Sei sulla pagina 1di 27

Rapporto

sui primi dieci


anni di attività
Rapporto
sui primi dieci anni
di attività
//INDICE

Introduzione
4–5

Timeline
6–9

Formazione
10–27

Divulgazione
28–37

Conservazione
38–39

Premio Fondazione
40–41

Laboratorio sperimentale
42–43
Rapporto sui primi 10 anni di attività

//INTRODUZIONE

Come nasce
l’idea di una
Fondazione

Nell’autunno del 1996 Renzo e Milly la sua esperienza professionale.


partecipano alla cerimonia di ricostruzione Da qui l’idea di farlo attraverso una
del Tempio di Ise in Giappone. Secondo la fondazione, iniziando ad accogliere
tradizione Shinto, ogni vent’anni questo studenti “a bottega”, per avvicinarli
tipo di tempio viene demolito e ricostruito alla pratica del mestiere.
identico su un terreno di fronte al sito
precedente, con l’obiettivo di trasferire La seconda ragione fondamentale che
da una generazione all’altra le conoscenze porta alla nascita della Fondazione
tecniche costruttive e le capacità Renzo Piano è la consapevolezza
artigianali. Durante la ricostruzione si di quanto fossero diventate importanti
incontrano tre generazioni: quella che la conservazione e la reperibilità
insegna perché ha compiuto 60 anni, la dei documenti di progetto accumulati
generazione dai 40 ai 60 anni che, avendo in quarant’anni di lavoro, sparsi nei vari
imparato, esegue la nuova costruzione depositi e garage tra Genova e Parigi.
a “regola d’arte” e i giovani di 20 anni È intorno all’anno 2000 che, in occasione
che guardano e imparano. di due grandi mostre a Berlino e Parigi,
si prende coscienza della necessità
È un’esperienza particolarmente di formare un archivio ordinato e
significativa per Renzo, che a meno di un organizzato. Un luogo di memoria, in cui
anno dal suo sessantesimo compleanno, poter condividere la storia dei numerosi
Trasferire esperienza e con qualche senso di colpa per non aver progetti e renderla accessibile a tutti i
Dalla visita in Giappone mai trovato il tempo di insegnare, comincia giovani architetti e agli appassionati
a riflettere su come trasmettere ai giovani di architettura.
per il rituale della
ricostruzione dei templi,
la visione di un luogo dove
insegnare il mestiere
ai più giovani

4 5
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//TIMELINE

Un percorso
lungo un decennio
2004–2014
5

06

09
4

8
07
0

0
20

20

20

20

20

20
La Fondazione Renzo Piano Acquisto di Villa Nave Inizio lavori di Pubblicazione Pubblicazione Pubblicazione
ottiene il riconoscimento giuridico a Genova Vesima ristrutturazione monografia Menil monografia Beyeler monografia Nouméa
dalla Prefettura di Genova mediante di Villa Nave »  pag. 18 »  pag. 18 »  pag. 18
iscrizione al registro delle
Persone Giuridiche

Internship Program
»  pag. 4

Dialogo di Renzo Piano Dialogo di Renzo Piano


con gli studenti della Facoltà con gli studenti del
di Architettura di Genova Politecnico di Milano
»  pag. 14 »  pag. 14

Inaugurazione Villa Nave Adesione alla Artstore


Digital Library

6 7
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

10

12

13

14
11
20

20

20

20

20
Pubblicazione I Edizione Premio Pubblicazione Mostra: FRAGMENTS Pubblicazione
monografia San Francisco Fondazione Renzo Piano monografia The Shard Gagosian Gallery New York, USA monografia Ronchamp
»  pag. 18 »  pag. 34 »  pag. 18 »  pag. 26 »  pag. 18

Dialogo di Renzo Piano con gli


studenti del Politecnico di Torino
»  pag. 14

Festival della Scienza 150 e oltre*


»  pag. 12

Dialogo di Renzo Piano con gli Pubblicazione sito II Edizione Premio Mostra: PEZZO PER PEZZO
studenti della Facoltà di Ingegneria fondazionerenzopiano.org Fondazione Renzo Piano Palazzo della Ragione Padova, Italia
Edile-Architettura dell’Aquila »  pag. 24 »  pag. 34 »  pag. 26
»  pag. 14
Laboratorio Sperimentale Dialogo di Renzo Piano con gli
Festival della Scienza Orizzonti* in Costa Rica studenti dell’Università di Padova
»  pag. 12 »  pag. 36 »  pag. 14

Dialogo di Renzo Piano Festival della Scienza Bellezza*


con gli studenti »  pag. 12
dell’Università di Roma,
Tor Vergata  »  pag. 14 Workshop “Studenti in cantiere”
Columbia, New York
Festival della Scienza »  pag. 16 Notifica disegni dei progetti
Immaginazione*  »  pag. 12 degli anni ’60
»  pag. 30
Workshop
“Studenti in cantiere” Applicazione Apple per aquistare
– Auditorium del Parco, L’Aquila le monografie
– Pathé Foundation, Parigi
»  pag. 16 Festival della Scienza Il tempo*
Primo Open Day
Nuovo logo Fondazione »  pag. 12
by Massimo Vignelli
Dialogo di Renzo Piano con gli
studenti dell’Università IUAV,
Venezia
»  pag. 16

8 9
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE

140
studenti
Internship
per universitari
ospitati
dal 2004
a oggi

La prima borsa annuale da assegnare Si intende così offrire ai futuri architetti


a un giovane architetto è stata la possibilità di colmare la distanza che
istituita nel 1992 in onore di Ermanno troppo spesso separa la conoscenza
Piano, fratello di Renzo e costruttore, accademica e la realtà della professione
scomparso l’anno precedente. Ma non di architetto.
era facile valutare autonomamente gli
studenti: talvolta le scelte non sono La Fondazione Renzo Piano ha portato
state soddisfacenti, e si è quindi deciso avanti questo progetto di formazione
di affidare alle università la selezione. cercando nel corso degli anni di ampliare
Sono iniziati così i primi accordi con le opportunità di apprendimento
scuole di architettura in tutto il mondo. e confronto. La Fondazione
Il programma formativo nasceva dalla accompagna tutti gli studenti almeno
convinzione che la conoscenza si una volta su un cantiere RPBW e offre
possa trasferire non solo attraverso anche ai giovani che lavorano a Parigi
le lezioni accademiche e lo studio, ma un viaggio studio a Genova per visitare
anche con la pratica e il coinvolgimento la sede e i suoi archivi.
diretto su progetti reali. Il principio alla I ragazzi vengono selezionati da una
base è il learning by doing e il modello commissione interna all’università tra gli
di riferimento una versione aggiornata studenti che frequentano il quarto o il
della “bottega” rinascimentale. Ogni quinto anno o hanno da poco ottenuto
studente ha l’opportunità di svolgere la laurea.
un ruolo attivo in ufficio e partecipare Di durata semestrale, gli stage si
alle diverse fasi progettuali su uno o più svolgono presso gli studi di RPBW e
progetti. sono finanziati da una borsa di 10.000
euro erogata dalla Fondazione.

Imparare facendo Università attualmente


convenzionate:
-Harvard Design School,
Cambridge, USA (dal 2001)
d’Architecture Paris-
Malaquais, Parigi, Francia
-Austin University, Texas,
USA (dal 1998 al 2007)
La borsa aiuta i futuri -Rice University School
-Instituto Tecnológico de
Monterrey, Messico
(dal 2008)
-CEPT University,
-Facultad de Diseño, Arte
y Arquitectura, San José,
architetti a colmare la of Architecture, Houston, (dal 2001 al 2014) Ahmedabad, India -Costa Rica (dal 2003 al

distanza tra accademia Texas, USA (dal 1992)


-Faculdade de Arquitetura e
-Scuola Politecnica, Genova,
Italia (dal 2004)
(dal 2009)
-School of Architecture,
2013)

e professione, Urbanismo, Brasilia, Brasile


(dal 1999)
-School of Architecture,
Planning, and Preservation,
Tsinghua University,
Pechino, Cina (dal 2011)
Università con cui è
stata stipulata una
lavorando attivamente -Czech Technical University, Columbia University, NY, convenzione a partire

e visitando i cantieri Praga, Repubblica Ceca


(dal 2000 al 2015)
USA (dal 2008)
-University of Cape Town,
Università convenzionate
in passato:
dal 2015:

-Waterford Institute of Cape Town, Sudafrica Politecnico di Milano, Italia


Technology, Waterford, (dal 2008) -Waterloo University, Ontario,
Irlanda (dal 2000 al 2015) -École Nationale Supérieure Canada (dal 1995 al 1997)

10 11
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE

Gli studenti
a “bottega”
RPBW Genova

ine
zio

ità
rm

rs
ini

te

ive
ta

ta

Un
da

da
settembre 06
febbraio 07
Etien Santiago 01/02 — 31/05 Rice University, School of Architecture Houston, Texas, USA
Christiana Almeida Matos 01/02 — 28/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile

ine
zio

ità
m

febbraio 07
r

rs
ini

te

ive
ta

ta

Un
luglio 07
da

da

febbraio 04
luglio 04 Yoshitaka Kabasawa 01/02 — 31/07 Tokyo Institute of Technology Tokyo, Giappone
Justin Cook 01/02 — 31/07 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA
Gerardo Almaguer 01/02 — 31/07 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico
Philip Vried 01/02 — 31/07 University of Texas at Austin, School of Architecture Texas, USA
Liz Borow 01/02 — 31/04 MIT - Massachusetts Institute of Technology Cambridge, Massachusetts, USA
settembre 07
febbraio 08
settembre 04 Marek Prikryl 01/02 — 28/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca
febbraio 05 Mark Fleming 01/02 — 28/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda
Andrea Gonzalez 01/02 — 28/02 Facultad de Diseño, Arte y Arquitectura San José, Costa Rica
Daniel Koji Miike 01/09 — 28/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile
Colin Bruce 01/09 — 31/05 Rice University, School of Architecture Houston, Texas, USA
Carlos Araya 01/09 — 28/02 Facultad de Diseño, Arte y Arquitectura San José, Costa Rica
febbraio 08
luglio 08
febbraio 05 Maynor Palacio 01/02 — 31/07 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico
luglio 05 William Antozzi 01/02 — 31/07 University of Texas at Austin, School of Architecture Texas, USA
Michelle Petersen 01/02 — 31/07 MIT - Massachusetts Institute of Technology Cambridge, Massachusetts, USA
Zachary Rockett 01/02 — 29/07 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA

settembre 08
settembre 05 febbraio 09
febbraio 06
Sean Cowan 01/09 — 31/05 Rice University, School of Architecture Houston, Texas, USA
Ana Margarita Wang 01/09 — 28/02 Facultad de Diseño, Arte y Arquitectura San José, Costa Rica Suzanne Jubert 01/09 — 15/02 École Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Malaquais Francia
Jaroslav Hulin 01/09 — 28/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca Alice Lette Flores 01/09 — 15/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile
Anna Hoogeboom 01/09 — 28/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda Ed Walsh 01/09 — 15/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda

febbraio 06 febbraio 09
luglio 06 agosto 09
Emily Moore 01/02 — 31/07 University of Texas at Austin, School of Architecture Texas, USA Yoshiki Waterhouse 15/02 — 15/08 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA
Armando Birlain 01/02 — 31/07 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico Danielle Reimers 15/02 — 15/08 University of Cape Town Cape Town, Sudafrica
Matthew Chua 01/02 — 31/07 MIT - Massachusetts Institute of Technology Cambridge, Massachusetts, USA Jessica Kempe 15/02 — 15/08 Technische Universität Dresden Dresda, Germania

12 13
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE Studenti in internship RPBW Genova

ine
zio

ità
rm

rs
ini

te

ive
ta

ta

Un
da

da
settembre 09
febbraio 10
Ines Guzman 01/09 — 15/02 Facultad de Diseño, Arte y Arquitectura San José, Costa Rica
Jan Kalfus 01/09 — 15/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca

ine
Andreas Menier 01/09 — 15/02 École Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Malaquais Francia

zio

ità
rm

rs
ini

te

ive
ta

ta

Un
da

da
settembre 12
febbraio 10 febbraio 13
agosto 10 Giselle Marie Cormier Chaim 03/09 — 08/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile
Suzy Plusquellec 03/09 — 08/02 École Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Malaquais Francia
Oscar Gonzales Martinez 15/02 — 06/08 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico Petra Fiserova 03/09 — 08/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca
Shanshan Qi 15/02 — 06/08 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA Jacopo Irace 03/09 — 08/02 Accademia di Architettura di Mendrisio, Svizzera
Shivang Kiran Shelat 15/02 — 06/08 CEPT University, Faculty of Architecture Ahmedabad, India

febbraio 13
settembre 10 agosto 13
febbraio 11
Tareq Hassen 18/02 — 09/08 University of Cape Town Cape Town, Sudafrica
Claire Szapetowski 01/09 — 12/02 École Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Malaquais Francia Elisa Ludwig 18/02 — 09/08 Technische Universität Dresden Dresda, Germania
Sarka Malosikova 01/09 — 12/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca Smit Modi 18/02 — 09/08 CEPT University, Faculty of Architecture Ahmedabad, India
Larissa Sudbrack 01/09 — 12/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile Sawaya Zeina 18/02 — 09/08 The Académie Libanaise des Beaux-Arts Beirut, Libano

febbraio 11 settembre 13
agosto 11 febbraio 14
Hector Farrera 21/02 — 05/08 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico Clementin Rachet 03/09 — 08/02 École Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Malaquais Francia
Stefan Van Biljon 21/02 — 05/08 University of Cape Town Cape Town, Sudafrica Alexandra Pickerill 03/09 — 08/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda
Yvo Coseriu 21/02 — 05/08 Technische Universität Dresden Dresda, Germania Edward Kerry Joyce 03/09 — 08/02 Rice University, School of Architecture Houston, Texas, USA
Gwokyalay Joy 03/09 — 08/02 Makerere University Kampala, Uganda

settembre 11
febbraio 12 febbraio 14
agosto 14
Melissa Pineda 01/09 — 15/02 Facultad de Diseño, Arte y Arquitectura San José, Costa Rica
Cyril Chabaud 01/09 — 15/02 École Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Malaquais Francia Juan Israel Guzman Alavarad 17/02 — 08/08 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico
Tomas Wozniak 01/09 — 15/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca Christo Van Der Hoven 17/02 — 08/08 University of Cape Town Cape Town, Sudafrica
Ronan Dumphy 01/09 — 15/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda Mariano Ariel Cerone 17/02 — 08/08 Facultad de Arquitectura, Diseño y Urbanismo Buenos Aires, Argentina

febbraio 12 settembre 14
agosto 12 febbraio 15
Matteo Di Crescenzo 20/02 — 04/08 Università degli Studi dell’Aquila, Ingegneria civile, edile - architettura, L’Aquila, Italia Benjamin Ruswick 01/09 — 06/02 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA
Muntaha Sabbir Ahmed 20/02 — 04/08 CEPT University, Faculty of Architecture Ahmedabad, India Vanessa Costalonga 01/09 — 06/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile
Ana Maria Zambrano Garza 20/02 — 04/08 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico Benjamin Duglet 01/09 — 06/02 École Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Malaquais Francia
Boris Hamzeian 20/02 — 04/08 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia Joshua Penk 01/09 — 06/02 Architectural Association School of Architecture Londra, Gran Bretagna

14 15
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE

Gli studenti
a “bottega”
RPBW Parigi

ine
zio

ità
rm

rs
ini

te

ive
ta

ta

Un
da

da
settembre 06
febbraio 07
Joseph Mackey 01/09 — 28/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda
José Vargas-Hidalgo 01/09 — 28/02 Facultad de Diseño, Arte y Arquitectura San José, Costa Rica
ine Jan Stahala 01/09 — 28/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca
Lorenzo Piazza 01/09 — 28/02 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia
zio

ità
r m

rs
ini

te

ive
ta

ta

Un
da

da

febbraio 04
luglio 04 febbraio 07
Aziza Chaouni  01/02 — 31/07 MIT - Massachusetts Institute of Technology Cambridge, Massachusetts, USA
luglio 07
Satoshi Sano  01/02 — 31/07 Waseda University Tokyo, Giappone
Luke Voiland 01/02 — 31/07 MIT - Massachusetts Institute of Technology Cambridge, Massachusetts, USA
Lynn Petermann 01/02 — 31/07 University of Texas at Austin, School of Architecture, Texas, USA
Alejandro Olivier 01/02 — 31/07 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico

settembre 04
febbraio 05 settembre 07
Giulia Carravieri 01/09 — 28/02 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia febbraio 08
Ondrej Doule  01/09 — 28/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca
Adrian King  01/09 — 28/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda Michela Milanese 01/09 — 28/02 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia
Alejandre Rocha da Silvia 01/09 — 28/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile
Joseph Lim  01/09 — 31/05 Rice University School of Architecture Houston, Texas

febbraio 05
luglio 05 febbraio 08
Jelena Pejkovic 01/02 — 29/07 MIT - Massachusetts Institute of Technology Cambridge, Massachusetts, USA luglio 08
Efrain Velez  01/02 — 29/07 University of Texas at Austin, School of Architecture, Texas, USA
Enrique Ramirez Carrasco 01/02 — 29/07 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico Yosuke Kanemaki  01/02 — 31/07 Waseda University Tokyo, Giappone
Cheyne Owens  01/02 — 31/07 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA

settembre 05
febbraio 06 settembre 08
febbraio 09
Simone Andreulli 01/09 — 28/02 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia
Livia Silveira de Mezenes 01/09 — 28/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile Carlos Mena Porras  01/09 — 15 /02 Facultad de Diseño, Arte y Arquitectura San José, Costa Rica
Marc Watabe 01/09 — 31/05 Rice University School of Architecture Houston, Texas Barbara Bencova 01/09 — 15/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca

febbraio 06 febbraio 09
luglio 06 agosto 09
Joseph Cooke 01/02 — 31/07 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda Abhay Panchasara   15/02 — 15/08 CEPT University, Faculty of Architecture Ahmedabad, India
Atsuhiko Amakasu 01/02 — 31/07 Waseda University Tokyo, Giappone Ruben Segovia Jimenez 15/02 — 15/08 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico

16 17
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE Studenti in internship RPBW Parigi

ine
io

ità
rm
z

rs
ini

te

ive
ta

ta

Un
da

da
settembre 09
febbraio 10
Adrian Kelly 01/09 — 15/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda
Rathi Subramanian 01/09 — 31/05 Rice University School of Architecture Houston, Texas

ine
Bruno Alves Campos 01/09 — 15/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile

zio

ità
rm

rs
ini

te

ive
ta

ta

Un
da

da
settembre 12
febbraio 10 febbraio 13
agosto 10 Felipe Espinosa 03/09 — 08/02 Facultad de Diseño, Arte y Arquitectura San José, Costa Rica
Fran Lynch 03/09 — 08/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda
Marc Bolz 15/02 — 06/08 Technische Universität Dresden Dresda, Germania Michael Matthews 03/09 — 08/02 Rice University School of Architecture Houston, Texas
Leigh Salem 15/02 — 06/08 Columbia Un. School of Architecture, Planning and Preservation NY, USA Huang Huaqing 03/09 — 08/02 School of Architecture Tsinghua, University of Bejing, Cina
Robert Richardson 15/02 — 06/08 University of Cape Town Cape Town, Sudafrica

febbraio 13
settembre 10 agosto 13
febbraio 11
Kayla Marie Lim 18/02 — 09/08 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA
Anne Young 01/09 — 12/02 Waterford Institute of Technology Waterford, Irlanda Juan Pablo Azares Gonzalez 18/02 — 09/08 Columbia Un. School of Architecture, Planning and Preservation NY, USA
Ashley Thompson 01/09 — 31/05 Rice University School of Architecture Houston, Texas Andrea Chiabrera 18/02 — 09/08 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia
Elisa Marin 01/09 — 12/02 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia Camilo Adonay Nucamendi Le 18/02 — 09/08 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico
Jeffrey Laboskey 01/09 — 12/02 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA

settembre 13
febbraio 11 febbraio 14
agosto 11
Laura Ribeiro de Toledo Cama 03/09 — 08/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile
Bulbul Vyas 21/02 — 05/08 CEPT University, Faculty of Architecture Ahmedabad, India Matus Pastorok 03/09 — 08/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca
Ben Brady 21/02 — 05/08 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA Fu Junsheng 03/09 — 08/02 School of Architecture Tsinghua, University of Bejing, Cina
Tom MCKeogh 21/02 — 05/08 Columbia Un. School of Architecture, Planning and Preservation NY, USA Hannah Leigh Dulaney 03/09 — 08/02 School of the Art Institute of Chicago Chicago, Illinois, USA
Giovanni Glorialanza 21/02 — 05/08 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia Gabriele Borella 03/09 — 08/02 Politecnico di Milano - Polo di Mantova, Italia

settembre 11 febbraio 14
febbraio 12 agosto 14
Ayla Sauerbronn Gresta 01/09 — 15/02 Faculdade de Arquitetura e Urbanismo Brasilia, Brasile Ingrid Bengston 17/02 — 08/08 ITESM - Inst. Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey Messico
James Leng 01/09 — 15/02 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA Abraham Bendheim 17/02 — 08/08 Columbia Un. School of Architecture, Planning and Preservation NY, USA
Aya Matsumoto 01/09 — 15/02 Rice University School of Architecture Houston, Texas Patel Rutvi 17/02 — 08/08 CEPT University, Faculty of Architecture Ahmedabad, India
Sun Chenguang 01/09 — 15/02 School of Architecture Tsinghua, University of Bejing, Cina Enrico Ginocchio 17/02 — 08/08 Scuola Politecnica di Ingegneria e Architettura Genova, Italia

febbraio 12 settembre 14
agosto 12 febbraio 15
Sophia Chang 20/02 — 04/08 Harvard Design School Cambridge, Massachusetts, USA Kristyna Zamostna 01/09 — 06/02 Czech Technical University Praga, Repubblica Ceca
Thomas Heltzel 20/02 — 04/08 Columbia Un. School of Architecture, Planning and Preservation NY, USA Mingyang Li 01/09 — 06/02 School of Architecture Tsinghua, University of Bejing, Cina
Temba Jauch 20/02 — 04/08 University of Cape Town Cape Town, Sudafrica Matidia Pallini 01/09 — 06/02 Università di Roma – La Sapienza Roma, Italia
Denes Honus 20/02 — 04/08 Technische Universität Dresden, Dresda, Germania Yigit Ergecen 01/09 — 06/02 Rice University School of Architecture Houston, Texas

18 19
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE

Visite e didattica
Un giorno
a Villa Nave

Con l’intenzione di far comprendere La Fondazione organizza programmi e


ai bambini e ai ragazzi il complesso laboratori diversi a seconda delle età.
mestiere dell’architetto e con la speranza Per i bambini delle scuole primarie e
di avvicinare gli studenti universitari a un secondarie la visita si concentra sulla
modo di fare architettura attento “all’arte presentazione del mestiere dell’architetto,
e alla tecnica del costruire”, la Fondazione sulla scoperta dell’archivio e, soprattutto,
Il mestiere VISITATORI
ha previsto varie iniziative, diverse sul laboratorio di modellismo.
spiegato 1259 per fasce di età: conferenze, incontri,
laboratori e visite in archivio.
Per i ragazzi delle superiori e
dell’università la visita in Fondazione è
ai ragazzi
00
12

1110 condotta da un architetto RPBW che


La richieste La prima significativa visita è stata racconta, spesso per esperienza vissuta,
quella degli studenti dell’Università di
di partecipazione la complessa storia di uno o più progetti
00
10

911 Architettura di Genova nel 2008. A oppure espone un tema progettuale a


da parte delle
903
seguito dell’inaugurazione ufficiale della seconda delle richieste dei professori.
scuole sono nuova sede di Villa Nave e del successo Anche il personale della Fondazione
0
80

740
delle prime esperienze di visita, la segue le visite, in particolare nell’archivio,
cresciute negli anni, Fondazione ha cominciato a organizzare la nostra “piccola” mostra di documenti
superando ora un programma di accoglienza per le scuole selezionati, modelli, schizzi e disegni, che
0
60

le 1200 presenze primarie, secondarie e superiori, università


e gruppi di studenti accompagnati dai loro
illustrano il percorso progettuale di Renzo
Piano e RPBW a cominciare dai primi
docenti. lavori degli anni ’60 fino agli ultimi edifici
0
40

277
L’occasione di proporre il primo laboratorio inaugurati.
per i bambini arriva con il Festival della
0

Scienza di Genova del 2009. Le richieste


20

aumentano di anno in anno, passando


50
dalla cinquantina di persone del 2008 alle
oltre 1200 del 2014.
0
08

4
1

1
0

20

20

20

20
20
20

20

20 21
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE

Per il Festival Porte aperte


della Scienza Il primo Open Day
Dal 2009 è in corso la collaborazione Ecco i Festival a cui abbiamo partecipato: Nel 2014 si è svolto con successo
con l’Associazione Amici del Festival della 2009 Futuro 23 ottobre – 1 novembre il primo Open Day organizzato nell’ambito
Scienza di Genova che ha portato la 2010 Orizzonti 29 ottobre – 7 novembre del Festival della Scienza per consentire
Fondazione a ospitare ogni anno circa 200 2011 150 anni ed oltre 21 ottobre – 2 novembre ad appassionati di architettura di visitare
studenti da tutta la Liguria, provenienti da 2012 Immaginazione 25 ottobre – 4 novembre gli spazi della Fondazione.
ogni tipo di scuola. Ogni anno, seguendo 2013 Bellezza 23 ottobre – 3 novembre
il tema proposto del festival, vengono 2014 Tempo 24 ottobre – 27 ottobre
organizzati laboratori e presentazioni
coinvolgendo, oltre al personale della
Fondazione, anche alcuni architetti dello
studio RPBW.

Festival
della Scienza
2014
Il tempo (e gli spazi)
in architettura
target 13–16 anni

Qual è il tempo dell’architettura? “L’architettura è un po’ come i fiumi, le foreste,


vive di tempi lunghi. È come le città, si misura
A interrogarsi su questo tema sono state
sui secoli. D’altronde molto spesso ho lavorato
alcune classi selezionate dall’Associazione su edifici che risalgono ad un secolo fa o anche
Amici del Festival della Scienza. più, sono ben fatti, sono solidi e ben costruiti.
Resistono e sono flessibili, nel senso che sono
Il “Tempo” in architettura può essere
generosi, e si possono trasformare...
interpretato in diversi modi, È qualcosa di costante nella nostra cultura
ma principalmente attraverso le europea, è costruire sul costruito. La storia delle
città è fatta di piani, di stratificazioni, gli uni sugli
trasformazioni di un edificio e le diverse
altri. Ed è proprio questa idea di stratificazione
funzioni che può assumere con il passare che rende le nostre città così belle. Tu senti che
degli anni. I ragazzi hanno potuto che la città non è altro che lo specchio, il ritratto
di milioni e milioni di vite vissute che hanno
avvicinarsi al mestiere dell’architetto,
lasciato dei segni. Queste trasformazioni fanno sì
esplorare i diversi modi di abitare uno che la città, le case, gli edifici abbiano una sorta
spazio e sperimentare, attraverso un di vita organica poiché riflettono giustamente
laboratorio di gruppo, come si può questa trasformazione. E io trovo che questa idea
di costruire su qualcosa che esiste già, invece di
sviluppare questa complessa relazione limitare la creatività, può aiutare a rendere più
tra spazio e tempo in architettura. stimolante il lavoro creativo”.

Renzo Piano

22 23
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE

In dialogo
con l’università

Dal 2008, una volta all’anno, 29/01/2008 Università di Genova – Scuola Politecnica
2009 – Politecnico di Milano
Renzo Piano incontra gli studenti di 27/05/2009 Politecnico di Milano
una facoltà di Architettura per una Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura
conversazione sull’arte e la tecnica
26/11/2010 Università dell’Aquila
del costruire. Un’occasione che consente
Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura
a tutti di viaggiare attraverso i progetti
e l’esperienza di quasi cinquant’anni 16/11/2011 Politecnico di Torino – Facoltà di Architettura
di attività, alla scoperta della bellezza 20/11/2012 Università di Roma Tor Vergata – Facoltà di Ingegneria
del mestiere dell’architetto. 15/10/2013 Università di Padova
corso di Laurea in Ingegneria Civile Edile ed Ambientale
15/10/2014 Università IUAV di Venezia
2013 – Università di Padova

Parliamo
2008 – Università di Genova di bellezza
L’incontro
con gli studenti
di architettura
è un viaggio in
cinquant’anni
di arte del costruire

24 25
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//FORMAZIONE

In cantiere
I workshop
sul campo

Con l’obiettivo di ampliare Per organizzare questi laboratori A settembre 2013 è stato avviato
la proposta formativa per gli si è poi pensato di proporre una un workshop sul cantiere della
studenti di architettura, la collaborazione con le università Columbia University a Manhattan.
Fondazione ha pensato di trovare e quindi deciso di coinvolgere Il professore Scott Marble, della
nuove occasioni per avvicinarli alla quelle con cui la Fondazione ha Facoltà di Architettura della
pratica del mestiere dell’architetto già accordi per la selezione degli Columbia, ha organizzato un
organizzando workshop sui cantieri studenti “a bottega”. programma per 12 dei suoi studenti,
RPBW. usando il progetto Manhattanville
Con l’accordo di tutti i soggetti, Campus di RPBW come case
La prima esperienza risale al il cliente, l’università e l’impresa study per il suo corso Workflow -
2012 sul cantiere dell’Auditorium di costruzioni a ottobre 2012 si è Designing Industry, Fall 2013.
all’Aquila. organizzato il secondo workshop, Durante i 4 mesi di corso gli
Nel bando di gara dell’impresa scegliendo il cantiere della studenti sono stati seguiti anche
era presente una clausola che Fondation Pathé, a Parigi in Avenue da architetti RPBW. I ragazzi sono
avrebbe reso possibile la presenza de Gobellins. passati presso l’ufficio RPBW di
in cantiere di un gruppo di studenti. È stato firmato un accordo di New York per una presentazione
Quindi sono stati selezionati 22 cooperazione tra la Fondazione del progetto, hanno visitato due
ragazzi provenienti dalle università Renzo Piano e l’École Nationale volte il cantiere e hanno incontrato
di Trento (in quanto la provincia Supérieure d’Architecture Paris- gli ingegneri che si occupano della
di Trento aveva finanziato la Malaquais (ENSAPM) e, per struttura. L’interesse principale
costruzione) e quella dell’Aquila. inquadrare l’insegnamento, è stata degli studenti era rivolto a
L’edificio è stato realizzato formata un’équipe composta da comprendere il processo che porta
interamente in larice e pertanto il professori della scuola e alcuni dalla progettazione alla produzione
tema di studio principale di questo architetti RPBW dell’ufficio di Parigi. di pezzi/prodotti innovativi per la
workshop, deciso e coordinato da La Scuola ha selezionato un gruppo costruzione.
Dall’idea alla materia un architetto RPBW, è stato quello di 15 studenti che a rotazione, una
Portare i giovani là di seguire le varie fasi di lavorazione
del legno. Sono state anche
volta alla settimana, ha visitato il
cantiere seguendo le varie fasi di
Nell’autunno 2014 l’esperienza sul
cantiere è ripartita sul progetto
dove RPBW realizza organizzate visite nei luoghi di costruzione. “Citadelle d’Amiens”, in Francia,
i suoi progetti serve approvvigionamento, assemblaggio Questa esperienza di cantiere con un gruppo di 16 studenti
a capire davvero e finitura del legno per spiegare
“il ciclo completo”.
è stata inserita ufficialmente
nel programma dell’università
dell’Università ENSAPM, École
Nationale Supérieure d’Architecture
tecniche, materiali, L’impresa ha poi formato gli ed è durata due semestri. Tema Paris-Malaquais.
misure di sicurezza studenti sul tema della sicurezza dell’esperienza: “De l’idée à la
in cantiere. matière: suivi d’un chantier à Paris”.

27
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//DIVULGAZIONE

Le monografie
sui progetti iconici

Nel 2007 la Fondazione ha iniziato viva voce dei protagonisti.


la propria attività editoriale con la Questi libri diventano taccuini di viaggio
pubblicazione del primo volume di una che accompagnano il lettore in ogni fase
collana di monografie dedicate ai progetti di quella straordinaria avventura che è il
iconici di Renzo Piano Building Workshop. costruire.
I volumi sono curati, realizzati e pubblicati
dalla Fondazione stessa. In questa collana sono stati pubblicati:
L’idea è nata in parallelo al lavoro 2007 - Menil - The Menil Collection
di riordinamento dell’archivio della 2008 - Beyeler - Fondation Beyeler
Fondazione, che ha permesso il recupero 2009 - Nouméa - Centre Culturel Jean-
di materiale in gran parte inedito. Marie Tjibaou
2010 - San Francisco - California Academy
La storia di ogni progetto è ricostruita of Sciences
cronologicamente, dalla prima visita 2012 - The Shard - London Bridge Tower
al sito all’inaugurazione, attraverso 2014 - Ronchamp - Gatehouse and
schizzi, disegni, modelli, annotazioni e Monastery
ricordi di cantiere. In questo modo viene
documentato l’intero iter progettuale, Le pubblicazioni della Fondazione Renzo
spesso laborioso e complesso, compresi Piano sono distribuite in Italia, Europa
i diversi passaggi progettuali, le proposte e Stati Uniti, dal mese di aprile 2014 le
che vengono modificate o abbandonate applicazioni delle monografie sono inoltre
La voce nel progetto definitivo e i ripensamenti. acquistabili anche sulla piattaforma Apple.

dei protagonisti Il racconto di Renzo Piano e le La monografia in preparazione per l’anno


I libri raccolgono testimonianze raccolte appositamente per 2015 è dedicata al Whitney Museum di
appunti e questi volumi sono registrati e trascritti
fedelmente, così il progetto è narrato dalla
New York.

testimonianze,
ricordi e disegni,
attraverso
i documenti recuperati
dall’archivio

28 29
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//DIVULGAZIONE

L’Almanacco
dell’Architetto
Guida all’ispirazione
Un manuale in due
volumi per percorrere
Un’impresa collettiva
nuove strade
progettuali, unendo
ingegneria, scienza
e arte
Era il 2006 quando Claudio di informazione attuali, mostra Bucci, Federico Butera, Giovanni
Bertocchi, proprietario della i suoi limiti e ci si è posti quindi Calabresi, Fabio Casiroli, Lorenzo
casa editrice Proctor, scrive per l’obiettivo di andare oltre le regole Jurina, Massimo Majowiecki,
la prima volta a Renzo Piano del progettare e di cercare nuovi Gianni Ottolini, Marco Sala,
per proporgli la redazione di percorsi unendo ingegneria e Giovanni Scudo, si sono occupati
un manuale di architettura. architettura, ma anche aprendosi ciascuno di una delle 9 sezioni, che
Renzo ha deciso di accettare ad altre competenze e conoscenze abbracciano progressivamente
questa nuova avventura pensando provenienti dalla fisica, chimica, tutte le fasi della costruzione,
alle nuove generazioni pur con la matematica, informatica e secondo l’impostazione suggerita
consapevolezza delle difficoltà del anche letteratura, cinema, arte, da Renzo Piano. Si parte quindi
progetto e con la preoccupazione comunicazione. dalle fondazioni, la struttura di
per il tempo che avrebbe richiesto Il programma iniziale era di elevazione, l’involucro, la copertura,
occuparsi di questo lavoro. Con pubblicare un unico volume di 1000- l’ambiente interno, gli impianti, fino
la speranza di realizzare un 1100 pagine, ma a seguito di una all’ambiente esterno, il paesaggio
volume che potesse essere di maggiore foliazione dei vari autori e lo spazio urbano. Un’ampia
ispirazione e guida per giovani e per una maggiore chiarezza di selezione di progetti di architettura
e meno giovani, appassionati e contenuti si è poi deciso raccogliere contemporanea approfondisce e
curiosi di architettura, il lavoro è il lavoro in due volumi. accompagna ogni sezione.
quindi iniziato nel corso del 2008. E si è scelto come titolo Almanacco, Oltre 4000 disegni e tabelle sono
Si sono succedute varie riunioni che deriva dall’arabo al-manàkh e stati ridisegnati e sono state
in Fondazione che hanno anche significa “calendario”, ma selezionate più di 2000 immagini.
portato a individuare un gruppo Al-manàkh è anche il luogo dove
di autori, ingegneri, architetti e ci si scambiano le merci, dove si Milly Piano e Shunji Ishida si sono
docenti, che si riconoscevano parlano linguaggi simili ma anche occupati del coordinamento
negli stessi valori e nell’obiettivo diversi e dove nascono nuovi scientifico del volume I,
di affrontare l’architettura rapporti e nuovi linguaggi comuni. Federico Bucci del volume II e il
contemporanea attraverso i grandi coordinamento editoriale è stato di
temi della sostenibilità, della fragilità Il volume I, “Viaggi nell’Architettura”, Franco Origoni. La Fondazione è
della terra e dell’arte e della tecnica contiene 16 progetti di Renzo stata quindi coinvolta nel supporto
del costruire. Piano e RPBW raccontati da alla concezione dell’opera, nella
Carlo Piano in forma di dialogo selezione degli autori e nella ricerca
Questa impresa editoriale collettiva seguendo un immaginario viaggio del materiale iconografico.
nasce dalla consapevolezza in mongolfiera con suo padre La prima edizione è uscita nel
che un manuale dell’architetto, Renzo. E nel volume II, “Costruire novembre 2012, in due volumi per
rispetto alle fonti e agli strumenti l’architettura”, i vari autori, Federico un totale di 1300 pagine.

30 31
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//DIVULGAZIONE

Raccontarsi in
un Giornale
di bordo

Il Giornale di bordo è stato il primo e RPBW, presentando 100 progetti, dal 1965
più importante volume monografico con i primi esperimenti fino ai cantieri in
sul lavoro di Renzo Piano e di RPBW. corso nel 2015.
La prima edizione è stata pubblicata nel Sarà un libro di oltre 500 pagine, disponibile
1997 e tradotta in inglese, francese e a un prezzo di 50 euro.
tedesco. Il progetto è stato presentato alla Fiera del
Nel 2005 ne è uscita una versione ampliata libro di Francoforte e a Londra, e sono in
e aggiornata per Passigli. corso accordi per la cessione del volume a
editori in lingua straniera:
Nel 2014 la Fondazione Renzo Piano ha - Thames & Hudson per l’edizione in lingua
deciso di pubblicare un nuovo Giornale di inglese
bordo in coedizione con l’editore Passigli. Il - Flammarion per l’edizione in lingua
volume uscirà in libreria nel settembre 2015. francese
- Hatje Cantz per l’edizione tedesca
Il nuovo Giornale di bordo coprirà - Guangxi Normal University Press per
cinquant’anni di attività di Renzo Piano e l’edizione cinese.

La vita dello studio


Nel settembre 2015
uscirà la nuova edizione
della monografia che
racconta il lavoro di
Renzo Piano e RPBW

32 33
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//DIVULGAZIONE

Il sito web
La Fondazione Le mostre
sbarca in rete a NY e Padova

Nel 2011 è iniziato il lavoro di di articoli (in parte scaricabili rubrica riguarda le pubblicazioni Fragments
selezione del materiale destinato al gratuitamente) permettono curate dalla Fondazione Renzo Gagosian Gallery
sito web della fondazione. agli utenti di trovare facilmente Piano. New York, Stati Uniti
Messo on line nel marzo 2012, il sito ogni informazione utile alla 27 giugno – 2 agosto 2013
fondazionerenzopiano.org è visitato comprensione del progetto. Exhibits: contiene la lista completa
da una media di 15.000 utenti al delle esposizioni realizzate su Nel 2013 è stata organizzata la mostra
mese. L’accesso e la consultazione La Fondazione: contiene Renzo Piano Building Workshop. “Renzo Piano Building Workshop –
del sito, in lingua italiana, inglese e informazioni sulla Fondazione, le Inoltre, si possono trovare Fragments” presso la Gagosian Gallery di
francese, sono interamente liberi e sue attività, la sede di Villa Nave e informazioni sugli allestimenti New York City dal 27 giugno al 2 agosto.
gratuiti. una rassegna stampa degli articoli e i progetti espositivi realizzati L’esposizione è stata realizzata da
riguardanti la Fondazione. Gli articoli da RPBW. Ogni esposizione è Renzo Piano Building Workshop e dalla
Il sito si articola in diverse sezioni: sono scaricabili gratuitamente. rappresentata attraverso una Fondazione Renzo Piano grazie alla
selezione di immagini. sponsorizzazione della
Archivio: contiene una selezione Renzo Piano: contiene la Stavros Niarchos Foundation.
di progetti. Ogni progetto è biografia in tre lingue e una lista di Il programma di lavoro prevede L’obiettivo della mostra era diffondere e
raccontato attraverso disegni conferenze tenute dal 1967 a oggi. l’aggiunta di un progetto al mese e ampliare la conoscenza dell’architettura
(30/40 per progetto), modelli Stiamo lavorando al recupero delle il contemporaneo aggiornamento attraverso una selezione di progetti del
(10/20) e una ricostruzione conferenze che saranno consultabili di bibliografia e rassegna stampa Renzo Piano Building Workshop.
cronologica per immagini dal su pdf. relative ai progetti. Sono stati allestiti 24 tavoli per
cantiere all’edificio finito (40/50 raccontare altrettanti progetti attraverso
immagini). Complessivamente Internship program: contiene Nel 2014 il sito è stato modificato modelli, disegni, foto e video.
ogni progetto è rappresentato da informazioni dettagliate sul in modo da poter scaricare L’atmosfera dell’esposizione voleva
almeno 100 documenti, liberamente programma di tirocinio della gratuitamente una selezione di essere “qualcosa tra la sala di lettura di
consultabili. Per ogni progetto Fondazione. disegni provenienti dagli archivi una biblioteca, l’aula di una scuola e la
è inoltre presente un testo in della Fondazione Renzo Piano. galleria di un museo di storia naturale”
tre lingue (italiano, inglese e Pubblicazioni: contiene la Attualmente le archiviste sono al (Renzo Piano).
francese) e una sezione chiamata bibliografia e una selezione dei lavoro per la selezione del materiale
“focus” in cui si spiega il dettaglio migliori articoli riguardanti il lavoro da pubblicare nel corso del 2015.
o l’elemento fondamentale del di Renzo Piano e i 30 progetti Sempre da maggio 2014 la gestione
progetto. Una bibliografia completa selezionati. Parte degli articoli sono dei contenuti del sito è passata
delle pubblicazioni e una selezione consultabili su pdf. Una seconda direttamente alla Fondazione.

34 35
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//DIVULGAZIONE

Pezzo per Pezzo


Palazzo della Ragione
Padova, Italia
15 marzo – 24 agosto 2014

Su invito del Comune di Padova, della


Fondazione Barbara Cappochin e
dell’Ordine degli Architetti di Padova, la
Fondazione e RPBW hanno partecipato
alla 6a Biennale di Architettura di Padova
con una grande mostra, “Renzo Piano
Building Workshop – Pezzo per Pezzo”.
Sono stati selezionati 32 progetti per
mostrare altrettanti progetti realizzati,
ma anche per raccontare ai visitatori il
complesso percorso progettuale che sta
dietro ogni lavoro.
I progetti sono stati raggruppati intorno
a 4 temi principali: “L’intelligenza leggera
della città”, “Cominciare dal fare: spazi
senza forme, strutture senza peso”,
“Architetture per la musica e per il
silenzio”, “Luoghi di cultura, spazi per
l’arte”.
Il percorso espositivo della mostra è stato
concepito come un girovagare tra mondi: Pezzo per Pezzo, Palazzo
quello sociale della polis che si trasforma; della Ragione, Padova
quello poetico dell’assenza di gravità;
quello più strettamente progettuale della
costruzione come interpretazione attenta
di una specifica funzione, quello ideale che
considera l’arte come potente strumento
di coscienza collettiva.
La mostra è stata allestita nel Palazzo
della Ragione di Padova, dal 15 marzo al 15
luglio 2014.

In occasione dell’inaugurazione, Renzo


Piano ha tenuto una lectio magistralis
presso l’aula magna dell’Università
di Padova.
Per questa mostra è stata realizzata una
guida da RPBW e un catalogo da Electa
curato da Francesco Dal Cò.

Fragments, Gagosian Gallery,


New York

36 37
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//CONSERVAZIONE

Memoria viva
Il bisogno
di un archivio

La consapevolezza dell’importanza le attività d’inventariazione e


dell’archivio è cresciuta gradualmente catalogazione sui diversi fondi d’archivio e
a partire dagli anni ’90, in principio sui singoli progetti.
legata alla necessità di reperire il materiale Il nucleo relativo ai progetti degli anni ’60
per le esposizioni. Con il tempo e grazie al è stato oggetto di uno specifico progetto
confronto con altre realtà, quali il Centre di riordino e inventariazione cui è seguita
Georges Pompidou e l’IFA - Institut la notifica di notevole interesse culturale
Français d’Architecture, la Fondazione da parte della Soprintendenza Archivistica
Renzo Piano ha iniziato a impostare, agli per la Liguria.
inizi degli anni 2000, un programma per la La Fondazione prosegue il programma
conservazione degli archivi. di conservazione e valorizzazione della
La documentazione conservata racchiude documentazione, con la convinzione che
la memoria dell’attività professionale la memoria e la conoscenza che questi
di Renzo Piano e dei suoi collaboratori archivi contengono siano mezzi essenziali
a partire dai primi progetti degli anni per trasmettere l’esperienza della
Sessanta. Infatti attraverso lo studio progettazione ai giovani.
degli schizzi, dei disegni, dei modelli e Per questo motivo il patrimonio
dei documenti progettuali è possibile informativo che si sta costituendo
ripercorrere non solo la storia dei singoli è reso via via disponibile attraverso
progetti ma anche il metodo di lavoro del diversi strumenti e iniziative. Il sito della
Renzo Piano Building Workshop. Fondazione, l’apertura alle richieste di
Dal 2006 archivisti della Fondazione informazioni degli studenti e l’accoglienza
collaborano con i responsabili della di ricercatori fanno sì che la conoscenza
documentazione del Renzo Piano di questo archivio si possa diffondere ai
Building Workshop per conservare e giovani architetti e agli studiosi. Le mostre
Una storia rendere consultabile questo patrimonio organizzate dalla Fondazione e dal Renzo
da condividere documentario.
Dopo il primo censimento dei materiali
Piano Building Workshop impiegano
la documentazione per raccontare il
La Fondazione d’archivio, che ha evidenziato la grande complesso mestiere dell’architetto a tutti
cataloga, conserva mole di documentazione conservata, gli appassionati di architettura.
e rende consultabile sono iniziate – e sono tuttora in corso –

un patrimonio
documentario
dagli anni ’60 a oggi

38 39
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//PREMIO FONDAZIONE

Il Premio
Fondazione
ai giovani architetti

Per valorizzare il lavoro di giovani dalla Fondazione e due menzioni al bando per permettere la
architetti italiani, la Fondazione speciali ex aequo. partecipazione di architetti italiani
Renzo Piano ha istituito dal 2011 residenti all’estero.
al 2013 un Premio biennale in I Edizione – 2011 Tra i 51 progetti candidati ha
collaborazione con l’Associazione La prima edizione del Premio vinto il primo premio lo Studio
Italiana di Architettura e Critica_ si è svolta nel 2011. Tra le 70 DOSarchitects con il progetto
presS/Tfactory. candidature la giuria ha selezionato “Duncan Terrace - Londra”, mentre
Il concorso aveva l’obiettivo di i dodici finalisti ed è stato scelto le due menzioni ex aequo sono
portare l’attenzione sull’architettura come vincitore il progetto “Domus andate a Elisa Dalla Vecchia e allo
di qualità ideata da giovani Technica, Centro Di Formazione studio Tomas Ghisellini Architetti,
progettisti e promuoverne la Avanzata Immergas” dello studio rispettivamente per i progetti
conoscenza. In particolare è stato Iotti+Pavarani architetti. “Nuova sede Sisma S.p.A. -
finalizzato a premiare un’opera La menzione ex aequo è andata agli Piovene Rocchette (VI)” e “La
costruita, realizzata da un architetto studi ARCò per il progetto “Scuola corte degli alberi - nuova scuola
italiano sotto i 40 anni, in cui AbuHindi - Gerusalemme” e Carlo primaria - Cenate Sotto (BG)”.
esigenze tecnologiche e costruttive Ratti Associati - Walter Nicolino e Oltre al catalogo Utet è stata
fossero coniugate a un’innovativa e Carlo Ratti per il progetto “Digital organizzata una mostra per esporre
poetica ricerca spaziale. Water Pavillion - Saragozza”. i dodici progetti finalisti nel Parco
Il concorso era articolato in due fasi. È stato pubblicato un catalogo con Archeologico di Selinunte il 14,
Nella prima venivano individuati i 12 i dodici progetti finalisti dalla casa 15 e 16 giugno 2013 nell’ambito
Per promuovere finalisti da una giuria composta da editrice Utet Scienze Tecniche e del Convegno “Architects meet
vari membri, tra i quali architetti del tutti i progetti partecipanti sono in Selinunte: il futuro che verrà”.
i buoni progetti RPBW e membri dell’AIAC_presS/ stati pubblicati sul sito L’evento è stato organizzato
Il titolo biennale è un Tfactory. Nella seconda veniva www.presstletter.com dall’Associazione Italiana di
mezzo per portare proclamato il vincitore scelto
dall’architetto Piano.
Architettura e Critica e da PresS/
II Edizione – 2013 Tfactory.
attenzione sui lavori Il premio per il primo classificato La seconda edizione, tenutasi nel
di qualità realizzati consisteva in 10.000 euro finanziati 2013, ha inserito alcune modifiche
dagli under 40 italiani

40 41
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

//LABORATORIO SPERIMENTALE

Il nostro
progetto per
il Costa Rica
Coinvolgere un gruppo più necessità nell’immediato, sia si è capito che lavorare insieme
di studenti di una facoltà perché più vicino alla facoltà e a distanza era molto complicato
di architettura in un’esperienza quindi facilmente raggiungibile dagli e quindi è stata sospesa la
progettuale completa: questo è studenti per il workshop. partecipazione dei ragazzi in questa
stato il presupposto per il quale la Il programma del Ministero fase e il progetto è proseguito con
Fondazione Renzo Piano ha deciso dell’Istruzione locale prevedeva la Paolo Colonna, Alvaro Rojas come
nel 2011, anche su suggerimento costruzione di una scuola per 36 architetto locale, gli ingegneri di
di Luis Galiano membro bambini del ciclo elementare e 9 del Arup e gli ingegneri locali per il
del Comitato Scientifico, ciclo pre-scolare. rispetto alle normative del Paese su
di dedicare parte dei suoi fondi e Il progetto di scuola rurale, strutture e impianti.
delle sue energie a un progetto che secondo l’impostazione di
prevedesse la costruzione di una Renzo, si sviluppava intorno a Altre difficoltà sono subentrate:
scuola. un cortile a forma quadrata, che la necessità di costruire secondo
L’edificio Scuola doveva diventare è anche una piazza, un luogo i codici edilizi americani, ma con
un laboratorio didattico e di condivisione, con un grande tecniche e materiali del Costa Rica,
contemporaneamente fornire albero per proteggere dai raggi tenendo presente che si è scelto
opportunità di educazione di qualità solari. L’obiettivo era creare degli dall’inizio di impiegare materiali
per i bambini in un Paese in via di ambienti sicuri, luminosi e gioiosi a “Km 0”, incomprensioni tra gli
sviluppo. dove imparare e studiare, ma ingegneri locali e i colleghi di Arup,
E questa è la storia che noi della anche favorevoli agli scambi e alla e poi soprattutto i ripetuti tentativi,
Fondazione vorremmo ricordare socializzazione. senza alcun risultato, per contenere
Una scuola anche se, purtroppo, il progetto non i costi di costruzione intorno al
si è realizzato. Dopo aver valutato L’edificio, con una superficie totale parametro dei 1000 US dollari/mq
per formarsi possibili collaborazioni con alcune coperta di 288 mq, doveva essere che ci eravamo posti.
L’edificio sarebbe stato università che da anni partecipano finanziato dalla Fondazione Renzo Dai preventivi forniti dall’impresa
anche un luogo di al programma di internship della
Fondazione, abbiamo scelto di
Piano, dal Renzo Piano Building
Workshop e dalla Fondazione
locale, il costo di costruzione della
scuola risultava molto elevato e
incontro. Ma il piano per lanciare questo progetto con Botin ed essere consegnato al in più si è capito che la qualità
El Rodeo ha incontrato l’Universidad del Diseño di San Board of Education Rodeo Della dell’edificio e dei suoi dettagli non
troppi ostacoli José in Costa Rica, perché la scuola
aveva accolto in tempi più rapidi
Scuola di Mora. Nella fase di
progetto preliminare Paolo e Onur
sarebbero stati soddisfacenti e
quindi avrebbero avuto ben poche
la nostra proposta e la comunità hanno coinvolto i cinque studenti, speranze di diventare un modello di
locale aveva messo subito a selezionati dal preside e architetto riferimento. Inoltre si era maturata
disposizione alcuni siti. Alvaro Rojas, che hanno fornito la convinzione che i workshop sui
Dopo il primo viaggio a San José rilievi, studi ambientali, indicazioni cantieri RPBW, che già si erano
degli architetti RPBW, Paolo circa l’architettura tipica locale, avviati, avrebbero offerto agli
Colonna e Onur Teke, è stato scelto il clima, i materiali e le tecniche studenti opportunità formative
il terreno a El Rodeo, sia perché costruttive a disposizione. migliori.
si trattava di quello che aveva Arrivati però al progetto esecutivo

42 43
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

IL SECOLO XIX
12 LUNEDÌ
3 GIUGNO 2013
xte / società

FONDAZIONE PIANO FU DIRETTORE AL LAVORO


Addio a Zincone

ARCHITETTI
reduce dal Vietnam
che sognava

TIPO EXPORT
Dicono
giornalisti liberi
caddealuieaRichardRogersquandovin-
sero il concorso per il Beaubourg di DONATA BONOMETTI
Parigi: «Non è una fuga. Si va per impara-
re per poi tornare». Luigi Prestinenza DI GIULIANO Zincone, giornalista, edito-
Puglisi, critico e “motore” del premio rialista del Corriere della Sera, collaborato-

Assegnati i premi 2013 ai progettisti “under 40”


promosso dalla Fondazione Piano e dal- re del Sole 24 ore e del Foglio, morto ieri a
l’Associazione italiana di architettura e 74 anni, romano, spirito e penna libera,
critica, commenta: «Ormai molti dei mi- Genova e la Liguria non dimenticheranno i
Crescono gli italiani che emigrano per affermarsi gliori lavori italiani si fanno all’estero. Il
clima generale è recessivo e demotivante
tre anni alla direzione del Lavoro,testata
socialista transitata, alla fine degli anni ’70,
e purtroppo il numero di nuovi studi di in proprietà Rizzoli. Zincone trasformò il

di noi
ANDREA PLEBE architettura si assottiglia: mantenerli è giornale in laboratorio dove si imparava a
troppo oneroso». Unica nota negativa del stare costantemente nella città. Anche do-
GENOVA. Laureato a Roma e poi partito concorso 2013, sottolinea Prestinenza ve non amava aprirsi: manicomi,primi cir-
per Londra. Lì, il lavoro nel team di due Puglisi, è la carenza di progetti radical- coli di omosessuali, periferie abbandonate
archistar, Zaha Hadid e Sir Norman Fo- mente innovativi, forse per paura di sba- o che venivano stravolte, corsie di ospedali.
ster, poi la scelta di cercare la propria gliare o forse perché le occasioni che si E poi avvicinando minoranze, esclusi, ceti
strada, fondando Dosarchitects con un presentano sono poche: «Ma sono otti- subalterni. Studiando i Movimenti. Zinco-
collega anglo-spagnolo, conosciuto pro- mista, penso che sia più un momento di ne era stato inviato di guerra in Vietnam,
prio nello studio Foster. Questa la storia trapasso verso una nuova stagione». ne aveva riportato il coraggio dell’osserva-
di Lorenzo Grifantini, classe 1974, che Piano ha spronato i giovani architetti a zione in diretta, la pretendeva anche dai
conl’amicoesocioTavisWright,del1978, osare anche se i tempi sono difficili: «Sia- giovani redattori ai quali insegnò a non
si è aggiudicato il primo premio di 10.000 te più coraggiosi, non autocensuratevi. È omologarsi.
euro del concorso biennale indetto dalla vero che è più facile dire queste cose Erano i durissimi anni delle stragi delle
FondazioneRenzoPianoalloscopodiva- quando il lavoro c’è, però bisogna provar- Brigate Rosse. Quando l’amministratore
lorizzare l’architettura di qualità - condi- ci.PurtroppoinItaliasicontinuanoafare delegato della Rizzoli Tassan Din ordinò ai
zione indispensabile: che l’opera sia rea- pochi concorsi, la politica molto spesso suoi giornali di non riportare più comuni-
lizzata - ideata da progettisti “under 40”. ha paura del talento e della libertà». cati delle B.R., Zincone,
Giunto alla seconda edizione, il premio è La Fondazione Piano a Punta Nave davanti alla moglie di
stato aperto anche a continua l’ attività didattica e culturale un magistrato seque-
studi con sede al- conglistudenti“abottega”evisiteincan- strato dai brigatisti che
l’estero e questo ha tiere attraverso 14 convenzioni annuali: pretendevano per sal-
LA SCELTA consentito a Dosar- ultimi arrivi, le accademie di architettura varlo la pubblicazione
INGLESE chitects di partecipa- di Beirut, Mendrisio, Chicago, Milano/ di un loro proclama, an-
I vincitori re. Il progetto vincito- Mantova e Kampala. L’anno prossimo dò controcorrente.
hanno re è un lavoro di ri- Il progetto di Dosarchitects che ha vinto il Premio Fondazione Renzo Piano 2013 dovrebbe aggiungersi il Politecnico di Così come in seguito
fondato strutturazione, con BuenosAires.«Illavorodellabottega-di- alla scoperta del covo di
uno studio demolizione e rico- ce Luis Fernández Galiano, direttore di Via Fracchia dove il ge-
a Londra struzione di volumi, “Arquitectura Viva” e consigliere della nerale Dalla Chiesa se- Giuliano Zincone
di una casa a Islin- Fondazione - è l’essenza che lega tutte le gnò la prima clamorosa
gton, Londra. Vetro e cose. È importante che Piano abbia volu- vittoria dello Stato contro il terrorismo,
legno, trattato in modo artigianale, come to realizzarla qui, a Genova, e non a Pari- Zincone scrisse un’editoriale che non fu
se fosse un mobile, che si integrano in gi». FinoaottobrelaFondazione-chenel gradito ai vertici della Rizzoli. Censurando
un’abitazione georgiana costruita 150 2012 ha ospitato 1.100 persone tra visite soprattutto il metodo, l’irruzione con le ar-
anni fa. Giudice unico della fase finale, al- ed eventi particolari - non sarà visitabile mi puntate a uccidere quattro persone di
la quale sono approdati 12 progetti (rac- perché i modelli sono stati spediti a New fatto nel sonno. Era la sua libertà che scri-
colti nella pubblicazione ItaliArchitettu- York, per essere esposti alla mostra veva e si esprimeva. Si dice che si giocò così
ra, edita da Utet, saranno esposti al Parco “Fragments”, dal 27 giugno al 2 agosto. la direzione del Corriere della Sera che
Archeologico di Selinunte dal 14 al 16 giu- Renzo Piano con i due vincitori La presentazione dei progetti finalisti «Imparare “a bottega” - dice Piano - è avrebbe dovuto spettargli di lì a pochi mesi,
gno), Piano ha apprezzato la cura del pro- ©STEFANO GOLDBERG - PUBLIFOTO GENOVA ©STEFANO GOLDBERG - PUBLIFOTO GENOVA un concetto profondamente italiano, an- lasciando il testimone a Genova a Walter
getto “inglese”, invitando i due autori a zi direi molto genovese. È quando il local Tobagi, ucciso dalle Brigate Rosse. Zincone
stare attenti al “salto di scala”, dove si ri- diventa global, un linguaggio che ti ac- lasciò Genova nel gennaio 1981, sollevato
schia di «perdere il controllo». ma per espanderci all’estero». A un futu- sma, in provincia di Vicenza, con l’obiet- compagna tutta la vita, al di là del roman- con un decisionismo inquietante. In poche
LorenzoGrifantininonnascondel’am- ro in terra straniera - l’obiettivo sono gli tivo di uscire dalla logica del tradizionale ticismo di maniera. Ci sono cose che ore, di notte. «L’indisciplina si paga» disse.
bizione di farlo presto, quel salto di scala: Stati Uniti - pensa anche Tomas Ghiselli- capannone per puntare su una costruzio- l’Università non può insegnare e c’è an- L’anno scorso la Provincia ha editato un
«Abbiamo vinto un concorso per costrui- ni, ferrarese classe 1977, che ha ricevuto ne che richiamasse la natura circostante. che un’età in cui le nozioni non servono libro sulla storia del Lavoro e Zincone
re una chiesa in Nigeria, progetto che non una menzione ex aequo con Elisa Dalla Ma quale spazio hanno i giovani archi- più.Dareeprendere,frameeglistudenti, mandò uno scritto. Forse aveva scoperto
è ancora decollato. E poi abbiamo un pro- Vecchia, vicentina nata nel 1980. Ghisel- tetti oggi in Italia? «Il lavoro si trova, sia è un percorso simmetrico. Ai giovani che da poco quel cancro di cui con il suo incon-
getto in Brasile, un albergo fatto di con- lini ha presentato il progetto di una scuo- pure con difficoltà - osserva Tomas Ghi- vengono qui io dico di imparare “ruban- fondibile raffinato umorismo raccontò in
tainer, in vista dei prossimi Mondiali di la a Cenate Sotto, in provincia di Berga- sellini - Il vero problema è la mancanza di do” e poi di scappare, perché arriva anche un blog. Nel ricordo degli anni genovesi
calcioedelleOlimpiadi.Siamopartitiset- mo, di cui ha curato anche gli arredi e l’al- prospettivedilungadurata».Eccolascel- il momento, prima o poi, di mandare a sfoderò la solita acutezza: “Ero in una città
te anni fa, con la ristrutturazione di case, lestimento degli spazi interni, mentre tadiguardareoltreiconfininazionali.Se- quel paese i maestri». ingessata dove ciascuno era tenuto a osser-
la crescita dello studio è lenta ma costan- Dalla Vecchia ha firmato la nuova sede condo Renzo Piano, oggi l’esperienza al- plebe@ilsecoloxix.it vare il proprio ruolo sociale non c’era mol-
te. Il nostro obiettivo è lavorare a Londra centrale e produttiva di un’azienda, la Si- l’estero non è più “emigrare”, come ac- © RIPRODUZIONE RISERVATA to spazio per i melting pot sociali...”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

ATTENTI AL PORTAFOGLIO [+]


SCRIVERE A: COME CONTATTARE
RISPARMIO GLI ESPERTI
Il Secolo XIX - piazza Piccapietra 21
16121 Ge - fax. 010 5388426 lunedì
di SARAH STRUFALDI - risparmio@ilsecoloxix.it
ATTENTI
AL PORTAFOGLIO
risparmio@ilsecoloxix.it
trali, soprattutto quelle dei ne sia ancora. Detto questo significa esattamente? repressione è quello di trasfe- DOMANI
MERCATI AZIONARI, Paesi sopracitati, stanno con- però farei due brevi conside- LAURA L. e-mail rire in maniera surrettizia
È TEMPO DI USCIRE? ducendo sotto diverse forme razioni: la prima riguarda ricchezza dai creditori (gli in- martedì
In questi ultimi dieci giorni tecniche: la liquidità sta soste- l’opportunità, in periodi sto- La “repressione finanziaria” è vestitori che prestano denaro TAX CORNER
taxcorner@libero.it
abbiamo avvertito sui mer- nendo (e gonfiando) i prezzi rici come quello che stiamo vi- la situazione in cui i tassi di a rendimenti reali negativi) ai
cati azionari i primi scric- dei listini. Fino a quando que- vendo, di capitalizzare una interesse nominali, soprat- debitori (lo Stato che si finan-

cultura
Questa rubrica è firmata ogni lunedì da mercoledì

&spettacoli
chiolii. E’ tempo di uscire? sta massa di denaro sarà in parte dei profitti quando que- tutto dei titoli di Stato, si col-
espertidiBorsa.Oggitoccaa SarahStru-
zia a basso costo con un im- LA CASELLA
MASSIMILIANO P. e-mail circolo rincorrendo rendi- sti superano percentuali im- locano al di sotto del livello patto positivo, in termini DELLA SANITÀ
faldi, direttore Banca Cesare Ponti
menti sarà difficile assistere a portanti (15-20%), la seconda d’inflazione. Perché questo reali, sul debito pubblico). salute@ilsecoloxix.it
I principali mercati azionari grandi crolli. La Federal Re- riguarda la composizione avvenga è necessario che Queste considerazioni non de- IL SECOLO XIX
da inizio anno, pur presen-
tando performance diverse,
serve ha fatto capire che non è
ancora tempo per ridurre gli
dell’azionario. Pur restando
“investiti”, qualche cambia-
“qualcuno” operi per mante-
nere i tassi artificialmente mantiene il tasso ufficiale allo
vono stupire: in passato parte
dei grandi debiti pubblici ge-
giovedì
A QUATTRO
44 SABATO
27 OTTOBRE 2012
xte / cultura
sono tutti in territorio posi- stimoli e comunque, anche mento potrebbe essere fatto bassi. Per fare un esempio 0,5%, malgrado un tasso di nerati dopo i due conflitti ZAMPE
tivo. Tokyo è l’indiscussa pro- quando sarà, la riduzione av- tra i mercati che hanno corso concreto dei nostri giorni, le inflazione superiore al 2,7%. mondiali sono stati in parte animali@ilsecoloxix.it
tagonista del rally 2013 (con verrà in maniera molto gra- di più e quelli che invece sono principali Banche centrali Negli Stati Uniti l’inflazione è rimborsati anche con la

ECOLOGIA E ARCHITETTURA
un indice Nikkei intorno a un duale. Gli scossoni sul Giap- rimasti indietro. All’inizio delle economie avanzate (Fe- all’1,7%, mentre il tasso uffi- “tassa” implicita dell’infla- venerdì
+35%); seguono gli Stati Uniti pone dei giorni scorsi erano, a della risposta abbiamo citato i deral Reserve, Bank of En- ciale della Federal Reserve è zione. Certo, l’augurio è PREVIDENZA
FACILE

CONSUMARE MENO
con il Dow Jones sopra il 16% mio avviso, quasi inevitabili, primi posti del podio, hanno gland, Bank of Japan, Banca intorno a uno 0,3%. La re- quello di una vera ripresa - in
(e il Nasdaq vicino al 15% ); la
crescita è a due cifre anche
data la rapidità e la forza con
cui l’indice aveva messo a
invece corso meno India e
Cina, addirittura negativi
Centrale Europea) stanno ge-
nerando “repressione finan-
pressione finanziaria pena-
lizza a lungo andare i deten-
cui l’inflazione sia generata
da una crescita economica
previdenza@ilsecoloxix.it

sabato
GIOVEDÌ 19 GIUGNO 2008 17
per Londra (+12%) e Zurigo segno il rialzo in così pochi Brasile e Messico. ziaria”, mantenendo tassi di tori di titoli di stato: i prezzi di sana - e l’era della repressione
(+19%). Ormai è chiaro a tutti mesi: ma questo non ha asso- interesse reali negativi. Il beni e servizi aumentano in possa lasciare presto spazio a L’AVVOCATO
che questi risultati non si ba- lutamente condizionato la tasso ufficiale della Banca modo superiore ai rendimenti quella della remunerazione! DI FAMIGLIA

NON BASTA PIÙ


sano sui fondamentali econo- Bank of Japan che ha conti- COS’È LA REPRESSIONE Centrale Europea si attesta offerti dai titoli in portafoglio Sembra strano dirlo, ma per giovannacomande@fastwebnet.it ANDREA PLEBE un edificio di questo genere deve
FINANZIARIA rappresentare è la sostenibilità, fa ANDREA PLEBE guardarsi intorno e si fa il giro del
RENZO PIANO
mici o sui risultati aziendali nuato il piano espansivo an- allo 0,5%, mentre il tasso di e di conseguenza il potere di “proteggere” i propri risparmi domenica CONSUMARE meno? Sì, d’accor- parte del suo stesso Dna. Con gli IL LIBRO

S
delle società quotate, ma sono nunciato in precedenza. Mi Buongiorno, continuo a inflazione annuo nell’Euro- acquisto dei risparmiatori si da questa “tassa”, bisogna in- mondo. Dal grattacielo di Londra al
BIMBI IN FORMA

La Fondazione
il frutto della politica ultrae- sembra quindi che benzina sentire parlare di repres- zona è all’1,4%. In modo ana- erode gradualmente nel serire qualche rischio in più in do,malapostaingiocoèpiùgrande, scienziati dell’Accademia abbiamo I RESPIRA un buon odore MuseodiOslo,dallasedediNovartisa
pediatri@ilsecoloxix.it l’obiettivo ancora più alto. «Non si lavorato un anno per capire che co-
spansiva che le Banche Cen- per ulteriori giri al motore ce sione finanziaria. Ma cosa logo la Banca di Inghilterra tempo. L’effetto finale della portafoglio. di legno appena si entra nei Basilea al convento per dodici suore a
tratta solo di ridurre i consumi sa avremmo dovuto mantenere dei
energetici, ma di ispirare un nuovo dipadiglionisortiaiprimidelNove-
locali della Fondazione
Renzo Piano a Punta Nave:
Ronchamp vicino alla cappella di Le
Corbusier ­ oggetto di forti polemiche
ROM E SINTI
linguaggio, una nuova cultura. Se la cento. Poi degli edifici che abbiamo UNA CULTURA
Per Renzo Piano, autore in California del museo più sostenibile,
sul lunghissimo tavolo e alle pareti ci in Francia ­ dal centro culturale per la
terra è fragile, come abbiamo ormai demolito, danneggiati dal terremo-
scoperto, l’architettura deve farsi todel1989,nonabbiamobuttatovia
sono modelli, plastici, pezzi di pro­
getti costruiti da un capo all’altro del
Fondazione Stavros Niarchos ad
Atene a una villa ad Aspen, passando DA SCOPRIRE
sempre più sensibile».
costruire è un messaggio morale: «Il nucleare sicuro? Una bugia» nulla: dall’acciaio al cemento, ab- mondo. Nella stanza accanto ci sono per i tanti progetti negli Stati Uniti e

del saper fare


In una giornata di pioggia, gli oc- biamo riciclato praticamente tutto. anche gli asettici computer ­ indi­ quelli in Italia: Roma, Trento, Sesto MILANO. «È un po’
chi rivolti all’orizzonte, Renzo Pia-
no ragiona sui temi della sostenibi-
In ogni pilastro c’è l’equivalente di
tre vecchie Cadillac. E non abbiamo
spensabili nel lavoro, purché non si
affidi a loro anche la composizione,
San Giovanni. Il “luogo di montag­
gio”, come lo chiama Piano, sollecita
n la storia della cicala e
della formica. Che ti
lità e del ruolo dell’architettura, che mandato camion carichi di mate- «una cosa ignobile», dice l’architetto nuoveproposte.Diduesifaportavoce credi, che non abbiano tutte e due
saranno al centro della sua confe- IL MUSE A TRENTO riali in giro per la città». genovese­maciòchesicogliesubitoè il presidente della Regione, Claudio il diritto di vivere? Se Dio ha fatto
renza oggi al Festival della Scienza Il profilo del Muse, il Museo di scienze L’ambiente naturale fa parte il contatto tra il mestiere e i suoi stru­ Burlando: un villaggio ligure da rea­ pure la cicala, un motivo ci sarà. Il
di Genova, la naturali di Trento, il più grande d’Italia, integrante di quell’edificio... menti, tra la scienza e il pensiero, fra lizzare ad Abu Dhabi, capitale degli nostro motto è: “Domani Dio
prima presenza «C’èuntettochevive,cherespira, l’elaborazione dell’intelletto e la ma­ Emirati Arabi, e la riconversione provvede”». Pino Petruzzelli, at­
disegnato da Piano: aprirà a giugno
dell’architetto fatto di un milione e 700 mila pian- teria della costruzione. Niente di vir­ dell’area di Cornigliano, nel Ponente tore, regista scrittore, si è dato un
nei dieci anni tine che non richiedono acqua e che tuale, i rendering da pagina di rivista genovese. Dietro al primo ci sono in­ compito gravoso: spiegare agli ita­
della manifesta- cihaconsentitodirealizzareunedi- di architettura sono assenti o quasi.
In questi magazzini di archivio, come
Inaugurato a Genova il magazzino­laboratorio vestitori arabi, che hanno espressa­
mente pensato a Piano per costruire
liani chi sono i rom nel libro “Non
chiamarmi zingaro”, in uscita oggi
zione, mentre la ficio senza impianto di aria condi-
sua Fondazione
partecipa già dal
zionata. Negli Stati Uniti, un risul-
tato straordinario, favorito proprio
li chiama Piano ­ o, in alternativa, «la
caverna di Alì Babà» ­ c’è il processo
mentre si profila un nuovo progetto per Cornigliano un pezzo di Liguria nella terra che è
diventata il nuovo Eldorado per ar­
(Chiarelettere, 260 pagine, 12,60
euro).«Hovolutoraccontareirom
2009 al pro- dal clima di San Francisco. E poi ab- del lavoro creativo, la fatica chitetti di fama internazio­ e anche i sinti, visti dai rom e dai
di provare e riprovare, fare e nale, Frank Gehry, Jean sinti» spiega Petruzzelli «È as­

festival della scienza


gramma, realiz- biamo installato 55.000 cellule fo-
19
VENERDÌ disfare, «pentimenti e Nouvel, Tadao Ando, Zaha surdo che a parlare per loro, nel
zando laborato- tovoltaiche di nuova generazione,
30 OTTOBRE riconglistuden- Renzo Piano mentre tutti gli isolanti sono fatti di struggimenti». La lezione di Hadid. Piano nicchia, ha già bene e nel male, siano sempre gli
2009 88 IMPARARE SEMPRE 89
ti sui temi scelti cascami di blue jeans. Così l’edificio Jean Prouvé, di cui Piano fu avuto offerte in passato da altri. Mi interessava sapere cosa
di anno in anno. A Palazzo Ducale si è diventato anche un messaggio allievo, è ben presente: lui quella terra, ma poi non se pensavano loro, della loro cultura
• Foto:
Renzo Piano. • Studenti a bottega al lavoro partirà dalla California Academy of morale, un elemento educativo, un faceva costruire ponti di n’è fatto nulla. Non sembra e come potevano spiegarla a chi
NASCE UN PORTALE L’ACQUA SPIATA Stefano Goldberg - Publifoto nel laboratorio modelli.
carta ai suoi studenti e dove­ nelle sue corde, nella sua non la conosceva. Ma il mio libro è
L’ARTE DEL SONNELLINO DEL SOTTOSUOLO CON IL MICROSCOPIO
© RPBW foto di Arianna Bianconi Sciences di San Francisco, il museo
più sostenibile al mondo, inaugura-
mezzo per inseminare le coscienze,
in particolare quelle dei più giovani, vano sostenere una matita. cultura. Per quanto ri­ anche il racconto doloroso di chi,
Spiegare una scienza complessa Il microscopio affascina da to nel 2008, per allargare lo sguardo LA SERRA ancora plasmabili». Se non funzionava, si rico­ guarda Cornigliano, invece, occupando un posto di prestigio, è
come la geologia e i suoi molti sempre bambini, insegnanti e al rapporto tra scienza e ambiente. TROPICALE LABORATORI ALLA FONDAZIONE Anche il Museo di Scienze di minciava.«Ilsentimentoin­ ci saranno cinque ettari da costretto a nascondere le proprie
In una società dai ritmi frenetici, riposare bene allunga legami con la vita quotidiana: è studenti universitari, ma usarlo Architetto Piano, in che misu- Il Museo delle Scienze Trento, che aprirà a giugno, avrà timo più forte di questa pro­ ripensare una volta che sarà origini come fossero una macchia

LA SCUOLA IDEALE
fessione»dicePiano«èchea rimasta solo la siderurgia che nessuno gli perdonerebbe».
la vita, una mezz’ora di riposo a metà giornata è un questo l’obiettivo del portale
OneGeology Europe, presentato
non è semplice: le difficoltà sono
sia di tipo pratico, sia di tipo
ra l’impegno per l’ambiente può
ispirare il lavoro di chi progetta
di Trento ospiterà una
“greenhouse” con il
la certificazione Leed.
«Con 22.000 metri quadrati, la ogni passo ti senti un po’ su­ pulita. E a Piano, che più «Ricordo una dottoressa rom
toccasana per il cervello e il cuore. Per chi soffre di ieri alla Biblioteca Berio, nato da interpretativo. “Vita nell’acqua perficiale,inadeguato,elotti volte in passato ha parlato che mi spiegò: “La nostra società

FA IL PIENO DI IDEE
musei, edifici pubblici e privati? compito di far crescere metà di San Francisco, il Muse di
una costola del Google geologico presente e futura” è il titolo e preservare un pezzo per vincere questo stato della necessità di risarcire il non è in grado di accogliere la ric­
«Se l’Ottocento ha rappresentato Trento sarà il più importante mu-
insonnia la pennichella è poi una terapia per dormire planetario: uno strumento utile del laboratorio dedicato ai per l’architettura la scoperta del di foresta pluviale: sarà seo di scienze naturali in Italia. Sarà
d’animo profondo». ponente genovese dei danni chezza di appartenere a due cul­
anche a fini pratici perché microrganismi acquatici allestito Ieri Piano ha aperto in ambientali prodotti dall’in­ ture. Non ho timore di una possi­
meglio la notte. Il laboratorio “Scientificamente, permette di sapere dove costruire alla Facoltà di Architettura,
metallo e dell’acciaio, pensiamo ai
Kew Gardens e al Crystal Palace a
la parte più vicina a Pa-
lazzo delle Albere I BANCHI? Mettiamoli fuori, in-
un’istituzione con un compito edu-
cativoanalogoaquellacaliforniana:
modo ufficiale le porte della dustria pesante, Burlando bile discriminazione, ma preferi­
sua Fondazione acco­ ha proposto di studiare in­ sco non parlarne perché credo che
Pennica!” è allestito ai Magazzini dell’Abbondanza la propria casa oppure se la zona
è adatta alla viticoltura
Sala Cisterne, oggi alle 10 alle 18,
domani e domenica ore 10­19
di Lia Piano Londra, alla Tour Eiffel a Parigi, il vece che fra quattro mura, per go- aiutare i giovani a capire la necessi- gliendo amici, colleghi, siemequalcosacheabbiaun la mia origine abbia un tal valore,
nostro tempo coincide con la sco- derci di più il sole nelle belle gior- tà del cambiamento. Tra i due diret- scrittori, intellettuali ­ alto valore simbolico. dignità e peso che avrà senso con­
perta della fragilità della terra. In IL TETTO nate. Hanno immaginato anche tori Greg Farrington, che ha visita- come Gillo Dorfles, Fulvio L’idea da trovare è qual­ dividerlo solo quando arriverà il
I LABORATORI Europa ce ne siamo accorti prima CHE RESPIRA questo, gli alunni delle elementari to Trento, e Michele Lanzinger so- Irace, Franco La Cecla, cosa di analogo a ciò che tempo giusto”».

L’ACCOGLIENZA
lino che partecipavano al Premio Pa­ CASTELLO D’ALBERTIS che negli Stati Uniti, in Cina non ci Caratteristica peculiare che ieri hanno partecipato ai labo- no in corso contatti ed entrambi sa- Gianni Biondillo, gli ultimi l’Acquario è stato per il La nostra percezione è quindi
ganini tornare soli e tristi in albergo CON LA FRITTURA sono ancora arrivati, ma accadrà della California Aca- ratori organizzati dalla Fondazio- ranno oggi a Genova». dueautoridi librichehanno porto antico recuperato alla banalizzante?
sotto la pioggia, ad inventarsi le cene ENERGIA SICURA!!! anche lì. È la pura forza di necessità demy of Sciences è il ne Piano in occasione del Festival Ma quale può essere il peso re- scatenato un vivace dibat­ città, «che dia il senso del ri­ «È un peccato e un fatto che nes­
con i musicisti già nel 1981. Può un rifiuto untuoso e poco a indicarci che non possiamo più tetto vegetale, un tap- della Scienza, realizzando modelli ale delle energie alternative? tito sul ruolo degli “archi­ scatto». «Vogliamo fare suno si soffermi a scambiare due

C’
«Perché se le giornate di questi stu­ invitante come l’olio avanzato continuare a consumare il suolo e le peto vivente formato della loro scuola “ideale”. Punto di «Eolico, solare, geotermico, pos- star” e su come molti inter­ qualcosa per Cornigliano, parole con un rom o un sinto, per­

SCIENZIATI
dalla frittura diventare è una breve storia che Renzo Piano racconta per spie- da un milione e 700 mi-
diosi, che di solito arrivano a Genova risorse naturali». partenza,iltemadelFestival,“Im- Alcuni partecipanti ai laboratori sonoavereenormicapacità,contra- pretano la professione ­ e le ma non solo» dice Burlando ché ci sarebbe tanto da imparare.
un’importante risorsa? La gare com’è nata la “bottega” della Fondazione. la piante dentro 50 mila
da soli senza la famiglia, di solito sono Inquestocontesto,qualepuòo maginazione”. Hanno cominciato riamenteaquellochealcunisosten- istituzioni genovesi, dal pre­ «È un’area piccola ma im­ Don Bruno, il loro cappellano, mi
risposta è sì. I partecipanti L’idea gli è venuta durante un viaggio in Giappone una vassoi di fibra di cocco
molto impegnative e già organizzate deve essere il ruolo svolto dal- gli scolari della Foglietta di Sestri gono.Sonoenergiealternativemar- fetto ai vertici di Comune, portante, un’operazione disse: “A stare con loro ti accorgi
fra incontri pubblici e tavole rotonde filtreranno e purificheranno quindicina di anni fa, quando visitò il santuario di Ise,
che è ritenuto il luogo più sacro del culto shintoista giapponese.
l’architetto? Ponente e dell’istituto Santa Do- le che diventa come una piazza co- ginali fino a quando le si considera Provincia, Regione e Auto­ che non possiamo sba­ che sanno
per gli addetti ai lavori, le serate sono parzialmente olio fritto «L’architetto non cambia il mon- rotea di Rivarolo, lunedì saranno perta e anche le scale sono tali. In Germania è stato deciso che rità portuale. Il lavoro di tra­ Renzo Piano seduto al grande tavolo posto al centro della classroom, il “laboratorio di montaggio” (Stefano Goldberg ­ Publifoto) gliare». Girando per la “ca­ amare, es­
libere ed è molto apprezzata questa grezzo, lo faranno reagire con In realtà Ise è un insieme di oltre cento piccoli santuari, che COLUMBIA

DIETRO
do, ma nel migliore dei casi diventa accolti i ragazzi degli istituti com- concepite come luoghi di incon- nel2022verrannochiuselecentrali sferimento del materiale e verna di Alì Babà”, anche il sere soli­
occasione di incontro informale», ag­ alcol in un reattore per vengono demoliti e ricostruiti completamente ogni venti anni.
testimone del cambiamento. Negli UNIVERSITY prensivi di Lavagna e di Vignole tro». Studio e Fondazione Piano nucleari: una scelta chiara, i tede- dei disegni dai capannoni di sindaco di Genova Marta dali coi de­
giunge Fasolini. convertirlo in biodiesel) e Questa tradizione è iniziata nel VII secolo d.C, e con pochissime
Uno dei punti di forza
glicerina. Oggi dalle 9 alle 18, eccezioni è arrivata fino ad oggi: i santuari sono stati ricostruiti
anni Settanta, con il Beaubourg, era Borbera. Martedì arriveranno gli sono a loro volta impegnati nella schi stanno dimostrando che c’è un Voltri alla villa­ex albergo di Vesima Vincenzi ha una proposta per Piano: boli, con gli
Non mancano gli episodi curiosi, venutoilmomentodiaffermareche del progetto di amplia- studenti dei licei scientifici Amal- progettazioneenelfinanziamento bisogno reale di cambiamento. Che
legati a queste ospitate particolari. domani dalle 10 alle 19, per l’ultima volta nel 1993, e la prossima sarà nel 2013. non è però finito, «ci vorrà ancora un PROPOSTE PER GENOVA E NON SOLO realizzare nella sua città natale un ammalati,
la cultura era un bene di tutti, non mento della Columbia di di Novi Ligure e Grassi di Savo- di una scuola elementare rurale in possano esistere centrali nucleari anno», dice Piano, perché la quantità edificio “naturale” come l’Accademia con chi è
Come il caso del mangiatore di spade domenica dalle 10 alle 13 Funziona pressapoco così: i giovani vanno a Ise a vent’anni per
solodipochieletti,eperfarloabbia- University a New York, na, dell’artistico Klee Barabino e Costa Rica. Onur Teke e Paolo Co- sicure è una grande bugia». da catalogare è enorme. CORNIGLIANO ABU DHABI WATERFRONT delle Scienze a San Francisco, dove solo; con

LE QUINTE
Dan Meyer, premiato con l’IgNobel Coop di Sestri Ponente L’ippopotamo pigmeo imparare a costruire il tempio, poi a quaranta lo costruiscono, ed
via Merano, 20 mocostruitouna“fabbrica”inmez- firmato da Piano, è il del nautico San Giorgio di Genova, lonna, architetti dello studio, han- Lei è contrario però agli atteg- «Questo è un luogo di lavoro, non DA RIPENSARE ALLA LIGURE AL DECOLLO l’isolamento è fornito da cascami di chiunque
l’anno scorso e invitato anche que­ infine a sessant’anni insegnano ai giovani del nuovo ciclo, venuti
centro per lo studio del-
st’anno, che si è presentato con la sua DO YOU SPEAK BALENESE? a sostituirli. zo a Parigi. Era il momento giusto e che avranno possibilità di lavorare no coinvolto anche un gruppo di giamenti integralisti un museo» sottolinea Piano. Sorride: tela jeans e il tetto respira attraverso bussi alla

Gli animali
Il fascino dei cetacei come ci voleva qualcuno che facesse quel- la mente, del cervello in 3D su personal computer. studenti di architettura dell’Uni- «Dico no agli anatemi, all’aggres- «Se fosse un museo, sarei anche co­ trecentomila piante inserite in conte­ loro porta.
valigia di armi affilatissime di lun­ E anche se potrebbe sembrare strana l’idea di ricostruire un tem-
ghezza crescente e si è esibito nella mezzo per sensibilizzare a uno pio uguale ogni vent’anni, ed in effetti c’è una vena di follia in lo “sporco lavoro”. Nel 2000, quan- e del comportamento Fra i modelli di scuola proposti versità di San José. «Siamo partiti sività. La risposta che l’architettura stretto a toccare legno...». È un luogo nitori fatti di cocco. In piccolo
do abbiamo vinto il concorso per la come suggerimento agli studenti, dall’idea di un cortile centrale» può dare è la leggerezza, la traspa- di studio per i laureandi che lui tiene a «Oggièl’edificiopiùecologicodegli costrui­
in odore
sua arte senza trucchi davanti alla sua stile di vita ecocompatibile. tutto questo, c’è anche qualcosa di profondo.
allibita padrona di casa, chiedendole Attraverso giochi e attività California Academy of Sciences, l’elementare Olifantsvlei in Suda- racconta Milly Piano «cioè di una renza. Deve respirare, vivere con la bottega per sei mesi, una dozzina pro­ Stati Uniti», dice Piano, al quale pia­ Pino Petruzzelli scono un
[+]
Ise è in qualche modo una metafora della vita.
anche aiuto per estrarre le lame dalla ludiche i bambini vengono nello Stato americano in cui la sen- APPUNTAMENTO Bo, direttore del Festival, prenderà le frica, nale, la Polygoon School di piazza protetta su cui si affacciano natura, senza esserne soggiogata. Il venienti da Università di tutto il cerebbe poter lavorare in futuro, più mondo
di leggenda
E dice anche molto sulla cultura giapponese, in cui la durata di
LUCIA COMPAGNINO gola e per dimostrare che non c’era scortati in un viaggio nel un edificio non sta tanto nell’eternità della materia con cui è sibilitàperl’ambienteèlapiùeleva- OGGI AL DUCALE mosse dall’illustrazione del progetto Almere e il College Montessori di le classi, la mensa, i percorsi di col- mito della natura “buona” in realtà mondo, e per tutti gli studenti di ar­ che in Cina o negli Emirati Arabi, in comedovrebbeessere”.Questeca­
finzione. Ma poi si è trovato così bene tempo dalle origini dei cetacei costruito quanto nel ripetersi del gesto che lo costruisce. ta del Paese, abbiamo materializza- e della realizzazione del “museo più Amsterdam, nei Paesi Bassi, que- legamento fra le varie attività e è falso. Terremoti, naturali, freddo, chitettura che chiedono di avere ac­ Africa. Ha avuto modo di provarci, in ratteristiche le ho riscontrate per­
INVITARE a cena a casa vostra chi­ che ha disseminato la casa della sua fino ai problemi che questi to un altro cambiamento». Renzo Piano sarà protagonista oggi sostenibile al mondo”. Alla California sti ultimi firmati da Herman Her- uno spazio all’aperto protetto dal- caldo... la natura in realtà può farti a cesso al suo archivio, di studiare i suoi Senegal, con il presidente­poeta Léo­ sino nel peggiore ghetto che mi sia
miciepaleontologi,fisicieastronomi, ospite, in via Assarotti, di bigliettini di animali devono affrontare Un’esposizione illustra Renzo Piano aveva sessant’anni e non aveva mai insegnato, anzi In che modo? di un incontro al Festival della Scienza Academy of Sciences è dedicato il tzberger. «Per noi» dice Milly Pia- la copertura, multifunzionale per pezzi. L’architettura è una seconda progetti. L’idea è organizzare visite pold Senghor, ma l’esperienza non mai capitato di visitare: Stolipi­
ricercatori di laboratorio e sognatori ringraziamento. O il cuoco egiziano ogni giorno per sopravvivere. «L’asticella è stata spostata più in con Greg Farrington, direttore della nuovo volume curato dalla Fondazio- no, moglie dell’architetto, impe- ricreazioni in caso di pioggia, gin- natura,quelladicostruireripariper per gruppi, una volta al mese, e uno o andò a buon fine: perché costruire novo, il quartiere di Plovdiv in Bul­
Oggi dalle9 alle 18, domani e la Criptozoologia, era stato sempre un po’ lontano dal mondo accademico e da un
alargoraggioaiqualidobbiamounfu­ Mohamed Youssef Omar Ali, prota­ modo di trasmettere la conoscenza che non sentiva appartenergli. su, realizzando un edificio che ha California Academy of Sciences. L’ap- ne Piano (192 pagine, 55 euro), che gnata nella Fondazione no profit nastica e attività didattiche. E non l’uomo, un’attività che è nata pro- due seminari l’anno, confronti fra nuove abitazioni rispettose della ti­ garia dove sopravvivono 40.000
turo migliore e tecnologie sempre più gonista del laboratorio “La cucina dei domenica dalle 10 alle 19 che indaga sulle specie Piano e altri colleghi sui temi dell’ar­ pologia e della tradizione locale, rom musulmani e dove i sogni si
considerate estinte O forse, altrettanto probabilmente, non aveva mai avuto il tempo ottenuto il livello platinum della puntamento è alle 15 nel Salone del racconta anche il “dietro le quinte” «si tratta di esempi particolar- mancherà la luce naturale nelle babilmente assieme a quella prima-
sofisticate? Si può, entrando a far Faraoni” alla Commenda di Pré lo Acquario di Genova chitettura. Più che tavole rotonde, quando il simbolo della liberazione esauriscono in un tozzo di pane
o l’occasione di farlo. certificazione Leed, che valuta con maggior consiglio di Palazzo Ducale. del progetto, dal rapporto con gli mente riusciti. Nel collegio Mon- classi». La scuola sarà pronta la ria di procacciarsi il cibo».
parte degli Amici del Festival della scorso weekend, che ha preparato le GALILEO, GIOCHI o di cui mancano prove È nata così l’idea di quella che lentamente, in questi anni, è di- 48 parametri la qualità ecologica La discussione, moderata da Vittorio scienziati alla scelta dei materiali tessori tutte le aule e le attrezzatu- prossima primavera. plebe@ilsecoloxix.it dice Piano, quello che conta è l’esem­ dall’indigenza era rappresentato da raccolto tra i rifiuti. Anche lì, tra
Scienza, organizzazione parallela sue specialità per la famiglia che l’ha E GIOCATTOLI SULL’ARIA pio. Michelle da Boston, William da un tetto ondulato di lamiera, spedito quella disperazione totale, ho tro­
Il laboratorio propone la
ventata la “bottega” della Fondazione. delle costruzioni. La prima cosa che resiaffaccianosuunvuotocentra- A. PL. © RIPRODUZIONE RISERVATA
nata nel 2003 – come la kermesse che accoltomapoinonhafattointempoa I PROTAGONISTI sono piovre Il concetto di bottega ha una nobile e antica origine, nel nostro Austin,Texas,eJosédaCittàdelMes­ da chi era emigrato? La modernità ­ vato gente che mi ha accolto con
si è subito caratterizzata come il mag­ ripulire la cucina perché rischiava di costruzione di veri giocattoli giganti e serpenti marini, abomi­ sico si dicono entusiasti dell’espe­ IL RISCATTO UN VILLAGGIO PORTO PETROLI vera o presunta ­ allora aveva pre­ un sorriso senza domandarmi
caso è stata rivisitata, ma nella sostanza non tradisce la dimen-
giore evento di divulgazione scienti­ perdere l’aereo. È poi accaduto che il scientifici sull’aria realizzati nevoli uomini delle nevi e ippopo­
I COLOSSI EDITORIALI
rienza:«Vivere,sentirel’architettura, DEL PONENTE NEGLI EMIRATI ARABI DA TRASLOCARE valso. Adesso all’orizzonte c’è il pro­ nulla in cambio. Di questo ho vo­
ficainItalianonchéilfulcrodell’anno giornalista inglese Marc Bohannon soprattutto con materiali di tami pigmei, mostri dei laghi e prima che sia fatta». Piano: «Io non Bisogna realizzare un’opera che dia il Un villaggio ligure ad Abu Dhabi: è l’altra Lo spostamento su boe offshore di uno getto di un ospedale in Ghana. In at­ luto parlare».
NELLE SALE IL FILM VINCITORE DELLA PALMA D’ORO A CANNES
culturale genovese – impegnata della rivista “Science”, dopo essere recupero. Nelle mani di piccoli gechi giganti. La Criptozoologia o
Random House mi metto a spiegare, basta che guar­ senso del riscatto del Ponente genovese, proposta che il presidente della Regione o due pontili del Porto petroli a Multedo, tesa, sulla strada della sperimenta­ È quindi possibile rimpian­

“AMOUR” SUPERA IL DOLORE


nell’accoglienza degli scienziati che stato a Genova per il Festival, non i scienziati in erba diventeranno scienza degli animali misteriosi, dino. Le discussioni, e qui se ne fanno una volta che Cornigliano sarà liberata ha sottoposto a Renzo Piano: gli nel ponente genovese, poi il riordino del zione, in giardino c’è “Diogene”, un gere un campo rom?
arrivano sotto la Lanterna.
«Del resto a Genova fin dall’epoca
due giorni concordati ma tutta una
settimana sull’onda dell’entusiasmo,
strumenti necessari per
spiegare concetti scientifici
alla quale è dedicata una mostra al
Castello D’Albertis (aperta oggi
L’INSOSTENIBILE pesantezza del-
lavecchiaia.Sinoalleestremeetragi- di un gioco al massacro dove ogni cu- e Penguin tante, anche accalorate, sono la cosa dall’altoforno: il presidente della Regione, investitori arabi, gli stessi che hanno
che li interessa di più». La classroom Claudio Burlando, ha chiesto a Piano di
nodo autostradale di San Benigno: sono
acquisito una partecipazione rilevante i due progetti del waterfront di Renzo
habitat minimo di 2,40 metri per 2,40
che non produce Co2. Un altro pic­
«Ci sono dei campi nomadi che
sono un insulto all’umanità, ma a
dei Rolli le personalità venivano ospi­
tate in case private» racconta la presi­
abbia iniziato il suo articolo di reso­
conto in maniera davvero poco acca­
difficili come la forza di
gravità. Alla fine del
dalle 10 alle 17, nel weekend dalle
10 alle 18) infrange uno dei tabù
che conseguenze, sino all’ultimo re-
spiro di un calvario che urla le tappe
NATALINO BRUZZONE
ra e attenzione risulteranno inutili.
Dall’inquietante incipit della sco- verso la fusione realizzataaccantoall’exalbergoètap­ poter ragionare insieme su qualcosa che in Piaggio Aero Industries, vorrebbero Piano che l’Autorità portuale vuole far
pezzata di progetti in corso. Basta abbia un valore analogo al Porto Antico l’architetto genovese per realizzarlo partire: accantonato l’aeroporto a mare
colo tesoro della caverna di Alì Babà.
plebe@ilsecoloxix.it
volte è anche possibile rimpian­
gerli. Se per venti anni quelle ba­
dente degli Amici del Festival, Cate­ demica raccontando come si era tro­ laboratorio, tutti i ragazzi più consolidati: l’idea cioè di sa­ dell’eutanasia e del suicidio. perta fatale si torna indietro per il
racche di lamiera che il Comune ti
rina Fasolini di Martino. «La diffe­ vato a suo agio in una bella casa di sa­ saranno premiati con un pere ormai tutto sulla fauna pre­ Con la lucidità esemplare di un pa- tato negli anni tra due professori di moria perturbata dello spettatore. dettaglio di una tranquilla felicità Contro la crisi non resta che unire le
aveva messo a disposizione sono
renza con quei tempi lontani» prose­ lita Pollaiuoli con vista sui tetti del simpatico diploma­attestato. sente sulla terra. Concepita per la tologo che dal corpo passa a esplora- musica in pensione. Lei si ammala: Se al cinema chiedete puro intratte- smarrita per sempre dall’attacco del forze. Sembra essere proprio que-
Tra le attività proposte anche state la tua casa e lì sono nati i tuoi
gue «è che allora i nobili erano centro storico. E anche che un intero prima volta dal geniale scienziato re l’anima, con la sorprendente e ri- infarto, paralisi e degenerazione che nimento o un duro impegno di con- morbo. Lei “contagia” lui, mette alla sta la soluzione che si va configu- SCRITTORI A CONVEGNO figli, non è facile vedere un giorno
obbligati dal Doge ad accogliere i condominio di Castelletto si sia orga­ esperimenti speciali per le Bernard Heuvelmans nel 1959 e gorosadelicatezzadiunchirurgoche non si può arrestare. solazioni ideologiche “Amour” non prova la sua affezione sino a ricevere rando per due tra le più grandi case arrivare la polizia, caricare te e la

Marías: «La realtà non ha stile, io la trasformo in finzione»


principi e gli ambasciatori, mentre nizzatoperunacenacontrentascien­ mamme e i papà. fondata ufficialmente negli Stati sappia andare oltre alla lucidità e alla Lui l’accudisce, l’assiste ora dopo fa per voi. Ma se, invece, siete dispo- la conferma che amare veramente editrici al mondo. Penguin e Ran-
oggi ci si candida spontaneamente ziati: al piano terreno si lasciavano i Oggi dalle 10 alle 18, domani Uniti nel 1982 per spaziare al di là tua famiglia su un pullman mentre
freddezza dei suoi gesti, Michael Ha- ora, barcollando ma non arrenden- sti a immergervi in una soluzione di non è qualcosa che si possa trovare dom House potrebbero a breve fon- le ruspe tirano giù tutto. E’ difficile
per invitare gli scienziati a cena e in cappotti e si prendeva l’aperitivo e via e domenica dalle 10 alle 19. delle frontiere tradizionali della neke consegna con “Amour”, da gio- dosi sino ad escludere qualsiasi aiuto sofferenza e solitudine, di spaesa- nella carta che avvolge i cioccolatini. dersi dando origine così al più gran-
alcuni casi anche a dormire nelle case via a salire fino al dolce e al caffè con­ Galata Museo del Mare; sala zoologia classica, questa scienza, sopportare uno sgombero se l’al­
espositiva ­ Calata De Mari, 1
vedì nelle sale, un melodramma ca- di badanti e infermiere, mentre la fi- mento e di inquietudine che il desti- Meravigliosi Jean–Louis Trinti- de colosso che ancora pubblica libri ternativa alle baracche diventa la
private». Quando viene organizzato il sumati all’ultimo piano in terrazza. ancora poco diffusa in Italia, si oc­ pace di scuotere, di commuovere e di glia sembra soltanto preoccupata no riserva ai protagonisti, allora lo gnantedEmmanuelleRivaalleprese “di carta”. Ad annunciarlo la britan-


programma del Festival, agli studiosi Sono un centinaio le famiglie della L’ARBITRO È HI­TECH cupa dello studio di specie animali L’autore spagnolo a e Pérez Reverte – in un dibattito ser­ e quanto sia domani”, e che Marías aveva ribattez­ pleta e terminata. Io scrivo con la bus­ divisione delle famiglie e se sulla
Nel futuro l’arbitro sarà sconvolgere.Undiamantepreziosoe delle sue questioni finanziarie. Uno stile superbo di Haneke saprà colpir- con gli alter ego più impervi della lo- nica Pearson, proprietaria di Pen- rato con critici, specialisti ed editori. frutto di im­ zatozioAlfonsonelsuoromanzoforse sola e non con una mappa, perché se porta del tuo nuovo appartamento
ospiti viene chiesto se preferiscono Dan Meyer, mangiatore di spade, premiato con l’IgNobel Superba che accolgono a tavola gli di cui si presume l’esistenza attra­ doloroso che la Palma d’oro di Can- straziochenonpuòcheapprodaread vi al cuore nonostante il suo climax ro lunga carriera lontana dalla vacui- guin e Financial Times. La società ha Santillana del Mar, con
risiedere in albergo o presso le fami­ scienziati.Chifosseinteressatoacan­ sostituito da un cyborg? Forse verso prove circostanziali oppure “Per cominciare dall’inizio” ­ il titolo maginazione più autobiografico, “Le nere spalle del conoscessi in anticipo la storia che mi qualche vicino ti scrive a mo’ di
no, ma sarà sicuramente nes 2012 ha premiato per il suo un doppio capolinea di addio alla vi- gelido, quasi da ricerca scientifica . tà del divismo: impossibile chiedere confermato che sono in corso collo- Vargas Llosa e Pérez della sua lezione ­ l’autore del ro­ nell’affasci­ tempo”. Persone “fictionalizzate”, dispongo a raccontare probabilmente benvenuto e con la vernice rossa:
glie genovesi, e alcuni scelgono la se­ didarsi per la prossima edizione può di specie generalmente conside­ Reverte, racconta il suo
condaopzione,soprattuttosemagari, trovare sul sito del Festival una se­ aiutato nel suo difficile rate estinte di cui ci siano alcuni sguardo terribile ma nello stesso ta. E la sequenza del soffocamento Tuttoinunappartamento,tuttoin di più a una spontaneità che resterà qui con la tedesca Bertelsmann, manzo in tre parti “Il tuo volto do­ nante mondo delle quali lo scrittore riflette dati non la scriverei. Perché è vero che il “Zingari” o se ti ritrovi davanti al
come spesso accade, hanno già speri­ zione dedicata agli Amici, che sono compito da tecnologie sempre possibili avvistamenti. tempo carico di “pietas” sui piccoli della poveretta con un cuscino reste- lampi di una violenza sottocutanea. un capolavoro dell’arte recitativa. proprietaria di Random House, per rapporto con la letteratura mani”, introdotto dalla cattedratica familiare che delle loro biografie nella finzione del primo lettore al quale un romanziere portone tre energumeni che abi­
mentato l’accoglienza nelle edizioni circa 400 e si danno da fare tutto più sofisticate. Il Cnr­Issia di Nei pannelli della mostra, cu­ gesti quotidiani, sull’affetto cemen- rà a lungo a sedimentare nella me- Jean-Louis Trintignant Due ottantenni catapultati nel gorgo © RIPRODUZIONE RISERVATA valutare l’ipotesi della fusione. Elide Pittarello, dell’Università di Ve­ ci racconta racconto. E che ­ come nel caso dello sta raccontando la sua storia è se tano il tuo stesso condominio e ti
precedenti e sono rimasti in contatto l’anno in vista di questi giorni clou, Bari ha elaborato alcuni rata da Paolo De Giovanni e Lo­ PAOLA DEL VECCHIO nezia, prende le distanze da scrittori e per l’occa­ zio Emilio ­ finiscono col diventare stesso». Allo stesso modo l’ambizione picchiano a sangue. Allora si pos­
con chi li ha ospitati. con conferenze e serate, natural­ prototipi basati su macchine renzo Rossi, le immagini vere e critici affascinati da «termini vacui sione, pullu­ personaggi fittizi. Esseri umani in del libro nasce dal libro stesso, non sono davvero rimpiangere i topi».
«Questa abitudine, che noi ab­ menteatemascientifico,chetengono di visione intelligenti dotati di quelle contraffatte, con la spiega­ SANTILLANA DEL MAR. come auto­fiction o faction, la combi­ lato di mitici carne e ossa trasfigurati dall’immagi­ dall’intenzione dell’autore. È ancora possibile un incon­
biamo varato fin dalle prima edizione COME AI TEMPI viva l’attenzione del pubblico e pre­ una tecnologia adeguata alla zione dettagliata del trucco, di al­ «L’immaginazione è un territorio di nazione inglese tra fatti e finzione» e bisnonni,pro­ nazione ma che, unicamente grazie a Così come è stato per “Il tuo volto tro?
del Festival, oggi viene copiata in Ita­ DEI DOGI parano il clima in preparazione tipologia di eventi da rilevare: trettantischerzidinatura.«Perdi­ sfumature e nebbia, di penombra e in­ afferma che «l’unica maniera di rac­ Javier Marías zie e “titas” questa, prendono corpo. Come la domani”, opera che aspira a racchiu­ «Un incontro è indispensabile e
lia e all’estero» prosegue Fasolini, pi­ dell’evento. E con un premio giunto goal fantasma, fuorigioco, falli stinguere fra scienza e leggenda» certezza, nel quale tuttavia vediamo, contare ciò che è veramente accaduto reduci da stessa maledizione ricevuta dal bi­ dere la totalità, per la quale Marías ha possibile perché siamo tutti esseri
sana di nascita e genovese di ado­ Dal primo anno alla terza edizione per gli studenti incerti in area di rigore. spiega il biologo genovese Paolo in maniera più nitida che nella vita, è sotto l’elegante e pudica maschera di Cuba e dal forte accento creolo, che snonno Enrique Manera y Cao, tra­ inanellato tre volumi, “Febbre e lan­ umani che popolano la stessa terra
zione, che di accoglienza si intende
davvero, visto che si deve a lei il primo
offriamo delle scuole superiori in collabora­
zione con Latte Tigullio. Quest’anno
Con l’ausilio di un gioco
interattivo virtuale si potranno
De Giovanni «e demitizzare quelle
creature su cui da secoli girano
tutto ciò che decidiamo debba passare una storia inventata». per l’autore di “Un cuore così bianco” mandata nel lessico familiare «al prin­ cia”, “Ballo e sogno” e “Ombra e e nessuno ha più diritto di altri ad
ad appartenerle». È la professione di Un’invenzione che «non si piegherà hanno rappresentato le autentiche cipio come un aneddoto da raccontare addio”, 1600 pagine e 9 anni di lavoro abitarci. Dobbiamo imparare la
Bed and Breakfast della Liguria, Villa ospitalità inoltre gli Amici hanno offerto una comprendere meglio i risvolti voci infondate». fede nella narrativa di Javier Marías mai alle dozzinali e rocambolesche trasmettitrici di storie. Dal bisavolo all’ora di pranzo», ma che «col tempo che lo hanno svuotato, tanto da richie­ parola “interazione” e abbando­
Gelsomino, aperto a Quinto fino alla
scorsaprimavera,nonchélaprimaas­
in case private, cena di gala all’Hotel Sheraton per
tutti coloro che hanno contribuito
futuri di questa tecnologia
nel mondo del calcio.
Ecco allora l’Okapia Johnstoni
descritta nel 1901 e il geco gigante
fatta nel corso degli incontri letterari
“Maestri e lezioni”, organizzati dalla
imposizioni della realtà», dato che
quest’ultima è «un pessimo roman­
cubanoEnriqueManerayCao,allozio
Emilio, assassinato poco più che ado­
finì per compiersi diventando realtà: e
meritevole, dunque, di essere raccon­
dere un momentaneo congedo dalla
narrativa. “Aquella mitad del tiempo”,
nare termini come “tolleranza” o
“integrazione”. Perché qui nes­
sociazione di categoria, perché di so­ ora ci copiano in alla buona riuscita delle scorse edi­ Oggi dalle 9 alle 18, domani
e domenica dalle 10 alle 19
neozelandese (Hoplodactylus del­ Fondazione Santillana e dalla Uimp, ziere,perchénonselezionanéocculta, lescentedurantelaGuerracivileaMa­ tata». «A volte» riflette Marías «nella l’ultimo libro appena pubblicato in suno tollera e non si integra nes­
lito i B&B sono associati con locande,
affittacamere e altre forme ricettive, Italia e all’estero zioni del Festival e hanno ottenuto di
ospitare, sempre allo Sheraton, una Centro Polisportivo Sciorba
courti), estinto, studiato nel 1986,
l’ippopotamo pigmeo scoperto nel
che durante tre giorni vedono riuniti i
tre tenori della letteratura ispano­
né rinvia», priva come è di intenzione
e, soprattutto, di stile o di ritmo. Così
drid da un gruppo di miliziani, che fi­
gura come zio del narratore Jacobo
letteratura come nella vita non si sa
cosa sia parte di una storia fino a che la
Spagna è una raccolta di articoli di ca­
rattere più personale: «Una sorta di
suno: si tollera il mal di denti, non
una cultura».
ed è stata sempre lei, dopo aver visto CATERINA FASOLINI classe di un liceo scientifico via Adamoli, 57 1913 e un particolarissimo laman­
presidente Amici del Festival americana – con Marías, Vargas Llosa non sapremo mai quanto ci sia di reale Deza nel primo volume de “Il tuo volto storia non forgia se stessa ed è com­ autobiografia involontaria». VALERIO VENTURI
alcuni giovanissimi studenti di vio­ dell’Aquila colpita dal terremoto. tino nero (i lamantini sono quei
mammiferi marini un tempo con­
fusi con le sirene, di cui due esem­
plari sono arrivati di recente
LA MOSTRA LA VISITA all’Acquario di Genova) avvistato
per la prima volta l’anno scorso in
Fra leve e vasca da bagno, il genio di Archimede I bambini nella caverna magica Amazzonia dall’olandese Marc
Van Rosmanen, che si era basato

Alla Loggia di piazza merge in un cilindro di uguale diame­ della Fondazione Renzo Piano su alcuni racconti locali.
«In mostra c’è poi il Regaleco»
Banchi si possono toccare tro e ne innalza l’acqua di due terzi prosegue De Giovanni «che è un
alla dimostrazione della leggenda SETTANTA bambini della quarta pesce molto lungo su cui si basano
con mano le scoperte narrata da Vitruvio, secondo la quale classe delle scuole elementari di sicuramente le leggende che par­
dello studioso che visse un giorno il re Gerone chiese ad Ar­ Pra’, Sestri Ponente e Ceranesi sa­ lano di serpenti marini dai bestiari
due secoli prima di Cristo chimede di verificare se la corona che ranno questa mattina in visita a medioevali in qua. E ci sono le im­
un artigiano aveva realizzato per lui Vesima, alla scoperta della Fon­ magini che proverebbero l’esi­
L’IMMAGINE di Archimede im­ fosse effettivamente d’oro massiccio. dazione istituita dall’architetto stenza del più celebre dei mostri,
merso nella vasca da bagno, che intui­ Cosa che lo scienziato siracusano Renzo Piano. Nella sede di Villa che si è meritato addirittura il no­
sce la legge che porterà il suo nome e provò, immergendo la corona Nave, che in precedenza ospitava mignolo di Nessie e abiterebbe nel
ne esce nudo urlando “Eureka” ce la nell’acqua insieme a un lingotto d’oro un albergo, i futuri piccoli archi­ lago scozzese Loch Ness, la più fa­
portiamo dietro dai lontani giorni di ugual peso e a uno di metallo meno tetti potranno compiere un sug­ mosa delle quali è un abile foto­
della scuola dell’obbligo. Così come i nobile e mostrando che ad ogni mate­ gestivo viaggio tra bozzetti, montaggio con modellino realiz­
ripetuti tentativi, raramente coronati riale corrisponde il suo peso speci­ schizzi, modellini e disegni (nella zato da un medico del luogo».
da successo, di dare fuoco a foglie sec­ fico. In mostra si trovano anche il foto di Stefano Goldberg) di Leggende simili parlano di mi­
che, rametti o fogli di carta moltipli­ La quadratura del cerchio col laser principio della leva, che fece pronun­ Renzo Piano, ripercorrendo i pro­ steriosi abitanti nei freddi laghetti
cando con una lente il calore del sole. ciare ad Archimede la famosa frase getti che il grande architetto ge­ di Irlanda, Svezia, Unione Sovie­
Ma è sconosciuta ai più la grande va­ “datemi una leva e vi sposterò il novese ha realizzato in giro per il tica, Canada e Stati Uniti. Anche lo
rietà di scoperte di questo studioso, menica dalle 10 alle 19). Divisi in tre mondo”, e il puzzle chiamato Stoma­ mondo: dalla riconversione del modello in scala a due dimen­ Yeti andrebbe molto ridimensio­
vissuto due secoli prima di Cristo, che aree – macchine utili, equilibri idro­ chion ­ ovvero, “gioco che fa impaz­ Porto Antico di Genova in occa­ sioni, utilizzando un semplice car­ nato, secondo i più recenti studi,
fu matematico e astronomo, fisico e statici e sezione matematica – gli zire” ­ per non parlare delle catapulte sione del Celebrazioni colom­ toncino. Poi i bambini potranno trattandosi probabilmente, e il
inventore ed è considerato uno dei exhibit interattivi, a cura di Nova­ e delle parabole, che sono alla base biane del 1992 al Centro Tjibaou assistere alla trasformazione condizionale è d’obbligo fino a
più importanti scienziati della storia. musa, Cnr e Agorasophia, fanno toc­ degli specchi ustori – che funzionano. in Nuova Caledonia. Dopo aver della loro creazione in un modello prove scientifiche sicure, di una
Gli renderà giustizia il museo inte­ care con mano le geniali intuizioni di Il termometro lo prova senza ombra visitato l’archivio e aver impara­ in 3D. Sarà un’occasione per avvi­ scimmia antropomorfa che si è ac­
rattivo Domus Archimedea, che Archimede, che fu ucciso durante il di dubbio salendo fino a 160 gradi tao come si rappresenta un edifi­ cinare le nuove generazioni all’ar­ climatata ad altitudini estreme.
aprirà nel cuore della sua Siracusa, di sacco di Siracusa del 212 a.C. centigradi – e anche della trasmis­ cio e a cosa servono i modelli ar­ chitettura, una delle missioni che Ma i misteri zoologici non sono
cui una porzione è ora esposta, in oc­ Da quel suo famoso bagno deriva­ sione del suono da un lato all’altro chitettonici, i partecipanti po­ la Fondazione Renzo si è data per certo del tutto risolti e, come si
casione del Festival della Scienza, alla rono il trattato “Sui corpi galleg­ della grande sala che ospitava l’antica tranno improvvisarsi architetti e far conoscere, secondo la defini­ dice, quando le voci si rincorrono
LoggiadellaMercanziainpiazzaBan­ gianti” e le varie applicazioni che ve­ Borsa dei genovesi. costruire, con l’aiuto dei modelli­ zione dello stesso Piano, la più c’è sempre qualche fondamento.
chi (oggi dalle 9 alle 18, domani e do­ diamoinmostra.Dallasferachesiim­ LU. CO. sti della Fondazione, il loro primo antica professione sulla terra. LU. CO.

44 45
RAPPORTO SUI PRIMI 10 ANNI DI ATTIVITÀ

Istituzioni La Fondazione ha sostenuto attraverso la


donazione di schizzi di Renzo Piano alcune
istituzioni con scopi umanitari e sociali tra cui:
Organi della
sostenute Architecture for Humanity
Fondazione
Architecture Sans Frontières

Architectes de l’urgence

Schizzi dei progetti Diogene

Consiglio di Amministrazione

Renzo Piano - Presidente


Flavio Marano - Vice Presidente e Segretario Generale
Milly Rossato Piano
Lia Piano
Carlo Piano
Matteo Piano
Giorgio Grandi (partner RPBW)
Schizzo del progetto Costa Rica Philippe Goubet (partner RPBW)
Shunji Ishida (partner RPBW)
Bernard Plattner (partner RPBW)
Giorgio Bianchi (fino al 2009)
Alain Vincent (fino al 2009)

Comitato Scientifico
Olivier Cinqualbre (Conservatore al Centre Pompidou)
Luis Galiano (Direttore ArquitecturaViva)
Andrea D’Angelo (Professore Facoltà di Giurisprudenza UNIGE)
Fulvio Irace (Professore Politecnico di Milano)
Guido Rossi (Professore Università Luigi Bocconi)
Italo Porcile (Consigliere Comunale Comune di Genova)
Stefano Fera fino al 2010 (Stefano Fera Architect)
Carlo Giordanetti fino al 2010 (Direttore creativo Swatch)
Franco Origoni fino al 2011 (Origoni Steiner architetti)

Revisore unico
Paolo Torrazza

Staff
Milly Rossato Piano - Direttore Programmi Educativi e Conservazione
Lia Piano - Direttore Programmi Editoriali
Chiara Bennati - Archivi tradizionali
Nicoletta Durante - Archivi tradizionali
Giovanna Giusto - Comunicazione
Giovanna Langasco - Archivi digitali (RPBW)
Antonio Porcile - Contabilità (RPBW)
Uno studente universitario in tirocinio formativo semestrale a rotazione

46 47
Ringraziamenti

Un ringraziamento particolare a Renzo Crediti Fotografici


Piano e al Renzo Piano Building Workshop / Enrico Cano
che sostengono economicamente la / Marco Caselli Nirmal
Fondazione. / Michel Denancé
Esprimiamo la nostra gratitudine a tutto / Fondazione Renzo Piano
lo staff Renzo Piano Building Workshop, / Stefano Goldberg
a chi ha collaborato con noi in passato / Renzo Piano Building Workshop
e a chi oggi partecipa alla vita della / RPBW, Shunji Ishida
Fondazione.
Piero Aragona, Simone Bartolini, Maurizio
Bruzzone, Cristina Calvi, Elisa Campora,
Stefania Canta, Daniela Cappuzzo, Chiara
A cura di Milly Piano con Lia Piano,
Casazza, Ivan Corte, Leopoldo Costa,
Giovanna Giusto, Chiara Bennati,
Remo Dominici, Eva Ferrazzi, Pierre
Nicoletta Durante e Giovanna Langasco
Goubet, Daniele Grieco, Juri Grilli, Patricia
Guyot, Donald Hart, Mike Hurtado,
Simone Lampredi, Andrea Malgeri, Giulio
Marchese, Maria Manuela Mari, Tom
McGoun, Paolo Moscato, Alberto Papone,
Fulvia Pesavento, Francesco Pino,
Bianca Pongiglione, Tommaso Principi,
Marco Profumo, Cristina Ramella, Helena
Rigaud, Sylvie Romet, Maria Salerno,
Andrea Schenone, Elena Spadavecchia,
Anna Steiner, Andrea Storace, Tamara
Tommasetto, Florence Walch, Gianpaolo
Zaccaria, Monica Zipoli, Linda Zunino
Graphic Design by Bellissimo / Luca Ballarini
Fondazione Renzo Piano
Via Rubens 30A
16158 - Genova - Italia
T +39 010 69 13 78
F +39 010 61 71 350
www.fondazionerenzopiano.org
contact@fondazionerenzopiano.org