Sei sulla pagina 1di 1

REGOLE DI COMPOSIZIONE MOTIVICA:

1) USO DEGLI ARPEGGI: SALTI DA NOTA REALE (1,3,5,7) VERSO


NOTA REALE (1,3,5,7)
2) Tra l’ultima nota di una quartina o a cavallo di battuta devo
avere un intervallo di seconda maggiore o minore (escluso i
salti da e verso le note reali)
3) “FINALE DELLA BARZELLETTA”: evitare di spoilerare 2 o tre
note prima ogni importante punto di arrivo (climax)
melodico (ad esempio al cambio di accordo o battuta)
4) CROMATISMI: funzione dei cromatismi è esclusivamente
metrica.
5) GLI ARPEGGI NELLA SUPERLOCRIA SONO LIBERI (SI PUO’
SALTARE DA QUALSIASI NOTA VERSO QUALSIASI NOTA)
6) VIETATA LA TONICA AL CAMBIO DELL’ACCORDO
7) ENCLOSURE: per rendere più interessante la melodia si
possono usare le “enclosures” (gabbie). Le “enclosures”
sono tipiche del be-bop. Data una nota target (obiettivo)
posso farla precedere liberamente da una o più note che si
trovano uno o due semitoni sopra o sotto (ES. La = nota
target, enclosures: sib, si, sol, lab).