Sei sulla pagina 1di 4

Ecologia

Uno straordinario reportage fotografico dallarea (ancor oggi

Chernobyl

contaminata) del pi grave incidente nucleare di tutti i tempi

17 anni dopo

La scritta col gesso


sulla lavagna dice:
Non torneremo
pi.Addio. Pripyat,
28 aprile 1986.
Pripyat aveva
50 mila abitanti.

Cronaca
di un disastro
26 aprile 1986, nella cenI(exltrale
nucleare di Chernobyl
Urss, oggi Ucraina, al

Top secret
per 2 giorni
Levacuazione
di Pripyat, citt
a ridosso della
centrale, inizi
36 ore dopo
lesplosione.
E lUrss ammise
pubblicamente
la gravit del
disastro solo
il 28 aprile.

22

09/2003

confine con la Bielorussia)


esplose il reattore n 4.
La causa? Per provare il
sistema in condizioni critiche,
furono esclusi i sistemi di
spegnimento automatico e
quelli di raffreddamento di
emergenza (dimenticando poi
di riattivarli). Inoltre, si port
per errore il reattore a una
potenza molto inferiore a quella
normale, rendendolo instabile.
Alle ore 1:23 di notte il reattore
centuplic in pochi secondi la
sua potenza ed esplose.

09/2003

23

Modello
pericoloso

Divent tutto
inservibile

Ci che resta
di un ospedale.
La centrale di
Chernobyl aveva
iniziato a produrre
energia nel 1977:
era di tipo RBMK,
proibito in Usa e
nel resto dEuropa.

Anche i camion,
contaminati,
furono lasciati
sul posto. Le
ricadute
radioattive gravi
interessarono
circa 7 milioni di
persone.

Fu evacuata tutta la zona entro 30 km dalla centrale (e non

solo): persero la casa circa 350 mila persone

Il reattore
sepolto

Spegnimento
progressivo

Un porticciolo
vicino Pripyat.
Ora la centrale
non emette pi
radioattivit
grazie al
sarcofago che
racchiude
il reattore.

Una sala di
controllo. La
centrale oggi
spenta, ma
lultimo reattore,
il numero 3, ha
generato energia
fino al 15
dicembre 2000.

24

09/2003

Il lentissimo
abbandono
o spegnimento della
Lprogressivo
centrale di Chernobyl stato
e ha richiesto
complessi negoziati tra Europa
e Ucraina. Ecco le tappe.
Le tappe. Il reattore n 2
stato messo fuori servizio dopo
un incendio avvenuto nel 1991.
Invece il n 1, entrato in
servizio nel settembre 1977,
stato spento nel novembre
1996. Il n 3, infine, dopo varie
fasi di controllo e manutenzione stato definitivamente
arrestato il 15 dicembre 2000.
Subito dopo lincidente, inoltre,
era stata interrotta la costruzione dei reattori n 5 e n 6.

09/2003

25

Le piante crescono, ma sono mutanti: in alcuni pini, gli aghi

escono dal tronco

Fuggiti
appena nati
I lettini di una
nursery. I
decessi per
cancro dovuti
allincidente
sono stimati tra
alcune migliaia
e alcune decine
di migliaia.

Nube non
omogenea

Le altre centrali
a rischio
el mondo esistono 446
N
centrali nucleari, alcune
delle quali (nellex Urss) sono di
tipo Chernobyl.
Rischi nellUE. Lassociazione
Amici della Terra ha individuato
11 centrali a rischio anche nei
Paesi candidati a entrare
nellUnione europea, in particolare una RBMK-1500 in
Lituania e una Pwr-664 a Krsko
in Slovenia, a 140 km da
Trieste. Di questi impianti
prevista la chiusura, ma le date
non sono certe (la centrale di
Ignalina, in Lituania, doveva
chiudere nel 1998-2002, ora si
parla del 2005-2009).

Villaggi
fantasma
Uno dei molti
insediamenti
evacuati: hanno
dovuto fare
i bagagli tutti
coloro che
vivevano entro
30 chilometri
dalla centrale.

26

09/2003

Tecnici
e operai
Linterno di una
casa a Pripyat:
in citt viveva
gran parte delle
persone che
erano state
impiegate per
la costruzione
della centrale.

Letti dospedale
accatastati.
La radioattivit
nella zona
andava da 100
volte il livello di
allarme, fino a
un livello pari a
quella naturale.

Quartiere
dormitorio

Pripyat e Chernobyl resteranno citt


fantasma per centinaia e centinaia di anni

Molti dei
casermoni di
Pripyat erano
stati costruiti
per gli operai
della centrale:
Nell86 cerano
ancora due
reattori in
costruzione.

Sul palco!
C il saggio
Lauditorium di
una scuola
a Pripyat.
I danni dovuti
al tempo e
allabbandono
fanno pensare a
una guerra.

Un futuro
radioattivo
ggi per Chernobyl sono
O
stati definiti due distinti
programmi: lo smantellamento

Il fall-out sullEuropa
scala di contaminazione
radioattiva crescente

Oslo

Helsinki

La radioattivit in Italia

Mosca

Presenza, in Italia, di Cesio 137 (radioattivo) al suolo. Il picco del 1963


dovuto a test nucleari nellatmosfera. Quello del 1986 dovuto a
Chernobyl. La contaminazione in Italia stata comunque minima.

Londra
Varsavia

28

09/2003

2001

1999

1997

1995

1993

1991

1989

1987

1985

1983

1981

1979

1977

1975

1973

1971

Atene

10

1969

La mappa delle
zone colpite
dalle polveri
di Chernobyl
nel 1986.

1967

Bucarest
Roma

100

1965

Milano

1.000

1963

Vienna

CS-137 ( Bq/m2)

U C R A I N A

Fonte: Annuario dei dati ambientali 2002


(APAT Agenzia per la protezione dellambiente e per i servizi tecnici)

10.000

Chernobyl
Kiev

1961

Berlino

Parigi

della centrale (con opere per il


contenimento e il trattamento
di combustibili e rifiuti radioattivi), che gi in corso, e la
costruzione di un nuovo
sarcofago.
Sicuri per un secolo.
Questultima opera, che dovr
essere conclusa entro il 2007,
racchiuder il sarcofago attuale
e dovrebbe durare almeno 100
anni. I costi stimati sono di 760
milioni di dollari, 710 a carico
della Banca europea e 50 a
carico dellUcraina.

Per saperne
di pi:
Robert Polidori,
Zone of Exclusion - Pripyat
and Chernobyl
(Steidl). Il libro
che contiene lesclusivo rportage fotografico (realizzato nel 2001) dal quale sono state
tratte tutte le immagini di questo servizio.

Controllo
continuo
Tecnici tuttora
al lavoro nel
reattore 3 di
Chernobyl: si
calcola che qui
siano ancora
presenti 26 mila
m3 di sostanze
radioattive.
09/2003

29