Sei sulla pagina 1di 23

Social Media

Management
Elaborare un piano di comunicazione sui social
A cura di FABIANO PETRICONE
Il processo di Social Media Management in breve

STRATEGIA

MONITORAGGIO POST
Il processo di Social Media Management in breve
Elaborazione Fabiano Petricone
L’elaborazione di una strategia social dovrebbe prevedere l’elaborazione di un set di informazioni indispensabili a conferire coerenza ed efficacia a tutte le azioni. Questo è uno
schema parziale ma sufficiente ad elaborare una prima bozza di strategia social. Di seguito una serie di linee guida per l’elaborazione di un documento strategico.
Task 1 - Configurazione del progetto
Task 2 – Definizione Obiettivi strategici e operativi
Task 3 - Analisi di scenario
Task 4 - Analisi della concorrenza internazionale e nazionale e individuazione
format dei post, stile dei post, hashtag usati dalla concorrenza.
Task 5 - Target Analysis analisi della segmentazione dei pubblici proposta
da facebook e confronto tra i risultati; Definizione di linee strategiche differenziate per ognuno
dei target (es: genitori, adolescenti, lavoratori, etc).
Task 6 - Strategia elaborazione della strategia media
Task 7 - Linea editoriale Elaborazione delle LINEE GUIDA social management per i social manager
dell’organizzazione (es. come scrivere post, chiedere di targare/taggarsi ai partecipanti alle
attività dell’organizzazione, inserire watermark nelle foto quando possibile, inserire gli hashtag
dati, etc). Definizione dei FORMAT e degli stili da usare per post, clip, story (differenziati per ogni
target).
Task 8 - Agenda Setting Elaborazione di una AGENDA di contenuti strutturati nell’anno (o nel
periodo di attività del progetto) per elaborare lo Scheduling Settimanale e programmare la
elaborazione dei post/clip giornalieri (differenziati per ogni target). Elaborazione dello
SCHEDULING Settimanale per elaborare post e clip giornalieri (differenziati per ogni target).
Task 9 - Tags Analysis Definizione delle linee guida per individuare gli HASHTAG da inserire nei post
Task 10 - Elaborazione di una LIBRARY di post e clip e strategie per individuarli e selezionarli per postarli
giornalmente.
Task 11 - Monitoraggio dei risultati analisi dati e insight per ridefinire le azioni (messaggi, filmati,
hashtag, ecc).
Social Media Plan
Esempio

Titolo
So'o(tolo
Cliente
Commi'ente
A cura di: ____

(eventuale visual)
CONFIGURAZIONE DEL PROGETTO

• Descrizione sintetica del progetto


Obiettivi

OBIETTIVI STRATEGICI (qualitativi, monitorabili ad es.attraverso


analisi insight, rassegna media)
- Es.: aumentare la notorietà del brand
- Es.: posizionarsi nella mente del pubblico di riferimento
come elemento di novità del campo merceologico di
riferimento
- Es.: Posizionarsi come la soluzione al problema _______
OBIETTIVI OPERATIVI (quantitativi, monitorabili da dati certi)
- Es.: Aumentare il numero dei follower del __%
- Es.: Aumentare le vendite online del __%
- Es. Aumentare gli ingaggi del __%
Obiettivi - Esempio Celebrity
OBIETTIVI STRATEGICI (qualiquantitativi, monitorabili ad es.attraverso rassegna media)
• Rinforzare l’immagine della Celebrity come professionista, (es. come come attrice
brillante, perfermer di varietà (canto, ballo, recitazione), presentatrice tv, etc.)
• Rinforzare l’immagine della Celebrity con le caratteristiche professionali (rigore
professionale, capacità creativa, integrazione con team autoriale, simpatia, empatia
immediata, “gestibilità” (capacità di adeguarsi alle richieste della regia).
• Ottenere visibilità presso gli stake holders e decision maker di riferimento (Dirigenza
TV, direttori artistici, registi cinematografici, cast director, registi teatrali, organizzatori
eventi, etc).
• Proporre l’immagine della Celebrity come personaggio (es.: come una donna over 50
che può essere, ed è, sexy, femminile, con uno stile di vita finora riservato alle under
40).
• Rinforzare l’awareness presso le fasce d’età più giovani, cresciuti nel periodo di
minore esposizione televisiva della Celebrity.

OBIETTIVI OPERATIVI (quantitativi, monitorabili da dati certi)


• Aumentare il numero di ingaggi in tv, teatro, cinema, eventi.
• Aumentare il numero degli spettatori nei teatri o agli eventi ai quali partecipi.
• Aumentare i follower dei social (specie quelli attivi), misurabili con i dati forniti dalle
piattaforme.
• Aumentare il numero di ingaggi come micro-influencer/influencer (es.: n° di richieste
post a pagamento, etc).
Analisi di scenario
Esempio

AZIENDA:____

PRODOTTO/SERVIZIO: ___

MERCATO: ____

COMPETITOR: ___

COMUNICAZIONE: Es.: Copertura Media Relations


(interviste radio, divulgazione comunicati stampa),
Comunicazione online (social media, web marketing, DEM
Direct Email Marketing, blog, corporate storytelling)
________

MAPPA DEL POSIZIONAMENTO: ____


Analisi di scenario
Esempio

MAPPA DEL POSIZIONAMENTO

MITICO Es.: Il posizionamento di XXX è


ludico e pratico.
AAA è critico
BBB è critico pratico
CCC e DDD sono Ludico Pratici

AAA
CRITICO LUDICO

CCC
DDD
BBB
PRATICO
TARGET ANALYSIS

Individuazione e descrizione dei target group

Accademia di Belle Arti di Bologna


Design Grafico, Corso di Metodologie e Tecniche della Comunicazione,
prof. Fabiano Petricone Sofia Scroppo, Silvia Cannella, Sara
Rombaldoni, Maria Silvia Stefani Llabrés
STRATEGIA SOCIAL - ESEMPIO

• BLOG: Pubblicazione di 3 articoli a


settimana in due fasce orarie differenti per
sperimentare le preferenze e per verificare
le abitudini degli utenti
• FACEBOOK: 4 post per rilanciare gli articoli
del blog e aumentarne la visibilità e per
proporre contenuti nuovi
• INSTAGRAM: 4 Story e 4 post
• YOUTUBE: 3 video a settimana
• PINTEREST: 3 pin a settimana
Social Media Plan
Esempio di scheduling settimanale

Blog Pinterest Facebook Instagram YouTube Twitter


9:00 Pubblicazione Story 21.00 Video
Lunedì foto 11.00 divertente/ironico
22:00 Tweet

9:00 Pubblicazione 22:00 Post rilancio 09.00 Story 21.00 Video


Martedì 16.00 Articolo
foto articolo blog 11.00 Post divertente/ironico
22:00 Tweet

9:00 Pubblicazione 09.00 Story 21.00 Video


Mercoledì foto 11.00 Post divertente/ironico
22:00 Tweet

9:00 Pubblicazione 22:00 Post rilancio 09.00 Story 21.00 Video


Giovedì 16.00 Articolo
foto articolo blog 11.00 Post divertente/ironico
22:00 Tweet

9:00 Pubblicazione 09.00 Story 21.00 Video


Venerdì foto
9:00 Post
11.00 Post divertente/ironico
22:00 Tweet

9:00 Pubblicazione 09.00 Story 21.00 Video


Sabato foto 11.00 Post divertente/ironico
22:00 Tweet

9:00 Pubblicazione 22:00 Post rilancio


Domenica 16.00 Articolo
foto articolo blog
20:00 Story 22:00 Tweet
Social Media Plan
Esempio di scheduling settimanale
Descrivere gli argomenti che si intende trattare.

MESE – ANNO
Social Media Plan Cliente
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica
1

2 3 4 5 6 7 8
[STORY] [CLIP] [STORY] un giorno con
____
[IGTV]

9 10 11 12 13 14 15
[STORY] [FRAME] [STORY] un giorno con
_____

16 17 18 19 20 21 22
[STORY] [CLIP] [STORY] un giorno con
___
[IGTV]

23 24 25 26 27 28 29
[STORY] [FRAME] [STORY] un giorno con
____

30 31
[STORY] [TBD] conferenza
stampa _______
Linea editoriale
Esempio

I post e tutte le comunicazioni saranno così


caratterizzate:
• ---
• ---
Linea editoriale
Esempio Celebrity
gg/mm/aaaa
[STORY] Dietro le quinte della trasmissione
Un brevissimo video (15’’) con i coprotagonisti della tua trasmissione.
COPY: Fai percepire l’adrenalina, ricordati sempre di includere il pubblico.

gg/mm/aaaa
[CLIP] brevissima clip della puntata estratta da rai play
[IGTV] la stessa clip un po’ più lunga sul tuo canale
COPY: elaborato ad hoc a seconda della clip

gg/mm/aaaa
[STORY] un giorno con la celebrity
COPY: Un brevissimo video (15’’) o una foto di una tua attività intenta a fare una qualunque delle
attività più comuni: la spesa, ascoltare musica, passeggiare… quello che ti senti di più.

gg/mm/aaaa
[STORY] Dietro le quinte della trasmissione
COPY: Un brevissimo video (15’’) in studio, del percorso dallo studio fino al tuo camerino. Inserisci
gag. Es: apri la porta ed entri nel camerino sbagliato con un collega poco vestito, etc.
Social Media Plan - Agenda setting

L’Agenda Setting serve a predisporre gli argomenti per


elaborare i messaggi (post, articoli, filmati, stories, etc.)

Si riferisce ad una teoria della comunicazione che


prevede l’influenza dei media riguardo a cosa viene
ritenuta una notizia importante dal pubblico. Nella
pratica può risultare utile creare un’agenda di
avvenimenti ritenuti importanti dalla redazione o dai
content manager. Nel momento della pubblicazione,
l’audience percepisce la notizia come un’informazione
di interesse.
Fonti:
Eugene F. Shaw, 1979, Agenda Setting and Mass Communication Theory
Maxwell McComb, The Agenda-Setting Role of the Mass Media in the Shaping of Public Opinion
Social Media Plan - Agenda setting
Esempio

Un’agenda può focalizzarsi sulle ricorrenze annuali che


possono interessare l’audience (santi, eventi civili, date
di nascita e morte di celebrità, etc).

Le ricorrenze possono essere suddivise in varie macro-


categorie, ognuna delle quali può avere una propria
identità visiva, descritta da un progetto grafico editoriale ad
hoc. In tal modo i contenuti pubblicati sui social risultano
istantaneamente riconoscibili.
Social Media Plan - Agenda setting
Esempio

Es.: Macro-categorie

-Festività civiche;
-Festività religiose;
-Anniversari Cittadini;
-Storia;
-Commemorazioni;
-Scienza / Tecnologia;
-Politica;
-Estero;
-Arte / Letteratura;
-Musica;
-TV / Intrattenimento;
-Sport;
-Economia
-Giornata Mondiale;
1CAPODANNO

Social Media Plan


21959* La sonda Luna 1 è la prima ad
abbandonare l’orbita terrestre

Agenda
Esempio
setting 31987* Aretha Franklin è la prima donna inserita nella Rock
Hall of Fame
1961* Gli Stati Uniti interrompono le relazioni diplomatiche
con Cuba
2009* Introduzione del BitCoin
5 1984* Assassinio di Giuseppe Fava
Es.: Macro-categorie 1914* Ford annuncia la giornata lavorativa di
8 ore
1972* Nixon ordina lo sviluppo di Space Shuttle
-Festività civiche; 6EPIFANIA
-Festività religiose; 2001* Al Gore certifica G.W.Bush come vincitore delle elezioni
presidenziali americane
-Anniversari Cittadini; 7FESTA DEL TRICOLORE
-Storia; 2015* Attentato terroristico a Charlie Hebdo 1927* Prima telefonata
-Commemorazioni; transatlantica tra New York e Londra
81324* Muore Marco Polo 1972* Muore Galileo
-Scienza / Tecnologia; Galilei
-Politica; 92007* Steve Jobs presenta il primo iPhone
-Estero; 10 49 aC* Giulio Cesare attraversa il Rubicone
1929* Il fumetto Tintin fa il suo debutto
-Arte / Letteratura; 2002* Gli USA aprono un campo di prigionia per terroristi nella
-Musica; Baia di Guantanamo
-TV / Intrattenimento; 1922* Primo utilizzo dell’insulina per
trattare il diabete
-Sport; 2010* Terremoto di Haiti
-Economia 1969* I Led Zeppelin pubblicano il loro primo album
-Giornata Mondiale; 1908* primo messaggio radio a lunga distanza
inviato dalla Tour Eiffel
2012* Incidente della Costa Concordia 1930* Pubblicazione
della prima striscia di Topolino
1990* Debutto televisivo dei Simpson
1976* Esce il primo numero di La Repubblica
1993* Arresto di Salvatore Riina
Social Media Plan - Agenda setting
Esempio

Descrivere gli argomenti che si intende trattare in un determinato arco di tempo.

GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC

Tema
rubrica


Social Media Plan - Agenda setting
Esempio di copertura di un evento

Esempio di copertura di un evento:

Diretta video su Facebook,


in contemporanea lancio di Tweet e pubblicazione di clip
estratte dalla diretta su Instagram
Tags Analysis

INDIVIDUAZIONE DELLE KEYWORD per elaborare i tags

I meta tag sono lo strumento per fornire ai potenziali


follower, ai follower attivi e ai motori di ricerca
informazioni sui tuoi profili social e sulle tue pagine web.
Lo strumento di analisi dei tag e meta tag fornisce ai
social media manager un’analisi approfondita dei loro
post e della loro efficacia, per stabilire le combinazioni
più efficaci di tags e hashtags da utilizzare.
Esercitazione
QUESTIONARIO: IDENTIKIT DEL MIO PROFILO SOCIAL
Nome: _________________________________________________________ Organizzazione: ___________________________________________________

1. CON CHI VUOI CONNETTERTI? (ANALISI DEL TARGET)


A: Chiunque, quante più persone possibili
B: Utenti/clienti già acquisiti
C: Utenti/clienti potenziali
D: Professionisti e altri operatori del mio settore
E: ______________________________________________________________________________________________________________________________

2. COSA VUOI OTTENERE DALLE ATTIVITÀ SUI SOCIAL NETWORK? (ANALISI DEGLI OBIETTIVI)
A: Informare gli utenti sulle attività della mia organizzazione
B: Far conoscere il mio brand a più persone possibili
C: Migliorare la reputazione
D: Dare visibilità e diffusione alle attività della mia organizzazione
E: ______________________________________________________________________________________________________________________________

3. COSA PUBBLICHI/PUBBLICHERESTI SUI SOCIAL NETWORK? (ANALISI DEI CONTENUTI)


A: ______________________________________________________________________________________________________________________________

B: ______________________________________________________________________________________________________________________________

C: ______________________________________________________________________________________________________________________________

D: ______________________________________________________________________________________________________________________________

E: ______________________________________________________________________________________________________________________________

4. QUANTO TEMPO POTRAI DEDICARE ALL’AGGIORNAMENTO DEL TUO PROFILO SOCIAL? (ANALISI DELLE RISORSE)
A: Cinque ore a settimana o più
B: Una o due ore a settimana
C: Meno di un’ora a settimana
D: ______________________________________________________________________________________________________________________________