Sei sulla pagina 1di 137

RELAZIONE DI CALCOLO STRUTTURALE .......................................................................................................................

5
1. INQUADRAMENTO GENERALE.................................................................................................................................. 5
1.1 OGGETTO DELLA RELAZIONE 5
1.2 DESCRIZIONE GENERALE DELL'OPERA 5
2 CODICE DI CALCOLO UTILIZZATO............................................................................................................................... 7
3 NORMATIVA DI RIFERIMENTO................................................................................................................................... 9
4 CARATTERISTICHE MATERIALI UTILIZZATI ............................................................................................................... 10
5 MODELLAZIONE DELLE SEZIONI............................................................................................................................... 11
6 MODELLAZIONE DELLE AZIONI ................................................................................................................................ 12
7 RISULTATI ANALISI MODALE .................................................................................................................................... 13
8 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 1 - VERIFICA TRAVE LONGITUDINALE E PALO MOTORIZZATO ........................... 15
8.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE 15
8.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................... 16
8.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI .......................................................................................................................... 18
8.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO ................................................................................................ 18
8.2 CASO DI CARICO - UPLIFT 24
8.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................... 24
8.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI .......................................................................................................................... 26
8.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO ................................................................................................ 27
9 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 2 - VERIFICA TRAVE LONGITUDINALE (SPAN ULTIMO) ......................................... 32
9.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE 32
9.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................... 33
9.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI .......................................................................................................................... 35
9.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO ................................................................................................ 35
9.2 CASO DI CARICO - UPLIFT 39
9.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................... 40
9.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI .......................................................................................................................... 41
9.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO ................................................................................................ 42
10 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 3 - VERIFICA TRAVE LONGITUDINALE (SPAN STD) .............................................. 46
10.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE 46
10.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................. 47
10.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI ........................................................................................................................ 49
10.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO .............................................................................................. 49
10.2 CASO DI CARICO - UPLIFT 53
10.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................. 54
10.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI ........................................................................................................................ 55
10.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO .............................................................................................. 56
2
11 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 4 - VERIFICA TRAVE LONGITUDINALE (CANTILEVER) .......................................... 60
11.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE 60
11.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................. 61
11.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI ........................................................................................................................ 63
11.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO .............................................................................................. 64
11.2 CASO DI CARICO - UPLIFT 66
11.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................. 67
11.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI ........................................................................................................................ 69
11.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO .............................................................................................. 70
12 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 5 - VERIFICA PALO STANDARD ............................................................................ 73
12.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE 73
12.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................. 74
12.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI ........................................................................................................................ 76
12.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO .............................................................................................. 77
12.2 CASO DI CARICO - UPLIFT 80
12.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................. 81
12.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI ........................................................................................................................ 82
12.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO .............................................................................................. 83
13 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 6 - VERIFICA PALO ESTERNO E PENULTIMO ....................................................... 87
13.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE - Cantilever L=2226mm 87
13.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................. 88
13.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI ........................................................................................................................ 90
13.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO .............................................................................................. 91
13.2 CASO DI CARICO - DOWNFORCE - Cantilever L=1822mm 94
13.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ................................. 95
13.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI ........................................................................................................................ 96
13.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO .............................................................................................. 97
13.3 CASO DI CARICO - UPLIFT - Cantilever L=2226mm 101
13.3.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ............................... 102
13.3.2 RISULTATI DELLE ANALISI ...................................................................................................................... 103
13.3.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO ............................................................................................ 104
13.4 CASO DI CARICO - UPLIFT - Cantilever L=1822mm 108
13.4.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ............................... 109
13.4.2 RISULTATI DELLE ANALISI ...................................................................................................................... 110
13.4.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO ............................................................................................ 111
14 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 7 - VERIFICA BRACCI (SEZIONE OMEGA E "C").................................................. 115
14.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE 115
14.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ............................... 116

3
14.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI ...................................................................................................................... 118
14.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO ............................................................................................ 118
14.2 CASO DI CARICO - UPLIFT 127
14.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO ............................... 127
14.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI ...................................................................................................................... 129
14.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO ............................................................................................ 129

4
RELAZIONE DI CALCOLO STRUTTURALE

1. INQUADRAMENTO GENERALE

1.1 OGGETTO DELLA RELAZIONE

La presente relazione tecnica è relativa al dimensionamento strutturale degli elementi principali che costituiscono
alcuni “INSEGUITORI SOLARI” del tipo “iTracker_90”, di produzione di Soltigua - Laterizi Gambettola s.r.l., Via
Roma 54 – Gambettola (FC) - Italia.
Si tratta di inseguitori solari monoassiali che supportano un insieme di pannelli fotovoltaici disposti in linea.

La presente relazione di calcolo strutturale è comprensiva di una descrizione generale dell’opera e dei criteri
generali di analisi e verifica.

1.2 DESCRIZIONE GENERALE DELL'OPERA

L’inseguitore solare iTracker_90 è costituito principalmente da una trave longitudinale continua disposta in
orizzontale; su di essa vengono fissati i pannelli fotovoltaici mediante opportuni bracci.

Alcuni pali, fissati al terreno, sostengono la trave tramite sistemi di supporto rotanti (che hanno la funzione di
cuscinetti) posti in testa ai pali; in tal modo la trave ha la possibilità di ruotare attorno al proprio asse per poter
seguire il movimento del sole e riceverne i raggi secondo la direzione che massimizza il rendimento dei pannelli
fotovoltaici. Il movimento della trave è ottenuto mediante un attuatore elettrico.

I pali sono stati considerati incastrati alla base; il vincolo di incastro è stato posizionato 25cm al di sotto del piano
di campagna per tenere conto della presenza, nello strato più superficiale, di terreno vegetale con caratteristiche
geotecniche non idonee.

Rappresentazione assonometrica dell'inseguitore solare iTracker_90 con pannelli in configurazione inclinata (35°)

5
Vista Laterale dell'inseguitore solre iTracker_90 con pannelli in configurazione inclinata (35°)

I modelli FEM sono stati utilizzati per la verifica strutturale dei principali componenti costituenti il iTracker_90;
nello specifico le verifiche strutturali sono state eseguite sui seguenti componenti:

• Palo Motorizzato (Numero Codice: T207-035)


• Palo Standard (Numero Codice: T207-036)
• Palo Esterno (Numero Codice: T207-036)
• Palo Penultimo (Numero Codice: T207-036)
• Trave Longitudinale (Numero Codice: T300-001)
• Bracci ad Omega interni (Numero Codice: T400-211)
• Bracci a "C" esterni (Numero Codice: T400-212)

Ai fini delle suddette verifiche strutturali sono state considerate diverse configurazioni di calcolo, differenziate
come segue:
- modello da caricare pari all'intero tracker o ad una sola parte di esso;
- carichi del vento costituiti da differenti set di pressioni.
Infatti, nella relazione che illustra i risultati dello studio in galleria del vento (vedi LGG02-1_report EN ASCE),
vengono elencati i vari set di “load coefficients” (corrispondenti a set di pressioni localizzate del vento) che vanno
applicati all’intero tracker o ad una sua parte (span), nei calcoli di progetto tipici per i vari componenti. In tal
modo, per ogni componente analizzato, si prende in considerazione la condizione che genera le massime
sollecitazioni per il carico del vento.
Ciascuna delle configurazioni considerate ha consentito la verifica di singoli componenti strutturali.
I modelli costituiti da una sola parte di tracker sono stati ottenuti a partire dal modello globale, eliminando le
porzioni di tracker non direttamente soggette alle massime pressioni.

Il tracker iT90 è stato verificato con le pressioni relative alle file interne.

Per maggiori dettagli e per la consultazione completa delle verifiche eseguite si rimanda ai capitoli successivi della
presente relazione tecnica.

Per gli altri componenti del tracker sono state eseguite verifiche di altro tipo (calcoli ingegneristici, ...), che non
sono oggetto della presente analisi.

6
2 CODICE DI CALCOLO UTILIZZATO

Di seguito si indicano l’origine e le caratteristiche dei codici di calcolo utilizzati riportando titolo, produttore e
distributore, versione, estremi della licenza d’uso:

Origine e Caratteristiche dei Codici di Calcolo


Titolo: PRO_SAP PROfessional Structural Analysis Program
Versione: 16.0.0
Produttore-Distributore: 2S.I. Software e Servizi per l’Ingegneria s.r.l., Ferrara
Codice Licenza: Licenza dsi4103

Un attento esame preliminare della documentazione a corredo del software ha consentito di valutarne
l’affidabilità e soprattutto l’idoneità al caso specifico. La documentazione, fornita dal produttore e distributore
del software, contiene una esauriente descrizione delle basi teoriche e degli algoritmi impiegati, l’individuazione
dei campi d’impiego, nonché casi prova interamente risolti e commentati, corredati dei file di input necessari a
riprodurre l’elaborazione:

Affidabilità dei codici utilizzati


2S.I. ha verificato l’affidabilità e la robustezza del codice di calcolo attraverso un numero significativo di
casi prova in cui i risultati dell’analisi numerica sono stati confrontati con soluzioni teoriche.
E’ possibile reperire la documentazione contenente alcuni dei più significativi casi trattati al seguente link:
http://www.2si.it/Software/Affidabilità.htm

Nel prosieguo si indicano tipo di analisi strutturale condotta (statico,dinamico, lineare o non lineare) e il metodo
adottato per la risoluzione del problema strutturale nonché le metodologie seguite per la verifica o per il
progetto-verifica delle sezioni. Si riportano le combinazioni di carico adottate e, nel caso di calcoli non lineari, i
percorsi di carico seguiti; le configurazioni studiate per la struttura in esame sono risultate effettivamente
esaustive per la progettazione-verifica.

Tipo di analisi strutturale


Statica lineare SI
Statica non lineare NO
Sismica statica lineare NO
Sismica dinamica lineare SI
Sismica statica non lineare (prop. masse) NO
Sismica statica non lineare (prop. modo) NO
Sismica statica non lineare (triangolare) NO
Combinazioni dei casi di carico
Tensioni ammissibili NO
SLU SI
SLV (SLU con sisma) SI
SLC NO
SLD NO
SLO NO
SLU terreno A1 NO
SLU terreno A2 NO
SLU terreno G NO
Combinazione caratteristica (rara) NO *si veda nota
7
Combinazione frequente NO *si veda nota
Combinazione quasi permanente (SLE) NO *si veda nota
SLA (accidentale quale incendio) NO

*: in fase preliminare sono state eseguite alcune verifiche in condizioni di esercizio (SLE) dei singoli componenti
strutturali. In base alla geometria dei profili utilizzati e in particolare in funzione del loro beneficio plastico
(rapporto tra Wp e Wel) da tali analisi preliminari è risultato che le verifiche in condizioni ultime sono le più
vincolati ai fini del dimensionamento delle singole parti strutturali. Per tale motivo non sono state eseguite le
verifiche dettagliate in combinazione SLE (Combinazione caratteristica, frequente e quasi permanente).

La verifica della sicurezza degli elementi strutturali avviene con i metodi della scienza delle costruzioni. L’analisi
strutturale è condotta con il metodo degli spostamenti per la valutazione dello stato tensodeformativo indotto da
carichi statici. L’analisi strutturale è condotta con il metodo dell’analisi modale e dello spettro di risposta in
termini di accelerazione per la valutazione dello stato tensodeformativo indotto da carichi dinamici (tra cui quelli
di tipo sismico).
L’analisi strutturale viene effettuata con il metodo degli elementi finiti. Il metodo sopraindicato si basa sulla
schematizzazione della struttura in elementi connessi solo in corrispondenza di un numero prefissato di punti
denominati nodi. I nodi sono definiti dalle tre coordinate cartesiane in un sistema di riferimento globale. Le
incognite del problema (nell’ambito del metodo degli spostamenti) sono le componenti di spostamento dei nodi
riferite al sistema di riferimento globale (traslazioni secondo X, Y, Z, rotazioni attorno X, Y, Z). La soluzione del
problema si ottiene con un sistema di equazioni algebriche lineari i cui termini noti sono costituiti dai carichi
agenti sulla struttura opportunamente concentrati ai nodi:

K*u=F dove K = matrice di rigidezza


u = vettore spostamenti nodali
F = vettore forze nodali

Dagli spostamenti ottenuti con la risoluzione del sistema vengono quindi dedotte le sollecitazioni e/o le tensioni
di ogni elemento, riferite generalmente ad una terna locale all’elemento stesso.
Il sistema di riferimento utilizzato è costituito da una terna cartesiana destrorsa XYZ. Si assume l’asse Z verticale
ed orientato verso l'alto.

Modello strutturale realizzato con:


nodi 1420
elementi D2 (per aste, travi, pilastri…) 1691
elementi D3 (per pareti, platee, gusci…) 360
elementi solaio 0
elementi solidi 0

Informazioni generali sull’elaborazione e giudizio motivato di accettabilità dei risultati.


Il programma prevede una serie di controlli automatici (check) che consentono l’individuazione di errori di
modellazione. Al termine dell’analisi un controllo automatico identifica la presenza di spostamenti o
rotazioni abnormi. Si può pertanto asserire che l’ elaborazione sia corretta e completa. I risultati delle
elaborazioni sono stati sottoposti a controlli che ne comprovano l’attendibilità. Tale valutazione ha
compreso il confronto con i risultati di semplici calcoli, eseguiti con metodi tradizionali e adottati, anche in
fase di primo proporzionamento della struttura. Inoltre, sulla base di considerazioni riguardanti gli stati
tensionali e deformativi determinati, si è valutata la validità delle scelte operate in sede di
schematizzazione e di modellazione della struttura e delle azioni.

8
3 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Le norme ed i documenti assunti quale riferimento per la progettazione strutturale vengono indicati nel seguito.

Progettazione Strutturale
Criteri Generali di progettazione strutturale EN 1990
Progetto-verifica degli elementi
Progetto acciaio EN 1993-1-1:2005
Azione sismica
Norma applicata per l’ azione sismica EN 1998-1:2004
Azione della neve
Norma applicata per l'azione della neve CIRSOC 104-2005
Azione del vento
Norma applicata per l'azione del vento CIRSOC 102-2005

9
4 CARATTERISTICHE MATERIALI UTILIZZATI

Ai fini della modellazione sono stati impiegati i seguenti tipi di materiale:

2 materiale tipo acciaio

I materiali utilizzati nella modellazione sono individuati da una sigla identificativa ed un codice numerico (gli elementi strutturali richiamano
quest’ultimo nella propria descrizione). Per ogni materiale vengono riportati in tabella i seguenti dati:

Young modulo di elasticità normale


Poisson coefficiente di contrazione trasversale
G modulo di elasticità tangenziale
Gamma peso specifico
Alfa coefficiente di dilatazione termica

I dati soprariportati vengono utilizzati per la modellazione dello schema statico e per la determinazione dei carichi inerziali e termici. In relazione
al tipo di materiale vengono riportati inoltre:

2 acciaio
Ft tensione di rottura a trazione
Fy tensione di snervamento
Fd resistenza di calcolo
Fdt resistenza di calcolo per spess. t>40 mm
Sadm tensione ammissibile
Sadmt tensione ammissibile per spess. t>40 mm

Vengono inoltre riportate le tabelle conteneti il riassunto delle nformazioni assegnate nei criteri di progetto in uso.

Id Tipo / Note Young Poisson G Gamma Alfa


daN/cm2 daN/cm2 daN/cm2 daN/cm3
12 acciaio Fe510 - S355 2.100e+06 0.30 8.077e+05 7.80e-03 1.20e-05
ft 5100.0
fy 3550.0
fd 3550.0
fdt 3150.0
sadm 2400.0
sadmt 2100.0

10
5 MODELLAZIONE DELLE SEZIONI
Il programma consente l’uso di sezioni diverse. Sono previsti i seguenti tipi di sezione:

1 sezione di tipo generico


2 profilati semplici
3 profilati accoppiati e speciali

Le sezioni utilizzate nella modellazione sono individuate da una sigla identificativa ed un codice numerico (gli elementi strutturali richiamano
quest’ultimo nella propria descrizione). Per ogni sezione vengono riportati in tabella i seguenti dati:
Area area della sezione
A V2 area della sezione/fattore di taglio (per il taglio in direzione 2)
A V3 area della sezione/fattore di taglio (per il taglio in direzione 3)
Jt fattore torsionale di rigidezza
J2-2 momento d'inerzia della sezione riferito all’asse 2
J3-3 momento d'inerzia della sezione riferito all’asse 3
W2-2 modulo di resistenza della sezione riferito all’asse 2
W3-3 modulo di resistenza della sezione riferito all’asse 3
Wp2-2 modulo di resistenza plastico della sezione riferito all’asse 2
Wp3-3 modulo di resistenza plastico della sezione riferito all’asse 3

I dati sopra riportati vengono utilizzati per la determinazione dei carichi inerziali e per la definizione delle rigidezze degli elementi strutturali;
qualora il valore di Area V2 (e/o Area V3) sia nullo la deformabilità per taglio V2 (e/o V3) è trascurata. La valutazione delle caratteristiche
inerziali delle sezioni è condotta nel riferimento 2-3 dell’elemento.

rettangolare aT a T rovescia a T di colmo aL a L specchiata

a L specchiata a L rovescia a L di colmo a doppio T a quattro specchiata a quattro


rovescia

aU aC a croce circolare rettangolare cava circolare cava

Id Tipo Area A V2 A V3 Jt J 2-2 J 3-3 W 2-2 W 3-3 Wp 2-2 Wp 3-3


cm2 cm2 cm2 cm4 cm4 cm4 cm3 cm3 cm3 cm3
Trave
3 sezione Q120x2.0 Longitudinale 9.14 0.0 0.0 327.15 208.77 208.77 34.80 34.80 40.01 40.01
T300-001
4 Rettangolare: b=1.00 h =1.00 Link Rigido 1.00 0.83 0.83 0.14 0.08 0.08 0.17 0.17 0.25 0.25
Bracci
Omega
5 sezione OMG50x30x16x1.8 2.70 0.0 0.0 0.25 6.26 8.93 2.14 3.53 3.85 4.40
Interni T400-
211
Bracci a "C"
6 sezione C50x44x1.8 esterni T400- 2.62 0.0 0.0 0.60 6.67 11.24 2.53 4.50 3.73 5.13
212
10 TUBO 48.3x3.2 Pistone 4.53 0.0 0.0 23.17 11.59 11.59 4.80 4.80 6.52 6.52
Palo STD,
12 sezione C160x80x3.0 EXT, SEP 10.19 0.0 0.0 26.18 86.46 419.28 16.13 52.41 24.92 60.44
T207-036
Palo Mot.
17 sezione C160x100x4.0 16.51 0.0 0.0 38.28 248.06 675.67 41.83 84.46 57.60 98.64
T207-035

11
6 MODELLAZIONE DELLE AZIONI
I calcoli seguenti, di verifica delle strutture dell’inseguitore solare iTracker_90, sono stati eseguiti con i seguenti valori caratteristici di azioni :

Carichi Caratteristici

Zona Sismica: 1
Ag/g Riferimento = 0.229
Ag/g [SLV - Pver 10%]
Tb= 0.257 sec
Accelerazione Sismica
Tc= 0.771 sec
q=1
Td= 2.516 sec
Fattore di sito s= 1.617

pg= 300 N/m2


Ce=1
Carico Neve  =  ∙ 0.7 ∙ 
∙  ∙ ∙  Ct=1.2
I=0.8
Cs =0.43 (i=35°)

 = ()
v = 42.0 m/s

: i coefficienti di pressione sono

=  ∙ 

Carico Vento stati determinati attraverso specifici


test condotti in galleria del vento (si
veda di seguito)

I valori base del carico della neve (ps, carico della neve per unità di superficie orizzontale) e del carico del vento
(pz, pressione dinamica corrispondente alla velocità di base del vento) sono ricavati rispettivamente dai
Regloamenti CIRSOC 104-2005 e CIRSOC 102-2005.
Il calcolo delle pressioni effettive del vento sugli elementi del tracker è bastato sui risultati di test eseguiti in
galleria del vento e commissionati a I.F.I Hochschule Aachen (rif. LGG02-1_report EN ASCE). I risultati di tali test
(riferiti al tracker in questione) sono contenuti all'interno di un file excel; in esso sono riportati i valori di pressione
agenti sui singoli moduli PV, ottenuti in funzione della pressione dinamica del vento e di alcuni parametri
caratteristici del tracker (altezza, lunghezza, ..).
Per i valori delle pressioni del vento utilizzate ai fini del calcolo strutturale si faccia riferimento alle tabelle
riportate ai paragrafi seguenti, ad es. 8.1 (DOWNFORCE) e 8.2 (UPLIFT).

Sono state realizzate delle analisi numeriche del concentratore tramite modellazione FEM in cui sono state
considerate le seguenti configuarazioni:

- Inseguitore con pannelli in configurazione inclinata: 35°


- Carico Vento tipo DOWNFORCE + Carico Neve + Peso Proprio + Azione Sismica

- Inseguitore con pannelli in configurazione inclinata: 35°


- Carico Vento tipo UPLIFT + Carico Neve + Peso Proprio + Azione Sismica

12
7 RISULTATI ANALISI MODALE
Nella Tabella seguente si riportano frequenze, periodo e massa partecipante per le forme modali più significative.

I risultati delle analisi modali (evidenziate in rosso la prima frequenza flessionale e la prima frequenza torsionale) costituisco dati in input per il
calcolo delle pressioni del vento agenti sui moduli PV.

Modo TIPO Frequenza Periodo Acc. M efficace X % M efficace Y % M efficace Z %


Spettrale xg xg xg
Hz sec g kN kN kN
1 T 0.924 1.083 0.659 1.01e-04 3.52e-04 0.0 0.0 1.57e-04 5.45e-04
2 T 0.984 1.016 0.703 3.85e-06 1.34e-05 0.0 0.0 1.02e-04 3.56e-04
3 T 2.765 0.362 0.926 1.30e-03 4.53e-03 0.0 0.0 1.99e-05 6.93e-05
4 T 2.898 0.345 0.926 6.53e-04 2.27e-03 0.0 0.0 8.68e-06 3.02e-05
5 F 3.604 0.277 0.926 1.86e-03 6.48e-03 0.28 1.0 9.21e-04 3.20e-03
6 F 3.761 0.266 0.926 5.14e-04 1.79e-03 27.21 94.6 5.02e-04 1.75e-03
7 F 3.808 0.263 0.926 8.98e-03 3.12e-02 1.06 3.7 0.01 3.65e-02
8 F 4.082 0.245 0.894 4.18e-03 1.45e-02 0.04 0.1 2.65e-05 9.23e-05
9 F 4.425 0.226 0.844 0.06 0.2 2.32e-03 8.08e-03 0.06 0.2
10 T 4.524 0.221 0.831 0.03 0.1 7.58e-06 2.63e-05 3.10e-03 1.08e-02
11 T 4.733 0.211 0.805 0.01 3.68e-02 1.08e-04 3.75e-04 5.05e-04 1.76e-03
12 F 4.821 0.207 0.795 0.02 7.25e-02 5.42e-03 1.88e-02 1.41e-05 4.91e-05
13 F 5.218 0.192 0.753 0.36 1.3 3.43e-04 1.19e-03 0.18 0.6
14 F 5.551 0.180 0.723 1.69 5.9 1.85e-04 6.45e-04 0.14 0.5
15 F 5.746 0.174 0.707 4.06 14.1 3.74e-04 1.30e-03 0.73 2.5
16 F 6.029 0.166 0.685 0.83 2.9 2.45e-05 8.51e-05 0.08 0.3
17 T 6.141 0.163 0.677 0.39 1.4 1.30e-05 4.52e-05 0.17 0.6
18 T+F 6.271 0.159 0.668 6.52 22.7 7.53e-05 2.62e-04 1.76 6.1
19 F 6.377 0.157 0.661 1.44 5.0 2.93e-05 1.02e-04 0.04 0.2
20 T 6.452 0.155 0.656 0.83 2.9 0.0 0.0 0.30 1.0
21 F 6.601 0.151 0.647 1.54 5.4 1.08e-05 3.77e-05 0.58 2.0
22 T 7.643 0.131 0.592 0.01 4.86e-02 0.0 0.0 0.02 8.40e-02
23 T 7.987 0.125 0.578 0.02 6.66e-02 0.0 0.0 0.01 4.59e-02
24 F 8.004 0.125 0.577 2.14 7.4 2.44e-05 8.48e-05 0.01 4.90e-02
25 T 8.955 0.112 0.542 5.17e-03 1.80e-02 0.0 0.0 0.05 0.2
26 F 9.236 0.108 0.533 2.53 8.8 9.94e-06 3.46e-05 0.01 4.48e-02
27 T 9.357 0.107 0.529 0.13 0.5 0.0 0.0 0.06 0.2
28 F 9.563 0.105 0.523 1.10 3.8 4.02e-05 1.40e-04 2.23 7.8
29 F+T 10.042 0.100 0.510 1.54 5.3 4.81e-06 1.67e-05 1.94 6.8

FORMA MODALE 1

13
FORMA MODALE 2

FORMA MODALE 5

FORMA MODALE 6

14
8 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 1 - VERIFICA TRAVE LONGITUDINALE E PALO
MOTORIZZATO

Configurazione di calcolo 1: Modello Tracker completo caricato con set di pressioni GCMHy che massimizza il
momento torcente in corrispondenza della motorizzazione (LGG02-1_report EN ASCE).
La seguente configurazione di calcolo è stata considerata per la verifica strutturale dei seguenti componenti:

• Palo Motorizzato (Numero Codice: T207-035)


• Trave Longitudinale (Numero Codice: T300-001)
Ai fini delle verifiche sono stati stati considerati agenti sulla struttura i seguenti carichi:
- Peso Proprio
- Azione del Vento (Set di pressioni GCMHy Uplift e Downfoce)
- Azione della Neve
- Azione del Sisma

Le azioni sono state combinate secondo i coefficienti di combinazione (Ψ) previsti dall'eurocodice EN 1990:2002
(A1.2.2).

Nota: ogni area 1,2,3 e 4 in cui sono suddivisi i pannelli PV nello studio IFI (vedi Figura qui nel seguito) viene qui
caricata con la pressione mediata sulla lunghezza totale del tracker a partire dalle varie pressioni presenti su tale
fascia. In tal modo la torsione massima sul tracker rimane la stessa.

8.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE

Set di Pressioni GCMHy: valore medio su ognuna area 1,2,3,4

Figura - Configurazione di Calcolo 1 - Downforce - Vista Laterale

Figura - Configurazione di Calcolo 1 - Downforce - Vista in Sezione

15
Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

8.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Edk CDC=Ed (dinamico SLU) alfa=0.0 (ecc. +)
3 Edk CDC=Ed (dinamico SLU) alfa=0.0 (ecc. -)
4 Edk CDC=Ed (dinamico SLU) alfa=90.00 (ecc. +)
5 Edk CDC=Ed (dinamico SLU) alfa=90.00 (ecc. -)
6 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) DOWNFORCE 4 : QV:var x - Qz - Pres. -0.209
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.167
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.132
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.083
7 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.
La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3 CDC 4 CDC 5 CDC 6 CDC 7


1 1.35 0.0 0.0 0.0 0.0 1.50 0.75
2 1.00 0.0 0.0 0.0 0.0 1.50 0.75
3 1.35 0.0 0.0 0.0 0.0 0.90 1.50
4 1.00 0.0 0.0 0.0 0.0 0.90 1.50
5 1.00 -1.00 0.0 -0.30 0.0 0.0 0.0
6 1.00 -1.00 0.0 0.30 0.0 0.0 0.0
7 1.00 1.00 0.0 -0.30 0.0 0.0 0.0
8 1.00 1.00 0.0 0.30 0.0 0.0 0.0
9 1.00 -1.00 0.0 0.0 -0.30 0.0 0.0
10 1.00 -1.00 0.0 0.0 0.30 0.0 0.0
11 1.00 1.00 0.0 0.0 -0.30 0.0 0.0
12 1.00 1.00 0.0 0.0 0.30 0.0 0.0
13 1.00 0.0 -1.00 -0.30 0.0 0.0 0.0
14 1.00 0.0 -1.00 0.30 0.0 0.0 0.0
15 1.00 0.0 1.00 -0.30 0.0 0.0 0.0
16 1.00 0.0 1.00 0.30 0.0 0.0 0.0
17 1.00 0.0 -1.00 0.0 -0.30 0.0 0.0
18 1.00 0.0 -1.00 0.0 0.30 0.0 0.0
19 1.00 0.0 1.00 0.0 -0.30 0.0 0.0
20 1.00 0.0 1.00 0.0 0.30 0.0 0.0
21 1.00 -0.30 0.0 -1.00 0.0 0.0 0.0
22 1.00 -0.30 0.0 1.00 0.0 0.0 0.0
23 1.00 0.30 0.0 -1.00 0.0 0.0 0.0
24 1.00 0.30 0.0 1.00 0.0 0.0 0.0
25 1.00 0.0 -0.30 -1.00 0.0 0.0 0.0
26 1.00 0.0 -0.30 1.00 0.0 0.0 0.0
27 1.00 0.0 0.30 -1.00 0.0 0.0 0.0
28 1.00 0.0 0.30 1.00 0.0 0.0 0.0
29 1.00 -0.30 0.0 0.0 -1.00 0.0 0.0
30 1.00 -0.30 0.0 0.0 1.00 0.0 0.0
31 1.00 0.30 0.0 0.0 -1.00 0.0 0.0
32 1.00 0.30 0.0 0.0 1.00 0.0 0.0
33 1.00 0.0 -0.30 0.0 -1.00 0.0 0.0
34 1.00 0.0 -0.30 0.0 1.00 0.0 0.0
35 1.00 0.0 0.30 0.0 -1.00 0.0 0.0
36 1.00 0.0 0.30 0.0 1.00 0.0 0.0

16
Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 6 - Carico da Vento - Downforce

Figura - CDC 7 - Carico da Neve

17
8.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Torcente

Figura - Inviluppo Momento Flettente

8.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
18
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

532 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.45 0.45 0.24 1,3,3,0


578 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.16 0.16 0.24 1,3,3,0
633 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.33 0.33 0.24 1,3,3,0
638 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.34 0.34 0.24 1,3,3,0
702 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.38 0.38 0.24 1,3,3,0
703 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.11 0.11 0.24 1,3,3,0
704 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.16 0.17 0.24 1,3,3,0
705 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.14 0.14 0.24 1,3,3,0
706 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.38 0.38 0.24 1,3,3,0
707 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.20 0.20 0.24 1,3,3,0
708 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.36 0.36 0.24 1,3,3,0
709 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
710 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.34 0.34 0.24 1,3,3,0
19
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
713 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
715 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.42 0.42 0.24 1,3,3,0
716 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.36 0.36 0.24 1,3,3,0
719 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.20 0.20 0.24 1,3,3,0
721 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.33 0.33 0.24 1,3,3,0
722 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.16 0.16 0.24 1,3,3,0
723 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.18 0.19 0.24 1,3,3,0
724 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.12 0.12 0.24 1,3,3,0
725 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 6.82e-03 0.10 0.10 0.24 1,3,3,0
726 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 7.88e-03 0.07 0.07 0.24 1,3,3,0
727 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
729 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.10 0.10 0.24 1,3,3,0
730 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.17 0.17 0.24 1,3,3,0
736 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.11 0.11 0.24 1,3,3,0
738 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.17 0.17 0.24 1,3,3,0
739 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.12 0.12 0.24 1,1,1,0
740 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.17 0.17 0.24 1,3,3,0
741 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.11 0.11 0.24 1,3,3,0
742 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.17 0.17 0.24 1,3,3,0
743 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.37e-03 0.05 0.02 0.24 1,3,16,0
744 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.23 0.23 0.24 1,3,3,0
745 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.75e-03 0.10 0.10 0.24 1,3,3,0
746 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 2.70e-03 0.07 0.07 0.24 1,3,3,0
747 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 4.44e-03 0.25 0.25 0.24 1,3,3,0
748 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.20 0.20 0.24 1,3,3,0
749 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.66e-03 0.22 0.22 0.24 1,3,3,0
750 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
751 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.54e-03 0.23 0.23 0.24 1,3,3,0
752 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
753 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.66e-03 0.22 0.22 0.24 1,3,3,0
754 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
755 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.36e-03 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
756 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 2.54e-03 0.25 0.25 0.24 1,3,3,0
757 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.07 0.07 0.24 1,3,3,0
758 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.07 0.07 0.24 1,3,3,0
759 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 6.13e-03 0.25 0.25 0.24 1,3,3,0
760 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.26e-03 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
761 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 4.91e-03 0.22 0.22 0.24 1,3,3,0
762 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.03e-03 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
763 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.03e-03 0.22 0.23 0.24 1,3,3,0
764 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.18e-03 0.21 0.22 0.24 1,3,3,0
765 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 4.91e-03 0.22 0.22 0.24 1,3,3,0
766 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.05e-03 0.21 0.22 0.24 1,3,3,0
767 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.22e-03 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
768 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 8.04e-03 0.25 0.25 0.24 1,3,3,0
769 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.27 0.27 0.24 1,3,3,0
770 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.23 0.23 0.24 1,3,3,0
771 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.19 0.20 0.24 1,3,3,0
772 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.31e-03 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
773 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.18 0.18 0.24 1,3,3,0
774 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.55e-03 0.21 0.21 0.24 1,3,3,0
775 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.19 0.19 0.24 1,3,3,0
776 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.42e-03 0.22 0.22 0.24 1,3,3,0
777 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.18 0.18 0.24 1,3,3,0
778 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.52e-03 0.22 0.22 0.24 1,3,3,0
779 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.17 0.17 0.24 1,3,3,0
780 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.18 0.18 0.24 1,3,3,0
781 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.36 0.36 0.24 1,3,3,0
782 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.19 0.19 0.24 1,3,3,0
783 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.12 0.12 0.24 1,3,3,0
784 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.18 0.18 0.24 1,3,3,0
785 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.12 0.12 0.24 1,3,3,0
786 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.17 0.17 0.24 1,3,3,0
787 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.13 0.13 0.24 1,3,3,0
788 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.18 0.18 0.24 1,3,3,0
789 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.13 0.13 0.24 1,3,3,0
790 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.20 0.20 0.24 1,3,3,0
791 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.24 0.24 0.24 1,3,3,0
792 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.45 0.45 0.24 1,3,3,0
793 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.32 0.32 0.24 1,3,3,0
794 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.43 0.43 0.24 1,3,3,0
798 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.43 0.43 0.24 1,3,3,0
802 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.32 0.32 0.24 1,3,3,0

20
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
806 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.45 0.45 0.24 1,3,3,0
810 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.34 0.34 0.24 1,3,3,0
814 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.43 0.43 0.24 1,3,3,0
818 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.43 0.44 0.24 1,3,3,0
822 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.43 0.44 0.24 1,3,3,0
826 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.42 0.43 0.24 1,3,3,0
827 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.36 0.36 0.24 1,3,3,0
828 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.45 0.45 0.24 1,3,3,0
829 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.43 0.43 0.24 1,3,3,0
830 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.43 0.43 0.24 1,3,3,0
831 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.43 0.44 0.24 1,3,3,0
832 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.42 0.42 0.24 1,3,3,0
833 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.43 0.44 0.24 1,3,3,0
834 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.43 0.43 0.24 1,3,3,0
835 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.42 0.43 0.24 1,3,3,0
836 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.37e-03 0.05 0.02 0.24 1,3,7,0
837 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.23 0.23 0.24 1,3,3,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.24
0.04 0.45 0.45

Pilas. Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

585 ok,ok,ok,nr s=17,m=12 0.03 0.32 0.32 0.71 34,22,22,0


596 ok,ok,ok,nr s=17,m=12 0.03 0.40 0.40 0.99 34,22,22,0

Pilas. V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.71
0.03 0.40 0.40

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

21
Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

22
Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

23
8.2 CASO DI CARICO - UPLIFT

Set di Pressioni GCMHy: valore medio su area 1,2,3,4

Figura - Configurazione di Calcolo 1 - UPLIFT - Vista Laterale

Figura - Configurazione di Calcolo 1 - UPLIFT - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

8.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Edk CDC=Ed (dinamico SLU) alfa=0.0 (ecc. +)
3 Edk CDC=Ed (dinamico SLU) alfa=0.0 (ecc. -)
4 Edk CDC=Ed (dinamico SLU) alfa=90.00 (ecc. +)
5 Edk CDC=Ed (dinamico SLU) alfa=90.00 (ecc. -)
6 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) UPLIFT 4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.150
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.186
2 : QV:var x - Qz - Pres. 0.340
1 : QV:var x - Qz - Pres. 0.380
7 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

24
Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.
La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3 CDC 4 CDC 5 CDC 6 CDC 7


1 1.35 0.0 0.0 0.0 0.0 1.50 0.75
2 1.00 0.0 0.0 0.0 0.0 1.50 0.75
3 1.35 0.0 0.0 0.0 0.0 0.90 1.50
4 1.00 0.0 0.0 0.0 0.0 0.90 1.50
5 1.00 0.0 0.0 0.0 0.0 1.50 0.0
6 1.35 0.0 0.0 0.0 0.0 0.0 1.50
7 1.00 -1.00 0.0 -0.30 0.0 0.0 0.0
8 1.00 -1.00 0.0 0.30 0.0 0.0 0.0
9 1.00 1.00 0.0 -0.30 0.0 0.0 0.0
10 1.00 1.00 0.0 0.30 0.0 0.0 0.0
11 1.00 -1.00 0.0 0.0 -0.30 0.0 0.0
12 1.00 -1.00 0.0 0.0 0.30 0.0 0.0
13 1.00 1.00 0.0 0.0 -0.30 0.0 0.0
14 1.00 1.00 0.0 0.0 0.30 0.0 0.0
15 1.00 0.0 -1.00 -0.30 0.0 0.0 0.0
16 1.00 0.0 -1.00 0.30 0.0 0.0 0.0
17 1.00 0.0 1.00 -0.30 0.0 0.0 0.0
18 1.00 0.0 1.00 0.30 0.0 0.0 0.0
19 1.00 0.0 -1.00 0.0 -0.30 0.0 0.0
20 1.00 0.0 -1.00 0.0 0.30 0.0 0.0
21 1.00 0.0 1.00 0.0 -0.30 0.0 0.0
22 1.00 0.0 1.00 0.0 0.30 0.0 0.0
23 1.00 -0.30 0.0 -1.00 0.0 0.0 0.0
24 1.00 -0.30 0.0 1.00 0.0 0.0 0.0
25 1.00 0.30 0.0 -1.00 0.0 0.0 0.0
26 1.00 0.30 0.0 1.00 0.0 0.0 0.0
27 1.00 0.0 -0.30 -1.00 0.0 0.0 0.0
28 1.00 0.0 -0.30 1.00 0.0 0.0 0.0
29 1.00 0.0 0.30 -1.00 0.0 0.0 0.0
30 1.00 0.0 0.30 1.00 0.0 0.0 0.0
31 1.00 -0.30 0.0 0.0 -1.00 0.0 0.0
32 1.00 -0.30 0.0 0.0 1.00 0.0 0.0
33 1.00 0.30 0.0 0.0 -1.00 0.0 0.0
34 1.00 0.30 0.0 0.0 1.00 0.0 0.0
35 1.00 0.0 -0.30 0.0 -1.00 0.0 0.0
36 1.00 0.0 -0.30 0.0 1.00 0.0 0.0
37 1.00 0.0 0.30 0.0 -1.00 0.0 0.0
38 1.00 0.0 0.30 0.0 1.00 0.0 0.0

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

25
Figura - CDC 6 - Carico da Vento - Uplift

Figura - CDC 7 - Carico da Neve

8.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Torcente


26
Figura - Inviluppo Momento Flettente

8.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate

27
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
BetaxL B22xL B33xL lunghezze libere di inflessione (se indicato riferiti al piano di normale 22 o 33 rispettivamente)
Snellezza Snel22 Snel33 valori di snellezza (se indicato riferiti al piano di normale 22 o 33 rispettivamente)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

532 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.36 0.36 0.24 6,6,6,0


578 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.12 0.12 0.24 6,6,6,0
633 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.26 0.26 0.24 6,6,6,0
638 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.27 0.27 0.24 6,6,6,0
702 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.30 0.30 0.24 6,6,6,0
703 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.09 0.09 0.24 6,6,6,0
704 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.13 0.13 0.24 6,6,6,0
705 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.11 0.11 0.24 6,6,6,0
706 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.30 0.30 0.24 6,6,6,0
707 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.16 0.16 0.24 6,6,6,0
708 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.28 0.28 0.24 6,6,6,0
709 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.16 0.16 0.24 6,6,6,0
710 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.28 0.28 0.24 6,6,6,0
713 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.16 0.16 0.24 6,6,6,0
715 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
716 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.28 0.28 0.24 6,6,6,0
719 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.16 0.16 0.24 6,6,6,0
721 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.26 0.26 0.24 6,6,6,0
722 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.95e-03 0.12 0.12 0.24 6,6,6,0
723 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.15 0.15 0.24 6,6,6,0
724 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.10 0.10 0.24 6,6,6,0
725 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 4.63e-03 0.08 0.08 0.24 6,6,6,0
726 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.33e-03 0.05 0.05 0.24 6,6,6,0
727 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.48e-03 0.17 0.17 0.24 6,6,6,0
729 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.08 0.08 0.24 6,6,6,0
730 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
736 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.09 0.09 0.24 6,6,6,0
738 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
739 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.09 0.09 0.24 6,5,6,0
740 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.13 0.14 0.24 6,6,6,0
741 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.09 0.09 0.24 6,6,6,0
742 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.13 0.13 0.24 6,6,6,0
743 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.71e-03 0.04 0.02 0.24 6,6,18,0
744 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 8.23e-03 0.18 0.18 0.24 6,6,6,0
745 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 2.63e-03 0.08 0.08 0.24 6,6,6,0
746 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.93e-03 0.05 0.05 0.24 6,6,6,0
747 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.07e-03 0.20 0.20 0.24 6,6,6,0
748 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 7.39e-03 0.16 0.16 0.24 6,6,6,0

28
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
749 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.89e-03 0.18 0.18 0.24 6,6,6,0
750 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 7.17e-03 0.16 0.16 0.24 6,6,6,0
751 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 4.10e-03 0.18 0.18 0.24 1,6,6,0
752 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 7.17e-03 0.16 0.17 0.24 6,6,6,0
753 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.93e-03 0.17 0.18 0.24 6,6,6,0
754 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 7.23e-03 0.17 0.17 0.24 6,6,6,0
755 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.66e-03 0.17 0.17 0.24 6,6,6,0
756 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.82e-03 0.20 0.20 0.24 6,6,6,0
757 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.03e-03 0.06 0.06 0.24 6,6,6,0
758 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 8.33e-03 0.05 0.05 0.24 6,6,6,0
759 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 4.18e-03 0.20 0.20 0.24 6,6,6,0
760 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.03e-03 0.16 0.16 0.24 1,6,6,0
761 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.37e-03 0.18 0.18 0.24 6,6,6,0
762 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 8.54e-04 0.17 0.17 0.24 1,6,6,0
763 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.32e-03 0.18 0.18 0.24 6,6,6,0
764 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.96e-03 0.17 0.17 0.24 1,6,6,0
765 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.33e-03 0.17 0.18 0.24 6,6,6,0
766 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 8.39e-04 0.17 0.17 0.24 5,6,6,0
767 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.59e-03 0.17 0.17 0.24 6,6,6,0
768 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 5.43e-03 0.20 0.20 0.24 6,6,6,0
769 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.21 0.21 0.24 6,6,6,0
770 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.18 0.18 0.24 6,6,6,0
771 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.15 0.16 0.24 6,6,6,0
772 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 6.27e-03 0.16 0.16 0.24 6,6,6,0
773 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.77e-03 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
774 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 6.49e-03 0.17 0.17 0.24 6,6,6,0
775 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.72e-03 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
776 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 6.49e-03 0.17 0.17 0.24 6,6,6,0
777 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 9.73e-03 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
778 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 6.43e-03 0.17 0.17 0.24 6,6,6,0
779 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.00e-02 0.13 0.13 0.24 6,6,6,0
780 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
781 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.28 0.28 0.24 6,6,6,0
782 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.15 0.15 0.24 6,6,6,0
783 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.10 0.10 0.24 6,6,6,0
784 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
785 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.10 0.10 0.24 6,6,6,0
786 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
787 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.10 0.10 0.24 6,6,6,0
788 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.14 0.14 0.24 6,6,6,0
789 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.01 0.10 0.10 0.24 6,6,6,0
790 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.16 0.16 0.24 6,6,6,0
791 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.19 0.19 0.24 6,6,6,0
792 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.36 0.36 0.24 6,6,6,0
793 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.25 0.25 0.24 6,6,6,0
794 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
798 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
802 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.25 0.25 0.24 6,6,6,0
806 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.36 0.36 0.24 6,6,6,0
810 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.27 0.27 0.24 6,6,6,0
814 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
818 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
822 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
826 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
827 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.28 0.28 0.24 6,6,6,0
828 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.36 0.36 0.24 6,6,6,0
829 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
830 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
831 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
832 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
833 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
834 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
835 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.34 0.34 0.24 6,6,6,0
836 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 3.71e-03 0.04 0.02 0.24 6,6,9,0
837 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.18 0.18 0.24 6,6,6,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.24
0.03 0.36 0.36

29
Pilas. Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

585 ok,ok,ok,nr s=17,m=12 0.05 0.38 0.42 0.71 2,1,1,0


596 ok,ok,ok,nr s=17,m=12 0.03 0.56 0.40 0.99 36,2,24,0

Pilas. V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.71
0.05 0.56 0.42

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

30
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

31
9 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 2 - VERIFICA TRAVE LONGITUDINALE (SPAN
ULTIMO)

Configurazione di calcolo 2: Modello Tracker semplificato con trave longitudinale di lunghezza pari a span ultimo
incastrata alle estremità caricata con set di pressioni GCN - Red Zone riferito a span ultimo.

La seguente configurazione di calcolo è stata considerata per la verifica strutturale dei seguenti componenti:

• Trave Longitudinale (Numero Codice: T300-001)

Ai fini delle verifiche sono stati stati considerati agenti sulla struttura i seguenti carichi:
- Peso Proprio
- Azione del Vento (Set di pressioni GCN Uplift e Downfoce)
- Azione della Neve

Le azioni sono state combinate secondo i coefficienti di combinazione (Ψ) previsti dall'eurocodice EN 1990:2002
(A1.2.2).

9.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE

Set di Pressioni GCN Red Zone

Span Ultimo: 5566mm

Figura - Configurazione di Calcolo 2 - Downforce - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM la Configurazione di calcolo 2 è stata modellata come schema statico di trave incastrata alle
estremità e soggetta a set di pressioni GCN Red Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 2 - Downforce - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

32
Figura - Configurazione di Calcolo 2 - DOWNFORCE - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

9.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) DOWNFORCE 4 : QV:var x - Qz - Pres. -1.30 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.98 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.81 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.52 Red Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50

33
Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Downforce

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

34
9.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Torcente

Figura - Inviluppo Momento Flettente

9.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
35
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

2 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.10 0.63 1,1,0,0


65 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.29 0.29 0.31 1,1,1,0
88 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.10 0.63 1,1,0,0
96 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 2.13e-03 0.31 0.31 0.31 1,1,1,0
118 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.31 0.31 0.31 1,1,1,0
136 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.07 0.41 1,1,0,0
141 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.07 0.47 1,1,0,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.31
0.10 0.63 0.31

36
Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

37
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

38
9.2 CASO DI CARICO - UPLIFT

Set di Pressioni GCN Red Zone

Span Ultimo: 5566mm

Figura - Configurazione di Calcolo 2 - Uplift - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM la Configurazione di calcolo 2 è stata modellata come schema statico di trave incastrata alle
estremità e soggetta a set di pressioni GCN Red Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 2 - Uplift - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

Figura - Configurazione di Calcolo 2 - UPLIFT - Vista in Sezione

39
Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

9.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) UPLIFT 4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.72 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.66 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. 1.31 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 1.45 Red Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50
5 1.00 1.50 0.0
6 1.35 0.0 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

40
Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Uplift

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

9.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Torcente


41
Figura - Inviluppo Momento Flettente

9.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate

42
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

2 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.09 0.55 0.55 0.31 5,5,5,0


65 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.25 0.08 0.31 5,5,6,0
88 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.09 0.54 0.54 0.31 5,5,5,0
96 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 1.85e-03 0.27 0.09 0.31 5,5,6,0
118 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.26 0.09 0.31 5,5,6,0
136 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.06 0.35 0.35 0.31 5,5,5,0
141 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.06 0.41 0.41 0.31 5,5,5,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.31
0.09 0.55 0.55

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

43
Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

44
Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

45
10 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 3 - VERIFICA TRAVE LONGITUDINALE (SPAN STD)

Configurazione di calcolo 3: Modello Tracker semplificato con trave longitudinale di lunghezza pari a span
Standard incastrata alle estremità e caricata con set di pressioni GCN - Red Zone e GCN - Yellow Zone

La seguente configurazione di calcolo è stata considerata per la verifica strutturale dei seguenti componenti:

• Trave Longitudinale (Numero Codice: T300-001)

Ai fini delle verifiche sono stati stati considerati agenti sulla struttura i seguenti carichi:
- Peso Proprio
- Azione del Vento (Set di pressioni GCN Uplift e Downfoce)
- Azione della Neve

Le azioni sono state combinate secondo i coefficienti di combinazione (Ψ) previsti dall'eurocodice EN 1990:2002
(A1.2.2).

10.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE

Set di Pressioni GCN Red Zone


Set di Pressioni GCN Green Zone

Span STD: 7590mm

Figura - Configurazione di Calcolo 3 - Downforce - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM la Configurazione di calcolo 3 è stata modellata come schema statico di trave incastrata alle
estremità e soggetta a set di pressioni GCN Red Zone e GCN Yellow Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 3 - Downforce - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

46
Figura - Configurazione di Calcolo 3 - DOWNFORCE - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

10.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) DOWNFORCE 4 : QV:var x - Qz - Pres. -0.39 Yellow Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.38 Yellow Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.32 Yellow Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.22 Yellow Zone
4 : QV:var x - Qz - Pres. -1.24 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.98 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.78 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.49 Red Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE D3 : 1 Azione : QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50

47
Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Downforce

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

48
10.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Torcente

Figura - Inviluppo Momento Flettente

10.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X

49
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

8 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.04 0.26 1,1,0,0


18 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.06 0.62 1,1,0,0
53 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.08 0.72 1,1,0,0
86 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.26 0.26 0.18 1,1,1,0
121 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 7.37e-03 0.32 0.32 0.18 1,1,1,0
139 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.25 0.25 0.18 1,1,1,0
142 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 8.92e-03 0.32 0.32 0.18 1,1,1,0
157 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.05 0.29 1,1,0,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.18
0.08 0.72 0.32

50
Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

51
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

52
10.2 CASO DI CARICO - UPLIFT

Set di Pressioni GCN Red Zone


Set di Pressioni GCN Yellow Zone

Span STD: 7590mm

Figura - Configurazione di Calcolo 3 - Uplift - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM la Configurazione di calcolo 3 è stata modellata come schema statico di trave incastrata alle
estremità e soggetta a set di pressioni GCN Red Zone e GCN Yellow Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 3 - Uplift - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

Figura - Configurazione di Calcolo 3 - UPLIFT - Vista in Sezione

53
Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

10.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) UPLIFT 4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.32 Yellow Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.36 Yellow Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. 0.63 Yellow Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 0.68 Yellow Zone
4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.69 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.57 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. 1.24 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 1.34 Red Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50
5 1.00 1.50 0.0
6 1.35 0.0 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

54
Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Uplift

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

10.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Torcente


55
Figura - Inviluppo Momento Flettente

10.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate

56
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

8 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.03 0.20 0.20 0.18 5,5,5,0


18 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.05 0.49 0.49 0.18 5,5,5,0
53 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.07 0.58 0.58 0.18 5,5,5,0
86 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.21 0.13 0.18 5,5,6,0
121 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 6.21e-03 0.26 0.18 0.18 5,5,6,0
139 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.02 0.20 0.14 0.18 5,5,6,0
142 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 7.53e-03 0.26 0.18 0.18 5,5,6,0
157 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.04 0.23 0.23 0.18 5,5,5,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.18
0.07 0.58 0.58

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati
57
Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

58
Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

59
11 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 4 - VERIFICA TRAVE LONGITUDINALE
(CANTILEVER)

Configurazione di calcolo 4: Modello Tracker semplificato con trave longitudinale schematizzata come mensola
incastrata all'estremità di lunghezza pari a cantilever e caricata con set di pressioni GCM-Cant - Red Zone "Perimeter-
2 and interior rows".

a seguente configurazione di calcolo è stata considerata per la verifica strutturale dei seguenti componenti:

• Trave Longitudinale (Numero Codice: T300-001)

Ai fini delle verifiche sono stati stati considerati agenti sulla struttura i seguenti carichi:
- Peso Proprio
- Azione del Vento (Set di pressioni GCM-Cant - Red Zone Uplift e Downfoce)
- Azione della Neve

Le azioni sono state combinate secondo i coefficienti di combinazione (Ψ) previsti dall'eurocodice EN 1990:2002
(A1.2.2).

11.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE

Set di Pressioni GCM-Cant - Red Zone

Cantilever: 2226mm

Figura - Configurazione di Calcolo 4 - Downforce - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM la Configurazione di calcolo 4 è stata modellata come schema statico di trave a mensola
incastrata all'estremità e soggetta a set di pressioni GCM-Cant - Red Zone.

60
Figura - Configurazione di Calcolo 4 - Downforce - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

Figura - Configurazione di Calcolo 4 - DOWNFORCE - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

11.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) DOWNFORCE 4 : QV:var x - Qz - Pres. -1.60 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -1.04 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -1.01 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.63 Red Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
61
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Downforce

62
Figura - CDC 3 - Carico da Neve

11.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Torcente

Figura - Inviluppo Momento Flettente


63
11.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati

64
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

4 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.02 0.14 1,1,0,0


10 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.10 0.71 1,1,0,0
13 ok,ok,ok,nr s=3,m=12 0.06 0.57 0.57 0.78 1,1,1,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.78
0.10 0.71 0.57

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

65
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

11.2 CASO DI CARICO - UPLIFT

Set di Pressioni GCM-Cant - Red Zone

Cantilever: 2226mm

Figura - Configurazione di Calcolo 4 - Uplift - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM la Configurazione di calcolo 4 è stata modellata come schema statico di trave a mensola
incastrata all'estremità e soggetta a set di pressioni GCM-Cant - Red Zone.

66
Figura - Configurazione di Calcolo 4 - Uplift - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

Figura - Configurazione di Calcolo 4 - UPLIFT- Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

11.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) UPLIFT 4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.56 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.78 Red Zone
2: QV:var x - Qz - Pres. 1.33 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 2.08 Red Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.

67
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50
5 1.00 1.50 0.0
6 1.35 0.0 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Uplift

68
Figura - CDC 3 - Carico da Neve

11.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Torcente

Figura - Inviluppo Momento Flettente


69
11.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati

70
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 Rif. cmb

4 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.02 0.12 5,5,0,0


10 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.09 0.62 5,5,0,0
13 ok,ok,nr,nr s=3,m=12 0.05 0.49 5,5,0,0

Trave V5.4.6 V5.4.9


0.09 0.62

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

71
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

72
12 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 5 - VERIFICA PALO STANDARD

Configurazione di calcolo 5: Modello Tracker semplificato utilizzato per la verifica del palo standard caricato con
set di pressioni GCN - Yellow Zone.

La seguente configurazione di calcolo è stata considerata per la verifica strutturale dei seguenti componenti:

• Palo Standard (Numero Codice: T207-036)

Ai fini delle verifiche sono stati stati considerati agenti sulla struttura i seguenti carichi:
- Peso Proprio
- Azione del Vento (Set di pressioni GCN - Yellow Zone Uplift e Downfoce)
- Azione della Neve

Le azioni sono state combinate secondo i coefficienti di combinazione (Ψ) previsti dall'eurocodice EN 1990:2002
(A1.2.2).

12.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE

Set di Pressioni GCN- Yellow Zone

Span STD: 7590mm


Figura - Configurazione di Calcolo 5 - Downforce - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM è stato considerato un modello del Tracker semplificato caricato con set di pressioni GCN -
Yellow Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 5 - Downforce - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

73
Figura - Configurazione di Calcolo 5 - DOWNFORCE - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

12.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) DOWNFORCE 4 : QV:var x - Qz - Pres. -0.39 Yellow Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.38 Yellow Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.32 Yellow Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.22 Yellow Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50

74
Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Downforce

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

75
12.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Flettente 3-3

Figura - Inviluppo Momento Flettente 2-2

Figura - Inviluppo Sforzo Normale


76
12.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati

77
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Pilas. Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

245 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.02 0.20 0.24 0.40 1,1,1,0

Pilas. V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.40
0.02 0.20 0.24

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

78
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

79
12.2 CASO DI CARICO - UPLIFT

Set di Pressioni GCN- Yellow Zone

Span STD: 7590mm

Figura - Configurazione di Calcolo 5 - Uplift - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM è stato considerato un modello del Tracker semplificato caricato con set di pressioni GCN -
Yellow Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 5 - Uplift - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

Figura - Configurazione di Calcolo 5 - UPLIFT - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

80
12.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) UPLIFT 4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.32 Yellow Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.36 Yellow Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. 0.63 Yellow Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 0.68 Yellow Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50
5 1.00 1.50 0.0
6 1.35 0.0 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Uplift

81
Figura - CDC 3 - Carico da Neve

12.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Flettente 3-3

Figura - Inviluppo Momento Flettente 2-2


82
Figura - Inviluppo Sforzo Normale

12.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no

83
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Pilas. Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

245 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.10 0.86 0.05 0.40 2,5,6,0

Pilas. V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.40
0.10 0.86 0.05

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

84
Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

85
Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

86
13 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 6 - VERIFICA PALO ESTERNO E PENULTIMO

Configurazione di calcolo 6: Modello Tracker semplificato utilizzato per la verifica del palo esterno e palo
penultimo caricato con set di pressioni GCN - Yellow Zone e GCN - Red Zone.
Per ciascun caso di carico considerato (Downforce e Uplift) le verifiche sui componenti strutturali sono state
eseguite considerando sia il cantilever di lunghezza massima che il cantilever di lunghezza minima.

La seguente configurazione di calcolo è stata considerata per la verifica strutturale dei seguenti componenti:

• Palo Esterno (Numero Codice: T207-036)


• Palo Penultimo (Numero Codice: T207-036)

Ai fini delle verifiche sono stati stati considerati agenti sulla struttura i seguenti carichi:
- Peso Proprio
- Azione del Vento (Set di pressioni GCN - Yellow Zone, GCN - Red Zone Uplift e Downfoce)
- Azione della Neve

Le azioni sono state combinate secondo i coefficienti di combinazione (Ψ) previsti dall'eurocodice EN 1990:2002
(A1.2.2).

13.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE - Cantilever L=2226mm

Set di Pressioni GCN- Red Zone

Set di Pressioni GCN- Yellow Zone

Span Penultimo: 7590mm Span Ultimo: 5566mm Cantilever:2226mm

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - Downforce - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM è stato considerato un modello del Tracker semplificato caricato con set di pressioni GCN -
Yellow Zone e GCN - Red Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - Downforce - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM
87
Figura - Configurazione di Calcolo 6 - DOWNFORCE - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

13.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) DOWNFORCE 4 : QV:var x - Qz - Pres. -1.24 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.98 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.78 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.49 Red Zone
4 : QV:var x - Qz - Pres. -0.39 Yellow Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.38 Yellow Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.32 Yellow Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.22 Yellow Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50

88
Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Downforce

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

89
13.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Flettente 3-3

Figura - Inviluppo Momento Flettente 2-2

Figura - Inviluppo Sforzo Normale


90
13.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati

91
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Pilas. Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

27 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.07 0.59 0.65 0.40 1,1,1,0


31 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.07 0.63 0.69 0.40 2,1,1,0

Pilas. V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.40
0.07 0.63 0.69

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

92
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

93
13.2 CASO DI CARICO - DOWNFORCE - Cantilever L=1822mm

Set di Pressioni GCN- Red Zone

Set di Pressioni GCN- Yellow Zone

Cantilever:1822mm Span Ultimo: 5566mm Span Penultimo: 7590mm

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - Downforce - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM è stato considerato un modello del Tracker semplificato caricato con set di pressioni GCN -
Yellow Zone e GCN - Red Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - Downforce - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - DOWNFORCE - Vista in Sezione

94
Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

13.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) DOWNFORCE 4 : QV:var x - Qz - Pres. -1.24 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.98 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.78 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.49 Red Zone
4 : QV:var x - Qz - Pres. -0.39 Yellow Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.38 Yellow Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. -0.32 Yellow Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.22 Yellow Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

95
Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Downforce

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

13.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Flettente 3-3


96
Figura - Inviluppo Momento Flettente 2-2

Figura - Inviluppo Sforzo Normale

13.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X

97
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Pilas. Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

84 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.07 0.66 0.73 0.40 1,1,1,0


173 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.06 0.58 0.63 0.40 2,1,1,0

Pilas. V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.40
0.07 0.66 0.73

98
Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

99
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3).

100
13.3 CASO DI CARICO - UPLIFT - Cantilever L=2226mm

Set di Pressioni GCN- Red Zone

Set di Pressioni GCN- Yellow Zone

Span Penultimo: 7590mm Span Ultimo: 5566mm Cantilever:2226mm

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - Uplift - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM è stato considerato un modello del Tracker semplificato caricato con set di pressioni GCN -
Yellow Zone e GCN - Red Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - Uplift - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - UPLIFT - Vista in Sezione

101
Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

13.3.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) UPLIFT 4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.69 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.57 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. 1.24 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 1.34 Red Zone
4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.32 Yellow Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.36 Yellow Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. 0.63 Yellow Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 0.68 Yellow Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50
5 1.00 1.50 0.0
6 1.35 0.0 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

102
Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Uplift

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

13.3.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Flettente 3-3


103
Figura - Inviluppo Momento Flettente 2-2

Figura - Inviluppo Sforzo Normale

13.3.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X

104
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Pilas. Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

27 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.08 0.70 0.04 0.40 5,5,6,0


31 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.08 0.67 0.03 0.40 1,5,6,0

Pilas. V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.40
0.08 0.70 0.04

105
Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

106
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

107
13.4 CASO DI CARICO - UPLIFT - Cantilever L=1822mm

Set di Pressioni GCN- Red Zone

Set di Pressioni GCN- Yellow Zone

Cantilever:1822mm Span Ultimo: 5566mm Span Penultimo: 7590mm

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - Uplift - Vista Laterale

Ai fini del calcolo FEM è stato considerato un modello del Tracker semplificato caricato con set di pressioni GCN -
Yellow Zone e GCN - Red Zone.

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - Uplift - Schematizzazione Considerata ai fini del Calcolo FEM

Figura - Configurazione di Calcolo 6 - UPLIFT - Vista in Sezione

108
Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

13.4.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) UPLIFT 4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.69 Red Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.57 Red Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. 1.24 Red Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 1.34 Red Zone
4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.32 Yellow Zone
3 : QV:var x - Qz - Pres. 0.36 Yellow Zone
2 : QV:var x - Qz - Pres. 0.63 Yellow Zone
1 : QV:var x - Qz - Pres. 0.68 Yellow Zone
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50
5 1.00 1.50 0.0
6 1.35 0.0 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

109
Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Uplift

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

13.4.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Flettente 3-3


110
Figura - Inviluppo Momento Flettente 2-2

Figura - Inviluppo Sforzo Normale

13.4.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X

111
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Pilas. Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

84 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.09 0.76 0.04 0.40 5,5,6,0


173 ok,ok,ok,nr s=12,m=12 0.07 0.61 0.02 0.40 1,5,6,0

Pilas. V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.40
0.09 0.76 0.04

112
Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

113
Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3)

114
14 CONFIGURAZIONE DI CALCOLO 7 - VERIFICA BRACCI (SEZIONE OMEGA E "C")

Configurazione di calcolo 7: Modello Tracker completo caricato con set di pressioni GCN (per span 1m) che
massimizza la sollecitazione flessionale sui bracci.
La seguente configurazione di calcolo è stata considerata per la verifica strutturale dei seguenti componenti:

• Bracci ad Omega interni (Numero Codice: T400-211)


• Bracci a "C" esterni (Numero Codice: T400-212)

Ai fini delle verifiche sono stati stati considerati agenti sulla struttura i seguenti carichi:
- Peso Proprio
- Azione del Vento (Set di pressioni GCN Uplift e Downfoce)
- Azione della Neve

Le azioni sono state combinate secondo i coefficienti di combinazione (Ψ) previsti dall'eurocodice EN 1990:2002
(A1.2.2).

Nota: le verifiche dei bracci ad Omega e dei bracci a "C" sono valide anche per i tacker iT36 e iT54 poichè le
pressioni agenti su tali bracci sono uguali per tutte le tipologie di tracker considerati (pressioni relative a red
zone).

14.1 CASO DI CARICO - DOWNFORCE

Set di Pressioni GCN- Red Zone (Span=1m)

Figura - Configurazione di Calcolo 7 - Downforce - Vista Laterale

Figura - Configurazione di Calcolo 7 - DOWNFORCE - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.
115
14.1.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) DOWNFORCE 4 : QV:var x - Qz - Pres. -1.62
3 : QV:var x - Qz - Pres. -0.91
2 : QV:var x - Qz - Pres. -1.01
1 : QV:var x - Qz - Pres. -0.67
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.

La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3


1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

116
Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Downforce

Figura - CDC 3 - Carico da Neve

117
14.1.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Flettente 3-3

14.1.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si

118
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

9 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0


11 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
14 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
17 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
26 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
28 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
31 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
34 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
43 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
45 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
48 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
52 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,3,3,0
53 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
62 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
64 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
67 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
70 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
79 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
81 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
83 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 1.68e-05 5.89e-06 0.0 0.92 1,3,1,0
85 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
88 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
97 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
99 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
102 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
105 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
114 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
116 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
119 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
122 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
131 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
133 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
136 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
139 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
148 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
150 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
153 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
156 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
165 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0

119
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
167 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
170 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
173 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
182 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
184 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.71 0.91 1,1,1,0
187 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
190 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
199 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
201 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
204 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
207 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,3,1,0
216 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
218 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
221 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
224 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
233 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
235 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
238 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
241 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
250 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
252 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
255 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
258 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
267 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
269 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
273 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
276 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
285 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
287 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
290 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
293 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
302 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
304 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
307 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
311 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
320 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
322 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
325 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
328 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
337 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
339 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
342 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
345 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
354 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
356 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
359 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
362 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
371 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
373 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
376 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
379 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
388 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
390 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
394 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
397 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
406 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.40 0.91 1,1,1,0
408 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
412 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
415 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
424 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.40 0.91 1,1,1,0
426 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
429 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
432 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
441 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.40 0.91 1,1,1,0
443 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
446 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
449 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,3,1,0
458 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.40 0.91 1,1,1,0
460 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
463 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
467 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
476 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.40 0.91 1,1,1,0
478 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0

120
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
482 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
485 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
494 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.39 0.91 1,1,1,0
497 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
500 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
503 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
512 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.39 0.91 1,1,1,0
515 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
518 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,3,3,0
521 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,3,1,0
530 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.39 0.91 1,1,1,0
533 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
536 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
539 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,1,0
548 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.38 0.91 1,1,1,0
551 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
554 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
557 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
567 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.38 0.91 1,1,1,0
569 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
570 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
573 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
581 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
593 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.37 0.91 1,1,1,0
595 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
601 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
606 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
607 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 0.04 0.29 0.29 0.92 1,1,1,0
609 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 1.68e-05 5.89e-06 6.19e-06 0.92 3,1,1,0
620 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.37 0.91 1,1,1,0
622 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
626 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
630 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
642 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.38 0.91 1,1,1,0
644 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
648 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
651 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
660 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.39 0.91 1,1,1,0
662 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
666 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
669 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
678 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.40 0.91 1,1,1,0
680 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
684 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 1.68e-05 5.89e-06 6.19e-06 0.92 1,3,3,0
688 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 1.68e-05 5.89e-06 0.0 0.92 1,1,3,0
697 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 0.02 0.17 0.17 0.92 1,1,1,0
699 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 0.04 0.29 0.29 0.92 1,1,1,0
728 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 0.02 0.17 0.17 0.92 1,1,1,0
731 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.40 0.91 1,1,1,0
734 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
838 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
841 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
850 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.39 0.91 1,1,1,0
852 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
855 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
858 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
867 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.38 0.91 1,1,1,0
869 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
872 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
875 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
884 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.37 0.91 1,1,1,0
886 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
889 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
892 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
901 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.37 0.91 1,1,1,0
903 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
906 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
909 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
918 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.38 0.91 1,1,1,0
920 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
923 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
926 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
935 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.38 0.91 1,1,1,0

121
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
937 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
940 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
943 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
952 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.39 0.91 1,1,1,0
954 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
957 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
960 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
969 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.39 0.91 1,1,1,0
971 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
974 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,3,3,0
977 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
986 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.39 0.91 1,1,1,0
988 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
991 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
994 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1003 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.40 0.91 1,1,1,0
1005 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
1008 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,3,3,0
1011 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
1020 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.40 0.91 1,1,1,0
1022 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
1025 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1028 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,1,0
1037 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.40 0.91 1,1,1,0
1039 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
1042 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1045 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
1054 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.40 0.91 1,1,1,0
1056 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
1059 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
1062 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
1071 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
1073 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
1076 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
1079 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,1,0
1088 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
1090 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
1093 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1096 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,1,0
1105 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
1107 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
1110 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1113 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1122 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
1124 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
1127 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1130 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1139 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.42 0.91 1,1,1,0
1141 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
1144 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1147 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1156 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
1158 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
1161 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
1164 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,3,1,0
1173 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
1175 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
1178 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1181 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,1,0
1190 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
1192 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
1195 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
1198 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
1207 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
1209 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
1212 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1215 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
1224 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1226 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
1229 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,3,1,0
1232 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
1241 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1243 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0

122
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
1246 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,3,3,0
1249 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1258 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1260 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
1263 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1266 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1275 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1277 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
1280 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,3,3,0
1283 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
1292 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1294 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.71 0.91 1,1,1,0
1297 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1300 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
1309 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1311 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1314 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
1317 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
1326 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1328 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1331 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
1334 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
1343 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1345 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1348 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1351 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1360 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1362 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1365 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1368 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
1377 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1379 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1382 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1385 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0
1394 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1396 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1399 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1402 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
1411 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1413 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1416 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1419 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1428 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1430 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1433 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1436 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,3,1,0
1445 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1447 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1450 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1453 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
1462 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1464 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1467 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
1470 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1479 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1481 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1484 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1487 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
1496 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1498 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1501 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1504 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1513 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1515 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
1518 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1521 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1530 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
1532 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
1535 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,3,3,0
1538 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1547 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
1549 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.69 0.69 0.91 1,1,1,0
1552 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0

123
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
1555 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1564 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.39 0.91 1,1,1,0
1566 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
1569 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1572 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1581 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.36 0.37 0.91 1,1,1,0
1583 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.67 0.67 0.91 1,1,1,0
1586 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1589 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
1598 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.40 0.91 1,1,1,0
1600 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.68 0.68 0.91 1,1,1,0
1603 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1606 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,1,3,0
1615 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.41 0.91 1,1,1,0
1617 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.70 0.70 0.91 1,1,1,0
1620 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1623 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1632 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.42 0.91 1,1,1,0
1634 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
1637 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
1640 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,3,1,0
1649 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.43 0.91 1,1,1,0
1651 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.71 0.71 0.91 1,1,1,0
1654 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
1657 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
1666 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1668 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1671 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,3,3,0
1674 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,3,0
1683 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.44 0.44 0.91 1,1,1,0
1685 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.08 0.72 0.72 0.91 1,1,1,0
1688 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1691 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 3,3,1,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.91
0.08 0.72 0.72

Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

124
Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

Figura - Verifica a Taglio (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a taglio (5.4.6 EC3)

125
Figura - Verifica a instabilità flessionale (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo minore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a instabilità flessionale (5.5 EC3).

126
14.2 CASO DI CARICO - UPLIFT

Set di Pressioni GCN- Red Zone (Span=1m)

Figura - Configurazione di Calcolo 7 - Uplift - Vista Laterale

Figura - Configurazione di Calcolo 7 - UPLIFT - Vista in Sezione

Nella tabella di seguito si riportano i valori di pressione (espressi in kN/m2) ricavati dallo studio in galleria del
vento citato al Cap.6 della presente relazione tecnica.

14.2.1 MODELLAZIONE DELLE AZIONI E DEFINIZIONE DELLE COMBINAZIONI DI CARICO

Sono stati considerati i seguenti casi di carico (CDC):


CDC Tipo Sigla Id Note
1 Ggk CDC=Ggk (peso proprio della struttura)
2 Qvk CDC=Qvk (carico da vento) UPLIFT 4 : QV:var x - Qz - Pres. 0.77
3 : QV:var x - Qz - Pres. 1.06
2 : QV:var x - Qz - Pres. 1.53
1 : QV:var x - Qz - Pres. 1.84
3 Qk CDC=Qk (variabile generico) NEVE QV:var x - Qz - Proiez. -0.129

Il programma combina i diversi tipi di casi di carico (CDC) secondo le regole previste dalla normativa vigente.
Le combinazioni previste sono destinate al controllo di sicurezza della struttura ed alla verifica degli spostamenti e delle sollecitazioni.
La tabella di seguito riporta il peso nella combinazione assunto per ogni caso di carico.

127
Cmb CDC 1 CDC 2 CDC 3
1 1.35 1.50 0.75
2 1.00 1.50 0.75
3 1.35 0.90 1.50
4 1.00 0.90 1.50
5 1.00 1.50 0.0
6 1.35 0.0 1.50

Figura - CDC 1 - Peso Proprio della Struttura

Figura - CDC 2 - Carico da Vento - Uplift

128
Figura - CDC 3 - Carico da Neve

14.2.2 RISULTATI DELLE ANALISI

Figura - Inviluppo Momento Flettente 3-3

14.2.3 VERIFICHE EC3 PER ELEMENTI IN ACCIAIO

Il programma consente la verifica dei seguenti tipi di elementi:


1. aste 2. travi 3. pilastri

L’esito delle verifiche è espresso con un codice come di seguito indicato


Ok: verifica con esito positivo
NV: verifica con esito negativo
Nr: verifica non richiesta.
Per comodità gli elementi vengono raggruppati in tabelle in relazione al tipo.

Ai fini delle verifiche (come da UNI ENV 1993-1-1 edizione Giugno 1994) i tipi elementi differiscono per i seguenti aspetti:

Verifica Aste Travi Pilastri


5.3 Classificazione X X X
5.4.3 Trazione X X X
5.4.4 Compressione X X X
5.4.6 Taglio X X
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale X X
5.5.1 Membrature compresse X X X

129
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale X X
5.5.3 Flessione e trazione assiale X X
5.5.4 Flessione e compressione assiale X X
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, momento e X X
forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in compressione X
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse X X X
5.9.4 Membrature composte da elementi ravvicinati X X X
5.9.5 Membrature in angolari calastrellati posti a croce X X X
5.2.5 Stabilità agli spostamenti laterali X
5.2.6 Stabilità del telaio X

L’ insieme delle verifiche soprariportate è condotto sugli elementi purchè dotati di sezione idonea come da tabella seguente:

Azione SEZIONI GENERICHE PROFILI PROFILI ACCOPPIATI

SEMPLICI
5.3 Classificazione automatica L, doppio T, C, rettangolare Tutti Da profilo semplice
cava, circolare cava
5.3 Classificazione di default 2 Circolare
5.3 Classificazione di default 3 restanti
5.4.3 Trazione si si si
5.4.4 Compressione si si si
5.4.6 Taglio si si si
5.4.9 Flessione,taglio e forza assiale si si si
5.5.1 Membrature compresse si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calstrellate
5.5.2 Instabilità flesso-torsionale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.3 Flessione e trazione assiale doppio T simmetrica doppio T no
5.5.4 Flessione e compressione assiale si si per elementi ravvicinati e a croce o
coppie calastrellate
5.6.7 Resistenza alla instabilità per taglio (taglio, doppio T simmetrica doppio T no
momento e forza assiale)
5.8.3 Angolari quali aste di parete in L L no
compressione
5.9.3 Membrature calastrallelate compresse coppie calastrellate

Le verifiche sono riportate in tabelle con il significato sottoindicato; le verifiche sono espresse dal rapporto tra l’ azione di progetto e la capacità
ultima, pertanto la verifica ha esito positivo per rapporti non superiori all’ unità.

Asta Trave Pilastro numero dell’elemento


Stato codice di verifica per resistenza, stabilità, svergolamento
Note sezione e materiali adottati per l’elemento
V5.4.3/5.4.4 (ASTE) verifica come da punto 5.4.3 e 5.4.4
V5.4.6 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.6
V5.4.9 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.4.9
N M3 M2 V2 V3 T sollecitazioni di interesse per la verifica
V5.5.1 (ASTE) verifica come da punto 5.5.1
V5.5.4 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.4 (esclude il modo flesso-torsionale di cui alla verifica
V5.5.2)
Chi mn coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità pertinente
Rif. cmb combinazioni in cui si sono rispettivamente attinti i valori di verifica più elevati
V5.5.2 (TRAVI E PILASTRI) verifica come da punto 5.5.2 (comprende anche tenso-flessione e presso-flessione
come da 5.5.3 e 5.5.4)
B1-1 x L Beta1-1 x L: interasse tra i ritegni torsionali
Chi LT coefficiente di riduzione (della capacità) per la modalità di instabilità flesso-torsionale

Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb

9 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0


11 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
14 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
17 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
26 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
28 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
31 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
34 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
43 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
45 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
48 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
52 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
53 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
62 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
64 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
130
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
67 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
70 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
79 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
81 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
83 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 1.68e-05 5.89e-06 0.0 0.92 1,1,6,0
85 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
88 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
97 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
99 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
102 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
105 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
114 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
116 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
119 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
122 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
131 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
133 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
136 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
139 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
148 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
150 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
153 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
156 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
165 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
167 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
170 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
173 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
182 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
184 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
187 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
190 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
199 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
201 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
204 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
207 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
216 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
218 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
221 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
224 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
233 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
235 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
238 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
241 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
250 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
252 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.08 0.91 5,5,6,0
255 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
258 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
267 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
269 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.08 0.91 5,5,6,0
273 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
276 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
285 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
287 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.08 0.91 5,5,6,0
290 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
293 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
302 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
304 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.08 0.91 5,5,6,0
307 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
311 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
320 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
322 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.08 0.91 5,5,6,0
325 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
328 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
337 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
339 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.08 0.91 5,5,6,0
342 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
345 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
354 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.77 0.07 0.91 5,5,6,0
356 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.08 0.91 5,5,6,0
359 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
362 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
371 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.77 0.07 0.91 5,5,6,0
373 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.08 0.91 5,5,6,0

131
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
376 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
379 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
388 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.77 0.07 0.91 5,5,6,0
390 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.08 0.91 5,5,6,0
394 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
397 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,1,0
406 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.76 0.07 0.91 5,5,6,0
408 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.08 0.91 5,5,6,0
412 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
415 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
424 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.76 0.07 0.91 5,5,6,0
426 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.08 0.91 5,5,6,0
429 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
432 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
441 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.76 0.07 0.91 5,5,6,0
443 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.08 0.91 5,5,6,0
446 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
449 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
458 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
460 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.08 0.91 5,5,6,0
463 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
467 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,1,0
476 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
478 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.08 0.91 5,5,6,0
482 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
485 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
494 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
497 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.08 0.91 5,5,6,0
500 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
503 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
512 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
515 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.08 0.91 5,5,6,0
518 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
521 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
530 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
533 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.36 0.08 0.91 5,5,6,0
536 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
539 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,1,0
548 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
551 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.36 0.08 0.91 5,5,6,0
554 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
557 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
567 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
569 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
570 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.35 0.08 0.91 5,5,6,0
573 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
581 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
593 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
595 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.35 0.08 0.91 5,5,6,0
601 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
606 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,6,0
607 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 0.02 0.16 0.03 0.92 5,5,6,0
609 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 1.68e-05 5.89e-06 6.19e-06 0.92 6,1,1,0
620 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
622 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.34 0.08 0.91 5,5,6,0
626 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
630 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
642 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
644 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.34 0.08 0.91 5,5,6,0
648 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
651 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
660 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.08 0.91 5,5,6,0
662 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.35 0.08 0.91 5,5,6,0
666 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
669 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
678 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.08 0.91 5,5,6,0
680 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.36 0.08 0.91 5,5,6,0
684 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 1.68e-05 5.89e-06 6.19e-06 0.92 6,6,6,0
688 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 1.68e-05 5.89e-06 0.0 0.92 6,6,1,0
697 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 0.05 0.32 0.04 0.92 5,5,6,0
699 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 0.02 0.16 0.03 0.92 5,5,6,0
728 ok,ok,ok,nr s=6,m=12 0.05 0.32 0.04 0.92 5,5,6,0
731 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.08 0.91 5,5,6,0

132
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
734 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.36 0.08 0.91 5,5,6,0
838 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
841 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
850 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
852 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.35 0.08 0.91 5,5,6,0
855 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
858 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
867 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
869 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.34 0.08 0.91 5,5,6,0
872 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
875 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
884 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
886 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.34 0.08 0.91 5,5,6,0
889 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
892 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
901 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
903 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.35 0.08 0.91 5,5,6,0
906 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
909 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
918 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
920 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.35 0.08 0.91 5,5,6,0
923 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
926 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
935 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
937 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.36 0.08 0.91 5,5,6,0
940 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
943 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
952 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
954 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.36 0.08 0.91 5,5,6,0
957 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
960 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
969 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
971 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.08 0.91 5,5,6,0
974 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
977 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
986 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
988 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.08 0.91 5,5,6,0
991 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
994 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1003 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
1005 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.37 0.08 0.91 5,5,6,0
1008 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1011 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1020 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.76 0.07 0.91 5,5,6,0
1022 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.08 0.91 5,5,6,0
1025 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1028 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1037 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.76 0.07 0.91 5,5,6,0
1039 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.08 0.91 5,5,6,0
1042 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
1045 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1054 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.76 0.07 0.91 5,5,6,0
1056 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.08 0.91 5,5,6,0
1059 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1062 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1071 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.76 0.07 0.91 5,5,6,0
1073 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.08 0.91 5,5,6,0
1076 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
1079 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1088 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.77 0.07 0.91 5,5,6,0
1090 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.08 0.91 5,5,6,0
1093 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
1096 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
1105 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.77 0.07 0.91 5,5,6,0
1107 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.08 0.91 5,5,6,0
1110 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1113 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
1122 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.77 0.07 0.91 5,5,6,0
1124 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.08 0.91 5,5,6,0
1127 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
1130 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1139 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
1141 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.08 0.91 5,5,6,0

133
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
1144 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1147 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
1156 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
1158 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.08 0.91 5,5,6,0
1161 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
1164 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1173 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
1175 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.08 0.91 5,5,6,0
1178 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1181 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,1,0
1190 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
1192 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.08 0.91 5,5,6,0
1195 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1198 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1207 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
1209 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.08 0.91 5,5,6,0
1212 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1215 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1224 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
1226 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
1229 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1232 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1241 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
1243 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
1246 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1249 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1258 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
1260 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
1263 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1266 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
1275 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
1277 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
1280 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1283 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,1,0
1292 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
1294 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
1297 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 3,1,1,0
1300 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1309 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
1311 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1314 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
1317 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1326 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1328 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1331 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1334 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1343 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1345 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1348 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1351 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
1360 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1362 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1365 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1368 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
1377 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1379 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1382 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1385 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
1394 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1396 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1399 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1402 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1411 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1413 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1416 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
1419 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,1,0
1428 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1430 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1433 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1436 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1445 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1447 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1450 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0

134
Trave Stato Note V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn Rif. cmb
1453 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1462 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1464 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1467 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1470 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,3,0
1479 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1481 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1484 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1487 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
1496 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
1498 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
1501 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1504 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,1,0
1513 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
1515 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
1518 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
1521 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
1530 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
1532 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.08 0.91 5,5,6,0
1535 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,6,6,0
1538 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
1547 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.77 0.07 0.91 5,5,6,0
1549 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.39 0.08 0.91 5,5,6,0
1552 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1555 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,1,0
1564 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
1566 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.36 0.08 0.91 5,5,6,0
1569 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,6,6,0
1572 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
1581 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.74 0.07 0.91 5,5,6,0
1583 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.33 0.08 0.91 5,5,6,0
1586 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1589 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
1598 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.75 0.07 0.91 5,5,6,0
1600 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.38 0.08 0.91 5,5,6,0
1603 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1606 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
1615 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.78 0.07 0.91 5,5,6,0
1617 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.40 0.08 0.91 5,5,6,0
1620 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1623 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,6,1,0
1632 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.79 0.07 0.91 5,5,6,0
1634 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.41 0.08 0.91 5,5,6,0
1637 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1640 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,1,6,0
1649 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
1651 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.42 0.08 0.91 5,5,6,0
1654 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 6,1,1,0
1657 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,6,0
1666 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.80 0.07 0.91 5,5,6,0
1668 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1671 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1674 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 1,6,1,0
1683 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.09 0.81 0.07 0.91 5,5,6,0
1685 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 0.04 0.43 0.08 0.91 5,5,6,0
1688 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 6.72e-06 0.91 1,1,1,0
1691 ok,ok,ok,nr s=5,m=12 1.68e-05 6.38e-06 0.0 0.91 6,1,1,0

Trave V5.4.6 V5.4.9 V5.5.4 Chi mn


0.91
0.09 0.81 0.08

135
Figura - Sfruttamento profili [%]

N.B. Essendo i valori di sfruttamento minori del 100%, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano
essere verificati

Figura - Verifica M-V-N (<1)

N.B. Essendo il coefficiente di utilizzo mimore di 1, tutti gli elementi strutturali, oggetto di analisi, risultano essere
verificati a M-V-N (5.4.9 EC3)

136