Sei sulla pagina 1di 5

IL SEICENTO

<BAROCCO>
Il termine Barocco fu usato per la prima volta in senso
dispregiativo. Nel 600 si fece da parte la cultura umanistica-
rinascimentale e si fece strada un senso di smarrimento e di
incertezza nelle cose umane ed entrano in crisi i valori classici di
equilibrio e armonia.
L'uomo comincia così ad aver paura della mote e si sente una
nullità, diventa consapevole delle sue fragilità.
L'intellettuale barocco continua a trovare impiego nelle corti, ma
il suo ruolo diventa sempre più quello di intellettuale che avendo
competenze specifiche ne fa mostra per godere il successo. L'unico
strumento per riconoscere l'identità d'intellettuale sono le
accademie.
Il Barocco è principalmente novità, cambiamento, ed irregolarità,
dal punto di vista sociale, politico ed economico.
Le importanti scoperte scientifiche del 600.
•Si afferma il metodo induttivo baconiano, che prende il nome da uno dei più grandi filosofi del 600: Francesco
Bacone;
•Nasce la politica economica del mercantilismo;
•Si impone l’opera scientifica di Antoni van Leeuwenhoek (1632-1723), uno dei fondatori della microbiologia;
•A partire dai Paesi Scandinavi si afferma nelle scienze l’opera del danese Niccolò Stenone (1638-1686), uno dei padri
della geologia e della stratigrafia;
•Nasce la geometria cartesiana;
•Il fisico britannico William Gilbert conia il termine “elettricità”;
•Il 1609 è contraddistinto dal telescopio di Galileo Galilei;
•L’astronomo tedesco Keplero le prime due leggi sul moto dei pianeti;
•Il matematico scozzese John Napier introduce i logaritmi;
•Wilhelm Schickard, matematico tedesco, inventa la calcolatrice;
•Niccolò Longobardi, con il Trattato sui terremoti del gesuita italiano, segna una svolta nella spiegazione scientifica dei
fenomeni sismici;
•Il medico inglese William Harvey, scopre la circolazione sanguigna;
•Viene inventato e diffuso il primo orologio a pendolo, grazie al fisico olandese Christiaan Huygens;
•L’astronomo danese Ole Romer effettua la prima misurazione quantitativa della Velocità della luce;
•Il naturalista olandese Antoni van Leeuwenhoek scopre i batteri;
•La legge della gravitazione universale di Isaac Newton viene esposta nell’opera Philosophiae Naturalis Principia
Mathematica.
NATURA MORTA

La natura morta è una


raffigurazione pittorica di
oggetti inanimati. Le nature
morte ritraggono fiori e frutta
ma anche oggetti di vario
tipo, come strumenti
musicali, bottiglie o animali m
orti. La natura non viene più
considerata forza divina.
NUOVO METODO SCIENTIFICO

Nel 600 con Galileo Galilei cambia il modi


Invenzione di vedere la nature e le cose. Egli crea un
del nuovo metodo scientifico chiamato
cannocchiale metodo sperimentale, il quale si basa
sull’osservazione diretta della natura,
esperimenti e calcoli matematici

Studi sulla luna

Occhiali:
Viene confermata la strumento di
teoria eliocentrica l’osservazione