Sei sulla pagina 1di 28

FINANZI@MAIL

Newsletter mensile on-line di informazione sugli aiuti, i sostegni e i finanziamenti a


soggetti imprenditoriali e non del portale UfficiArredati.it

SETTEMBRE 2008 ANNO 1 - NUMERO 7

redazione: Per motivi di spazio si segnalano solo alcuni dei bandi attivi, esaminando
i vari settori d’attività in quanto potenzialmente interfacciabili con i Centri
uffici.

Aiuti regionali e provinciali


1. ABRUZZO
A sostegno delle attività sportivo-ricreative per
Agevolazioni, Uffici arredati e Consulenze l’utilizzo del tempo libero in favore delle Associazioni
i n u n c li c k senza fini di lucro e degli Enti Locali della Regione
Abruzzo è stato emanato apposito Bando.
Sono ammissibili a contributo le proposte concernenti
il tuo strumento manageriale full optionals! la realizzazione di manifestazioni e iniziative,
Lecce Via di Porcigliano n. 58/A
info@management-service.it
organizzate e attuate nel territorio regionale, aventi
info@ufficiesoluzioni.it carattere sportivo–ricreative per l’utilizzo del tempo
libero, svolte o da svolgere nel corso dell’anno 2008.
Le domande di contributo per lo svolgimento delle
distribuzione: iniziative di cui sopra possono essere presentate
entro il 26.09.2008 unicamente dai soggetti
beneficiari sotto elencati che risultino titolari della
responsabilità dell’organizzazione e dell’attuazione
dell’iniziativa:
Modena Viale Virgilio n. 58/C
info@ufficiarredati.it 1. Società e Associazioni regolarmente costituite, non
aventi fini di lucro (Associazioni riconosciute,
IN QUESTO NUMERO ALCUNI DEI BANDI
ATTIVI SUI TERRITORI DI:
istituzioni, pro loco, società sportive dilettantistiche,
1. ABRUZZO Enti di Promozione Sportiva, Federazioni Sportive e
2. BASILICATA Discipline Sportive Associate);
3. CALABRIA
4. CAMPANIA 2. Enti Locali.
5. EMILIA ROMAGNA ***********
6. FRIULI V. G. La Regione Abruzzo, considerata la gravità
7. LIGURIA
8. LOMBARDIA della crisi in cui versa il comparto della pesca
9. MARCHE regionale ha avviato le procedure selettive finalizzate
10. MOLISE
11. PIEMONTE
a concedere alle imprese di pesca, a titolo de minimis
12. PROVINCIA AUTON. DI BOLZANO ai sensi del Reg. (CE) n. 875/2007, il sostegno
13. PUGLIA economico denominato i «aiuto per crisi di comparto
14. SARDEGNA
15. TOSCANA pesca 2008», a valere sul Fondo di cui alla L.R. 5
16. VENETO agosto 2004, n. 22. I soggetti beneficiari dell’aiuto
sono le imprese di pesca armatrici di unità da pesca
ED INOLTRE:
- AIUTI NAZIONALE abilitate all’esercizio dell’attività di pesca con i sistemi
- PREMI E ALTRE OPPORTUNITA’ reti a strascico volante, circuizione e circuizione per
tonni in possesso dei seguenti requisiti:
a) avere sede nel territorio della Regione Abruzzo dal
1° giugno 2008 e sino alla data di presentazione della
istanza di ammissione ai benefici;

1
n. 7 – settembre 2008
b) essere armatrici di unità da pesca iscritte nei
Registri Navi Minori e Galleggianti tenuti dagli Uffici
Marittimi Italiani dal 1° giugno2008 al 30 giugno
2008 le quali unità risultano armate, cioè con almeno
un imbarcato iscritto sui ruolini di equipaggio, nel
mese di giugno 2008, per almeno 15 giorni;
c) ottemperare a quanto previsto dall’art. 6, comma 7
del D.Lgs. n. 154/2004;
d) non aver usufruito di benefici considerati illegali o
incompatibili dalla CE ovvero di averli restituiti o
bloccati in un conto particolare;
e) aver ottemperato durante il periodo di sovvenzione
al diritto comunitario e alle norme della politica
comune della pesca e impegnarsi, in caso di
inosservanza accertata, a rimborsare quanto
percepito.
I contributi erogati alle imprese di pesca dovranno
essere ripartiti tra l’armatore e i marittimi, secondo
quanto stabilito dal Contratto Collettivo Nazionale di
Lavoro per il personale imbarcato sulle navi adibite
alla pesca marittima.
Le istanze devono essere trasmesse alla Regione
entro il 30 settembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

2. BASILICATA
Istituito in Basilicata un premio per i giovani
agricoltori. I destinatari sono appunto giovani
agricoltori che siano residenti da almeno sei mesi in
Basilicata alla data di presentazione della domanda e
che abbiano compiuto 18 anni e non ancora 40 alla
data di primo insediamento in un’azienda agricola. Il
primo insediamento non può essere antecedente
all’01.01.2003 e non successivo alla data della
presentazione della domanda. L’intervento,
consistente in un premio unico al primo insediamento,
si attua su tutto il territorio regionale. Ogni
beneficiario avrà diritto ad un premio pari ad Euro
20.000,00.
Le domande potranno essere inviate fino
all’esaurimento dei fondi e comunque non oltre il 30
settembre 2008.
***********
Le micro imprese commerciali, turistiche e di
erogazione di servizi turistici con ubicazione della
unità locale interessata dal programma di
investimenti nel centro storico di uno dei seguenti
comuni della Basilicata: Melfi, Muro Lucano,
Pietrapertosa, Accettura, Trecchina, Maratea,
Valsinni, Aliano, Pisticci, Venosa, Latronico, San
Chirico Nuovo, Piperno, Satriano di Lucania, Tricarico,
Potenza e Matera possono accedere al bando per la
riqualificazione dell’attività nei centri storici.

2
n. 7 – settembre 2008
La tipologia finanziabile è la Riqualificazione ossia
l’intervento di abbellimento e rinnovamento degli
immobili, con particolare riferimento al ripristino delle
facciate, all’adeguamento delle vetrine e delle insegne
nonché la delocalizzazione, ossia il programma volto
allo spostamento dell’unità locale da una zona non nel
perimetro del centro storico, in una zona rientrante in
esso. Alle micro-imprese ammesse al finanziamento è
concesso un contributo in conto impianti nella misura
massima del 60% della spesa ritenuta ammissibile e
comunque per un importo non superiore a € 15.000.
Le istanze dovranno essere inviate, pena l’esclusione,
entro e non oltre 60 giorni dalla data di pubblicazione
del Bando e quindi entro il 15.09.08
***********
Il Comune di Viaggiano (PZ) ha emanato un
bando per la presentazione delle domande di
concessione di contributi in conto capitale alle
imprese dei settori artigianato, commercio, servizi e
turismo.
I beneficiari delle agevolazioni finanziarie sono le PMI
artigiane, commerciali, di servizi, turismo operanti in
tutto il territorio nazionale costituite in forma di
ditta individuale, di società, di consorzi con o senza
personalità giuridica o cooperative, con sede
operativa ubicata o da ubicarsi nel comune di
Viggiano.
Sono ammissibili le voci di spesa relative ad immobili,
terreni (suolo aziendale) nel limite del 10% del valore
complessivo dell’investimento, opere murarie ed
assimilate compresa la realizzazione dell’immobile,
macchinari, impianti, attrezzature ed arredo,
automezzi strettamente collegati al ciclo di
lavorazione nuovi e usati, piano di comunicazione:
realizzazione del logo, progettazione e realizzazione di
un sito Internet, insegne, vetrine, e promozione
pubblicitaria via internet-radio-tv, progettazione e
direzione lavori, studi di fattibilità, spese di
consulenze, consulenza finalizzata all'ottenimento
della certificazione di qualità. E’ previsto un contributo
in conto capitale nella misura del 50% della spesa
ritenuta ammissibile e comunque per un max di
200.000,00 euro (de minimis).
Il bando prevedeva una prima scadenza il giorno 10
luglio 2008, ma con D.G. n. 161 del 04/07/2008 è
stato prorogato al 28/09/2008.
info@ufficiesoluzioni.it

3. CALABRIA
Sono stati pubblicati, i bandi riguardanti i
“Pacchetti integrati di agevolazione” (PIA) e i
“Contratti di investimento” per gli imprenditori che
vogliono investire in Calabria, che hanno a

3
n. 7 – settembre 2008
disposizione incentivi pari (84 milioni di euro per i
PIA e 56 milioni per i “Contratti di investimento”). Le
domande dovranno essere presentate nel periodo tra
l’1 agosto e il 30 settembre 2008 per i PIA ed entro
il 20 settembre 2008 per i Contratti di
investimento.
I soggetti beneficiari sono le piccole, medie e grandi
imprese industriali e di servizi, oltre alle imprese
artigiane ed i consorzi.
***********
Gli organismi sportivi aventi sede nel territorio
del Comune di Reggio Calabria possono fare
richiesta di contributi per il concorso alle spese
sostenute nello svolgimento dell’attività ordinaria
espletata nel corso dell’anno sportivo 2008-2009.
In particolare, rientrano nelle categorie di soggetti
agevolabili:
a) le associazioni sportive con e senza personalità
giuridica;
b) le società sportive costituite nella forma di
società di capitali;
c) le federazioni sportive, enti di promozione
sportiva e discipline sportive associate, riconosciuti
dal CONI.
Le istanze devono pervenire agli Enti competenti
entro e non oltre il 15 settembre 2008.
La commisurazione dell’entità dei contributi sarà
effettuata a conclusione dell’attività istruttoria,
tenendo conto:
- del volume di attività svolto e da svolgere
nell’annata sportiva anche seguente, con particolare
riguardo all’attività giovanile delle società o enti
richiedenti;
- della categoria o il campionato d’appartenenza e
l’importo della quota d’iscrizione;
- dei risultati ottenuti in campo locale, provinciale,
regionale e nazionale;
- del numero delle trasferte in rapporto al numero
degli atleti impegnati e alle distanze da percorrere;
- delle iniziative delle società e degli enti volte a
promuovere riduzioni dei prezzi dei biglietti d’ingresso
a favore di categorie sociali particolarmente
svantaggiate e di bambini.
***********
Le Micro, piccole e medie imprese, loro
cooperative e consorzi (esclusi i Consorzi Export),
operanti in qualsiasi settore economico della
provincia di Reggio Calabria possono accedere al
bando per fruire di contributi finanziari a sostegno
delle spese di consulenza sostenute per l'assistenza
tecnica in fase di presentazione delle domande,
elaborazione di studi di fattibilità o progetti diretti a
partecipare ad iniziative cofinanziate dall'Unione

4
n. 7 – settembre 2008
Europea, quali:
• programmi di Ricerca e Sviluppo Tecnologico e
Dimostrativi lanciati dall'Unione Europea;
• altre azioni e programmi individuati dall'UE in
specifici settori (cultura, istruzione e formazione, arte,
ambiente, turismo, ecc.);
• programmi comunitari per la cooperazione
internazionale e lo sviluppo tecnologico nei Paesi in
Via di Sviluppo;
• domande per contributi previsti dai Fondi
Strutturali e dai Programmi comunitari.
L’agevolazione consiste in un contributo pari al
40% delle spese ammissibili al netto dell'IVA,
risultanti da fatture di spesa con data compresa tra il
31/07/2008 e il 29/11/2008, fino ad un massimo di
€ 2.500,00 per ciascun progetto presentato.
Verrà ammessa a contributo una sola domanda
relativa ad un progetto per impresa partecipante.
Le domande di partecipazione, potranno essere
presentate entro il 29/11/2008.
info@ufficiesoluzioni.it

4. CAMPANIA
Attraverso l’erogazione di contributi a fondo
perduto, si vogliono incentivare le agenzie di viaggio
ed i tour operators campani a promuovere in Italia e
all’estero pacchetti turistici riferiti al territorio della
provincia di Avellino. La somma stanziata per il
presente bando ammonta a € 100.000,00
(centomila). Beneficiari sono i tour operators che:
- abbiano sede legale ed operativa nella Regione
Campania;
- siano iscritti nel Registro delle imprese e abbiano
denunciato l’inizio di attività;
- siano in regola con il diritto annuale dovuto alle
Camere di Commercio della provincia dove fanno sede
legale ed operativa.
Il contributo accordato a ciascuna impresa richiedente
sarà pari al 50% delle spese sostenute e fino ad un
massimo di 3.000,00 euro.
La scadenza della domanda di contributo è fissata per
il 15 ottobre 2008.
***********
Sono previsti contributi finanziari in favore
delle imprese produttrici di beni e servizi, aventi sede
legale e/o lo stabilimento in provincia di Avellino,
partecipanti con uno stand aziendale, a fiere in Italia
nel periodo che va dal 01/01/08 al 31/12/08.
Il contributo potrà essere concesso alla stessa
impresa o consorzio per numero 2 partecipazioni
fieristiche nell’anno solare 2008.
Il beneficio consiste in una quota di abbattimento dei
costi, a favore dei soggetti beneficiari, nella misura

5
n. 7 – settembre 2008
del 50% delle spese sostenute e documentate (al
netto dell’IVA) con i seguenti massimali:
- € 2.000 per le fiere che si svolgono in Italia;
- € 4.000 per le fiere che si svolgono nei Paesi
dell’Unione Europea;
- € 5.000 per le fiere che si svolgono nei Paesi
Terzi.
I massimali di cui sopra sono raddoppiati per i
consorzi di imprese. La domanda deve essere
presentata in data antecedente a quella di inizio della
fiera e comunque non oltre il 15 ottobre 2008.
***********
Al fine di promuovere la realizzazione di
interventi aziendali a garanzia della qualità vengono
concessi contributi alle micro, piccole e medie
imprese della provincia di Avellino, che ottengono
la certificazione dei sistemi di gestione per la qualità
secondo le norme UNI EN ISO 9001:2000 “Vision
2000”. Tale certificazione deve essere ottenuta per la
prima volta. Il contributo accordato ad ogni impresa
richiedente sarà pari al 50% delle spese sostenute,
fino a un massimo di 2.000 euro.
La domanda di contributo può essere presentata fino
al 15 ottobre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

5. EMILIA ROMAGNA
Le Piccole imprese in forma singola aventi sede
nella Regione Emilia Romagna e i consorzi di
Piccole Imprese, costituiti anche in forma
cooperativa, dei settori manifatturiero, dei servizi alla
produzione e della logistica possono accedere al
bando volto a favorire processi di sviluppo e
innovazione del management aziendale finalizzati a
migliorare la qualità della gestione delle imprese in
termini di orientamento strategico, efficienza
operativa, sviluppo organizzativo, del marketing, e
dell’innovazione tecnologica, anche attraverso
l’utilizzo di nuove strumentazioni e metodologie ICT.
Il progetto dovrà avere come obiettivo l’innovazione e
lo sviluppo organizzativo da realizzarsi attraverso un
percorso di trasmissione di conoscenze all’impresa,
con prestazioni di contratti di management esterno e
dovrà altresì conseguire almeno uno dei seguenti
obiettivi:
- lo sviluppo commerciale verso nuovi mercati e nuovi
canali distributivi;
- lo sviluppo di funzioni avanzate (ricerca e sviluppo,
progettazione, marketing, ecc.);
- la riorganizzazione e razionalizzazione dei sistemi di
fornitura (produttiva e di servizio);
- la valorizzazione dei sistemi di gestione della qualità
nei processi produttivi, nelle prestazioni lavorative,

6
n. 7 – settembre 2008
nell’ambiente e nella sicurezza;
- l’aumento dell’efficienza e della produttività;
- l’ampliamento della capacità produttiva e
l’introduzione di nuovi processi produttivi;
- la diversificazione produttiva;
- la trasmissione di impresa.
Le spese ammissibili sono: i costi sostenuti per i
servizi di temporary manager necessari alla
realizzazione dell'intervento, i costi relativi a contratti
di trasferimento tecnologico, le consulenze
specialistiche strettamente correlate al progetto, i
costi del personale interno all'organizzazione
impegnata nel progetto, i costi per l’acquisto di
hardware e software, i costi per acquisizione di
brevetti, diritti di licenza, i costi per spese
impiantistiche e opere civili, finalizzate alla
realizzazione di reti telematiche, i costi sostenuti per
la presentazione di una fideiussione bancaria a
sostegno dell’anticipo del 35% del contributo
concesso, le spese generali, fino ad un limite
massimo del 10 % del costo totale del progetto.
L’agevolazione consiste in un contributo in conto
capitale fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile.
Saranno esclusi i progetti con spesa ammissibile
inferiore a € 25.000,00, mentre il contributo
concedibile non potrà, in ogni caso, superare la
somma di € 200.000,00 per progetto. Le domande
dovranno essere inviate entro il termine perentorio
del 15 ottobre 2008.
***********
I datori di lavoro privati che hanno sede o unità
locali in Emilia Romagna e che dal 27 marzo 2008
hanno assunto a tempo indeterminato disoccupati di
lunga durata o altri soggetti in condizione di
svantaggio sul mercato del lavoro, possono disporre
di un contributo che varia secondo la tipologia dei
destinatari assunti per un importo massimo di
€ 5.000,00. Scadenza presentazione domande 31
ottobre 2008.
***********
Scade il 22 settembre 2008 il bando volto alla
valorizzazione delle associazioni di promozione sociale
della Regione Emilia Romagna per i progetti volti:
a) alla conoscenza e alla valorizzazione dei principi
ispiratori e dell’evoluzione storica
dell’associazionismo;
b) al rafforzamento di strategie di coordinamento tra i
vari livelli associativi e di raccordo interassociativo;
c) alla formazione e all’aggiornamento degli aderenti;
d) al potenziamento e alla qualificazione dei servizi;
e) alla tutela e alla valorizzazione delle associazioni
storiche, con più di cento anni di vita attiva, e del loro
patrimonio mobile e immobile di valore storico.

7
n. 7 – settembre 2008
Al finanziamento dei contributi in oggetto è destinata
la somma complessiva di 150.000,00 euro.
Possono fare domanda esclusivamente le associazioni
in possesso dei requisiti previsti dall´art. 4, comma 3
della L.R. 9 dicembre 2002, n. 34 che risultano
iscritte da almeno un anno nel registro regionale.
Restano esclusi dal finanziamento i progetti
riguardanti le specifiche attività (sociali, sportive,
culturali, ecc.) attraverso cui si realizzano i fini
istitutivi delle varie associazioni, nonché le ricerche,
gli studi relativi alle dette attività specifiche
attualmente svolte dalle associazioni.
***********
Ancora contributi per le imprese ferraresi per
favorire:
- l’introduzione, in particolare nelle imprese
commerciali al dettaglio e nei pubblici esercizi, di
sistemi avanzati di gestione dei processi organizzativi
e gestionali interni, sia nei confronti della clientela e
del mercato sia, a monte, nei confronti delle imprese
fornitrici;
- l’acquisto di prodotti e attrezzature per video-
sorveglianza, videoproiezione con cassetta di
registrazione, impianti antitaccheggio e antintrusione,
antifurto o comunque di allarme con sistemi di
rilevamento satellitare collegati alle centrali di
vigilanza.
Sono ammesse a partecipare le imprese le imprese e
loro consorzi, con sede legale e unità operativa nella
provincia di Ferrara.
Il contributo riconoscibile sarà pari al 50%
dell’importo complessivo delle spese sostenute, sino
ad un massimo di 3.000 euro.
Le domande vanno presentate da lunedì 15
settembre 2008.
***********
Emanato un bando che sostiene il settore
artigiano attraverso linee di intervento che
supportano due ambiti ritenuti prioritari, l’innovazione
e l’internazionalizzazione e, nello specifico :
• L’azione A che incentiva le neo imprese
privilegiando iniziative di carattere innovativo;
• L’azione B a sostegno dell’internazionalizzazione
attraverso i processi di brevettazione europea e
internazionale.
A beneficiare dei contributi sono le aziende della
provincia di Parma iscritte all’elenco imprese
artigiane. Ogni impresa può beneficiare al massimo di
10 mila euro.
Per l’azione A sono finanziati impianti, macchinari,
attrezzature, arredi nuovi strumenti informatici
(hardware e software), opere edili e impiantistiche
connesse con l’attività, consulenze inerenti il

8
n. 7 – settembre 2008
progetto, ricerca tecnologica e l’acquisto di tecnologie
rivolte al miglioramento e alla produzione di nuovi
prodotti o allo sviluppo di prototipi. Il contributo
concesso è un contributo in conto capitale fino alla
misura del 30% delle spese ammesse.
Per l’azione B i contributi possono essere utilizzati per
iniziative che hanno come obiettivo finale
l’ottenimento di un brevetto europeo o internazionale,
relativo a invenzione industriale, modello di utilità e
disegno o modello ornamentale. Il contributo
concesso è un contributo in conto capitale fino alla
misura massima del 50% delle spese ammesse. La
scadenza per accedere i contributi è il 30 settembre
2008.
***********
Per facilitare l'accesso al credito da parte delle
imprese del settore artigiano e delle piccole e medie
imprese della provincia di Modena che intendono
effettuare investimenti rivolti all'Innovazione,
(compresi gli investimenti immobiliari e mobiliari),
riorganizzazione aziendale e per le nuove imprese,
vengono concessi contributi in conto interessi da un
minimo € 7.000,00 ad un massimo € 110.000,00
(indipendentemente dall'importo del finanziamento).
Il contributo in conto interessi è fissato in :
• € 33,00 per migliaia di finanziamento per prestiti di
durata superiore ai 18 mesi;
• € 37,00 per migliaia di finanziamento per le neo
imprese femminili.
La scadenza per accedere al beneficio è fissata al
31/12/2008 salvo esaurimento fondi.
info@ufficiesoluzioni.it

6. FRIULI VENEZIA GIULIA


È approvato l’avviso riguardante la Regione
Friuli per la presentazione di progetti a valere
sull’asse D del Programma Operativo Obiettivo 3,
2000/2006, misura D.1 - Sviluppo della formazione
continua, della flessibilità del mercato del lavoro e
della competitività delle imprese, con priorità alle
PMI.
Le risorse complessivamente disponibili sono pari a
euro 5.000.000,00 così articolati:
a) Grandi imprese: euro 1.500.000,00;
b) PMI: euro 3.500.000,00.
I progetti devono essere presentati fino al 31
ottobre 2008.
***********
Le piccole e medie imprese con sede e/o unità
operativa nella provincia di Pordenone, possono
presentare domanda per fruire dei benefici rivolti al
deposito di domande di:
• brevetti per invenzione industriale, modello di utilità

9
n. 7 – settembre 2008
e disegno e modello presso gli Uffici Brevetti e Marchi
delle Camere di Commercio o l’Ufficio Italiano Brevetti
e Marchi di Roma ai sensi del Decreto Legislativo n.
30/2005 (Codice della Proprietà Industriale);
• brevetti europei presso l’Ufficio Europeo Brevetti di
Monaco (Germania) ai sensi della Convenzione del
Brevetto Europeo – Monaco di Baviera del
05.10.1973;
• brevetti internazionali PCT (Patent Cooperation
Treaty) presso la sede di Ginevra dell’OMPI, ai sensi
della Convenzione di Washington del 1970;
• design comunitario presso l’Ufficio per
l’Armonizzazione del Mercato Interno (UAMI) ai sensi
del Regolamento del Consiglio CE n. 02/06 del
12.12.2001;
• design internazionale presso la sede di Ginevra
dell’OMPI, ai sensi dell’Accordo dell’Aja del 6
novembre 1925 come modificato dall’Accordo del
1960.
L’agevolazione consisterà in un contributo in conto
capitale pari al:
1) 70% delle spese riconosciute ammissibili nel caso
di imprese che siano prevalentemente femminili
2) 50% delle spese riconosciute ammissibili negli altri
casi.
Le spese ammissibili saranno le seguenti:
a) costi diretti (deposito, bolli, registrazione, ecc.)
sostenuti nei confronti delle autorità nazionali,
europee ed internazionali;
b) spese per consulenze (da parte di studi
professionali o professionisti del settore, solo se
inerenti alle procedure di deposito di domande di
brevetto;
c) costi sostenuti per ricerche di anteriorità riferite
alla singola tipologia a cui la ricerca si riferisce.
Le domande potranno essere presentate a partire dal
01.09.2008 ed entro il 30.09.2008.
***********
Per sostenere gli interventi finalizzati allo
sviluppo economico provinciale ed alla realizzazione di
infrastrutture socio-economiche, gli organismi
promotori e gestori di iniziative di interesse pubblico
(consorzi, enti, associazioni, comitati, ecc.) e gli enti
pubblici e le aziende speciali da essi dipendenti con
sede legale in provincia di Trieste, iscritti al
Registro delle Imprese (se tenuti) ed in regola con il
versamento del diritto annuale possono partecipare
al bando per l’erogazione di incentivi con scadenza il
30.09.2008.
Il contributo previsto non potrà eccedere il 60% delle
spese per la realizzazione dell'iniziativa; esso non
potrà in alcun caso determinare a favore del
beneficiario, congiuntamente con altri proventi,

10
n. 7 – settembre 2008
entrate superiori alla spesa totale sostenuta a
consuntivo.
info@ufficiesoluzioni.it

7. LIGURIA
Stanziato un fondo di 24mila euro per
incentivare le imprese della Provincia di Imperia
all’adozione della certificazione di sistema secondo le
norme Iso 9001:2000 e di prodotto in conformità con
Globalgap- Ifa, accreditato per lo schema Eurepgap -
Flowers and Ornamentals.
Possono accedere al bando le Pmi operanti nei settori
industria, artigianato, agricoltura, commercio e
servizi. Il contributo è fissato nella misura massima
del 30% delle spese sostenute per l’ottenimento della
certificazione (consulenze di fattibilità e realizzazione
dell’effettiva procedura), sino a un ammontare
massimo di 1.500 euro.
La trasmissione delle domande deve avvenire entro il
31 dicembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

8. LOMBARDIA
Viene favorita la partecipazione delle imprese
artigiane della provincia di Varese ad “Artigianato in
fiera”, in programma dal 29 novembre all’8 dicembre
2008, nell’ambito della “Collettiva Varese”.
Sono finanziabili le spese:
- di allestimento dello spazio espositivo destinato
alla promozione delle attività aziendali
nell’ambito della “Collettiva Varese”: pareti in
tamburato, insegna con ragione sociale e loghi
dei soggetti promotori, presa elettrica,
illuminazione, moquette;
- nel caso di prima partecipazione ad “Artigiano
in Fiera” è altresì ammissibile la spesa relativa
all’iscrizione alla manifestazione.
Il contributo riconoscibile è pari all’importo
dell’allestimento nella misura di 75,00 euro/mq,
sino ad un massimo di 1.500 euro per azienda. Nel
caso di prima partecipazione ad “Artigiano in
Fiera” è riconosciuto un contributo pari al 50%
della spesa relativa all’iscrizione alla
manifestazione (al netto di Iva).
La domanda di contributo può essere presentata
entro il 20 ottobre 2008.
***********
Le attività commerciali del Comune di Brescia
aventi sede nelle vie interessate dai lavori per la
realizzazione della metropolitana e di altre opere
pubbliche possono disporre di agevolazioni sulla
tariffa di igiene urbana, sul canone di occupazione
spazi ed aree pubbliche e sull’imposta comunale sulla
pubblicità. La somma stanziata è di € 200.000,00 e la

11
n. 7 – settembre 2008
scadenza della domanda è prevista per il 31
dicembre 2008.
***********
Le piccole e medie imprese della provincia di
Lodi che intendono promuovere l’innovazione e la
competitività possono essere destinatarie di un
contributo compreso tra € 2.000,00 ed € 5.000,00
per ler spese sostenute dal 01 gennaio 2008 al 30
settembre 2008 e fatturate non oltre il 31 ottobre
2008. La presentazione della domanda deve essere
effettuata entro il 30 settembre 2008.
***********
Viene prorogato al 31 dicembre 2008 il bando
che consente alle cooperative sociali della zona di
Monza e Brianza di utilizzare un fondo di 80mila
euro per l’adozione della contabilità etica così come
meglio specificato nella newsletter di luglio 2008 n. 6
cui si rimanda.
***********
Novità per le piccole e medie imprese della
provincia di Pavia che dal 1 novembre 2007 hanno
conseguito per la prima volta la certificazione del
sistema della qualità aziendale in base alle norme UNI
EN ISO 9001: 2000 e/o di gestione ambientale in
base alle norme UNI EN ISO 14001, EMAS o eventuali
revisioni successive.
Gli incentivi sono finalizzati alla copertura delle spese
(al netto dell’IVA) relative a:
§ consulenze e servizi alla realizzazione del sistema
di qualità;
§ acquisto di norme e specifiche tecniche;
§ costi di formazione per le figure professionali;
§ costi di rilascio del certificato relativo al sistema
qualità.
Il contributo è concesso nella misura del 30% delle
spese ammissibili per un importo massimo di
€ 4.000,00 e fino al 31 dicembre 2008 oppure fino
ad esaurimento dei fondi.
info@ufficiesoluzioni.it

9. MARCHE
Interventi finanziari agevolativi per il risparmio
energetico rivolti alle imprese operanti nei settori
produttivi industriale, artigianale, terziario e agricolo,
della Regione Marche.
Ai fini del contenimento dei consumi energetici nei
settori produttivi (industriale, artigianale, terziario e
agricolo) sono ammessi a contributo interventi
finalizzati alla produzione di energia termica con
sistemi alternativi alla caldaia utilizzante combustibile
convenzionale o per la cogenerazione tramite impianti
di potenza termica non superiore ai 200 KWt.
Ogni intervento di risparmio energetico dovrà

12
n. 7 – settembre 2008
comunque consentire un risparmio complessivo di
almeno 1,8 tep per mille euro di investimento riferito
alla vita convenzionale dell’impianto.
Il periodo di vita considerato degli impianti non potrà
essere superiore a 8 anni.
Le domande di ammissione a contributo dovranno
essere presentate entro il 26 settembre 2008.
***********
E’ stato indetto un bando per favorire,
attraverso la realizzazione di investimenti tecnologici,
la promozione dell’innovazione diffusa nelle PMI
industriali e nelle imprese artigiane con sede nella
Regione Marche.
L’intervento è volto a favorire l’adeguamento dei
macchinari e delle attrezzature delle aziende
marchigiane agli standard europei di produttività e di
innovazione.
I soggetti beneficiari sono tutte quelle micro e piccole
imprese artigiane, e micro piccole e media imprese
industriali in forma singola o costituite anche in forma
di consorzi, aventi i parametri dimensionali di cui al
Decreto del Ministero delle Attività Produttive del 18
aprile 2005.
La domanda di partecipazione dovrà essere
presentata esclusivamente in via telematica dal 25
agosto 2008 fino al 26 settembre 2008.
***********
Approvato il bando per la concessione di
contributi in conto interesse alle piccole e medie
imprese commerciali della Regione Marche, cui sono
ammesse:
1) Pmi, singole o associate, del commercio al
dettaglio in sede fissa e su aree pubbliche e della
somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
2) soggetti distributivi costituiti in forma cooperativa
o in altra forma societaria aventi, quale attività
primaria, l’acquisto in comune di merci per conto delle
imprese associate;
3) agenti e rappresentanti di commercio con sede
legale nella Regione Marche;
4) attività di commercio all’ingrosso.
Sono ammessi a contributo gli interventi relativi a:
– costruzione, acquisto, ristrutturazione e
ampliamento dei locali adibiti o da adibire ad attività
commerciali e al deposito delle merci;
– arredi, attrezzature fisse, mobili, elettroniche ed
informatiche (hardware e software) strettamente
funzionali;
– acquisto o adeguamento degli automezzi
esclusivamente per l’attività di commercio su aree
pubbliche;
– acquisto attrezzature e strutture da adibire al
commercio su aree pubbliche;

13
n. 7 – settembre 2008
– acquisto ed installazione dei sistemi di sicurezza,
attivi o passivi, interni o esterni agli esercizi
commerciali;
– abbattimento delle barriere architettoniche degli
esercizi commerciali.
Le agevolazioni, corrisposte nella forma di contributo
in conto interessi, sono concesse a titolo de minimis
fino all’esaurimento del fondo con un abbattimento
del conto interesse concesso compreso tra un minimo
del 2.5% ed un massimo del 4% sulla base delle
risorse disponibili, e comunque non superiore al tasso
praticato dall’Istituto Bancario, calcolato per un
periodo massimo di 60 mesi.
La spesa dell’investimento su cui viene riconosciuto il
conto interesse non può superare l’importo di euro
100.000,00.
La spesa ammissibile al fine dell’ottenimento
dell’abbattimento del conto interesse, al netto di IVA,
non può essere inferiore a euro 10.000,00.
La domanda per la concessione del contributo deve
essere spedita entro e non oltre il 30 settembre
2008.
***********
Scade il 3 ottobre 2008 il bando cui possono
accedere i raggruppamenti di almeno 3 imprese (di
cui non più di una di grande dimensione) con sede
nella Regione Marche costituiti nella forma di
consorzio di imprese o di società consortile oppure di
associazione temporanea di imprese (A.T.I.).
L’obiettivo del bando è quello di promuovere progetti,
di importo compreso tra un minimo di 150.000 euro
ed un massimo di 450.000 euro, riferiti alle seguenti
aree distrettuali di specializzazione produttiva:
• area distrettuale di specializzazione produttiva
calzaturiera Fermano-Maceratese;
• area distrettuale di specializzazione produttiva del
mobile di Pesaro;
• area distrettuale di specializzazione produttiva
plurisettoriale di Recanati-Osimo-Castelfidardo;
• area distrettuale di specializzazione produttiva della
meccanica di Fabriano - Jesi;
• area distrettuale di specializzazione produttiva
dell’agro-industriale di San Benedetto del Tronto.
Le proposte presentate dovranno riguardare uno o più
dei seguenti ambiti di intervento:
1) attività di ricerca industriale, di sviluppo
sperimentale e trasferimento tecnologico e
interscambio di conoscenze e tecnologie tra mondo
distrettuale e università, centri di ricerca e
trasferimento tecnologica, parchi scientifici;
2) interventi di promozione e diffusione delle
tecnologie dell’informazione e della comunicazione
(ICT);

14
n. 7 – settembre 2008
3) interventi funzionali al miglioramento ambientale
delle aree produttive;
4) interventi mirati al risparmio energetico e
all’utilizzo di energia pulita.
Alle imprese proponenti è data la facoltà di optare per
differenti regimi d’aiuto, ma in ogni caso il contributo
pubblico complessivo per ciascun progetto non potrà
essere superiore al 50% del costo sostenuto.
***********
E’ stato stanziato un fondo di € 150.000,00 per la
concessione di contributi a sostegno di programmi
di investimento realizzati dalle imprese della
Provincia di Pesaro e Urbino mediante
abbattimento degli interessi maturati sui prestiti
appositamente attivati e garantiti dagli organismi
di garanzia collettiva fidi. Sono ammissibili fino ad
un importo massimo di € 30.000,00 le spese
sostenute in data successiva l’erogazione del
finanziamento, al netto dell’IVA, relative a:
- arredi e attrezzature strumentali;
- acquisto ed installazione di sistemi di sicurezza;
- acquisto di scorte di prodotti finiti e materie
prime.
L’ammontare del prestito assistito dal contributo
non può essere superiore
ad € 30.000,00 e la sua durata deve essere
compresa tra i 24 e i 60 mesi. Il finanziamento
dovrà essere effettivamente erogato dall’istituto di
credito in una data compresa tra il 01/07/2008 e il
31/12/2008. Le imprese interessate potranno
presentare la domanda di accesso al
finanziamento entro il 31.12.2008.
info@ufficiesoluzioni.it

10. MOLISE
Lanciato il bando a valere su tutto il territorio
della Regione Molise per la presentazione delle
richieste di contributi volti alla creazione di impresa
concessi esclusivamente in favore di persone fisiche
che, alla data di presentazione della domanda di
contributo, risultino essere residenti in Molise, avere
un’età compresa tra i 18 e i 35 anni (non aver
compiuto il trentaseiesimo anno d’età), in stato di
disoccupazione e che intendano intraprendere
l'esercizio di una attività imprenditoriale in una delle
seguenti forme:
- impresa individuale,
- società di persone (società semplice, società in
nome collettivo, società in accomandita semplice),
- società cooperative di lavoro per la produzione di
beni e servizi,
- esercizio di professioni intellettuali, anche in forma
associata, per le quali è prevista l'iscrizione in appositi

15
n. 7 – settembre 2008
albi professionali o elenchi, a condizione che il
beneficiario abbia già conseguito l'abilitazione alla
professione,
- attività di consulenza per prestazioni d'opera
intellettuale, per le quali non sussiste obbligo di
iscrizione ad albi ed elenchi.
Il bando ha una durata di tre anni (annualità 2008,
2009, 2010) e prevede l’erogazione di finanziamenti
per la creazione di impresa di qualsiasi attività
economica. Il contributo è così determinato:
• fino ad un massimo di €. 30.000,00 per ogni
persona non occupata che da vita ad una nuova
impresa individuale o ad uno studio professionale per
il quale è prevista l'iscrizione ad un albo professionale
o elenco o che intraprende attività di consulenza;
• fino ad un massimo di €. 30.000,00 per ogni
persona non occupata che da vita, assumendone la
qualità di socio, ad una nuova società di persone o ad
una nuova cooperativa di lavoro per la produzione di
beni e servizi o ad uno studio associato di
professionisti.
L'ammontare massimo del contributo,
indipendentemente dal numero dei soci, non può
superare l'importo di €. 150.000,00.
Le domande di contributo devono essere presentate
prima della costituzione dell' impresa.
La costituzione formale dell'impresa non può, in
nessun caso, avvenire prima della presentazione della
domanda di concessione del contributo unitamente al
progetto di fattibilità dell'impresa. Per quanto
riguarda la scadenza relativa alla prima annualità
(2008), i richiedenti devono far pervenire domanda
entro il 30.10.2008, mentre i termini per la
presentazione delle richieste di contributo a valere
sulle annualità successive alla prima, seguiranno le
seguenti scadenze: entro le ore 14:00 del 30 giugno
2009 (per l’annualità 2009) e del 30 giugno 2010 (per
l’annualità 2010).
info@ufficiesoluzioni.it
11. PIEMONTE
Scade il 3 ottobre 2008 il termine per la
presentazione delle domande per accedere ai
finanziamenti della l.r. n.52/90 "Interventi per
l'informazione locale", che prevede contributi nella
misura massima del 50% della spesa ritenuta
ammissibile per l'acquisto di fax e servizi di agenzie di
stampa. Possono accedervi i periodici locali e le
emittenti televisive e radiofoniche locali private con
sede in Piemonte.
***********
Dal 10 settembre 2008 al 7 novembre
2008 e dall’11 marzo 2009 all’8 maggio 2009 le
Imprese pubbliche e private, o miste o loro consorzi

16
n. 7 – settembre 2008
con sede in Piemonte possono presentare domanda
di finanziamento per interventi di teleriscaldamento
e/o teleraffrescamento, limitatamente alla
realizzazione o al potenziamento della rete.
Si tratta di prestiti agevolati concessi a tasso zero
nella misura del 50% dell’investimento ammesso, al
netto dell’IVA, con un limite massimo di
€ 1 .000.000,00.
Per gli impianti alimentati a biomassa e per il
teleraffrescamento il finanziamento sarà concesso a
tasso zero nella misura del 70% dell’investimento
ammesso, al netto dell’IVA, con un limite massimo di
1.000.000,00 di euro per intervento complessivo.
Ad esso si affiancherà, per la parte residua, un
finanziamento erogato dagli istituti di credito
convenzionati con Finpiemonte a tassi di interesse
concordati.
Il prestito sarà rimborsato in sessanta mesi (di cui 12
di preammortamento), con rate trimestrali
posticipate.
Le domande e la documentazione ad esse allegata,
devono essere prodotte oltreché in originale anche in
copia su supporto informatico.
***********
Le imprese artigiane aventi sede legale e/o
unità operativa in provincia di Cuneo possono
accedere al bando di finanziamento allo scopo di
promuovere l’adeguamento alle normative di
sicurezza in ambiente di lavoro.
Le spese ammesse al bando sono:
- consulenze professionali e prestazioni obbligatorie
specifiche in ambito di sicurezza negli ambienti di
lavoro (visite mediche);
- valutazione dei rischi (rumore, chimici e
cancerogeni, polveri di legno, vibrazioni, rischi
d’incendio, rischio biologico, valutazione rischi
atmosfere esplosive, piano operativo di sicurezza,
pi.m.u.s., ecc.);
- corsi obbligatori previsti dalle normative in materia
(RSPP, antincendio, pronto soccorso, montatori di
ponteggi ecc.) ed altra formazione debitamente
documentata afferente la sicurezza;
- fornitura dei D.P.I. (dispositivi di protezione
individuale) debitamente marcati CE.
L'iniziativa prevede l'erogazione di un contributo a
fondo perduto a fronte delle spese di competenza del
periodo compreso tra il 01/10/2007 e il 30/09/2008.
Il contributo erogabile è pari al 20% delle spese al
netto di Iva. Al fine dell'ammissione al contributo le
spese al netto di Iva non dovranno essere inferiori a
Euro 1.500. Il contributo massimo erogabile non
potrà superare Euro 1.000,00 per ogni impresa.
La domanda può essere inviata entro il 31 ottobre

17
n. 7 – settembre 2008
2008.
***********
Stanziato un fondo di euro 10.000,00 a
sostegno delle aziende della Provincia di Vercelli
associate a Unindustria Vercelli Valsesia e delle altre
P.M.I. non associate della provincia di Vercelli che si
avvalgono di consulenze nel campo della qualità e/o
della certificazione ambientale e/o dell’autorizzazione
IPCC e/o che hanno ottenuto la qualificazione SOA
e/o che hanno sostenuto spese per prove analitiche
connesse alle citate certificazioni, autorizzazioni e
qualificazioni e che si sono avvalse dell'apporto dello
"Sportello Qualità" istituito, attraverso una apposita
convenzione, con l'Unione Industriale del Vercellese e
della Valsesia.
I contributi sono riservati alle aziende che
effettueranno le richieste di intervento nel periodo
compreso tra il 25 febbraio 2008 ed il 31 ottobre
2008 con la possibilità di presentare la domanda
entro e non oltre il 30 novembre 2008.
E' prevista l'erogazione di un contributo a fondo
perduto pari al 30% della spesa effettuata, IVA
esclusa, con un massimale di euro 1.000 per azienda.
***********
Al fine di promuovere le certificazioni
obbligatorie e volontarie di prodotto e di processo è
stata statuita per la Provincia di Cuneo la
concessione di un contributo a favore delle imprese
operanti nel comparto industriale che provvedono ad
ottenere tali certificazioni. Sono ammesse a
presentare domanda le imprese industriali, aventi
sede legale e/o unità operativa nella provincia di
Cuneo, che al momento della domanda risultano
regolarmente iscritte al Registro Imprese, con attività
denunciata, non in liquidazione o con procedure
concorsuali aperte. L’impresa non può beneficiare per
lo stesso tipo di intervento di altre agevolazioni di
fonte pubblica previste sotto qualsiasi forma.
L’agevolazione in questione è concessa con le
modalità e i criteri degli aiuti de minimis. L'iniziativa
prevede l'erogazione di un contributo a fondo perduto
a fronte delle spese di competenza del periodo
compreso tra il 01/01/08 e il 30/09/08. Al fine
dell'ammissione al contributo le spese al netto di Iva
non dovranno essere inferiori a Euro 1.000,00.
Il contributo massimo erogabile non potrà superare
Euro 1.500,00 per ogni impresa. La domanda di
partecipazione al contributo dovrà pervenire entro il
termine perentorio del giorno 30 settembre 2008 a
pena di esclusione.
***********
Al fine di contribuire al miglioramento
dell’efficienza e della competitività delle micro, piccole

18
n. 7 – settembre 2008
e medie imprese della Provincia di Alessandria
operanti come attività prevalente nel settore
agricoltura promuovendo l’accesso alle tecnologie di
comunicazione ed automazione più avanzate nel
campo del Web è stato lanciato apposito bando.
L’intervento consiste nell’assegnazione di contributi a
fondo perduto alle micro, piccole e medie imprese del
settore agricolo aventi sede o unità locale produttiva
in provincia di Alessandria, regolarmente iscritte
come attive al Registro delle Imprese, che sostengono
costi per la realizzazione, per la prima volta, del
proprio sito Web aziendale, riferito all’attività
prevalente e/o ad altra attività ad essa connessa.
I contributi sono concessi nella misura del 50% dei
costi come definiti all’articolo precedente, con un
contributo massimo di 1.000,00 Euro.
Le domande di concessione dei contributi vanno
presentate su appositi moduli entro il 30 giugno
2009 e devono riferirsi a costi sostenuti nel corso del
periodo 1.7.2008 – 30.6.2009.
***********
In provincia di Alessandria è attiva un’iniziativa
che si propone di contribuire al miglioramento della
conoscenza dei mercati internazionali da parte delle
micro, piccole e medie imprese ed allo sviluppo
delle esportazioni dei prodotti alessandrini.
L’intervento consiste nell’erogazione di contributi a
fondo perduto per le imprese che partecipino a
fiere organizzate in paesi stranieri per un numero
massimo di tre partecipazioni alla stessa
manifestazione. I contributi sono pari al 50% delle
spese per la locazione della sola area espositiva
con l’esclusione di altri oneri quali imposte, tasse,
allestimenti, spese accessorie, ecc. L’importo
massimo dei contributi è di € 2.250,00 per azienda.
Le domande di concessione dei contributi devono
essere presentate entro 30 giorni dalla data di
conclusione delle manifestazioni le quali
devono essere organizzate nel periodo 01.07.2008
– 30.06.2009.
info@ufficiesoluzioni.it

12. PROVINCIA AUTONOMA DI


BOLZANO
Al fine di favorire l’inserimento di persone
disabili, possono essere concessi premi ai datori di
lavoro privati che abbiano assunto una o più persone
disabili residenti nella Provincia Autonoma di
Bolzano. I premi vengono calcolati in relazione agli
oneri sociali versati per le persone disabili. La
domanda redatta su carta da bollo, deve essere
presentata entro il 30 settembre 2008. Le domande
relative a quelle aziende che soddisfano i requisiti

19
n. 7 – settembre 2008
previsti all’articolo 13 della legge 12 marzo 1999, n.
68 possono essere presentate ed accolte entro il 31
ottobre, qualora la relativa disponibilità economica lo
consenta. Per le persone disabili assunte fra il 1°
ottobre ed il 31 dicembre di ciascun anno, la
domanda deve essere presentata entro la scadenza
dell’anno successivo e il premio è retroattivo a partire
dalla data dell’assunzione.
info@ufficiesoluzioni.it

13. PUGLIA
Adottati i criteri e le modalità di attuazione a
valere sul territorio della Regione Puglia per
l’impiantistica sportiva, gli impianti e gli spazi
destinati alle attività motorio-sportive per gli anni
2008-2010. I contributi regionali sono concessi ogni
anno (2008/2009/2010), in conto capitale o conto
interessi, per la costruzione, il completamento,
l’ampliamento e il miglioramento di impianti sportivi,
comprese le strutture accessorie complementari, e
per l’acquisto di impianti esistenti, ai seguenti
soggetti:
a) società e associazioni sportive dilettantistiche,
purché regolarmente affiliate alle federazioni sportive
nazionali, alle discipline sportive associate, alle
associazioni benemerite e agli enti di promozione
sportiva riconosciuti dal CONI e costituite con atto
pubblico, scrittura privata autenticata o registrata;
b) enti locali;
c) enti di promozione sportiva riconosciuti dal
CONI, federazioni sportive nazionali, discipline
associate e associazioni benemerite a carattere
nazionale e presenti a livello regionale;
d) associazioni di volontariato con personalità
giuridica regolarmente iscritte al relativo albo
regionale;
e) parrocchie e altri enti ecclesiastici appartenenti
alla Chiesa cattolica nonché enti delle altre
confessioni religiose;
f) enti morali che perseguono, in conformità alla
normativa di settore, finalità educative, ricreative e
sportive senza fini di lucro.
Le domande dovranno pervenire agli Organismi
competenti entro il 28 febbraio di ciascun anno.
Limitatamente all’anno 2008, le istanze devono
essere prodotte entro e non oltre 30 giorni dalla
pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione
Puglia del piano annuale per l’impiantistica e gli spazi
sportivi, relativo all’anno 2008.
***********
E’ stato emanato l'Avviso Pubblico per la selezione
di progetti di intervento innovativi e sperimentali
per accrescere la dotazione di servizi sociali e

20
n. 7 – settembre 2008
sociosanitari in Puglia e favorire la realizzazione
su tutto il territorio regionale di una rete di
strutture socio-assistenziali o sociosanitarie e un
sistema di interventi, che abbiano carattere
innovativo e sperimentale rispetto al contesto
locale di riferimento. Sono ammessi ai benefici: le
imprese sociali, le cooperative sociali e loro
Consorzi, le organizzazioni di volontariato e di
promozione sociale, altri soggetti privati, aventi
caratteristica di PMI oltre che i Comuni della
Regione Puglia, in forma singola o associata in
Ambiti territoriali sociali, e loro Consorzi, le
Amministrazioni, classificate "Organismi di diritto
pubblico"le Istituzioni di Pubblica Assistenza e
Beneficenza (IPAB), gli enti ecclesiastici e le
Fondazioni.
Le istanze dovranno essere inviate, a pena di
esclusione, entro e non il 22 settembre 2008.
***********
Stanziati 250 mila euro per stimolare ed
accrescere la propensione delle Università con sede
nella Regione Puglia a presentare domande per
l’ottenimento di brevetti europei o internazionali.
Il bando prevede la concessione di contributi a
copertura dell’80% dei costi sostenuti dalle Università
per le spese necessarie all’ottenimento dei brevetti
fino all’ammontare di 12 mila euro per ogni domanda
di brevetto, cui potranno aggiungersi ulteriori 5 mila
euro in caso di domande di brevetto corredate da
rapporti internazionali di ricerca favorevoli. In ogni
caso vengono escluse le spese relative al
mantenimento di brevetti già concessi alla data di
pubblicazione del bando.
Il bando scade in data 31 ottobre 2008, o in data
precedente in caso di esaurimento dello stanziamento
disponibile.
info@ufficiesoluzioni.it

14. SARDEGNA
Attivato il Programma per sostenere
l’acquisizione di Servizi di Innovazione e
Trasferimento Tecnologico da parte di nuove imprese
in fase di avvio che operano in Sardegna nei settori
ad elevato contenuto tecnologico.
Possono presentare proposte per beneficiare delle
agevolazioni previste dal presente Regolamento le
imprese operanti prioritariamente nei seguenti settori
di attività: • Sezione B: Estrazione di minerali; •
Sezione C: Attività manifatturiere; • Sezione D:
Produzione e distribuzione di energia elettrica, gas e
acqua; • Sezione F: Costruzioni; • Sezione J: Servizi
di informazione e comunicazione; • Sezione M:
limitatamente alle divisioni 71 (servizi di ingegneria,

21
n. 7 – settembre 2008
collaudo e analisi) e 72 (Ricerca scientifica e
sviluppo).
I Servizi di Innovazione e Trasferimento Tecnologico
ITT agevolabili ai fini del presente Regolamento sono i
seguenti:
a) commesse di ricerca industriale e/o sviluppo
precompetitivo;
b) studi di fattibilità tecnica e di mercato;
c) consulenza in materia di acquisizione, protezione e
commercializzazione dei diritti di proprietà
intellettuale e di accordi di licenza;
d) audit e check-up tecnologici;
e) altri servizi di ITT non inclusi nei punti precedenti.
I servizi devono essere forniti da soggetti terzi
rispetto al contraente (Soggetto proponente), scelti
fra le seguenti categorie:
- Professionisti soggetti al regime IVA;
- Società;
- Università ed enti pubblici di ricerca.
Il contributo viene concesso fino al 75% dei costi
ammissibili di ciascun servizio richiesto.
L’importo massimo del contributo non può, in ogni
caso, superare i 50.000 Euro per ciascuna domanda
(e per ciascun soggetto beneficiario).
A pena di esclusione, le domande dovranno pervenire
entro e non oltre le ore 12:00 del 19 settembre
2008.
***********
Pubblicato il bando 2008 per la concessione di
contributi per la realizzazione di impianti fotovoltaici
da parte delle imprese singole o associate, aventi
sede operativa in Sardegna che intendono installare
impianti fotovoltaici di potenza nominale da 1 a 20
kilowatt (kW), rientranti nelle tipologie semintegrato
(b2) e integrato (b3).
L'aiuto viene concesso nella misura massima del 20%
delle spese ammissibili sostenute per la realizzazione
dell'impianto fotovoltaico.
Per le imprese che non ricadono nelle sezioni
censuarie Istat ammissibili, definite dalla Carta degli
aiuti, l'aiuto viene concesso nella misura del 15% per
le piccole imprese e del 7,5% per le medie imprese.
Gli interessati dovranno inviare domanda entro il 18
settembre 2008.
***********
E’ attivo un bando per lo sviluppo delle piccole
imprese dell’area della Maddalena. L’azione si
propone di fornire sostegno economico per il
mantenimento, la valorizzazione e il potenziamento di
attività artigiane, commerciali, turistiche e di servizi
già esistenti. Possono presentare domanda di
agevolazione le piccole imprese, singole o associate,
economicamente sane, “tecnicamente organizzate”

22
n. 7 – settembre 2008
purché siano conformi alle leggi e ai regolamenti
vigenti, con particolare riferimento alle norme di
pianificazione urbanistica. Le spese ammissibili
relative al progetto di investimento dovranno essere
di importo complessivamente non inferiore a
10.000,00 € al netto dell'IVA, spese accessorie e di
altre imposte e tasse.
I soggetti interessati possono presentare la domanda
di agevolazione compilata fino al 31 dicembre
2008.
info@ufficiesoluzioni.it

15. TOSCANA
Le PMI a prevalente partecipazione femminile
costituite dal 25 maggio 2004 con sede nella
Regione Toscana che operano nei settori
dell’industria, dell’artigianato, dell’artigianato, del
turismo, del commercio e dei servizi e in particolare:
• le imprese individuali il cui titolare sia donna;
• le società di persone e le società cooperative in cui il
numero di donne socie rappresenti almeno il 60% dei
componenti la compagine sociale, indipendentemente
dalle quote di capitale detenute;
• le società di capitali in cui le donne detengono
almeno i due terzi delle quote di capitale e
costituiscano almeno i due terzi del totale dei
componenti dell’organo di amministrazione, possono
accedere al bando per il sostegno dell’imprenditoria
femminile.
I contributi in conto capitale, ricadenti nella regola de
minimis, con un’intensità di aiuto del 50% delle spese
ritenute ammissibili andranno a coprire i costi per:
• impianti generali;
• attrezzature e macchinari;
• acquisto brevetti;
• acquisto software;
• opere murarie e relativi oneri di progettazione, nel
limite del 25% delle spese relative a impianti generali
e attrezzature. Le spese di progettazione e direzione
dei lavori non potranno superare nella misura
massima del 5% dell’importo per le opere murarie;
• studi di fattibilità e piani d’impresa, comprensivi di
analisi di mercato e studi di valutazione impatto
ambientale fino al 2% del costo dell’investimento
complessivamente ammesso;
• consulenze destinate all’aumento della produttività,
innovazione organizzativa, trasferimento delle
tecnologie, ricerca di nuovi mercati, acquisizione di
nuove tecniche di produzione, gestione e
commercializzazione, nonché allo sviluppo di sistemi
di qualità.
Le PMI potranno presentare le istanze in qualsiasi
momento, secondo la procedura a sportello, e

23
n. 7 – settembre 2008
comunque entro il 30 novembre 2008.
***********
Per sostenere ed incentivare, attraverso
l’erogazione di contributi, il miglioramento
dell’efficienza energetica e la qualificazione
ambientale delle imprese della provincia di Siena
sono stati attivati dei contributi a beneficio delle
imprese attive e loro consorzi con sede legale e
unità operativa nella provincia di Siena. Sono
ammesse al contributo le spese, al netto di IVA,
sostenute nel periodo dall’1 gennaio 2008 al 30
settembre 2008. Il contributo riconoscibile è pari al
50% dell’importo complessivo delle spese
sostenute sino ad un massimo di 1.000 euro.
Potranno comunque beneficiare del contributo
interventi il cui costo minimo (spese ammesse) sia
pari o superiore a 500 euro.
Le domande dovranno pervenire, a pena di esclusione
entro le ore 12.00 del 30 settembre 2008.
***********
Le imprese della Provincia di Prato operanti
nei settori del Commercio, del Turismo,
dell'Artigianato, dell'Industria e dei Servizi potranno
presentare domanda se iscritti nel Registro Imprese
nel periodo compreso tra l’01/01/2008 ed il
31/12/2008 per poter accedere ad un contributo in
conto capitale nella misura del 15% delle spese
ritenute ammissibili, con un massimo di € 3.000,00
ad impresa. Tale contributo è aumentato a € 5.000,00
in caso d’Impresa Giovanile o Femminile. La domanda
va presentata entro il 29.06.2009.
info@ufficiesoluzioni.it

16. VENETO
Le iniziative promozionali realizzate o da
realizzarsi nel 2008 e legate a manifestazioni, eventi,
occasioni turistiche di particolare interesse ai fini del
supporto all’offerta turistica territoriale del Veneto
possono beneficiare di finanziamenti da richiedersi
entro il 22 settembre 2008.
I contributi sono concessi per l’organizzazione per la
realizzazione di eventi, mostre, convegni, seminari,
celebrazioni e, più in generale, manifestazioni a
carattere locale, purché strettamente connesse ad
attività/azioni aventi carattere turistico e in grado
quindi di promuovere sotto tale profilo un
determinato ambito territoriale della Regione
Veneto. Beneficiari sono gli organizzatori e gestori
diretti delle iniziative medesime:
– Province e altri enti pubblici territoriali, loro consorzi
ed unioni;
– Associazioni Pro loco e loro Unioni;
– Associazioni Senza scopo di lucro, aventi finalità di

24
n. 7 – settembre 2008
valorizzazione e/o promozione del proprio ambito
territoriale;
– Altre Associazioni senza fini di lucro.
Il contributo erogabile per ciascun soggetto
richiedente e per ciascuna manifestazione è compreso
fra 2.000,00 e 30.000,00 euro.
L’aliquota massima del contributo concedibile è fissata
al 50% della spesa ammissibile.
In ogni caso potrà essere ammessa ai benefici di cui
al presente bando non più di una manifestazione per
soggetto richiedente e il contributo non potrà in ogni
caso essere superiore al passivo risultante dal bilancio
della manifestazione.
***********
Nuovo bando attivo sul territorio della Provincia di
Vicenza e rivolto agli albi e gli ordini professionali
della Provincia, alle associazioni che fanno capo a tali
organizzazioni, ai singoli iscritti agli albi e agli ordini.
I contributi hanno ad oggetto l’acquisto di
BusinessKey, posta elettronica certificata Legalmail,
TelemacoPay. Questa la misura dei contributi:
• contributo pari al 50% delle spese sostenute, al
netto delle ritenuta di acconto del 4%, ove dovuta,
per l’acquisto di una singola BusinessKey,
• contributo pari ad € 20,00 per l’attivazione di
un nuovo contratto TelemacoPay erogato mediante la
costituzione di un fondo prepagato, in capo alla userid
Telemaco assegnata,
• nel caso che il richiedente attivi tutti i servizi
sopra elencati, contributo pari al 50% delle spese
sostenute al netto di iva e delle ritenuta di acconto
del 4%, ove dovuta, per l’acquisto di una singola
business key,
• un contributo pari ad € 25,00 sotto forma di
prepagato per l’attivazione di un contratto
TelemacoPay
• attivazione gratuita per un anno di una casella
PEC - Legalmail.
La domanda va consegnata, entro il 10 dicembre
2008.
***********
E’ stato pubblicato un bando di finanziamento
attivo per la Provincia di Belluno, per favorire la
realizzazione di interventi di ammodernamento della
struttura e il rinnovo tecnologico delle micro imprese
commerciali alimentari, delle PMI di somministrazione
alimenti e bevande, e delle PMI ricettive alberghiere,
rifugi e attività ricettive.
Beneficiari: micro imprese commerciali alimentari,
PMI di somministrazione alimenti e bevande,
PMI ricettive alberghiere, rifugi e attività ricettive
all’aperto.
Sono ammessi i seguenti costi sostenuti dalla data di

25
n. 7 – settembre 2008
presentazione della domanda fino al 31 dicembre
2008:
- spese per attrezzature varie;
- spese per piccoli investimenti finalizzati all’acquisto
rinnovo e/o ammodernamento tecnologico
dell’organizzazione aziendale (acquisto di software e
hardware per la gestione aziendale, realizzazione di
siti web e altri prodotti informatici o sussidi per la
promozione aziendale, acquisto di software ed
hardware per la prenotazione e gestione di ordinativi
nei ristoranti).
La percentuale di contributo è pari al 50% da un
minimo di € 500,00 ad un massimo di € 2.000,00.
La domanda va presentata entro il 29.09.2008.
info@ufficiesoluzioni.it

Aiuti nazionali, Europei


ed altre opportunità
Da Fondimpresa 60 milioni di euro per la
formazione dei lavoratori, con particolare attenzione
al mondo della piccola e media impresa. Si tratta del
secondo bando emanato nel 2008, dopo quello
dell’Avviso 1/2008, dedicato alla formazione su salute
e sicurezza sul lavoro che ha messo a disposizione,
finora, 15,5 milioni di euro.
L’Avviso 2/2008 prevede due scadenze per la
presentazione delle domande: la prima, dal 17
novembre alle ore 12,00 del 15 dicembre 2008,
la seconda, dal 1 aprile alle ore 12,00 del 30 aprile
2009. Per ogni scadenza sono a disposizione 30
milioni di euro.
Per favorire la formazione nelle imprese di minori
dimensioni, è previsto che almeno il 65% dei
lavoratori coinvolti nei piani appartengano ad aziende
con meno di 200 dipendenti. Il bando è strutturato in
modo da favorire la formazione per l’innovazione di
processo e di prodotto, l’aggregazione di imprese e la
maggiore qualificazione dei lavoratori.
***********
3 milioni di euro a disposizione delle università
italiane per il cofinanziamento di iniziative da
realizzare in collaborazione con imprese italiane per
progetti internazionali di ricerca applicata,
innovazione e trasferimento tecnologico.
È stata infatti emanata il 18 luglio 2008 la Circolare
2008 applicativa dell'Accordo-quadro siglato il 12
Dicembre 2007 tra il Ministero dello Sviluppo
Economico, l'Istituto nazionale per il Commercio con
l'Estero e la Conferenza dei Rettori delle Università
italiane che si propone di rafforzare l'integrazione fra

26
n. 7 – settembre 2008
il sistema universitario e il mondo delle imprese per
favorire la creazione e lo scambio della conoscenza, la
ricerca e la formazione.
I progetti vanno presentati entro il 10 ottobre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

Eventi formativi,
premi, corsi, seminari, workshop
NOTIZIE FLASH

Concorso valido su tutto il territorio nazionale per n. 3 premi


da assegnare a tesi di laurea specialistica (o titolo equipollente) inedite,
originali e in lingua italiana, inerenti le dinamiche interne, le
problematiche e le prospettive di sviluppo, anche in un ottica di
sostenibilità ambientale, dei sistemi economici locali, con particolare
riferimento al luogo e alle potenzialità della piccola e media impresa.
I premi per gli elaborati più meritevoli saranno i seguenti:
1) premio € 4.000 ,00; 2) premio € 2.000,00; 3) premio € 1.000,00
La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro il 3 ottobre 2008.
La Camera di Commercio di Gorizia, interviene a favore delle
imprese che hanno subito danni a seguito dell’evento atmosferico –
grandinata – del 14 luglio u.s.. Gli aiuti saranno a ristoro dei danni subiti
da immobili e attrezzature aziendali strumentali allo svolgimento
dell’attività d’impresa.
Per censire i danni le imprese ricadenti nella fascia territoriale colpita dalla
calamità sono invitate a far pervenire alla CCIAA un modello entro il
30.9.2008.
Il modello presentato costituisce segnalazione di danni cui dovrà seguire
la domanda formale di contributo secondo i principi che verranno stabiliti
dall’Ente.
Il Premio “Maestro del lavoro e dell’economia” è un
riconoscimento ufficiale che la Camera di Commercio di Roma conferisce
alle imprese e ai lavoratori delle imprese/Associazioni di categoria di
Roma e provincia per il ruolo da essi svolto nella crescita dell’economia
del territorio, prevedendo 50 premi ad imprese di tutti i settori economici
e con almeno 30 anni di ininterrotta attività che abbiano nella provincia di
Roma la loro sede legale e 50 premi a lavoratori dipendenti che abbiano
prestato almeno 30 anni di ininterrotto servizio alle dipendenze di
un’impresa iscritta alla Camera di Commercio di Roma o di una
Associazione di categoria della provincia. Le domande potranno essere
presentate a partire dal 30 settembre 2008, fino al 30 ottobre 2008.
Allo scopo di diffondere la cultura di impresa tra le donne e
valorizzare l'imprenditoria femminile è stato istituito il premio "Donna
Impresa". Si tratta di un riconoscimento, consistente in un prestigioso
gioiello/opera d'arte, da assegnare ad imprese femminili della provincia
di Frosinone che si siano particolarmente distinte per il loro impegno
nell'attività imprenditoriale. Le domande di partecipazione dovranno
essere inoltrate entro il 15 ottobre 2008.
La Regione Emilia-Romagna mette a disposizone assegni
formativi fino a 5 mila euro per frequentare master universitari, percorsi
di alta formazione, corsi di specializzazione, di professionalizzazione e di
riqualificazione professionale.
Le richieste possono essere presentate fino al 18 settembre da laureati
disoccupati o inoccupati e lavoratori con titolo minimo di diploma di scuola
secondaria superiore, residenti in Emilia-Romagna.
E’ stato bandito un concorso per l’assegnazione di n. 5 premi da
€ 2.600,00 ciascuno a laureati nell’Ateneo di Pisa per tesi di laurea
specialistica o magistrale che trattino aspetti attuali o storici, economico-
sociali, generali o particolari, della provincia di Pisa o singole parti di essa.
Al concorso potranno partecipare i laureati di secondo livello presso le
Facoltà dell’Università degli Studi di Pisa, nell’anno accademico 2006-
2007 e che abbiano riportato votazione non inferiore a 99/110.
Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 30 settembre
2008.
Bandito un premio di € 5.000 destinato a uno/a studente/ssa

27
n. 7 – settembre 2008
ospite del Collegio universitario di Torino Einaudi nell’a.a. 2008/09,
iscritto/a nello stesso anno al 1° o al 2° anno dei corsi di Laurea
Magistrale sopra indicati, che nel corso dell’anno accademico 2008/09
superi almeno un esame di orientamento con una votazione non inferiore
a 24/30. Le domande devono essere presentate dal 15 settembre 2008
al 15 ottobre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

next newsletter: entro il 15/10/2008


A cura di:

28
n. 7 – settembre 2008