Sei sulla pagina 1di 1

4. Ne La famiglia Bélier i genitori sono meglio di quanto Mozart avesse mai potuto.

sordomuti, i figli no. Beethoven e la sua musica erano focosi,


FALSO: solo la figlia non è sordomuta. impulsivi e impetuosi.
5. Paula comunica con la famiglia con la
lingua cosiddetta dei sordomuti.
La gente amava guardarlo e ascoltarlo, mentre
FALSO: si chiama lingua dei segni o LIS.
6. Ne La famiglia Bélier tutti lavorano eseguiva i suoi appassionati brani per
nelle stalle e vendono il formaggio. pianoforte. Purtroppo quando non era sul
VERO palcoscenico, il temperamento esuberante lo
7. Paula si iscrive al corso di canto portava a litigare con i padroni di casa e con le
perché gli piace l’insegnante. fidanzate. Beethoven si stancava facilmente,
FALSO: perché vi si è iscritto Gabriel, un degli appartamenti e delle persone.
compagno di scuola che le piace.
8. Paula è combattuta tra il desiderio di
rimanere con la famiglia e quello di La ragione principale che spinse Beethoven a
andare a studiare a Parigi. trasferirsi a Vienna fu l'opportunità di studiare
VERO con Haydn (che viveva in città dopo la morte del
9. I genitori di Paula riescono a sentirla principe Esterházy). Il rapporto con Haydn non
cantare alla recita di fine anno e ne sono fu meno turbolento di tutte le altre relazioni di
commossi. Beethoven. Tuttavia Haydn dimostrò una
FALSO: non sentono la musica, ma si pazienza sconfinata nei confronti dell'allievo,
accorgono che gli altri spettatori sono tutti
riconoscendone lo straordinario talento.
commossi.
Beethoven apprese come scrivere una sinfonia e
un quartetto per archi, le due specialità di
Haydn. In effetti nelle prime due sinfonie di
LUDWIG VAN BEETHOVEN
Beethoven l'influenza di Haydn è molto
evidente: nella forma, nella struttura e anche
1. Nemmeno Mozart influenzò la musica classica nella lunghezza sono praticamente identiche
quanto Beethoven (1770-1827). Nato a Bonn, in alle sinfonie che Haydn scriveva in quegli anni.
Germania, Beethoven era figlio di un musicista
di corte, di nome Johann. Diversamente dal
padre di Mozart, Johann cercò di istruire il figlio
usando anche le maniere forti. Se il ragazzo non
faceva abbastanza progressi, erano botte.
Nonostante il rude trattamento, Ludwig divenne Beethoven
un pianista eccellente. 1
1. Beethoven visse nella prima metà
dell’Ottocento.
FALSO: visse tra gli anni ’70 del Settecento
e gli anni ’20 dell’Ottocento.
2. Beethoven è nato a Vienna da un
musicista di corte.
FALSO: è nato a Bonn in Germania.
3. A 22 anni Beethoven si trasferì a
Vienna dove trovò successo come
pianista.
FALSO: anche come compositore.
4. Beethoven studiò a Bonn con Haydn.
FALSO: studiò a Vienna con Haydn.
5. Beethoven imparò da Haydn a
comporre sinfonie e quartetti d’archi.
Beethoven suona per i suoi amici VERO

All'età di ventidue anni Beethoven si trasferì a


Vienna, cuore del mondo musicale, dove
compose per alcuni importanti committenti, per
occasioni speciali, per concerti pubblici, vivendo storia- 10