Sei sulla pagina 1di 30

Comportamento organizzativo

Prof. F. Garraffo

Laurea Triennale in Economia Aziendale

E-mail del corso: OREA1011@gmail.com


Ricevimento: Venerd 10-13

Facolt di Economia
Universit degli Studi di Catania

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 11


La leadership

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 12


Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 13
Job Organizational
Performance Commitment

Leadership Moderate Positive Strong Positive

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 14


Evidenze empiriche sulla leadership

La leadership ha una correlazione positiva moderata con


la job performance.
Dipendenti guidati da leader autorevoli e coscienziosi
tendono ad avere una pi alta task performance per
via della loro pi alta soddisfazione e motivazione
Hanno anche pi alti livelli di citizenship behavior.
Meno si sa sui counterproductive behavior
La leadership ha una correlazione positiva forte con
l organizational commitment.
Sono pi alti i livelli di affective commitment e di
normative commitment. Non c effetto sul
continuance.

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 15


Temi che discuteremo

Cos la leadership
Quali sono i driver della leadership
Come decidono i leader
Tipologie di stili di direzione
La leadership trasformazionale

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 16


Domanda

Secondo Voi, quali leve permettono ad una


persona di essere/diventare leader?
In particolare, cosa differenzia il leader da un
follower?

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 17


Leadership

Il leader utilizza potere e influenza per orientare


le attivit dei follower verso il raggiungimento
degli obiettivi
Potere l abilit di guidare il comportamento altrui e
di resistere all influenza altrui
Influenza un comportamento che causa il
cambiamento del comportamento e/o
dell atteggiamento altrui

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 18


Fonti del potere del leader
Le fonti del potere corrispondono ai fattori che
permettono al leader di orientare il
comportamento altrui verso il raggiungimento
degli obiettivi

Fonti organizzative
Fonti personali

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 19


Fonti organizzative del potere del leader

Autorit Formale: deriva dalla posizione di autorit


occupata nell organizzazione

Ricompensa: esiste quando un individuo ha il


controllo delle risorse o delle ricompense che
l organizzazione mette a disposizione di un altra
persona

Coercizione: sussiste quando una persona ha il


controllo dei provvedimenti disciplinari all interno di
un organizzazione

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 110


Fonti personali del potere del leader

Autorevolezza deriva dalla competenza, abilit e


conoscenza dalle quali altri dipendono

Riferimento esiste quando altri esprimono il desiderio


di identificarsi ed essere associati ad una persona

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 111


Fattori compensatori del potere del leader

Visibilit: misura quanto i follower sono consapevoli del


potere e della posizione del leader

Centralit: misura quanto importante il lavoro del


leader per i follower e quanti follower dipendono dal suo
lavoro

Sostituibilit: indica se i follower hanno alternative al


leader per accedere alle risorse

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 112


Influenza
Influenza un comportamento del leader che
causa il cambiamento nei comportamenti o negli
atteggiamenti dei follower
L influenza pu svolgersi in diverse direzioni
Dall alto in basso (top-down): manager > dipendenti
Dal basso in alto (bottom-up): dipendenti >
supervisori > manager
Orizzontale (peer to peer): dipendenti - dipendenti /
manager - manager

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 113


Domanda

Secondo Voi, quali comportamenti possono


essere messi in atto da un leader per influenzare
i follower?

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 114


Tattiche di influenza (comportamenti molto
efficaci)
Il leader non si limita a richiedere ma offre qualcosa.

Persuasione razionale: l uso di argomentazioni logiche


e dati di fatto che mostrano ai follower quanto la richiesta
del leader sia ragionevole e opportuna

Appeal ispirato: si fonda sulla capacit del leader di fare


leva sui valori e gli ideali dei follower creando una reazione
emotiva positiva o un cambiamento dell atteggiamento

Consulenza/collaborazione si verifica quando il follower


coinvolto nel prendere la decisione su come rispondere
ad una richiesta e nel contempo il leader offre la sua
collaborazione

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 115


Tattiche di influenza (comportamenti
moderatamente efficaci)
Fondate sul mero scambio

Piaggeria: l uso di favori, complimenti o


comportamenti amichevoli per creare nel follower una
buona opinione del leader
Appeal personale: il leader richiede qualcosa sulla base
di un amicizia o facendo appello alla lealt
Tattiche di scambio: usate quando il leader offre una
ricompensa o una risorsa al follower in cambio della
risposta ad una richiesta
Avvisare: accade quando il leader spiega perch la
soddisfazione della richiesta avr effetti benefici sul
follower (premio, carriera, realizzazione professionale)

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 116


Tattiche di influenza (comportamenti poco
efficaci)
Fondate sull uso del potere
Pressione: l uso del potere in maniera coercitiva
attraverso minacce o ventilate conseguenze negative sul
follower
Coalizioni: il leader coinvolge altri per aiutarlo ad
influenzare i follower

Le tattiche di influenza tendono ad essere pi efficaci


quando utilizzate in combinazione
Le tattiche di influenza pi efficaci sono quelle di natura pi
soft
Pesuasione razionale, appeal ispirato, consulenza,
collaborazione

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 117


Livelli di risposta del follower alle tattiche di
influenza
Impegno: il follower cambia il comportamento e
l atteggiamento
Condiscendenza: il follower cambia il comportamento
ma non l atteggiamento
Resistenza: il follower non cambia n il comportamento
n l atteggiamento

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 118


Domanda

Qual l attivit pi importante svolta da un


leader? Che cosa chiamato a fare un leader
all interno dell organizzazione?

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 119


Decision making

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 120


Domanda

Che cosa influenza l efficacia di un leader nel


momento in cui chiamato a formulare
decisioni?

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 121


Decision making style
Stile decisionale o di direzione

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 122


Stili decisionali del Leader

Gli stili decisionali influenzano l efficacia del leader, ovvero


il grado col quale le attivit del leader si traducono in:

Raggiungimento degli obiettivi dell unit gestita dal


leader
Creazione di un commitment tra i dipendenti
dell organizzazione
Sviluppo di una fiducia reciproca, rispetto e senso di
riconoscenza tra i follower e tra questi ed il leader

Gli stili decisionali riguardano come decide un leader

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 123


Stili decisionali

Autocratico - il leader prende le decisioni da


solo, senza chiedere opinioni o suggerimenti ai
follower
Consultivo - il leader presenta il problema ai
collaboratori, individualmente o in gruppo, per
chiedere loro opinioni o suggerimenti, prima di
prendere personalmente la decisione

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 124


Stili decisionali
Partecipativo - il leader presenta il problema ai
collaboratori cercando il loro consenso su una
soluzione e valutando le proprie opinioni alla pari
rispetto a quelle dei follower
Delegante - il leader conferisce ai follower,
singolarmente o in gruppo, l autorit e la
responsabilit per formulare un certo insieme di
decisioni, specificando i confini all interno dei
quali dovranno essere formulate

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 125


Stili decisionali - Modello di Vroom-Yetton

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 126


Domanda

Abbiamo dimenticato qualcosa di importante da


discutere sulla leadership o sui leader?

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 127


Ruolo del Leader
Un ruolo importante del leader la motivazione
dei follower, per spingerli verso il raggiungimento
di obiettivi superiori (alle aspettative degli stessi
follower)
I leader che assolvono al meglio questo ruolo
sono definiti leader trasformazionali
(Transformational leaders)

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 128


Ruolo del Leader
I leader trasformazionali ispirano i follower
verso la condivisione di una visione che fornisce
significato al loro lavoro e nel contempo
costituiscono un modello che aiuta i follower a
sviluppare il proprio potenziale secondo
prospettive nuove
I leader trasformazionali sono persone vere,
sincere, autentiche, coinvolte e coinvolgenti, che
chiariscono ai follower cose che loro
scoprirebbero nella vita quando forse troppo
tardi

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 129


http://www.youtube.com/watch?v=rLwTwE7eLIM

Comportamento organizzativo - Prof. F. Garraffo - Universit di Catania 130