Sei sulla pagina 1di 2

l a c a n t i n a d e l m e s e

di Pierpaolo Rastelli – Enogastronomo


foto di Luigi Trasatti

I maestri
del dolcetto
Nei dodici ettari di vigneti coltivati con
i metodi dell’agricoltura biologica in una zona del
cuneese particolarmente vocata alla viticoltura,
la famiglia Marenco produce una variegata collezione di vini,
su cui troneggia il famoso Dolcetto di Dogliani Doc
In fatto di vini molti tendono a legare la regione vitigno abbastanza raro, la favorita; da essa crea il SoleLuna,
Piemonte a Barolo e Barbaresco. Senza dubbio vino semplice, leggero, votato a un consumo da giovane. Tra
si tratta di prodotti magnifici che rappresentano, i filari non manca l’onnipresente barbera. La famiglia Maren-
però, solo una parte del composito universo co ne crea due versioni. La Pirona è una classica lettura
enoico regionale. Ad esempio, a Dogliani, sem- giovanile, fresca e dal buon nerbo al palato. Alla Balin sono
pre in provincia di Cuneo, l’uva protagonista non riservate le uve più mature: affinata in legno per un anno, ha
è mai stata il nebbiolo bensì il dolcetto. Per chi profumi di more e leggera vaniglia poi ritrovati in un gusto alco-
non ha confidenza con il vino è facile cadere lico e di decisa astringenza tannica. La specialità della casa è il
nell’inganno che il nome faccia riferimento al suo Dolcetto di Dogliani Doc: il Pirun, dal carattere appuntito, e il più
sapore. Invece è proprio il contrario: dal dolcetto consistente Bric, offrono entrambi facile bevibilità, ottima fre-
normalmente si ottengono rossi robusti, ricchi di schezza e netti profumi floreali. Altro discorso per il Parlapà, un
corpo e profumi, decisamente asciutti. L’equivo- Dogliani Docg: molto scuro, olfatto di confettura di frutti di bosco
co nasce molto indietro, quando più che al me- e palato strutturato, alcolico, con un’abbondante presenza di
todo produttivo ci si rivolgeva alle qualità del tannini. Infine una curiosità. Quando la stagione lo permette,
mosto, poco acido e dotato di un buon corredo rendendo le uve dolcetto perfette dal punto di vista sanitario e
zuccherino. ricche di zuccheri, le si coglie dopo un’attenta selezione e le si
lascia appassire per un paio di mesi sui graticci. Se ne ottiene
Dai bianchi giovani un vino rosso da dessert chiamato Dulcis in Fundo che per una
ai rossi da dessert volta non tradisce il nome di partenza dell’uva di Dogliani.
Il dolcetto è diffuso anche in altre zone ma trova
a Dogliani la culla e il luogo dove si esprime al DOVE SI TROVA
meglio. Qui la famiglia Marenco produce vino da L’azienda di Aldo Marenco si trova nella Frazione Pamparato, Borgata
quattro generazioni e da una ventina di anni usa Pironi n. 25, Dogliani (Cn); Tel. 0173721090, www.marencoaldo.it
la coltivazione biologica per i propri 12 ettari vita-
ti nella famosa sottozona “Madonna delle Gra- Piccolo dizionario enologico
zie”. La produzione è oggi nelle mani di Claudio
Marenco, figlio di Aldo, che crea una linea ben Sottozona
Zona geografica contenuta all’interno di una Doc che indica un
diversificata.
territorio particolarmente vocato, capace storicamente di dare
Sebbene quasi tutti i vini siano rossi, l’azienda uve di qualità superiore.
non si fa mancare un bianco ottenuto da un

60 gennaio 2010

CN1001@060-061_vini.indd 60 1-12-2009 10:41:22


i n e n o t e c a

ABBONATI
SUBITO
O RINNOVA
Nei dintorni IL TUO ABBONAMENTO A

di Offida
Offida Pecorino Mida Doc 2007 il mensile che ti propone
una cucina realizzata con attenzione
f Caratteristiche alla salute, praticata con semplicità
Una visione molto personale del Pecori- e valorizzando sempre il sapore
no quella fornita dalla minuscola cantina e le proprietà nutritive dei cibi.
di Paolo Corradetti e Maria Letizia Allevi:
fermentato e affinato in barrique, ha
profumi balsamici e affumicati mentre al
palato ha notevole forza e struttura. L’abbonamento per un anno a 11 numeri
f Ama i sapori complessi al prezzo speciale di 22 euro spar
mio
Ri
Provatelo con olive farcite all’asco- anziché 29 euro del

25%
lana, fricassea di verdure, tagliolini
di Campofilone al sugo rosso di
cozze, chichiripieno (tradizionale
focaccia di Offida con peperoni, Se ti abboni ti viziamo!
Puoi acquistare tutti i libri del catalogo Tecniche Nuove
tonno e capperi).
con il 15% di sconto: visita il sito www.tilibri.com
Prezzo in enoteca: 8 euro
Se desideri il libro venduto in edicola allegato a Cucina Naturale
f Dove trovarlo puoi richiedere il buono per acquistarne un’altra copia, con il libro,
Maria Letizia Allevi a soli 6 euro anziché 8,90 euro telefonando allo 0239090440
Contrada Pescolla 28 o via e-mail (abbonamenti@tecnichenuove.com)
63030 Castorano (AP)
Tel. 3494063412 E, soprattutto, hai diritto a ricevere subito in regalo
www.vinimida.it un libro a scelta tra:

Offida Rosso Lupo del Ciafone


Doc 2005
f Caratteristiche
Possente rosso a base di montepulciano
(70%) e cabernet sauvignon (30%), affi-
nato in barrique. Ha intenso olfatto di
ciliegie, peperone verde e leggeri tratti
affumicati. In bocca è pieno e avvolgen-
te, molto ricco.
Ecologia della casa La dieta dei cereali
f Con i piatti del territorio di Rosamond Richardson, 192 pagine di Lisa Hark e Darwin Deen, 160 pagine
Ottimo con il Fricandò (stufato di Tanti consigli per vivere in modo sano la propria Perdere peso, migliorare la salute? La via più
verdure marchigiano), la zuppa di casa e i prodotti a essa dedicati. Come usare efficace è quella più semplice: i cereali.
lenticchie di Castelluccio, i passatel- pitture naturali e evitare quelle tossiche, Sapevate che mangiando riso, segale o avena
eliminare macchie con prodotti sani e sicuri, con regolarità potrete abbassare la pressione
li asciutti con fonduta di casciotta di preparare creme e cosmetici con semplici e ridurre il rischio di diabete?
Urbino e il tartufo nero. Tra i for- ingredienti di cucina e tanto altro ancora. Tante ricette e menù settimanali.
maggi predilige il pecorino dei
Monti Sibillini.
Prezzo in enoteca: 9 euro
Pagamento con Poste Italiane: CCP n. 394270 intestato a: Tecniche Nuove Spa - via Eritrea 21, 20157 Milano (MI)
f Dove trovarlo Pagamento con bonifico bancario: coordinate bancarie IBAN: IT14D0306909753615224591652
Pagamento con carta di credito: deve comunicarci i suoi dati, il numero di carta e la scadenza via e-mail a: abbonamenti@tecnichenuove.com
San Filippo tramite fax (02 39090335), oppure collegandosi al nostro sito www.tecnichenuove.com Accettiamo: VISA (no electron) - CARTA Sì - MASTERCARD
Contrada Ciafone n. 17/A, Nel caso decidesse di pagare con CCP o bonifico dovrebbe inviarci copia del pagamento effettuato o via fax o via e-mail, indicando tutti i suoi dati e il nome della rivista.
loc. Borgo Miriam - 63035 Offida (AP)
Tel. 0736889828
www.vinisanfilippo.it

gennaio 2010 61

CN1001@060-061_vini.indd 61 2-12-2009 10:41:18