Sei sulla pagina 1di 32

INTRODUZIONE

L’intervento in progetto prevede la messa in sicurezza con abbattimento delle barriere


architettoniche del ponte sul torrente Lamone ubicato sulla S.R. 302 “Brisighellese –
Ravennate” in località Biforco, in Comune di Marradi..
Il presente progetto, meglio descritto nel seguito, prevede la messa in sicurezza delle
protezioni laterali del ponte attualmente costituite da parapetti in muratura e la realizzazione
di un percorso pedonale a sbalzo su un lato del ponte.
La struttura in oggetto è costituita da un ponte ad arco in calcestruzzo con spalle in
calcestruzzo e pietra.
Il ponte è collocato in prossimità degli edifici del centro abitato di Biforco, e sussistono
alcune interferenze con alcune reti di sottoservizi che attualmente sono staffate a bordo
ponte, su entrambi i lati dell’opera d’arte.!!
!
PRINCIPALI NORMATIVE DI RIFERIMENTO
- Decreto Min. Infrastrutture 14 Gennaio 2008 “Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni”;
- Circolare Esplicativa n° 617 del 02/02/2009
- Decreto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 21 giugno 2004 n. 2367
“Aggiornamento alle istruzioni tecniche per la progettazione, l’omologazione e l’impiego
delle barriere stradali di sicurezza e le prescrizioni tecniche per le prove delle barriere di
sicurezza stradale”.
- Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 18 febbraio 1992, n. 223 (G.U. n. 63 del
16/03/1992) “Regolamento recante istruzioni tecniche per la progettazione,
l’omologazione e l’impiego delle barriere stradali di sicurezza”.
- D.Lg.vo n. 285/1992 e s.m.i. “Nuovo codice della strada”
- D.P.R. n. 495/1992 e s.m.i. “Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo
Codice della Strada”
- Circolare del Ministero dei Trasporti n. 104862 del 15/11/2007 “Scadenza della validità
delle omologazioni delle barriere
!
RELAZIONE SULLE CARATTERISTICHE, QUALITÀ E DOSATURA DEI MATERIALI
Conglomerato cementizio armato:
Calcestruzzo Classe di resistenza C28/35:
- resistenza caratteristica a compressione a 28 giorni su provini cubici Rck = 350 daN / cmq

! "!
- resistenza caratteristica a compressione a 28 giorni su provini cilindrici
f ck = 290,50 daN / cmq

- resistenza media a compressione a 28 giorni su provini cilindrici f cm = 370,50 daN / cmq

- modulo elastico istantaneo del calcestruzzo Ecm = 325881daN / cmq

- resistenza media a trazione f ctm = 28,35daN / cmq

- resistenza di calcolo a compressione f cd = 164,62daN / cmq

- resistenza di calcolo a trazione f ctd = 13,23daN / cmq

- resistenza tangenziale caratteristica di aderenza fbk = 44,65daN / cmq

- tensione tangenziale di aderenza acciaio-calcestruzzo fbd = 29,77 daN / cmq

Acciaio di tipo B450C:


- resistenza caratteristica di snervamento f yk ≥ 4500 daN / cmq

- resistenza caratteristica a rottura f tk ≥ 5400 daN / cmq

- resistenza di calcolo di progetto f yd = 3913,04 daN / cmq

Acciaio da carpenteria :
Le caratteristiche del materiale sono le seguenti:
- modulo elastico E = 210.000 N /mmq
- densità ρ = 7850 kg /mc
- acciaio di tipo S235 con
- tensione caratteristica a snervamento f yk = 235 N / mmq

- tensione caratteristica a rottura f tk = 360 N / mmq

VERIFICA MARCIAPIEDE A SBALZO


L’intervento prevede la realizzazione di un marciapiede a sbalzo con struttura portante
costituita da profilati di tipo angolare accoppiati 180x180x18 posti ad interasse 1.50 m. La
lunghezza della parte aggettante è di 1.50 m. I profilati principali sono direttamente ancorati
al cordolo in cemento armato a bordo strada mediante saldatura alle armature del cordolo
stesso e affogati nel getto del cordolo.
A favore di sicurezza si considera il carico della condizione più gravosa della struttura.
Le caratteristiche del materiale sono le seguenti:
- modulo elastico E = 210000 N / mmq
! #!
%!densità ρ = 7850 kg / mc !
%!acciaio di tipo S235 con
- tensione caratteristica a snervamento f yk = 235 N / mmq

%!tensione caratteristica a rottura f tk = 360 N / mmq

Analisi dei carichi:


Peso proprio elementi strutturali (G1):
- orditura metallica 1,00 KN/mq;
- lamiera grecata, orso grill e riempimento 2,00 KN/mq;
___________
G1 =3,00 KN/mq

Peso proprio elementi non strutturali (G2):


- parapetti 0,30 KN/mq
___________
G2 =0,30 KN/mq
Carichi Variabili (Q):
- carico di esercizio Q 4,00 KN/mq
___________
Q =4,00 KN/mq

Combinazioni di carico:
Per la verifica agli S.L.U. si verificano le seguenti combinazioni:
si considera lo Stato Limite Ultimo di resistenza della struttura STR con approccio 2; i
coefficienti parziali sono:
γ G1 = 1,3 , γ G 2 = 1,5 , γ Q1 = 1,5

Combinazione n° 1:

(γ G1 × G1)+ (γ G2 × G2 )+ (γQ1 × QK1)


quindi si ha:
(1,3 × 3,00 KN / mq ) + (1,50 × 0,30 KN / mq ) + (1,5 × 4,00 KN / mq )
= 10,35 KN / mq
! $!
Verifica travi principali in acciaio (Doppi angolari L 150x150x18):
Il carico per metro lineare di ciascuna trave in acciaio è dato da:
q = 10,35 KN / mq × 1. 50m = 15,53 KN / ml

Verifica a flessione:
Deve risultare:
M ED
<1
M C , RD

dove:
M ED : momento flettente di calcolo
M C , RD : momento resistente

Il momento resistente è dato da (sezione di classe 1):


W PL × f yk 2 × 98700 mmc × 235 N / mmq
M C ,RD = = = 44180000 Nmm = 44180 Nm
γM0 1,05

Si considera uno schema statico di trave a mensola con carico uniformemente distribuito. Il
momento di calcolo è dato da:
q × L2 15530 N / m × 1,50 2 m
M ED = = = 17471 Nm
2 2
quindi si ha:

M ED 17471 Nm
= = 0,39 < 1
M C ,RD 44180 Nm

Verifica a taglio:
Deve risultare:
VED
<1
VC , RD

La resistenza di calcolo a taglio vale:


AV × f yk
VC , RD =
3 ×γ M0

L’area resistente a taglio (L 150) vale:


[ ]
AV = A − 2b × t f + (tW + 2r )t f = 6,00cmq

si ha quindi:
! &!
AV × f yk 2 × 600 mmq × 235 N / mmq
V C , RD = = = 155243 N
3 ×γM0 3 × 1,05

L’azione di taglio di calcolo vale:


q×L
VED = = 15530 N / m × 1.50m = 23295 N
2
La verifica a taglio è quindi data da:
V ED 23295 N
= = 0,15 < 1
VC , RD 155243 N

Verifica a ribaltamento cordoli in cemento armato:


Il carico unitario risultante dall’analisi dei carichi è dato da:
q = 7 ,30 KN / mq

Il momento ribaltante è dato da:


q × L2 7300 N / m × 1,50 2 m
M ED = = = 8212 Nm = 8,2 KNm
2 2

Il momento stabilizzante fornito dalla massa del cordolo in cemento armato è dato da:
M STAB = (25 KN / mc × 1.40m × 0.70m ) × 1.00 m × 0.70 m = 17.15 KNm

Quindi il coefficiente di sicurezza al ribaltamento vale:


M STAB 17.15 N / m
γ = = = 2.09 > 1.50
M RIB 8.2 KN / m
Ove le condizioni geometriche del ponte non consentono la realizzazione del cordolo in
cemento armato di dimensioni 140x70 cm, verrà realizzato un cordolo di dimensioni inferiori per
la lunghezza strettamente necessaria.
Sono comunque previsti cordoli trasversali di collegamento con interasse di circa 10 metri,
come indicato negli elaborati grafici allegati.

VERIFICA CORDOLO DI FONDAZIONE BARRIERE


!
Definizione delle caratteristiche funzionali delle barriere
La definizione delle classi minime delle barriere da adottare in progetto é stata operata,
secondo quanto previsto dal D.M. LL PP 21.6.2004 in conseguenza della classe funzionale a
cui appartiene la strada e della relativa classe di traffico che la impegna.

! '!
Per la definizione della classe di traffico che impegna l'asse stradale si fa rifermento alle
osservazioni disponibili, dalle quali di desume un TGM bidirezionale >1000 veicoli. La
percentuale dei veicoli pesanti rilevata risulta inferiore al 15% e superiore al 5% da cui deriva un
tipo di traffico II al sensi del DM. LL PP 21.642004.
La SR302, nel tratto in cui é prevista l’installazione delle barriere oggetto di questa relazione,
è classificata come strada di tipo C ai sensi del D.M. n. 6792 del 5/11/2001.
Definite la classe di traffico e il tipo di strada e possibile determinare le classe minima della
barriera da adottare in funzione della sua destinazione, sintetizzate in:
!
Tipo di Barriere Barriere Barriere di
Tipo di strada
Traffico spartitraffico bordo laterale bordo ponte (1)
Strada
extraurbana II H2 H1 H2
secondaria (C)
(1) per ponti e viadotti si intendono opere dl luce superiore e 10 m; opere dl Iuce
minore sono equiparate al bordo laterale

Tabella 1: classi minime di barriere prescritte dal D.M. 21.06.2004


!
Dal momento che l’intervento è finalizzato alla messa in sicurezza del solo tratto in
corrispondenza del ponte in località Biforco, si é optato per sistemi di ritenuta da borde ponte
che secondo la tabella devono essere di classe minima H2 di tipo in acciaio-legno. Al fine di
consentire un corretto funzionamento delle barriere, il D.M. 21.6.2004 prevede che si estenda la
protezione prima e dope la zone da proteggere con una barriera della medesima classe per uno
sviluppo sufficiente a garantire che la barriera funzioni adeguatamente lungo tutto lo sviluppo
dell’opera. Il citato D.M. 21.6.2004 prevede che sia posta in opera una barriera di sviluppo
almeno pari alla lunghezza di funzionamento (Lf) ponendone circa 2/3 prima del prime punto da
proteggere; laddove non risulta possibile estendere il dispositivo dl ritenuta oltre le zone da
proteggere, per esempio a causa della presenza di un accesso carrabile, si dovranno prevedere
degli specifici interventi di adattamento del dispositive di ritenuta. Nel caso in esame non è
possibile le suddette estensioni delle barriere oltre lo sviluppo del ponte.
Al fine di evitare la realizzazione di cordoli in cemento armato nelle sezioni in sede naturale, il
citato DM. 21.6.2004 ammette il ricorso al cosiddetto "sistema misto" ossia un sistema in cui lo
sviluppo minimo di barriere va ottenuto accoppiando la barriera da bordo opera d’arte con una
! (!
barriera del tipo "da bordo laterale" avendo cure di verificare che la barriera bordo ponte e la
barriera da bordo laterale garantiscano la continuità strutturale. Nel casi dei sistemi misti la
lunghezza di funzionamento (Lf) della barriera deve essere la maggiore tra quelle dei dispositivi
da installare. Nel caso del presente progetto è ovunque adottata la fondazione su cordolo in
cemento armato.
!
Tabella 2: classi di barriere previste nel presente progetto

Tratto Tipologia Classe Lunghezza


SR302 Bordo Ponte H2 31 m

Il livello di severità dell’urto deve essere di livello B per il bordo ponte e livello A per il bordo
rilevato (comunque non presenti).
!
Modalità di installazione delle barriere
!
Ai sensi del D.M. 21.6.2004 le barriere di sicurezza devono essere in generale installate
conformemente a quanto previsto nelle prove di crash-test svolto ai sensi delle norme della
serie UNI EN 1317.
Allo stato attuale non risulta presente in sommità del muro cordolo in c.a. su cui installare il
dispositivo di ritenuta da bordo opera d’arte; risulta pertanto necessario prevedere la
realizzazione di un nuovo cordolo su cui ancorare la barriera di sicurezza stessa. E’ stata
adottata una sezione di 140x70 cm.
!
Verifica della sezione del cordolo
L’intervento prevede la realizzazione di nuove barriere di protezione laterali in acciaio-legno di
tipo H2 bordo ponte che saranno ancorate su strutture di fondazione costituite da cordoli in
cemento armato di sezione 140x70 cm.
Si allegano i risultati riepilogativi del calcolo del cordolo in cemento armato.

! )!
DATI
Carichi : Ft= 100000 N Azione trasversale (5.1.3.10 DM 14/01/2008)
h2= 1 m Quota dal piano viario
qi= 9 kN/mq Carico distribuito da ponte (punto 5.1.3.3.5 NTC)
i= 1,5 m Fascia di carico distribuito sul cordolo larga 1,5m
80000 N Peso di un asse
Pv= 134000 N Peso proprio del veicolo usato nella prova di crash
L= 12 m Lunghezza veicolo usato nella prova di crash
Qi= 67000 N Carico scaricato dai due assi per L=15m
Q1k = 300000 N Carico del veicolo Q1k - punto 5.1.3.3.5 (NTC)

Caratteristiche montanti barriera:


fyk= 275 N/mm2 fyk accaio montanti barriera
W= 106000 mm3 Modulo resistente sezione palo (HE100A 73000, HE120B 106000)
ip= 3 m Interasse tra i montanti
it= 21 cm Interasse longitudinale tra i tirafondi
Geom etria
Cordolo e muro sottostante:
b= 1,4 m Larghezza totale del cordolo
h= 0,7 m Altezza media del codolo
Lc= 31 m Lunghezza totale del codolo (³ Lminima barriera)
d= 0,7 m Distanza esterno muro - baric. cordolo

Distanza punto ancoraggio barriera (centro piastra)


Db= 34,7 cm da sezione di incastro
Altezza della sezione del cordolo
hcm= 0,4 cm in corrispondenza della cima del muro

Lsbalzo= 0,6 m Lunghezza dello sbalzo del cordolo


dd = 0,37 cm Altezza utile della sezione di cordoloa sbalzo
Ycordolo= 0,64 m Larghezza sez cordolo rialzato dove è ancorata la piastra
Hcordolo= 0,7 m Spessore sez cordolo rialzato dove è ancorata la piastra
s= 0,6 m Spessore del muro sottostante

Coefficienti di attrito:
µ terra cls= 0,5
µ muro cls= 0,6

MATERIALI
Copriferro= 3 cm

Acciaio B450C Tipo di acciaio


fyk= 450 N/mm2
fyd= 391,30 N/mm2 cfr 4.1.2.1.1.3 NTC

Staffe
Diametro = 10 mm
passo = 20 cm
n. bracci staffe = 2
Asw = 0,79 cmq Area del diametro staffe scelto
(N.B. nella torsione il numero dei bracci
delle staffe non conta)
Ferrri longitudinali
Diametro 16 mm
n. 16 (su tutto il cordolo)
Asl= 32,17 cmq

Calcestruzzo
Rck= 35 N/mmq
fck = 28 N/mmq resitenza cilindrica
fcd = 15,87 N/mmq 4.1.2.1.1.1 NTC
f'cd = 7,93 N/mmq 4.1.2.1.4 e 4.1.2.3.2 NTC
VERIFICA 1 RIBALTAMENTO - AZIONI TRASMESSE DALLA BARRIERA
b= 1,4 m Larghezza del cordolo
h= 0,7 m Altezza media del codolo
Lc= 31 m Lunghezza totale del tratto di cordolo
P= 759500 N Peso cordolo sul baricentro
d= 0,7 m Distanza cima muro dal baricentro cordolo
Ft= 100000 N Azione trasversale
h2= 1 m Quota misurata dal piano viario
Mrib 1 = 170000 Nm Momento Ribaltante
Mstab = 531650 Nm Momento stabilizzante
γF= 1,5 punto 2.6.1 NTC
0
Verifica EQU 0
Mstab / (1,5 Mrib) > 1 2,08 >1 Verificato

VERIFICA 2 RIBALTAMENTO - AZIONI TRASMESSE DALL VEICOLO IN SVIO


b= 1,4 m Larghezza del cordolo
h= 0,7 m Altezza media del codolo
Lc= 31 m Lunghezza totale tratto di cordolo
P= 759500 N Peso cordolo sul baricentro
d= 0,7 m Distanza esterno muro - baric. cordolo
Pv= 134000 N Peso proprio del veicolo usato nella prova di crash
Q1k= 300000 N Carico del veicolo punto 5.1.3.3.5 (NTC)
Lsbalzo= 0,6 m Distanza dello sbalzo dall'esterno del muro
Mrib (Pv)= 80400 Nm Momento Ribaltante
Mrib (Q1k)= 180000 Nm Momento Ribaltante
0
Mstab= 531650 Nm Momento stabilizzante
γF= 1,5 punto 2.6.1 NTC
0
Mstab / (1,5 Mrib) > 1 [Pv] = 4,408 >1 Verificato
Mstab / (1,5 Mrib) > 1 [Q1k] = 1,969074074 >1 Verificato

VERIFICA (1+2) RIBALTAMENTO - AZIONI BARRIERA E VEICOLO IN SVIO


Ulteriori componenti ribaltanti
Mrib 2 (Pv)= 80400 Nm
Mrib 2' (Q1k)= 180000 Nm
Mrib Tot (Mrib1 + Mrib2)= 250400 Nm Assi del veicolo sullo sbalzo (Qi x Dsbalzo)
Mrib Tot (Mrib1 + Mrib2')= 350000 Nm Assi del veicolo sullo sbalzo (Qi x Dsbalzo)
Mstab= 531650 Nm Momento stabilizzante
γF= 1,5 punto 2.6.1 NTC
0
Mstab / (1,5 Mrib) > 1 [Pv] = 1,415 >1 Verificato
Mstab / (1,5 Mrib) > 1 [Q1k] = 1,013 >1 Verificato

VERIFICA 3 AZIONI TRASMESSE DALLA BARRIERA

Calcolo Sollecitazioni
Centro di riduzione baricentro cordolo
Componente n.1 [F urto (sx)]
Ft= 100000 N Azione trasversale
h2= 1 m Quota dal piano viario
h= 0,7 m Altezza media del codolo
Mft= 135000000 Nmm Momento (Ft*h2)
fyk= 275 N/mm2 fyk accaio montanti barriera
W= 106000 mm3 Modulo resistente sezione palo
Mpal= 29150000 Nmm Momento di plasticizzazione del palo ( fyk*W)
N paletti= 5 Num paletti interessati (M/Mpal) Confermato grossomodo da crash-test
Ftp= 20000 N Forza sul singolo palo (Ft/Npaletti)
Mapplicato= 27000 Nm Momento trasmesso al cordolo da 1 palo (Ftp*(h2+hcordolo/2))

Componente n.2 [Peso cordolo (dx)]


b= 1,4 m Larghezza del cordolo
h= 0,7 m Altezza media del codolo
ip= 3 m Interasse tra i montanti
Lunghezza di cordolo coinvolto
L= 15 m (conferma da crash test L=12.40)
Pp= 367500 N Peso cordolo sul baricentro G del cordolo
d= 0,7 m Distanza esterno muro - baricentro cordolo
Mpp= 257250 Nm Momento da P cordolo su cima muro (rispetto a G del cordolo)

Componente n.3 [Attrito (sx)]


µ terra cls= 0,5
Matt= 64312,5 Nm Momento forza attrito terreno-cordolo rispetto a G del cordolo

M TOT= 57937,5 Nm Mom ento torcente sollecitante


(applicato a sezione cordolo)
|valore assoluto|
(la configurazione del cordolo può far cam biare segno)
T TOT= 100000 N Taglio sollecitante
(orizzontale applicato a sezione cordolo)
VERIFICA A TORSIONE
Dati geometrici
h= 70 cm Altezza della sezione del cordolo
bw= 140 cm Base della sezione del cordolo
2 x Copriferro= 6 cm
Hu= 137 cm Altezza utile x taglio orizzontale
d= 64 cm Altezza utile
Ycordolo= 64 cm larghezza sez cordolo rialzato dove è ancorata la piastra
Ycordolo-copriferro= 61 cm altezza utile a taglio (larghezza sez cordolo rialzato -copriferro)
Hcordolo= 70 cm Spessore sez cordolo rialzato dove è ancorata la piastra
Hutile cordolo= 67 cm Spessore sez cordolo rialzato dove è ancorata la piastra

Dati Cls
b= 140 cm Larghezza del cordolo
h= 70 cm Altezza media del codolo
Ac= 9800 cmq area cls
u= 420 cm perimetro
t= 23,33 cm spessore teorico sezione cava
t > 2 (h-d) OK verifica valore di t

A =(b-t)(h-t) = 5444,44 cmq


um = 2[(b-t)+(h-t)] = 326,67 cm perimetro medio nucleo resistente
fcd = 15,87 N/mmq 4.1.2.1.1.1 NTC
f'cd = 7,93 N/mmq 4.1.2.1.4 NTC

Dati Armatura
Acciaio B450C
fyk= 450 N/mm2
fyd= 391,30 N/mm2

Staffe
Diametro 10 mm
passo 20 cm
Asw= 0,79 cmq Area del diametro staffe scelto
(N.B. nella torsione il numero dei bracci delle staffe non conta)
Asw xb = 1,57 cmq Area staffe x taglio (considerando il n.bracci)
as= 3,93 cmq/m

Ferrri longitudinali
Diametro 16 mm
n. 16
Asl= 32,17 cmq Area ferri longitudinali
al = 9,85 cmq/m
cotg Teta = 1,58 valore calcolato sulla base dell'armatura disposta
inf cotg(teta) = 0,4 limite inferiore
sup cotg(teta) = 2,5 limite superiore
cotg(teta=45°) = 1 45°
Teta = 32,27 ° inclinazione bielle
0, 4 ≤ cotg(teta) ≤ 2, 5 OK verifica cotg(teta)

VeriFiche per vari cotg(teta)


Teta calcolato
TRcd = 1235,48 kNm resistenza biella in cls
TRsd = 264,97 kNm resistenza staffe
TRld = 664,49 kNm resistenza armatuire longitud.
inf cotg(teta)
TRcd = 575,90 kNm resistenza biella in cls
TRsd = 66,93 kNm resistenza staffe
TRld = 167,84 kNm resistenza armatuire longitud.
sup cotg(teta)
TRcd = 1439,75 kNm resistenza biella in cls
TRsd = 418,31 kNm resistenza staffe
TRld = 1049,02 kNm resistenza armatuire longitud.
cotg(teta=45°)
TRcd = 1007,83 kNm resistenza biella in cls
TRsd = 167,32 kNm resistenza staffe
TRld = 419,61 kNm resistenza armatuire longitud.

T'sdu= 57,9375 kNm


γF= 1,5 punto 2.6.1 NTC

Tsdu= 86,91 kNm Torsione sollecitante

Trdu= 264,97 kNm Torsione resistente


ctg(teta) 1,58 Derivante da calcolo armature

Tsdu/Trdu 0,33 <1


Tsdu<Trdu Verificato Verifica a sola torsione

VERIFICA A TAGLIO
alfa = 90 angolo inclinazione staffe rispetto ad asse trave
ctg(alfa)= 0
alfa c = 1 1 se membratura non compressa (cfr. 4.1.2.1.3.2 NTC)

Taglio-trazione cfr. 4.1.2.1.3.2 NTC


ctg (teta) 1,58
VRsd= 600,08 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura)
Taglio-compressione
VRcd= 3091,22 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

Taglio-trazione
inf ctg(teta) = 1,00
VRsd= 378,94 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) per ctg(teta)=1
Taglio-compressione
VRcd= 1952,03 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

Taglio-trazione
sup ctg(teta) = 2,50
VRsd= 947,34 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) per ctg(teta)=2,5
Taglio-compressione
VRcd= 4880,09 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

VRsd= 378,94 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) (min a,b,c)


VRsd= 1952,03 kN Resitenza a taglio-compressione (lato cls) (min a,b,c)

VERIFICA A TORSIONE E TAGLIO


Tsdu= 86,91 kNm Torsione sollecitante

Trdu= 264,97 kNm Torsione resistente

V'sdu= 100,00 kN Taglio sollecitante


γF= 1,50 punto 2.6.1 NTC

Vsdu= 150,00 kN Taglio sollecitante

Vrdu= 378,93754 kN Taglio resistente

(Tsdu/Trdu) 0,33 <1


(Vsdu/Vrsu) 0,40 <1
(Tsdu/Trdu)+(Vsdu/Vrsu)<1 0,72 <1 Verificato

VERIFICA N.4 TORSIONE E TAGLIO - AZIONI TRASMESSE DAL VEICOLO IN SVIO

Centro di riduzione baricentro cordolo


Ft= 100000,00 N Azione trasversale
Pv= 134000,00 N Peso proprio del veicolo usato nella prova di crash
Lsbalzo= 0,60 m Lunghezza tratto di codrolo a sbalzo
d= 0,70 m Distanza cima muro da G del cordolo
Momento torcente dato dal veicolo
Med = 174200,00 Nm rispetto a G del cordolo
0,00
b= 1,40 m Larghezza del cordolo
h= 0,70 m Altezza media del codolo
L= 12,00 m Lunghezza veicolo
Pp= 294000,00 N Peso cordolo sul baricentro G del cordolo
Rv = (Pp+Pv) = 428000,00 N Reazione alla azioni verticali posta sulla cima del muro
Mrv= (Mrv x d) = 299600,00 Nm Momento generato da Rv rispetto a G del cordolo

M TOT= 125400,00 Nm Mom ento torcente applicato alla sezione del cordolo
T TOT= 100000,00 N Taglio applicato alla sezione del cordolo

VERIFICA A TORSIONE
Dati geometrici
h= 70,00 cm Altezza della sezione del cordolo
bw= 140,00 cm Base della sezione del cordolo
2 x Copriferro= 6,00 cm
Hu= 137,00 cm Altezza utile x taglio orizzontale
d= 64,00 cm Altezza utile
Ycordolo= 64,00 cm larghezza sez cordolo rialzato dove è ancorata la piastra
Ycordolo-copriferro= 61,00 cm altezza utile a taglio (larghezza sez cordolo rialzato -copriferro)
Hcordolo= 70,00 cm Spessore sez cordolo rialzato dove è ancorata la piastra
Hutile cordolo= 67,00 cm Spessore sez cordolo rialzato dove è ancorata la piastra

Dati Cls
b= 140,00 cm Larghezza del cordolo
h= 70,00 cm Altezza media del codolo
Ac= 9800,00 cmq area cls
u= 420,00 cm perimetro
t= 23,33 cm spessore teorico sezione cava
t > 2 (h-d) OK verifica valore di t

A =(b-t)(h-t) = 5444,44 cmq


um = 2[(b-t)+(h-t)] = 326,67 cm perimetro medio nucleo resistente
fcd = 15,87 N/mmq 4.1.2.1.1.1 NTC
f'cd = 7,93 N/mmq 4.1.2.1.4 NTC

Dati Armatura
Acciaio B450C
fyk= 450,00 N/mm2
fyd= 391,30 N/mm2

Staffe
Diametro 10,00 mm
passo 20,00 cm
Asw= 0,79 cmq Area del diametro staffe scelto
(N.B. nella torsione il numero dei bracci delle staffe non conta)
Asw xb = 1,57 cmq Area staffe x taglio (considerando il n.bracci)
as= 3,93 cmq/m

Ferrri longitudinali
Diametro 16,00 mm
n. 16,00
Asl= 32,17 cmq Area ferri longitudinali
al = 9,85 cmq/m
cotg Teta = 1,58 punto 4.1.2.1.4 NTC (calcolato sulla base dell'armatura disposta)
inf cotg(teta) = 0,40 limite inferiore
sup cotg(teta) = 2,50 limite superiore
cotg(teta=45°) = 1,00 45°
Teta = 32,27 ° inclinazione bielle
0, 4 ≤ cotg(teta) ≤ 2, 5 OK verifica cotg(teta)

VeriFiche per vari cotg(teta)


Teta calcolato
TRcd = 1235,48 kNm resistenza biella in cls
TRsd = 264,97 kNm resistenza staffe
TRld = 664,49 kNm resistenza armatuire longitud.
inf cotg(teta)
TRcd = 575,90 kNm resistenza biella in cls
TRsd = 66,93 kNm resistenza staffe
TRld = 167,84 kNm resistenza armatuire longitud.
sup cotg(teta)
TRcd = 1439,75 kNm resistenza biella in cls
TRsd = 418,31 kNm resistenza staffe
TRld = 1049,02 kNm resistenza armatuire longitud.
cotg(teta=45°)
TRcd = 1007,83 kNm resistenza biella in cls
TRsd = 167,32 kNm resistenza staffe
TRld = 419,61 kNm resistenza armatuire longitud.

T'sdu= 125,40 kNm


γF= 1,50 punto 2.6.1 NTC

Tsdu= 188,10 kNm Torsione sollecitante

Trdu= 264,97 kNm Torsione resistente


Ctg(teta) 1,58 Derivante da calcolo armature

Verifica a sola torsione


Tsdu<Trdu 0,71 <1 Verificato

VERIFICA A TAGLIO
alfa = 90,00 angolo inclinazione staffe rispetto ad asse trave
ctg(alfa)= 0,00
alfa c = 1,00 1 se membratura non compressa (cfr. 4.1.2.1.3.2 NTC)

Taglio-trazione cfr. 4.1.2.1.3.2 NTC


ctg (teta) 1,58
VRsd= 600,08 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura)
Taglio-compressione
VRcd= 3091,22 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

Taglio-trazione
inf ctg(teta) = 1,00
VRsd= 378,94 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) per ctg(teta)=1
Taglio-compressione
VRcd= 1952,03 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

Taglio-trazione
sup ctg(teta) = 2,50
VRsd= 947,34 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) per ctg(teta)=2,5
Taglio-compressione
VRcd= 4880,09 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

VRsd= 378,94 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) (min a,b,c)


VRsd= 1952,03 kN Resitenza a taglio-compressione (lato cls) (min a,b,c)

VERIFICA A TORSIONE E TAGLIO


Tsdu= 188,10 kNm Torsione sollecitante

Trdu= 264,97 kNm Torsione resistente

V'sdu= 100,00 kN Taglio sollecitante


γF= 1,50 punto 2.6.1 NTC

Vsdu= 150,00 kN Taglio sollecitante

Vrdu= 378,94 kN Taglio resistente

(Tsdu/Trdu) 0,71 <1 Torsione


(Vsdu/Vrsu) 0,40 <1 Taglio
(Tsdu/Trdu)+(Vsdu/Vrsu)<1 1,11 <1 Non verificato
VERIFICA 5 FLESSIONE E TAGLIO - AZIONI TRASMESSE DALLA BARRIERA

Db= 34,70 cm Distanza punto di ancoraggio barriera dalla sezione di incastro


it= 21,00 cm Interasse longitudinale trai tirafondi
b= 90,40 cm Larghezza della sezione con diffusione degli sforzi a 45°
Base sezione da utilizzare perl a verifica
h= 0,40 cm Altezza sezione cordolo in corrispondenza della testa del muro
Mpal= 29150,00 Nm Momento di plasticizzazione del palo (fyk x W)

Lsbalzo= 0,60 m Lunghezza cordolo a sbalzo


Pp= 54,24 N Peso proprio del codolo a sbalzo
Mpp= 16,27 Nm Momento dovuto al peso proprio del cordolo a sbalzo

Tpp= 54,24 N Taglio all'incastro


Mtaglio= 18,98 Nm Incremento del momento dovuto al taglio

Minc= 29185,26 Nm Momento totale agente sulla sezione di incastro

Segue verifica con AZTEC

VERIFICA 6 SUPPORTO - AZIONI TRASMESSE DALLA BARRIERA

Momento
h= 0,7 m Altezza media del cordolo
Ft= 100000 N Azione trasversale
h2= 1 m Quota misurata dal piano viario
Mft= 170000 Nm Momento generato dall'urto
γF= 1,5 punto 2.6.1 NTC

Mft= 255.000 Nm Mom ento generato dall'urto

Carichi verticali
L= 15 m Lunghezza tratto di cordolo coinvolta (vedi verifica n. 3)
s= 0,6 m Spessore del muro sottostante
Pv = 134000 N Peso del veicolo usato nella prova di crash
Q1k= 300000 N Carico scaricato dai due assi per L=15m
qi= 9 kN/m2 Carico distribuito da ponte (punto 5.1.3.3.5 NTC)
Lc= 31 m Lunghezza totale del codolo
Ldistribuito= 16 m Lunghezza cordolo soggetta al carico distribuito qi=9kN/mq
i= m Fascia di carico distribuito sul cordolo larga 1,5m
1,5 (vedi 5.1.3.3.5 NTC)
Pqi= 202500 N Carico originato dal carico distribuito

b= 1,4 m Larghezza totale del cordolo


h= 0,7 m Altezza media cordolo
Pp= 759500 N Peso proprio del cordolo

Con Pv
N= (Pv+Pqi+Pp) = 1096000,00 N Sforzo normale totale
M= 255000,00 Nm Momento totale
e= 0,23 m eccentricità
x= 0,20 m asse neutro
h/6 = 0,10 m bordo del terzo medio
fM tot (Q1k+Pqi+Pp) min = 0,000 N/mmq tensione m assim a sul m uro
fM tot (Q1k+Pqi+Pp) max = 0,723 N/mmq tensione m assim a sul m uro

Con Q1k
N= (Q1k+Pqi+Pp) = 1262000,00 N Sforzo normale totale
M= 255000,00 Nm Momento totale
e= 0,20 m eccentricità
x= 0,29 m asse neutro
h/6 = 0,1 m bordo del terzo medio
fM tot (Q1k+Pqi+Pp) min = 0,000 N/mmq tensione minima sul muro
fM tot (Q1k+Pqi+Pp) max = 0,573 N/mmq tensione massima sul muro

Resistenza
fbk = 7,5 N/mmq resistenza elemeneto della muratura
M2,5 tipo di malta
fk = 3,5 (tab. 11.10.VI par. 11.10.3.1.2 NTC)
γM = 2,5 (tab. 4.4.II par. 4.5.6.1. NTC)
fd = 1,40 N/mmq (vedi 4.5.6.1. NTC)

fd > f M tot (Pv+Pqi+Pp) = 1,94 (= fd /fM tot) Verificato


fd > f M tot (Q1k+Pqi+Pp) = 2,44 (= fd /fM tot) Verificato

Andam ento delle pressioni sul m uro


0,80
0,80

0,70

0,60
f (Pv+Pqi+Pp) =
0,50 f (Q1k+Pqi+Pp) =

0,40

0,30

0,20

0,10

0,00
0 0,1 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7
Dimensione sezione cordolo [m]

VERIFICA 7 SUPPORTO - AZIONI TRASMESSE DAL VEICOLO IN SVIO

Pv= 134000 N Peso proprio del veicolo usato nella prova di crash
Q1k= 300000 N Carico scaricato dai due assi per L=15m
Lsbalzo= 0,6 m Distanza dello sbalzo da esterno muro

M (Pv x Lsbalzo) = 80400 Nm Momento dal veicolo in svio sulla cima del cordolo
M (Q1k x Lsbalzo) = 180000 Nm Momento dal veicolo in svio sulla cima del cordolo
γF= 1,5 punto 2.6.1 NTC

M (Pv x Lsbalzo) = 120.600 Nm Mom ento dal veicolo in svio sulla cim a del cordolo
M (Q1k x Lsbalzo) = 270.000 Nm Mom ento dal veicolo in svio sulla cim a del cordolo

Lc= 31 m Lunghezza totale tratto di cordolo

L= 15 m Lunghezza tratto di cordolo coinvolta (vedi verifica n. 3)


i= 3 m Interasse montanti
L= 21 m Lunghezza tratto di cordolo coinvolta (vedi verifica n. 3)
s= 0,6 m Spessore del muro sottostante
b= 1,4 m Larghezza cordolo
h= 0,7 m Altezza cordolo
Pp= 759500 N Peso proprio del cordolo

Con Pv
N= (Pv+Pp) = 893500,00 N Sforzo normale totale
M= 120600,00 Nm Momento totale
e= 0,13 m eccentricità
x= 0,50 m asse neutro
h/6 = 0,1 m bordo del terzo medio
fM tot (Q1k+Pp) min = 0,000 N/mmq tensione m inim a sul m uro
fM tot (Q1k+Pp) max = 0,172 N/mmq tensione m assim a sul m uro

Con Q1k
N= (Q1k+Pp) = 1059500,00 N Sforzo normale totale
M= 270000,00 Nm Momento totale
e= 0,25 m eccentricità
x= 0,14 m asse neutro
h/6 = 0,1 m bordo del terzo medio
fM tot (Q1k+Pp) min = 0,00 N/mmq tensione m inim a sul m uro
fM tot (Q1k+Pp) max = 0,74 N/mmq tensione m assim a sul m uro

Resistenza
fbk = 7,5 N/mmq resistenza elemeneto della muratura
M2,5 tipo di malta
fk = 3,5 (tab. 11.10.VI par. 11.10.3.1.2 NTC)
γM = 2,5
fd = 1,40 N/mmq (vedi 4.5.6.1. NTC)

fd > f tot (Pv+Pp) = 8,1 (= fd /fM tot) Verificato


fd > f tot (Q1k+Pp) = 1,9 (= fd /fM tot) Verificato

Andam ento delle pressioni sul m uro


0,80

0,70

0,60
f (Pv+Pp) =
0,50 f (Q1k+Pp) =

0,40

0,30

0,20

0,10

0,00
0,00 0,10 0,20 0,30 0,40 0,50 0,60 0,70
Dimensione sezione cordolo [m]
VERIFICA 8 FLESSIONE E TAGLIO (piano orizzontale) - AZIONI BARRIERA

A) Tratto interno della barriera: schema Incastro - Incastro


Ft= 100000 N Azione trasversale
Geometria Cordolo
b= 1,4 m Larghezza del cordolo
h= 0,7 m Altezza m edia del codolo
P1m= 24500 N Peso di un metro di cordolo sul baricentro
µ muro cls= 0,6
Lct= 11 m Lunghezza tratto di cordolo schematizzabile incastro-incastro

Fa= 161700 N Forza di atrito


Lunghezza sufficiente a generare attrito uguale all'azione trasversale

Ti-i= 50000 N Taglio all'incastro

Mi-i= 137500 Nm Momento incastro-incastro originato da Ft concentrata


Mtaglio= 115000 Nm Incremento del momento dovuto al taglio
M TOT= 252500 Nm Mom ento totale agente sulla sezione di incastro

segue verifica con AZTEC

VERIFICA A TAGLIO
Ft= 100000 N Azione trasversale
Si riportano le verifiche già effettuate nellaverifica 3
Taglio-trazione cfr. 4.1.2.1.3.2 NTC
ctg (teta) 1,584
VRsd= 600,081 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura)
Taglio-compressione
VRcd= 3091,22 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

Taglio-trazione
inf ctg(teta) = 1
VRsd= 378,94 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) per ctg(teta)=1
Taglio-compressione
VRcd= 1952,03 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

Taglio-trazione
sup ctg(teta) = 2,5
VRsd= 947,34 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) per ctg(teta)=2,5
Taglio-compressione
VRcd= 4880,09 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

VRsd= 378,94 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) (min a,b,c)


VRsd= 1952,03 kN Resitenza a taglio-compressione (lato cls) (min a,b,c)

Vsdu= 150,00 kN Taglio sollecitante


Vrdu= 378,94 kN Taglio resistente

(Tsdu/Trdu)+(Vsdu/Vrsu)<1 0,40 Verificato

B) Tratto terminale barriera Schema a sbalzo


Ft= 100000,00 N Azione trasversale
b= 1,40 m Larghezza del cordolo
h= 0,70 m Altezza media del codolo
P1m= 24500,00 N Peso di un metro di cordolo sul baricentro
µ muro cls= 0,60
Lct= 10,58 m Lunghezza di cordolo schematizzabile a mensola

Fa= 155555,56 N Forza di atrito (deve essere maggiore di Ft)

Lunghezza sufficiente a generare attrito uguale all'azione trasversale

Ft= 100000,00 N Azione trasversale


h2= 1,00 m Quota dal piano viario
h= 0,70 m Altezza media del codolo
Mft= 135000000,00 Nmm Momento (Ft*h2)

fyk= 275,00 N/mm2 fyk accaio montanti barriera


W= 106000,00 mm3 Modulo resistente sezione palo
Mpal = 29150000,00 Nmm

N paletti= 5,00 Num paletti interessati (M/Mpal) [Conferma da crash-test]


ip= 3,00 m Interasse tra i montanti
Lp= 15,00 m Lunghezza tratto di cordolo coinvolto dai paletti

L= 15,00 m Lunghezza della mensola [max(Lp, Lct)


Ftp= 20000,00 N Forza sul singolo palo data da Ft/Npaletti
Mi= 900000,00 Nm Momento all' incastro (somma Mi paletti)

T tot= 100.000 N Taglio all'incastro


M TOT= 900000 Nm Mom ento totale agente sulla sezione di incastro

segue verifica con AZTEC

VERIFICA A TAGLIO
Dati geometrici
h= 70,00 cm Altezza della sezione del cordolo
bw= 140,00 cm Base della sezione del cordolo
2 x Copriferro= 6,00 cm
Hu= 137,00 cm Altezza utile x taglio orizzontale

Dati Cls
b= 140,00 cm Larghezza del cordolo
h= 70,00 cm Altezza media del codolo
Ac= 9800,00 cmq area cls
u= 420,00 cm perimetro
t= 23,33 cm spessore teorico sezione cava

A =(b-t)(h-t) = 5444,44 cmq


um = 2[(b-t)+(h-t)] = 326,67 cm perimetro medio nucleo resistente
fcd = 15,87 N/mmq 4.1.2.1.1.1 NTC
f'cd = 7,93 N/mmq 4.1.2.1.4 NTC

Dati Armatura
Acciaio B450C
fyk= 450,00 N/mm2
fyd= 391,30 N/mm2

Staffe
Diametro 10,00 mm
passo 20,00 cm
Asw= 0,79 cmq Area del diametro staffe scelto
(N.B. nella torsione il numero dei bracci delle staffe non conta)
Asw xb = 1,57 cmq Area staffe x taglio (considerando il n.bracci)
as= 3,93 cmq/m

Ferrri longitudinali
Asl= 32,17 cmq Area ferri longitudinali
al = 9,85 cmq/m
cotg Teta = 1,58 valore calcolato sulla base dell'armatura disposta
inf cotg(teta) = 0,40 limite inferiore
sup cotg(teta) = 2,50 limite superiore
cotg(teta=45°) = 1,00 45°
Teta = 32,27 ° inclinazione bielle
0, 4 ≤ cotg(teta) ≤ 2, 5 OK verifica cotg(teta)

VERIFICA A TAGLIO
alfa = 90 angolo inclinazione staffe rispetto ad asse trave
ctg(alfa)= 0
alfa c = 1 1 se membratura non compressa (cfr. 4.1.2.1.3.2 NTC)

Taglio-trazione cfr. 4.1.2.1.3.2 NTC


ctg (teta) 1,58
VRsd= 600,08 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura)
Taglio-compressione
VRcd= 3091,22 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

Taglio-trazione
inf ctg(teta) = 1,00
VRsd= 378,94 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) per ctg(teta)=1
Taglio-compressione
VRcd= 1952,03 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

Taglio-trazione
sup ctg(teta) = 2,50
VRsd= 947,34 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) per ctg(teta)=2,5
Taglio-compressione
VRcd= 4880,09 kN Resitenza a taglio-compressione (lato CLS)

VRsd= 378,94 kN Resitenza a taglio-trazione (lato armatura) (min a,b,c)


VRsd= 1952,03 kN Resitenza a taglio-compressione (lato cls) (min a,b,c)

VERIFICA A TORSIONE E TAGLIO


Vsdu= 100,00 kN Taglio sollecitante
Vrdu= 378,94 kN Taglio resistente

(Tsdu/Trdu)+(Vsdu/Vrsu)<1 0,26 Verificato

VERIFICA 9 SCORRIMENTO - AZIONI TRASMESSE DALLA BARRIERA

Ft= 100000,00 N Azione trasversale

b= 1,40 m Larghezza del cordolo


h= 0,70 m Altezza media del codolo
Lc= 31,00 m Lunghezza totale del tratto di cordolo
P= 759500,00 N Peso cordolo sul baricentro

µ terra cls= 0,50 Atrito terra - Cls

Fatt = 379750,00 N Forza attrito resistente


γF= 1,50 punto 2.6.1 NTC

Fatt/(γγ s Ft) = 2,53 >1 Verificato


Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 1

Verifica n° 5

Dati

Nome sezione: Cordolo 140x70

Tipo sezione Rettangolare


Base 140,0 [cm]
Altezza 70,0 [cm]

Caratteristiche geometriche

Area sezione 9800,00 [cmq]


Inerzia in direzione X 16006666,7 [cm^4]
Inerzia in direzione Y 4001666,7 [cm^4]
Inerzia in direzione XY 0,0 [cm^4]
Ascissa baricentro sezione XG = 70,00 [cm]
Ordinata baricentro sezione YG = 35,00 [cm]

Materiale impiegato : Calcestruzzo armato

Caratteristiche calcestruzzo
Resistenza caratteristica calcestruzzo 350,00 [kg/cmq]
Coeff. omogeneizzazione acciaio/calcestruzzo 15,00
Coeff. omogeneizzazione calcestruzzo teso/compresso 1,00
Forma diagramma tensione-deformazione - PARABOLA-RETTANGOLO

Caratteristiche acciaio per calcestruzzo


Tensione ammissibile acciaio 2600,00 [kg/cmq]
Tensione snervamento acciaio 4400,00 [kg/cmq]
Modulo elastico E 2100000,00 [kg/cmq]
Fattore di incrudimento acciaio 1,00

Combinazioni

Simbologia adottata
N° numero d'ordine della combinazione
N sforzo normale espresso in[N]
eY eccentricità lungo Y espressa in [cm]
eX eccentricità lungo X espressa in [cm]
MY momento lungo Y espresso in [Nm]
MX momento lungo X espresso in [Nm]
Mt momento torcente espresso in [Nm]
TY taglio lungo Y espresso in [N]
TX taglio lungo X espresso in [N]

N° N eY eX MY MX Mt TY TX
1 0,0 0,00 0,00 0,0 29185,0 0,0 0,0 54,0
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 2

Risultati analisi

Elenco ferri

Simbologia adottata
Posizione riferita all'origine
N° numero d'ordine
X Ascissa posizione ferro espresso in [cm]
Y Ordinata posizione ferro espresso in [cm]
d Diametro ferro espresso in [mm]
ω Area del ferro espresso in [cmq]

N° X Y d ω
1 136,20 66,20 16 2,01
2 117,29 66,20 16 2,01
3 98,37 66,20 16 2,01
4 79,46 66,20 16 2,01
5 60,54 66,20 16 2,01
6 41,63 66,20 16 2,01
7 22,71 66,20 16 2,01
8 3,80 66,20 16 2,01
9 3,80 3,80 16 2,01
10 22,71 3,80 16 2,01
11 41,63 3,80 16 2,01
12 60,54 3,80 16 2,01
13 79,46 3,80 16 2,01
14 98,37 3,80 16 2,01
15 117,29 3,80 16 2,01
16 136,20 3,80 16 2,01

Combinazione n° 1

Risultati tensioni ammissibili

Caratteristiche asse neutro sezione :


Distanza asse neutro dal lembo più compresso 24,928 [cm]
Punti di intersezione con perimetro sezione (115,07 ; 70,00) (115,07 ; 0,00)
Inclinazione asse neutro rispetto all'orizzontale 90,000 [°]

Tensioni :
Tensione massima nel calcestruzzo 3,30 [kg/cmq]
Tensione minima nel calcestruzzo 0,00 [kg/cmq]
Tensione tangenziale nel calcestruzzo 0,00 [kg/cmq]
Tensione massima nel ferro 41,95 [kg/cmq]
Tensione minima nel ferro -220,95 [kg/cmq]

Risultati taglio
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 3

Simbologia adottata
VRd1 Resistenza di calcolo dell'elemento privo di armatura a taglio
VRd2 Massima forza di taglio di calcolo che può essere sopportata senza rottura delle bielle compresse convenzionali
di calcestruzzo

VRd1 = 393169,8 [N]


VRd2 = 3863953,1 [N]
Diametro e passo staffe φ10,00 - 20,00 [cm]

Sollecitazioni ultime

Simbologia adottata
FS Fattore di sicurezza
Nu Sforzo normale ultimo, espresso in [N]
MXu Momento ultimo in direzione X, espresso in [Nm]
MYu Momento ultimo in direzione Y, espresso in [Nm]

FS Nu MXu MYu
26,15 0,0 763091,3 0,0

Risultati fessurazione

Momento di prima fessurazione MX = 298607,8 [Nm] MY = 0,0 [Nm]


Tensione nell'acciaio σ = -2260,71 [kg/cmq]
Tensione nel calcestruzzo σct = -155,86 [kg/cmq]
Area efficace a trazione Aeff = 8940,00 [cmq]
Deformazione media acciaio teso ε = 0,0000
Distanza media tra le fessure Srm = 0,0000 [mm]
Ampiezza delle fessure w = 0,0000 [mm]

Diagramma Mx-My

N = 0,0 [N] Sforzo normale della combinazione di carico

Simbologia adottata
N° numero d'ordine
MX momento di calcolo lungo X espresso in [Nm]
MY momento di calcolo lungo Y espresso in [Nm]

N° MX MY
1 973284,0 0,0
2 931646,3 214756,8
3 846049,6 364558,1
4 713535,7 441495,5
5 0,0 496030,2
6 -713535,9 441495,6
7 -846050,0 364558,3
8 -931646,6 214756,8
9 -973284,6 0,0
10 -931646,2 -214756,8
11 -846050,0 -364558,3
12 -713536,1 -441495,7
13 0,0 -496030,5
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 4

14 713535,8 -441495,6
15 846050,3 -364558,4

Diagramma M-N

MR = 29185,0 [Nm] Momento risultante della combinazione di carico

Simbologia adottata
N° numero d'ordine
N sforzo normale di calcolo espresso in [N]
M momento di calcolo espresso in [Nm]

N° N M
1 13072642,3 -1486522,9
2 12719328,1 -1648763,2
3 12366012,4 -1801936,3
4 12012698,2 -1944741,5
5 11659383,9 -2077317,4
6 11306068,6 -2198308,5
7 10952755,0 -2309228,4
8 10599440,6 -2410563,8
9 10246125,4 -2502521,3
10 9892810,4 -2585327,6
11 9539496,5 -2659230,5
12 9186180,8 -2724501,0
13 8832866,0 -2781436,4
14 8479551,5 -2830361,3
15 8126237,8 -2871629,9
16 7772922,0 -2899184,9
17 7419608,7 -2913208,0
18 7066293,5 -2919148,8
19 6712979,5 -2917443,7
20 6359663,9 -2898341,6
21 6006348,6 -2871126,2
22 5653035,1 -2836263,4
23 5299719,8 -2789793,4
24 4946405,6 -2729505,4
25 4593090,3 -2661201,0
26 4239776,0 -2585478,4
27 3886461,4 -2493491,7
28 3533147,3 -2390692,0
29 3179832,1 -2279303,4
30 2826517,7 -2158290,7
31 2473202,8 -2021842,4
32 2119888,3 -1871517,9
33 1766574,2 -1712021,8
34 1413258,5 -1543188,8
35 1059943,9 -1364864,1
36 706629,1 -1174367,9
37 353314,0 -973284,6
38 0,6 -763091,2
39 -402356,5 -515514,8
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 5

40 -804712,9 -259478,4
41 -1207069,4 0,0
42 -804712,9 259478,1
43 -402356,5 515514,4
44 0,6 763091,7
45 353314,0 973284,0
46 706629,1 1174367,3
47 1059943,9 1364864,5
48 1413258,5 1543188,3
49 1766574,2 1712022,2
50 2119888,3 1871518,2
51 2473202,8 2021842,8
52 2826517,7 2158290,9
53 3179832,1 2279303,1
54 3533147,3 2390692,2
55 3886461,4 2493491,5
56 4239776,0 2585478,2
57 4593090,3 2661200,8
58 4946405,6 2729505,5
59 5299719,8 2789793,5
60 5653035,1 2836263,5
61 6006348,6 2871126,1
62 6359663,9 2898341,7
63 6712979,5 2917443,7
64 7066293,5 2919148,8
65 7419608,7 2913208,0
66 7772922,0 2899184,9
67 8126237,8 2871629,8
68 8479551,5 2830361,4
69 8832866,0 2781436,6
70 9186180,8 2724501,2
71 9539496,5 2659230,4
72 9892810,4 2585327,8
73 10246125,4 2502521,5
74 10599440,6 2410563,6
75 10952755,0 2309228,2
76 11306068,6 2198308,7
77 11659383,9 2077317,6
78 12012698,2 1944741,7
79 12366012,4 1801936,6
80 12719328,1 1648763,5
81 13072642,3 1486523,2

Diagramma Momento-Curvatura

Simbologia adottata
N° numero d'ordine
N sforzo normale espresso in [N]
MX momento di calcolo lungo X espresso in [Nm]
MY momento di calcolo lungo Y espresso in [Nm]
Φ curvatura
εc deformazione nel calcestruzzo
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 6

εf deformazione nell'acciaio

N MX MY Φ εcls ε acc
My 0,0 505675,5 0,0 1,633E-5 0,00040 -0,00182
Me 0,0 29185,0 0,0 9,317E-7 0,00002 -0,00010
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 7
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 1

Verifica n° 8

Dati

Nome sezione: Cordolo 140x70

Tipo sezione Rettangolare


Base 140,0 [cm]
Altezza 70,0 [cm]

Caratteristiche geometriche

Area sezione 9800,00 [cmq]


Inerzia in direzione X 16006666,7 [cm^4]
Inerzia in direzione Y 4001666,7 [cm^4]
Inerzia in direzione XY 0,0 [cm^4]
Ascissa baricentro sezione XG = 70,00 [cm]
Ordinata baricentro sezione YG = 35,00 [cm]

Materiale impiegato : Calcestruzzo armato

Caratteristiche calcestruzzo
Resistenza caratteristica calcestruzzo 350,00 [kg/cmq]
Coeff. omogeneizzazione acciaio/calcestruzzo 15,00
Coeff. omogeneizzazione calcestruzzo teso/compresso 1,00
Forma diagramma tensione-deformazione - PARABOLA-RETTANGOLO

Caratteristiche acciaio per calcestruzzo


Tensione ammissibile acciaio 2600,00 [kg/cmq]
Tensione snervamento acciaio 4400,00 [kg/cmq]
Modulo elastico E 2100000,00 [kg/cmq]
Fattore di incrudimento acciaio 1,00

Combinazioni

Simbologia adottata
N° numero d'ordine della combinazione
N sforzo normale espresso in[N]
eY eccentricità lungo Y espressa in [cm]
eX eccentricità lungo X espressa in [cm]
MY momento lungo Y espresso in [Nm]
MX momento lungo X espresso in [Nm]
Mt momento torcente espresso in [Nm]
TY taglio lungo Y espresso in [N]
TX taglio lungo X espresso in [N]

N° N eY eX MY MX Mt TY TX
1 0,0 0,00 0,00 0,0 252500,0 0,0 0,0 50000,0
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 2

Risultati analisi

Elenco ferri

Simbologia adottata
Posizione riferita all'origine
N° numero d'ordine
X Ascissa posizione ferro espresso in [cm]
Y Ordinata posizione ferro espresso in [cm]
d Diametro ferro espresso in [mm]
ω Area del ferro espresso in [cmq]

N° X Y d ω
1 136,20 66,20 16 2,01
2 117,29 66,20 16 2,01
3 98,37 66,20 16 2,01
4 79,46 66,20 16 2,01
5 60,54 66,20 16 2,01
6 41,63 66,20 16 2,01
7 22,71 66,20 16 2,01
8 3,80 66,20 16 2,01
9 3,80 3,80 16 2,01
10 22,71 3,80 16 2,01
11 41,63 3,80 16 2,01
12 60,54 3,80 16 2,01
13 79,46 3,80 16 2,01
14 98,37 3,80 16 2,01
15 117,29 3,80 16 2,01
16 136,20 3,80 16 2,01

Combinazione n° 1

Risultati tensioni ammissibili

Caratteristiche asse neutro sezione :


Distanza asse neutro dal lembo più compresso 24,928 [cm]
Punti di intersezione con perimetro sezione (115,07 ; 70,00) (115,07 ; 0,00)
Inclinazione asse neutro rispetto all'orizzontale 90,000 [°]

Tensioni :
Tensione massima nel calcestruzzo 28,55 [kg/cmq]
Tensione minima nel calcestruzzo 0,00 [kg/cmq]
Tensione tangenziale nel calcestruzzo 0,75 [kg/cmq]
Tensione massima nel ferro 362,98 [kg/cmq]
Tensione minima nel ferro -1911,63 [kg/cmq]

Risultati taglio
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 3

Simbologia adottata
VRd1 Resistenza di calcolo dell'elemento privo di armatura a taglio
VRd2 Massima forza di taglio di calcolo che può essere sopportata senza rottura delle bielle compresse convenzionali
di calcestruzzo

VRd1 = 393169,8 [N]


VRd2 = 3863953,1 [N]
Diametro e passo staffe φ10,00 - 20,00 [cm]

Sollecitazioni ultime

Simbologia adottata
FS Fattore di sicurezza
Nu Sforzo normale ultimo, espresso in [N]
MXu Momento ultimo in direzione X, espresso in [Nm]
MYu Momento ultimo in direzione Y, espresso in [Nm]

FS Nu MXu MYu
3,02 0,0 763091,2 0,0

Risultati fessurazione

Momento di prima fessurazione MX = 298607,8 [Nm] MY = 0,0 [Nm]


Tensione nell'acciaio σ = -2260,71 [kg/cmq]
Tensione nel calcestruzzo σct = -155,86 [kg/cmq]
Area efficace a trazione Aeff = 8940,00 [cmq]
Deformazione media acciaio teso ε = 0,0000
Distanza media tra le fessure Srm = 0,0000 [mm]
Ampiezza delle fessure w = 0,0000 [mm]

Diagramma Mx-My

N = 0,0 [N] Sforzo normale della combinazione di carico

Simbologia adottata
N° numero d'ordine
MX momento di calcolo lungo X espresso in [Nm]
MY momento di calcolo lungo Y espresso in [Nm]

N° MX MY
1 973284,0 0,0
2 931646,3 214756,8
3 846049,6 364558,1
4 713535,7 441495,5
5 0,0 496030,2
6 -713535,9 441495,6
7 -846050,0 364558,3
8 -931646,6 214756,8
9 -973284,6 0,0
10 -931646,2 -214756,8
11 -846050,0 -364558,3
12 -713536,1 -441495,7
13 0,0 -496030,5
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 4

14 713535,8 -441495,6
15 846050,3 -364558,4

Diagramma M-N

MR = 252500,0 [Nm] Momento risultante della combinazione di carico

Simbologia adottata
N° numero d'ordine
N sforzo normale di calcolo espresso in [N]
M momento di calcolo espresso in [Nm]

N° N M
1 13072642,3 -1486522,9
2 12719328,1 -1648763,2
3 12366012,4 -1801936,3
4 12012698,2 -1944741,5
5 11659383,9 -2077317,4
6 11306068,6 -2198308,5
7 10952755,0 -2309228,4
8 10599440,6 -2410563,8
9 10246125,4 -2502521,3
10 9892810,4 -2585327,6
11 9539496,5 -2659230,5
12 9186180,8 -2724501,0
13 8832866,0 -2781436,4
14 8479551,5 -2830361,3
15 8126237,8 -2871629,9
16 7772922,0 -2899184,9
17 7419608,7 -2913208,0
18 7066293,5 -2919148,8
19 6712979,5 -2917443,7
20 6359663,9 -2898341,6
21 6006348,6 -2871126,2
22 5653035,1 -2836263,4
23 5299719,8 -2789793,4
24 4946405,6 -2729505,4
25 4593090,3 -2661201,0
26 4239776,0 -2585478,4
27 3886461,4 -2493491,7
28 3533147,3 -2390692,0
29 3179832,1 -2279303,4
30 2826517,7 -2158290,7
31 2473202,8 -2021842,4
32 2119888,3 -1871517,9
33 1766574,2 -1712021,8
34 1413258,5 -1543188,8
35 1059943,9 -1364864,1
36 706629,1 -1174367,9
37 353314,0 -973284,6
38 0,6 -763091,2
39 -402356,5 -515514,8
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 5

40 -804712,9 -259478,4
41 -1207069,4 0,0
42 -804712,9 259478,1
43 -402356,5 515514,4
44 0,6 763091,7
45 353314,0 973284,0
46 706629,1 1174367,3
47 1059943,9 1364864,5
48 1413258,5 1543188,3
49 1766574,2 1712022,2
50 2119888,3 1871518,2
51 2473202,8 2021842,8
52 2826517,7 2158290,9
53 3179832,1 2279303,1
54 3533147,3 2390692,2
55 3886461,4 2493491,5
56 4239776,0 2585478,2
57 4593090,3 2661200,8
58 4946405,6 2729505,5
59 5299719,8 2789793,5
60 5653035,1 2836263,5
61 6006348,6 2871126,1
62 6359663,9 2898341,7
63 6712979,5 2917443,7
64 7066293,5 2919148,8
65 7419608,7 2913208,0
66 7772922,0 2899184,9
67 8126237,8 2871629,8
68 8479551,5 2830361,4
69 8832866,0 2781436,6
70 9186180,8 2724501,2
71 9539496,5 2659230,4
72 9892810,4 2585327,8
73 10246125,4 2502521,5
74 10599440,6 2410563,6
75 10952755,0 2309228,2
76 11306068,6 2198308,7
77 11659383,9 2077317,6
78 12012698,2 1944741,7
79 12366012,4 1801936,6
80 12719328,1 1648763,5
81 13072642,3 1486523,2

Diagramma Momento-Curvatura

Simbologia adottata
N° numero d'ordine
N sforzo normale espresso in [N]
MX momento di calcolo lungo X espresso in [Nm]
MY momento di calcolo lungo Y espresso in [Nm]
Φ curvatura
εc deformazione nel calcestruzzo
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 6

εf deformazione nell'acciaio

N MX MY Φ εcls ε acc
My 0,0 505675,5 0,0 1,633E-5 0,00040 -0,00182
Me 0,0 252500,0 0,0 8,103E-6 0,00020 -0,00091
Aztec Informatica® * SAX 9.1 Relazione di calcolo 7