Sei sulla pagina 1di 17

Comunicazione aziendale

cambiamenti e adeguamenti
comunicazione strategica comunicare nelle organizzazioni strategie di comunicazione

Comunicazione aziendale

cambiamenti e adeguamenti

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

cambiamenti

le organizzazioni (aziende, enti, associazioni, strutture) operano in mondo soggetto a continue mutazioni i cambiamenti dovrebbero essere monitorati, seguiti e (possibilmente) anticipati; e le organizzazioni dovrebbero cercare di adeguare la propria operativit ai mutamenti in corso adeguarsi operativamente comporta mutazioni, anche importanti, nell attivit delle organizzazioni; ci richiede, in particolare cambiamenti nella comunicazione aziendale

Comunicazione aziendale

comunicazione strategica

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

comunicazione dellazienda

le strutture operative delle organizzazioni sono finalizzate alla inverazione della vision ed alla realizzazione della mission aziendale. gli organigrammi - che rispecchiano lo schema operativo che ognuna di esse ritiene adeguato per raggiungere i propri fini individuano le funzioni aziendali che cooperano a ci lattivit della funzione comunicazione ha ripercussioni su ogni altra funzione aziendale; ci richiede un approccio strategico alla comunicazione
5

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

teorie della comunicazione

molte delle attuali teorie sulla comunicazione si basano su conoscenze antiche (di migliaia di anni) lo schema comunicativo base che ancora oggi applichiamo ha origini antichissime non variato, in pratica, quando i greci - i primi a studiare retorica - ne individuavano gli elementi fondanti:
uso del linguaggio (contenuto) per persuadere chi ascolta (destinatario della comunicazione) a fare qualcosa (azione)

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

retorica e parti del discorso

Aristotele*, in Retorica, teorizza sulla costruzione del discorso:


(ogni discorso) consta di 3 parti: loratore il soggetto (la materia) che tratta il pubblico cui ci si rivolge
*Aristotele, allievo di Platone, insegna in Atene (Liceo, scuola peripatetica) tra il 367 e il 347 a.c. (cio quasi 2.500 anni fa)

I primi approcci alla moderna comunicazione di massa - che sono stati mutuati da studi ingegneristici sulla comunicazione telefonica - propongono uno schema abbastanza simile
E Emittente (loratore) M Messaggio (il soggetto) R Ricevente (il pubblico)

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

parti del discorso e azienda

nella comunicazione aziendale


quale che sia largomento trattato ed il pubblico cui ci si rivolge

essenziale adottare

un approccio strategicamente coerente con l immagine *


che si vuole costruire o rafforzare *Elemento essenziale il tipo di posizionamento (della) attivit aziendale in modo da poter svolgere con successo un'azione competitiva sul mercato tutto il resto della filiera del processo di management si sviluppa in modo coerente ed organico. Dal posizionamento nascono la vision, la mission, gli obiettivi di lungo e breve periodo, le strategie di investimento, la struttura organizzativa, l'attivit di selezione e di formazione del personale, le politiche di marketing e di comunicazione, quelle commerciali (G. Cottando, Cottardo on management, Lupetti, Milano 2005)

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

mappa della comunicazione aziendale


comunica attraverso

messaggi

Lorganizzazione

ai suoi pubblici

pubblici che rispondono a Annette N. Shelby, The Theoretical Basis of Persuasion: A Critical Introduction The Journal of Business Communication, 23, No 1 (Winter 1986) pp 5-29 Tutti interagiscono; il diagramma rappresenta la circolarit della comunicazione
9

Comunicazione aziendale

strategie di comunicazione

10

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

strategie di comunicazione aziendale

Costruire una strategia implica


stabilire gli obiettivi di comunicazione individuare le risorse disponibili analizzare la reputazione dellorganizzazione *
* gi stato chiarito il motivo per cui preferibile usare il termine organizzazione, pi comprehensive di azienda

11

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

stabilire gli obiettivi di comunicazione


Gli obiettivi variano:
sono specifici * dellorganizzazione che comunica di ci che obiettivamente necessario comunicare sono in funzione del pubblico cui ci si rivolge hanno valore se si ha successo (che deve essere misurabile)

12

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

individuare le risorse disponibili

in comunicazione, proprio come accade in qualsiasi tipo di attivit, (specialmente in comunicazione) il successo si basa su: risorse certe e disponibili denaro risorse umane tempo in misura adeguata denaro risorse umane tempo

13

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

reputazione dellorganizzazione

limmagine di unorganizzazione, presso i propri pubblici, il risultato di


fattori* diversi comportamenti che si sono susseguiti nel tempo
* aspetti che saranno approfonditi nella sezione marca

limmagine dovrebbe essere, in ogni caso: credibile integra affidabile

14

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

individuare i pubblici

con il termine pubblici * identifichiamo tutte quelle identit, organizzate o meno, che costituiscono la controparte dellorganizzazione
lorganizzazione cerca di entrare in contatto con loro, per di suscitare in essi atteggiamenti non ostili verso la stessa organizzazione * in inglese constituencies o key constituencies - da constituency, collegio elettorale

di tali pubblici quindi necessario conoscere preventivamente


chi sono come giudicano lorganizzazione cosa conoscono dellorganizzazione

15

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

quali sono i pubblici ?

per comodit di esposizione distinguiamo


Pubblici primari Pubblici secondari

dipendenti consumatori (clienti) azionisti e investitori gruppi di pressione

media fornitori governo locale governo regionale governo nazionale creditori

16

Comunicazione aziendale - Comunicazione strategica

considerazioni conclusive sui pubblici

il successo

nel comunicare con i pubblici


dalla loro natura dalle loro dimensioni dalla possibilit di raggiungerli efficacemente

dipende

i risultati i pubblici

possono variare nel tempo interreagiscono luno con laltro

17