Sei sulla pagina 1di 45
RENATO DIONISI APPUNTI ANALIST FORMALE ME DI CULTURA MUSICALE GENRRALB IN CONSERVATORIN EDIZIONI CURCI - MILANO RENATO DIONISI APPUNTI ANALISI FORMALE DE CULTURA MUSICALE GENBRALE IN CONSERVATORIO XVII EDIZIONE EDIZIONI CURCI - MILANO APPUNTI DI ANALISI FORMALE RENATO DIONISI ELEMENTI DI RITMICA Secondo la teorla creco-cregoriana, il ritmo 8 conceplto come ordine nella successione def movimentl, A base della successione stessa sia l'unita di misurc indivisibile: , comspondente alla «naturale » durata della pronun- cla di una sillaba, di un movimento di danza o di un passo, @ che in grafia mo- doma si pud «tadurre » nella figura dl coma: #) E come la sillaba, nel campo letterario, deve aggregaral ad altre sillabe per for- mare 4] pid: piccolo organismo avente senso compluto: la parola, coe) dall’unione di pli tempi primi nasce il plede musicale. Il pit plecolo piede posaibile, quindi, & quello composto di due tempi primi: ¢) che pur easondo perlettamento iden- tie, hanno una funzlone nettamente differenziata: di Ars! !’'uno (senso di elevazio- ne, di slancio, di « levare ») di Tesi l'altro (senso di riposo, di deposizione, di «bat- tere »), Naturalmente il movimento ritmico pud. perd (a seconda del tipo di pieda) co- minciare in Arsi (ritmo ascendente) o in Tesi (ritmo discendente): did oppure: jd b I piedi di maggior ampiezza si ottengono dalle aagregaziont di due o tre tempi primi aill’Arsi (la pi «naturale » percezione nostra si rifensce appunto alla « co” struzione» binaria o ternaria) e alla Test: DD DDD cone DDD DD coo DD DHS L’Arsi e la Tesi si possono quindt « sviluppare » variamente ottenendo piedi di va- tia ampiezza e natura. Il carattere ondulante ¢ mobile delle melodie gregoriane lsimile a quello della « prosa poatica ») & dato appunto dal susseguirsi di « piedi» di varia struttura, che rendono 1] discorso musicale libero e naturale 6, nello stesso tempo, armonico 6 altaments espressivo. Coll’avvento della musica « mensurata » (polifonia vocale) 6 successivaments con l'uso delle forme di danza (musica strumentale), {I ritmo « ltbero» cede gra dualmente terreno al ritmo « quadrato », nel quale il piede ritmico prescelto s1 man- tiene costante © corrisponde alla battuta, sia che l'ampiezza del piede stesso sta considerata «entro» le stanghette (come | ritm! discendenti) che a « cavallo = {co me i fitmi ascendenti), Proprieta esclusiva per tutti i paesi delle EDIZIONI CURCI - Milano, Galleria del Corso, 4 © Copyright 1951 (Renewed 1979) by EDIZIONI CURC] - Milaro. ‘Ture i diritti sono riservatt, E. sac.