Sei sulla pagina 1di 14

Anno scolastico 2008/09

II CIRCOLO di S. MARIA C.V.


Classi V A/B Plesso S. TAMMARO

VERDEMARE
PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA
NATURA

Note dautori
Entusiasti dellesperienza di partecipazione al
progetto regionale VERDEMARE, abbiamo
voluto approfondire le conoscenze
dellecosistema foresta, delle relative risorse
e del loro sfruttamento in condizioni di
tutela dellambiente.
Vi mostriamo il risultato delle nostre
ricerche attraverso una presentazione che
sintetizza i nostri apprendimenti ed offre
spunti di riflessione.

LA FORESTA VITA
Le foreste sono la pi ricca espressione
di tre milioni di anni di evoluzione della
vita sulla Terra.
Le foreste forniscono all'uomo risorse
e servizi essenziali per la sua vita e
regolano cicli strategici a livello
planetario come quello dell'acqua e dei
gas, in particolare fornendo l'ossigeno
che ha reso possibile la vita e
l'evoluzione.

ALBERI IN COMPAGNIA
Le foreste sono sistemi dinamici, con
stretti rapporti tra la sfera del vivente e
quella del non vivente.
Esse racchiudono all'incirca il 90% delle
specie animali e vegetali viventi terrestri,
dai gufi alle orchidee, dagli orsi ai
coleotteri. Molte specie non
sopravvivranno senza vaste aree di
foresta in cui spostarsi.

NON SOLO LEGNO!!!


Le foreste
svolgono un'importante
funzione di equilibro
ecologico;
regolano il clima e
assicurano l'equilibrio
idrico e climatico;
proteggono il suolo.
Oltre a essere fonte di cibo, fibre,
energia, medicinali e prodotti che
stabilizzano l'economia dei paesi,
rappresentano valori culturali e
spirituali essenziali per molte
comunit umane.

FORESTE ED EFFETTO SERRA

Le foreste sequestrano grandi quantit di


carbonio, svolgendo cos una funzione di
prevenzione verso l'effetto serra.

invece

Quando vengono distrutte, rilasciano grandi


quantit di carbonio. Questo raggiunge
l'atmosfera contribuendo in maniera
massiccia all'effetto serra. L'attuale ritmo di
distruzione delle foreste incrementa di circa
il 20% le emissioni di carbonio in atmosfera.

LUOMO E LA FORESTA

Secoli di utilizzo irresponsabile delle foreste ha


ridotto, degradato, distrutto e persino eliminato
gran parte degli ecosistemi forestali, e sta
attualmente minacciando di estinzione centinaia di
migliaia di specie animali e vegetali.
La maggior parte delle minacce per le foreste e
per i loro abitanti oggi proviene dalle societ
industrializzate, che praticano uno sfruttamento
intensivo e di vasta scala, e un utilizzo dannoso e
irresponsabile dei materiali ricavati dalle foreste
stesse (spesso caratterizzato da enormi sprechi).

LUOMO E LA FORESTA
Per evitare il danno irreversibile causato da un
uso irresponsabile delle foreste, sono state
istituite aree protette e gestite in maniera
estensiva. In questo modo le diversit strutturali
e le funzioni ecosistemiche e dinamiche delle
foreste possono essere protette e mantenute.
Per mantenere le strutture, le funzioni
ecosistemiche e le dinamiche delle foreste, si
stabilisce prima di tutto ci che pu e ci che
non pu essere sottratto a una foresta.

UN PIANO PER LE FORESTE


Il primo passo consiste nellindividuare
una rete di ecosistemi protetti che hanno
le caratteristiche delle aree di foresta che
saranno impiegate per le attivit di
estrazione del legname.
Di seguito, nellambito delle stesse aree si
scelgono siti di riferimento che devono
servire da pietra di paragone nel
monitorare l'impatto ambientale nelle
aree sottoposte a taglio.

FORESTE IN RETE
Gli elementi che costituiscono rete di ecosistemi
protetti sono:
aree rappresentative di tutti gli ecosistemi
indigeni vitali dal punto di vista ecologico, ed in
tutte le relative fasi di successione, ecosistemi
cuscinetto, ecosistemi rivieraschi, siti di rilevante
valore ecologico, habitat naturali rari;
habitat di specie rare, minacciate o di
particolare importanza scientifica, pendii e aree
suscettibili di erosione, aree di alto valore
culturale o paesaggistico, habitat naturali rari,
corridoi di interconnessione fra i diversi
ecosistemi.

AZIONI AL BANDO
Le attivit che devono essere bandite nello sfruttamento
controllato delle foreste riguardano luso di:
sostanze tossiche - inquinanti organici persistenti
bioaccumulabili
organismi geneticamente modificati
tagli a raso (clearcutting)
spianamento di suoli
diretta manipolazione di suoli come aratura e/o
drenaggio di terreni forestali e torbiere
sostituzione di foreste naturali con piantagioni di alberi.

PICCOLI GESTI
GRANDI RISULTATI!!!

I consumatori anche noi bambini ! - hanno la


possibilit e la responsabilit di ridurre limpatto
sugli ecosistemi forestali attraverso
il sostegno di mercati ecologicamente
sostenibili,
riducendo il consumo,
riutilizzando,
riciclando i prodotti di uso comune.

Conclusioni

Attraverso questo progetto abbiamo


cominciato a conoscere le foreste, i
popoli e gli animali che la abitano,
prendendo coscienza delle diverse
problematiche - taglio illegale e
distruttivo, diritti violati delle comunit
indigene - e sviluppando, con attivit
concrete, le possibili alternative.
Pensiamo di attivarci per fare in modo,
ad esempio, che nelle classi venga
impiegata solo carta riciclata.
I metodi usati possono essere diversi: il
gioco, il teatro, la musica, i gemellaggi
con i bambini dalle varie regioni d'Italia.
Noi vogliamo essere la voce delle
foreste: una voce in difesa degli alberi
millenari, degli animali e dei popoli che
da sempre vivono nella e della foresta.
Ognuno di loro ha una grande risorsa,
un semino da far germogliare per
raggiungere un unico grande obiettivo:
salvare le foreste del pianeta!

INDICE

Note dAutori

La Foresta Vita

Alberi in Compagnia
Non solo Legno

Foreste ed Effetto
Serra

Luomo e la Foresta 1
Luomo e la Foresta 2

Un piano per le foreste


Foreste in rete
Azioni al bando
Piccoli gesti grandi
risultati
Conclusioni
Informazioni
metodologiche