Sei sulla pagina 1di 12

Alessio dArielli mat.

154677

Facolt di Scienze MM. FF. NN.


Laurea in Informatica

Il protocollo Mobile IP e i vantaggi apportati dall'introduzione dell'IPv6

Corso di Reti di Calcolatori


Luigi Vetrano

Indice
1. Perch Mobile IP? 2. Diverse concezioni di mobilit 3. Il vantaggio di Mobile IP 4. Elementi di una rete Mobile IP 5. Concetti chiave, terminologia e esempi di attivit 6. Introduzione a IPv6 7. Mobile IPv6

Perch Mobile IP?


Con l'avanzare della tecnologia, i computer (e altri terminali di comunicazione) sono diventati sempre pi piccoli e portatili per cui nata l'esigenza di collegarsi a Internet "in movimento". Il concetto di mobilit ha differenti sfumature che verranno in seguito illustrate. Mobile IP un ambiente di strato 3 (rete) che si affianca al vero e proprio protocollo IP. Sono state sviluppate altre soluzioni su strati inferiori (reti mobili: GSM, WAP, GPRS, UMTS - indirizzi dinamici (DHCP) su rete commutata, xDSL, reti wireless) e su strati superiori (SIP: session initiation protocol).

Diverse concezioni di mobilit


La mobilit di terminale riguarda la possibilit che ha un terminale di accedere a un servizio di telecomunicazione mediante l'assenza di cavi. - Cordless: telefono senza fili con connettivit limitata alla copertura della Base Station - GSM: molte base stations tali da coprire tutto il territorio (se il terminale esce da una cella entra in un'altra, la connessione mantenuta tramite la procedura di handover).
18/03/2010

La procedura di handover, un esempio pratico

Se il terminale A (mobile) sta comunicando con il terminale B (fisso). Il terminale A esce dalla cella X e entra nella cella Y.
di Handover

L'origine (A) e la destinazione (B) della comunicazione rimangono invariati ma il percorso seguito dal flusso d'informazione cambia.

e A sta comunicando ale B e A esce dalla CELLA X CELLA Y e destinazione (B) cazione rimangono

Prima: A > cella X > N1 > N2 > N3 > N4 > B Dopo: A > cella Y > N5 > N4 > B

seguito ione scambiata

Per far s che una sessione dati o traffico voce mantenga la connessione e che questa procedura avvenga, occorre monitorare continuamente sia la qualit del segnale scambiato tra A e la cella X (mediante il rapporto segnale-rumore o segnale-

N1->N2->N3->N4->B N5->N4->B

viene un HANDOVER

rumore-interferenza) che l'eventuale presenza del segnale emesso dalle altre stazioni (nel nostro caso, Y). Quando la qualit del segnale A-X scende al di sotto di una determinata soglia, viene avviata la procedura di handover. La stazione Y si predispone ad accogliere la chiamata che X trasferisce, impegnandosi a inoltrare l'informazione verso B (la rete si riorganizza) La stazione X cessa di trattare quella chiamata. Opportuni sistemi di rete dovranno tener conto che il percorso seguito dalla comunicazione mutato e quindi predisporranno tutti i nodi coinvolti per assicurare che lo scambio informativo tra A e B possa seguire il nuovo percorso. Tutta questa procedura viene eseguita in maniera molto rapida. La procedura di handover viene illustrata perch molto simile alla struttura che Mobile IP utilizza per gestire la mobilit. Le reti mobili riescono a garantire la mobilit grazie ai database di localizzazione. Dato che un numero telefonico di un terminale cellulare non fornisce alcuna indicazione su dove esso si trovi, la rete stessa che deve conoscere in ogni istante la posizione del terminale (in modo da determinare da quale stazione possa essere servito). Determinata la posizione, questa informazione memorizzata nell'HLR (home location register). Per evitare di generare un'altrimenti spaventoso traffico di segnalazione, sono stati introdotto i VLR (visitor location register) che danno modo ai terminali degli utenti di registrarsi a livello locale. Conseguentemente a un cambiamento di area, le informazioni (in quale area si trova il terminale) vengono copiate nel nuovo VLR e cancellate da quello precedente. Accenniamo parallelamente, nell'ambiente Mobile IP, l'home agent e il foreign agent che mantengono l'informazione di dove si trova l'utente e si occupano di reinstradare le informazioni alle giuste origini e destinazioni.

Un altra concezione di mobilit la portabilit, ossia la possibilit di accedere ad una rete di telecomunicazioni da diverse locazioni fisse, possibilmente mantenendo la propria identit In questo caso l'utente accede alla rete mediante sistemi con o senza filo ma senza muoversi o senza cambiare area di localizzazione durante lo scambio informativo. Un ulteriore concezione di mobilit quella personale, l'esempio del GSM sposta un servizio di TLC inizialmente legato ad un terminale fisico (la rete telefonica fissa) ad un ambiente nel quale la mobilit personale e i servizi sono legati all'utente, il quale pu registrarsi su diversi terminali mantenendo la propria identit (Subscriber Identity Module, SIM). Il Voip un altro esempio di mobilit personale che permette di effettuare chiamate voce su ip da qualsiasi terminale, utilizzando le proprie credenziali d'accesso e con la possibilit di usufruire del proprio credito e di tutti i servizi abilitati.

Il vantaggio di Mobile IP
Mobile IP fornisce a un nodo la capacit di conservare lo stesso indirizzo IP (il proprio) e di mantenere ininterrotta la connettivit di rete e di applicazione, anche muovendosi attraverso reti differenti. L'obiettivo dunque quello di mantenere la connettivit IP continua pur attraversando i confini della rete (ad esempio attraversando sotto-reti o spostandosi in reti diverse). Lo standard proposto dall'IETF stato approvato dall'Internet Engineering Steering Group (IESG) nel giugno del '96 e pubblicato nel novembre dello stesso anno. Le RFC riguardanti il mobility di livello 3 IP sono: - RFC2002/3220 - Mobile IP - RFC2003 e RFC 2004 - Tunnel encapsulation - RFC2005 - Applicabilit del Mobile IP - RFC2006 - Mobile IP MIB Altre RFCs associate: - RFC1701 GRE - Generic Routing Encapsulation - RFC3024 - Reverse tunneling for Mobile IP

Il problema della Mobilit in IP


Where is 171.68.69.0???
Gateway A G t 171.68.0.0

Connect to

171.68.69.24 Host B

Internet

Mobile Router 171.68.69.0 171.68.70.0

Gateway C 140.31.0.0

Mobile Router 171.68.69.0 171.68.70.0

SEND

Gateway A un utente di accedere ad Internet da diverse Mobile IP consente ad replies to Host B with an ICMP unreachable locazioni, Gateway C blocks router from joining network mantenendo la propria identit (intesa come indirizzo IP). Routing Protocol rejects duplicate network advertisements Pu combinarsi con la gestione di mobilit ad altri strati (ad esempio, accesso a Internet
tramite GSM, GPRS o UMTS).

Il problema che viene a crearsi che l'indirizzo IP, essendo legato alla rete logica di appartenenza ed utilizzato per l'instradamento, non pu essere "spostato" ma si vuole ugualmente che un utente in movimento porti con se il proprio indirizzo cos da mantenere la sua identit e poter essere rintracciato ovunque si trovi.

La soluzione quella di attribuire a ogni host due indirizzi ip: - uno per lidentificazione (stabile, quello che gli viene fornito dalla rete di casa in fase di connessione) - laltro per essere raggiunto quando si trova lontano dalla sua Home-Network, un indirizzo dinamico, assegnato nella rete visitata al momento. Va da s che lindirizzo cambier nuovamente se si cambia nuovamente rete visitata.

Elementi di una rete Mobile IP


I tre meccanismi principali di Mobile IP: - Sistema di Discovery: un meccanismo di scoperta del secondo indirizzo, quello dinamico che viene assegnato dalla rete visitata. - Un meccanismo che comunica alla Home-Network lindirizzo addizionale acquisito e la localizzazione corrispondente. - Sottosistema di meccanismi per inviare dati a un host in movimento, lontano dalla propria rete di casa (HN).

Per garantire lefficienza di tali meccanismi, lo standard Mobile IP propone due figure dette agenti: Home Agent, ossia il router connesso alla rete domestica dellhost mobile, riceve i pacchetti che sono inoltrati a tale host e li inoltra al foreign agent; Foreign Agent invece un router che si trova nella rete ospitante, riceve i pacchetti dallhome agent e li inoltra allhost mobile in questione.

Infine il Mobile Node definisce quella classe di client abilitati allutilizzo di Mobile IP, identificati da home address che aggiornano il proprio Care of Address attraverso Mobile IPv6 Key Components registrazioni.

Correspondent Node
Destination IP host in session with a Mobile Node

Internet
Home Agent
Maintains an association between the Mobile Nodes home IP address and its CoA (loaned address) on the foreign network

Mobile Node
An IP host that maintains network connectivity using its home IP address, regardless of which link (or network) it is connected to

Mobile Node
Mobile IPv6 Overview, 12/04

2004 Cisco Systems, Inc. All rights reserved.

11

Concetti chiave, terminologia e esempi di attivit La soluzione di Mobile IP


Esempio:
Mobility Binding Table: MR CoA 171.68.69.0 140.31.2.1

Host B

Internet
Home Agent Mobile Router 171.68.60.1 171.68.69.0 171.68.70.0

Foreign Agent COA 140.31.2.1

Mobile Router 171.68.69.0 171.68.70.0

Il Mobile Router invia una richiesta di registrazione allhome agent che contiene sia

Mobile Router sends Registration Request [RRQ] to Home Agent (HA)

Home Agent forwards packets to Mobile Router via Care of Address lindirizzo [CoA] home network, sia il Care of Address (lindirizzo dinamico della rete della

visitata). Il Care of Address in questo caso proprio lindirizzo del Foreign Agent. Il primo passo, come in qualsiasi punto della rete Internet, quello della propagazione di informazioni riguardanti il router stesso a tutti gli host connessi. Il Mobile Router ricever un messaggio contenente anche il CoA. Il Mobile Router invier la richiesta di registrazione allhome agent il quale intregra una tabella (Mobility Binding Table) che conserva tutte le associazioni o binding tra indirizzi mobile router e Care of Address degli host in movimento. Se lhost B deve comunicare con lhost connesso al Mobile Router, comunicher con la rete di appartenenza, di conseguenza allhome agent che a sua volta inoltrer il traffico al Foreign Agent. In pratica quando B invia un pacchetto i pacchetti si fermano al router - Home Agent. E lhome agent che si occupa di aggiornare il location database del mobile node e il tunnel di traffico verso il foreign agent. Mobile IP non utilizza un nuovo tipo di pacchetto per i messaggi di servizio per gli agenti bens i pacchetti di servizio del router (di tipo ICMP), accodando a questi il messaggio di servizio per lagente in questione.

10

Quando il Mobile Node agisce come trasmettitore invia i pacchetti direttamente al allaltro nodo di comunicazione attraverso il foreign-agent, senza passare attraverso l'home-agent, usando il suo indirizzo permanente come indirizzo della sorgente per i pacchetti IP. Questo meccanismo noto come routing triangolare. Se necessario, il foreign agent potrebbe eseguire reverse tunneling facendo il tunneling dei pacchetti del mobile node per l'home agent che a sua volta li trasmetter al nodo di comunicazione. Ci necessario nelle reti i cui gateway router hanno il filtering in ingresso abilitato e quindi l'indirizzo IP sorgente dellhost mobile dovr forzatamente appartenere alla subnet della rete esterna, altrimenti i pacchetti saranno scartati dal router.

Il protocollo Mobile IP definisce dunque: - una procedura di registrazione/autenticazione da un mobile node che informa il suo home agent del suo care-of-address(es); - un'estensione a ICMP Router Discovery, che permette ai mobile node di trovare potenziali agenti home e foreign e le regole per instradare i pacchetti da e verso i mobile node, incluse le specifiche di un meccanismo di tunneling obbligatorio e diversi meccanismi di tunneling facoltativi.

Introduzione a IPv6
IPv6 una versione del protocollo Internet progettata per succedere a IPv4, la prima implementazione che ancora dominante e attualmente in uso.

Si tratta di un protocollo Internet Layer per le reti a commutazione di pacchetto. La principale motivazione per la riprogettazione del protocollo Internet il prevedibile esaurimento degli indirizzi IPv4. Il nuovo protocollo stato definito nel dicembre 1998 dalla Internet Engineering Task Force (IETF) con la pubblicazione di una specifica standard Internet, RFC 2460. IPv6 ha uno spazio di indirizzamento enormemente pi grande di IPv4. Ci comporta l'utilizzo di un indirizzo di 128 bit, mentre IPv4 ne usa solo 32. Questo spazio nuovo indirizzo permette quindi 2.128 (circa 3.4 1038) indirizzi. Questa espansione offre flessibilit nella allocazione degli indirizzi e instradamento del traffico ed elimina la necessit primaria per Network Address Translation (NAT), che ha ottenuto ampia diffusione come uno sforzo per alleviare la lesaurirsi de IPv4.

Mobilit Diversamente da Mobile IPv4, Mobile IPv6 (MIPv6) evita il routing triangolare, risultando quindi pi efficiente. I router IPv6 possono anche sostenere la mobilit di rete (NEMO, RFC 3963), che

permette di intere sottoreti di passare ad un nuovo punto di connessione router senza numerazione. Tuttavia, dal momento che n MIPv6 n MIPv4 o NEMO sono largamente diffuse oggi, questo vantaggio per lo pi teorico.

Mobile IPv6
Mobile IPv6 una versione di Mobile IP che consente a un qualsiasi nodo di diventare mobile e di modificare arbitrariamente la sua posizione su una rete IPv6 mantenendo ancora le connessioni esistenti.

Limitazioni di IPv6 fisso Quando un nodo IPv6 cambia locazione, possibile cambi anche il suo collegamento. In questo scenario, IPv6 potrebbe anche cambiare il suo indirizzo per mantenere attive le connessioni. Esistono meccanismi per consentire il cambiamento di indirizzi quando si presenta un cambiamento di collegamento, tipo la configurazione automatica stateful o stateless di IPv6. Comunque, quando lindirizzo cambia, le connessioni esistenti del mobile node che sta utilizzando lindirizzo assegnato al collegamento precedente non possono essere mantenute e vengono irrimediabilmente terminate.

Obiettivi di Mobile IPv6: - connettivit IP always on - roaming tra le varie tecnologie di Livello 2 (WLAN, WiMAX, UMTS, fisso) - Roaming tra diverse (sotto)reti (implementazioni enorme WLAN per lo pi diverso uso sottoreti di Livello 3) - Applicazione di continuit (persistenza Sessione) - Indirizzi IP statico per i nodi mobili - I dispositivi mobili possono agire come server

Vantaggi del Mobile IPv6 Il vantaggio principale di Mobile IPv6 al cambiare di locazione e indirizzi del nodo mobile, le connessioni attive vengono mantenute tali. Per ottenere questo, le connessioni al nodo mobile vengono instaurate con un indirizzo specifico che sempre assegnato al mobile node e che lo rende sempre raggiungibile. Mobile IPv6 fornisce in questo modo il mantenimento della connessione del livello di trasporto durante lo spostamento da un collegamento allaltro eseguendo la gestione dellindirizzo per nodi mobili a livello Internet.

Cambiamenti da IPv6 a Mobile IPv6 - un set di opzioni di mobilit da includere negli advertise di mobilit - una nuova opzione Home Address per le opzioni Destinazione dellheader - un nuovo header Type 2 Routing - nuovi messaggi Internet Control Message Protocol per IPv6 (ICMPv6) per ricercare un set di home agent e per ottenere il prefisso dellhome link - cambiamenti ai messaggi di ricerca dei router e opzioni addizionali

Bibliografia utilizzata - Global IPv6 Statistics - Measuring the current state of IPv6 for ordinary users, S. H. Gunderson (Google), RIPE 57 (Dubai, Oct 2008) - Google: more Macs mean higher IPv6 usage in US - D. Johnson, C. Perkins, J. Arkko. Mobility Support in IPv6. RFC 3775. June 2004 - J. Arkko, V. Devarapalli, F. Dupont. Using IPsec to Protect Mobile IPv6 Signaling Between Mobile Nodes and Home Agents. RFC 3776. June 2004 - X.Prez-Costa and H.Hartenstein.A Simulation Study on the Performance of Mobile IPv6 in a WLANBased Cellular Network. Elsevier Computer Networks Journal (CNJ), special issue on The New Internet Architecture, September 2002. - Mobile IP, Dajana C., 2009/10 - X.Prez-Costa, M.Torrent-Moreno and H.Hartenstein. A Performance Comparison of Mobile IPv6, Hierarchical Mobile IPv6, Fast Handovers for Mobile IPv6 and their Combination. ACM SIGMOBILE Mobile Computing and Communications Review (MC2R), Volume 7, Issue 4, October, 2003.