Sei sulla pagina 1di 10

28 maggio ore 9.

15: un tracy-1 per un tracy+2

Alcuni lettori non hanno "tollerato" il dissacramento di Cartesio e del suo "cogito
ergo sum" (report di lunedì 26), quindi permettetemi di tornare sull'argomento.

"Sono perché penso" presuppone la volontà di pensare, e non già di essere ..... alla
mercè dei pensieri. Nessuno di noi si sognerebbe di dire "sono perché il sangue
circola, o le unghia ricrescono ......". Il sangue circola e le unghia ricrescono
indipendentemente dalla nostra volontà.

La gran parte di noi, per la maggior parte del tempo, è "posseduta" da pensieri (che
diventano convinzioni) che con noi non c'entrano una beata fava. Esempio:

• Chi è ricco lo è diventato rubando oppure facendo azioni scorrette (vedasi


nuovo Testamento: ... è più facile che un cammello entri nella cruna di un ago,
che un ricco entri nel regno dei cieli .......);
• La vita è sofferenza (vedasi nuovo Testamento: ...... in questa valle di lacrime
.......);
• La nostra vita dipende dalla persone che si è frequentato (riferimento, ancora
una volta, al nuovo Testamento: ..... chi pratica con lo zoppo impara a
zoppicare...);
• etc.......

Nella schema mentale di molti di noi, questi "pensieri" sono "valori automatici" che
..... si pensano da soli (intendo dire che non c'è alcun bisogno della volontà del
pensatore), esattamente come un musulmano è davvero convinto dell'esistenza del
paradiso con molte vergini in attesa del suo arrivo.......

Di esempi del genere se ne possono fare all'infinito: c'è chi e' convinto che la sua
famiglia (o un genitore in particolare) è stata la sua rovina; altri ritengono di essere
sfortunati, e così via, all'infinito.

L'insieme di questi pensieri, formano la mente di un individuo, ovvero il suo mondo.


In quel mondo, quei pensieri si svolgono automaticamente e, la maggior parte delle
volte, inconsciamente. Sicché dire, come fa Cartesio, "cogito ergo sum" è una
"minchiata". La verità è, piuttosto, che quelli di noi che vivono in quei mondi, sono
posseduti da quei pensieri , il più delle volte, come detto, inconsci.

Il primo a scoprire che "cogito ergo sum" era una "minchiata" è stato Jean Paul
Sartre, il filosofo esistenzialista francese che, tra l'altro, ha detto: Non si fa quello
che si vuole, tuttavia si è responsabili di quello che si è. Le ideologie sono libertà
mentre si fanno, oppressione quando sono fatte.

Da li in poi, il principio cartesiano (del cogito ergo sum) è caduto progressivamente


in disgrazia tra i filosofi moderni.

Dalla "mente individuale" (il mondo di una persona) scaturisce l'EGO, che di quel
mondo (e dei pensieri che lo costituiscono) è il risultato.

Ora, seguitemi bene, un EGO che scaturisce da una mente che ritiene che la ricchezza
è male; oppure un EGO figlio di una mente che ritiene che la vita sia una valle di
lacrime, non potrà mai vincere in Borsa; non importa quanti libri di Borsa legga o
corsi frequenti.

Ugualmente non potrà mai vincere un EGO che si ritiene inadatto (unfit), sfortunato,
inferiore etc.....
...... non so se mi ho capito.......

E qual è la prova più evidente dell'esistenza di un EGO mastodontico?

...... Quella che fa rispondere: ..... io non ho EGO ...... sono gli altri che si comportano
male ......!

La scoperta dell'EGO è la più grande lezione di Borsa che ognuno di noi può
apprendere (e sono proprio quelli che ritengono di non avere EGO, ad averne il
bisogno maggiore). Se ogni operazione è dettata dall'EGO, state pur certi che la
Borsa non è un luogo dove prendere più quattrini possibili, ma un campo di
esercitazione, dove si dimostrerà SEMPRE che l'EGO ha ragione. E quindi si perderà
....... sicurissimamente.

Devo (cambiando argomento) un'altra risposta a chi (a proposito del deprezzamento


del dollaro) mi ha scritto che, insieme alla cause descritte nei precedenti reports, lo
spostamento dei paesi produttori di petrolio, dal greenback ad altre valute, ha
accelerato la caduta della valuta dello zio Sam.

A questo proposito, consiglio la lettura dell'articolo in prima pagina sul "Sole 24 ore"
di oggi "I paesi del golfo divorziano dal dollaro" che, secondo me, risponde
esaurientemente al quesito posto.

Veniamo al trading cominciando proprio dal dollaro.......


....... quindi il Bund ...........
........... e lo S&P/Mib.......
....... che ci dice che siamo in prossimità di una figura d'inversione.

Sappiamo che dovrebbe partire un ciclo tracy+2 e, quindi, per la nota relazione
temporale, dovrebbe essere "agevolato" da un ciclo tracy-1 (Lingua o Testa e spalle)
che, come sappiamo, farebbe parte del ciclo (tracy+2) precedente.
Il battleplan tradizionale mantiene la sua impostazione precedente........

........ con la nota divergenza di scenario (massimo successivo maggiore del


precedente).

Oggi dovrebbe essere Sell day ........


........ e non c'è alcuna novità sulla fase di accumulazione, di cui abbiamo già detto
nei reports precedenti.
Notizie flash:

Scende la fiducia dei consumatori transalpini. A maggio il dato si è attestato a -41


punti rispetto ai -37 del mese precedente. Le attese erano di un calo meno marcato a
-38 punti.