Sei sulla pagina 1di 20

c1 Controllo pressostato (interruttore trinary)

Anomalia Laria in uscita dalle bocchette dellimpianto non riscaldata Il compressore non si inserisce Pressioni Alta e bassa pressione uguali: 5 Kg/cm2 Possibile cause Pressostato guasto Riparazione Controllo funzionalit pressostato

ATTENZIONE Nelle immagini che seguono vengono proposti alcuni esempi di schemi applicativi dellinterruttore trinary. Seppur il controllo valido per tutti gli schemi presenti sul mercato, sar comunque cura del tecnico reperire il corretto schema della vettura in esame. Prestare la massima attenzione alla numerazione dei terminali o alla posizione delle linee di massa su schemi diversi da quelli proposti come esempio.

Schema 1

Controllo interruttori di alta e bassa Impostare il multimetro su resistenza, fondo scala 200. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Scollegare il connettore dellinterruttore Trinary. Posizionare un puntale sul terminale 1 e un puntale sul terminale 4 dellinterruttore. Controllare che la resistenza sia compresa tra 0 e 1,7. Controllo interruttore di media Impostare il multimetro su resistenza, fondo scala 200. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Scollegare il connettore dellinterruttore Trinary. Posizionare un puntale sul terminale 3 e un puntale sul terminale 2 dellinterruttore. Controllare che la resistenza sia di valore infinito (circuito aperto).

Valori riscontrati Valori di resistenza superiori a quelli indicati indicano un interruttore guasto.

Controllo cablaggio interruttori di alta e bassa Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Scollegare il connettore dellinterruttore dellECU motore.

Posizionare il puntale nero sul terminale 34 dellECU motore e il puntale rosso sul positivo di batteria. Controllare che la tensione misurata sia di 12V: questo indica che il collegamento a massa giunge tramite gli interruttori di alta e bassa al terminale 34 dellECU.

Controllo cablaggio interruttore di media Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Scollegare il connettore dellinterruttore dellECU motore. Posizionare il puntale nero sul terminale 50 dellECU motore e il puntale rosso sul positivo di batteria. Controllare che la tensione misurata sia di 12V: questo indica che il collegamento a massa giunge tramite linterruttore di media al terminale 50 dellECU.

Valori riscontrati Valori di tensione diversi da quelli indicati indicano un cablaggio guasto o un cattivo collegamento a massa.

Schema 2

Controllo interruttori di alta e bassa Impostare il multimetro su resistenza, fondo scala 200. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Scollegare il connettore dellinterruttore Trinary. Posizionare un puntale sul terminale 1 e un puntale sul terminale 4 dellinterruttore. Controllare che la resistenza sia compresa tra 0 e 1,7. Controllo interruttore di media Impostare il multimetro su resistenza, fondo scala 200. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Scollegare il connettore dellinterruttore Trinary Posizionare un puntale sul terminale 3 e un puntale sul terminale 2 dellinterruttore. Controllare che la resistenza sia di valore infinito (circuito aperto).

Valori riscontrati

Valori di resistenza superiori a quelli indicati indicano un interruttore guasto.

Controllo cablaggio interruttori di alta e bassa. Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale nero sul terminale 4 dellinterruttore Trinary, utilizzando un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore, e il puntale rosso sul positivo di batteria. Controllare che la tensione misurata sia di 12V: questo indica che lECU motore fornisce la massa dal terminale 50. Controllo cablaggio interruttore di media Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale nero sul terminale 3 dellinterruttore Trinary, utilizzando un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore, e il puntale rosso sul positivo di batteria. Controllare che la tensione misurata sia di 12V: questo indica che il collegamento di massa efficiente.

Valori riscontrati Valori di tensione diversi da quelli indicati indicano un cablaggio guasto o un cattivo collegamento a massa.

c2 Controllo pressostato (interruttore binario) Anomalia Laria in uscita dalle bocchette dellimpianto non raffreddata. Il compressore non si inserisce. Pressioni Alta e bassa pressione uguali: 5,Kg/cm2 Possibile cause Interruttore binario. Riparazione Controllo funzionalit interruttore. Le condizioni di prova sono identiche alla diagnosi c1; pertanto fare alla figura delle pressioni per quel guasto.

Controllo interruttore binario Impostare il multimetro su resistenza, fondo scala 200. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Scollegare il connettore dellinterruttore Trinary. Posizionare il puntale terminale 1, laltro puntale sul terminale 4 dellinterruttore. Controllare che la resistenza sia compresa tra 0 e 1,7.

Controllo cablaggio interruttori binario. Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Scollegare il connettore dellECU motore. Posizionare il puntale nero sul terminale 34 del connettore ECU motore ed il puntale rosso sul positivo di batteria. Controllare che la tensione misurata sia di 12V: questo indica che linterruttore motore fornisce la massa dal terminale 34.

c3 Controllo sensore pressione Anomalia Laria in uscita dalle bocchette dellimpianto non raffreddata. Il compressore non si inserisce.

Pressioni Alta e bassa pressione uguali: sui 5 Kg/cm2. Possibile cause Sensore pressione. Riparazione Controllo funzionalit sensore pressione. L'ECU MOTORE o lECU AC forniscono un'alimentazione di 5V al sensore della pressione (S195) al terminale 1 del sensore. Il sensore trasmette un segnale analogico di tensione all'ECU motore sul terminale 55 proporzionale alla pressione del sistema refrigerante. L'ECU stessa fornisce collegamento di massa per il sensore dal terminale 81 sul terminale 2 del sensore. ATTENZIONE Nellimmagine che segue proposto un esempio di schema applicativo del sensore di pressione. Sebbene il controllo sia valido per tutti gli schemi presenti sul mercato, sar comunque cura del tecnico reperire il corretto schema della vettura in esame. Prestare la massima attenzione alla numerazione dei terminali o alla posizione delle linee di massa su schemi diversi da quelli proposti come esempio.

Pressione (Bar) 1 2 3 5 10 12 14 18 22 25 30

Segnale (Volt) 0,44 0,92 1,20 1,59 2,15 2,64 3,01 3,41 3,71 4,02 4,94

Tabella pressioni - voltaggio

Controllo segnale sensore pressione Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale rosso sul terminale 55 dellECU motore/ECU AC, utilizzando un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore, e il puntale nero sul negativo di batteria. Controllare che la tensione misurata corrisponda al valore della pressione misurata dal manometro di alta pressione (vedere tabella pressioni voltaggio). Nota: Se la misura corretta controllare linserimento del compressore. Controllo alimentazione sensore pressione Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale rosso sul terminale 50 dellECU motore/ECU AC, utilizzando un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore, e il puntale nero sul negativo di batteria. Controllare che la tensione misurata corrisponda al valore di 5V. Nota: Se la misura non corretta: - controllare alimentazioni e fusibili - sostituire lECU motore o lECU AC.

Controllo alimentazione di massa sensore pressione Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale nero sul terminale 81 dellECU motore/ECU AC, utilizzando un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore, e il puntale rosso sul positivo di batteria. Controllare che la tensione misurata corrisponda al valore di 5V. Nota: Se la misura non corretta: - controllare alimentazioni e fusibili - sostituire lECU motore o lECU AC.

d1 Controllo comando ventilatore condensatore

Anomalia Laria in uscita dalle bocchette dellimpianto non raffreddata o poco raffreddata. Il compressore si inserisce e si disinserisce. Pressioni Alta e bassa pressione uguali: la bassa pressione varia da 1,9 a 5 Kg/cm2 lalta pressione da 5 a 29 Kg/cm2. Possibile cause Comando ventilatore condensatore. Fusibile alimentazione elettroventilatore. Riparazione Controllo funzionalit comando ventilatore condensatore. Controllo circuito e alimentazione. Linterruttore di media pressione fornisce il collegamento di massa per il ventilatore del condensatore sul terminale 1 del connettore ventilatore, mentre lalimentazione positiva fornita dal fusibile 4 nella scatola fusibile vano motore. ATTENZIONE Nellimmagine che segue viene proposto un esempio di schema applicativo del comando ventilatore condensatore.

Sebbene il controllo sia valido per tutti gli schemi presenti sul mercato, sar comunque cura del tecnico reperire il corretto schema della vettura in esame. Prestare la massima attenzione alla numerazione dei terminali o alla posizione delle linee di massa su schemi diversi da quelli proposti come esempio.

Controllo alimentazione ventilatore condensatore Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale rosso sul terminale 2 e il puntale nero sul terminale 1 del connettore ventilatore (utilizzare un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore). Controllare il manometro dellalta pressione; quando la pressione raggiunge i 16 Kg/cm2 controllare il valore della tensione sul multimetro. Controllare che la tensione misurata corrisponda al valore di 12V. Se il valore della tensione di 12V sostituire lelettroventilatore. Se non vi tensione, controllare il fusibile 4 o il cablaggio per interruzione.

d2 Controllo elettroventiatore condensatore Anomalia Laria in uscita dalle bocchette dellimpianto non raffreddata o poco raffreddata. Il compressore si inserisce e si disinserisce. Pressioni (vedere posizione manometri nella pagina precedente) Alta e bassa pressione uguali: la bassa pressione varia da 1,9 a 5 Kg/cm2 l alta pressione da 5 a 29 Kg/cm2 Possibile cause Comando ventilatore condensatore. Fusibile alimentazione elettroventilatore. Riparazione Controllo funzionalit comando ventilatore condensatore. Controllo e riparazione circuito e alimentazione. Sostituzione modulo comando ventole. Nota: Lelettroventilatore del condensatore pu essere alimentato da ununit elettronica (modulo comando ventole Y142) comandata dallECU motore o, indirettamente, dallECU AC. Inserendo il condizionatore, le ventole di raffreddamento entrano automaticamente in funzione a regime medio, anche se la temperatura del liquido di raffreddamento del motore inferiore a 96C. Se l'ECU motore riceve la richiesta di inserimento del condizionatore quando le ventole stanno funzionando a basso regime (ad esempio quando la temperatura del liquido di raffreddamento motore tra 96C e 100C), l'ECU aumenta la velocit delle ventole al regime medio. Se la temperatura del liquido di raffreddamento motore supera 108C, le ventole di raffreddamento funzionano a regime celere.

Schema comando ventilatore condensatore

Controllo alimentazione diretta modulo comando ventole (Y142) Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale rosso sul terminale 1 e il puntale nero sul terminale 5 del modulo comando ventole (utilizzare un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore). Controllare che la tensione misurata corrisponda al valore di 12V. Se non vi tensione, controllare il fusibile di linea 4 (80A), il collegamento di massa G o il cablaggio per interruzione.

Controllo alimentazione modulo comando ventole (Y142) Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare un puntale rosso sul terminale 4 ed il puntale nero sul terminale 5 del modulo comando ventole (utilizzare un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore). Controllare che la tensione misurata corrisponda al valore di 12V. Se non vi tensione, controllare il fusibile 4 (15A), il collegamento di massa G o il cablaggio per interruzione.

Controllo segnale di comando modulo ventole (Y142)

Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale rosso sul terminale 3 del modulo comando ventole (utilizzare un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore) e il puntale nero sul terminale negativo di batteria. Controllare che la tensione misurata sia compresa tra 2V e 6V. Se la tensione compresa tra 2V e 6V, controllare lelettroventilatore prima di sostituire il modulo ventole. Se non vi tensione, ripetere la prova sul terminale 2 dellECU motore o dellECU AC. In caso di assenza di segnale (PWM), controllare i codici guasto nellECU motore o ECU AC.

e1 Controllo termostato Anomalia Laria in uscita dalle bocchette dellimpianto non raffreddata. Il compressore non si inserisce o si inserisce saltuariamente. Pressioni Alta e bassa pressione uguali: sui 5 Kg/cm2. Possibile cause Termostato evaporatore. Riparazione Controllo funzionalit termostato/sensore evaporatore.

Temperatura -3 -2 0 +2 +4 +6 +10 +14 +18 +22 +24

Voltaggio 0,48 0,91 1,24 1,62 2,15 2,56 3,04 3,49 3,73 4,06 4,92

Controllo segnale sensore pressione Impostare il multimetro su tensione, fondo scala 20V. Controllare con i manometri che limpianto sia in pressione (superiore a 2Kg/cm2). Inserire il termometro sulle alette dellevaporatore (consultare la documentazione del costruttore sulle modalit per accedere allevaporatore). Avviare il motore ed inserire laria condizionata. Posizionare il puntale rosso sul terminale 3 dellECU motore/ECU AC utilizzando un adattatore a spillo da inserire dietro il connettore e il puntale nero sul negativo di batteria. Controllare che la tensione misurata corrisponda al valore della temperatura misurata dal termometro inserito nelle alette dellevaporatore. Consultare la tabella temperatura voltaggio per il corretto funzionamento. Nota: Se la misura corretta controllare linserimento del compressore.

f1 Controllo pressioni (alta e bassa) Prima di iniziare la ricerca del guasto occorre controllare la stazione di carica. Le manopole di alta e di bassa pressione devono essere chiuse. Connettere i raccordi di carica, rosso e blu, rispettivamente alle valvole di alta e di bassa pressione dellimpianto di condizionamento. Eliminare laria presente nei tubi di carica effettuando il vuoto in modo da non introdurre aria nellimpianto. Aprire i rubinetti di alta e bassa pressione.

Avviare il motore, portarlo alla temperatura di esercizio ed inserire il condizionatore (termostato condizionatore su massimo raffreddamento; ventilazione interna alla massima velocit). Portare il motore ad una velocit di rotazione di 2000 giri/min.

Funzionamento normale Il manometro di bassa pressione indica un valore di pressione di 1,8 2,5 bar mentre quello di alta pressione indica un valore di 14 20 bar. Nota: Nelle figura sono visibili le indicazioni dei manometri per condizioni di temperatura esterna di 300C 350C, giri motore ed impostazione condizionatore come sopra riportato. Se i valori di prova sono diversi, le indicazioni dei manometri possono variare sensibilmente.

Pressioni refrigerante

Controllo temperatura Inserire la sonda del termometro in una delle bocchette centrali. Chiudere i vetri, avviare il motore, portarlo alla temperatura di esercizio ed inserire il condizionatore (termostato condizionatore su massimo raffreddamento; ventilazione interna alla massima velocit e ricircolo ventilazione inserito). Lasciar funzionare il sistema per 10 minuti. Controllare la lettura della temperatura sul display del termometro. Il termometro deve indicare, per un buon funzionamento, una temperatura compresa tra 7 e 11C, con temperatura esterna compresa tra i 300C 350C. f1 Controllo pressioni (umidit nel circuito)

Anomalia Il funzionamento dellimpianto intermittente: a volte buono a volte insufficiente. Pressioni Durante il funzionamento dellimpianto il valore di bassa pressione sul manometro passa alternativamente dal valore del vuoto a un valore corretto bassa pressione : 0,5 1,6 Kg/cm2 alta pressione: 7,5- 15,5 Kg/cm2 Possibili cause Lumidit allinterno del circuito si congela nella sezione di passaggio della valvola di espansione e ne causa il temporaneo blocco. Quando si disinserisce la frizione del compressore, il ghiaccio si scioglie e le condizioni di lavoro dellimpianto diventano normali per pochi minuti. Il ghiaccio si riforma per lumidit contenuta nel refrigerante. Riparazione Svuotare limpianto recuperando il refrigerante, ove possibile. Sostituire il filtro disidratatore che non in condizioni di assorbire altra umidit. Fare il vuoto per almeno 40 minuti, ricaricare limpianto con la quantit di refrigerante necessaria. Effettuare una prova di funzionalit del sistema.

Sostituzione filtro integrato nel condensatore

Smontaggio - Scaricare il refrigerante dal sistema del condizionatore. - Staccare l'inter-raffreddatore. - Svitare il tappo con testa Allen dal condensatore. - Staccare e gettare gli anelli torici. - Staccare e gettare il filtro e la confezione essiccante.

Sostituzione filtro Montaggio - Montare il nuovo rifornimento di essiccante nel condensatore, assicurandosi che la parte con doppio strato sia rivolta verso il fondo del condensatore. ATTENZIONE: non togliere il rifornimento di essiccante dalla confezione finch non si pronti per la sua installazione immediata nel condensatore. - Montare un nuovo filtro sul condensatore. - Lubrificare i nuovi anelli torici e la filettatura del tappo con olio refrigerante pulito. - Montare gli anelli torici sul tappo. - Montare il tappo sul condensatore e serrarlo alla coppia di 12 Nm. - Montare l'inter-raffreddatore. - Ricaricare il sistema del condizionatore.

f1 Controllo pressioni (aria nel circuito)

Anomalia Limpianto non fornisce una resa sufficiente. Il tubo nel tratto di bassa pressione non freddo. Pressioni Valori di alta e bassa pressione al di sopra del normale bassa pressione: 2,5 Kg/cm2 alta pressione: 23 Kg/cm2 Possibile causa Aria nel circuito, non stato fatto il vuoto a sufficienza. Riparazione Svuotare limpianto recuperando il refrigerante, ove possibile. Sostituire il filtro disidratatore. Fare il vuoto per almeno 40 minuti, ricaricare limpianto con la quantit di refrigerante necessaria.

Effettuare una prova di funzionalit del sistema.

f1 Controllo pressioni (scarsa circolazione refrigerante)

Anomalia Limpianto non raffredda efficacemente: si riscontra una differenza di temperatura dei raccordi tra lingresso e luscita del filtro essiccatore Si forma della brina su tratti di tubazione o sul filtro essiccatore. Pressioni Nel lato di bassa pressione pu verificarsi il vuoto, nel lato di alta pressione si hanno valori di pressione molto bassi bassa pressione: 0,76 Kg/cm2 alta pressione: 6 Kg/cm2

Possibile causa La circolazione del refrigerante impedita da occlusioni dei tubi provocate da corpi estranei o sporcizia nel circuito che ostruisce il filtro essiccatore Riparazione Rimuovere il corpo estraneo dalla tubazione o sostituire il tubo. Se il filtro ostruito sostituirlo e verificare/pulire la valvola di espansione al suo interno.

f2 Controllo carica (quantit refrigerante) Dopo aver controllato le pressioni, e nel caso queste siano fuori dai valori previsti, fare riferimento alle indicazioni riportate qui di seguito per determinare la causa del malfunzionamento ed apportare le opportune correzioni. Quantit refrigerante insufficiente Pressioni Alta e bassa pressione al di sopra dei valori normali: bassa pressione: 0,6 Kg/cm2 alta pressione: 8,5 Kg/cm2 Presenza di schiuma sul vetro spia del filtro (se presente) Possibile cause Scarso fluido refrigerante nellimpianto. Perdite nellimpianto. Riparazione Ricercare la perdita. Svuotare limpianto ricuperando il refrigerante, ove possibile. Riparare, se possibile, la parte danneggiata. Fare il vuoto, ricaricare limpianto con la quantit di refrigerante necessaria. Effettuare una prova di funzionalit del sistema.

Quantit refrigerante eccessiva Pressioni Alta e bassa pressione al di sopra dei valori normali: bassa pressione: 2,6 Kg/cm2 alta pressione: 23 Kg/cm2 Possibile cause Troppo fluido refrigerante nellimpianto. Alette condensatore otturate da polvere, fango o erba essiccata. Guasto della ventola del condensatore, del radiatore o dei collegamenti elettrici. Collegamento elettrico errato deIIelettroventola del condensatore. Riparazione Scaricare recuperando il refrigerante. Pulire il radiatore del condensatore. Controllare lo stato e il funzionamento delle ventole. Fare il vuoto, ricaricare limpianto con la quantit di refrigerante consigliata dal costruttore. Effettuare una prova di funzionalit del sistema.