Sei sulla pagina 1di 1

user: sev7en2507 mail: raiden2507@gmail.com ip: 79.53.183.

237

Venerd 9 dicembre 2011

Il Mattino

Primo piano Napoli 37

La politica, i tagli

Il sindaco al Presidente: la manovra affonda Napoli


De Magistris: subito modifiche, limpatto sar devastante. I timori del cardinale: citt in ginocchio
Luigi Roano
dossier su come la manovra possa incidere negativamente sui napoletani Sindaco e cardinale con parole diver- e in generale sui meridionali gi - rise ma la stessa intensit bocciano la spetto al resto del Paese - in sofferenmanovraeconomicavaratadalgover- za atavica. Il sindaco al di l della mano e chiedono che si metta a mano a novra coglie in citt comunque uno emendamenti di sostanza per Napoli spirito positivo. Il riferimento alle e il sud. Loccasione per parlarne la prodeze della squadra di calcio ma celebrazionedellafestadellImmaco- ancheesoprattuttoallavorodelleforlata in piazza del Ges. Il primo citta- ze dellordine sul fronte della camordino si affider oggi al Presidente del- ra come larresto di Zagaria. la prila Repubblica Giorgio Napolitano mavera di Napoli - racconta de Magichiedendo un parere sulla possibilit stris - Sono giorni difficili per il Paese, di presentareemendamenti attraver- maa Napolisi senteunventonuovo e so i parlamentari dellIdv. Larcive- anche il calcio ci aiuta. Dopo il primo scovo-senzaconfonderesacroepro- tempo in affanno, la squadra ha ottefano - esorta i politici ad ascoltare la nuto un risultato storico e non un tracitt che soffre e si affida a qualcuno guardo. Poi il riferimento allarresto del superboss: il grande successo molto pi in alto di tutti noi. La prima volta da sindaco Luigi de delle forze delle ordine e della magiMagistris alla cerimonia vede un pri- stratura. Non si sta colpendo solo il mocittadinomoltoemozionato.Gior- sistema militare dei clan ma anche la nata baciata da un sole primaverile, sua propaggine politica. Ilcardinaledalcantosuonellaconinstrada,quelledelcentrostoricosorvegliateanchedaivolontaridellapro- sueta omelia fatta in piazza deciso tezione civile, migliaia di turisti e na- nellaffrontareilproblemadeiproblemi: un momento di sofferenzanonnaturale.Purtroppodobbiamo constatare che specialmente la nostra citt, come del resto lintero Paese, sta vivendo momenti di grave crisi economica che si riflette sullintera compagine sociale, a partire dalle famiglie. Quindi il duro monito e lesortazione a cambiareregistro:Dallusciodi casa, al quartiere e poi alla citt, si attraversa oggi un terreno marcato a fuoco, devastato da mali antichi e, ora, messi in ginocchio da tagli imposti per mano di uneconomia attentissima, come naturale, davanti ai numeri, ma cieca, e questo non naturale, davanti alle sofferenze e ai bisogni concreti, soprattutto delle famiglie e dei giovani.Insomma,per Sepeicalcoli ragionieristici devono lasciare Lesortazione ai giovani il campo. Bisogna mettere maSepe celebra lImmacolata in piazza no alla reale soluzione dei proe invita a sperare: La nottata passer blema della gente, e la povert anche a Napoli ormai un dato di cronaca. Larcivescovo - copoletani malgrado tutto sorridenti e me sempre - non si abbatte e si rivolsperanzosidiunfuturomigliore.Ab- ge ai giovani. E li esorta a guardare biamounaseriediiniziativepolitiche avanti, a non arrendersi e a perseguifino a Natale - dice il sindaco - per re il cambiamento con tutte le forze: coinvolgereinostriparlamentarieog- Con il premuroso affetto di padre e gineparlerconilPresidenteNapoli- pastore dico a i giovani di non avvilirtano. C molto da fare per proporre si o arrendersi ma di lasciarsi guidare modifiche alla manovra economica e dallasperanzadicambiamentoeconridurrelimpattosuicittadinieilmezzogiorno. De Magistris confida nella tinuare, con laiuto di tutti, ad essere possibilit di potere avere in qualche vigili e pronti perch la nottata, fatta modo un colloqui privato con il Capo di attese e di rinunce, passer e lascedello Stato nellambito della visita. r il campo allalba del nuovo giorNon escluso che il sindaco possa no. consegnarea Napolitano una sorta di RIPRODUZIONE RISERVATA

Lincontro Oggi il sindaco de Magistris vedr il presidente Napolitano a cui spera di consegnare il report sulla ricaduta dei tagli sulla citt

Il convegno

Fuori protocollo

Il capo dello Stato aprir la due giorni dedicata al ruolo delle Accademie nazionali nella storia
Il presidente Giorgio Napolitano sar l'ospite d'onore della due giorni dedicata alle Accademie nazionali e la Storia d'Italia che si terr nella sede della Societ nazionale di scienze, lettere e arti (via Mezzocannone, nella foto) e costituisce l'evento conclusivo del ciclo di celebrazioni dedicate dall'Accademia dei Lincei al 150 anniversario dell'Unit d'Italia. Il ciclo era stato aperto, infatti, da una conferenza tenuta proprio dal capo dello Stato che oggi presenzier alla prima giornata dei lavori. Il convegno vuole individuare alcuni momenti che meglio hanno rappresentato il ruolo svolto dalle principali Accademie negli Stati italiani preunitari e dopo l'unificazione

A Palazzo Caracciolo dove dimor Murat nel cuore antico il monumento diventa hotel
La visita istituzionale avr un fuori programma con una sosta, in forma del tutto privata, per una visita a Palazzo Caracciolo in via San Giovanni a Carbonara. Nel cuore antico di Napoli, Palazzo Caracciolo, un edificio Palazzo carico di storia che fu non solo la residenza dell'antica famiglia Caracciolo - al cui rappresentante Francesco , eroe della Repubblica partenopea, intotolata una delle strade pi importanti della citt, il lungomare - ma anche di Gioacchino Murat. Da qualche anno il palazzo stato ristrutturato ed diventato un albergo di grande pregio per aver saputo coniugare il rispetto architettonico con le esigenze di una struttura ricettiva

Municipalit, gettoni cancellati: ricorso alla Consulta


Il caso
Enrica Procaccini
Un emendamento al decreto Salva Italia e un ricorso alla Consulta per bloccare la scure del governo sui compensi per presidenti,giunte econsiglieridi municipalit. A poche ore dallo scadere della presentazione degli emendamenti alla manovra Monti (previsto oggi a mezzogiorno), i parlamentini cittadini siriunisconoinassemblea.Cisono i presidenti (eccetto Fabio Chiosi della Prima e Maurizio LezzidellaNona),lassessorecomunale al Decentramento, AlbertoLucarelli,eunabuonamet di quellesercito di oltre 300 consiglieri e assessori che governanospicchi dicitt, ierimattina alMaschioAngioino.Ilnuovoinquilino di Palazzo Chigi ha deciso che il loro impegno gratis. Costiamo circa 25mila euro al mese, quanto lo stipendio di un parlamentare e mezzo, fa di conto Armando Coppola, presidente pidiellino di San Lorenzo-Vicaria-Poggioreale. Il decreto Monti un attentato alla democraziapartecipata.Nontaglia le municipalit, ma le svuota: la fine del decentramento, attaccailvendolianoMarioCoppeto, presidente di Vomero e Arenella. Con questo provvedimento si torna a una dimensioneottocentescadellapolitica,ovveroquella dellapolitica riservata ai ricchi, carica Francesco Chirico, presidente dipietrista del parlamentino di piazza Dante. Le distanzepolitiche si accorciano e a met mattinata gi prontoundocumentosottoscritto da tutti. Il decreto Monti - si leggeneltesto-nonvanelladirezione della riduzione dei costi dellapolitica,bensinquelladellariduzionedeglispazidemocraticidipartecipazione.Unprovvedimento che lede lautonomia localeeilprincipiodellasovranit popolare e penalizza la democrazia di prossimit. Di qui lemendamento alla manovra che, in tre righe, chiuderebbe il caso.Latitolaritdiqualsiasicarica, ufficio o organo di natura elettiva di un ente territoriale nonprevisto dalla Costituzione recitaildecreto"SalvaItalia" -a titoloesclusivamenteonorificoe non pu essere fonte di alcuna formadi remunerazione, indennit o gettone di presenza. Basterebbe aggiungere: Ad esclusione-sileggenellapropostadelle municipalit - degli organi di decentramento formalmente istituitineiComunidellecittindividuate quali citt metropolitane dalla legislazionevigenteedalleRegioniaStatu-

La protesta La manovra azzera gli stipendi Parlamentini in assemblea: Lesione alla democrazia

to speciale. Ma le municipalit attaccano anchedaunaltrofronte.Facciamo ricorso alla Corte costituzionale per impugnare le norme previste dal decreto relative alla mortificazione ed eliminazione del decentramento quale attacco alla democrazia del popolo, spiega Angelo Pisani, presidente dellOttavamunicipalitefondatoredellAssociazionemunicipalit italiane (Ami). In sala solo il consigliere comunale Antonio Borriello.Diparlamentarinapoletani, neanche lombra. Futuro e libert dirama una nota: Non sipuimporreilsemplicevolontariato a chi lavora dieci ore al giorno amministrando una fetta importantedicitt,scrivonoAndreaSantoroeRaffaeleAmbrosino. Il provvedimento Monti unalesioneneiconfrontidei Comuni, spiega lassessore Lucarelli. E il sindaco, che i presidenti incontreranno nel pomeriggio, assicura, con un sms inviato al telefonino di Chirico, il suo pieno sostegno alla battaglia delle municipalit e il suo impegno per cambiare la norma.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Composite IL_MATTINO - CITY - 37 - 09/12/11 ----

Time: 09/12/11

02.05