Sei sulla pagina 1di 36

REPORT TECNICO

CASSONETTI IN PVC
PR O D OT T O / D I M EN SI ON I / P R E ST AZ ION I / N OT E
SOMMARIO

1. Introduzione
2. Prodotto
3. Voci di capitolato
4. Sezioni
5. Riferimenti normativi
6. Calcoli
7. Conclusioni
Introduzione
In questa breve guida vengono raccolti tutti i dati e le informazioni relative ai
sistemi cassonetto in PVC QFORT.

Troverete disegni, dimensioni, voci di capitolato e come poter determinare i


valori di trasmittanza.

Si inizia con la presentazione dei prodotti QFORT con le caratteristiche


principali. Subito dopo troverete le voci di capitolato da poter trasmettere ai
progettisti con cui collaborate per poter ottenere offerte corrette.
Troverete anche le sezioni dei profili singoli e le quote di riferimento,
comprese le misure di taglio disponibili.
Una carrellata sulle norme di riferimento di settore aggiornate a ottobre 2021
con indicati eventuali obblighi a vostro carico.
Sono state fatte alcune simulazioni di calcolo ai sensi delle normative vigenti
per poter offrire anche indicazioni sul valore Usb dei nostri prodotti.
Infine una analisi delle problematiche che più frequentemente ci vengono
segnalate e le soluzioni possibili.

Buona lettura
Poli Luca
Prodotto
La gamma prodotti CASSONETTO in PVC di QFORT è composta da 2 serie:
4 STARS e 5 STARS.

I cassonetti della serie 4 STARS vengono utilizzati in abbinamento ai sistemi 4


STARS e 7 STARS.
Quelli della serie 5 STARS, invece, vengono abbinati ai sistemi 5 STARS e 6
STARS.

Volendo si possono utilizzare anche invertendo le serie, tranne per gli


elementi in bianco massa in quanto i colori sono differenti.

Entrambe le serie sono composte dai seguenti elementi:


- struttura realizzata con profilo in PVC
- coperchio frontale con cornici di tenuta
- possibilità di coibentazione.

A seconda della serie, 4 o 5 STARS, variano le dimensioni e geometrie del


prodotto.
CASSONETTO 4 STARS

Viene realizzato assemblando profili estrusi da ALUPLAST ed è realizzabile


nell’intera cartella colori QFORT ad eccezione del colore avorio in massa.
Il modulo standard ( codice 190.298) ha una profondità utile, al netto del
coperchio frontale, di 118 mm.
La chiusura avviene mediante una cornice ( codice 190.299) fissata a scatto
alla struttura che trattiene il coperchio da 10mm comprimendolo contro una
guarnizione a palloncino di tenuta.
Il coperchio è composto da un sandwich realizzato con 2 fogli di 2 mm. di PVC
con interposto un pannello in materiale isolante.
Lo spessore totale del modulo base completo di cornice ferma pannello è di
140mm.
Altezza massima realizzabile 520 mm.
Per dimensioni superiori a 3.000 mm., il coperchio sarà realizzato con due
pannelli con connettore centrale.

La combinazione con altri moduli permette la realizzazione su misura con un


rifilo minimo di 40 mm.
Il modulo base, se refilato a 70 mm., permette la creazione di un modulo
ridotto come da immagine seguente.

All’interno si consiglia l’utilizzo di coibentazione per il miglioramento delle


prestazioni di isolamento, come verrà poi spiegato nella parte finale della
guida.
CASSONETTO 5 STARS

Viene realizzato assemblando profili estrusi da VEKA ed è realizzabile


nell’intera cartella colori QFORT compreso del colore avorio in massa.
Quando realizzato in profilo avorio massa, coperchio ed eventuale cielino
verranno pellicolati color avorio in quanto non disponibili nella finitura in
massa. Il profilo guida a “U” non è disponibile in finitura avorio massa.
Il modulo standard ( codice 109.067) ha una profondità utile, al netto del
coperchio frontale, di 130 mm.
La chiusura avviene mediante una cornice ( codice 109.583) fissata a scatto
alla struttura che trattiene il coperchio da 24mm comprimendolo contro una
guarnizione a palloncino di tenuta.
Il coperchio è composto da un sandwich realizzato con 2 fogli di 2 mm. di PVC
con interposto un pannello in materiale isolante.
Lo spessore totale del modulo base completo di cornice ferma pannello è di
163,5 mm.
La combinazione con altri moduli permette la realizzazione su misura con un
rifilo minimo di 60 mm.
A seconda della profondità vengono realizzati in differenti modi.
 da 60 a 108 mm viene utilizzato il modulo ridotto 109.100
 da 109 a 164 mm viene utilizzato il modulo standard 109.069
 da 165 a 184 mm vengono utilizzati due moduli ridotti 109.100
 da 185 a 239mm viene utilizzato il modulo standard 109.069 più
modulo ridotto 109.100
 da 240 A 294 mm vengono utilizzati due moduli standard 109.069
 da 295 a 369 mm viene utilizzato il modulo ridotto 109.100 più due
moduli standard 109.069.
Altezza massima realizzabile 520 mm.
All’interno si consiglia l’utilizzo di coibentazione per il miglioramento delle
prestazioni di isolamento, come verrà poi spiegato nella parte finale della
guida.
Voci di capitolato
Nelle pagine seguenti riportiamo i testi da poter inserire nei capitolati
utilizzati dai progettisti.
Inserendo questi parametri verranno uniformati i prodotti richiesti.
CASSONETTO 4 STARS
Cassonetto in PVC multicamera completo di accessori 4STARS by QFORT.
Profilo base con spessore totale di 30 mm con camere trasversali non
ventilate.

Coperchio frontale realizzato con pannello da 10 mm composto da parte


centrale in materiale isolante e doppia parete in PVC esterna.

Struttura completa di guarnizioni di battuta e tenuta.

Inserimento del lato interno di materiale isolante da 20 mm.

Eventuale rinforzo tubolare interno alla struttura dimensionato per garantire


mancata tenuta.

La parte inferiore, cielino, verrà realizzata con profilo addizionale da 10 mm.


oppure mediante profilo struttura.
La chiusura avverrà mediante l’incastro del profilo cornice, saldato su 4
angoli, direttamente sulla struttura principale e bloccando il coperchio contro
una guarnizione in EPDM posta all’interno e non visibile dall’esterno

Il fissaggio del cassonetto avverrà mediante l’utilizzo di sistemi meccanici


come, per esempio, “turboviti” di lunghezza utile a garantire adeguata
tenuta.

La struttura verrà isolata e sigillata perimetralmente mediante idonei


prodotti conformi alle normative vigenti.
CASSONETTO 5 STARS
Cassonetto in PVC multicamera completo di accessori 5STARS by QFORT.

Profilo base con spessore totale di 24 mm con camere trasversali non


ventilate.

Coperchio frontale realizzato con pannello da 24 mm composto da parte


centrale in materiale isolante e doppia parete in PVC esterna.

Struttura completa di guarnizioni di battuta e tenuta.

Inserimento del lato interno di materiale isolante da 20 mm.

Eventuale rinforzo tubolare interno alla struttura dimensionato per garantire


mancata tenuta.

La parte inferiore, cielino, verrà realizzata con profilo addizionale da 10 mm.


oppure mediante profilo struttura.
La chiusura avverrà mediante l’incastro del profilo cornice, saldato su 4
angoli, direttamente sulla struttura principale e bloccando il coperchio contro
una guarnizione in EPDM posta all’interno e non visibile dall’esterno

Il fissaggio del cassonetto avverrà mediante l’utilizzo di sistemi meccanici


come, per esempio, “turboviti” di lunghezza utile a garantire adeguata
tenuta.

La struttura verrà isolata e sigillata perimetralmente mediante idonei


prodotti conformi alle normative vigenti.
Sezioni
Di seguito vengono riportati i disegni con le sezioni dei profili base ed i loro
codici utili per la determinazione delle quote per l’ordine dei cassonetti.
Prestare sempre attenzione alle misure in quanto l’ordine viene sviluppato
sulle misure esterne.
Considerare oltre alla misura della struttura i 2 cm della coibentazione e le
tolleranze di posa.
CASSONETTO 4 STARS
Sezione laterale
Combinazione pannelli inferiori (ciellino)

Profili del sistema


1. Modulo standard codice - 190.298

2. Cornice frontale codice - 190.299

3.Guarnizione codice - 429.320

4. Coperchio frontale / Cielino inferiore da 10mm


5. Profilo U codice - 140.240

6. Rinforzo codice - 229.107 –opzionale (si può utilizzare solo se viene


mantenuta la profondità del modulo standard)
CASSONETTO 5 STARS
Sezione laterale
Combinazione pannelli inferiori (ciellino)

Profili del sistema


1. Modulo standard codice - 109.069
2. Cornice frontale codice – 109.583

3.Guarnizione codice - 429.320

2. Coperchio frontale da 24mm

4. Cielino inferiore da 10mm

5. Profilo U codice – 109.254


Riferimenti normativi
I cassonetti attualmente sono un prodotto anomalo in edilizia in quanto non
soggetti a marcatura CE.
Questo vuol dire che non esiste nessun riferimento nelle norme
armonizzate che include i metodi di calcolo per valutare le prestazioni dei
cassonetti in maniera oggettiva ed uguale per tutti.
Ciononostante viene richiesta da alcuni decreti riguardanti le prestazioni dei
prodotti da utilizzare in edilizia al fine del risparmio energetico.

Di seguito verranno riportati estratti e riferimenti normativi utili e necessari


per la determinazione del valore Usb, ossia il valore di trasmittanza del
cassonetto.
DECRETO REQUISITI MINIMI

Il primo testo di riferimento a livello prestazione/prodotto a cui viene fatto


riferimento è il Decreto entrato in vigore il 1 ottobre 2015 il cui articolo 1
riporta quanto segue:
(Ambito di intervento e finalità)
Il presente decreto definisce le modalità di applicazione della metodologia di
calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici, ivi incluso l’utilizzo delle
fonti rinnovabili, nonché le prescrizioni e i requisiti minimi in materia di
prestazioni energetiche degli edifici e unità immobiliari, nel rispetto dei
criteri generali di cui all’articolo 4, comma 1, del decreto legislativo
19 agosto 2005, n.192, come riportati nell’Allegato 1.

Vengono ossia stabilite le prestazioni degli immobili non solo dal punto di
vista globale, ma anche analizzando ogni componente.
Nello specifico viene analizzata anche la prestazione dei serramenti e loro
accessori nell’allegato B al paragrafo 1.1 tabella 4 in cui si indicano i valori
limite di “Trasmittanza termica U massima delle chiusure tecniche
trasparenti e opache e dei cassonetti, comprensivi degli infissi, verso
l’esterno e verso ambienti non climatizzati soggette a riqualificazione”

I valori riportati indicano le prestazioni minime di trasmittanza da


considerare ogni qualvolta si installi un prodotto a separazione tra ambienti
riscaldati e non. Il progettista o termotecnico devono quindi verificare
l’idoneità prestazionale. Evoluzione ulteriore della soprariportata tabella
avviene nel 2020 con la pubblicazione del decreto del 6 agosto “Requisiti
tecnici per l'accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica
degli edifici - cd. Ecobonus.”
DECRETO 6 AGOSTO 2020 “REQUISITI TECNICI”

Questo decreto lega la prestazione del serramento completo di cassonetto


alla possibilità di detrazione mediante il cosidetto “Ecobonus” del 50% del
totale dei lavori, ma, per la prima volta con l’introduzione di massimali di
spesa differenziati per zona climatica.

Questo i valori limite di prestazione riportati nell’allegato E:

Per quanto riguarda invece il lato economico, indicati nell’allegato I, i valori


sono i seguenti:

Per il calcolo della superficie del cassonetto si fa generalmente riferimento


alla superficie frontale.

Come posso, però, determinare la prestazione del cassonetto?


Ad oggi non esiste nessun sistema normato per il calcolo del valore Usb.
Si può determinare in forma analitica facendo riferimento a quanto riportato dalla UNI
EN ISO 10077-2:2018 oppure in forma tabellare facendo riferimento alla UNI TS 11300.
UNI EN ISO 10077-2:2018

La norma specifica un metodo di calcolo per la trasmittanza termica dei profili e può
esser utilizzata per valutare le caratteristiche termiche dei cassonetti delle chiusure
avvogibili.

Nello specifico al capitolo 6, paragrafo 3 comma 5, vengono definite le condizioni di


contorno del cassonetto, ossia come considerare quello che circonda la struttura
oggetto di calcolo.

Di seguito estratto della norma:


I punti salienti ed utili al miglioramento delle prestazioni sono legati alla zona di
passaggio dell’avvolgibile. Minor spazio libero, miglior isolamento del vano.
Sono stati determinati i seguenti parametri:
Se lo spazio che rimane è pari o inferiore a 2 mm, la cavità del cassonetto si considera
non ventilata. Questo vuol dire che si crea una zona tale da non permetter un flusso
d’aria e, di conseguenza, una minor trasmittanza complessiva. Per ottener questa
condizione si ricorre a spazzolini con tenuta all’aria da applicare sia internamente che
esternamente. Se, invece, lo spazio rimane compreso tra 2 e 35mm, si ottiene una
cavità leggermente ventilata. Situazione che capita frequentemente in ristrutturazione.
Qualora si dovesse creare un vano superiore ai 35mm, si creerebbe una cavità
ventilata e questo andrebbe a penalizzare fortemente il risultato.
Al termine di questa sezione troverete alcune modellazioni fatte con cassonetto 4 e 5
STARS considerando la cavità leggermente ventilata (nello specifico sono stati calcolati
25mm di cavità).

Il risultato ottenuto, però, ha un carattere soggettivo e non oggettivo: basta, infatti,


che cambi uno degli elementi della struttura ed il risultato cambia.
Si veda, per esempio, la differenza tra il calcolo con l’intero cassonetto coibentato e
quello in cui è stato coibentato solo il coperchio.

La trasmittanza passa da 0.98 a 1.3 W/m2°K, un valore pari al 30% e tale da non render
utilizzabile il cassonetto in zona climatica F.

Stessa cosa succede, ad esempio, variando la muratura esterna mettendo travetto in


granito.

Risulta pertanto un calcolo utile se i dati sono corretti, ma indicativo se le geometrie


son differenti e con il rischio, come sopra riportato, di non rispettare i parametri di
trasmittanza massima
UNI TS 11300:2014

Alternativa al sistema analitico è l’applicazione delle indicazioni riportate dalla


normativa in oggetto. Si tratta di una norma tecnica il cui titolo è: ”Determinazione del
fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva ed
Invernale”.
Questa norma viene utilizzata da progettisti e termotecnici per conoscere e definire i
calcoli di fabbisogno termico dei loro progetti e, di conseguenza, farne
dimensionamenti e sviluppo.

Al paragrafo 11.1.1 viene riportato che “in assenza di dati di progetto attendibili o
comunque di informazioni più precise, i valori dei parametri termici dei componenti
edilizi di edifici esistenti possono essere ricavati dalla UNI/TR 11552 o da letteratura
tecnica in funzione della tipologia edilizia e del periodo di costruzione.
Nel caso vengano utilizzati dati ricavati da letteratura tecnica l’origine dei dati deve
essere riportata nel rapporto finale di calcolo.
Per i cassonetti isolati si assume una trasmittanza termica di 1 W/(m2°K), per i
cassonetti non isolati una trasmittanza termica di 6 W/( m2°K).”

Inserendo quindi un materiale isolante con spessore minimo di 20mm all’interno del
cassonetto, il termotecnico può considerare l’elemento coibentato e con valore di
trasmittanza pari a 1 W/m2°K.

Il risultato, ovviamente, è indicativo e non rispecchia la realtà dei fatti.


Secondo la norma un cassonetto in PVC ha le stesse prestazioni di uno in legno o in
alluminio.
Come prestazioni, se prendiamo ad esempio un cassonetto della serie 5 STARS, non
siamo molto lontani dal calcolo analitico.

Il vantaggio applicativo è una semplificazione documentale e uniformità di prestazioni,


motivo per cui, come QFORT, si è scelto di seguire questa strada.
CALCOLI

Nelle pagine successive troverete modellazioni fatte per determinare, in rispetto e


seguendo le normative in essere, il valore di trasmittanza Usb.
I calcoli seguenti sono finalizzati alla determinazione della prestazione di quel
cassonetto con quelle specifiche tecniche di cui si riporta schema:
- Veletta frontale realizzata con forato a camera singola e intonaco esterno.
- Finitura interna del vano al rustico.
- Cavità leggermente ventilata con passaggio da 25mm.
I risultati sono validi solo per situazioni coerenti con quelle riportate.
Soluzioni differenti vanno calcolate espressamente.
SEZIONI

Si allegano sezioni con quote di riferimento utili al calcolo del prodotto finito.
CONCLUSIONI

In questo breve manuale ho racchiuso tutti gli elementi che riguardano i cassonetti.
Dimensioni, codici, norme e prestazioni.

Non vuole esser una guida definitiva, ma un supporto alla vostra attività quotidiana.
Un supporto per i tecnici che devono fare i rilievi e per i commerciali che devono
spiegare all’interlocutore il prodotto.

Rimane solo una domanda senza risposta chiara e definitiva: se il cliente/progettista mi


chiede la certificazione cosa rispondo?
Purtroppo siamo in attesa di un riferimento unico per tutti. Abbiamo qui raccolto
calcoli e indicazioni.
Se avete situazioni particolari si posson studiare e verificare. Quelle riportate sono tra
le peggiori situazioni possibili.

La soluzione perfetta non esiste. Bisogna sempre coibentare il cassonetto, sigillare ed


isolare correttamente il perimetro e cercar di ridurre il più possibile l’entrata di aria
all’interno della cavità.

A livello aziendale si è scelto di dar indicazioni basate sulla norma tabellare per render
più semplice la spiegazione all’utente finale ed allo stesso tempo, come visto in
precedenza, non scostarsi molto dai risultati dei calcoli.

In attesa di sviluppi futuri, si spera a breve termine, mi auguro che questa guida possa
esservi d’aiuto nella vostra attività quotidiana.

Buon lavoro
Poli Luca