Sei sulla pagina 1di 3

Dott. For.

Valentino Traversa,
Consulente dell'Osservatorio Europeo del Paesaggio,
Componente delle Commissioni Paesaggistiche dei Comuni di
Acquarica, Carmiano, Copertino, Leverano, Porto Cesareo,
Presicce, Taurisano, Ugento, Veglie.
Studio Indalo, Via Manzoni 19, Leverano

All'attenzione di:

Dott Giuseppe Mellone, Sindaco di Nard

Ass. Graziano De Tuglie, Assessore all'Ambiente Nard

Ing. Antonella Fiorentino RUP Autorizzazioni Paesaggistiche Nard

Ing. Nicola D`Alessandro Dirigente Sviluppo E Pianificazione Del Territorio - Nard

Dott. Maria Raffaella Lamacchia Regione Puglia - Servizio Attuazione Pianificazione


Paesaggistica

Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia Di Lecce

OGGETTO:

Osservazioni sulla Determinazione N. 1091, del 30/12/2016, riguardante lavori di abbattimento di


piante di pino in localit.Pittuini.

In riferimento alla su indicata determina, opportuno rilevare immediatamente che nella stessa
manca un elemento fondamentale, necessario ed indispensabile per dare valore alla determina,
ovvero una valutazione di stabilit, svolta a livello di singolo albero, da parte di tecnico competente,
ovverosia un dottore Agronomo o Forestale con specifica formazione in merito, che interessi l'intera
alberatura; di seguito si evidenzier, in maniera sintetica, le ragioni di tale necessit.

Come primo elemento, da porre all'attenzione dell'Amministrazione Comunale di Nard, si ricorda


che ogni singolo albero che cresca su suolo pubblico ha un elevato valore, tanto di natura
paesaggistica ed ecologica, quanto prettamente economica; di fatto chiunque cagioni danno o
abbatta un albero afferente alla propriet comunale, senza autorizzazione, passibile, oltre alle
conseguenze penali, al pagamento di un risarcimento, stimato sulla base di precise formule di
calcolo del valore economico dell'albero.

Allo stesso modo, ogni amministrazione comunale ha il mandato di amministrare correttamente il


patrimonio del comune di competenza, diversamente, qualora tale funzione non venga esercitata
con la diligenza del buon padre di famiglia, i singoli cittadini e le associazioni del comune
potrebbero presentare esposto alla Corte dei Conti Regionale, chiedendo ragioni in merito alla
condotta dell'amministrazione.

Di fatto il valore economico medio di un albero in piena maturit elevato, arrivando normalmente
a superare (spesso di gran lunga) i diecimila euro per esemplare; naturalmente tale valore si riduce
considerevolmente in caso di elevata propensione al cedimento, fino ad azzerarsi nel caso di
propensione estrema.

Tuttavia nella Determina 1091 non v' traccia di perizie che determinino, con i diversi metodi
presenti in letteratura, la propensione al cedimento dei singoli alberi, n ha in questo senso valore la
segnalazione fatta dal Comandante dei Vigili Urbani, la quale, invece, doveva essere letta come
comunicazione tesa ad avviare la successiva serie di azioni, fino allo svolgimento delle perizie da
parte di tecnici competenti, ovvero dott. Agronomi o Forestali.

Quanto sopra acquista ancor maggiore valore se consideriamo che il bene di cui si sta discutendo
un doppio filare: appare quantomai improbabile che tutti i quasi 100 alberi che lo compongano
siano indistintamente affetti da un'eguale propensione al cedimento, mentre assai pi plausibile
che vi siano esemplari da abbattere ed altri da conservare.

Lasciano anche perplessi le valutazioni sull'annullamento del valore ornamentale del doppio filare,
in ragione delle fallanze presenti; infatti da ricordare che gli alberi maturi hanno un'innegabile
valore ornamentale, che discende dalla manifestazione di un legame storico-identitario con i luoghi
in cui crescono, costituendo indispensabili punti d'orientamento nei luoghi e nel tempo: anche un
singolo albero di questo tipo va sicuramente considerato un elemento identitario da salvaguardare.

A tal proposito il Regolamento del Verde Pubblico del Comune di Nard cos si esprime:

Le alberature aventi circonferenza del tronco superiore a 30 cm, misurata a 130 cm da terra, e le
piante autoctone o di particolare interesse botanico, storico e paesaggistico di qualsiasi
dimensione sia pubbliche che private devono essere tutelate.

Non vi deroga a tale tutela in ragione di fallanze presenti sulla fila: le fallanze vanno
semplicemente reintegrate, mentre le piante mature, opportunamente periziate per determinarne la
propensione al cedimento, vanno salvaguardate.

E sempre riguardo alla competenza tecnica, nel Regolamento del Verde indicato:

Per meglio caratterizzare le azioni di coordinamento previste nel presente Regolamento, stato
ipotizzato un ufficio Servizio Tutela e gestione del Verde Pubblico (TGVP), con un Responsabile
del Servizio, che si avvale del supporto tecnico di un agronomo specializzato, nominato
dallAmministrazione con lincarico professionale di coordinare le attivit connesse alla gestione
del verde pubblico e alla realizzazione di nuove aree verdi nel territorio comunale.

Infine, riguardo il Verbale della seduta della Commissione Locale per il Paesaggio del 27.10.2016,
opportuno segnalare che nel parere non stato considerato come la strada provinciale 21 sia
interessata dal vincolo relativo all'individuazione della stessa come strada a valenza paesaggistica,
nella sezione dei componenti dei valori percettivi del PPTR.

Tale ulteriore contesto tutela le visuali panoramiche percepibili dalla strada; a tal proposito nelle
Norme Tecniche di Attuazione del PPTR precisato che gli oggetti di tutela:

Consistono nei tracciati carrabili, rotabili, ciclo-pedonali e natabili dai quali possibile
cogliere la diversit, peculiarit e complessit dei paesaggi che attraversano paesaggi
naturali o antropici di alta rilevanza paesaggistica, che costeggiano o attraversano elementi
morfologici caratteristici (serre, costoni, lame, canali, coste di falesie o dune ecc.) e dai quali
possibile percepire panorami e scorci ravvicinati di elevato valore paesaggistico
Gli indirizzi, sempre nelle NTA, specificano gli obiettivi:

salvaguardare la struttura estetico-percettiva dei paesaggi della Puglia, attraverso il


mantenimento degli orizzonti visuali percepibili da quegli elementi lineari, puntuali e areali,
quali strade a valenza paesaggistica, strade panoramiche, luoghi panoramici e coni visuali

Nelle direttive, inoltre, si afferma:

Tutti gli interventi riguardanti le strade panoramiche e di interesse paesaggistico-


ambientale, i luoghi panoramici e i coni visuali, non devono compromettere i valori percettivi, n
ridurre o alterare la loro relazione con i contesti antropici, naturali e territoriali cui si
riferiscono.

Infine, come Misure di Salvaguardia, si afferma che si considerano non ammissibili tutti gli
interventi che comportino:

modificazione dello stato dei luoghi che possa compromettere l'integrit dei peculiari valori
paesaggistici, nella loro articolazione in strutture idrogeomorfologiche, naturalistiche,
antropiche e storico-culturali, delle aree comprese nei coni visuali;

IN CONCLUSIONE

La Determinazione N. 1091, del 30/12/2016 non contiene traccia delle perizie tecniche-
specialistiche, da redarsi a firma di dott. Agronomo o Forestale, che attestino la propensione
al cedimento valutata per singolo albero dei componenti l'alberata;
Tale carenza, non potendosi di conseguenza determinare il valore economico di ogni albero,
apre la strada a ricorsi alla Corte dei Conti Regionale, verso i firmatari, per riduzione del
patrimonio comunale non sufficientemente motivata nella determina;
Nella determina e nel citato Verbale di Commissione Locale per il Paesaggio del
27.10.2016, non stato considerata l'esistenza del vincolo di strada a valenza
paesaggistica sulla strada provinciale 21, che deve invece essere opportunamente valutato.

Per le ragioni sopra riportate, lo scrivente chiede di riconsiderare il contenuto della determina,
procedendo con le perizie specialistiche necessarie al fine di determinare quali alberi siano
effettivamente da abbattere, perch caratterizzati da alta propensione al cedimento, di modo da
salvaguardare invece quelli, di alto valore economico e paesaggistico, per i quali sia opportuno il
mantenimento.

Distinti saluti,

Leverano, li 09/02/2016

Dott. For Valentino Traversa

_______________________________________

Interessi correlati