Sei sulla pagina 1di 3

Guida Pochi ma Buoni, fare di tutto con un pc datato, l'era del Cloud Computing!

Nel2006, quando vi era ancora una concezione "residenziale" del lavoro al computer (e quando scrissi la mia prima guida del genere) si tendeva a fare tutto sulla nostra macchina. Questo comportava che essa dovesse avere un hdd sterminato (bench, per motividi costi ci non fosse possibile), una potente scheda grafica ed un microprocessore molto veloce. E non solo. Erano necessarie tutta una serie di "cautele" affinch il pc rendesse al massimo ed oltre le sue caratteristiche. Non stiamo parlando di overclocking quanto pi che altro di ottimizzazione. Disabilitarei servizi che inutilmente si avviano di default in Windows, Deframmentare l'hdd con un buon prograamma, mantenere compatto e pulito il registro di sistema. Oggi queste abitudini restano valide peruna corretta manutenzione della propria postazione informatica ma cisono delle armi in pi che ci viengono in aiuto per fare di tutto, anche non disponendo di una macchina dalle caratteristiche "mostruose". Innanzitutto nato il Cloud computing, che grazie alle sue risorse di elaborazione distribuite, ci consente di eseguire online parte di quei compiti che, eseguiti in locale, intasavano eccessivamente il nostro computer. Prendiamo il caso della redazione di normali documenti da ufficio, siano essi testuali, fogli di calcolo, presentazioni... Non pi necessario avere Microsoft Office o la pregevolissima OpenOffice istallata sul pc. Certo, se vorrete eseguire formattazioni condizionali, macro complesse...il programma in locale dovrete averlo...ma per realizzazioni basic...pu andar bene anche la suite Google Documents che offre:

Document (.doc, txt, rtf) Spreadsheet (.xls) Presentation (.ppt) Form (creazione di moduli interattivi a scelta multipla)

Nonsolo applicativi, per. Google Documents offre la possibilit di depositare i file che realizzerete online in modo da poterli scaricareda qualsiasi postazione facciate accesso al vostro account privato edoffre, parimenti, la possibilit di condividere ("Share") questi documenti con chiunque perch li consulti od anche...li modifichi. Insomma il tutto nella piena ottica della costruzione collaborativa e cooperativa dei significati che tanto sta imperneando l'informatica moderna. Il computer, ad ogni modo, non viene usato solamenteper lavorare o meglio per i classici lavori d'ufficio. I suoi compitisono diversi. E' anche, infatti, un intrattenitore multimediale. Questo comporta il fatto che molto spesso si abbia la necessit di rielaborare foto e/o video. Prendiamo il caso che si abbia la registrazione di un programma, fatta grazie a Vcast. Vcastoffre, dietro l'apertura di un account, la possibilit di registrare -con una sorta di Dvd recorder online- tutti i programmi tv che si voglia (tranne quelli Mediaset).

Il programma , magari, in formato .avi e lo si vuole in formato ipod per poterlo vedere sul nostro lettore portatile. Bene, ci viene in soccorso il servizio ZamZar che, tra le tante possibilit, ci offre la conversione dei formati video-audio da uno standard all'altro e ci invia il risultato in mail sotto forma di un link da cui scaricare il lavoro gi bell'e finito. La qualit, posso assicurarvi, molto buona. Se, invece, fossero delle foto a dover essere rielaborate? No problem! Si pu ricorrere a servizi di photo-hosting free. Quello che vi segnalo Photobucket. Questo servizio permette non solo di aprire delle photogallery tematizzate grazie alla presenza dei famosi tag (parole chiave) ma offre anche la possibilit di una suite di fotoritocco piuttosto completa. Vi troverete gran parte degli strumenti presenti in programmi come Gimp, PaintShopPro o Gimp (free). Tanto per citarne solo alcuni:

Basic (ritagliare le immagini, farne copie speculari, aggiustare contrasto e luminosit) Effetti (cartoni, dipinto, color seppia, foto invecchiata...) Decorazioni (fumetti, cornici, poster, testi, glitter...) Animazioni Distorsioni Livelli (si pu impostare uno sfondo ed applicarvi sopra una foto in trasparenza)

Il tutto pu essere salvato, condiviso, utilizzato per cartoline o per creare poster e/o puzzle. Oltre alle applicazioni online, il Cloud computing si sta spingendo oltre, nella direzione di veri e propri sistemi operativi online. Inostri computer dovranno solo avere un sistema base molto leggero chesi occupi della gestione delle risorse hardware e di stabilire unaconnessione internet. Avvenuta la quale, baster collegarsi a servizidi Online Desktop per avere tutto o quasi quello che pu garantire unsistema operativo locale. A noi il risparmio di risorse fisiche nel computer, alle societ sviluppatrici il vantaggio di elaborare ed ospirare i nostri dati, schedarli e poterli usare per elaborare delle banche dati preziose afini pubblicitari. Con il dovuto rispetto della privacy, si spera. Alcuni servizi che rispecchiano questa logica sono: Cloud Os,che consente il servizio a tutta una serie di servizi online (You tube,Google Docs) e l'uso di risorse locali (tramite Windows o Linux) qualora necessarie.

Desktop Two, cheoffre -oltre a servizi di messaggistica e di posta- anche applicativicome il blocco noto, un editor html, un mediaplayer ed il classico hddvirtuale. OoDesk ,offre una suite Office (ZohoSuite) che permette di scrivere, elaborarefogli di calcolo o presentazioni. C' la possibilit di caricare file da locale al proprio "Esplora risorse" virtuale in modo da poterle elaborare, visualizzare, ascoltare e condividere con gli opportuni strumenti. Al momento il pi completo (ha anche uno Start come in Windows!) e veloce. G.Ho.St,che offre le stesse caratteristiche dei suoi predecessori a fronte,per, di una lentezza di caricamento davvero esasperante. Completo si ma decisamente da rivedere!

Oltre al Cloud compuntig, quivisto, un'altro sistema per poter fare molto disponendo di un pc datato quello di usare applicazioni "stand alone" o "portable applications".

Le applicazioni "Stand alone" eseguono i loro compiti senza bisogno di essere istallate. Un tipico esempio "Silent Night Micro Burner": un programma che consente di masterizzare i propri dati senza bisognodi disporre di programmi simili in locale (Tipo Nero o Cd Burner Xp Pro).
o

Le applicazioni "Portabili" sono pacchetti full-optional che risiedono in chiavette usb e che consentono di navigare, scambiare messaggistica o posta, ottimizzare il computer in cui su cui si lavora (magari in un internet point) senza lasciarealcuna tracc ia delle proprie attivit.

Alcuni esempi, piuttosto rappresentativi e completi, sono:

LupoPenSuite che offre oltre 200 applicazioni quali un lettore pdf, un compressore zip, un browser, un client di posta, un messenger, un client ftp (filezilla) per aggiornare il proprio sito web, un cleaner(Ccleaner) e persino un client per condividere file .torrent (uTorrent). Trovate qui la recensione pi completa.
o

Portable Apps,che offre sezioni tematiche diverse per ogni bisogna: multimedialit,sviluppo, internet, grafica, musica & video, giochi e molto altro...
o

E se il vostro computer non fosse datato e limitato? Beh, seguendo questi consigli potrete comunque evitare di sprecarne per poter utilizzare queste ultime per nuovi usi che, al momento, vi sfuggono. Evitando, in tal modo, di dover partecipare alla frenetica corsa al rinnovo del pc per seguire le ultime mode :) E' pur sempre un bel risparmio, no? Buone sperimentazioni!