Sei sulla pagina 1di 4

Politecnico di Milano – Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale – A.A.

2016/2017
Corso di Laurea in Ingegneria Civile
Appello del 26/6/17 – Analisi Matematica I – Prof. I. FRAGALÀ

COGNOME E NOME . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . N. MATRICOLA . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

I. TEST (fornire la risposta precisa senza scrivere il procedimento seguito)


 2
1. Sia E := x ∈ R : e2x +1 > 1 Dire quali delle seguenti affermazioni sono vere:
a) E è limitato superiormente ma non inferiormente;

b) E è limitato inferiormente ma non superiormente;


c) sup(E) = +∞;
d) E è privo di punti di accumulazione.

c)

2. Calcolare √
lim 2n − (log n) n
.
n→+∞

+∞

3. Calcolare Z 1
x sin x dx .
0

sin(1) − cos(1)

1
II. ESERCIZIO 1 (svolgere motivando nel modo più esauriente possibile tutti i passaggi)

Siano α e β due parametri reali. Si consideri la funzione di variabile reale

log(1 + x)


 3
se x > 0
 x+x



f (x) := α se x = 0


2
 2x + x + β



se x < 0 .
x

a) Determinare l’insieme C := (α, β) : f è continua su tutto R ;
b) Per (α, β) 6∈ C, classificare i punti di discontinuità di f .

Soluzione.
a) Osserviamo innanzitutto che f è continua in tutti i punti diversi dall’origine, in quanto ottenuta da funzioni continue
tramite operazioni algebriche e di composizione. Per quanto riguarda la continuità nell’origine, osserviamo quanto
segue. Poiché log(1 + x) = x + o(x), applicando il principio di sostituzione degli infinitesimi si ha

x + o(x)
lim f (x) = lim+ = 1.
x→0+ x→0 x + x3
D’altra parte si ha (
2x2 + x + β 1 se β = 0
lim− f (x) = lim− =
x→0 x→0 x ±∞ 6 0.
se β =
Quindi, affinche f sia continua in x = 0, deve essere

lim f (x) = lim f (x) ,


x→0+ x→0−

ovvero
β = 0.
D’altra parte deve anche essere
lim f (x) = f (0) ,
x→0

da cui
α = 1.
Pertanto l’unica coppia di valori (α, β) appartenenti all’insieme C è (α, β) = (1, 0).
b) Distinguiamo due casi.
• Per β 6= 0, per quanto visto al punto a) si ha

1 = lim+ f (x) 6= lim− f (x) = ±∞ ,


x→0 x→0

pertanto x = 0 è una discontinuità essenziale (indipendentemente dal valore di α).


• Per β = 0 e α 6= 1 per quanto visto al punto a) si ha

1 = lim+ f (x) = lim− f (x) 6= f (0) ,


x→0 x→0

pertanto x = 0 è una discontinuità eliminabile.

2
II. ESERCIZIO 2 (svolgere motivando nel modo più esauriente possibile tutti i passaggi)

Sia
log(1 + x)
g(x) := , x ∈ E := {x > −1, x 6= 0}
x + x3
a) Stabilire per quali x ∈ E la funzione g è derivabile, e per tali valori di x calcolare g 0 (x).
b) Calcolare lim g 0 (x).
x→0

c) Stabilire se g è derivabile in x = 0, e in caso affermativo calcolare g 0 (0).

Soluzione.
a) Poiché ottenuta tramite operazioni algebriche e di composizione a partire da funzioni elementari, la funzione g
è derivabile per ogni x ∈ E, e usando le regole di derivazione si ottiene:

x3 + x − 3x2 + 1 (x + 1) log(1 + x)
g 0 (x) := 2 .
(x + 1) (x3 + x)

b) Utilizzando lo sviluppo di Mac Laurin

x2
log(1 + x) = x − + o(x2 ) ,
2
si ottiene
x2
 
0 x3 + x − 3x2 + 1 (x + 1) x − 2 + o(x2 )
lim g (x) := 2 .
x→0 (x + 1) (x3 + x)
Pertanto 2
x − (3x2 + x + 1 + o(x)) x − x2 + o(x2 )

lim g 0 (x) =
x→0 x2 + o(x2 )
2 2
x − x + x2 − x2 + o(x2 ) − x2 + o(x2 )
 
1
= = =− .
x2 + o(x2 ) x2 + o(x2 ) 2

c) Come conseguenza di quanto ottenuto al punto b), si ha che g è derivabile in x = 0, con


1
g 0 (0) = lim g 0 (x) = − .
x→0 2

3
III. TEORIA

a) Enunciare la definizione di estremo inferiore per un sottoinsieme della retta reale e per una successione di numeri
reali.
b) Enunciare il teorema di Rolle.

Soluzione. Si veda uno dei testi consigliati.