Sei sulla pagina 1di 4

Domande frequenti

Allo scopo di fornire assistenza agli utenti è stata predisposta una casella di posta elettronica a cui è possibile inviare richieste di
chiarimento e informazioni: bonus.idrocarburi@sviluppoeconomico.gov.it.

1. Ho perso la carta, non ho ricevuto il PIN a chi devo chiedere la nuova carta?

Come per qualsiasi altra carta di Poste Italiane, la gestione della carta è effettuata da Poste Italiane con le medesime
metodologie. Per eventuali esigenze, informazioni, cambi di residenza, smarrimenti carta, PIN, ecc. occorre rivolgersi ai
servizi di Poste, numero verde, Uffici Postali ecc.

Si riportano di seguito le indicazioni di Poste Italiane:

CARTA:
cosa fare in caso di:
 mancato recapito: Il cliente può rivolgersi al numero verde 800.00.33.22 che provvederà ad avviare le operazioni
di verifica. Se presente presso i centri Poste Italiane, l’operatore potrà chiedere il re-invio della carta al cliente. Se
non presente, l’operatore inviterà il cliente a recarsi presso l'UP dove ha presentato la richiesta, che potrà inserire
una nuova prenotazione carta in sostituzione di quella non recapitata.

 smarrimento/furto: Il cliente dovrà bloccare la carta al n° verde dedicato 800.902.122, presentare denuncia
all'autorità giudiziaria. Successivamente il cittadino potrà recarsi in un qualunque UP per richiedere una nuova
prenotazione carta in sostituzione di quella smarrita o rubata.

PIN:
cosa fare in caso di
 mancato recapito o smarrimento: Il cliente può rivolgersi al n° verde 800.003322 dedicato per la richiesta del
duplicato, digitando i tasti : 1 - Servizi Privati, e poi 1 - Carte Postepay, e poi 3 - Servizi di Rinnovo, Attivazione e
Duplicato Pin, e poi 3 - Duplicato Pin

o Per avere informazioni il cliente può rivolgersi al numero verde 800.003.322 , digitando i tasti : 1 - Servizi
Privati, e poi 1 - Carte Postepay, e poi 4 -Informazioni

o Per avere Assistenza il cliente può rivolgersi al numero verde 800.003.322 , digitando i tasti : 1 - Servizi Privati, e
poi 1 - Carte Postepay, e poi 6 - Assistenza

2. Per il 2013 occorre recarsi all’ufficio postale per presentare nuova richiesta?

Gli utenti che hanno effettuato la richiesta della carta Bonus Idrocarburi nell’anno precedente riceveranno una lettera
personale nella quale viene comunicato, secondo i casi, che:
a) viene confermato il beneficio denominato “bonus idrocarburi” anche per il corrente anno 2013 nei casi in cui
l’incrocio dei dati in possesso di Poste Italiane con i dati del Ministero delle infrastrutture e trasporti –
Motorizzazione Civile, ha dato esito positivo per cui, per l’anno di riferimento 2013, non occorre che il beneficiario
si rechi agli Uffici Postali per presentare nuova richiesta. L’importo del bonus verrà direttamente accreditato
sulla carta in possesso nei tempi e nei modi indicati sul sito del Ministero e di Poste Italiane sezione dedicata alla
Carta Idrocarburi.
b) non è confermato il beneficio denominato “bonus idrocarburi” per il corrente anno 2013 nei casi in cui
l’incrocio dei dati in possesso di Poste Italiane con i dati del Ministero delle infrastrutture e trasporti –
Motorizzazione Civile non ha dato una completa rispondenza, per cui, per l’anno di riferimento 2013, qualora in
possesso dei requisiti alla data del 31/12/2012, è necessario che il beneficiario si rechi presso gli Uffici Postali, con
la carta in suo possesso, per presentare nuova richiesta con allegata la documentazione prevista, facendo
particolare attenzione al corretto inserimento dei dati anagrafici;
c) si evidenzia, come sopra indicato, che qualora non si riceva nessuna delle comunicazioni sopra dette, al
fine del riconoscimento del beneficio per l'anno di riferimento, l'utente è tenuto a recarsi
all'ufficio postale per ripresentare la richiesta e/o regolarizzare la sua posizione. In mancanza
non gli verrà erogato il beneficio.
Per quanto sopra, nel terzo periodo di presentazione delle richieste del beneficio denominato “bonus idrocarburi” per l’anno
di riferimento 2013, possono presentare la richiesta:
1) tutti coloro che non hanno fatto la richiesta nel 2012 qualora in possesso dei requisiti della maggiore età, della
patente e della residenza nella regione Basilicata al 31/12/2012;
2) tutti i nuovi patentati dal 01/01/2012 al 31/12/2012;
3) tutti coloro di cui alle lettere b) e c) precedenti. In mancanza di presentazione della richiesta il beneficio
non viene erogato.
I beneficiari che hanno ricevuto la conferma di cui alla lettera a) non occorre si rechino agli Uffici Postali in quanto
l’importo del bonus per l’anno di riferimento 2012, verrà direttamente accreditato sulla carta già in possesso.
Si segnala inoltre che il Ministero, analogamente allo scorso anno, procederà unitamente a Poste Italiane ad una
valutazione congiunta di tutte le segnalazioni/reclami pervenuti relativi alla II erogazione anno di riferimento 2012.
Si sottolinea che per l’eventuale riconoscimento del beneficio a tali utenti il Ministero deve comunque richiedere parere al
Ministero dell’economia e finanze ed alla Ragioneria Generale dello Stato.

3. Mi è stata rilasciata la carta “bonus idrocarburi” con il relativo beneficio nel 2011, lo scorso anno non mi è
pervenuta nessuna comunicazione da parte di Poste Italiane e non mi è stato accreditato l’importo per il
2012?

Si sottolinea che unitamente alla carta è stato inviato un prospetto informativo sulla sua gestione che riporta tra l’altro al
punto 3) che l’utente ”Ogni anno dovrà presentare la domanda presso gli Uffici Postali e se in possesso dei
requisiti riceverà il beneficio sulla carta già in suo possesso” e quindi in mancanza di comunicazioni da parte di
Poste Italiane l’utente è tenuto nel corso del periodo previsto a presentare domanda agli Uffici Postali in mancanza non
gli è riconosciuto il beneficio. I periodi di presentazioni delle domande vengono pubblicati sia sul sito del Ministero che
sul sito di Poste Italiane nella sezione dedicata: http://www.poste.it/carta_idrocarburi/comeRichiederla.shtml.

4. Lo scorso anno la mia domanda non è stata accettata per difformità anagrafiche, come devo fare per non
incorrere negli stessi problemi?

Il modello di domanda rappresenta una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, pertanto l’utente è tenuto a
verificare nella ricevuta rilasciata dall’operatore postale il corretto inserimento dei dati.
Per gli utenti con più nomi oppure con nome o cognome compositi vanno riportati correttamente nella richiesta i dati
anagrafici corrispondenti ai documenti presentati ed in particolare al codice fiscale. In caso di dati non
rispondenti la richiesta non viene accolta.

5. È possibile stampare il modulo di richiesta e presentarlo all'ufficio postale o bisogna per forza utilizzare il
modello cartaceo disponibile presso gli uffici postali?

Il modello è in rete proprio per facilitare la presentazione, quindi si può stampare, compilare e presentare all'ufficio postale.
L’ufficio postale, una volta acquisita la domanda, provvederà alla stampa del modulo, automaticamente compilato dal
sistema, per la sottoscrizione da parte del cliente. Tale stampa contiene il numero di protocollo della richiesta, che attesta
l’avvenuta accettazione della domanda da parte dell’Ufficio Postale.

6. La domanda per la richiesta della carta Bonus Idrocarburi deve essere presentata necessariamente presso
uffici postali della Basilicata o è possibile presentare la domanda in uffici postali di altre regioni?

È possibile presentare la richiesta in tutti gli uffici postali italiani.

7. Sono residente in Piemonte, vorrei sapere se anche noi residenti nella regione Piemonte abbiamo diritto
alla Carta Bonus Idrocarburi.

Il Ministero dello sviluppo economico, sulla base dei dati relativi alla popolazione residente e munita di patente di guida alla
data del 31 dicembre, effettua ogni anno e per ogni regione una stima preventiva del beneficio economico per persona
residente.
Per le regioni per le quali la stima evidenzi un beneficio annuo superiore a 30 euro per beneficiario, l’importo viene erogato
attraverso apposita carta elettronica denominata Bonus Idrocarburi.
Per le Regioni in cui la stima evidenzi un beneficio annuo inferiore o uguale a 30 euro per beneficiario, le somme spettanti
vengono invece attribuite direttamente a ciascuna regione che provvederà all’utilizzo delle somme con autonome iniziative.
Per l'anno in corso hanno diritto alla carta Bonus Idrocarburi esclusivamente i residenti nella regione Basilicata in possesso
dei requisiti richiesti.

8. Quale importo verrà caricato sulla carta? La quota sarà mensile oppure annuale?

L’importo accreditato è annuale e dipende dai versamenti dovuti dalle società che producono idrocarburi. L’esatta
determinazione per l’anno di riferimento verrà definita dal Ministero dello sviluppo economico con apposito comunicato che
verrà pubblicato sul sito http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it
Sulla base delle previsioni di produzione si può affermare che il beneficio sarà erogato ancora per diversi anni.

9. Quante carte si possono richiedere per nucleo familiare?


La carta è personale. Possono richiederla tutti i componenti del nucleo familiare che, alla data del 31 dicembre dell’anno
precedente, hanno i previsti requisiti (maggiore età, residenza in Basilicata, patente di guida).

10. Alla richiesta della carta Bonus Idrocarburi è sufficiente allegare la fotocopia della patente e del codice
fiscale o è anche necessario allegare la fotocopia di un altro documento di riconoscimento?

Sia la vecchia patente rilasciata dalla Prefettura che la nuova patente rilasciata dalla Motorizzazione Civile possono essere
utilizzate anche come documento di riconoscimento; in tal caso non è necessario allegare fotocopia di altro documento. Nel
caso il titolo di guida sia di altra tipologia - ad esempio la patente di guida rilasciata da altro stato oppure il certificato di
idoneità alla guida per ciclomotori (CIG) - dovrà essere presentato anche un valido documento di riconoscimento sia in
originale che in fotocopia.

11. Sono cittadina straniera coniugata con un cittadino italiano. Ho la patente di guida rilasciata dal mio
paese di origine e sono residente in Basilicata. Vorrei sapere se ho diritto a ricevere la carta Bonus
Idrocarburi.

a. I requisiti previsti alla data del 31 dicembre dell’anno precedente sono, la maggiore età, il possesso di patente di
guida e la residenza nella regione Basilicata. Anche i cittadini stranieri in possesso di tali requisiti possono
richiedere la carta Bonus Idrocarburi.
b. La patente di guida estera è valida, in questo caso deve comunque presentare unitamente alla patente anche un
documento valido come documento di riconoscimento, sia in originale che in fotocopia.

12. La carta Bonus Idrocarburi spetta anche alle persone giuridiche (Società in nome collettivo)?

Il beneficio è destinato esclusivamente alle persone fisiche maggiorenni, patentate e residenti in Basilicata.

13. L'importo erogato deve essere consumato per intero o anche in modo frazionato?

L’importo che verrà accreditato, può essere consumato in modo frazionato o anche in unica soluzione. È spendibile
esclusivamente presso i distributori di carburante abilitati al circuito Mastercard.

14. È possibile spedire la documentazione con raccomandata A/R?

Non è possibile spedire via posta la documentazione, la stessa va presentata esclusivamente agli uffici postali. Il Ministero
dello sviluppo economico non accetta documentazione inviata dagli utenti.

15. Si ha diritto alla carta Bonus Idrocarburi se si è in possesso del certificato di idoneità alla guida per
ciclomotori (CIG)?

A seguito del comunicato 27/07/2011 del Ministero dello sviluppo economico e del parere positivo del Ministero
dell’economia e delle finanze, anche il certificato di idoneità alla guida per ciclomotori (CIG) è valido quale requisito. In tal
caso va presentato anche altro documento valido come documento di riconoscimento. Resta comunque indispensabile anche
il possesso dei requisiti della maggiore età e della residenza in Basilicata.

16. Quanto tempo ho per l’attivazione della carta?

Per l’attivazione della carta non vi è un riferimento temporale per cui può essere effettuata in qualsiasi momento.
L’attivazione è necessaria per spendere il bonus accreditato.

17. Quanto è l’importo del beneficio e come posso spenderlo?

L’ammontare dell’importo viene definito ogni anno dal Ministero secondo il metodo di calcolo stabilito. L’importo che verrà
accreditato può essere consumato anche in unica soluzione con il solo vincolo che è spendibile esclusivamente presso i
distributori di carburante abilitati al circuito Mastercard di tutta Italia. L’utilizzo della carta è gratuito.

18. Posso attivare la carta on line, posso far attivare la carta da un delegato?

No, la carta può essere attivata esclusivamente recandosi personalmente presso un ufficio postale.

19. Con quali modalità è possibile verificare l'avvenuta attivazione della carta Bonus Idrocarburi?

Come per qualsiasi carta di credito gestita da Poste Italiane, sui terminali Postamat inserendo il PIN e sul sito di Poste
Italiane, seguendo le procedure di registrazione on line.
Per informazioni generali: http://www.poste.it/carta_idrocarburi/index.shtml

20. In caso di impossibilità a recarsi all’ufficio postale, è possibile la presentazione mediante delega?

Anche quest’anno è possibile presentare domanda tramite delegato. Quest’ultimo è tenuto ad esibire in originale e in
fotocopia il proprio documento d’identità e il modulo di delega compilato in tutte le sue parti ( Il modulo di delega è
scaricabile dai siti di Poste Italiane e del Ministero dello sviluppo economico ma non è presente presso gli Uffici postali). Il
modulo di delega e la fotocopia del documento di riconoscimento del delegante dovranno essere allegati alla
documentazione prodotta.

Modulo di delega