Sei sulla pagina 1di 2

GALIZZI FRANCESCO – Relazione modello “Re nasone (squilibri)”

Il modello è suddivisibile in 3 parti: il corpo, la testa ed il naso. Ogni parte è composta da varie parti più
piccole unite poi insieme.

CORPO: Il corpo del modello è


composto da un cono con quattro
sezioni orizzontali sull’altezza, le quali
attraverso una divisione della superficie
vengono spostate in modo da ricreare
l’effetto della scultura originale. Ad
ogni sezione vengono poi aggiunte le
superfici “tappo” per poter richiudere
completamente ogni tronco di cono.

TESTA:
La testa è composta in altre parti unite poi tra loro,
ovvero il viso, gli occhi e la corona.
-Viso: il viso è composto da due triangoli di dimensioni
differenti estrusi. Non potendo utilizzare l’estrusione
per figure NURBS, l’effetto viene ricreato duplicando
la curva ed applicando un loft tra le due. La curva
triangolare è stata creata partendo da un quadrato
NURBS a cui vengono uniti due vertici adiacenti.
Per la creazione della bocca viene creata una curva del
suo profilo, la quale viene utilizzata per applicare il loft
creando le superfici laterali del viso. Successivamente
con un altro loft si richiude la bocca applicandolo ai
due lati delle superfici. Per completare il viso vengono
aggiunti due cilindri ai lati per ricreare le guance.
-Occhi: essendo gli occhi uguali, ne viene creato uno
successivamente duplicato. Viene creato un cilindro
iniziale, sul quale viene applicato un cilindro più sottile perpendicolare sulla sua base superiore. Dalla vista
laterale del modello viene proiettata la base del secondo cilindro sulla superficie laterale del primo,
utilizzata poi come base per il trim. Il primo cilindro viene poi ruotato varie volte su sé stesso in modo da
creare 7 sezioni sulla base superiore. Utilizzando poi il trim vengono create le scanalature sulla base
superiore, richiuse poi successivamente con vari loft. Per la pupilla viene creata una circonferenza
concentrica alla base del primo cilindro, la quale viene poi proiettata attraverso la vista superiore sulla base
superiore del primo cilindro. Sempre attraverso il comando trim viene cancellata la sezione. Per creare la
superficie interna della pupilla viene applicato un altro loft.
-Corona: la corona è composta da 3 circonferenze concentriche, di cui l’ultima di dimensioni maggiori
rispetto alle altre due (contemporaneamente vengono duplicate e rimpicciolite tali circonferenze in modo
da ricreare uno spessore interno. Da ora in poi ogni azione verrà applicata anche alle circonferenze
interne). Le tre circonferenze vengono unite con un loft selezionando tutte le curve in modo da ricreare un
effetto di cilindro deformato come nella scultura originale. Successivamente viene creata una curva a V la
quale attraverso la vista laterale viene proiettata sulla superficie varie volte. Attraverso il trim poi viene
tagliata la superficie creando così le punte della corona. Per completare vengono creati dei loft tra le due
superfici così da richiudere lo spessore. Sotto ad ogni punta, poi, viene posizionata una sfera per
completare i particolari del modello.

NASO:
Per poter ricreare un naso il più fedele
possibile all’originale, è stata importata
un’immagine all’interno della
composizione da utilizzare come base per
la creazione della curva di contorno. Una
volta creata la curva della forma del naso,
questa è stata posizionata e suddivisa in
3 sezioni, ognuna delle quali divisa in due
parti. Questo ha permesso di creare
attraverso 3 loft differenti la superficie
laterale del naso. Questa poi è stata
duplicata e specchiata. L’area poi tra le
due superfici laterali del naso è stata
chiusa attraverso dei loft aggiuntivi. Per
completare i particolari, sono stati
aggiunti 2 cilindri all’altezza delle “narici”.