Sei sulla pagina 1di 28

I materiali lapidei nella fabbrica tradizionale

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Tipologie di materiali lapidei nella Sicilia Orientale


1. Pietra di Siracusa (calcare tenero)
Estrazione: Palazzolo Acreide

Calcarenite porosa (31,4%) Materiale assai abbondante nellarea degli Iblei soprattutto utilizzato per elementi decorativi finemente lavorati. Protagonista della riedificazione post-sisma del 1693, la pietra di Siracusa caratterizza il colore e la forma urbana degli insediamenti ricostruiti.
Materiali lapidei: vengono intesi oltre che i marmi e le pietre propriamente detti, anche gli stucchi, le malte, gli intonaci e i prodotti ceramici impiegati in architettura (laterizi e cotti). Raccomandazioni NORMAL
Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

La calcarenite tenera di Siracusa

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

La calcarenite tenera di Siracusa

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

Tipologie di materiali lapidei nella Sicilia Orientale 2. Pietra di Modica (calcare duro)

Estrazione: Modica e territori limitrofi

Calcarenite compatta (6,3%)

Uso prevalente per zoccolature, basamenti, pavimenti esterni lastricate, cantonali, gradini

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

Apparecchiatura lapidea di facciata della chiesa delle Anime del Purgatorio (Ragusa Ibla)

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

Tipologie di materiali lapidei nella Sicilia Orientale


3. Pietra giuggiolena

Estrazione: territorio a costiero a Sud di Siracusa

Calcarenite organogena con ghiaia (34 - 40%)

Rivestimenti di facciata, elementi decorativi, mostre gradini

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

La basilica Collegiata (Ct)


Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Tipologie di materiali lapidei nella Sicilia Orientale 4. Pietra pece


Estrazione: territorio di Ragusa

Calcarenite bituminosa o pietra asfaltica


4.1 qualit Zoccolo (22,7)
< impregnazione di bitume
Particolarmente dura e compatta usata prevalentemente per gradini e balatoni che appoggiati sulle mensole formano limpalcato dei balconi. Modalit di estrazione e lavorazione analoghe al calcare tenero.

4.2 qualit Pece


> impregnazione di bitume
Usata talvolta per pavimentazioni, prevalentemente adoperata nella produzione industriale di mattonelle di asfalto compresso, per pavimentazioni industriali o per distillare bitume.
Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Gradini in pietra Pece


(S. Giorgio Rg)
Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Tipologie di materiali lapidei nella Sicilia Orientale


5. Pietra di Comiso

Estrazione: territorio di Comiso

Calcare marnoso alternato a calcisiltiti

Uso prevalente per zoccolature, basamenti, pavimentazioni esterne lastricate, cantonali, gradini.

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

Cave di pietra nel territorio di Comiso


Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Chiesa madre di Comiso

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

Tipologie di materiali lapidei nella Sicilia Orientale 6. Pietra lavica (basalto etneo)
Estrazione: territorio pedemontano (anche Vizzini e Buccheri)

Roccia effusiva costituita da plagioclasi e augite (5,6 %)


Uso prevalente: materiale da costruzione (balate, intoste, cannarozzoni); se tagliato in lastre materiale da rivestimento e/o pavimentazione. Le variet meno compatte possono essere scolpite (bugne, conci, chiavi di volta, cornici, mensole, etc.).
Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Basamenti in pietra lavica

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

Chiesa Madre di Viagrande (Ct)


Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Elementi di fabbrica in pietra lavica


Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

I LEGANTI TRADIZIONALI
Largilla
Materiale proveniente dalla decomposizione di rocce sedimentarie a base di silicati, a grana finissima

Il gesso
Legante aereo ottenuto dalla cottura della pietra da gesso costituita da solfato di calcio biidrato

La calce
Materiale che comprende tutte le forme fisiche e chimiche nelle quali possono presentarsi gli ossidi e gli idrossidi di calcio e magnesio (UNI-EN 459-1)
Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

I LEGANTI TRADIZIONALI Largilla


Eraclea Minoa (Ag): muri in terra cruda

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

I LEGANTI TRADIZIONALI

Il Gesso

Monastero dei Benedettini (Ct): scalone monumentale

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

I LEGANTI TRADIZIONALI

Il Gesso
Chiesa di S. Carlo (Vienna): interno e dettagli
Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

FORNO DA CALCE A FOSSA


Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Fornace continua

Fornace a capanna

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

La produzione della calce nel cantiere tradizionale

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

Aggregati: materiali di diversa natura e consistenza che, mescolati con


il legante, lo dotano di uno scheletro compensando il fenomeno del ritiro durante la presa. Costituiscono il 65-70 % in volume di una malta.

GLI AGGREGATI TRADIZIONALI

Sabbie: depositi sedimentari clastici incoerenti o materiale litoide fine,


di formazione naturale o ottenuto per frantumazione. D < 4 mm

Pozzolane: polvere di rocce sedimentarie piroclastiche, dalla tonalit


dal rosso- bruno al grigio scuro, contenenti materiale vetroso siliceo e ricche in ossidi di calcio, magnesio e potassio. Cocciopesto, polvere di marmo (polvere di pomice, bucce di olmo, cime di malva essiccate, colle di pesce, scorie di ferro, tartaro di vino, etc.)
Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11 ing. A. Lo Faro

Gli aggregati
tradizionali
a) Sabbia di fiume b) Ghiaietto

A)

c) Pozzolana rossa e nera


d) Cocciopesto

C)

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro

B)

D)

MALTE: Miscela di leganti inorganici o organici, aggregati prevalentemente fini, acqua ed eventuali aggiunte e/o additivi organici e/o inorganici in proporzioni tali da conferire allimpasto, allo stato fresco unopportuna lavorabilit e, allo stato indurito, adeguate caratteristiche fisiche (porosit, permeabilit allacqua, etc.), meccaniche (resistenza, deformabilit, aderenza, etc.), di aspetto, di durabilit, etc. UNI 10924.

LEGANTE
1 parte di calce
1 parte di calce 1 parte di calce

INERTE
3 parti di sabbia di cava
2 parti di sabbia di fiume 2 parti di sabbia di fiume e 1 di cocciopesto

ACQUA
15-20%
15-20% 15-20%

1 parte di calce

2 parti di pozzolana

15-20%

Corso di Restauro architettonico A.A. 2010/11

ing. A. Lo Faro