Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA DEL 1 AGOSTO 2011, N. 30388 Considerato in fatto e diritto Con la impugnata ordinanza il Tribunale di ........, in funzione di giudice del riesame, ha confermato il decreto di sequestro preventivo di beni mobili per un valore corrispondente alla somma di 1.212.035.804,00 emesso dal G.I.P. del medesimo Tribunale in data 24.11.2010 nei confronti di (..), indagato, tra l'altro, del reato di cui agli artt. 640, comma secondo, e 61 n. 7 c.p., per il quale stata emessa la misura cautelare ai sensi dell'art. 640-quater in relazione all'art 322-ter c.p.. Le indagini che hanno portato all'emissione del provvedimento d sequestro vedono coinvolte quattordici persone per associazione per delinquere e vari reati fine, nonch le societ facenti parte del (X) con sede in ......... Secondo le ipotesi dell'accusa (..), presidente del C.d.A., della societ (Y) Srl, che si era obbligata nel 1983, con contratto avente corso di validit fino all'1.1.2008, ad acquistare farmaci ed i principi attivi per la loro produzione dalla societ proprietaria del brevetto, ......., avrebbe interposto societ di diritto straniero, reputate fittizie (letterbox companies), per l'acquisito dei predetti principi attivi allo scopo di gonfiare i costi dichiarati, in tal modo procurando illegittimi risparmi di imposta alle societ del Gruppo (tramite la deduzione dei costi gonfiati), la realizzazione di profitti non tassati (pari alle differenze tra quanto pagato alle societ interposte e quanto da queste ultime effettivamente corrisposto alle societ produttrici), l'artificioso incremento del prezzo dei fermaci con conseguente danno per il Servizio Sanitario Nazionale, da cui l'ipotesi di reato di truffa aggravata, nonch altre violazioni di legge. Le indagini avevano tratto origine da un'ipotesi di ricettazione ad ampissimo raggio, connessa ad una serie di violazioni fiscali, e, sempre secondo l'ipotesi dell'accusa, i proventi dei reati sarebbero rimasti occultati nei cosiddetti paradisi fiscali e reintrodotti in Italia mediante "dichiarazioni riservate di rimpatrio" per l'importo di 1.092.520.782,00 (cosiddetto scudo fiscale di cui alla L. 23.11.2001 n. 409). ..

LA VERSIONE INTEGRALE E DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK: http://www.fiscoediritto.it/?page_id=5668


Tutto il materiale contenuto nel presente documento reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso. FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, cos come gratuito tutto il materiale presente. FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo sito contattaci a info@fiscoediritto.it