Goditi questo podcast e tanto altro ancora

I podcast sono disponibili senza abbonamento, gratis al 100%. Offriamo anche ebook, audiolibri e tanto altro ancora a soli $9.99/mese.

Brexit, in cosa consiste e le eventuali conseguenze: Oggi parleremo della Brexit, in cosa consiste ma soprattutto quali potrebbero essere le conseguenze di questa decisione del popolo britannico.
Il 23 Giugno 2016 si è svolto il referendum che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea....

Brexit, in cosa consiste e le eventuali conseguenze: Oggi parleremo della Brexit, in cosa consiste ma soprattutto quali potrebbero essere le conseguenze di questa decisione del popolo britannico. Il 23 Giugno 2016 si è svolto il referendum che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea....

DaLa finanza amichevole


Brexit, in cosa consiste e le eventuali conseguenze: Oggi parleremo della Brexit, in cosa consiste ma soprattutto quali potrebbero essere le conseguenze di questa decisione del popolo britannico. Il 23 Giugno 2016 si è svolto il referendum che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea....

DaLa finanza amichevole

valutazioni:
Lunghezza:
5 minuti
Pubblicato:
Oct 20, 2019
Formato:
Episodio podcast

Descrizione

Oggi parleremo della Brexit, in cosa consiste ma soprattutto quali potrebbero essere le conseguenze di questa decisione del popolo britannico.Il 23 Giugno 2016 si è svolto il referendum che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.Il 51,9% dei votanti è stato favorevole all’uscita, buona parte di loro abitanti delle zone rurali e non giovanissimi.Dopo il referendum ci furono le dimissioni del premier Cameron, favorevole alla Brexit e successivamente contro questa decisione a tal punto di provare a convincere il popolo a fare un altro referendum per rimanere. Questo ha lasciato molta incertezza sul risultato del voto, forse sottolineando sin troppo la leggerezza con la quale sia stato fatto.L’uscita è prevista per il 31 ottobre 2019, indipendentemente da accordi o meno, come aveva dichiarato il premier Johnson. Seguendo il processo di un’uscita ordinata, per evitare conseguenze imprevedibili.Proprio ieri, 19 Ottobre, il Parlamento britannico ha chiesto una proroga al 31 gennaio 2020 ed è stata spedita una lettera all’UE, non firmata dal premier Johnson.Questa istanza non avrà una risposta prima del 28 ottobre, dall’altra parte il premier britannico si presenterà nuovamente in aula per cercare di ottenere il via libero definitivo che confermerebbe l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea a fine mese. Nei prossimi giorni avremo un’idea più chiara di questi ulteriori sviluppi.Sigla di Eric Buffat
Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices
Pubblicato:
Oct 20, 2019
Formato:
Episodio podcast