Sei sulla pagina 1di 16

arcature e Unità di misura:

1. Il produttore (Marca)
2. Il modello: tipo di battistrada
3. Il diametro in millimetri (mm)
4. Il rapporto % fra altezza e larghezza
5. Pneumatico radiale
6. Il diametro del cerchio in pollici (inch)
7. Indice di carico del pneumatico
8. Indice di velocità
9. Tubeless (senza camera d'aria)
10. Data di fabbricazione (XX = settimana, X = anno, < = 9. decade)
11. Indicatore d'usura (Tread Wear Indicator) (1,6 mm)
12. L'indicatore di pneumatico rinforzato
13. Riferimento per pneumatico invernale o per tutte le stagioni

Fonte: Reifenfibel, 1.Edizione 1999, Schweiz


Copyright by Bridgestone, Continental, Dunlop, Goodyear, Michelin, Pirelli

La dimensione di un pneumatico

Dimensione del pneumatico

La realizzazione tecnica del montaggio dei pneumatici è stabilita dall’art. 36 del C.d.S. I pneumatici
per le auto sono inoltre soggetti alle disposizioni europee ECE-R 30. Questo vale in particolare per
le indicazioni riportate sul fianco della ruota. Esse infatti fornisco i dati più importanti del
pneumatico. All’interno di queste informazioni sono stati raccolti dei dati importanti per il
conducente; la norma prevede inoltre che vengano riportati ulteriori indicazioni sul fianco come il
nome del produttore e il tipo di pneumatico.

Diametro (3)

Viene espresso in millimetri (p.e. 175 mm). I pneumatici comuni per autovetture raggiungono un
diametro della sezione che va dai 125 mm nominali (p.e. 125/80 R 12) a circa 335 mm (p.e. 335/30
R 19). Le larghezze crescono poi di 10 mm in 10 mm. Pneumatici speciali per nuovi sistemi ruota-
pneumatico (p.e. pneumatici TD della Dunlop oppure TRX o TDX della Michelin) possono avere
misure in millimetri diverse dagli standard. I diametri vanno dai 160 mm fino ai 240 mm. La
larghezza reale tiene conto delle tolleranze di fabbricazione che variano da produttore a produttore e
nell’ordine di pochi millimetri. Inoltre dipende dalla larghezza del cerchio, su cui vengono montati.
La standardizzazione dei pneumatici fa sì che sia possibile montare la maggior parte dei pneumatici
su cerchioni di diverse larghezze. Le differenze di larghezza possono rappresentare la causa per cui
su alcuni veicoli possono essere montati solo pneumatici di un determinato produttore (vincolo del
marchio) oppure solamente in combinazione con determinati cerchi, poiché in questi casi
esclusivamente questi pneumatici garantiscono la sicurezza in tutte le circostanze (anche in caso di
una compressione o una sterzata). Anche l’utilizzo di catene da neve può essere vincolato a
determinate marche di pneumatici e larghezze di cerchi. In questo caso vanno rispettate le
indicazioni contenuto nel libretto di circolazione e nel libretto delle istruzioni.

Rapporto tra l'altezza di sezione e la larghezza ……./50, /60, /70, /80 (4)

Si riferisce al rapporto percentuale tra altezza e larghezza della sezione trasversale della gomma.
Serie 50 significa che l'altezza della gomma è la metà della larghezza della sezione. Con rapporti
"decrescenti", il fianco della gomma diventerà più basso, come nel caso delle vetture sportive (es.
225/45). Caso speciale: le gomme con serie 80 o 82, possono essere indicate, su vecchi libretti, ad
esempio con "155 R13". Questo corrisponde ora all'acquisto di un "155/80 R13".

Metodo di produzione del pneumatico (5)

"R" corrisponde a “radiale“ (spesso viene scritto anche per esteso). Si tratta del tipo di costruzione
più diffuso oggi, con i fili d’acciaio disposti radialmente. Fino agli anni 60 il pneumatico radiale era
uno standard. Montati ancora oggi solo su modelli speciali (per esempio autovetture d'epoca), sono
marcati con "D" o "-". Attenzione: possono essere montati contemporaneamente solo pneumatici
prodotti con lo stesso metodo di produzione. Tipi differenti - es. uno radiale e l'altro diagonale - non
possono essere montati secondo in base al Codice della Strada.

Diametro di calettamento del cerchio (6)

Il diametro di calettamento del cerchio solitamente viene espreso in pollici ( " ) e si calcola da bordo
a bordo del cerchio. Le misure del cerchi devono corrispondere ai valori segnati nella carta di
circolazione della vostra vettura.

Indice di carico (Load Index LI) (7)

L’indice di carico dei pneumatici. Ad ogni valore LI, riportato in una tabella standardizzata, viene
attribuita una determinata capacità di carico del pneumatico a un data pressione. Esempio “85” =
515 kg. I pneumatici montati devono corrispondere come minimo al valore LI riportato sul libretto
di circolazione; sono permessi valori maggiori di LI. La specifica supplementare.

Codice di velocità (GSY anche “Speedindex”) (8)

Lettera di riferimento che indica il codice di velocità affidabile del pneumatico. Alle lettere
vengono attribuite le seguenti categorie di velocità (qui rappresentati i GSY per le normali auto)

GSY km/h
M 130
N 140
P 150
Q 160
R 170
S 180
T 190
U 200
H 210
V 240
W 270
Y 300
ZR >240

Indicatore del senso di rotazione:

Specialmente per i pneumatici con un disegno particolare sono indicate, sul fianco, parole come
"rotazione", "senso di rotazione", "senso", in combinazione con una freccia di rotazione. Al
momento del montaggio questa indicazione deve rispettare il senso di marcia dell'autovettura.

Tubeless (senza camera d’aria) (9)

I pneumatici per autovetture sono generalmente senza camera d'aria. Introdurre una camera d'aria
non è solo inutile, ma - a parte alcune eccezioni- anche vietato. In caso di dubbi rivolgersi al
produttore. Soltanto in caso di foratura si può inserire all'interno del pneumatico, in via del tutto
eccezionale, una camera d'aria.

Data di fabbricazione (10)

Con il vecchio sistema di codificazione, le ultime 3 cifre del numero "DOT" indicavano la data di
fabbricazione (i primi due la settimana di produzione e l'ultimo l'anno. Esempio: "409" indica la
40sima settimana del 1999). Quelli prodotti prima del '90 presentano un piccolo triangolo (alla
destra del numero di 3 cifre).

Indicatore di usura (Treadwear Indicator , "TWI") (11)

Sul lato del pneumatico è riportata, numerose volte, la scritta "TWI" (sono possibili anche
indicazioni differenti). Se si segue la freccia, si può notare che in questa zona il battistrada non
scende completamente in profondità. Il motivo: in un battistrada consumato fino a 1,6 mm
(permessi dalla legge) questi punti emergono in superici e ciò significa che il limite di usura è stato
raggiunto. Ma non bisognerebbe aspettare tanto. Test dimostrano che già al di sotto dei 3 mm
l’aderenza, specialmente su strada bagnata, diminuisce notevolmente!

"Rinfozato": (12)

Indicazione aggiuntiva per pneumatici con elevata capacità di carico. (per furgoncini, minibus, van,
fuoristrada…). Anche in questo caso è determinante l’indice LI .

M+S (pneumatici invernali / per tutte le stagioni) (13)

I pneumatici invernali sono contrassegnati con "M&S”, "M+S" o con altre abbreviazioni simili.
Questo significa che sono pneumatici che soddisfano le condizioni di utilizzo invernali.

Simbolo di controllo "E":

Il “simbolo di controllo ECE” riportato con una "E" o una "e" indica l'osservanza della normativa
europee di qualità (ECE-R 30). Fig. 6, Il “12” a fianco si riferisce all’Austria come Paese di
controllo. Importante: a partire dal 01.10.98 come data di produzione, (40sima settimana del 1998 -
numero DOT 408) è obbligatorio questo simbolo di riconoscimento in Europa. Non possono essere
montati pneumatici che non riportino tali indicazioni. Nell’ambito della ricerca principale (“TÜV“)
questo viene indicato come „grave mancanza“ per il veicolo.

Pneumatici ricostruiti:

Sono marchiati con la lettera "R" o con la scritta "retread" oder "retreaded". La data di ricostruzione
è indicata allo stesso modo della data di produzione di pneumatici nuovi.
4. NORME E
LEGISLAZIONE
MARCATURE
2

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber Company” che non possono essere copiate o divulgate senza
l’espresso consenso scritto della Società

Possono essere Standard Nazionali, Europei, Internazionali:

o ETRTO - European Tyre & Rim Techical Organization

ISO - International Organization for Standardization

o CUNA - Commissione Tecnica di Unificazione Autoveicolo

o DOT - Department of Transportation (USA)

o ECE/ONU - Regolamenti Comunità Europea (Ginevra)

o FMVSS109, FMVSS139 (set. 2007): Regolamenti Americani


o Direttiva CEE: Disposizioni della Commissione Economica Europea

o Nuovo CODICE DELLA STRADA Europeo

Il Ministero dei Trasporti e Navigazione, Direzione Centrale della


Motorizzazione - MOT3, recepisce Direttive e Regolamenti ECE ed emana tutti i
regolamenti.

Standard a cui il pneumatico fa riferimento

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Marcature del pneumatico

Il pneumatico è un organo di sicurezza.

Il costruttore deve riportare sul fianco di ogni singolo pneumatico specifiche


scritte regolamentate da Norme EU ed USA e da indicazioni specifiche di alcuni
paesi.

Tutte queste scritte sono impresse dallo stampo di vulcanizzazione e quindi sono
in rilievo sul fianco del pneumatico.

Ogni eventuale scritta in negativo è successiva alla fase di vulcanizzazione.

Chi costruisce il pneumatico deve essere ben identificato: essendo un organo di


sicurezza, il costruttore è tenuto a rispondere di eventuali difetti di costruzione
fino a che il battistrada residuo è arrivato ai limiti di legge.

4. NORME E LEGISLAZIONE
Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Codice velocità (Y = 300 km/h)

Diametro di calettamento del cerchio (17”)

Rapporto di Aspetto

(altezza fianco / larghezza sezione = 45%)

Indice carico (91 = 615 kg)

R = Radiale

Larghezza Sezione (215 mm)

Tubeless

(senza camera d’aria)

Marcature del pneumatico

Misure millimetriche

215 / 45 Z R 17 91 Y TL

Optional (per velocità da 240 fino a 300 km/h)

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Misure e caratteristiche

Altezza fianco

Diametro

esterno

Diametro cerchio
Conosciamo:

 Larghezza sezione = 285 mm


 Rapporto d’aspetto = 30%
 Diametro cerchio = 20”

Diametro esterno: De=2h+dc

Per i pneumatici destinati ad impieghi speciali (esempio “M+S”), il valore del


diametro esterno può essere incrementato del 1% per tener conto del disegno
battistrada più profondo  De = 686 mm

285/30ZR20 XL 99Y

Quali le sue dimensioni?

ETRTO

Conoscendo h = 30% * 285 = 85,5 mm

De = (2 * 85,5) + ( 20 * 25,4) = 679 mm

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

“XL”= Extra Load

Sigla che compare sempre più maggiormente su misure con basso rapporto
d’aspetto; sta ad indicare la carcassa con costruzione rinforzata (maggiori
capacità di carico e pressione di gonfiaggio).

T125/80R15 95R

Alcuni costruttori producono pneumatici denominati “mini-spare” (o ruotino di


scorta); la classificazione è diversa dal pneumatico per utilizzo standard.
“T” indica un utilizzo temporaneo, diverso dall’impiego normale; sul fianco è
riportata anche la scritta “Temporary Use Only” e la velocità max. è di 80 km/h.

Sono pneumatici con pressioni di gonfiaggio più alte rispetto agli Standard e
Rinforzati; in questo caso, la pressione di gonfiaggio è di 4,2 bar (420 kPa).

L’impiego di questi pneumatici deve essere limitato al solo tragitto necessario


per raggiungere la prima officina per la riparazione del pneumatico normale da
rimontare quanto prima.

Misure e caratteristiche

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Le norme ETRTO definiscono, per il pneumatico, i valori di pressione standard


in funzione di:

o capacità di carico nominale corrispondente all’indice di carico (LI)


o carico effettivamente gravante sul pneumatico (kg)
o velocità massima (km/h)
o angoli di camber (°) o campanatura
o effetto dell’angolo di camber (se > 2°)
o variazione di carico in funzione della velocità (codici V,W,Y)
o rapporto d’aspetto del pneumatico

Aria in pressione

Importante è anche la minima pressione di gonfiaggio, sotto alla quale si intacca


il fattore sicurezza del pneumatico.

Pneumatici con codice di velocità fino 160 km/h: > 1,50 bar;

Pneumatici con codice di velocità superiori a 160 km/h: > 1,80 bar;

Pneumatici Extra Load: > 2,30 bar;

Pneumatici Temporary Use: > 4,20 bar.


Pressione di gonfiaggio

Chi la definisce?

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Pressione di gonfiaggio

Diagramma: funzione di carico/velocità (ETRTO)

Range di sicurezza e prestazione dei pneumatici

in funzione della pressione

Il range della pressione di gonfiaggio per un utilizzo in sicurezza, varia da 1,5


bar a 3.5 bar in funzione della variazione di carico.

I pneumatici XL (capacità di carico = +10%) devono essere utilizzati con una


pressione di gonfiaggio superiore a 2,5 bar ma non eccedere 3,5 bar.

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

E’ il riconoscimento ufficiale, da parte dell’Autorità (o Ente) preposto, della


conformità ad uno specifico regolamento a tutela del consumatore finale.

Omologazione del pneumatico

I pneumatici devono rispondere, attraverso le relative marcature, ad una serie di


regolamenti che ne sanciscono le caratteristiche dimensionali e prestazionali
(carichi, velocità, pressione).
Durante la produzione, sono previste verifiche di conformità per garantire che il
prodotto assicuri sempre lo stesso livello di prestazioni.

Le Direttive Europee emesse nel corso degli anni ’90 hanno reso obbligatoria
l’omologazione dei veicolo dei relativi componenti, pneumatici inclusi.

POSSONO ESSERE IMMESSI SUL MERCATO SOLO PRODOTTI


CONFORMI.

10

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

ECE R30 è applicato per i pneumatici di veicoli della categoria M1 (pneumatici


vettura e veicoli leggeri fino all’indice di carico 121), fino ad una velocità
massima di 300 km/h (codice velocità Y).

Come tutte le norme, lo scopo è abolire le barriere tra i vari organismi nazionali
e internazionali.

Elabora condizioni uniformi di e di riconoscimento reciproco delle stesse per i


veicoli a motore ed i loro componenti.

Per ogni tipo di utilizzo c’è una norma di riferimento.

Omologazione ECE

NOTA: ECE-R106: non ancora recepita dagli Stati membri

11

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Omologazione ECE R30

12

4. NORME E LEGISLAZIONE
Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Omologazione USA FMVSS109

D.O.T. (Department of Transportation)

13

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Indicazione di superamento dei test di omologazione EU oppure USA

ECE R30 FMVSS

ECE R30: la marcatura è completa se è indicata la E… + il numero di


omologazione a rilievo secondo una regola come qui indicato

Come distinguere i pneumatici omologati

14

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Sul fianco ci possono essere diverse marcature: con la “E” oppure con la “e”

Simbolo del Marchio di omologazione che tutti i pneumatici devono riportare sul
fianco per poter essere commercializzati ed utilizzati sul mercato EU.

15

4. NORME E LEGISLAZIONE
Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Omologazione ECE R30

quali scritte riportare sul pneumatico

Marcatura del pneumatico

 Marchio di fabbrica o nome del costruttore


 Designazione delle dimensioni
 Indicazione della struttura: Radiale
 Indice della capacità di carico
 Simbolo della categoria della velocità
 Lettera “Z” posta all’interno della misura (velocità > 240 km/h)
 Sigla “TL” per montaggio senza camera d’aria
 Sigla “M+S” oppure “M&S” per pneumatici neve
 Data di produzione …. ( si utilizza il DOT americano)
 Marchio di omologazione E… 000000 ( esempio E13 029555)
 Temporary Use: nel caso di pneumatici di soccorso temporaneo

16

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Le altre scritte che compongono la marcatura DOT. Descrizione del tipo di


costruzione e servizio

Treadwear 240

Traction AA

Temperature A

richiesta per il solo Mercato USA & Canada per la classificazione del pneumatico al
fine del chilometraggio, della trazione, temperatura interna, in confronto ad un
pneumatico campione (Uniroyal).

Uniformity Tire Quality Grading


17

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

L’applicazione della direttiva avrà una fase transitoria per il mercato del
ricambio. Si inizia dalla fornitura dei pneumatici per i nuovi veicoli (Febbraio
2005) fino ad arrivare alla data ultima (Agosto 2009) di fornitura delle case
costruttrici di pneumatici ai rivenditori.

Dall’Ottobre 2011 i rivenditori potranno vendere, all’utilizzatore finale, solo


pneumatici nuovi omologati per il rumore. Fino a quella data il rivenditore
potrà sostituire, sotto il veicolo, il pneumatico di Primo Equipaggiamento con un
pneumatico non necessariamente omologato per il rumore.

Omologazione ECE R30

Rumore

18

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Nuovi

limiti EU *

70

71

72

73

74

75
Rumore

dB (A)

*dal 2007

Precedenti

limiti EU

72

73

74

75

76

76

Rumore

dB (A)

Larghezza in

mm

 145

155 - 165

175 - 185

195 - 215

225 - 235

> 235

V = 80 km/h

Omologazione ECE R30

Rumore (Normativa EU ECE 2001/43/EC)


A partire dal 2005 tutti i pneumatici montati in Primo Equipaggiamento sono
omologati per il rumore secondo la direttiva EU ECE 200/43/EC.

Il limite è definito in funzione dell’indice di carico e della larghezza della sezione


per il solo pneumatico isolato.

19

4. NORME E LEGISLAZIONE

Contiene informazioni confidenziali e/o di proprietà della “Goodyear Tire & Rubber
Company” che non possono essere copiate o divulgate senza l’espresso consenso
scritto della Società

Omologazione ECE R30

Personalizzazione vetture e

utilizzo di componenti non omologati

Commercializzare / utilizzare pneumatici non omologati - cosa significa:

 la Compagnia Assicuratrice del veicolo può non rispondere dei danni


eventualmente arrecati in caso di incidente.
 i pneumatici non omologati sono considerati inidonei all’uso in Europa e
non sono coperti dalla garanzia da parte del produttore per applicazione
incorretta del prodotto.
 commercializzare pneumatici non omologati può originare pesanti
contenziosi con utilizzatori finali ed Autorità e può danneggiare
l’immagine di professionalità del Rivenditore.