Sei sulla pagina 1di 19

Sicurezza Strutturale

Criterio Quantitativo per la verifica di sicurezza

ER

E domanda di prestazione effetto delle azioni (A)

R capacit di prestazione resistenze


Sicurezza Strutturale
Criterio Quantitativo per la verifica di sicurezza

ER

azioni caratteristiche (Ak) Resistenze caratteristiche (Rk)


Sicurezza Strutturale
Criterio Quantitativo per la verifica di sicurezza

ER

azioni caratteristiche (Ak) Resistenze caratteristiche (Rk)

Si devono ora applicare i coefficienti di sicurezza per tenere conto delle ulteriori
incertezze che si hanno nel processo di progettazione

Metodo delle Tensioni Ammissibili


Lato Resistenze Ed = E(Ak) Rd = Rk / TA

Metodo del Calcolo a Rottura


L t Azioni
Lato A i i
Ed = E(CR Ak) Rd = Rk

Sia L
Si Lato
t AAzioni
i i Metodo Semiprobabilistico agli Stati Limite
che Lato Resistenze Ed = E(F Ak) Rd = Rk / m
Metodo delle Tensioni ammissibili

Ed = E(Ak) Rd = Rk / TA
Metodo delle Tensioni ammissibili

I valori
alori delle tensioni ammissibili si trovano
tro ano nelle norme del 1992
Metodo delle Tensioni ammissibili

I valori
alori delle tensioni ammissibili si trovano
tro ano nelle norme del 1992
NTC 2008: Metodo delle Tensioni ammissibili
Utilizzo del metodo alle TA

Il metodo delle tensioni ammissibili pu continuare ad essere usato solo per le zone
a bassissima sismicit (Zona 4 - richiesto comunque il calcolo sismico della
struttura secondo DM 16.01.96, con coefficiente S=5)
e per opere provvisionali o di importanza ordinaria
ove non si p
prevedano affollamenti significativi.
g

Non si possono usare in modo promiscuo metodo SL e metodo TA


NTC 2008: Metodo Semiprobabilistico agli Stati Limite

Si utilizzano
tili due
d coefficienti
ffi i ti di
diversi:
i uno llato
t azioni
i i ed
d uno llato
t materiali
t i li

lato materiali m Rd = Rk / m

lato azioni F Ed = E(F Ak)

Ed = E(F Ak) Rd = Rk / m

E si definiscono i diversi Stati Limite rispetto ai quali si esegue la verifica


NTC 2008: Metodo Semiprobabilistico agli Stati Limite

Sicurezza nei confronti di Stati Limite Ultimi (SLU)


capacit di evitare crolli, perdite di equilibrio e dissesti gravi, totali o parziali, che possano
compromettere llincolumit
incolumit delle persone ovvero comportare la perdita di beni beni, ovvero
provocare gravi danni ambientali e sociali, ovvero mettere fuori servizio lopera;
NTC 2008: Metodo Semiprobabilistico agli Stati Limite

Sicurezza nei confronti di Stati Limite Ultimi (SLU)


capacit di evitare crolli, perdite di equilibrio e dissesti gravi, totali o parziali, che possano
compromettere llincolumit
incolumit delle persone ovvero comportare la perdita di beni beni, ovvero
provocare gravi danni ambientali e sociali, ovvero mettere fuori servizio lopera;

Sicurezza nei confronti di Stati Limite di Esercizio (SLE)


capacit di garantire le prestazioni previste per le condizioni di esercizio;
NTC 2008: Metodo Semiprobabilistico agli Stati Limite

Resistenze
di Calcolo
NTC 2008: Metodo Semiprobabilistico agli Stati Limite
Azioni sulle costruzioni
VALORI RAPPRESENTATIVI DELLE AZIONI PERMANENTI G

G1 = peso proprio di tutti gli elementi strutturali;


e dei carichi permanenti portati compiutamente definiti.
peso proprio del terreno, quando pertinente;
forze indotte dal terreno ((esclusi gli
g effetti di carichi variabili applicati
pp al terreno);
);
forze risultanti dalla pressione dellacqua (quando si configurino costanti nel tempo);

G2 = peso proprio di tutti gli elementi non strutturali.


e dei carichi permanenti portati non compiutamente definiti

VALORI RAPPRESENTATIVI DELLE AZIONI VARIABILI Q


Si definisce valore caratteristico Qk di unazione variabile il
valore corrispondente
p ad un frattile ppari al 95 % della
popolazione dei massimi, in relazione al periodo di
riferimento dellazione variabile stessa: il valore che ha
solo p possibilit del 5% di essere superato/minorato
p nel
periodo di riferimento
NTC 2008: Azioni sulle costruzioni
COMBINAZIONI DELLE AZIONI: SLU
n
Combinazione fondamentale Fd G1G1 G2 G2 PP Q1Qk1 Qi 0iQki
i 2

G1 il coefficiente parziale di sicurezza del carico permanente G1;


G2 il coefficiente parziale di sicurezza del carico permanente G2;
P il coefficiente parziale della precompressione si assume pari a 1.0;
Qi il coefficiente parziale di sicurezza dell
dellazione
azione variabile Qi;
G1 il peso proprio di tutti gli elementi strutturali;
G2 il peso proprio di tutti gli elementi non strutturali;
P la precompressione
Qk1 il valore caratteristico dellazione variabile principale;
Qki il valore caratteristico delle altre azioni variabili;
0i il coe
coefficiente
ce ed di co
combinazione
b a o e cche e fornisce
o sce il valore
a o e raro
a o (o d
di co
combinazione)
b a o e) de dellazione
a o e variabile
a ab e
Qi definito come il valore di durata breve ma ancora significativa nei riguardi della possibile
concomitanza con altre azioni variabili.
NTC 2008: Azioni sulle costruzioni
COMBINAZIONI DELLE AZIONI: SLU
n
Combinazione fondamentale Fd G1G1 G2 G2 PP Q1Qk1 Qi 0iQki
i 2

Si assume p =1.0 sempre


NTC 2008: Azioni sulle costruzioni
COMBINAZIONI DELLE AZIONI: SLU
n
Combinazione fondamentale Fd G1G1 G2 G2 PP Q1Qk1 Qi 0iQki
i 2
NTC 2008: Azioni sulle costruzioni
COMBINAZIONI DELLE AZIONI: SLE

n
combinazione caratteristica rara Fd G1 G2 P Qk1 0iQki
SLE irreversibili e verifiche TA i2
2

n
combinazione frequente Fd G1 G2 P 1,1Qk1 2i Qki
SLE reversibili a medio termine i 2

n
Fd G1 G2 P 2i Qki
combinazione quasi permanente
SLE reversibili a lungo termine i1

G1 il peso proprio di tutti gli elementi strutturali;


G2 il peso proprio di tutti gli elementi non strutturali;
P la precompressione
Qk1 il valore caratteristico dellazione variabile principale;
Qki il valore caratteristico delle altre azioni variabili;
0i il coefficiente di combinazione che fornisce il valore raro (o di combinazione) dellazione variabile
Qi definito
d fi it come il valore
l di durata
d t breveb ma ancora significativa
i ifi ti neii riguardi
i di della
d ll possibile
ibil
concomitanza con altre azioni variabili
1i il coefficiente di combinazione che fornisce il valore frequente dellazione variabile Qi definito
come il valore corrispondente al frattile 95 % della distribuzione temporale dellintensit e cio che
superato per una limitata frazione del periodo di riferimento
2i il coefficiente di combinazione che fornisce il valore quasi permanente dellazione variabile Qi
definito come la media della distribuzione temporale dellintensit.
NTC 2008: Azioni sulle costruzioni
COMBINAZIONI DELLE AZIONI: SLE

n
combinazione caratteristica rara Fd G1 G2 P Qk1 0iQki
SLE irreversibili e verifiche TA i2
2

n
combinazione frequente Fd G1 G2 P 1,1Qk1 2i Qki
SLE reversibili a medio termine i 2

n
Fd G1 G2 P 2i Qki
combinazione quasi permanente
SLE reversibili a lungo termine i1
NTC 2008: Azioni sulle costruzioni
COMBINAZIONI DELLE AZIONI: SLE

n
combinazione caratteristica rara Fd G1 G2 P Qk1 0iQki
SLE irreversibili e verifiche TA i2
2

n
combinazione frequente Fd G1 G2 P 1,1Qk1 2i Qki
SLE reversibili a medio termine i 2

n
Fd G1 G2 P 2i Qki
combinazione quasi permanente
SLE reversibili a lungo termine i1

Sia le combinazioni frequenti che quasi permanenti devono essere considerate per le verifiche nei confronti
degli stati limite reversibili, vale a dire gli stati limite che non saranno pi raggiunti o superati quando le azioni
che ne hanno determinato il raggiungimento o il superamento saranno state rimosse.

Nelle combinazioni per SLE, si intende che vengono omessi i carichi Qkj che danno un contributo
favorevole ai fini delle verifiche e, se del caso, i carichi G2.
NTC 2008: Azioni sulle costruzioni
COMBINAZIONI DELLE AZIONI: Altri Casi

Combinazione eccezionale n
Fd G1 G 2 P A d 2i Qki
i1

n
C bi
Combinazione
i sismica
i i Fd G1 G2 P E 2iQki
i1

G1 il peso proprio di tutti gli elementi strutturali;


G2 il peso proprio di tutti gli elementi non strutturali;
P la precompressione
Ad lazione eccezionale di progetto
E lazione sismica
Qki il valore caratteristico delle azioni variabili;
2i il coefficiente di combinazione che fornisce il valore quasi permanente dellazione variabile Qi
definito come la media della distribuzione temporale dellintensit.