Sei sulla pagina 1di 4

francam e nte

SCUSATECI!!!
Cari lettori,
per troppo tempo siamo stati lontani dalla gente, che in
questo paese si pone ancora delle domande.
Ci siamo ripromessi di tornare a scrivere per cercare di dis-
solvere la nube tossica che ci opprime: Silenzio e Disinforma-
zione.
Ovvero vogliamo interagire con la gente di Carovigno per
cercare di capire quali prospettive volgono all'orizzonte per i
giovani, gli anziani, le donne e gli uomini che vivono in que-
sto paese.
E vogliamo farlo attraverso la parola scritta, che cerchere-
mo di usare per mettere al corrente di quanto accade nel nostro
Comune.
Questo giornale è a disposizione di tutti coloro che voglio-
no collaborare con noi ad aprire un dibattito. Associazioni o
singoli cittadini.
Ci sarà tanto da raccontare. Tante le inchieste da fare. Tan-
te le informazioni da veicolare. Tante domande ci porremo e
tante risposte cercheremo di ottenere.
E' ora di metterci al lavoro!
Cari lettori, a noi l'arduo compito. A voi buona lettura.
Mario Cicorio

UN BIDONE

DI BIL A NC IO

Il
Sindaco e la sua maggioranza hanno ap- ta noi pagheremo una tassa dei rifiuti molto più al- sponsabili del settore finanziario, l'amministra- ta differenziata per produrre di meno e pagare di
provato il Bilancio previsionale per l'an- ta dello scorso anno. Perché viene aumentata que- zione accende un mutuo di 545.000 euro per l'ac- meno.
no 2005: un grande regalo che hanno sta tassa? L'amministrazione dice che l'Ufficio tri- quisto dei mezzi necessari alla raccolta dei rifiu- È in questa direzione che si è mossa la Provin-
preparato per Carovigno e i carovignesi. buti non ha personale in numero adeguato e ade- ti, e non dobbiamo trascurare l'altra spesa che an- cia abbassando di mezzo punto l'imposizione che i
È grave, infatti, il disastro finanziario in cui guatamente preparato e, quindi, non si può far dremo a pagare, quella cioè dei costi di manuten- Comuni sono tenuti a versare alla Provincia, con
versa Carovigno. fronte all'evasione! zione e di funzionamento dei mezzi. l'impegno del Comune di utilizzare quelle risorse
• Carovigno registra una montagna di debiti Una grossa scusa, questa, perché la gestione E, ancora, dobbiamo chiederci che fine faranno per avviare campagne di informazione e formazio-
fuori bilancio; del personale e l'aggiornamento e la formazione i mezzi dal 2011? Non potranno essere venduti ne sulla raccolta differenziata.
• Dovrà fare sacrifici e rinunce se non vuole in- del personale sono competenza dell'amministra- perché utilizzati e usurati, non sarà più necessario Alla fine è chiaro per tutti che il Comune di Ca-
correre nelle sanzioni amministrative applicate a zione: perché non si è rimpinguato di risorse l'uf- usarli perché il servizio rifiuti passerà alle dipen- rovigno impone il 10% in più sulla tassa per i ri-
chi non rispetta il patto di stabilità; ficio e perché non si sono formati gli addetti? denze della ditta che ha vinto il maxiappalto del- fiuti per nessun'altra ragione se non quella di co-
• Non può più ricorrere ad altri mutui perché ha Il Comune è chiamato ad l'ATO, resteranno un corpo finanziare la società mista di cui Carovigno non
già contratto mutui enormi lo scorso anno. organizzarsi per dare certez- morto a carico di noi cittadi- ha bisogno.
Ora di fronte a un disastro del genere una clas- ze nell'applicazione delle Il Sindaco e la sua ni che abbiamo la sola colpa Perché, allora, il Comune di Carovigno, consa-
se dirigente che si preoccupa del Paese, costrui- leggi. maggioranza hanno di essere governati in modo pevole della grave situazione debitoria, ha costi-
sce una politica di lotta agli sprechi e di rigore, La verità è che i nostri am- così leggero! tuito la società Carbinia? L'unica ragione che re-
ministratori stanno facendo
aumentato del 10% Ma non basta: il Comune sta è che la società costituita frettolosamente pri-
per correggere gli errori e la conduzione allegra
degli anni precedenti. pagare a noi cittadini una lo- la tassa sui rifiuti di Carovigno aumenta la tas- ma delle elezioni, è servita solo per promettere
L'amministrazione di Carovigno cosa fa, inve- ro incapacità nel non aver ri- a partire da gennaio 2005 sa sui rifiuti del 10% a par- assunzioni. Assunzioni che non ci saranno! E la
ce? Costituisce la società mista Carbinia S.p.A., a levato le sacche di evasione: tire da gennaio 2005 per pre- società, che assorbe e assorbirà risorse finanzia-
cui partecipa con una quota elevatissima espo- se pagassimo tutti, paghe- pararsi, dicono, al momento rie importanti, già da oggi rischia di diventare un
nendo così il Comune a rischi finanziari notevo- remmo di meno, finora, invece, abbiamo pagato in cui dalla tassa si passerà alla tariffa. A parte il cappio al collo per l'intera cittadinanza.
li. in pochi e da oggi pagheremo ancora di più. fatto che il passaggio dalla tassa alla tariffa è sta- Questo è il bilancio di previsione che cade co-
Il Comune, infatti, finanzia la società con risor- Ma la questione rifiuti è di gran lunga più rile- to prorogato fino alla fine del 2005, e probabil- me un macigno sulla testa dei carovignesi e che
se proprie che provenienti dai tributi versati dai vante come portata: infatti questo servizio è stato mente si otterranno ulteriori proroghe; questo porterà anni di difficoltà e di sacrifici.
cittadini: l'ICI, la tassa sui passi carrabili, l'addi- inserito nella società Carbinia S.p.A. dove sicura- passaggio non può essere oggetto di scelte di Uf- Il Sindaco ed i Consiglieri di maggioranza ap-
zionale IRPEF, la tassa sui rifiuti, e, come se non mente costerà di più. Occorre sapere che Carovi- ficio, è necessario avviare campagne di sensibi- provando questo bilancio si sono assunti la re-
bastasse accende nuovi mutui, in barba alle rac- gno fa parte dell'ATO BR1, il consorzio di 11 Co- lizzazione per chiarire alla cittadinanza come av- sponsabilità di far pagare ai cittadini scelte irra-
comandazioni del Responsabile del servizio fi- muni che fa capo al Comune di Brindisi. Ebbene verrà questo passaggio. zionali che rispondono a logiche di parte e che
nanziario e del Collegio dei Revisori dei Conti l'Ato ha già concluso l'appalto per la gestione È dallo scorso anno, che noi chiediamo di av- non tengono conto del benessere della Comunità.
che danno parere "negativo" e poi "favorevole unitaria dei rifiuti degli 11 Comuni, una gestione viare campagne informative sulla raccolta diffe- Noi vigileremo come abbiamo sempre fatto,
con riserva" che, nel linguaggio contabile ha lo consorziata di dieci anni, che riduce i costi per i renziata, proprio per iniziare un processo cultura- ma sarà difficile invertire la grave tendenza che
stesso significato di "negativo". Comuni e rende un servizio di qualità. Carovigno le in favore dei cittadini oltreché dell'ambiente, hanno preso i conti pubblici, chiediamo, pertan-
Il quadro che emerge è grave: siamo di fronte ha creduto bene di uscire dalla gestione dei rifiu- poiché sappiamo che, se la stessa tassa è applica- to, ai cittadini di sostenerci in questo difficile per-
ad una classe dirigente irresponsabile, che gioca ti della'ATO fino al 2011, e fino a quella data Ca- ta ai metri quadri dell'abitazione, la tariffa è ap- corso, nel tentativo di arginare il declino econo-
con i destini dei cittadini! Ma non finisce qui: il rovigno gestirà i rifiuti attraverso la società Car- plicata sulla quantità dei rifiuti prodotti dal nu- mico di Carovigno.
Sindaco e la sua maggioranza hanno aumentato binia S.p.A., una gestione che costerà sicuramen- mero delle persone che costituiscono il nucleo fa-
del 10% la tassa sui rifiuti a partire da gennaio te di più della gestione consorziata. E non solo: miliare, e perciò va informato il cittadino a pro- I consiglieri comunali DS
2005, il che vuol dire che con la prossima bollet- contrariamente alle raccomandazioni dei Re- durre meno rifiuti attraverso il riciclo e la raccol- SAPONARO - FUSCO - LOCOROTONDO

francam e nte - nuova serie n. 1- giugno 2005 - distribuzione gratuita


mensile a cura della sezione "Enrico Berlinguer" dei Democratici di Sinistra di Carovigno
Registrazione Tribunale di Brindisi n. 7 del 20.04.2001 - Direttore Responsabile: Natalino Santoro
francamente
G I U G N O 2 0 0 5

2 CAROVIGNO (BR)

Signora Fusco da quanto tempo è Consigliere


Provinciale? C H E C O S A B O L L E IN P E N T O L A
Sono stata eletta la prima volta nel 1999. Per
cinque anni ho difeso dall’opposizione (come
Capogruppo dei D.S.) gli interessi di Carovigno.
P E R C A R O V IG N O ?
Lo scorso anno sono stata rieletta Consigliere tura, all’istruzione, allo sta- Intervista a Rosetta Fusco, ne. Va sottolineata l’aboli-
provinciale e rinominata Capogruppo per il mio to sociale, al mondo del- zione della Tosap, la tassa
partito, ma questa volta dai banchi della maggio- l’agricoltura, al turismo, al-
Consigliere Provinciale, per l’accesso ai terreni sul-
ranza. l’ambiente, all’occupazio- capogruppo dei Democratici le strade provinciali, un in-
Qual’è il bilancio della sua esperienza all’op- ne. La consulta per la cultu- di Sinistra venzione del centrodestra,
posizione? ra e l’istituzione dell’osser- contro cui noi di centrosini-
Non è semplice operare dall’opposizione. Per vatorio provinciale sul disagio scolastico per ar- stra levammo gli scudi proprio in difesa degli
cinque anni ho lavorato per proporre alla mag- ginare e risolvere il fenomeno della dispersione agricoltori.
gioranza di centrodestra soluzioni ai problemi, scolastica, sono due elementi di elevata caratte- È stato approvato il Piano di sviluppo dell’Ente.
ma le mie proposte portate poi a votazione sono rizzazione di questa amministrazione. Le politi- Si tratta del Programma di sviluppo economico
state sostenute solo dall’opposizione di centrosi- che giovanili vengono sostenute con finanzia- che coinvolge tutte le forze sociali e produttive, i
nistra. menti finalizzati alla messa in rete di sportelli in- Comuni, i cittadini, e che fornisce risposte ai
Pertanto tutto l’immane lavoro che ho prodotto formagiovani, alla valorizzazione della Consulta problemi ambientali, produttivi, occupazionali.
raramente ha portato ad esiti positivi. degli studenti, alla istituzione e al funzionamento È stata avviata la costruzione del sistema locale
La maggioranza di centrodestra ha operato poco dell’ufficio delle politiche giovanili. Di pari va- universitario e il rafforzamento della ricerca at-
o niente per risolvere i tanti problemi del territo- lenza sono gli interventi programmati e finanzia- traverso la valorizzazione della Cittadella e del
rio di tutta la provincia di Brindisi. ti in favore dei disabili, degli anziani, dell’infan- Pastis.
Per questo sono stati puniti dai cittadini che han- zia, delle donne immigrate. Ha trovato una base Abbiamo assicurato i servizi in favore dei cittadi-
no deciso di voltare pagina dando fiducia al cen- finanziaria anche il programma redatto dalla ni, ma allo stesso tempo abbiamo tagliato impo-
trosinistra. Commissione Pari opportunità di cui sono Presi- ste e balzelli: risentirà degli stessi benefici.
Ben altra cosa è stare in maggioranza. Ce ne dente, e che intende spendersi in favore della pie- • Abolizione della Tosap; Inoltre Carovigno potrà contare sulla pista cicla-
vuole parlare? na cittadinanza delle donne della nostra Provin- • Abolizione della tassa per il controllo delle cal- bile che collegherà l’abitato al santuario di Bel-
Essere forza di maggioranza mi investe di una cia. daie; vedere, un’opera che renderà sicuro il pellegri-
grande responsabilità. Ho infatti la possibilità di Oggi il nostro sistema agricolo regge con estre- • Riduzione dell’ imponibile della Tarsu, la tassa naggio dei nostri concittadini.
concretizzare ciò che dall’opposizione non mi è ma difficoltà la concorrenza internazionale, per- sui rifiuti che i Comuni versano alla Provincia. Tutto ciò come primo bilancio di mandato.
stato permesso di realizzare. tanto questa amministrazione si è spesa per indi- Cosa bolle in pentola per Carovigno? Negli altri quattro anni che restano il mio impe-
In questi primi otto mesi l’amministrazione pro- viduare le strategie più adatte a misurarsi con il Carovigno partecipa a pieno a questo sviluppo e, gno sarà indirizzato, sempre, in favore della pro-
vinciale ha indirizzato la sua attenzione alla cul- mercato a cui offrire qualità, tipicità, innovazio- come gli altri 19 comuni della nostra provincia, vincia e dei miei compaesani.

SI' AI R EF ER ENDUM
Il 12 e 13 giugno votiamo per dare a tutti il diritto di avere figli
Il 12 e 13 Giugno siamo chiamati al voto per dare voce alla no- negativamente sulla salute fisica e psicologica della donna.
stra capacità di giudizio, per dire la nostra sulla legge 40/2004 in La situazione si aggrava ulteriormente nei casi di genitori porta-
materia di procreazione medicalmente assistita. Va ricordato che tori di gravi malattie ereditarie o infettive. La legge, oltre a vietare
questo referendum, articolato in quattro quesiti referendari, non in- la diagnosi pre-impianto e le conseguenti procedure di manipola-
tende invalidare tutta la legge 40/2004, ma semplicemente modifi- zione genetica capaci di rendere gli embrioni sani, non preveden-
carla affinché sia più giusta. Il referendum è uno degli strumenti do il rinnovo del consenso prima dell’impianto, impone che siano
più democratici delle moderne democrazie, oltre ad essere quello impiantati i tre embrioni anche se essi risultano portatori delle ma-
che attribuisce una maggiore responsabilità al cittadino. E ciò per- lattie ereditate dai genitori. In poche parole, la futura madre viene
chè è lo strumento che ci permette di legiferare, in prima persona, costretta ad impiantare i tre embrioni sapendo che dovrà ricorrere
senza deleghe. successivamente all’aborto terapeutico. E qui la crudeltà di questa
Questa legge colpisce tutti noi, uomini e donne, anche chi non ha legge, perchè non stiamo parlando di genitori che vogliono sceglie-
problema di infertilità o non è portatore di malattie genetiche, per- re il colore degli occhi o dei capelli, ma che vogliono soltanto ga-
ché incide sui nostri corpi, sulla nostra libertà di scegliere come es- rantire ai propri figli una vita sana e priva di sofferenze infinite.
sere genitori e perché sopprime la ricerca scientifica sulle cellule Inoltre, questa legge colpisce tutti coloro che sono vittime di gra-
staminali, che non ha niente a che fare con la clonazione e la ma- vi problemi di sterilità e che, per soddisfare il proprio desiderio di
nipolazione genetica senza etica, bensì con la sconfitta di malattie maternità e di paternità, dipendono dalla possibilità di accedere alla
come il cancro, il diabete, la sclerosi, il Parkinson, il morbo di Al- fecondazione eterologa, cioè, quella che prevede l’uso di gameti
zheimer. E la sconfitta di queste malattie riguarda tutti noi. (ovociti o spermatozoi) esterni alla coppia, conservati nelle apposite
Per quanto riguarda le donne e le coppie affette da gravi malattie banche di donazione. Se si è favorevole all’adozione, nella quale i
ereditarie (come la talassemia e la fibrose cistica) o infettive (come genitori adottivi non sono i genitori biologici, non si può essere con-
l’AIDS), la legge 40/2004 è una legge crudele e contraddittoria. Ve- trari alla fecondazione eterologa. Sappiamo che i genitori sono quel-
diamo cosa succede ad una coppia che intende accedere, secondo la li che amano e seguono ogni passo dei figli e non soltanto coloro che
legge 40/2004, alla procreazione medicalmente assistita. La coppia semplicemente rimandano nei figli la propria eredità genetica.
viene informata sulle caratteristiche, procedure e costi del tratta- Un paese che sta invecchiando non può permettere che sempre più
mento, dopodiché dà il suo consenso scritto, il quale diventa irrevo- coppie, visto l’aumento dei casi di infertilità, debbano rinunciare ad
cabile dopo la fecondazione dell’ovulo. La donna che accede alla avere dei figli. Ma soprattutto, un paese che si dice democratico non sponsabilità, sarà anche un atto di solidarietà verso coloro che ven-
fecondazione assistita viene sottoposta ad un particolare e impegna- può imporre alle coppie come averli. La scelta di accedere alla pro- gono direttamente coinvolti da questa legge. Votiamo SÌ alla ricer-
tivo trattamento ormonale per stimolare la produzione di ovociti. La creazione assistita non è priva di riflessione e di grosse responsabi- ca scientifica sulle cellule staminali finalizzata a sconfiggere il
legge quindi prevede che vengano fecondati solo tre embrioni i qua- lità. Lasciamo che sia ogni coppia a decidere quale strada scegliere cancro, la sclerosi, il diabete, il Parkinson, il morbo di Alzheimer.
li dovranno essere impiantati contemporaneamente. Ciò vuol dire garantendone a tutte gli stessi diritti. Non permettiamo che il diritto Votiamo SÌ alla tutela della salute della donna e quella dei futuri fi-
che, in caso di mancata gravidanza, la donna dovrà ricominciare da di tutti diventi il diritto soltanto di coloro che potranno recarsi al- gli dei portatori di malattie ereditarie ed infettive. Votiamo SÌ alla
capo tutto il procedimento, il ché, volta per volta, riduce successi- l’estero per accedere alla procreazione medicalmente assistita. libertà di scelta. Votiamo SÌ al diritto di tutti di avere figli.
vamente le possibilità di successo del trattamento oltre ad incidere Il voto del 12 e 13 Giugno oltre a rappresentare un atto di re- MARIA EUGENIA VERDAGUER

Body building - Push power -


Aerobica - Step - Latino -
Balli di gruppo - Ginnastica
dolce - Karate tradizionale -
Aerofit m arzial - Fitboxe -
Via S . Q uasim odo, 18 - CAROVIGNO (B R ) Com bat - Kick boxing - Sava-
Tel. 0831.994030 te - Zum ba - Bosu
Pratiche Automobilistiche
e Amministrative
francamente
MELONE
G I U G N O 2 0 0 5
Via Duca degli Abruzzi, 39
CAROVIGNO - Tel./Fax 0831.994028
3

o di “moralità”, ma discutere di progetti e di programmi indivi-

IL CENTRODESTRA ALLE CORDE duando i nostri punti di debolezza nel rapporto con i cittadini e na-
turalmente eliminarli. Noi lavoreremo su questo, dando, come
sempre, il nostro massimo contributo.
Segretario, guardando i risultati del- fronte ad una nuova sfida che se ben gio- Per chiudere, hai avuto modo di incontrare Mele dopo le ele-
le elezioni regionali ed amministrative Intervista a Corrado Tarantino, cata potrà portarci alla vittoria delle zioni regionali?
dello scorso 3 e 4 aprile possiamo dire segretario dei prossime elezioni comunali, ma se gioca- No, perché?
che il Centrosinistra vince ovunque ta male potrà determinare una crisi an-
Democratici di Sinistra Vuoi dirgli qualcosa?
tranne a Carovigno? cora più profonda. Abbiamo in sostanza Di iniziare ad abituarsi alle sconfitte così quella alle prossime
Effettivamente i dati ci dicono che il di Carovigno il compito di legare le sorti del nostro elezioni amministrative gli sembrerà meno cocente.
centrodestra qui a Carovigno ha mante- paese a quello delle provincia e della re-
nuto i 2200 voti di vantaggio sul centrosinistra che aveva ottenuto gione per evitare che Carovigno si chiuda in un pericolosissimo
alle Regionali del 2000. In sostanza a distanza di 5 anni i rappor- isolamento politico ed istituzionale.
ti di forza tra i due schieramenti politici sono rimasti praticamen- In che senso scusa?
te invariati. Nel senso che dovremo dimostrare ai nostri concittadini di esse-
Eppure questa volta a differenza di 5 anni fa nel centrosini- re il loro punto di riferimento nelle istituzioni provinciali e regio-
"TUTTO QUI"
stra c’erano 4 candidati di Carovigno… nali, di essere cioè in grado di rappresentare i loro interessi all’ in-
Purtroppo non è bastato a riequilibrare la situazione. L’ unica terno di quelle istituzioni mettendo in atto provvedimenti, leggi,
Riflessioni di una quindicenne
cosa che è accaduta è stata una ridistribuzione diversa dei voti tra politiche che risolvono i loro problemi.
i partiti all’ interno della coalizione. Mi fai qualche esempio? A soli 15 anni non si può dire cosa è giusto o sbagliato, e tan-
to meno cosa ne farai della tua vita; no, non si può! E allora
Leggi così allora il vostro ridimensionamento elettorale? Certo. Se penso alle competenze della Regione ritengo fonda-
dalle nostre piccole menti "stressate" iniziano a nascere insicu-
Non c’ è ombra di dubbio che l’ elemento “candidato locale” sia mentale che questa si attivi per sbloccare la realizzazione dell’ im-
rezze e angosce.
stato determinante, ma voglio dire pianto di depurazione, per riformare
Pensiamo a raggiungere sempre la perfezione per poter cammi-
con chiarezza che questo per il mio i consorzi di bonifica affinché i no-
nare a testa alta tra gli "adulti!" E questo non implica l' andar
partito non può essere una scusante. stri concittadini non paghino più
bene a scuola (che a mio parere è virtù di pochi), ma l' essere
Noi abbiamo aperto una discussione l’ ARNEO per i servizi mai ottenuti,
perfetti all'
apparenza! Fisici scultorei, cellulari di ultima gene-
interna per mettere in atto iniziative per ridisegnare i distretti sanitari e
razione, vestiti firmati altrimenti sei out!!! E non date la colpa
e politiche in grado di farci instaura- far tornare Carovigno nel distretto di a noi, perché (tranne casi eccezionali) siamo vittime di condi-
re un nuovo rapporto di fiducia con i Ostuni dopo la scelta sciagurata del- zionamenti di massa grazie ad un apparecchio facilmente ac-
cittadini di Carovigno. la Giunta fitto di accorparci a quello cessibile: la televisione! Avete mai sentito dire a vostro nonno:
Dunque a Carovigno non è cam- di Francavilla, di sbloccare i finan- questi giovani di oggi! Beh, a quanto pare non siamo tanto di-
biato nulla? ziamenti per favorire lo sviluppo del- versi da coloro che negli anni settanta ci hanno spianato la stra-
Non direi proprio! In meno di un le nostre imprese e a sostegno del tu- da ad essere così come siamo oggi! Ci hanno chiamato anche
anno il centrosinistra ha conquistato rismo… la generazione dei "vizi". In parte sono d' accordo.
il governo della Provincia di Brindi- In sincerità ritieni che la vostra Visto che possiamo avere perché non chiedere?! Noi giovani sia-
si e della Regione Puglia e il centro- coalizione, così come oggi è com- mo troppo trasgressivi per un mondo dove regna l' ipocrisia; parla-
destra locale, che ha basato gran posta, sia sufficiente per vincere le re senza peli sulla lingua, anche con espressioni poco ortodosse, è
parte del suo consenso elettorale sui prossime elezioni comunali? reato! Facciamo e diciamo tutto ciò che ci passa per la testa, non
suoi referenti presenti in queste isti- No. Il centrosinistra per vincere per protestare ma per difenderci...e l'
unica arma è la parola; perché
tuzioni, oggi di fatto è fuori gioco si dovrà fare il salto qualità! Dovrà es- siamo stufi di obbedire senza ribattere. È tutto una noiosa routine
in Provincia che in Regione. Ti sem- sere in grado di allargare i propri quotidiana e usare la coscienza per le nostre azioni è un optional;
bra poco? confini, di discutere, su un serio pro- parafrasando una celebre frase di Oscar Wilde: " la coscienza è
semplicemente il marchio di fabbrica della ditta: tutto qui!" Cioè
Pensi allora che le disgrazie al- gramma di rilancio del nostro paese,
tutto ciò che ci circonda è banale! Comunque sia noi prima o poi
trui basteranno a far invertire la con quanti ritengono che sia giunto
diventeremo uomini o donne chi lo è già dovrebbe imparare ad es-
rotta politica anche qui? il momento di voltare pagina. Per fa-
sere un po'come noi!
Non ho detto questo, anzi. Dico re questo dobbiamo innanzitutto
che oggi le forze politiche del centro- mettere da parte la presunzione di ri- ROSA DE PASCALE
sinistra di Carovigno si trovano di tenersi il portatore unico di “novità”

C’
è stato un tempo in cui conoscevo rori commessi.

SOGNI E SPERANZE
un ragazzo, viveva solo per il sogno ...alla fine la colpa è stata solo sua; nessuno gli
di diventare un famoso scrittore. ha mai imposto una strada, anzi in molti lo han-
Sapeva scrivere, parlare, riusciva ad intrecciare no consigliato a prendere migliori vie di uscita.
in un discorso svariati altri discorsi giocando con le lettera ai lettori ...la colpa è solo ed esclusivamente sua…
parole. Era a dir poco affascinante per quello che si Sono le droghe che danno questa illusione, in vuole solo che gli si dia fiducia invece che con- Sono troppe le persone in questo mondo che
diceva di lui. Era un talento anche nel disegno, già verità si rimane soli. trastarlo, pressarlo e avvertirlo costantemente per vivono ogni giorno un inferno come questo ra-
da bambino riusciva a dipingere quadri e a formu- Ci si ritrova senza una ragazza, almeno non sospettosi avvenimenti che gli vengono attribuiti. gazzo, perché i rimorsi, i rimpianti sono come
lare schizzi e figure con la sua immaginazione e la una che ti voglia bene. Mi sono reso conto che ogni qual volta che mille spine nel cuore, pungono e fanno troppo
sua strana creatività. Senza amici, almeno non quelli veri. qualcuno cerca di aiutarlo, non fa altro che soffo- male.
Timido lo era molto, giacché la sua infanzia Senza sogni e speranze. carlo pian piano, e fa male vedere una persona Sarebbe giusto che anche il cuore di questo ra-
era trascorsa fuori da Carovigno e qui non aveva ...i sogni! Le speranze! cercare di aiutarti e poi respingerla con odio. gazzo e di altre persone non venga abbandonato.
nessun amico. ...mai più! Fa male vedere la famiglia che ti vuol bene e Ma è proprio questo che accade, si finisce da so-
Passarono gli anni, incredibilmente veloci...a Quanto vorrei ritrovare questo ragazzo, ma sa- cerca di capirti e assecondarti ma restituirgli solo li, fuori dal mondo e dimenticati da tutto il gene-
scuola gli consigliarono di frequentare il liceo ar- rà difficile poiché tuttora sta commettendo gli delusioni, preoccupazioni, false promesse di re umano. Questo ragazzo sa tutto ciò, ma ha
tistico, viste le sue passioni e le sue qualità, ma stessi sbagli di sempre. cambiamento e prese in giro. troppa paura per rialzarsi.
perse di vista quella strada, un pò per altri inte- Per quello che mi pare comincia già a rimane- Fa male perdere all’ improvviso le persone che Attendo con ansia il giorno in cui riuscirà ad
ressi ma soprattutto per le amicizie. re senza forze e non c’ è nessuno che può in un ami e fingere di non importartene nulla. affrontare le sue paure, perché RICORDO che un
Forse furono proprio le amicizie ad allontanar- qualche modo aiutarlo, e questo perché non è Fa male vedersi sprofondare pian piano e ren- tempo conoscevo un ragazzo, viveva solo per il
lo dai suoi sogni, ma con questo non intendeva l’ aiuto che lui cerca. dersi conto che nemmeno più le persone che ami sogno di diventare un famoso scrittore...
sfuggire le sue responsabilità. È troppo orgoglioso per chiedere aiuto, forse si accorgono di te, per il comportamento e gli er- (Lettera firmata)
Nonostante fosse un ragazzo molto forte caratte-
rialmente non è riuscito a tenersi fuori dalle cattive
amicizie, unica fonte di forti emozioni.
Con questo intendo dire che le cose che faceva
con i suoi amici, ovvero risse, alcol e assumere
droghe, per lui rappresentavano una sfida, pur sa-
pendo che andava contro la legge e che facilmente
si sarebbe poi trovato nei guai, continuava ugual-
mente a perseguire quella strada.
È sempre stato contrario alle leggi, ha sempre
disgustato le autorità, e comportandosi in quel
modo, appunto “sfidandoli” riusciva in un certo
modo a sentirsi libero.
...non è vero!!!
francamente
G I U G N O 2 0 0 5

PinuccioCalòpr
esent
ailsuonuovol
a vor
o“CANZONE POPOLARE”

Q
uesto C.D. racchiude la sintesi di trent’ anni Furono registrate a Carovigno nel 1973 nella mia Leonardo Tamborrino: mandolino
di impegno mio e di chi ha collaborato con sala prove, gli scantinati di via Isonzo, 31. Mimino Calò: coro, basso, tamburello
me nel lavoro di ricerca e di elaborazione La tecnologia a disposizione era un Akai a due trac- Peppo Marzio: fisarmonica
della canzone popolare, libro aperto, che racconta ce ed il mitico mixer valvolare Semprini. Pinuccio Calò: voce solista, chitarra, flauto
usi, tradizioni, storia, vizi e virtù di un popolo. Naturalmente, era sufficiente un piccolo errore, una Pinuccio Maldarella: voce solista e coro
Tecnicamente, non è stato facile mettere insieme distrazione, un fuori tempo, ed eravamo in tanti, che Pinuccio Sbano: coro
materiale riveniente da supporti diversi e di epoche bisognava ricominciare tutto daccapo. Pinuccio Tateo: chitarra e coro
diverse quali un vinile del 1973 e due musicassette L’ impegno durò circa due mesi e solo la pazienza di Toruccia Cavallo: voce solista e coro
del 1986 e del 1996 registrate senza l’ ausilio delle un mago dell’ elettronica come Nicolino Brandi coa- Nacque, così, il primo disco, un 33 giri ormai intro-
attuali tecnologie. diuvato da Nico Bruni, unito all’ impegno mio e di vabile, che si fregiò in copertina di un’ imponente
In ogni caso, la genuinità e la freschezza, ancora in- quelli che per me restano i ragazzi del 73, rese pos- immagine del castello dei Dentice Di Frasso rive-
tatte, di queste registrazioni, ripagano abbondante- sibile questo lavoro che la Phonotype Record di Na- niente dall’ archivio di Ruccio Brandi.
mente chi le ascolta, lasciando a me la speranza che poli trasferì su vinile. 9. Pizzica tarantata
rimarranno documenti utili alle generazioni future. I protagonisti in ordine alfabetico: 10. Lu cappieddu
1. Lu poddisci; Alda Martini: voce solista e coro 11. La cagniulina strazione di Antonio Bruno a Brindisi.
2. La malatia; Anna Brandi: coro 12. Maria Rosa Anche in questo caso, la duplicazione delle musi-
3. Sisina; Anna Carlucci: voce solista e coro 13. Figghiu sulu cassette fu curata dalla Phonotype Record.
4. La vita tonna tonna Anna Uggenti: voce solista e coro 14. No cchianciri Marì Le voci femminili sono di Anna Carlucci e di Maria
5. La sera di sabbutu santu Aurelio Martini: chitarra e coro Questi brani fanno parte di un secondo lavoro che Mola.
6. Lu monicu Ciccio Lanzillotti: voce solista e coro realizzai nel 1986 negli sudi della Carbinia Record La foto di copertina è di Anna Uggenti
7. Lu mieru Gianni Carlucci: flauto di Carovigno con la collaborazione di Ninì Natola Ringrazio:
8. Paisu muestru Giovanni Buongiorno: voce solista, coro, tamburello e di Nico Bruni. Peppo Marzio e Michele Cretì per la collaborazione
La duplicazione delle musicassette fu curata dalla nel lavoro di ricerca.
Phonotype Record di Napoli. La One Recording Studio di Piero Forleo di Latia-
Anche in questo caso i tempi di realizzazione furo- no per la professionalità che ha reso possibile il re-
no abbastanza lunghi perché, oltre a curare gli ar- cupero di tanti brani e la realizzazione del master.
rangiamenti, volli suonare tutti gli strumenti acusti- L’ Ente Culturale “Nzegna” da sempre impegnato a
ci dalla chitarra a dodici corde, alla classica, alla portare il nostro folklore in Italia e all’ estero.
acustica, alla elettrica, al mandolino, per poi passa- PINUCCIO CALÒ
re al flauto alla melodica, all’ armonica fino alla vo-
Attualmente, la bellissima voce di Teresa Prodi, sta
ce solista ed alle seconde voci.
contribuendo notevolmente al successo che stiamo
Alla realizzazione di questa musicassetta collabora-
riscuotendo nelle esibizioni di piazza.
rono:
Peppo Marzio : fisarmonica
Mimino Calò : basso elettrico francamente
Pinuccio Tateo : cover design
è aperto alla collaborazione dei cittadini
15. La jaddina
16. Ce bbellu pani Per collaborazioni, informazioni,
17. La scazzetta sponsorizzazioni:
18. La morti di la ciuccia Cell. 338.9861242
19. Lu callalaru
20. Lu cantru
e-mail: mario_ci1975@libero.it
Queste ultime canzoni, sono parte di un altro lavo- Sede: C.so V. Emanuele, 35
ro da me realizzato nel 1996 su sequencer ed elabo- 72012 CAROVIGNO (BR)
rato, per quanto riguarda le voci, negli studi di regi-

CALENDARI
O DEL SERVI
ZIOPOMERI
DIANO E NOTTURNO
MALDESTRO t
raf
a nt
a si
aer
ealt
à
DELLE FARMACI
E DEL COMUNE DICAROVI
GNO
Fantasia o realtà. O meglio ancora grottesco.
Il protagonista di questa vicenda vive in un mondo tutto suo, sbattendosene di curu ca dicuni li cristiani. MERCOLEDÌ 1 E GIOVEDÌ 2 GIU- GIUGNO 2005: COLUCCI
Nommi pigghiu nessuna denunzia disse incalzando chi cercava di zittirlo per non fargli dire cose scomode. GNO 2005: LEO DA VENERDÌ 17 A GIOVEDÌ 23
È impresa disperata cercare di non farlo parlare. DA VENERDÌ 3 A GIOVEDÌ 9 GIU- GIUGNO 2005: LEO
Lui deve sempre dire la sua. GNO 2005: FILOMENA DA VENERDÌ 24 A GIOVEDÌ 30
Deve metterci il naso nelle faccende amministrative del comune di Carovigno. DA VENERDÌ 10 A GIOVEDÌ 16 GIUGNO 2005: FILOMENA
Il nostro personaggio non disdegna di dare randellate a destra e a manca.
Non ci manca la facci. CALENDARI
O TURNAZI
ONE DI
STRI
BUTORICARBURANTIGI
UGNO 2005
Una sera mentre in bicicletta eravamo in giro per le strade di campagna, ci imbattemmo nel nostro personaggio.
Al nostro saluto lui rispose seccamente: in tutti i comuni d’ Italia...in tutti i comuni della regione Puglia, le GIOVEDÌ 2 GIUGNO 2005 AGIP - Via San Vito;
strade di campagna sono state asfaltate con il contributo dell’ unione europea con questa proporzione: l’ 80% AGIP - C.so Umberto, I SABATO 18 GIUGNO 2005
unione europea a fondo perduto il 20% a spese del comune. A Carovigno le strade di campagna si asfaltano SABATO 4 GIUGNO 2005 TAMOIL -Via del Mare; TAMOIL -
solo con i soldi nostri...patapì...patapà….questi nostri amministratori sono scarsi… TAMOIL - Via Santa Sabina; MON- S.S. 379 km. 44+943; AGIP - C.so
Scoppiammo a ridere, come sempre accade quando ce lo troviamo di fronte. TEDISON - S.S. 16 km. 887+118; Umberto I
Ma lui non si dà pace, ha sempre da randellare...come quando era immobile di fronte ad un cassonetto della AGIP - Via San Vito DOMENICA 19 GIUGNO 2005
spazzatura incurante del cattivo odore e dallo spettacolo poco edificante…“la tradeco svolge il proprio lavo- DOMENICA 5 GIUGNO 2005 TAMOIL -Via del Mare; TAMOIL -
ro in modo qualunquistico con controlli fasulli da parte degli organi preposti..quisti non ci fatiuni propria...e TAMOIL - Via Santa Sabina; MON- S.S. 379 km. 44+943
nu paiamu nu saccu di soldi pi la spazzatura…” TEDISON - S.S. 16 km. 887+118; SABATO 25 GIUGNO 2005
“no ti dicu po’ la settimana passata...ero in giro pi Santa Sabina...dopu tre giri mi sta faceva mali la capu...l’ as- SABATO 11 GIUGNO 2005 AGIP - C.so Umberto I; TAMOIL -Via
sessori quanni è pinsatu alla segnaletica sta sciucava a risiku...pi passà da nu quartu all’ addru di santa sabina
AGIP - Via San Vito; TAMOIL -Via Santa Sabina; MONTEDISON - S.S.
ha ta tinì la cartina. ‘nta tre giurni l’ è canciatu tre voddi li signali…Madonna ce dulori di capu…!”
del Mare; TAMOIL - S.S. 379 km. 16 km. 887+118
Poi per i grossi impegni…
44+943 DOMENICA 26 GIUGNO 2005
Continua nel numero del prossimo mese...
DOMENICA 12 GIUGNO 2005 AGIP - C.so Umberto I