Sei sulla pagina 1di 4

Psicosintesi < n.

13 Aprile 2010 13

I simboli del Sè
Lina Malfiore

Le psicologie che si occu- bile, immutabile, Esso gli dà il dificare profondamente le no- non abbiamo una scusa filoso-
pano del Sé sono definite senso di permanenza, rappre- stre condizioni psicofisiche. fica per chiamare “irreale” il
2
Transpersonali, poiché si oc- senta l’identità personale al di A questo proposito Assagioli mondo invisibile o mistico” .
cupano di qualcosa che è di là di tutti i cambiamenti. afferma che “… l’invisibi- La via verso il Sé non è solo
là dei confini dell’io personale. Il Sé esiste in una sfera di le regione in questione non un’impresa individuale, ma un
Il termine allude a stati di co- aspetto dell’evoluzione della
scienza che sono oltre quelli U. Yadamsuren - Scuola d’Urga, specie umana.
ordinari della personalità, che Mongolia. 1940 I fenomeni transpersonali han-
non significa andare oltre la no una loro intrinseca realtà,
personalità medesima. e non sono produzioni dell’im-
Per citare le parole di William maginazione o del pensiero.
James, riportate da Assagioli: Si possono trovare in tutte le
“Mi sembra che i limiti estremi culture, sono perciò transcul-
del nostro essere penetrino in turali.
una dimensione di esistenza La realtà del Sé può venire,
del tutto diversa dal mondo infatti, confermata in vari mo-
sensibile e comprensibile, di, per esempio lo ritroviamo
come abitualmente concepi- nelle testimonianze di tutti
to; sia essa regione mistica o quegli individui che l’hanno
regione supernaturale, che dir sperimentato, come i mistici,
1
si voglia” . i santi, i veggenti, ma anche
Il James è uno degli Autori artisti, scienziati e filosofi.
che hanno studiato i fenome- Sono fenomeni genuini, non
ni legati a stati di coscienza segni di compensazione, eva-
superiori. sione o patologia.
Tra gli altri se ne sono occupa- Hanno ricadute positive sulla
ti Roberto Assagioli, M. Buber, persona, non sono quindi se-
Sri Aurobindo, Suzuki, Jung, A. gno di eccessi o di follia.
Watts, A. Huxley, M. Eliade, A. Fenomeni come l’espansione
Maslow, E. Kübler - Ross, S. e della coscienza, l’ispirazione
C. Grof (vedi bibliografia). creativa, le cosiddette espe-
La tesi centrale di tali psicolo- rienze delle vette, l’estasi
gie è che la nostra esperienza mistica, le esperienze di pre
cosciente ordinaria non è né – morte, l’intuizione degli ar-
la più vera né la più rappre- chetipi, le esperienze di illu-
sentativa di ciò che noi siamo, minazione spirituale sono tutti
ma esistono altri stati d’essere, ben documentati.
più vasti, più veri, più felici e Nel parlarne, però, ci troviamo
più adeguati alla nostra reale di fronte alle difficoltà dovu-
natura. te al linguaggio che è pretta-
In altri termini esse ammettono realtà diversa da quella cui è meramente ideale, perché mente concreto, razionale e
che esiste un “a priori” nell’uo- siamo abituati, vita organica e essa produce effetti in questo oggettivo.
mo cui danno il nome di Sé vita psichica, non può venire mondo…. Ma ciò che produce Tutte le parole che designano
Transpersonale. influenzato da queste e non è effetti entro un’altra realtà de- realtà spirituali sono in primo
Il Sé è quel “quid” dentro l’es- il loro sottoprodotto. ve essere chiamato una realtà luogo metafore o simboli basati
sere umano per sua natura sta- Anzi, l’influsso del Sé può mo- esso stesso, perciò io sento che su oggetti concreti.
14 Psicosintesi < n. 13 Aprile 2010

I simboli però hanno il vantag- L’uomo ha imparato a produrre stessi, la realtà più vasta del tutti i livelli della vita.
gio di evocare immediatamente e usare la luce, come per esem- mondo che ci circonda, la re- Vediamo come il concetto entra
ciò che rappresentano. pio nelle ultime applicazioni altà celata dietro le apparenze, a far parte di molte metafore
Per un’analisi approfondita del col laser, ma non ne conosce vale a dire le cause dei feno- normalmente utilizzate.
significato dei simboli e della l’intima essenza. La percepisce meni, infine la realtà trascen- La luce della ragione
loro importanza, si rimanda il con l’apparato visivo, la retina, dente, attraverso ampliamenti Fare luce su una questione
Lettore ai numeri 4 e 5 della che converte i segnali luminosi successivi della coscienza. Un bambino viene alla luce,
Rivista di Psicosintesi e ai libri in segnali elettrici e li invia al Come la luce illumina le cose e così come un’idea, un proget-
di Assagioli citati. cervello, il quale a sua volta li le manifesta è un mistero. to, un fatto
Ricordiamo brevemente che il converte in immagini e colori. Il risveglio avviene per gradi. La luce dell’Anima
simbolo è un concetto o raffi- Si sa che è un’onda elettroma- Il primo passo è lo sviluppo Dio è indicato come la luce
gurazione concreta che rappre- gnetica, quindi un’energia, ma della capacità di vedere se Suprema.
senta un’astrazione, vale a dire è anche corpuscolata, consiste stessi, la propria vera natura, La natura del Sé è luce.
che rimanda in qualche modo cioè dei famosi quanti di luce. qualità e difetti compresi. Infine, voglio ricordare il mito
ad un concetto astratto. È sia materiale, dunque, sia La luce della consapevolezza di Prometeo.
Con i simboli si entra nel mon- onda luminosa elettromagne- permette di scorgerne anche Questo mito narra la storia del
do dei significati, si va oltre le tica immateriale. gli angoli più nascosti e bui. Titano che un giorno rubò dal
forme evidenti, oltre l’apparen- La luce è una componente Un secondo passaggio è dato carro di Elio (il Sole) il fuoco e
za fenomenica. fondamentale della materia, dalla visione profonda delle lo donò agli uomini.
Il simbolo collega il mondo anzi la materia è luce conden- cose, si può dire vederne l’es- Questo gesto indusse l’ira di
astratto con quello concreto, sata se così si può dire. Se si senza, le vere cause, le leggi Zeus che lo punì crudelmente
fa da ponte tra i due livelli, scompone la materia densa nei che le regolano. condannandolo a restare per
in altre parole collega tra loro suoi componenti ultimi, essa È la conoscenza intuitiva che sempre incatenato ad una roc-
il conosciuto e il non - cono- è formata da corpuscoli che con un solo sguardo abbraccia cia. Inviò poi un’aquila che gli
sciuto. non sono altro che energia, la complessità di un fenomeno, dilaniasse di giorno il fegato il
I simboli del Sé sono moltis- scissi essi emettono luce e ca- di un problema e ne vede la quale ricresceva di notte.
simi e ognuno suggerisce un lore, come nella scissione del soluzione. Dopo molto tempo fu Ercole a
aspetto dell’esperienza tran- nucleo atomico nelle reazioni L’illuminazione che porta al liberarlo durante una delle sue
spersonale. termonucleari. risveglio della coscienza spiri- celebri fatiche.
Fra quelli più usati troviamo: La luce è un’energia immate- tuale è una vera e propria fol- Fuoco e luce hanno qualcosa
la stella riale che produce effetti ma- gorazione, un’irruzione di luce in comune.
la sfera di fuoco irradiante teriali, da sempre un simbolo interna che trasforma profon-
la rosa o il fior di loto dello Spirito. damente chi la sperimenta. Un • Il vecchio saggio
una figura angelica che gli In tutte le tradizioni e i miti, esempio è quello di San Paolo Il Vecchio Saggio è un modo
orientali chiamano l’Angelo per contro, le tenebre sono as- sulla via di Damasco. poetico di denominare il Sé
Solare sociate al male. La luce è nella materia. La Transpersonale, un evento
il Maestro interno La luce proviene dal Sole, altro materia vela la luce, la na- psichico talmente complesso
il Vecchio Saggio simbolo del Sé, e porta con sé sconde. e di così vasta portata nei suoi
l’Eroe calore, vita, illumina ciò che La luce è materia e la materia molteplici aspetti, oltre che
il Guerriero interno. investe. è luce. La luce è forza creati- così difficile da esperire, che
Assagioli li ha suddivisi in 15 L’uomo la studia da molto tem- va, pensiamo al “fiat lux” della occorre un simbolo così poten-
3
classi o gruppi . po, ma ciononostante la sua Genesi che ha dato inizio alla te per poterlo integrare infine
Non possiamo analizzarli tutti vera essenza resta sconosciuta, creazione. nella coscienza.
qui, ci soffermeremo in partico- inafferrabile e misteriosa. Se ne deducono, dunque, In Psicosintesi si utilizza un
lare sul simbolo della Luce e su Il risveglio della coscienza le proprietà dagli effetti che esercizio definito il “Dialogo
una tecnica della Psicosintesi spirituale è stato chiamato produce, come la creatività, col Vecchio Saggio”.
che è il “dialogo con il Vecchio “illuminazione” e definiti “il- la capacità di illuminare, cioè Il dialogo che noi instauriamo
Saggio”. luminati” coloro cha hanno rendere visibili le cose, i pen- significa entrare in relazione
raggiunto questo traguardo. sieri, eccetera, portare a matu- con il Sé, renderlo coscien-
• La Luce La luce ha una forte affinità razione fiori e frutti, veicolare te, da inconscio che normal-
Molti sono i rimandi che con- con ciò che abbiamo definito energia sotto forma anche di mente è, significa portare alla
nettono la luce, entità che tutti Sé Transpersonale e questo per calore e così via. coscienza i contenuti del Sé,
conoscono ma che pochi sanno diverse ragioni. Ricapitolando, la luce per gli renderli manifesti e operanti a
esattamente definire, con quel Innanzi tutto la luce permette uomini è un mistero, quello livello conscio.
quid di natura trascendente di vedere. Cosa? La realtà per che se ne può dire riguarda i Dialogare con il Sé è un’espe-
dentro l’uomo. quella che è: la realtà di noi suoi effetti e la sua presenza a rienza che arricchisce la vita, la
Psicosintesi < n. 13 Aprile 2010 15

rende tridimensionale, in altre Questo simbolo é l’Archetipo Per archetipo s’intende un’idea “idee prime” di Platone.
parole le conferisce profondità, della Guida Spirituale presente originaria, una specie di stampo Nota espressione degli archeti-
la arricchisce di significato. E in noi che si cala nelle vesti di sulla quale sono costruite tutte pi sono i miti e le fiabe.
noi sappiamo che la mancanza un uomo anziano. le cose; esso è un modello ipo- In ogni caso essi dimorano
di senso per quanto riguarda La possiamo anche vedere tetico, non evidenziabile se non in una dimensione inconscia,
noi stessi e gli eventi ci può come una parte estremamen- nell’esperienza soggettiva. per essere più precisi per la
rendere depressi o variamente te saggia e consapevole che Gli archetipi sono contenu- Psicosintesi essi si trovano
infelici. possiamo attivare e contattare ti “nell’intelligenza divina” nell’inconscio superiore.
“Se manca la visione il popolo per risolvere dei problemi o per secondo Sant’Agostino; cor- La vecchiaia è un segno di sag-
muore” recita un vecchio adagio. chiedere spiegazioni. rispondono grosso modo alle gezza e di virtù, tutte le cul-
ture onorano i vecchi perché
Nicholas Roerich (1874-1947) - Luce essi rappresentano una lunga
acquisizione di esperienza e
riflessione.
Per esempio in Cina la tradi-
zione vuole che Lao-tzu sia
nato con i capelli bianchi e
con l’aspetto di un vecchio,
da cui il suo nome, che vuol
dire Vecchio Maestro.
Sempre nel taoismo troviamo il
Vecchio Signore Giallo, espres-
sione puramente simbolica che
si può accostare all’Antico dei
Giorni dell’Apocalisse.
Della stessa serie è il Vecchio
della Montagna dei Druidi.
Il Vecchio Saggio sfugge alle
limitazioni del tempo: essere
vecchio significa esistere pri-
ma dell’origine e continuare ad
esistere dopo la fine di questo
mondo.
Ancora nell’Apocalisse, il
Verbo è presentato con i ca-
pelli bianchi; Buddha è chia-
mato Primogenito del Mondo;
Shiva è venerato a volte come
il Vecchio Signore.
Il Vecchio Saggio esprime bon-
tà, mansuetudine, serenità; i
suoi consigli possono costituire
un ottimo sostegno.

• Come si svolge
il dialogo.
In uno stato di rilassamento
immaginiamo di percorrere un
sentiero che ci porta in cima
ad una montagna.
Sulla cima immaginiamo un
tempio, all’interno del quale
incontriamo questo Essere
Vecchio e Saggio.
Gli poniamo una domanda, un
16 Psicosintesi < n. 13 Aprile 2010

quesito che riveste una grande viene alla mente. per la strada che abbiamo per- emergere.
importanza per noi e attendia- A volte la risposta non giunge corso all’andata. Per chi volesse approfondire
mo la risposta che può pre- immediatamente, ma dopo il È importante avere una certa raccomando la lettura del li-
sentarsi sotto forma di parole, termine dell’esercizio mentre dimestichezza con la capacità bro di R. Assagioli: Principi e
poche per la verità, a volte una siamo occupati a fare altro. di immaginare e lasciare che le metodi della Psicosintesi tera-
sola, o un oggetto che il Saggio Dopo aver ottenuto la risposta, immagini sorgano spontanea- peutica <
ci dona o un simbolo che ci salutiamo e torniamo indietro mente senza volerle forzare ad Note

Bibliografia
Assagioli R.: Principi e metodi della Psicosintesi terapeutica - Huxley A.: Filosofia Perenne – Adelphi
Astrolabio James W.: The Varieties of Religious Experience – New American
Assagioli R.: Lo sviluppo Transpersonale – Astrolabio Library, New York, 1958
Aurobindo: La Vita Divina – Edizioni Galeati, Modena Jung C.G.: Gli archetipi dell’inconscio collettivo – Boringhieri
Buber M.: Il cammino dell’uomo Jung C.G.: Psicologia e Religione – Boringhieri
Edizioni Qiqajon, Comunità di Bose Kubler-Ross E.: La morte e la vita dopo la morte - Mediterranee
Bucke R.M.: La Coscienza Cosmica - Crisalide Maslow A.: Verso una psicologia dell’essere - Ubaldini
Eliade Mircea: Lo Sciamanesimo e le Tecniche dell’Estasi – Satprem: L’avventura della coscienza – Mediterranee
Ed. Mediterranee Suzuki D.T.: Saggi sul Buddismo Zen – Mediterranee
Grof S. e Grof C.: Emergenza spirituale – RED Edizioni Venturini R.: Coscienza e cambiamento - Cittadella editrice
Ferrucci P. – Esperienze delle Vette, Astrolabio Watts A.: Il Tao, la Via dell Acqua che Scorre – Astrolabio Ubaldini.
Hillman J._ Il Codice dell’Anima - Adelphi

1-2-3) R. Assagioli: Lo sviluppo Transpersonale – Astrolabio,

The symbol of the “Self”


The psychologies that deal with the spiritual “Self”. In fact, the light allows to see, there fore to
part of the human being admit the existence see the reality for what it is, what is hidden behind
of a “a priori” to which they give the name of the appearances, the causes of the phenomena and
Transpersonal “Self”. finally the transcendent reality. When we speaks
The reality of the “Self” can be confirmed in of awakening of the spiritual conscience we speak
various ways and we find it in the testimonies of of “Illumination”.
the mystics, the saints, the clairvoyants and also Another symbol taken into cosideration is the Old
the artists, scientists and philosophers. Wise Man that is the archetype of the Spiritual
If we want to speak of the “Self” we necessarily Guide present in ourselves. The old age is a sign
must make use of the language of the symbols of wisdom and virtue and all the cultures pay ho-
that have the advantage to evoke what they re- nour to the elderls because they represent a long
present. The symbol is a concept, a concrete re- acquisition of experience and reflection.
presentation that symbolizes an abstraction. The The dialogue with the Old Wise Man is a psyco-
symbol connects the abstract with the concrete synthetic technique that support to open up con-
world. nections with the “Self”, to make it conscious and
In this article it has been taken into cosidera- its contents clear.
tion the symbol of the LIGHT as a symbol of the