Sei sulla pagina 1di 56

Modello di Test 1

I TAL I A NO

B2 www.telc.net
Indic e
Informazioni per i candidati _ _____________________________________________________ 3
Struttura dell’esame _ ____________________________________________________________ 4
Esame scritto ____________________________________________________________________ 5
Esame orale ____________________________________________________________________ 30
Punteggio ______________________________________________________________________ 37
Informazioni per i docenti _______________________________________________________ 39
Valutazione e punteggio_______________________________________________________ 41
Criteri di valutazione__________________________________________________________ 41

Soluzioni _______________________________________________________________________ 45
Trascrizione dei test di comprensione auditiva _ __________________________________ 46
Modello di Test 1

Ital iano

B2


Per poter lavorare con il subtest


Comprensione auditiva è necessario
un CD (numero C25M-001C)

È vietata qualsiasi forma di riproduzione del testo, anche parziale, senza la previa autorizzazione
dell’editore.

Pubblicato da telc GmbH, Frankfurt am Main, Germania


Tutti i diritti riservati
Terza edizione 2007
© 2007 telc GmbH, Frankfurt am Main
Autrice: Elisabetta Mazza
Stampato in Germania

Ita(B2) – Modello di Test 1



Informazioni per i candidati

Informazioni
Importante:
Si prega di leggere questa pagina prima di incominciare il test

Informazioni per i candidati

Care lettrici, cari lettori,

ci sono tre modi per affrontare questo test:

- potete usarlo come un vero e proprio esame


- potete utilizzarlo allo scopo di far esercizio di lingua
- potete ricavarne un’impressione generale sui contenuti e sulla struttura dell’esame

È importante che decidiate quale alternativa scegliere prima di


incominciare a leggere il test.

Se avete deciso di usarlo come un esame, è necessario che, con l’aiuto dell’insegnante, la
prova venga fatta secondo le modalità con cui viene svolto l’esame. In questo caso, non leg-
gete né i singoli esercizi né le istruzioni per gli insegnanti. È importante che non guardiate
neanche le illustrazioni. Lasciate che sia l’insegnante a darvi le informazioni e le istruzioni di
cui avete bisogno.

Se invece avete deciso di utilizzare il test per fare esercizio di lingua, è consigliabile che vengano
rispettati i tempi stabiliti per le singole parti - per esempio, 90 minuti per la Comprensione
scritta e la Competenza formale e lessicale. Solo così potete rendervi conto del tempo
necessario per svolgere le varie parti dell’esame. Queste consistono in Comprensione scritta,
Elementi di lingua, Comprensione auditiva (per cui è necessario un CD) ed Espressione scritta
(lettera). La lettera potrà essere corretta dall’insegnante o da un’altra persona ugualmente
competente. Naturalmente non è possibile esercitarsi da soli per l’esame orale. La lettura di
questa parte del test vi permetterà però di familiarizzarvi con le procedure dell’esame, con i
compiti da svolgere e con i criteri di valutazione.

Se desiderate semplicemente farvi un’idea generale del test, basta che leggiate attentamente
il test e le istruzioni contenute in questo fascicolo.

Speriamo vivamente che troviate il test interessante e che superiate l’esame con il massimo
dei punti!

Ita(B2) – Modello di Test 1



Informazioni

Struttura dell’esame

Subtest Compito Tipo di test Punti Minuti

Esame scritto

1 Comprensione scritta
1.1 Comprensione globale 5 items di attribuzione 25
1.2 Comprensione dettagliata 5 items a scelta multipla 25
1.3 Comprensione selettiva 10 items di attribuzione 25

2 Elementi di lingua 90

2.1 Parte 1 10 items a scelta multipla 15


2.2 Parte 2 10 items di attribuzione 15

Pausa 20

3 Comprensione auditiva
3.1 Comprensione globale 5 esercizi vero/falso 25
3.2 Comprensione dettagliata 10 esercizi vero/falso 25 circa 20
3.3 Comprensione selettiva 5 esercizi vero/falso 25

4 Espressione scritta

Scrivere una lettera 45 30

Esame orale
Parte 1 Presentazione Esame con due
Parte 2 Discussione o tre candidati 75 circa 15
Parte 3 Svolgimento di
un compito

Ita(B2) – Modello di Test 1




Informazioni
Attenzione:
Questo è l’inizio del Modello di test.
Prima di cominciare, ricordatevi di leggere le informazioni a pag. 3

Esame scritto

I primi subtest sono

1 Comprensione scritta

2 Elementi di lingua

Per questa parte avete a disposizione 90 minuti di tempo.

Subtest 1: Comprensione scritta

Questo subtest consiste in tre parti

· Comprensione globale
· Comprensione dettagliata
· Comprensione selettiva

e contiene in tutto 20 items. Per ognuno di questi items c’è una sola soluzione
corretta.

Subtest 2: Elementi di lingua

Questo subtest consiste in due parti

· Parte 1
· Parte 2

e contiene in tutto 20 items. Per ognuno di questi items c’è una sola soluzione
corretta.

Ita(B2) – Modello di Test 1



Comprensione scritta
Esame scritto

1 Comprensione scritta, parte 1

Leggete i titoli che si trovano qui sotto (dalla lettera a alla lettera j). Leggete poi i testi seguenti
e decidete quale titolo corrisponde ad ognuno dei testi (dal numero 1 al numero 5). Segnate
la vostra soluzione sul foglio delle risposte (numeri 1–5).

a) Apre il concorso: i migliori studenti d’Italia

b) Aumentano i matrimoni tra giovanissimi

c) Corsi di formazione per giovani disoccupati

d) Il nuovo stile di Paola e Chiara

e) Le due sorelle non vogliono più stare insieme

f) Obbligatori corsi di informatica in tutte le scuole

g) Permesso speciale per il matrimonio tra minorenni

h) Premiato l’impegno degli studenti napoletani

i) Uscirà a primavera il nuovo album dei Nomadi

j) Vive nel ricordo dei suoi ammiratori

Ita(B2) – Modello di Test 1



Comprensione scritta

Esame scritto
1 2
È noto che in Italia si diventa maggiorenni Un’interessante – e speriamo efficace –
a diciotto anni e che i minorenni non iniziativa per incentivare gli studenti a darsi
possono assumere impegni che abbiano più da fare e affrettare i tempi: una borsa
un valore giuridico. Se possiedono un di studio legata non al reddito ma soltanto
patrimonio (è possibile anche per al merito. L’idea è che i volonterosi vanno
giovanissimi, bambini e addirittura motivati e i pigri incentivati, per andare
neonati avere dei beni propri) non contro alla tendenza che registra in tutta
possono però gestirlo, e i contratti Italia un grandissimo numero di studenti
conclusi dai minorenni, salvo pochissime fuori corso. Così la Seconda Università
eccezioni stabilite dal codice, non di Napoli assegna addirittura mille premi
sono validi. Dato che il matrimonio è di 250 € ciascuno agli studenti che vanno
un contratto, il Codice pone come contro corrente: è stato fatto un calcolo
condizione al matrimonio che tutti e matematico molto preciso, che teneva
due gli sposi abbiano raggiunto la conto dei voti degli esami ma anche del
maggiore età. Non tutti sanno però che, numero degli esami stessi. Sono stati così
in casi speciali (articolo 84 del Codice) premiati studenti con una media molto alta
anche chi ha compiuto sedici anni ma anche studenti con voti relativamente
può sposarsi. Per farlo è necessaria bassi che avevano fatto - e superato - un
un’autorizzazione speciale del Tribunale, gran numero di esami. La cifra del premio
che viene concessa solo se ci sono non è altissima, ma può servire, come
dei motivi validi e se viene accertata la viene detto nel manifesto che pubblicizza
maturità psicofisica dei richiedenti. In l’iniziativa e che ha fatto sognare quasi
questo caso i minori vengono autorizzati tutti i quattromila studenti che frequentano
anche a compiere una serie di atti la Seconda Università di Napoli, a pagare
giuridici che vengono preclusi ai loro un biglietto aereo, tantissimi libri, un capo
coetanei. d’abbigliamento speciale o perfino un
motorino usato (e, bisogna aggiungere,
molto economico). L’iniziativa, che ha
riscosso un particolare successo tra gli
studenti, ma è vista di buon occhio anche
dai docenti, verrà ripetuta nei prossimi
anni. Ma non basta: nell’ateneo napoletano
sono allo studio altri progetti, tutti diretti a
migliorare il rendimento degli studenti.

3
L’informatica esercita sempre una grande attrattiva sui giovani e può offrire sbocchi professionali
interessanti. Così partono a Milano due corsi di informatica finalizzati alla formazione di figure
professionali molto richieste nel mondo del lavoro. Si tratta in primo luogo di un corso per
diventare esperti nel ”Trattamento di informazioni musicali e sonore con l’ausilio di strumenti
informatici”. Il corso dura da aprile a dicembre, ed è destinato a giovani disoccupati, di
età inferiore ai venticinque anni, con un diploma di maturità. Il secondo corso, ”Tecniche di
realizzazione in servizi Internet/Intranet” prepara esperti per la progettazione e sviluppo di siti
web. Anche per frequentare questo corso, che dura da aprile a novembre, bisogna essere
disoccupati, avere meno di venticinque anni e possedere un diploma di maturità o una qualifica
analoga. La frequenza è obbligatoria per tutti e due i corsi. Le domande devono pervenire alla
Fondazione Aletti, via Piermartino 148, 20147 Milano, rispettivamente entro il 7 e l’8 marzo (non
fa fede il timbro postale).

Ita(B2) – Modello di Test 1



Comprensione scritta
Esame scritto

4
Il fondatore dei ”Nomadi”, Augusto Daolio, scomparso dopo una fulminante
malattia a soli 45 anni, è sepolto nel cimitero del suo paese. Ha cominciato a
cantare giovanissimo, quando non aveva ancora sedici anni, con un gruppo
che si chiamava ”I monelli”. Il nome del gruppo è stato cambiato più tardi,
quando i suoi membri hanno cominciato a cantare le canzoni di Francesco
Guccini, anche lui allora praticamente sconosciuto. Sono arrivati al successo
insieme e così i ”Monelli” sono diventati i ”Nomadi”. Il gruppo ha sempre trattato
temi fondamentali, più un programma di vita che un repertorio di canzoni:
amore, libertà, rifiuto dell’ipocrisia e della falsità, protesta sincera. E così, col
passare degli anni, Augusto e i ”Nomadi” hanno continuato a dialogare con
i giovani, trasmettendo le loro idee e i loro ideali. E i giovani li hanno sempre
ricambiati partecipando in massa ai concerti e dimostrando ancora adesso,
ad anni di distanza dalla sua morte, l’affetto che li lega ad Augusto Daolio. La
sua tomba - semplicissima, in mezzo al verde - viene infatti visitata da migliaia
di giovani, che arrivano soprattutto d’estate e durante le vacanze di Natale, e
spesso lasciano messaggi: ”Sei grande!”, ”Per me sei stato tutto”, ”Grazie per
i Nomadi” o ”Le tue note guidano la mia vita”.

5
I loro ammiratori chiamano le due sorelle ”le bambine”, ma non si sono accorti che
le cantanti Paola e Chiara sono cresciute. Sono sempre giovanissime, è vero, ma in
loro si nota una maturità nuova, il desiderio di lasciare il passato alle spalle, di cercare
nuove strade, da musiciste affermate. Basta ascoltare il loro nuovo album, che è uscito
il mese scorso e che sembra già avere un successo notevole, per vedere che hanno
deciso di cambiare rotta. Si rendono conto dei rischi che corrono, perché quelli che
le hanno seguite fino ad adesso potrebbero non apprezzare il cambiamento, ma sono
decise ad andare fino in fondo, cercando di avvicinarsi al rock e al folk. Soprattutto
sembrano ispirate dall’Irlanda, che non a caso considerano la loro patria adottiva.
I cambiamenti del resto non si limitano alla musica: qualche settimana fa Paola e
Chiara sono andate a vivere da sole, lasciando la casa dei genitori. Non per problemi
con la famiglia, anzi, una delle loro ultime canzoni è un ringraziamento ai genitori,
che del resto vedono spessissimo, ma per poter crescere, diventare indipendenti. E
allora perché rimangono sempre insieme, nel lavoro e nella vita? Non sentono mai il
desiderio di stare un po’ lontane? Le sorelle rispondono di no, che anche se ognuna
ha i suoi spazi e i suoi amori, non potrebbe mai pensare di stare a lungo senza l’altra.
Insieme si sentono più forti, dicono. Auguri, ragazze!

Ita(B2) – Modello di Test 1




Esame scritto

Ita(B2) – Modello di Test 1


10
Comprensione scritta
Esame scritto

1 Comprensione scritta, parte 2

Leggete il seguente testo, decidete qual è la risposta giusta alle domande contenute
negli items dal numero 6 al numero 10 e segnate poi la vostra soluzione – a,b, o c
– sul foglio delle risposte.

Lavoro vero, ma non fisso


Il posto fisso? Molti non sanno contratto di collaborazione coor- mi sono mai sentita precaria,
più nemmeno che esiste. Più di dinata e continuativa. Sono circa anzi ho cominciato a lavorare
un milione e mezzo di operai, 800 mila persone, che si trovano quando il mio primo figlio aveva
impiegati, tecnici, segretarie, in una posizione a metà strada tra quattro mesi. In collaborazione è
commessi, professionisti, la- i dipendenti e gli autonomi. Tra più facile, in fondo non ci sono
vorano senza essere mai stati questi ci sono soprattutto profes- vincoli per il datore di lavoro”.
assunti. Ma non fanno parte sionisti di un certo livello, come Ma allora lei rifiuterebbe un’as-
della categoria di persone che disegnatori tecnici e informatici. sunzione a tempo indeterminato,
lavorano in nero. Fanno parte di Guadagnano bene, anche molto il posto fisso? ”Per il momento
un processo rapidissimo, che sta di più dei loro colleghi che sono sono contenta così, in futuro
cambiando radicalmente il mon- assunti regolarmente, ma non vedremo...”
do del lavoro, con le sue leggi hanno garanzie previdenziali e Patrizia invece è iscritta a
antiquate e le sue regole troppo anche i tempi dei pagamenti non un’agenzia di lavoro interinale,
rigide. Dagli esperti di economia sono sempre certi. E poi le ore che la ”presta” alle varie aziende.
sono considerati lavoratori atipi- di lavoro sono le stesse di chi ha Pugliese, laureata in Scienze po-
ci, ma secondo i calcoli del Cnel un posto fisso, e anche l’orario di litiche, è arrivata a Roma un anno
(Consiglio nazionale dell’econo- entrata e uscita. Ma nonostante fa per cercare un posto di lavoro.
mia e del lavoro) il loro numero è tutto, anche se è in discussione “Ma come neolaureata non è fa-
aumentato dell’80 per cento negli un disegno di legge, nessuno cile”, racconta, ”tutti ti chiedono
ultimi cinque anni. Si tratta per lo vuole opporsi a questo processo se hai già esperienza. Così mi
più di persone tra i 30 e i 34 anni, che ha consentito a centinaia di sono iscritta all’agenzia e dopo
il 57 per cento uomini, il 43 per migliaia di persone di lavorare. qualche giorno sono stata assunta
cento donne. Anche i sindacati cominciano a per un mese”. È stato il primo di
Nascono così nuove forme di cedere e non lottano più contro una serie di contratti a tempo in
lavoro, come il lavoro a tempo, le queste forme di collaborazione: diverse aziende multinazionali
borse di lavoro, le collaborazioni stanno passando dall’idea del po- con sede a Roma. Adesso lavora
continuative, i tirocini formativi, sto fisso a quella dell’opportunità per una società americana. ”Ho
i lavori socialmente utili. So- di lavoro. un contratto come trade assistant
prattutto il lavoro a tempo è per Con uno di questi contratti lavora dell’Ufficio marketing, uso l’in-
molti giovani una formidabile Marcella, 32 anni, torinese, lau- glese e mi occupo della prepara-
occasione per entrare in contat- reata in Scienze dell’educazione, zione dei contratti”. Insomma,
to con il mondo produttivo. È sposata con due figli. Si occupa un lavoro importante per una
chiaro che devono però essere di formazione professionale divi- neolaureata, e un lavoro che le
disposti a cambiare spesso il dendo la sua giornata tra l’Uni- piace molto. ”Sono impiegata in
posto di lavoro. Le aziende che versità e il Gruppo Integrazione questa società già da sei mesi, e il
offrono questo tipo di posto sono Scuola Lavoro. ”Volevo fare contratto viene rinnovato di mese
infatti quelle che non hanno l’insegnante”, racconta, ”ma poi in mese”, dice Patrizia. In fondo,
interesse ad assumere. Però la per caso sono finita nel mondo si sta trasformando in un’assun-
cosa fondamentale è che anche della formazione. E non vorrei zione vera e propria. ”Sì, ma io
i lavoratori a tempo hanno dei più cambiare. È un lavoro che mi non voglio fermarmi qui. Voglio
diritti fondamentali che vengono piace, perché posso guadagnare fare ancora diverse esperienze
rispettati dalle aziende. abbastanza e mi sento libera, per grazie al lavoro a tempo e alla
Un altro gruppo molto numeroso esempio posso lavorare per più fine decidere quale strada pro-
di lavoratori atipici è costituito aziende”. La paura di perdere fessionale imboccare”.
da quelli che lavorano con un il posto? ”Non la conosco, non

Ita(B2) – Modello di Test 1


11
Comprensione scritta

Esame scritto
Nel testo viene detto che

6. le persone che lavorano senza essere assunte

a) lavorano quasi tutte in nero.


b) sono molto aumentate negli ultimi anni.
c) fanno per lo più lavori manuali.

7. i giovani che lavorano a tempo

a) non hanno nessun tipo di diritto nei confronti delle aziende.


b) hanno la possibilità di conoscere subito il mondo del lavoro.
c) rimangono quasi sempre a lavorare nella stessa azienda.

8. chi lavora con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa

a) guadagna meno di chi ha un posto fisso.


b) ha gli stessi orari di lavoro di chi è assunto.
c) viene sempre pagato puntualmente.

9. Marcella

a) non ha paura di perdere il lavoro.


b) sta cercando un lavoro fisso.
c) vorrebbe diventare insegnante.

10. Patrizia

a) ha un contratto di lavoro per sei mesi.


b) non è contenta del suo lavoro.
c) non vorrebbe rimanere a lavorare nell’azienda in cui è adesso.

Ita(B2) – Modello di Test 1


12
Comprensione scritta
Esame scritto

1 Comprensione scritta, parte 3

Leggete le frasi dal numero 11 al numero 20 e poi leggete i testi dalla lettera a alla lettera
l. Quale testo corrisponde alle situazioni descritte?
Segnate le vostre risposte sul foglio delle risposte.

Che testo vi interessa se volete

11. andare in vacanza spendendo poco.

12. fare un giro in bicicletta.

13. frequentare un corso di lingua italiana.

14. frequentare un corso di restauro.

15. frequentare un corso sui problemi dell’ambiente.

16. ottenere informazioni su borse di studio europee.

17. ottenere informazioni sull’agriturismo in Italia.

18. ottenere informazioni sul telelavoro.

19. ottenere informazioni su vacanze alternative.

20. visitare degli scavi archeologici.

Ita(B2) – Modello di Test 1


13
Comprensione scritta

Esame scritto
a

CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE (parificati)


V.LE DI PORTA ARDEATINA N. 108/A 00 154 ROMA
TEL. 06/57.57.85
PROF. ANGELO PROSCIUTTI
La Scuola è situata in un antico edificio, completamente ristrutturato, al centro di un
parco privato con alberi secolari. È una vera oasi di verde e tranquillità, lontano dal
rumore del traffico cittadino eppure nella città stessa, facilmente raggiungibile con
i mezzi pubblici. Pareti con grandi finestre luminose, all‘ultimo piano dell’edificio,
permettono agli allievi di ricevere ottima luce dall‘esterno; i laboratori e le aule
sono perfettamente attrezzati per i diversi tipi di esercitazioni che gli allievi devono
eseguire per impadronirsi delle tecniche, dalle più moderne alle tradizionali, nel
campo del restauro, del disegno, della pittura ecc. Il corpo docente, le tecniche
insegnate e la particolare sede, fanno della Scuola di Restauro Roma un istituto dei
più notevoli e prestigiosi.

c b

Per i soci del Touring Giovani Sicilia. L‘Archeoclub di Erice propone,


il paccosoci contiene fino al 4 settembre, campi estivi di dieci
un’originale e coinvolgente giorni, quota di 520 euro a persona per
novità: l’Agenda TG iscrizione, vitto, alloggio, assicurazione,
escursioni guidate da esperti ai campi
L’Ambiente.
archeologici. Telefono 0923/55.90.56.
Per la prima volta i giovani
si sono fatti autori di un
prodotto destinato a loro;
infatti I‘agenda è illustrata d
con 54 disegni realizzati
dagli studenti di alcuni All‘indirizzo http://www.europalavoro.it
licei artistici di Milano, e si possono trovare liste aggiornate di
scuole di formazione, borse di studio,
pertanto rappresenta, al di
bandi, moduli, circolari per i corsi
là delle celebrazioni ufficiali, finanziati dal Fondo sociale europeo e
uno spaccato del pensiero molte altre notizie riguardanti lo studio e
giovanile sulla natura, proprio il lavoro.
in occasione dell‘Anno
europeo dell‘Ambiente. Inoltre e
nel paccosoci è contenuto il
bando del concorso nazionale
sul tema „II viaggio“. È il primo Due organizzazioni di volontariato varesine, la
concorso riservato ai soci TG. Lisdha (Lega per I‘integrazione sociale e la difesa
I migliori lavori selezionati dei portatori di handicap) e I‘associazione culturale
serviranno per la realizzazione „II Girasole“, hanno pubblicato una guida alle
dell‘Agenda TG. Continuerà vacanze alternative che riunisce informazioni su
così la sperimentazione che oltre 150 organizzazioni, laiche e religiose, che
operano in campi diversi, dalla tutela dell‘ambiente
rende i giovani autori di un
all‘archeologia, all‘assistenza di persone disabili,
prodotto loro riservato. alla solidarietà in campo internazionale. La guida,
Vacanze diverse, può essere richiesta effettuando
un versamento di 10 euro sul c.c.p. 15650358
intestato a Lisdha news, Via Luini 5 - 21100
Varese. Per informazioni telefonare al numero
0332/24.37.89 chiedendo di Marcella Codini.

Ita(B2) – Modello di Test 1


14
Comprensione scritta
Esame scritto
f
g
denominazione CENTRO CULTURALE GIACOMO
indirizzo e telefono PUCCINI
via Ugo Foscolo 34, 55049 Viareggio
Viaggi. Il Cts organizza
direttore dei corsi Tel. 0584-4 42 38 oppure 06-67 84 551 tour in bicicletta in
Prof. Giovanni Poggi Olanda, partenze dal 15
agosto e quote da
Il Centro Giacomo Puccini è una scuola estiva, 545 € a persona,
al mare, aperto da giugno a settembre. I corsi
hanno la durata di due o quattro settimane. pensione completa, volo
Le classi sono composte da una media di 8 escluso, accoglienza su
studenti e ripartite su 4 livelli di apprendimento. un barcone dotato di tutti
i servizi per pernottamenti
Il Centro culturale Giacomo Puccini: e pasti. Telefono
Il Centro Puccini è una piccola e dinamica
scuola che adotta la più moderna metodologia 06/44.11.14.73.
d’insegnamento, il metodo diretto, col solo uso
della lingua italiana. Gli insegnanti sono tutti j
laureati e qualificati per l’insegnamento della
lingua italiana agli stranieri.
E chi volesse telelavorare in
proprio? La prima cosa da fare
h e informarsi presso Regione,
sportelli Informagiovani, uffici
Occuparsi dell’ambiente è un desiderio comune a molti di collocamento e Comuni
giovani. E la preparazione? Tra le più recenti offerte formative sui corsi di informatica e di
c’e il corso organizzato dal Politecnico di Milano per „Tecnici programmazione. Si possono
di analisi e gestione di problemi territoriali e ambientali, esperti anche seguire lezioni
nell’uso di tecniche informatiche“. Gratuito, è destinato a 18 universitarie di alfabetizzazione
informatica.
disoccupati. I requisiti richiesti sono: diploma di geometra o
II Sit, Società Italiana
di perito informatico conseguito da almeno tre anni; oppure Telelavoro, organizza un
laurea in Architettura o Ingegneria (altre lauree pertinenti seminario al mese della
a temi del corso potranno essere prese in considerazione durata di tre giorni presso il
qualora vi fossero posti disponibili); età inferiore a 25 anni, Forum di Roma.
se diplomati; a 27 anni, se laureati. Lezioni, esercitazioni e II costo è di 500 €.
tirocinio pratico si svolgono da gennaio a maggio. Per informazioni 06/3202598.

Una Serie praticissima - soprattutto per i


i più giovani - e quella proposta da Edizioni
Dossier dedicata alle Vacanze Economiche.
CENTRO STUDI
Esistono i volumi: Vacanze economiche in
ENRICO FERMI Italia, corredato di migliaia di indirizzi; America
PERUGIA E ANCONA Economica, indispensabile per chi pianifica
LEGALMENTE RICONOSCIUTI
un fai da te in totale indipendenza negli Stati
ISTITUTI TECNICI E LICEI Uniti; e Spagna Economica, 1.124 alberghi e
E SCUOLE PROFESSIONALI
notizie utili, cucina, divertimenti ecc... I volumi
Scuole di:
OTTICA, ODONTOTECNICA,
costano sui 16/25 €.
MASSOFISIOTERAPIA, MASSAGGIATORI
SPORTIVI, OPTOMETRIA, l
CONTATTOLOGIA, ESTETISTA E
MOLTEPLICI SPECIALIZZAZIONI Primavera, tempo di minivacanze alla scoperta
con annesso convitto della natura e delle città. Un valido aiuto lo
maschile e femminile offrono le nuove guide del Gabbiano, edite da
Per iscrizioni e informazioni Giunti: Toscana (14 €) e Firenze e Provincia
SEDE CENTRALE
SAN SISTO PERUGIA (15 €). Per individuare gli itinerari più
Tel. 075/7363846 - Fax 075/7360912 interessanti nel verde e scovare agriturismi e
aziende agricole nascoste, c’è Vacanze verdi
(Tourist Green club, 19 €).

Ita(B2) – Modello di Test 1


15
Elementi di lingua

Esame scritto
2 Elementi di lingua, parte 1

Leggete il testo seguente e decidete quale parola o gruppo di parole (a, b, o c) manca
negli items dal numero 21 al numero 30. Segnate le vostre risposte sul foglio delle
risposte.

Ciao Michele!

Ti mando questa e-mail 21 farti avere mie notizie,


perché è un po’ che non ci sentiamo. Sono tornata ieri
dalle vacanze e 22 adesso ricomincia la solita vita.
Non posso dire di essere contenta, perché ho un sacco
di cose da fare. 23 non avrei neanche il tempo di
scrivere, perché ho gli esami, 24 anche l’esame
di italiano. Ma volevo proprio sapere come stavi, che
cosa hai combinato, come hai passato queste settimane.
Almeno se ti scrivo non 25 l’esercizio.
Mandami un messaggio 26 hai un momento
libero, in 27 da rimanere 28 contatto.
Ti sei 29 il libro di cui avevi bisogno? Se non
ce l’hai 30 , posso provare io a cercarlo qui. Al
Libraccio si trovano un sacco di cose. Ciao, fatti sentire!

Martina

21. a) a causa di 24. a) tra gli uni 27. a) caso


b) da b) tra l’altro b) modo
c) per c) tra l’uno c) tipo

22. a) così 25. a) dimentico 28. a) ---


b) nonostante b) elimino b) a
c) sebbene c) perdo c) in

23. a) Così così 26. a) adesso 29. a) procurato


b) Per fortuna b) appena b) prodotto
c) Veramente c) subito c) proposto

30. a) avuta
b) fatta
c) riuscita

Ita(B2) – Modello di Test 1


16
Elementi di lingua
Esame scritto

2 Elementi di lingua, parte 2

Leggete il seguente articolo e decidete quali paroli mancano negli items dal numero 31 al
numero 40. Scegliete le parole mancanti tra quelle elencate qui sotto. Segnate le vostre
risposte sul foglio delle risposte.

Le ragazze fast-food

Ore 8,30 del mattino, Galleria Vittorio Emanuele, a Milano. Un


gruppo di ragazze (ma c’è anche 31 ragazzo) aspetta
con impazienza l’apertura di uno dei tanti locali che fanno
32 di una catena di fast-food, con 33 in tutta
Italia. Sono arrivate da 34 parte della città e molte
anche dall’hinterland milanese. Ma non certo per consumare una
colazione a 35 di cheesburger e patatine (che a quell’ora
potrebbe risultare indigesta). Il 36 che le ha spinte ad
alzarsi presto per raggiungere il locale è molto più importante: un
posto di lavoro, part-time, 24 ore settimanali a 850 euro (netti)
al mese. Assunzione in regola. Gli 37 requisiti richiesti
sono l’età (dai 18 ai 24 anni), la 38 a lavorare in gruppo
e a fare 39 dalle 8 alle 3 di notte. La scorsa settimana,
quando hanno avuto inizio le selezioni, si sono 40

settecento persone.

a) arrivate b) base c) ogni d) motivo e) parte

f) presentate g) posti h) qualche i) qualcuno j) sedi

k) soli l) interesse m) turni n) unici o) disponibilità

Ita(B2) – Modello di Test 1


17
Comprensione auditiva

Esame scritto
Il prossimo subtest è

3 Comprensione auditiva

Dopo che il CD è stato messo in funzione non interrompete fino a che non
si sentono le parole: „Fine della comprensione auditiva“.

Tutte le pause necessarie sono già inserite nella registrazione. Non fermate
il CD durante il test.

Subtest 3: Comprensione auditiva

Questo subtest consiste in tre parti

· Comprensione globale
· Comprensione dettagliata
· Comprensione selettiva

e contiene in tutto 20 items. Per ognuno di questi items c’è una sola soluzione
corretta.

Ita(B2) – Modello di Test 1


18
Comprensione auditiva
Esame scritto

3 Comprensione auditiva, parte 1

Ascoltate adesso delle notizie alla radio.


Ricordatevi che potete ascoltare i testi una volta sola.
Mentre ascoltate, decidete se le affermazioni dal numero 41 al numero 45 sono
vere o false.
Segnate la vostra soluzione sul foglio delle risposte (numeri 41–45).
Segnate un PIÙ (+) per vero e un MENO (–) per falso.
Leggete adesso le frasi dal numero 41 al numero 45.

Avete 30 secondi di tempo per leggere.

Nuovogiornale notizie

41. Il ministro farà la sua proposta lunedì.

42. Luciano Tizian vuole entrare in relazioni commerciali con la Corea del Nord.

43. Nel laboratorio di un orefice milanese sono stati rubati gioielli per centinaia di
milioni.

44. Tra i morti per droga ci sono anche dei bambini.

45. In alcune regioni italiane ci sono incendi nei boschi.

Ita(B2) – Modello di Test 1


19
Comprensione auditiva

Esame scritto
3 Comprensione auditiva, parte 2

Ascoltate un’intervista.
Ricordatevi che potete ascoltare l’intervista una volta sola.
Mentre ascoltate, decidete se le affermazioni dal numero 46 al numero 55 sono
vere o false.
Segnate la vostra soluzione sul foglio delle risposte (numeri 46–55).
Segnate un PIÙ (+) per vero e un MENO (–) per falso.
Leggete adesso le frasi dal numero 46 al numero 55.

Avete un minuto di tempo per leggere.

46. Roberto Manino lavora da molto tempo come giornalista.

47. Secondo Manino nei giornali non si parla molto dei giovani drogati.

48. Le informazioni per il libro sono state raccolte in pochi mesi.

49. ”La droga: inferno in paradiso” è il primo libro di Manino.

50. L’idea del libro gli è venuta improvvisamente.

51. Il libro è stato scritto per colpire il pubblico.

52. Tema del libro sono solo le vittime della droga.

53. Il libro è rivolto a diversi gruppi di persone.

54. Manino ha ricevuto delle lettere di ringraziamento da alcuni giovani.

55. Manino sta preparando un altro libro.

Ita(B2) – Modello di Test 1


20
Comprensione auditiva
Esame scritto

3 Comprensione auditiva, parte 3

Ascoltate adesso cinque brevi testi.


Ricordatevi che potete ascoltare i testi una volta sola.
Mentre ascoltate, decidete se le affermazioni dal numero 56 al numero 60 sono
vere o false.
Segnate la vostra soluzione sul foglio delle risposte (numeri 56–60).
Segnate un PIÙ (+) per vero e un MENO (–) per falso.

56. Per approfittare delle tariffe del Centro Turistico Studentesco bisogna
avere meno di 26 anni.

57. Gli studenti non devono pagare il biglietto d’ingresso al Salone del libro.

58. In Val d’Aosta la mattina del giorno seguente non farà bel tempo.

59. Il supermercato è aperto tutte le domeniche.

60. Il 14 luglio le donne non devono pagare il biglietto d’ingresso.

Ita(B2) – Modello di Test 1


21

Esame scritto

Ita(B2) – Modello di Test 1


22
Espressione scritta (lettera)
Esame scritto

Il prossimo subtest è

4 Espressione scritta (lettera)

Per questa parte avete a disposizione 30 minuti di tempo.

Adesso dovete scrivere una lettera scegliendo tra le due proposte che
troverete alle pagine seguenti.

Per scrivere la lettera, usate per favore le pagine 25/26 (S6)

Ita(B2) – Modello di Test 1


23
Espressione scritta (lettera)

Esame scritto
4 Espressione scritta (lettera)

Avete letto il seguente annuncio:

Centro di Lingua e Cultura

CORSI VACANZA A VENTOTENE

Segreteria e Informazioni:
Via delle Quattro Fontane n. 33
00184 ROMA

Tel. (6) 4746916


Telefax (6) 4741357

Dalla fine di maggio alla fine di ottobre, il Centro di Lingua e Cultura Mondo Italiano, che ha
la sede centrale a Roma ed una dipendenza a Siena, organizza corsi vacanza sull’isola di
Ventotene.

Al soggiorno su una delle più affascinanti isole dell’arcipelago Pontino, a pochi chilometri
da Roma, è possibile combinare lo studio della lingua italiana, un corso di immersione
per principianti o di livello avanzato, lezioni di windsurf e barca a vela, lezioni di cucina
mediterranea, ecc.

Sono inoltre possibili combinazioni con i corsi di lingua organizzati a Roma e a Siena.

Depliant informativi sono disponibili presso la Segreteria del Centro Mondo Italiano di Roma
in inglese, francese e tedesco.

Rispondete
• presentandovi,
• dicendo che cosa vorreste fare e
• chiedendo informazioni.

Nella vostra lettera dovranno essere trattati almeno due dei temi indicati.
Prima di cominciare a scrivere, pensate in che ordine volete trattare gli argomenti e quali
potrebbero essere una introduzione e una conclusione appropriate. Non dimenticate il vostro
indirizzo, l’indirizzo della scuola, la data, le formule di apertura e di chiusura.

Avete 30 minuti di tempo per scrivere.


Scrivete dalle 150 alle 200 parole.

Ita(B2) – Modello di Test 1


24
Esame scritto Espressione scritta (lettera)

Volete lavorare durante le vacanze presso una di queste società:

Piazza Plebiscito 19
I-00136 Roma

Corso Venezia 172


I-00172 Roma

Via Guerrazzi 13
I-00118 Roma

Largo Augusto 75
I-00145 Roma

Scrivete all’Ufficio del Personale


• presentandovi,
• dicendo quali sono le vostre intenzioni
• e spiegando che cosa siete in grado di fare.

Nella vostra lettera dovranno essere trattati almeno due dei temi indicati.
Prima di cominciare a scrivere, pensate in che ordine volete trattare gli argomenti e quali
potrebbero essere una introduzione e una conclusione appropriate. Non dimenticate il vostro
indirizzo, l’indirizzo della società, la data, le formule di apertura e di chiusura.

Avete 30 minuti di tempo per scrivere.


Scrivete dalle 150 alle 200 parole.

Ita(B2) – Modello di Test 1


Italiano B2
Cognome

Nome

Centro d’esame

Numero d’esame 2 5 Da riprendere dal foglio delle risposte S3

Esame scritto

4 Espressione scritta (lettera) Per la


correzione

Ita(B2) - Modello di Test 1


S6
Per la
correzione

Criterio Fuori tema?

I II III si no 1 a Correzione Firma

I II III si no
2 a Correzione
Firma
HENRIK

I TALIANO B2

25 00000

Familienname · Surname · Apellido · Nom · Cognome · Achternaam · Apelido ·

Vorname · First name · Nombre · Prénom · Nome · Voornaam · Nome próprio ·

Beispiel :
Example:
23. April 1982
23 rd April 1982 19820423
Geburtsdatum · Date of birth · Fecha de nacimiento · Date de naissance · Data di nascita · Geboortedatum · Data de nascimento ·

Geburtsort · Place of birth · Lugar de nacimiento · Lieu de naissance · Luogo di nascita · Geboorteplaats · Local de nascimento ·

Prüfungszentrum · Examination centre · Centro examinador · Centre d’examen · Centro d’esame · Examencenter · Centro de examinação ·

S3 / Ita (B2) www.telc.net


Italiano B2

1 2 1 2 1 2

4 8 4 8 4 8
25 00000
SNT MNT S

1 2 1 2 1 2 1 2 1 2 1 2
4 8 4 8 4 8 4 8 4 8 4 8

Q P

Esame scritto
1 Comprensione scritta
1 a b c d e f g h i j 1 6 a b c 6
2 a b c d e f g h i j 2 7 a b c 7
3 a b c d e f g h i j 3 8 a b c 8
4 a b c d e f g h i j 4 9 a b c 9
5 a b c d e f g h i j 5 10 a b c 10

11 a b c d e f g h i j k l x 11 16 a b c d e f g h i j k l x 16
12 a b c d e f g h i j k l x 12 17 a b c d e f g h i j k l x 17
13 a b c d e f g h i j k l x 13 18 a b c d e f g h i j k l x 18
14 a b c d e f g h i j k l x 14 19 a b c d e f g h i j k l x 19
15 a b c d e f g h i j k l x 15 20 a b c d e f g h i j k l x 20

2 Elementi di lingua
21 a b c 21 31 a b c d e f g h i j k l m n o 31
22 a b c 22 32 a b c d e f g h i j k l m n o 32
23 a b c 23 33 a b c d e f g h i j k l m n o 33
24 a b c 24 34 a b c d e f g h i j k l m n o 34
25 a b c 25 35 a b c d e f g h i j k l m n o 35
26 a b c 26 36 a b c d e f g h i j k l m n o 36
27 a b c 27 37 a b c d e f g h i j k l m n o 37
28 a b c 28 38 a b c d e f g h i j k l m n o 38
29 a b c 29 39 a b c d e f g h i j k l m n o 39
30 a b c 30 40 a b c d e f g h i j k l m n o 40

3 Comprensione auditiva 4 Espressione scritta


41 + – 46 + – 51 + – 56 + – 1 A B C D
42 + – 47 + – 52 + – 57 + – 2 A B C D
43 + – 48 + – 53 + – 58 + – 3 A B C D
44 + – 49 + – 54 + – 59 + –
45 + – 50 + – 55 + – 60 + – 4 1 0 2 T NT

Esame orale
Parte 1 Parte 2 Parte 3
1 A B C D 1 A B C D 1 A B C D
2 A B C D 2 A B C D 2 A B C D
3 A B C D 3 A B C D 3 A B C D
4 A B C D 4 A B C D 4 A B C D

34 33 32 31 30 29 28 27 26 25 24 23 22 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1
30
Esame orale
Esame orale

Attenzione:

Se volete usare il modello di test per simulare l’esame vero


e proprio non continuate a leggere, ma fermatevi qui. Altri-
menti non potete fare il test in una situazione analoga a quella
dell’esame.

Se invece volete semplicemente informarvi sulla struttura


dell’esame continuate pure a leggere.

Esame orale

L’esame orale consiste in tre parti e una fase preliminare che


non viene valutata

Fase preliminare: Presa di contatto



Parte 1: Presentazione

Parte 2: Discussione

Parte 3: Svolgimento di un compito

L’esame orale ha luogo con due o tre candidati, che verranno esaminati
contemporaneamente da due esaminatori.

L’esame deve avere il carattere di un dialogo tra i candidati, non di una


interrogazione. Gli esaminatori si limiteranno a seguire la conversazione,
intervenendo il meno possibile.

In questa parte dell’esame il vostro compito principale sarà quello di avere


una conversazione attiva con la vostra/il vostro partner. Sedetevi in modo
da averla/o di fronte e reagite a quello che dice senza cercare di dominare
la conversazione. I candidati dovrebbero essere in grado di intrattenersi su
argomenti diversi, così da produrre un dialogo interessante. Se la vostra/il
vostro partner dovesse avere difficoltà a esprimere quello che vuole dire,
dovete cercare di aiutarlo. Questo inciderà favorevolmente sulla valutazione
finale.

L’esame orale (di regola con due candidati) durerà non più di 15 minuti.
Prima di incominciare, avete a disposizione 20 minuti di tempo per pre-
pararvi a svolgere i compiti richiesti, che sono contenuti nelle “Schede dei
candidati”. Durante questi minuti di preparazione non potete parlare con la
vostra/il vostro partner.

Ita(B2) – Modello di Test 1


31
Esame orale: Parte 1 - 3

Esame orale
La durata dell’esame dipende dal numero dei candidati (2 o 3). I tempi
indicati sotto si riferiscono al tempo a disposizione di ogni candidato.

Fase preliminare: Presa di contatto (30–60 secondi)

All’inizio dell’esame orale avete la possibilità di intrattenervi brevemente con la vostra/il vostro/i
vostri partner. Se non vi conoscete, presentatevi, e parlate poi di argomenti come la vostra
famiglia, le esperienze che avete fatto nell’imparare le lingue straniere, la preparazione all’esa-
me, ecc. Potete decidere liberamente di che cosa parlare, non ci sono temi prestabiliti.

Parte 1: Presentazione (circa 2 ½ minuti)

Durante questa prima parte dell’esame dovete presentare qualcosa alla vostra/al vostro/ai
vostri partner, scegliendo tra cinque temi (le indicazioni tra parentesi possono aiutarvi a
preparare la vostra presentazione, non sono però vincolanti). La presentazione dovrà durare
al massimo 90 secondi e sarà seguita da alcune domande della vostra/del vostro/dei vostri
partner, cui dovete rispondere. Mentre parla l’altra persona interrompete solo se non capite
qualcosa o se vi sembra che abbia bisogno di aiuto. Il compito è uguale per tutti i candida-
ti: presentare qualcosa e rispondere alle domande/ascoltare e fare delle domande.

Parte 2: Discussione (circa 2 ½ minuti)

In questa parte dell’esame dovete discutere con la vostra/il vostro/i vostri partner di un tema
controverso. Per prima cosa dite la vostra opinione sul testo (o sui testi) che avete letto du-
rante la fase di preparazione. Dite brevemente (un minuto al massimo per candidato) quali
argomenti o quali singoli aspetti vi sono sembrati interessanti.

Nella discussione che seguirà esponete la vostra opinione sul tema e ascoltate quella della
vostra/del vostro/dei vostri partner, dialogando con lei/lui/loro.

Parte 3: Svolgimento di un compito (circa 2 ½ minuti)

Questa parte dell’esame consiste nell’organizzare qualcosa insieme con la vostra/il vostro/i
vostri partner. Il compito verrà descritto solo in linea generale, i dettagli dovranno essere
stabiliti da voi. Pensate a quello che vi sembra conveniente fare, esponete le vostre idee e
discutete con la vostra/il vostro/i vostri partner, tenendo conto anche delle sue/loro propo-
ste.

Avvertenze:

Durante il tempo di preparazione potete prendere degli appunti.


Il vocabolario, che verrà messo a vostra disposizione nella stanza in cui si preparerà l’esame
orale, potrà essere utilizzato solo durante il tempo di preparazione e non durante l’esame.

Ita(B2) – Modello di Test 1


32
Esame orale: Fase preliminare
Esame orale

Fase preliminare: Presa di contatto

Candidato A/B/(C) 0

Presentatevi alla vostra/al vostro/ai vostri partner e parlate con lei/lui/loro. Potete per esempio
spiegare perché studiate l’italiano, quali interessi avete, che cosa vi piace fare, come vi siete
preparati all’esame, ecc.
La fase preliminare non viene valutata.

Ita(B2) – Modello di Test 1


33
Parte 1: Presentazione

Esame orale
Parte 1: Presentazione

Candidati A/B/(C) 1

Durante questa prima parte dovrete parlare di uno di questi temi - a scelta -, facendo una
presentazione alla vostra/al vostro/ai vostri partner (le indicazioni tra parentesi possono aiutarvi
a preparare la vostra presentazione, non sono però vincolanti):
Avete circa due minuti di tempo per la vostra presentazione. Finita questa, rispondete alle
domande della vostra/del vostro/dei vostri partner.
Dopo che la vostra/il vostro partner ha fatto la sua presentazione, fate delle domande.
Se possibile, non interrompete durante la presentazione.

Ecco gli argomenti (a scelta)

• un libro che avete letto (personaggi, trama, stile, autrice/autore . . .)

• un film che avete visto (personaggi, trama, scene, attrici/attori, regista . . .)

• un concerto cui avete partecipato (cantanti/musicisti, tipo di musica,


esecuzione, sala, pubblico . . .)

• un viaggio che avete fatto (destinazione, periodo, durata, attività svolte,


compagni di viaggio . . .)

• un evento sportivo cui avete assistito (tipo di sport, luogo, persone coinvolte,
risultato . . .)

Ita(B2) – Modello di Test 1


34
Parte 2: Discussione
Esame orale

Parte 2: Discussione

Candidati A/B/(C) 2

Leggete i testi seguenti e preparatevi a dire alla vostra/al vostro/ai vostri partner che cosa
pensate delle affermazioni che sono state fatte.
Preparatevi a dire anche che cosa pensate di Internet (se lo usate, perché sì, perché no,
se sì a che cosa vi serve, ecc.)

PRO E CONTRO

INTERNET VA CONTROLLATO?
Testo 1
Claudio Baroccini, segretario dell’Associazione Fornitori di Accesso Internet:

Internet è uno strumento di informazione e di comunicazione che offre anche


qualcosa di più. È interattivo, non va in un’unica direzione come la televisione
o i giornali. Chi lo usa può scegliere un contenuto e lo può, almeno in parte,
modificare. Quindi non mi sembra giusto parlare di un controllo ufficiale, di una
censura. Mi sembra più giusto parlare di un filtro personale, realizzato con strumenti
che già esistono. Per esempio ci sono dei programmi che non fanno aprire siti
troppo violenti o con troppo sesso. Così i genitori possono controllare quello che
fanno i figli. Ci sono poi altre forme di controllo, come quelle dei datori di lavoro che
non vogliono permettere che i loro dipendenti abbiano un accesso libero a Internet,
per paura che perdano tempo durante le ore di lavoro. Queste forme di controllo
– su cui io del resto non sono completamente d’accordo - esistono già e possono
essere usate. Non mi sembra giusto che debba intervenire lo stato con una legge
apposita, anche perché i tentativi che sono stati fatti sono tutti andati male: non è
possibile per uno stato controllare una rete internazionale come Internet.

Testo 2
Alberto Bastoldi, deputato:

Internet è senza dubbio un mezzo che offre tantissime possibilità, ma è anche molto
pericoloso. Penso soprattutto ai bambini. Bisogna difendere i bambini a tutti i costi,
contro tutto quello che può far loro del male. Tutti sanno che Internet viene usato da
persone senza scrupoli, che approfittano di questo mezzo per corrompere i bambini.
Bisogna assolutamente che Internet venga controllato dallo stato, per evitare che venga
usato in modo illegale. È chiaro che non può farlo uno stato singolo, ma è necessario
che tutti i governi del mondo si mettano d’accordo per bloccare e punire chi immette
su Internet materiale illegale. Se questo non avviene, sarà sempre possibile aggirare
divieti e superare le forme di controllo che esistono già. Voglio mettere in chiaro
che non si tratta di un’iniziativa contro Internet, lo uso anch’io e lo considero uno
strumento di progresso, ma non penso che basti il controllo dei genitori e ancora meno
l’autocontrollo dei giovani o dei bambini che usano Internet.

Ita(B2) – Modello di Test 1


35
Parte 3: Svolgimento di un compito

Esame orale
Parte 3: Svolgimento di un compito

Candidati A/B/(C) 3

È stato organizzato uno scambio tra scuole, e un gruppo di scolari (di età intorno ai diciotto
anni) verrà in visita nella vostra zona. Dovete organizzare una serata per gli ospiti.

a) Pensate che cosa vorreste fare.

b) Preparatevi a fare le vostre proposte.

Ita(B2) – Modello di Test 1


37

Punteggio
La valutazione massima è di 300 punti. I subtest Comprensione scritta, Comprensione auditiva
ed Esame orale hanno lo stesso peso nella valutazione complessiva, in quanto per ognuno
di loro il punteggio massimo è di 75 punti. Il punteggio massimo è invece di 30 punti per il
subtest Elementi di lingua e di 45 per l’Espressione scritta (lettera).

Punteggio Numero di punti


Subtest massimo assegnati

Comprensione scritta 75
Parte 1 (1-5) 25
Parte 2 (6-10) 25
Parte 3 (11-20) 25

Elementi di lingua 30
Parte 1 (21-30) 15
Parte 2 (31-40) 15

Comprensione auditiva 75
Parte 1 (41-45) 25
Parte 2 (46-55) 25
Parte 3 (56-60) 25

Espressione scritta (lettera) 45


Totale I 225

Esame orale
Presentazione 25
Discussione 25
Svolgimento di un compito 25

Totale II 75

Esame scritto 225


Esame orale 75

Totale globale 300

Ita(B2) – Modello di Test 1


38

Per poter superare l’esame dovrete ottenere, sia nell’esame scritto sia nell’esame orale, al-
meno il 60% del punteggio massimo. Dovrete avere quindi al minimo 135 punti nell’esame
scritto e 45 punti nell’esame orale.

I due voti ottenuti nell’orale e nello scritto verranno poi sommati e la valutazione globale as-
segnata verrà calcolata secondo la seguente tabella:

180 – 209,5 punti sufficiente



210 – 239,5 punti discreto

240 – 269,5 punti buono

270 – 300 punti ottimo

Nel caso in cui non siate riusciti a superare una delle due parti dell’esame (lo scritto o l’orale)
o ne abbiate tentata una sola, la parte mancante potrà essere fatta entro l’anno in cui si è
svolto l’esame o nell’anno successivo. L’intero esame può essere ripetuto quante volte volete,
per esempio per ottenere un risultato migliore.

Ita(B2) – Modello di Test 1


39
Informazioni per i docenti

Informazioni
Introduzione
Questo modello di test è stato sviluppato come materiale di preparazione per l’esame telc
Italiano B2.
Questo modello di test consente agli studenti di controllare con l’aiuto del loro insegnante se
hanno raggiunto il livello necessario di competenza linguistica per superare l’esame. Tutte le
informazioni di cui hanno bisogno sia gli insegnanti sia gli studenti sono contenute in questa
pubblicazione. Gli studenti possono acquisire piena familiarità con il formato dell’esame in
modo che sappiano esattamente cosa bisogna fare durante l’esame vero. Il modello di test si
può usare per simulare un esame vero.

Istruzioni per lo svolgimento dell’esame


Per simulare l’esame vero, bisogna leggere attentamente le istruzioni per gli esami scritti e
orali (disponibili presso la telc GmbH). Per poter fare l’esaminatore per la prova orale telc, i
docenti devono frequentare un corso di formazione per esaminatori per ottenere la licenza di
esaminatore.

Esame scritto

In un esame reale

• i candidati devono inserire le loro risposte in modo tale che queste possano essere
riconosciute da un lettore automatico.
• i candidati devono scrivere il loro nome e i dati personali in stampatello e in maiuscolo
in modo che possano essere scritti poi correttamente sui loro certificati.
• in nessun caso è permesso avere altro materiale (dizionari, libri di grammatica appunti
ecc.) eccetto i fogli dell’esame.
• i candidati vanno informati che qualsiasi tentativo di imbroglio porterà alla loro
esclusione dall’esame e l’esame stesso verrà annullato.
• il tempo assegnato alle varie parti dell’esame deve essere rigorosamente mantenuto.
• tutto il materiale (sia i documenti dell’esame che gli appunti personali) deve essere
consegnato dopo esser stato usato.
• il cd, contenuto nel materiale per la comprensione auditiva, non deve essere fermato
durante l’esame, in quanto tutte le pause sono registrate.
• si deve mantenere l’ordine delle parti dell’esame.

Materiale Tempo in minuti

Formalità Regolamento dell’esame circa 30

Parte 1
Testo dell’esame
Comprensione scritta 90
Foglio delle risposte
ed Elementi di lingua
PAUSA 20

Parte 2 Testo dell’esame


circa 20
Comprensione auditiva Foglio delle risposte

Testo dell’esame
Espressione scritta 30
Foglio delle risposte

Ita(B2) – Modello di Test 1


40
Informazioni Informazioni per i docenti

Esame orale

In un esame reale
• sono necessari due esaminatori. Entrambi gli esaminatori valutano i due candidati
durante l’esame e confrontano le loro valutazioni dopo che i candidati hanno lasciato la
stanza.
• i nomi e i punti dei candidati devono essere registrati chiaramente sul foglio delle
valutazioni (S3).
• ai candidati non è permesso di comunicare tra di loro durante il tempo della
preparazione. In caso contrario verranno esclusi dall’esame e l’esame stesso verrà
annullato.
• non si può usare altro materiale per rispondere alle domande all’infuori di quello
permesso.
• devono essere rispettati i tempi delle varie parti dell’esame orale e il tempo totale.
• dopo l’esame i candidati devono consegnare tutto il materiale (sia i fogli dell’esame sia
gli appunti).
• gli esaminatori non possono dare ai candidati informazioni sulla loro prestazione o sulla
loro valutazione.
• si deve rispettare l’ordine delle parti dell’esame.

Durante l’esame

• gli esaminatori non dovrebbero parlare tra di loro o intervenire durante l’esame, a meno
che non sia realmente necessario.
• le tre parti dell’esame orale sono descritte come compiti comunicativi.
• i candidati dovrebbero parlare tra di loro e non con gli esaminatori.
• i candidati dovrebbero cercare di risolvere da soli sia i problemi di comunicazione che
quelli linguistici.
• gli esaminatori dovrebbero aiutare solo se e quando è realmente necessario.
• gli esaminatori dovrebbero prendere il tempo fissato e passare da una parte all’altra
senza intoppi.

Dopo l’esame gli esaminatori confrontano i voti e li trascrivono appropriatamente sul foglio delle
risposte(S3).

Materiale Tempo in minuti

Preparazione Schede del candidato 20

Fase preliminare: Presa di Schede del candidato 1–2


contatto

Parte 1 Presentazione Scheda 1 3–4

Parte 2 Discussione Scheda 2 5–6

Parte 3 Svolgimento di un
Scheda 3 5–6
compito

Foglio delle valutazioni (M10)


Discussione degli esaminatori 4–5
Foglio delle risposte (S3)

Ita(B2) – Modello di Test 1


41
Informazioni per i docenti

Informazioni
Valutazione e punteggio
Per la comprensione scritta, gli elementi di lingua e la comprensione auditiva confronti le risposte del
candidato con quelle della soluzione. La valutazione avviene nel modo seguente:

Comprensione scritta
Parte 1 items 1 – 5 5 punti ciascuno
Parte 2 items 6 – 10 5 punti ciascuno
Parte 3 items 11 – 20 2,5 punti ciascuno
Elementi di lingua
Parte 1 items 21 – 30 1,5 punti ciascuno
Parte 2 items 31 – 40 1,5 punti ciascuno
Comprensione auditiva
Parte 1 items 41 – 45 5 punti ciascuno
Parte 2 items 46 – 55 2,5 punti ciascuno
Parte 3 items 56 – 60 5 punti ciascuno

Per l’espressione scritta (lettera) assegni i punti secondo i criteri di valutazione riportati in questo
fascicolo.

Inserisca i punti nella scheda di valutazione alla pag. 37 del modello di test. Sommi tra di loro i punti
per l’esame scritto e l’esame orale.

Per superare l’esame il candidato dovrà ottenere, sia nell’esame scritto sia nell’esame orale, almeno
il 60% del punteggio massimo. Dovrà avere quindi al minimo 135 punti nell’esame scritto e 45 punti
nell’esame orale.

Se il candidato ha ottenuto almeno il punteggio minimo nelle due parti dell’esame, i risultati dell’orale
e dello scritto devono venire sommati. La valutazione globale verrà calcolata secondo la seguente
tabella:

180 – 209.5 punti sufficiente


210 – 239.5 punti discreto
240 – 269.5 punti buono
270 – 300 punti ottimo

In un vero esame, il candidato che non fosse riuscito a superare una delle due parti dell’esame
stesso (lo scritto o l’orale) o ne abbia tentato una sola, potrà fare la parte mancante entro l’anno in
cui si è svolto l’esame o entro l’anno successivo. L’intero esame può essere ripetuto quante volte il
candidato lo desideri.

Criteri di valutazione
Espressione scritta (lettera)

Ogni lettera viene valutata da due esaminatori che si mettono d’accordo sui punti da assegnare.

Per questa parte dell’esame può essere raggiunto un punteggio massimo di 45 punti, che corrispon-
dono al 15% del punteggio massimo di tutto l’esame (300 punti).

La lettera viene valutata in base ai criteri seguenti:

• Criterio 1: Elaborazione dei contenuti


• Criterio 2: Realizzazione delle intenzioni comunicative
• Criterio 3: Correttezza formale

Il numero totale di punti deve essere moltiplicato per 3.

Ita(B2) – Modello di Test 1


42
Informazioni per i docenti
Informazioni

Per i primi due criteri può essere assegnata una valutazione A*, se la prestazione del candidato è
superiore al livello B2.

Criterio 1: Elaborazione dei contenuti

La valutazione viene fatta in base

1. al tipo di testo scelto e al registro usato


2. al fatto che sono stati trattati almeno due dei temi-guida e in base ad altri aspetti del conte-
nuto

L’elaborazione dei contenuti è



A* 5 superiore al livello B2
A 5 appropriata sotto tutti gli aspetti
B 3 generalmente appropriata
C 1 per lo più inappropriata
D 0 in complesso insufficiente

Criterio 2: Realizzazione delle intenzioni comunicative

La valutazione viene fatta sulla base dei seguenti elementi

1. organizzazione del testo


2. connessioni tra i periodi della lettera e le varie fasi della comunicazione
3. ricchezza espressiva
4. coerenza del registro

Le intenzioni comunicative vengono realizzate in modo



A* 5 superiore al livello B2
A 5 appropriato sotto tutti gli aspetti
B 3 generalmente appropriato
C 1 per lo più inappropriato
D 0 in complesso insufficiente

Criterio 3: Correttezza formale

La valutazione viene fatta in base alla sintassi, alla morfologia e all’ortografia

La lettera contiene


A 5 nessun errore o errori occasionali, che non impediscono la realizzazione delle
intenzioni comunicative
B 3 pochi errori che anche a prima lettura non impediscono la realizzazione delle
intenzioni comunicative
C 1 errori che richiedono ripetute letture e mettono quindi in pericolo la
realizzazione delle intenzioni comunicative
D 0 un numero di errori tale da impedire la realizzazione delle intenzioni
comunicative

Ita(B2) – Modello di Test 1


43
Informazioni per i docenti

Informazioni
Esame orale

La valutazione dell’esame orale viene fatta durante l’esame stesso da ognuno dei due esaminatori.
Quando i candidati hanno lasciato la stanza, gli esaminatori si mettono d’accordo sui punti da asse-
gnare a ciascun candidato.

La produzione orale viene valutata in base ai criteri seguenti

• Criterio 1: Capacità espressiva


• Criterio 2: Padronanza del compito
• Criterio 3: Correttezza formale
• Criterio 4: Pronuncia ed intonazione

Per i primi due criteri può essere assegnata una valutazione A*, se la prestazione del candidato è
superiore al livello B2.

Criterio 1: Capacità espressiva

La valutazione è basata
1. sull’adeguatezza del linguaggio usato rispetto ai compiti da svolgere e ai ruoli da ricoprire
2. sulla ricchezza espressiva
3. sulla realizzazione delle intenzioni comunicative

La capacità espressiva è

A* superiore al livello B2
A adeguata sotto tutti gli aspetti
B generalmente adeguata
C per lo più inadeguata
D costantemente inadeguata

Criterio 2: Padronanza del compito

La valutazione è basata:

1. sul livello di partecipazione attiva al discorso


2. sull’uso di strategie (strategie discorsive e, quando necessario, strategie di compensazione)
3. sulla scorrevolezza del discorso.

Il compito è stato svolto in modo

A* superiore al livello B2
A adeguato sotto tutti gli aspetti
B generalmente adeguato
C per lo più inadeguato
D costantemente inadeguato

Critero 3: Correttezza formale

La valutazione si basa sulla sintassi e sulla morfologia

Il candidato

A non fa nessun errore o fa solo errori occasionali


B fa pochi errori che non impediscono la realizzazione delle intenzioni comunicative
C fa molti errori che impediscono la realizzazione delle intenzioni comunicative
D fa un numero di errori tale da impedire la comprensione

Ita(B2) – Modello di Test 1


44
Informazioni Informazioni per i docenti

Criterio 4: Pronuncia e intonazione

La valutazione è basata sulla pronuncia e sull’intonazione.

La pronuncia e l’intonazione del candidato

A non differiscono sostanzialmente dalla lingua parlata standard


B differiscono occasionalmente dalla lingua parlata standard, ma non impediscono
la comprensione
C differiscono abbastanza dalla lingua parlata standard e richiedono
concentrazione speciale da parte dell’ascoltatore
D differiscono notevolmente dalla lingua parlata standard e rendono impossibile
la comprensione di alcune parti del discorso

Calcolo dei risultati parziali dell’esame orale

Ognuna delle tre parti dell’esame orale viene valutata indipendentemente dalle altre ma secondo lo
stesso modello.
I voti A-B-C-D corrispondono al punteggio seguente

Criterio A B C D

1 Capacità espressiva 7 5 3 0

2 Padronanza del compito 7 5 3 0

3 Correttezza formale 7 5 3 0

4 Pronuncia ed intonazione 4 2 1 0

La valutazione massima per ogni parte è di 25 punti.

Complessivamente possono essere assegnati 75 punti per l’esame orale. Dato che il massimo dei
punti raggiungibile è 300, la valutazione dell’esame orale incide per il 25% nella valutazione com-
plessiva.

Ita(B2) – Modello di Test 1


45
Informazioni per i docenti

Informazioni
Soluzioni

Comprensione scritta Comprensione auditiva


Item 1 g) Item 41 –
Item 2 h) Item 42 +
Item 3 c) Item 43 –
Item 4 j) Item 44 –
Item 5 d) Item 45 +
Item 6 b) Item 46 +
Item 7 b) Item 47 +
Item 8 b) Item 48 –
Item 9 a) Item 49 +
Item 10 c) Item 50 –
Item 11 k) Item 51 +
Item 12 g) Item 52 –
Item 13 f) Item 53 +
Item 14 a) Item 54 +
Item 15 h) Item 55 –
Item 16 d) Item 56 –
Item 17 l) Item 57 –
Item 18 j) Item 58 +
Item 19 e) Item 59 –
Item 20 b) Item 60 +

Elementi di lingua
Item 21 c)
Item 22 a)
Item 23 c)
Item 24 b)
Item 25 c)
Item 26 b)
Item 27 b)
Item 28 c)
Item 29 a)
Item 30 b)
Item 31 h)
Item 32 e)
Item 33 j)
Item 34 c)
Item 35 b)
Item 36 d)
Item 37 n)
Item 38 o)
Item 39 m)
Item 40 f)

Ita(B2) – Modello di Test 1


46
Informazioni Informazioni per i docenti

Trascrizione dei test di comprensione auditiva


Parte 1

Nuovogiornale notizie.
Buongiorno da Mario Rossi e Giulia Battisti.

Apriamo con la politica interna. Il nodo della riforma delle pensioni approda in Consiglio dei Ministri. Il
ministro Martellinesi presenta oggi la sua proposta, anche se molti vorrebbero discuterla prima in seno al
vertice dei partiti della maggioranza, in programma lunedì a palazzo Chigi. Ottimista il Presidente del Consiglio,
anche alla luce delle indicazioni venute dalle riunioni di ieri.
Economia. Luciano Tizian, amministratore delegato di Italian Style, sbarca in Corea del Nord. Con lui il
presidente della Società Autostrade e presidente degli industriali del Lazio, Giancarlo Ernesto Aghemo.
Tizian e Aghemo avevano già incontrato a Pechino esponenti di primo piano del governo cinese. Tizian è il
primo imprenditore europeo a recarsi in Corea del Nord per attività commerciali dopo la ripresa delle relazioni
diplomatiche con l’Italia. Tizian è intenzionato a lanciare un piano di collaborazione economica con la Corea
del Nord. L’imprenditore è ospite a Villa Emilia, la residenza che il Governo ha voluto intitolare alla madre
scomparsa del presidente Aghemo.
Passiamo alla cronaca. Ucciso sulla porta di casa all’alba di stamane un giovane orefice milanese. Luca
Rioni, di trent’anni, è stato assassinato con un colpo di pistola. Secondo gli inquirenti potrebbe essersi trattato
di un tentativo di rapina. Il giovane era titolare di un laboratorio di orificeria, situato sullo stesso pianerottolo
dell’abitazione. I ladri devono essere stati disturbati, perché a un primo esame sembra che la cassaforte del
laboratorio non sia stata toccata. Non risulta mancare niente.
Droga. Aumentano i baby spacciatori. Vengono arruolati per vendere ecstasy e fumo ai coetanei. Il consumo
delle nuove droghe è in continua crescita, anche se si muore soprattutto per l’eroina. Sono dati del rapporto
della Direzione Antidroga della Polizia. Rispetto allo scorso anno, il numero di minori italiani coinvolti nella
vendita di droga è quadruplicato nel settentrione, triplicato al centro e raddoppiato nel meridione.
Roma. L’Italia continua a bruciare. Anche ieri centinaia di ettari di boschi sono andati perduti nel centro-sud
e in Liguria. Fra le regioni più colpite l’Abruzzo, che ha chiesto lo stato di calamità naturale. Incendi nei boschi
anche in Basilicata, in Puglia, in Umbria, in Sardegna. In Campania, le fiamme hanno attaccato ancora la
costiera amalfitana e Ischia. Panico tra i turisti.

Abbiamo trasmesso: Nuovogiornale notizie. Arrivederci alla prossima edizione.

Parte 2

E.R. Elisabetta Ruggeri


R.M. Roberto Manino

E.R. Salve da Elisabetta Ruggeri, benvenuti a Pomeridiana. Come avete capito, Pomeridiana oggi parla di un
argomento insolito per il nostro spazio. Infatti parliamo di poesie. Parliamo di un libro scritto da un giornalista,
Roberto Manino, che scrive da anni per il quotidiano di Roma, Il Messaggero. Manino ha lavorato come redattore
capo centrale, come redattore capo del servizio cultura e anche come inviato speciale. Allora diamo il benvenuto
a Roberto...

R.M. Grazie Elisabetta Ruggeri e grazie per il vostro invito

E.R. Allora, scusa se mi permetto di darti del tu, ma in un certo senso siamo colleghi...

R.M. È chiaro, chiaro...

E.R. Allora, ci è sembrato molto interessante occuparci oggi di questo tuo libro, che diciamo subito, si chiama
“La droga: inferno in paradiso”. È un libretto piccolo, piccolo, ma parla di un argomento grande: ci sono poesie
e ognuna di queste poesie ha come titolo il nome di un ragazzo... Vuoi spiegare ai nostri ascoltatori come ti è
venuta l’idea di scriverlo?

R.M. Ecco, vedi, questo libro è nato proprio dalla mia esperienza giornalistica di ogni giorno, cioè dal vedere che
ci sono notizie cui si dà molto spazio, se ne parla moltissimo, con tante, tantissime colonne e altre notizie invece
che riguardavano il privato dei giovani, un fenomeno che io ritengo fondamentale, come quello della droga, a cui
si dava pochissimo spazio nella cronaca di Roma... Poche notizie, relegate in un angolo del giornale, senza grande
importanza, senza commenti...

Ita(B2) – Modello di Test 1


47
Informazioni per i docenti

Informazioni
E.R. Sì hai ragione, infatti be’ possiamo dire, anche noi abbiamo un po’ di responsabilità in questo, no....

R.M. Ecco, appunto, e allora mi è venuta l’idea di raccogliere dati, di informarmi meglio su questi ragazzi che
morivano e così, ho raccolto questo materiale per cinque, sei, non so quanti anni. Dopo di che mi è parso il
momento adatto per scrivere il mio libro, il mio primo libro, perché, a parte gli articoli, non avevo ancora scritto
niente ... E ho cominciato con la poesia...

E.R. Ecco, senti, parliamo proprio del fatto che sia poesia, perché tu sei un giornalista, quindi scrivi, sei abituato
a scrivere in un modo completamente diverso, sintetico, un po’ arido, cinico e la poesia è un modo di esprimersi
molto differente... Come hai fatto ad adeguare il tuo linguaggio?

R.M. Ecco, hai ragione, un giornalista scrive in un altro modo, ma io debbo dire sono stato sempre un giornalista di
scrittura, commento, più che un giornalista di notizia quindi il passaggio non è stato così difficile... Poi ripeto, avevo
raccolto questi fatti, e a un certo punto ho sentito... dovevo scrivere questo libro, è molto che ci pensavo, e adesso...
se penso che tante attrici e cantanti si mettono a scrivere, non vedo perché non dovrei scrivere anch’io...

E.R. Questo è chiaro, Roberto, senti, io volevo... però in modo che i nostri ascoltatori capiscano di cosa stiamo
parlando... volevo proprio prendere una delle tue poesie, che si intitola Maurizio: il padre in pensione, il fratello
sordomuto, la moglie, il figlio, il matrimonio fallito... Dice Maurizio alla fine della poesia: “Ci ho provato, dottore,
nessuno mi aiutava...”. Ecco, queste mi sembrano parole così pesanti, così dure, no... perché scrivere di droga,
un argomento così duro, così difficile. ... Normalmente tutti cercano di scrivere di cose più positive, come ad
esempio il recupero dei drogati, i centri di assistenza... Tu hai invece proprio il gusto di rigirare il dito nella piaga,
di colpire nel segno...

R.M. Senti, il gusto mi sembra un po’ eccessivo, adesso...

E.R. No, scusa, non volevo... dire qualcosa di negativo, non volevo intendere che ci fosse il tuo compiacimento,
ma più che altro, ecco, ecco, il coraggio di dire qualcosa di scomodo ...

R.M. Ecco, allora guarda, di comunità di recupero si parla oggi moltissimo, per cui volevo fare un manifesto che
fosse tragico, e nello stesso tempo fosse un pugno nello stomaco proprio per chi non è sensibile a questi problemi,
per il pubblico che non se ne vuole occupare... Volevo destare l’attenzione, colpire... Per colpire duro chi non si
interessa di queste vittime...

E.R. Ecco, questa è una parola chiave, vittime.... perché nella seconda parte del tuo libro, o libretto... si parla di
altre vittime, si parla di altri morti, le vittime del terrorismo, cioè di quelli in fondo che fanno notizia, quelli di cui
tutti parlano...

R.M. Sì, su questo hai ragione, non ho scritto solo sulle vittime della droga, ma anche queste, le vittime del
terrorismo, sono vittime innocenti, e questo è il tema del libro...

E.R. Quindi diciamo che non c’è contraddizione in questo, no? Il libro parla delle vittime in generale... Però allora
in fondo a chi, a chi ti rivolgi, il tuo messaggio per chi è? Per i ragazzi che stanno uscendo, per i genitori, per chi
si occupa di loro, insomma dei tossicodipendenti .. o per chi invece non si occupa di questi argomenti? Chi vuoi
interessare?

R.M. Ma, guarda, io mi auguro che sia un po’ per tutti. È chiaramente diretto ai
ragazzi che non si drogano ma sono forse tentati dalla droga. Allora far vedere questo panorama di morti così
squallide, così pietose, così impietose secondo me può aiutare come antidoto. Può servire però anche ai grandi,
ai genitori, per cercare di capire che l’indifferenza, il permissivismo e la disattenzione possono essere colposi. Può
servire a chi si occupa di questi temi perchè può, diciamo così, aiutare a propagandare un certo tipo di azione
contro la droga...

E.R. Be’, quindi se riuscissi nel tuo intento sarebbe un grande servizio. Allora vediamo un po’ che cosa hai ricevuto
in cambio, che reazioni hai avuto intanto al tuo libro?

R.M. Ma, guarda, al momento poche ma molto soddisfacenti. Qualche lettera di ragazzi che dicevano che avevano
letto il libro, che si riconoscevano nel modo in cui avevo trattato i problemi, che volevano ringraziarmi per quello
che avevo scritto, anche a nome di quelli che, purtroppo, ora non ci sono più...

E.R. Be’, per chi scrive è il successo più grande, forse. Allora, dopo questo successo pensi di scrivere ancora
qualcosa?

R.M. Be’, sui giornali certo, continuerò ancora a scrivere, libri per il momento no. Questo è nato così, perché
avevo qualcosa da dire, e volevo dirlo...

Ita(B2) – Modello di Test 1


48
Informazioni Informazioni per i docenti

E.R. Benissimo, allora Roberto grazie mille di essere stato qui, e ti auguriamo che il libro sia letto e venga diffuso
e che abbia grande successo...

R.M. Grazie a voi e a risentirci

E.R. Allora, arrivederci ai nostri ascoltatori e alla prossima da Elisabetta Ruggeri

Parte 3

56. Volete fare un viaggio e non volete spendere molto. Alla radio sentite questo annuncio:

Sconti del Centro Turistico Studentesco. Dal 27 al 30 marzo il Centro Turistico Studentesco offre tariffe scontate
del 50 per cento. Sono compresi voli a medio e lungo raggio, tour e corsi di lingua. Non ci sono limiti di età per
approfittare di questi saldi. Per informazioni telefonare all’800.480.480 (numero verde in funzione dal 21 al 30
marzo dalle 9 alle 19).

57. Continuate ad ascoltare la radio e sentite:

Al Lingotto di Torino, dal 21 al 25 maggio, Salone del libro. Aperto dalle 10 alle 23. Biglietto di ingresso: 7 euro.
Studenti e ultrasessantacinquenni, 5 euro, ragazzi tra i 10 e i 18 anni, 4 euro. Bambini sotto i dieci anni, ingresso
gratuito. Per ulteriori informazioni telefonare allo 011/66.44.11. Sito Internet: www.prosaloni.com

58. Siete in vacanza in Val d’Aosta e volete fare una gita il giorno dopo. Ascoltate le previsioni del tempo e sen-
tite:

Meteoradio - Su informazioni del servizio meteorologico dell’areonautica. Queste sono le previsioni del tempo per
domani. Sulle regioni settentrionali, cielo nuvoloso con qualche rovescio. Forti temporali in Val d’Aosta nelle ore
del mattino. Sulle regioni centrali inizialmente nuvoloso, con qualche schiarita e sole nel pomeriggio. Al Sud e in
Sicilia, prevalentemente bello. Temperatura in aumento sulle regioni meridionali, stazionaria sulle regioni centro-
settentrionali. Mari: mossi o localmente agitati.

59. Siete in un supermercato e sentite questo annuncio:

Si avvisano i signori clienti che a partire dal primo agosto il supermercato osserverà il seguente orario: dal lunedì
al venerdì, dalle 9 alle 19. Il sabato, dalle 9 alle 22. La prima e la terza domenica del mese, dalle 9 alle 12,30.

60. Siete per strada e sentite questo annuncio trasmesso da un altoparlante:

Bandiera gialla, dove si balla! Sabato 14 luglio Festa delle Donne d’Estate. Per tutte le donne, ingresso gratuito!
Sul palco, la Band Brasilian Love Affair! Musica dei grandi dj Marco Donzelli e Danilo Montella. Balla anche tu,
balla con noi!

Ita(B2) – Modello di Test 1


Con i Certificati CE R T IF IC AT O

Europei di Lingue lei I TALIANO 


potrà documentare
le sue conoscenze
Cognome Surname Name

Nome First Name Vorname

linguistiche!
Data di nascita Date of Birth Geburtsdatum

Luogo di nascita Place of Birth Geburtsort

Voto Grade Note

B2 Direttore Director Geschäftsführer

L’Europa di domani sarà multilingue.


Vuol mostrare di essere pronto per il ventunesimo secolo?

Con i Certificati Europei di Lingue lei può provare di essere in grado di

• agire interattivamente nel mondo del lavoro o nella vita quotidiana


• scrivere lettere, fax ed e-mails
• comprendere testi come articoli di giornale, annunci, interviste radiofoniche e trasmissioni
televisive
• rendersi conto delle differenze culturali e agire di conseguenza.

Migliori le sue prospettive di carriera con uno dei Certificati Europei di Lingue - o meglio con
due o tre. Ci sono ben 3.000 sedi d’esame in tutta l’Europa.

Se desidera ulteriori informazioni sui Certificati Europei di Lingue ci invii un fax o un e-mail. Le
faremo sapere al più presto dove si trova la sede d’esame più vicina a lei e la data dell’esame
stesso.

fax: ++49 69 95 62 46 62
e-mail info@telc.net

Oppure ci cerchi semplicemente in Internet: www.telc.net


Lì potrà trovare tutte le informazioni che le servono.
Restiamo a sua disposizione e attendiamo una sua chiamata.

telc GmbH
Il nostro sistema di

CE R T IF IC AT I D’I TAL I ANO

B2 telc Italiano B2

B1 telc Italiano B1

A2 telc Italiano A2

A1 telc Italiano A1
Modello di Test 1

I TAL I A NO B2
I telc devono le loro caratteristiche peculiari al fatto di essere test basati
su compiti comunicativi espressi in modo chiaramente comprensibile e di
essere dotati inoltre di criteri di valutazione standardizzati e applicabili in
maniera obiettiva. Le specifiche del test, definite in dettaglio, e i criteri di
valutazione uniformi assicurano che queste caratteristiche, identiche per
tutte le lingue del programma dei telc, siano rispettate in tutti gli esami.
Queste condizioni di uniformità valgono anche per la struttura dei test.
Basandosi sui modelli di test, discenti e docenti vengono messi in grado
di simulare le condizioni esatte in cui l‘esame avrà luogo sia dal punto
di vista dell‘organizzazione generale sia dei materiali oggetto dell‘esame
stesso. Questo rende possibile una preparazione completa da parte
dei candidati. I modelli di test possono esser usati per fare esercizio di
lingua, per prepararsi all‘esame e per informarsi sull‘esame stesso.

Order No. C25M-001B ISBN 978-3-940728-01-2