso) in serie con l'armatura.

Il senso di rotazione di un motore a corrente continua dipende dalla direzione del campo magnetico e la direzione della corrente di flusso nell armatura. Se la direzione del campo magnetico o la direzione del flusso di corrente attraverso l'armatura invertita, la rotazione del motore si inverte. Se entrambi questi fattori sono invertiti allo stesso tempo il motore continua a ruotare nella stessa direzione.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

30

Collegamenti per motori AC


Il motore AC a induzione la tecnologia di motore dominante, rappresenta oltre il 90 per cento della capacit di motori installati. I motori a induzione sono disponibili in configurazioni monofase (1) e trifase (3), in dimensioni che vanno da frazioni di potenza fino a decine di migliaia di cavalli. Essi possono funzionare a velocit fissa ( pi comunemente 900, 1200, 1800, o 3600 rpm ) o essere dotati di un azionamento a velocit regolabile. I pi motori AC pi comunemente utilizzati sono quelli detti a configurazione gabbia di scoiattolo, cos chiamati per la forma della gabbia in alluminio o in rame inserita all'interno dei laminati in ferro del rotore.

Rotore a gabbia di scoiattolo


Company Confidential | Micron Technology, Inc. | 31

Non vi un collegamento fisico tra il rotore e lo statore, corrente nel rotore indotta dal campo magnetico rotante dello statore al rotore. I modelli di motore con il rotore avvolto ( Wound ), hanno delle bobine di filo che avvolgono il rotore. Questi sono molto pi costosi dei precedenti descritti, ma offrono un maggiore controllo delle caratteristiche prestazionali del motore. Sono spesso utilizzati, per la coppia e accelerazione che li caratterizzano, su applicazioni che necessitano di velocit regolabile.

Rotore avvolto o bobinato

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

32

Collegamenti nei motori monofase


La maggior parte dei motori monofase a induzione in CA sono costruiti nelle misure di potenza frazionate per fonti di energia che vanno da 120v a 240v, 50 o 60 Hz. Anche se ci sono diversi tipi di motori monofase, essi sono praticamente tutti identici tranne che per i metodi di avviamento. Il motore a "split-phase" il pi utilizzato. Il funzionamento del motore split phase si riassume come segue:

Il motore ha un avvolgimento di avviamento e uno principale o di corsa. Entrambi gli avvolgimenti sono eccitati quando il motore viene avviato.

L'avvolgimento di spunto produce una differenza di fase per avviare il motore ed poi spento da un interruttore centrifugo quando si avvicina alla velocit di funzionamento, in pratica quando il motore raggiunge circa il 75 per cento del sua velocit nominale, l'avvolgimento di spunto viene scollegato dal circuito. I motori Split-phase arrivano fino ad una potenza di circa mezzo cavallo e per questo le applicazioni pi diffuse comprendono ventilatori, soffianti, elettrodomestici come lavatrici e asciugatrici, strumenti come seghe piccole o trapani a colonna dove il carico applicato dopo che il motore ha raggiunto la sua velocit di regime

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

33

Il verso di rotazione motore pu essere invertito invertendo i collegamenti dell'avvolgimento di spunto o lavvolgimento principale ma non invertendoli entrambi. In generale lo standard del settore quello di invertire lavvolgimento di spunto.

Targhetta tipica con diagramma di collegamento

Per invertire la rotazione si Inverte T5 e T6

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

34

Motore split phase

statore Avvolgimento principale Avvolgimento di avvio

Rotore squirrel cage

Chiudo per avvio rotore Interruttore centrifugo


Aperto per corsa Avvolgimento Di avvio simbolo

Avvolgimento principale Diagramma di collemento

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

35

In un motore split phase a doppio voltaggio, lavvolgimento principale diviso in due sezioni e pu essere collegato a fondi di energia di 120 o 240 Volt. I due avvolgimenti sono collegati in serie quando si opera con una sorgente di 240 V, e in parallelo per 120 V.

Avvolgimento principale

Interruttore centrifugo

Avvolgimento Di avvio

Il motore utilizza la stessa quantit di energia e produce la stessa quantit di potenza quando viene collegato ad una alimentazione da 120 V o 240 V. Tuttavia, poich la tensione raddoppiata da 120 V a 240 V, la corrente impiegata met. Il funzionamento del motore ad un livello ridotto di corrente, consente di utilizzare conduttori di corrente pi piccoli e ridurre le perdite di potenza della linea.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

36

Molti motori monofase utilizzano un condensatore in serie con uno degli avvolgimenti dello statore per ottimizzare la differenza di fase tra gli avvolgimenti di avvio e principale. Il risultato che il motore riesce a produrre una coppia superiore durante lo spunto. Ci sono tre tipi di motori condensatore: Condensatore di spunto, in cui il condensatore nel circuito solo durante la partenza; Condensatore permanent-split, in cui il condensatore sempre nel circuito; Condensatore a doppio valore, in cui ci sono diversi valori di capacit per l'avvio e per l esecuzione.

condensatore

Questi motori sono installati in compressori,pompe,macchine utensili, condizionatori d'aria, nastri trasportatori, ventilatori,

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

37

Collegamenti nei motori trifase


Il motore trifase a induzione in CA il motore pi comunemente utilizzato in applicazioni commerciali e industriali. Motori monofase con potenze in cavalli molto elevate non sono utilizzati perch sono inefficienti rispetto ai motori a tre fasi. Inoltre, i motori monofase, non sono auto-partenti sui loro avvolgimenti di esecuzione come i motori trifase. I motori di grandi potenze sono di solito AC a tre fasi. Tutti i motori trifase sono costruiti internamente con un numero di spire avvolte individualmente. Indipendentemente da quante bobine di avvolgimenti ci sono, le bobine sono sempre collegate insieme (serie o parallelo) per produrre tre avvolgimenti distinti, cui si fa riferimento alla fase A,fase B, e fase C. Tutti i motori trifase sono cablati in modo che le fasi possono essere collegate sia a stella (Y) o delta ().

simbolo

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

38

Collegamenti nei motori a tensione duale


E 'pratica comune produrre motori trifase che possono essere collegati a diversi livelli di tensione. Il rating pi comune di tensione per motori trifase 208/230/460 V. Nella prossima slide illustrato un tipico terminale di collegamento e tabella di collegamenti per un motore a doppio voltaggio con configurazione a stella. Un termine di ogni fase internamente permanentemente collegata alle altre fasi. Ogni bobina di fase (A, B, C) diviso in due parti uguali, le due parti uguali sono collegate in serie per funzionare con una alimentazione ad alta tensione o in parallelo per funzionare con una alimentazione a bassa tensione. Secondo la nomenclatura americana NEMA (national electrical manifacturers association ), questi terminali sono contrassegnati da T1 a T9. I collegamenti ad alta tensione e bassa tensione sono riportati nella tabella dei collegamenti sulla scheda di accompagnamento al motore e sulla morsettiera del motore. Lo stesso principio della serie (alta tensione) e parallelo (bassa tensione) usato per le connessioni delle bobine quando collegate in modo duale stella-triangolo.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

39

Tabella dei collegamenti Tensione Alta Bassa collegamenti

Alta tensione

Bassa tensione

Collegamento Y Alta tensione

Collegamento Y Bassa tensione

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

40

Collegamento del motore MULTISPEED


Alcuni motori trifase, denominato motori a pi velocit, sono progettati per fornire due gamme di velocit separate. La velocit di un motore asincrono dipende dal numero di poli costruiti nel motore e la frequenza della rete elettrica. Modificare il numero dei poli significa fornire una velocit specifica che corrispondono al numero dei poli selezionati. Pi poli ci sono in una fase, pi lenta la velocit di giri nel funzionamento del motore. RPM = 120 x ( Frequenza / numero di poli ) Un motore a due velocit con avvolgimento singolo pu essere ricollegato, utilizzando un controller, per ottenere velocit diverse. La circuiteria di controllo serve a cambiare i collegamenti degli avvolgimenti dello statore. Questi motori sono avvolti per una velocit ma quando l'avvolgimento ricollegato, il numero di poli magnetici all'interno dello statore raddoppiata e la velocit del motore ridotta alla met della velocit originale. Sono disponibili tre tipi di avvolgimento per motori a due velocit: potenza costante, coppia costante e coppia variabile.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

41

Qui mostro le connessioni di un motore e controllore a due velocit e coppia variabile:

avvolgimento

velocit alta bassa

cavi T1-T2-T3 T4-T5-T6

Legare insieme T4-T5-T6 ----------

collegamenti avvolgimenti 2- parall. Y Serie D tipico controller

Tavola dei collecamenti

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

42

Per invertire il senso di rotazione di qualsiasi motore collegato a stelle o a triangolo, sufficiente invertire o scambiare ogni due dei tre principali cavi di alimentazione al motore. La pratica standard di interscambio L1 e L3.

Quando si collega un motore la direzione di rotazione non la si sa fino a quando il motore viene avviato. In questo caso il motore pu essere temporaneamente collegato per determinare la direzione di rotazione prima di effettuare connessioni permanenti. La velocit di un motore AC a induzione dipende da due fattori: il numero di poli del motore e la frequenza della potenza applicata. Pi bassa la frequenza, pi lento il numero di giri del motore.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

43

"Inverter duty" e " Vector duty" sono una tipologia di motori che sono in grado di funzionare con un inverter a frequenza variabile. La bassa temperatura di funzionamento importante in questo tipo di motore che realizzato con sistemi di isolamento migliori, con ulteriore materiale attivo (ferro e rame), e / o ventilatori esterni per un miglior raffreddamento a basse velocit di operazione.

Company Confidential

Micron Technology, Inc.

44