Sei sulla pagina 1di 164

Joe Vitale

Autore del bestseller The Key

PUNTO
ZERO
IL SEGRETO FINALE DI ZERO LIMITS
E LA VIA DEI MIRACOLI DI HOOPONOPONO

Joe Vitale
Punto Zero
Titolo originale: At Zero
Traduzione di Fabrizio Andreella
Copyright 2014 by Joe Vitale. All rights reserved. This translation published under license with the original publisher John Wiley &
Sons, Inc.
Copyright 2014 Edizioni Il Punto dIncontro per ledizione italiana
Prima edizione originale pubblicata nel 2014 da John Wiley & Sons, Inc.,
Hoboken, New Jersey. Published simultaneously in Canada.
Prima edizione italiana pubblicata nel marzo 2014
Prima edizione digitale: marzo 2014
Edizioni Il Punto dIncontro, Via Zamenhof 685, 36100 Vicenza,
tel. 0444239189, fax 0444239266
Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questopera pu essere riprodotta in alcuna forma senza lautorizzazione scritta delleditore, a
eccezione di brevi citazioni destinate alle recensioni.
ISBN 9788868200800
www.edizionilpuntodincontro.it

Indice

Avvertenza
Invocazione dellautore
PREFAZIONE La mia esperienza con Morrnah Simeona
RINGRAZIAMENTI
INTRODUZIONE Linizio
CAPITOLO 1 Arrivano i guai
CAPITOLO 2 Non sarai pi lo stesso
CAPITOLO 3 Morrnah pazza?
CAPITOLO 4 Per favore, pu farsi avanti il vero Hooponopono?
CAPITOLO 5 In ogni caso, di chi la colpa?
CAPITOLO 6 Da dove vengono questi programmi?
CAPITOLO 7 Variazione del controllo. Leffetto placebo
CAPITOLO 8 Lo specchio segreto
CAPITOLO 9 La Legge dAttrazione contro lHooponopono
CAPITOLO 10 Eppure le intenzioni sono cose da smidollati!
CAPITOLO 11 Scatola dei desideri o pacchetto regalo?
CAPITOLO 12 Larte di non attrarre
CAPITOLO 13 Nuovi metodi di purificazione
CAPITOLO 14 Hai un problema?
CAPITOLO 15 Il quinto miracolo
CAPITOLO 16 Altri segreti dellevento di Zero Limits
CAPITOLO 17 veramente accaduto? LA GRANDE BUGIA
CAPITOLO 18 Come dar vita alla tua religione personale
CAPITOLO 19 Il miracolo dellHooponopono
CONCLUSIONE Imparare a farlo
APPENDICE A Domande e risposte sullHooponopono

APPENDICE B La meditazione sulla lavagna magnetica


APPENDICE C Unintervista con il dottor Joe Vitale
APPENDICE D Domande e risposte Zero Limits
APPENDICE E Il dottor Hew Len fa visita al tuo bambino interiore
APPENDICE F Frasario particolareggiato dellHooponopono
APPENDICE G Storie di successo
Risorse
Bibliografia
Nota sullautore

A Morrnah Simeona,
che ci ha dato amorevolmente lattuale Hooponopono

Avvertenza

Le informazioni contenute in questo libro non hanno lo scopo di diagnosticare, curare o prevenire le
malattie. Se siete preoccupati per la vostra salute, dovreste sempre consultare un medico o un esperto
della salute. Lautore e leditore offrono questo materiale come conoscenza, intrattenimento e
ispirazione.

Invocazione dellautore

Oh, Infinita Mente Divina,


attraverso il mio amato S superiore,
purifica questa entit da tutta la negativit,
sia interna che esterna,
affinch possa essere un perfetto vascello
per la Tua Presenza.

Prefazione
LA MIA ESPERIENZA CON MORRNAH SIMEONA

uando Joe Vitale mi chiese di raccontare la mia esperienza con Morrnah Simeona, la magnifica
Kahuna Lapaau (sacerdotessa che cura con le parole e detentrice dei segreti nel folklore
hawaiano), iniziai subito a sentire la profonda pace e il senso di luminosit che ho sempre sentito in
sua presenza. Era un essere umano meraviglioso che mi ricordava mia nonna materna, Amelia, che in
Cile mi allev con un amore incondizionato.
Non era necessario stare a lungo con Morrnah per sapere che era speciale, davvero speciale. Lei
fluiva naturalmente e la natura cambiava attorno a lei. Offriva sempre il suo aiuto a tutti per qualsiasi
cosa. Ti guardava come se vedesse molto pi del tuo aspetto fisico. Era una vera guaritrice.
Nel 1984 venne a vivere nella nostra tenuta ubicata lungo La Jolla Farms Road, unarea molto
esclusiva di La Jolla nella contea di San Diego in California. Nella propriet cerano quattro case
indipendenti, compreso il piccolo e grazioso cottage dove lei si ferm per tre mesi.
Dopo qualche settimana, tutti coloro che venivano alla tenuta ci chiedevano se avessimo un nuovo
giardiniere o se avessimo ridisegnato il parco perch tutto era molto vivo, vibrante e bello. La natura
stessa cambiava intorno a lei. Fu unesperienza inspiegabile: ero poco pi che trentenne e stavo
appena iniziando ad avvicinarmi ai principi spirituali universali che governano la Terra dallinizio
dei tempi.
A volte, quando tornavo dai tour di Money&You, mi faceva un trattamento speciale e avanzato di
Hooponopono per ripulire la mia energia e mi sentivo come se avessi fatto una grande doccia. Era
davvero divina. Mi incentivava continuamente a tenere la mia energia pulita con il metodo
Hooponopono e pronunciandone la parola.
Morrnah era davvero speciale.
Veniva da un lignaggio di Kahuna e scelse di modernizzare il metodo Hooponopono (parte degli
antichi insegnamenti Huna delle Hawaii) per aiutare gli esseri umani a liberarsi dai traumi e dai
drammi che sono trattenuti nel subconscio e condizionano ogni momento della nostra vita. Un metodo
molto potente.
La decisione di Morrnah di dare accesso ai segreti che gli hawaiani avevano gelosamente
custodito per molte generazioni non la rese certo popolare in certi ambienti e da alcuni venne messa
al bando. Morrnah amava lumanit, aiutava tutti gli esseri umani a liberarsi dai comportamenti
inconsci e li incoraggiava a ripulire il subconscio. Era coraggiosa e chiara riguardo al suo scopo, che
era di insegnare alla gente a liberarsi delle proprie limitazioni, a tagliare tutti i legami che sono stati
creati nel tempo e a essere in armonia con la famiglia interiore:
Aumakua: Au (che significa bagno o nuotata)
Makua: padre (che significa bagnato dallo e nello Spirito Santo)
Uhane: madre (mente conscia)
Unihiipili: figlio (mente subconscia)
Imparai che soltanto pronunciare la parola Hooponopono ripulisce lo spazio. Mi purific
immediatamente.

Ma ecco come incontrai Morrnah per la prima volta.


Nel 1983, Eric Smith, un caro amico cresciuto a Hilo, nellisola maggiore delle Hawaii, me la
fece conoscere portandomi al corso di Hooponopono che stava tenendo a Los Angeles insieme al
dottor Stan Ihaleakala (un altro essere straordinario ora noto come dottor Hew Len). Credo fosse
novembre, il mio mese preferito non solo perch quello del mio compleanno ma anche perch un
periodo cos bello in tutto il mondo: autunno nellemisfero nord e primavera in quello sud.
Era un momento speciale, un fine settimana che non avrei mai pi dimenticato.
Al corso cera un sacco di bella gente, compresi certi tipi di Hollywood come lattrice Leslie Ann
Warren (apparsa nella serie televisiva Will & Grace come lamante del padre di Will). proprio
una persona adorabile.
Era un gruppo divertente e familiarizzammo molto durante quei tre giorni di purificazioni e di
troncamento dei legami che si creano quando ci attacchiamo alle persone, ai luoghi e alle cose. Il
metodo imponeva che scrivessimo un sacco di elenchi: nomi di persone, che comprendevano
pressoch tutti coloro di cui avessimo memoria e con cui avevamo avuto un legame o che avevano
avuto qualche influenza su di noi; luoghi in cui avevamo vissuto; veicoli che avevamo usato;
situazioni in cui avevamo sofferto o fatto soffrire qualcuno, ossia ogni esperienza sconfortante che ci
venisse in mente. Eravamo invitati a scrivere tutte le infamie, le accuse e le colpe che trattenevamo
nel subconscio.
Dire che in certi momenti quello spazio divent scomodo sareb be soltanto un eufemismo!
Fu particolarmente interessante scrivere lelenco delle persone con cui avevamo avuto rapporti
sessuali. In quel momento realizzai limportanza di proteggere la propria energia. Avere una
relazione sessuale con qualcuno il modo pi veloce per andare a prendersi non soltanto lenergia
del partner ma anche lenergia di ogni persona con cui lui o lei ha avuto rapporti sessuali in
precedenza. Mentre fai sesso con una persona, potenzialmente ci potrebbe essere lenergia di
centinaia di persone!
Lei e Stan erano dei maestri eccellenti. Insegnavano raccontando storie meravigliose tratte dalle
vicende delle persone che avevano aiutato nel corso degli anni. Sono troppe per poterle condividere
qui, ma una che ho trovato particolarmente interessante che Morrnah amava lattore Tom Selleck, la
stella del programma televisivo Magnum PI, girato alle Hawaii.
Morrnah ripuliva sempre Tom Selleck. Io lo avevo conosciuto un anno prima alle Hawaii, e non
potevo fare a meno di pensare quanto fosse fortunato ad avere qualcuno come Morrnah che lo
purificava costantemente. Quando usc dai riflettori per qualche anno conducendo una vita pi
tranquilla con la nuova moglie e il figlio, continuai a chiedermi se la preghiera Hooponopono lo
avesse influenzato. bello vederlo di nuovo in televisione con la serie Blue Bloods.
Lei ci disse che attori, celebrit, stelle dello sport e politici quelli sotto locchio dei riflettori
sono energeticamente a rischio in modo particolare a causa di tutte le proiezioni che sono dirette
verso di loro. Queste persone possono avere milioni di legami potenziali determinati dalle attenzioni,
dalle immaginazioni sessuali, da proiezioni positive e negative, da tutti i pensieri degli ammiratori
che indeboliscono la loro forza vitale, il potere personale e la capacit di essere puri.
Caspita, era qualcosa di forte! Iniziai a chiedermi se non fosse il motivo per cui sex symbol come
Marilyn Monroe hanno una vita cos dura!
Cominciai a vedere le cose in modo molto diverso.
La mia vita cambi dopo quel fine settimana. Mi sentii come se avessi fatto un bagno lungo una
vita, come se la mia energia fosse stata ripulita per sempre. Compresi che era mia responsabilit
mantenere la mia energia pulita e pura. Ho sempre con me la mia piccola scheda del metodo

Hooponopono. Dagli anni Ottanta la tengo dietro il mio calendario annuale. Ne ho fatto delle copie
che tengo nel computer, nelliPad e nelliPhone. Ci stato consigliato di lasciare il nostro libro di
Hooponopono aperto in auto per insegnare al subconscio della macchina a mantenersi pulito. Non
posso fare a meno di pensare che questa cosa abbia funzionato. Dopo un incidente molto piccolo che
accadde nel 1976, prima di Hooponopono, non ne ho pi avuto uno!
Ho usato il metodo Hooponopono in ogni luogo del mondo in cui ho viaggiato a eccezione di
Bali, in Indonesia. Laggi iniziai a farlo e unintuizione molto forte mi disse: No. Pi tardi
compresi che ero stata guidata correttamente. Bali ha i suoi rituali, la sua energia. sempre bene
seguire la propria guida interiore.
Lultima volta che parlai con Morrnah fu a met del 1989. Con il mio socio di allora, Robert T.
Kiyosaki (autore di Padre ricco, padre povero ), ero tornata sullisola maggiore delle Hawaii per
organizzare la nostra Excellerated Business School for Entrepreneurs al Kona Surf Resort (che ha
ormai cambiato proprietari un paio di volte), una tenuta meravigliosa vicino a Keauhou Bay.
Chiamai Morrnah (sapevamo che lisola maggiore le piaceva molto) per farla venire ad aprire il
corso con la preghiera Hooponopono. Disse: Tesoro, sono troppo stanca Non sto pi molto
bene Falla tu.
Ero stupefatta. Quella grande Kahuna stava dicendo a me di condurre un Hooponopono pubblico
di fronte a un gruppo di imprenditori di successo. Ero perplessa, sentivo che fare quella preghiera
era per me unenorme responsabilit. Lei mi rassicur dicendomi che lintera area la baia, il resort
e lisola era stata programmata con la preghiera e che non avevo nulla di cui preoccuparmi, avrei
fatto un ottimo lavoro. Mi sentii calma e pronta e in effetti and tutto bene. Facendo Hooponopono,
come sarebbe stato possibile il contrario!
Da allora in poi, ho fatto Hooponopono in tutti i nostri corsi. Siamo stati molto richiesti e
abbiamo avuto ottimi risultati. Con Morrnah non ho pi parlato di persona.
Qualche anno pi tardi scoprii che era deceduta allinizio del 1992. Anche se ero triste per non
poter pi prendere in mano il telefono e parlarle, o avere uno dei suoi trattamenti o imparare
qualcosa stando ai suoi piedi, potevo comunque sentire la sua presenza, come sempre.
Lei , e sempre sar, una forza straordinaria nella mia vita. Sento che i suoi insegnamenti gli
insegnamenti del dottor Ihaleakala e la preghiera hanno avuto un impatto straordinario sulla mia
vita e sul mio lavoro.
Una parte della preghiera la Pace di io:
La Pace, tutta la mia Pace, sia con te.
La Pace che io, la Pace che io sono,
la Pace per sempre, ora e per sempre.
Ti do la mia Pace, ti lascio la mia Pace,
non la Pace del mondo, ma soltanto la mia Pace,
la Pace dellio.
Ci ha insegnato a circondare ogni veicolo in cui entriamo (auto, aereo, treno o quantaltro) con
trecento milioni di Pace dellio. Lo ricordo in particolar modo quando salgo in aereo e dormo
profondamente. So che sono protetta.
Ho molte, troppe storie di Hooponopono da raccontare ma fidati: posso dire in tutta sincerit che
per me, negli ultimi trentanni, la preghiera Hooponopono stata una forza enorme che mi ha guidato
e protetto.

La parola Hooponopono costantemente tra le mie labbra. Lho usata in occasioni sia felici che
tristi. So che larmonia della mia famiglia interiore cruciale per la serenit e la chiarezza mentale
di cui ho bisogno per portare avanti unorganizzazione internazionale di successo, per attrarre i
meravigliosi soci daffari che ho avuto per decenni, per le persone meravigliose che insegnano ai
nostri corsi, per quelle che vi partecipano, per il fantastico network internazionale che possiedo e per
lamore e lintesa che ho con i miei cari.
Il mio successo e la mia prosperit sono stati sicuramente provocati dal duro lavoro e
dallapplicazione dei sani principi di business e di coscienza che insegniamo. E non c dubbio che
il vento dietro le mie ali sia il metodo Hooponopono.
Ti auguro la stessa cosa.
Per citare la conclusione della preghiera:
Che io possa benedire continuamente tutto ci che riguarda il metodo Hooponopono.
Veniamo liberati e il gioco fatto! Ora siamo dentro labbraccio del Divino Creatore.
Aloha!
DAME D.C. CORDOVA
AMMINISTRATORE DELEGATO,
EXCELLERATED BUSINESS SCHOOL FOR ENTREPRENEURS
MONEY&YOU PROGRAM
WWW.EXCELLERATED.COM

Ringraziamenti

ono eternamente grato al dottor Hew Len per avermi insegnato personalmente lHooponopono,
per avere scritto insieme a me Zero Limits, per avere diretto con me tre eventi legati a Zero
Limits e per essere diventato il mio mentore. Molte persone mi hanno aiutato a realizzare questo
libro, dallassistenza editoriale di Suzanne Burns e Mathes Jones ai contributi di D. C. Cordova, Saul
Maraney e Kory Basaraba. Ringrazio per lincoraggiamento e il sostegno anche i miei amici Lori
Anderson, Victoria Belue Schaefer, Daniel Barrett, Mathew Dixon, Mary Rose Lam, Michael Abedin
e Bruce Burns. Sono eternamente grato allo staff di John Wiley & Sons, in particolare a Matt Holt per
avere creduto nel mio lavoro. Voglio ringraziare anche il mio gruppo di Miracles Coaching a
Prosper per aver aiutato la gente a imparare e praticare correttamente lautentico Hooponopono. E,
naturalmente, grazie Nerissa, moglie e compagna della mia vita, che mi offre il suo amore e il suo
sostegno in tutti i modi. Se ho dimenticato qualcuno, vi prego, perdonatemi. Infine, ringrazio te,
lettore, per essere disposto a ricevere questa ispirazione. Ti offro questo libro con tutto il mio cuore.
Aloha Nui Loa.

Introduzione
LINIZIO
Per guarire da tutti i pensieri e i ricordi che in questo momento ci ostacolano,
possiamo chiedere aiuto alla Divinit, che conosce nei dettagli il nostro piano
personale.
MORRNAH SIMEONA

i sbagliavo. E di brutto. Quando terminai di scrivere Zero Limits mi aspettavo che il mondo
intero mi ringraziasse. Sapevo che la storia era straordinaria. Sapevo che era miracolosa. E
sapevo che doveva essere raccontata.
Ma non sapevo che qualcuno avrebbe odiato il libro e anche me.
Eppure, il dottor Hew Len lo sapeva. Quando gli dissi che il nostro libro era stato completato
disse: Quando uscir, arriveranno i guai. Non capivo cosa volesse dire. Ma aveva pi chiarezza di
quanta ne avessi io. Viveva nel presente e vedeva il futuro. Tutto si stava dischiudendo davanti a lui.
Io brancolavo nel buio e quando il sole sorse mi fece male agli occhi.
Decisi di scrivere questo seguito di Zero Limits per due ragioni: la prima, per spiegarne
ulteriormente il messaggio (e per raccontare cosa accadde come conseguenza della sua
pubblicazione); la seconda, per mettere a tua disposizione altri metodi segreti avanzati di autentico
Hooponopono.
Chiesi un parere al dottor Hew Len su questa idea. Era riluttante perch gli anziani di
Hooponopono lavevano attaccato duramente per aver rivelato i loro segreti e non voleva che
accadesse di nuovo. Lui pu cambiare il mondo semplicemente facendo pulizia. Io invece avevo
bisogno di perorare la causa. Volevo ancora che il mondo conoscesse questo strumento straordinario.
Decisi che questa volta avrei scritto il libro da solo, senza il dottor Hew Len come coautore.
Ma prima di entrare nel vivo, lascia che ti faccia una panoramica degli avvenimenti iniziali.
Tutto accadde prima ancora che Zero Limits venisse pubblicato. Il libro divent un best seller su
Amazon prima della consegna del manoscritto alleditore. Come? Quando la famosa libreria online
lo annunci, uno stralcio stava gi circolando in internet da almeno un anno. Milioni di persone lo
videro e quindi molti prenotarono il libro, che divenne un best seller prima che leditore lo avesse in
mano.
Ecco qui un articolo che circol in internet nel 2005 e che spinse milioni di persone a desiderare
il libro:

Lo psicologo pi strano del mondo


Tre anni fa sentii la storia di uno psicologo che alle Hawaii aveva curato un intero reparto
di criminali malati di mente senza averne mai visto nemmeno uno. Tale psicologo studiava
la cartella clinica dellinternato e poi guardava dentro di s per vedere come aveva creato
la malattia di quella persona. E mentre lui migliorava, il paziente migliorava.
Quando ascoltai per la prima volta questa storia pensai che fosse una leggenda

metropolitana. Come era possibile curare qualcun altro curando se stessi? Anche se fosse
stato il miglior maestro di auto-aiuto, come poteva curare dei criminali malati di mente?
Non aveva alcun senso, non era logico e quindi lasciai perdere.
Ma un anno pi tardi questa storia giunse nuovamente alle mie orecchie. Venni a sapere
che lo psicologo aveva usato un metodo curativo hawaiano chiamato Hooponopono. Non ne
avevo mai sentito parlare ma non riuscivo a togliermelo dalla testa. Se la storia era tutta
vera dovevo saperne di pi.
Avevo sempre pensato che piena responsabilit significasse che io sono responsabile
di ci che penso e faccio. Pi in l di questo, non dipende da me. Credo che la maggior
parte delle persone pensi che sia questa la piena responsabilit. Siamo responsabili di ci
che facciamo, non di ci che fanno gli altri. Ma lo psicologo hawaiano che aveva curato
quelle persone malate di mente mi avrebbe mostrato una prospettiva nuova ed evoluta sulla
piena responsabilit.
Il suo nome Ihaleakala Hew Len. La nostra prima telefonata dur circa unora. Lo
pregai di raccontarmi tutta la storia del suo lavoro come psicologo. Mi spieg che aveva
lavorato allospedale pubblico hawaiano per quattro anni. Il reparto dove venivano
internati i criminali malati di mente era pericoloso e gli psicologi abbandonavano il lavoro
dopo qualche mese. Il personale si dichiarava spesso ammalato o, semplicemente,
rinunciava al posto. In quel reparto si camminava con la schiena contro il muro per paura
di venire attaccati dai pazienti. Non era gradevole viverci, lavorarci e nemmeno andare a
fare una visita.
Il dottor Hew Len mi disse che non aveva mai visto i suoi pazienti. Aveva acconsentito ad
avere un ufficio e a esaminare le loro cartelle cliniche. Mentre le leggeva, lavorava su se
stesso. E lavorando su se stesso i pazienti iniziavano a guarire.
Dopo qualche mese, ai pazienti che venivano tenuti ai ferri venne permesso di
camminare liberamente, mi disse. Ad altri che erano in cura con farmaci molto pesanti
vennero ridotte le dosi. E quelli che sembravano non avere nessuna possibilit di essere
dimessi vennero lasciati liberi.
Ero impressionato.
E non tutto, continu. Il personale cominci ad apprezzare il proprio lavoro.
Lassenteismo e il ricambio continuo cessarono. Alla fine ci ritrovammo con pi personale
di quello necessario perch i pazienti venivano rimessi in libert e il personale veniva al
lavoro. Oggi quel reparto chiuso.
E qui arriv la mia domanda da un milione di dollari: Cosa faceva dentro di s per
provocare il cambiamento in quelle persone?.
Semplicemente curavo la parte di me che le aveva create, disse. Non capivo.
Il dottor Hew Len mi spieg che piena responsabilit della tua vita significa essere
responsabile di tutto ci che c in essa, semplicemente per il fatto che c. In senso
letterale, il mondo intero una tua creazione.
Caspita. Questa dura da mandare gi. Essere responsabile di quello che faccio o dico
una cosa. Essere responsabile di quello che fa o dice chiunque faccia parte della mia vita
tutta unaltra cosa. Tuttavia, la verit questa: se ti assumi la piena responsabilit della
tua vita, allora tutto quello che vedi, ascolti, tocchi, assapori o in qualche modo sperimenti
di tua responsabilit perch nella tua vita.
Questo significa che il terrorismo, la politica, leconomia, tutto quello che sperimenti e

non ti piace, l per essere risanato da te. In un certo senso, tutto ci non esiste, solo una
proiezione che proviene dalla tua interiorit. Il problema non degli altri, tuo. E affinch
tutto cambi, devi cambiare te stesso.
So che difficile da comprendere, e ancor pi accettarlo o viverlo. Criticare molto pi
facile che assumersi la piena responsabilit. Ma parlando con il dottor Hew Len iniziai a
capire che per lui e nellHooponopono guarigione significa amare se stessi. Se vuoi
migliorare la tua vita, devi curarla. Se vuoi curare qualcuno, anche un criminale malato di
mente, devi farlo curando te stesso.
Chiesi al dottor Hew Len come affrontava la propria guarigione. Cosa faceva,
esattamente, quando guardava le cartelle cliniche di quei pazienti?
Semplicemente continuavo a ripetere mi dispiace e ti amo, mi spieg.
Tutto qui?
Tutto qui.
Risulta che amare se stessi il miglior modo per migliorare se stessi. E migliorare se
stessi vuol dire anche migliorare il proprio mondo. Ecco un piccolo esempio di come
funziona: un giorno, qualcuno mi invi une-mail che mi irrit. In passato avrei gestito la
cosa lavorando sui miei punti deboli emozionali o cercando di far ragionare la persona che
mi aveva inviato quel messaggio sgradevole. Ma quella volta decisi di provare il metodo del
dottor Hew Len. Continuai a ripetere in silenzio mi dispiace e ti amo. Non lo dicevo a
qualcuno in particolare, stavo semplicemente invitando lo spirito dellamore a curare
dentro di me ci che stava creando la situazione esteriore.
Nel giro di unora ricevetti une-mail dalla stessa persona. Si scusava per il messaggio
precedente. Non avevo fatto nulla di esteriore per ottenere quella scusa. Non gli avevo
nemmeno risposto. Ma dicendo ti amo avevo in qualche modo guarito ci che dentro di
me aveva creato quella persona.
Successivamente partecipai a un seminario di Hooponopono tenuto dal dottor Hew Len,
che ora ha settantanni, considerato un benevolo sciamano e vive un po da eremita. Lod
il mio libro Attractor Factor. Mi disse che migliorando me stesso le vibrazioni del libro
aumentano e tutti se ne accorgeranno quando lo leggeranno. In poche parole: se miglioro, i
miei lettori migliorano.
E i libri che sono stati venduti e sono gi l fuori, nelle mani di qualcuno?, chiesi.
Quei libri non sono l fuori, spieg sbalordendomi ancora una volta con la sua
saggezza mistica. Sono ancora dentro di te.
In poche parole: non esiste nessun l fuori.
Ci vorrebbe un libro intero per spiegare questa tecnica avanzata con la profondit che
merita. sufficiente dire che ogni volta che vuoi migliorare qualcosa nella tua vita, c solo
un posto dove guardare: dentro te stesso.
E quando guardi, fallo con amore.
Quellarticolo del 2005 prepar il mondo per Zero Limits e diede il via al percorso che lo fece
diventare un best seller prima della sua stessa pubblicazione. Naturalmente, quando il libro usc nel
luglio del 2007, i problemi emersero e i guai iniziarono ad arrivare.
Avendone letto soltanto uno stralcio, la gente inizi a scrivere commenti al testo che,
naturalmente, dovevano ancora vedere. Vecchi amici dei tempi duri passati a Houston qualche
decennio addietro gente che avevo aiutato concretamente e con suggerimenti mi si rivoltarono

contro. Mi accusarono di avere inventato tutto. Dissero che il dottor Hew Len era un personaggio
fittizio, che la storia della sua cura ai malati mentali era una leggenda metropolitana. Mi
rimproverarono di vendere i segreti di una tradizione hawaiana per denaro. Altri mi dissero che
facevo soldi vendendo un libro dove non cera nessun segreto.
Avevo fallito. Ero ferito. Sconvolto e confuso. Avevo creduto che lHooponopono mi avrebbe
dato forza e invece mi sentivo una vittima.
Come era possibile che la gente fosse arrivata a pensare quelle cose? Dopotutto, il dottor Hew
Len e io avevamo passato molto tempo insieme: avevamo tenuto seminari e fatto programmi radio,
cerano foto che ci ritraevano insieme, avevamo creato la versione audio di Zero Limits. Siamo
anche in qualche videoclip su YouTube. Tutte quelle cose le avevamo fatte insieme. Ovviamente, lui
era, ed , reale.
Poi cerano quelli che, pur non avendo letto il libro, che non potevano avere perch non era stato
ancora pubblicato, lo recensivano dicendo che mi odiavano. Mi insultavano e cercavano di sabotare
le e-mail che inviavo alla mia lista di indirizzi. Crearono persino un virus per il computer con il mio
nome.
S, cerano anche molti ammiratori, del libro miei. Quando venne pubblicato, Zero Limits divent
ufficialmente un best seller. Migliaia, forse milioni di persone impararono il semplice metodo di
guarigione che vi era descritto e cambiarono la loro vita. Venne usato non soltanto individualmente
ma anche nelle scuole, nelle prigioni e negli ospedali con risultati miracolosi. Il libro venne tradotto
in altre lingue. Fui invitato a parlare in diversi paesi. I seminari del dottor Hew Len passarono da
trenta a pi di ottocento partecipanti alla volta. Divent un guru. LHooponopono divent popolare.
Ma non era tutto rose e fiori. Il mio migliore amico se la prese con me. Sua moglie invi une-mail
molto dura a una lista di indirizzi che lavevo aiutata a creare, attaccandomi e diffamandomi. Era
incredibilmente brutale e certamente non veniva dal cuore. Era chiaro che nessun amore e nessun
perdono, che fossero dellHooponopono o di altri metodi, era il punto di partenza.
Perch accadde tutto ci?
Un mio amico dice che il successo alimenta il disprezzo. Io la definisco una credenza. Il dottor
Hew Len lo chiamerebbe un programma. Ma devo ammettere che qualcosa accadde quando il libro
pi importante della mia vita venne scritto e pubblicato. Potrei definirla unopportunit per ripulirmi,
ma penso che ci sia molto di pi in questa storia. Guardando indietro, credo che fosse una spinta per
il mio risveglio.
Quando scrissi Zero Limits dissi che cerano tre livelli di risveglio. Ma era unanalisi
incompleta. In effetti ce ne sono quattro. Il quarto va oltre Zero Limits, dove il Divino vive
attraverso di te. In questo nuovo libro spiegher tutti i quattro livelli.
Dopo aver scritto Zero Limits pensavo di conoscere e padroneggiare il funzionamento della vita.
Tuttavia, mi accaddero cos tante cose sgradevoli che mi sentivo una vittima. Tutto ci mi port a
comprendere il senso della resa e limportanza di continuare senza sosta a ripulire con
lHooponopono. Oggi conosco il miracolo dellilluminazione.
Se vuoi saperne di pi sullautentico Hooponopono e riprendere da dove il mio libro precedente
aveva terminato, sei nel posto giusto.
Se sei curioso sulle origini del moderno Hooponopono e ti stai chiedendo chi fosse quella
maestra apparentemente pazza del dottor Hew Len, troverai la risposta in questo libro.
Ma tieniti forte. Se credevi che Zero Limits fosse una specie di corsa spericolata, aspetta e leggi
Punto Zero. Potresti restare di stucco. Potrebbe scuotere, sbatacchiare e rivoltare il tuo mondo.
Se ti senti pronto, gira pagina.

Aspettati dei miracoli.


MAHALO,
AO AKUA
JOE VITALE
SU UN AEREO A DIECIMILA METRI DI ALTEZZA
AGOSTO 2013

Capitolo 1
ARRIVANO I GUAI
Non c nessun ego. Sono solo dati, dati, dati.
DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN

onsegnai alleditore il manoscritto di Zero Limits durante il secondo seminario Zero Limits, che
si svolse a Maui alla fine del 2006. Fu un periodo divertente per me. Il libro si scrisse
praticamente da solo. Sorprendentemente, lo buttai gi in due settimane. Gli altri libri mi avevano
preso mesi o anni. Due settimane? Un miracolo. Il dottor Hew Len, il coautore, lo approv dopo aver
letto soltanto qualche pagina. Disse: Il Divino dice che va bene. Ero orgoglioso. Perch non avrei
dovuto esserlo? Non potevo immaginare che il peggio doveva ancora arrivare.
Durante quel seminario il dottor Hew Len mi disse che quando il libro sarebbe uscito qualche
guaio sarebbe arrivato. Non capivo cosa volesse dire, ma non ero preoccupato. Mi sentivo guidato e
protetto. Il mio spirito splendeva e la mia fiducia in me stesso era enorme. Avrei continuato a ripulire
e non mi sarebbe accaduto niente di male.
Mi sbagliavo.
Durante la serata iniziale del seminario, proprio prima dellincontro e della cena di benvenuto,
ricevetti una telefonata da unautrice e maestra spirituale che adoravo. Era molto arrabbiata. Aveva
dato il suo sostegno al libro quando le avevo spedito il manoscritto ma a quanto pare non lo aveva
letto. Dopo averlo fatto, contest alcune cose, una delle quali era includerla nel testo pur senza farne
il nome. Quando si riconobbe si arrabbi con me e mi chiam per rimproverarmi duramente.
Non era stata mia intenzione ferirla. Si trattava di quella parte del libro in cui spiego come anche
la gente di successo abbia dei lati oscuri e attragga il caos. Avevo usato lei come esempio senza
nominarla. Ero sorpreso dal suo scoppio dira perch nei suoi libri lei usava spesso le vicissitudini
della sua vita come lezioni esemplari. Non era un segreto. Ma la gente proietta le sue insicurezze e le
sue interpretazioni su ogni cosa, compresi i libri. Lei vide qualcosa che non le piaceva e invece di
prendersi la piena responsabilit di quello che aveva visto (che il punto centrale
dellHooponopono e di Zero Limits) mi attacc aspramente.
Poich ero (e sono ancora) un suo ammiratore, mi fece molto male. Le scrissi di nuovo dopo
luscita del libro ma il dolore rimase. Pi tardi la chiamai e tutto venne chiarito, ma ero sconvolto.
Come era potuto accadere? Se era ci che il dottor Hew Len aveva predetto e il libro non era ancora
stato pubblicato, cosa mi stava aspettando? Se lo avessi saputo I guai stavano evidentemente
arrivando e una volta che il libro usc diventarono guai davvero seri.
Come ho detto nellintroduzione, certa gente che non aveva letto il libro, poich non era ancora
stato pubblicato, lo aveva gi condannato e aveva condannato anche me. Dissero che avevo inventato
tutto, sia il dottor Hew Len, sia la storia delle sue guarigioni dei criminali malati di mente
allospedale delle Hawaii. Alcuni stroncarono il libro perch incompleto e altri mi attaccarono
perch non rivelavo tutti i segreti di un seminario di Hooponopono. Mi accusavano di non fare altro
che reclamizzare altri miei prodotti. Qualcuno disse che se il dottor Hew Len esisteva davvero,
allora era sicuramente pazzo.
Era incredibile e inquietante a dir poco. Come poteva, un libro, fare esplodere tanta gente come
fosse dinamite, un libro che non solo era stato scritto con amore ma che insegnava lamore e il

perdono?
Allo stesso tempo, migliaia di persone che lo avevano letto erano cambiate. Ricevetti telefonate,
lettere, e-mail da persone sinceramente grate. Avevano trovato speranza, guarigione e salvezza. Era
gratificante, ma le pugnalate alla schiena mi dolevano comunque.
Dovevo toccare il fondo prima di risalire.
Avevo un caro amico, un uomo che era stato in una situazione finanziariamente difficile e che
avevo assistito, seguito, aiutato, consigliato e ispirato. Non possedeva grandi capacit nel commercio
online, ma mi piacevano lui, la sua creativit e il suo senso dellumorismo. Pensai che aiutarlo e
lavorare con lui avrebbe dato buoni risultati.
Gli diedi tutto ci che serviva per aiutarlo a tornare alla normalit senza chiedere nulla in cambio.
Lo aiutai a creare unimpresa online e una lista di clienti. Lo aiutai con i prodotti e il marketing. Lo
pagavo per laiuto che mi dava in eventi speciali, anche quando perdevo del denaro per organizzarli.
Era riconoscente e me lo dimostrava, baciandomi spesso sulla guancia quando mi salutava
dicendomi: Ti voglio bene, Joe.
Nel 2009 stavo andando in Russia per una serie di conferenze e lo invitai a seguirmi. Lui fece un
viaggio in prima classe e io ebbi la sua compagnia. Convenimmo che mi avrebbe dato una mano sul
palco: parlare per due giorni a volte pu essere estenuante. Era vantaggioso per entrambi. Bench
avessimo tutti e due qualche inquietudine riguardo alla Russia (provenienti da tutte quelle storie sugli
attacchi nucleari che avevamo sentito quando eravamo piccoli), preparammo i bagagli, facemmo un
bel respiro e volammo dallaltra parte del pianeta.
Quella in Russia non fu una gitarella. Il programma era fitto, al limite della tortura.
Nel momento in cui atterrammo a Mosca venni portato direttamente a uno show televisivo senza
nemmeno il tempo per una doccia e una rasatura. Ero cos disorientato da rimanere ammutolito.
Sapevo che, per contratto, dovevo fare tutto ci che i russi mi chiedevano di fare. Andai allo show
televisivo. Pi tardi, quella sera, in una libreria autografai per ore i miei libri. Il programma fu
implacabile per le due settimane successive. Sebbene il mio amico fosse l per sostenermi, rimaneva
spesso nella sua stanza a dormire mentre io continuavo a parlare, presentare, dare interviste, firmare
libri e molto altro. Non che mi importasse. Ero sollevato dal fatto che lui avesse un po di riposo. Se
lo meritava.
Anche lasciare la Russia si rivel un inferno.
Scoprimmo che i nostri visti sarebbero scaduti prima della fine del nostro viaggio. Qualcuno
aveva fatto una fesseria con le nostre scartoffie. I nostri documenti di viaggio non erano in ordine. Mi
sentivo come dentro un film di guerra. Tutto sembrava irreale. Al consolato americano dissero al mio
amico di fare qualsiasi cosa per uscire dal paese prima di mezzanotte.
Fu sconvolgente. Venimmo condotti lungo strade secondarie in zone isolate, attraversammo posti
di controllo militare dove dovevamo mostrare continuamente i nostri passaporti e alla fine fummo
lasciati nelle foreste della Finlandia proprio prima di mezzanotte, qualche minuto prima della
scadenza dei nostri visti. Dovevamo ancora arrivare a Helsinki e trovare un volo di ritorno per gli
Stati Uniti (con un grande esborso per me) e, accidenti, non fu per niente facile.
Ma i veri guai dovevano ancora arrivare.
Una volta tornati a casa sani e salvi, il mio amico and fuori di testa. Entro settantadue ore dal
ritorno a casa mi invi une-mail con un inaspettato e totalmente inventato conto da pagare per gli
ultimi due anni. Ogni cosa che aveva fatto gratis, per amicizia o perch si sentiva in dovere di
sdebitarsi, era nella fattura. Disse che gli dovevo quel denaro, molto denaro. Non riuscivo a
crederlo.

Bench pagarlo per venire in Russia non fosse mai stato parte dellaccordo, mentre eravamo l gli
avevo detto che gli avrei dato qualcosa. Per il mio lavoro doltreoceano io non venni mai pagato del
tutto e il volo di ritorno di entrambi allultimo minuto mi era costato diecimila dollari. Tuttavia, il
suo sostegno in Russia mi aveva aiutato a sopravvivere a tutto ci che mi era stato chiesto di fare.
Come sorpresa, avevo pensato di regalargli unauto di mia propriet che sapevo piacergli, ma la
rabbia espressa nei miei confronti a meno di tre giorni dal nostro ritorno fren i miei piani. Ero
turbato. Profondamente scosso. Non riuscivo a dare un senso al suo comportamento.
Cercai di vederlo. Lo chiamai. Gli lasciai dei messaggi. Pensai che se ci fossimo seduti per
parlarci avremmo capito cosa cera che non andava. A un certo punto gli offrii di pagarlo, soltanto
per riportare la pace nella nostra relazione. Arrabbiato, mi rispose: Nemmeno per sogno. Continu
a sfogarsi scrivendo online cose terribili su di me. Scrisse a persone che conoscevo, persino al mio
staff, cercando di portarle dalla sua parte e di metterle contro di me. I suoi comportamenti erano
infidi, feroci e ambiguamente subdoli, guidati dal suo impulso a distruggere la mia reputazione.
Non possibile descrivere il dolore di questa esperienza. Fu come svegliarsi e scoprire che tua
moglie scomparsa o il tuo migliore amico morto. Ero affranto e traumatizzato. Il mio migliore
amico come poteva comportarsi in modo cos diabolico e freddo? Non riuscivo a capirlo. Era tutta
una questione di soldi? Stava buttando via unamicizia, una societ daffari, un patto spirituale per
soldi? Dovera la spiritualit? Dovera lHooponopono che lavevo aiutato a imparare? Dovera il
suo cuore?
Ironia della sorte, era stato proprio grazie a lui che avevo conosciuto lHooponopono. Aveva
sentito una storia e visto un opuscolo e me ne aveva parlato. Non aveva idea di che cosa fosse
lHooponopono. Avevo trovato il tutto affascinante e voluto saperne di pi, e cos avevo iniziato a
indagare da dove venisse quella storia e chi e che cosa ci fosse dietro. Alla fine ero venuto in
contatto con il dottor Hew Len e avevo scritto Zero Limits.
Pensavo che il mio amico avesse compreso i principi della responsabilit personale, dellamore e
del perdono. Dopotutto, gli avevo pagato la partecipazione al suo primo evento di Hooponopono.
Eppure, quando il trauma della Russia o chiss quale altra cosa lo irrit, non se ne assunse la
responsabilit. Mi accus scaricando tutto su di me. In Hooponopono questo genere di rappresaglia
viene chiamato ino, che significa agire per ferire intenzionalmente con la mente piena dodio. una
delle trasgressioni pi gravi.
E lui lo fece a me.
Eccolo, un vero guaio.
Io ripulii e ripulii e ripulii.
Osservai il mio coinvolgimento in quel dramma a livello energetico, cercando di capire come
lavevo attratto. So che le nostre vite sono intrecciate. Siamo una danza di energia. Niente accade nel
vuoto. Il mio amico e io condividevamo un programma, un virus della mente. Feci del mio meglio per
richiamare alla memoria tutto ci che il dottor Hew Len mi aveva insegnato, fino a riconoscere che
lunica via duscita ripulire, ripulire, ripulire.
Iniziai a sentirmi triste per il mio amico e a capire che in qualche modo aveva acquisito un
programma che si stava impossessando della sua mente. Sapevo che aveva gi avuto degli scoppi
dira in famiglia e con gli amici. Ne ero stato testimone. Ma non mi sarei mai aspettato di vederli tra
di noi e contro di me. Sembrava proprio che un programma lo possedesse e lo pilotasse. Volevo
aiutarlo, guarirlo in qualche modo. Feci una purificazione senza sosta per eliminare quel programma
da me, nella speranza che sarebbe stato eliminato anche dentro di lui.
Nella realt dellautentico Hooponopono, non riguardava lui. Riguardava me.

Se qualcuno poteva sentirsi autorizzato a considerarsi una vittima, quello ero io. Se qualcuno
aveva le prove che il mio amico mi aveva tradito, quello ero io. Ho ancora le sue e-mail e quelle
delle persone che contatt come prove di tutto quello che fece pubblicamente e in privato. Un altro
magari userebbe tutto ci contro di lui. Io non lo far.
Come spesso mi ha insegnato il dottor Hew Len, non c nulla l fuori. tutto dentro. Dovevo
sforzarmi per accettare la completa responsabilit di tutto ci che il mio amico aveva fatto, cercando
in me e in noi il programma che aveva creato, attratto e manifestato tutto il dramma.
Il mio amico se ne and via, una cosa che credo volesse fare da sempre. Aveva creato quello
scenario da incubo per poter rompere la sua relazione daffari con me? Immaginavo che avesse
problemi di denaro. Aveva bisogno di un capro espiatorio? In quel caso io ero sicuramente a portata
di mano. Non lo dico per biasimarlo, giacch il rimprovero non autentico Hooponopono, ma per
mostrare come la mente umana si impegni a fondo per dare un senso a ci che non lo ha. Non so se ho
ragione o torto sulle sue motivazioni, ma non importante. Il punto vero che il dottor Hew Len
aveva ragione. I guai erano arrivati davvero.
Cosa feci per gestire la crisi innescata dal programma condiviso dal mio amico e da me? Nulla.
Non ingaggiai un avvocato n contattai nessun ente governativo. Non sarebbe stato amore e
perdono o qualcosaltro di simile allautentico Hooponopono. Anche se il mio amico aveva fatto
cose terribili tentando di rovinare la mia reputazione (cosa che duole ancor di pi per il fatto che lui
conosceva la piena responsabilit e la purificazione), non mi vendicai.
Al contrario, ripulii, sentii il mio dolore profondo, il tradimento, lingiustizia e portai tutto al
Divino. Usai il metodo che il dottor Hew Len mi aveva insegnato. Mi assunsi la responsabilit. La
situazione era a mio carico. Non dissi nulla di negativo pubblicamente e ora sto condividendo questa
storia con te soltanto per un insegnamento pi grande (che arriver fra un attimo). Portai il dramma
dentro di me e l lo ripulii.
Usai anche una forma avanzata di Hooponopono che condivider con te pi avanti. La
combinazione di tutti questi metodi mi permise alla fine di scaricare lenergia delle percezioni sul
mio ex amico. Il dramma scomparve. Lui interruppe la sua campagna diffamante. La polvere si pos.
La vita prosegu. Gli affari continuarono come sempre ma senza di lui. Mi manca il bel rapporto che
avevamo ma preferisco essere libero anzich disperato.
interessante notare che mentre stavo scrivendo questo libro mi contatt per chiedermi se avrei
guidato un evento di Hooponopono con lui. Era il segnale che la mia purificazione aveva funzionato
e che eravamo di nuovo in pace? S. Tuttavia declinai lofferta. Lui era il passato, lo avevo ripulito e
lasciato andare. Lo amo, lo perdono e gli auguro ogni bene.
Ma andiamo avanti.
Qual il pi grande insegnamento qui?
Cerca di capire che niente di questo dramma era un errore del mio amico, e nemmeno un mio
errore. Non c nessuno da rimproverare. La causa era un programma.
essenziale comprenderlo. Mi presi la piena responsabilit del programma di cui divenni
consapevole dentro di me. Quando lo ripulii, la situazione si risolse.
Questa la prima lezione da imparare. la ragione per cui ho condiviso questa storia con te.
Anche per autori e guru, tutto si riduce a usare la pratica dellHooponopono per purificare
programmi, memorie e altri dati e tornare a uno stato di amore puro. Come dice spesso il dottor Hew
Len, sono qui soltanto per ripulire.
Come imparerai in questo libro, la vita si presenta sempre con delle sfide. la natura della vita. Il
biglietto gratuito per uscire dal carcere la pratica dellHooponopono. Dicendo le quattro frasi ti

amo, mi dispiace, ti prego perdonami, grazie tu cancelli i programmi e le credenze di cui non sei
consapevole e grazie a ci la tua avventura attraverso la vita diventa pi facile. Pi ripulisci, pi dati
cancelli e pi ti avvicini alla Divinit o a Zero.
davvero cos facile? Funziona sempre? Perch la vita sembra spesso dover arrivare al fondo
prima di diventare migliore?
Resta con me, e andiamo pi a fondo in questa avventura

Capitolo 2
NON SARAI PI LO STESSO
Hoo vuol dire realizzare, fare, creare.
Pono vuol dire equilibrio, bont, correttezza, perfetto ordine.
Hooponopono un metodo per creare lordine perfetto e lequilibrio per sanare
una situazione.
JOE VITALE

opo aver imparato le basi del metodo Hooponopono dire le frasi ti amo, mi dispiace, ti
prego perdonami, grazie la gente spesso si lamenta del fatto che gli eventi negativi sembrano
essere pi di quelli positivi.
Perch?
Pensa a un bicchiere dacqua rimasto l fermo a ristagnare per un bel po. Quando lo agiti, delle
sostanze vischiose fluttuano e invariabilmente una parte sale in superficie. Devi continuare a pulire
per togliere tutto lo sporco. La programmazione nella nostra mente giace in posti torbidi e oscuri e
quindi pu succedere che sia necessario fare esperienza delloscurit prima che della luce. Ma prima
di poter avere lacqua pulita dobbiamo togliere tutti i detriti. Latto di ripulire, letteralmente, pulisce.
La parola dati viene usata per definire la programmazione inconscia, la spazzatura che ti
impedisce di sentire la voce della tua Divinit. Durante un evento di Zero Limits qualcuno chiese al
dottor Hew Len quale fosse la differenza tra ego e Divinit. Il dottore Hew Len rispose:
Prima di tutto non esiste nessun ego. Lo sapevi? Niente di tutto ci. Sono solo dati. E sono i
dati che parlano, i dati che dicono che ego, ma non esiste niente del genere. Soltanto dati.
Riesco a spiegarmi? Solo dati. I dati parlano e tu proferisci dei dati, per cui non hai il
controllo di niente. Devi solo prendere i dati e cancellarli. Sei gi perfetto, noi vogliamo
soltanto togliere i dati dalla nostra strada affinch tu possa stare nella luce.
Ci sono soltanto tre tipi di dati con cui abbiamo a che fare. Quelli che chiamo ZI, Zero
Infinito. Questo lo stato neutro. Un altro quando la Divinit arriva a Zero e ti ispira: io
lo chiamo IZI (Ispirazione Zero Infinito). Questo lo stato dellispirazione, il che significa
che sei nel flusso. Accade senza nessuno sforzo e con facilit. Hai anche ci che chiamiamo
memoria, e la memoria va contro la facilit. La malattia una complicazione, lontananza
dalla Sorgente e da te stesso. E questo il terzo stato.
La tua mente pu stare soltanto in uno di questi tre stati. Non c via di mezzo. Non puoi
stare qui e anche l.
Quando Zero Limits usc, provoc lira di alcune persone e dei loro programmi. Pi di una volta
dovetti ricordare a me stesso che il problema non era la persona che si arrabbiava, erano i dati in lei
il programma che provocavano le proteste.
Sicuramente ti capitato. Dici qualcosa che viene capito in modo diverso dalle tue intenzioni e ti
chiedi come possa essere successo. Secondo lHooponopono, ci emerso dal programma nel tuo
inconscio. Fino a quando non arrivata la situazione adeguata e ha premuto il tasto giusto, non lo
sapevi nemmeno che era l. Poi, attenzione, perch eccoli che arrivano: guai a non finire.

Riguardo al mio ex amico di cui ho scritto nel capitolo precedente, quello che ebbe una crisi dopo
il nostro viaggio in Russia, la domanda da fare : Era lui o un programma che si era attivato?. Da
allora ho imparato che praticamente tutto ci che facciamo come esseri umani il risultato della
nostra programmazione. Personalmente non ho mai incontrato nessuno che vivesse nel quarto stadio
del risveglio. Ho letto qualcosa su queste persone ma io non sono uno di loro. Sono ancora al terzo
stadio (la resa). Il quarto stadio (lilluminazione) viene dalla grazia e fino ad allora le motivazioni
inconsce guidano la maggior parte delle nostre azioni.
Non c niente di cui stupirsi. Il campo delle neuroscienze dimostra quanto siamo inconsci.
Abbiamo a disposizione pi potere e capacit di controllo di quanto potessimo anche solo sospettare
in precedenza, ma la grande maggioranza delle persone non lo sa e men che meno sa usarli.
Attraversiamo la vita essenzialmente programmati come robot, dalleducazione e dal passato
ereditato, a reagire in certi modi prevedibili.
Quando qualcuno attacca verbalmente me, te o un altro, raramente la cosa riguarda me, te o un
altro. Riguarda il programma di quella persona. Ecco il punto: se puoi vederlo in un altro, allora ce
lhai anche tu. Il dottor Hew Len noto per dire: Hai mai notato che quando c un problema tu sei
sempre presente?.
Sei presente perch sei parte del problema. O meglio, sei parte del programma. Il programma in
te ha attratto unaltra persona con lo stesso programma. come guardare nello specchio. Quello che
vedi sei tu, ma anche quello che vedi nella vita sei tu. Lesteriorit una proiezione. Fino a quando
non lhai sperimentata DENTRO di te non sai nemmeno che esiste. Tutto accade dentro. Lesterno
solo un riflesso. Ecco perch cos importante capire che piena responsabilit vuol dire considerare
tua ogni cosa che vedi e sperimenti. Non c mai nulla allesterno perch ne diventi consapevole
soltanto allinterno. Di nuovo, tutto un riflesso di ci che c in te. Tutto uno specchio. Tutto un
programma condiviso. Quando ripulisci, ripulisci il programma e diventi parte della soluzione.
cos che il dottor Hew Len aiut a guarire un intero reparto di criminali malati di mente. Non
lavor su di loro ma su se stesso. La medicina tradizionale aveva gi fallito nel tentativo di curarli. Il
dottor Hew Len li trasform lavorando sulle sue percezioni. Ripulendo quelle proiezioni i pazienti
migliorarono.
Devi capire che quando leggi questo libro, osservi una persona, vivi un momento qualsiasi,
raramente, se non mai, lo vedi esattamente per quello che .
Nel 2011 alcuni psicologi della Vanderbilt University scoprirono che i ricordi delle cose che
abbiamo visto di recente possono influenzare la nostra percezione visiva, compromettendo la nostra
capacit di comprendere correttamente ci che stiamo effettivamente vedendo e di agire di
conseguenza. Questo studio dimostra che trattenere nella mente per un breve periodo la memoria
visiva di qualche evento pu inquinare la percezione visiva durante il periodo del ricordo, ha
detto Randolph Blake, uno degli autori della ricerca e professore emerito di psicologia.1
Per esempio, qualche anno fa, mia moglie era al volante quando la sua auto si incendi.
Fortunatamente vide del fumo uscire dal cruscotto, ferm la macchina e scese per cercare aiuto. Nel
giro di pochi minuti lauto era un inferno. Poich era vicina a casa mi chiam e la raggiunsi in fretta e
furia. Insieme osservammo la sua macchina liquefarsi. Fu inquietante e indimenticabile.
Per tutta la settimana successiva vedemmo e fiutammo fumo. Ricordo che una mattina, dopo aver
fatto colazione, lei guard fuori dalla finestra e vide della nebbia. A entrambi sembrava fumo.
Corremmo fuori presi dal panico cercando una casa in fiamme ma non cera niente del genere. Era
soltanto la solita nebbia mattutina. La traumatica esperienza della visione dellauto di mia moglie in
fiamme aveva costretto i nostri cervelli a vedere del fumo dove non cera.

Ma non si tratta soltanto di fare arrivare una percezione fino al momento presente. S, se hai
appena visto un film dellorrore con immagini forti e inquietanti, tutto ci che guarderai subito dopo
avr delle sfumature di paura. Il tuo cervello filtrer i momenti successivi a causa delle visioni
ancora presenti nella memoria.
Il dottor Hew Len mi spieg che abbiamo anche ricordi inconsci che influenzano ogni livello del
nostro essere, sia mentalmente che fisicamente. Disse: Se il tuo subconscio pieno di informazioni
e si sente sopraffatto da quel peso, ti lascer. Lo sai. Si alza e se ne va. Quella parte di te se ne
andata, hai una casa vuota. E cosa succede quando hai delle case vuote? Puoi essere posseduto. I
demoni entrano. Il fatto che devi stare a casa. Devi continuare costantemente a lavorare per essere
al punto Zero, per fare in modo che nessuna parte di te ti abbandoni.
Una cellula cancerogena una cellula che ha perso la sua identit. Non sa chi . E poich non lo
sa, provoca il caos. Distrugge tutto. agitata. Proprio come te. Le cose emergono perch non sai chi
sei. Sei stato spiazzato dai ricordi. Invece di essere al punto Zero, la memoria emerge e ti spiazza.
Ora sei allinferno e spunta ogni genere di problemi. Demoni.
Anche i ricordi inconsci hanno una parte pi sottile ma altrettanto significativa. Per esempio,
quando vai a una festa e vedi qualcuno che ti piace o ti irrita a prima vista, spesso a causa di un
programma che hai in testa. Non vedi la persona chiaramente. Stai impostando il tuo programma che
si proietta sulla persona. Non c da meravigliarsi se molta gente sposa persone che o adorano o
detestano i loro genitori. Quelle prime immagini depongono uno strato su ci che vedono di fronte a
s.
Io avevo un problema con le figure autoritarie. Mi ribellavo contro i capi. Odiavo stare al lavoro.
Lavoravo bene ma borbottavo contro i miei superiori. Erano superiori soltanto per il fatto che la
loro posizione lavorativa era migliore e la loro retribuzione era pi alta. Non stavano sopra di me,
ma la mia psicologia me li faceva vedere allo stesso modo dei miei genitori. Era la relazione con
mio padre un ex sergente dei Marines che veniva proiettata su chiunque agisse con autorit. Non
vedevo il capo come una persona ma come una versione di mio padre. Ovviamente non me ne
rendevo conto. Ci volle una lunga pulizia per arrivare a eliminare il programma.
Non pensare di essere immune da questa trappola della mente. facile pensare che accada agli
altri ma non a te. E gi questo un inganno del cervello, un modo per evitare la responsabilit.
Infatti, in questo preciso momento non stai vedendo la realt.
Ci sono cento miliardi di neuroni nel tuo chilo e tre etti di cervello. Ogni secondo, undici milioni
di impressioni sensoriali sfrecciano sulle autostrade del tuo cervello, ma soltanto quaranta
raggiungono leffettiva consapevolezza. Quaranta! Cosa accaduto agli altri 10.999.960 bit di
informazione? Il tuo cervello li ha filtrati e classificati come inutili alla tua sopravvivenza.
Ma come ha fatto a sapere cosa eliminare? Il tuo cervello crea unimmagine del mondo basata sui
ricordi che ha. In altre parole, le tue esperienze passate sono i ricordi che creano un modello di
realt usato poi dal tuo cervello per dirti cosa reale. Se ci che sta accadendo in questo momento
non si accorda con ci che il tuo cervello ha deciso che sia prezioso e reale, tu come essere
cosciente non lo verrai mai a sapere. E non avrai mai accesso nemmeno allinformazione. Il tuo
cervello ti protegger da ci. Il tuo cervello una macchina per creare la realt, solo che tu
probabilmente non lo sapevi. Finora.
Non c da stupirsi se mi vengono rivolte domande come: Perch certa gente crede nella Legge
dAttrazione e altra no?. Facile. I credenti permettono allinformazione che vi contenuta di
sostenere la loro fede; i non credenti, allo stesso modo, permettono a quellinformazione di rifiutare
la Legge dAttrazione e di sostenere la loro fede.

La Legge dAttrazione reale? Poich puoi attrarre dati a sostegno di ogni credenza, a quanto
pare la Legge dAttrazione reale.
Ci che lautentico Hooponopono rivela che i nostri ricordi ci impediscono di sperimentare la
pura realt di questo istante. Bench tu probabilmente non desideri che undici milioni di bit di dati ti
travolgano allimprovviso, non vorresti nemmeno bloccare lispirazione solo perch non si adatta
alla tua visione del mondo.
Secondo molti scienziati, soltanto i bambini piccoli vedono il mondo cos com. Vedono la
versione integrale della realt perch hanno meno dati che filtrano ci che va verso di loro. Come
dice spesso il dottor Hew Len, abbi gli occhi di un neonato. Solo cos puoi vedere.
Lascia che ti faccia un altro esempio, anche se doloroso scriverlo.
Anni fa mia moglie e io trovammo una villa che ci piaceva molto. Era maestosa e isolata, su venti
acri collinari bellissimi e rispondeva alle nostre esigenze del momento. Poich era una casa di lusso
molto costosa, comprarla avrebbe richiesto un finanziamento gigantesco. Feci la richiesta e venne
accolta. Iniziammo le pratiche per concludere lacquisto e cominciammo a pianificare il trasloco.
Pensavamo di celebrare il Natale nella nostra nuova casa. Latmosfera era elettrizzante.
Ma tre giorni prima della firma finale, la banca mi chiam e aggiunse altre provvigioni al
finanziamento. I miei commercialisti e i miei consiglieri legali mi dissero di non accettare perch me
ne sarei pentito. In quei tempi quello era il modo in cui le banche mettevano in difficolt finanziarie
la gente. Non volevo cadere in quella trappola e decisi di non comprare la villa. Eravamo
profondamente delusi. Cancellammo lappuntamento per la chiusura dellaffare.
Pensai che fosse tutto finito.
Mi sbagliavo.
I venditori erano due avvocati che stavano divorziando e decisero di farmi causa per il mancato
acquistato della casa. Non potevo credere che una cosa del genere fosse possibile. A causa di un
cavillo nel contratto che mi impediva di ritirarmi dallacquisto mi citarono in giudizio. Dovetti
andare da tre diversi avvocati prima di trovarne uno che mi piacesse e che volesse aiutarmi.
Tutto ci si trascin per vie legali per almeno tre anni. Tre anni! Dovetti andare a deporre e
lavvocato della controparte mi interrog praticamente su tutto, da perch non comprai la casa alla
relazione con la mia ex moglie defunta. In quei momenti cerchi di tenere duro, ma il processo fu
estenuante e penoso. Quello che mi faceva pi male era lidea che stessero facendo tutto ci per
avidit o vendetta. Non cera amore. Mi straziava il cuore vedere come la gente possa essere spinta a
fare certe cose.
Conosco molti metodi per ridurre lo stress e molti sistemi di guarigione. Li misi in pratica tutti ma
nulla risolse il problema. Continuavo a ripulire, ripulire, ripulire. Ripulii praticamente ogni giorno
per pi di tre anni. Non accadde nulla, o almeno cos sembrava.
Quando il dottor Hew Len venne a trovarmi a Austin, prima di un altro evento di Zero Limits, lo
incontrai allufficio bagagli smarriti dellaeroporto, il che significativo se si pensa che iniziai a
raccontargli del peso che stavo portando. Ascolt attentamente la mia storia.
Hai ancora il tuo biglietto da visita?, mi chiese riferendosi al biglietto che una volta aveva detto
essere uno strumento di purificazione, quello con la mia macchina chiamata Francine. Dissi di s, ce
lavevo.
Prendilo e usalo per tagliare a pezzi limmagine di quella gente che ti sta facendo causa, mi
spieg. Osservala sminuzzarsi in piccoli pezzi e poi dissolversi.
Mi stava insegnando una tecnica avanzata di Hooponopono per ripulire. Feci esattamente ci che
mi disse. Tuttavia nulla sembr cambiare. Infatti quella coppia notific che mi chiedeva tre milioni di

dollari. Ero esterrefatto. Non avevano avuto nessuna perdita reale. Avevano ancora la casa ma mi
stavano facendo causa per quella che sostenevano essere una perdita percepita di entrate.
Parlai della mia situazione difficile con gli amici pi intimi. Nessuno riusciva a spiegarsi perch
mi stesse accadendo tutto ci. Poiricordai che nel mio libro Attractor Factor dicevo che quando
impari la lezione non hai pi bisogno dellesperienza.
Qual la lezione, mi chiesi. Qual la lezione?.
Dopo mesi di profonde ricerche interiori conclusi che un programma in me stava attraendo quella
situazione per darmi una lezione su come si leggono i contratti. Mi ero fidato del mio agente
immobiliare, che avrebbe dovuto togliere quella clausola che stava provocando tutti quei problemi, e
non avevo letto attentamente il contratto malgrado dentro di me qualcosa mi avesse spinto a farlo.
Avevo ignorato quellavvertimento interiore. Il risultato fu linferno. Una volta appresa la lezione
obbedisci alle sensazioni e leggi i contratti mi sentii libero.
Poi accadde un miracolo.
La coppia propose di giungere a un accordo in via amichevole. Non volevano pi i tre milioni.
Non volevano pi portare avanti la causa. Fu una fine rapida e pacifica del dramma. Era tutto finito.
Bench le cause legali durino spesso degli anni, questa fin nel momento esatto in cui feci
chiarezza. Questo, per me, un altro miracolo.
Ti prego di notare che dovetti ripulire fino a quando imparai la lezione e il programma venne
eliminato. Una volta rimosso il programma, la scena si dissolse. Ma devi prenderti la piena
responsabilit perch funzioni.
Un avvocato una volta mi disse: C qualcosa nel cervello umano che non permette alla gente di
dire che responsabile. Anche di fronte a una montagna di evidenze, cerchiamo di negare, ignorare e
giustificare il nostro coinvolgimento.
Ecco perch lHooponopono contiene frasi come mi dispiace e ti prego perdonami . Quelle
affermazioni ti aiutano ad aprire gli occhi sulla tua parte in qualunque cosa tu stia sperimentando.
interessante notare che queste due affermazioni sono le pi difficili da dire per la maggior parte delle
persone. Persino pensarle risulta complicato.
Di nuovo, non colpa tua se c qualcosa da risolvere nella tua vita, ma ne sei responsabile.
Se stai lottando con un problema che non se ne vuole andare, cerca di capire che non ha niente a
che fare con te o chiunque altro. Il problema un programma. in te, come un batterio o un virus.
psicologico. ci che lHooponopono definisce un ricordo. Non sappiamo da dove venga e non
abbiamo bisogno di saperlo. Dobbiamo soltanto eliminarlo.
Come? Praticando lautentico Hooponopono. Ma prima che ti spieghi nuovi modi per eliminare
vecchi programmi, scaviamo un po nella storia dellHooponopono che oggi conosciamo.
Allora, da dove viene questo strano metodo?
1 http://news.vanderbilt.edu/2011/07/memories-visual-perception/.

Capitolo 3
MORRNAH PAZZA?
Il punto essenziale del moderno Hooponopono eliminare i dati in te.
JOE VITALE

orrnah Simeona era un tipo strano. Inizialmente, anche il dottor Hew Len la pensava cos. Per
tre volte se ne and dai suoi corsi. Anche dopo essere tornato per sorbirsi tutte quelle
chiacchiere esoteriche su demoni, elfie spiriti, pens ancora per un paio danni che lei fosse pazza.
Eppure qualcosa lo teneva legato a lei e fu un sincero discepolo del suo Hooponopono modernizzato
fino alla sua morte nel 1992.
Nel 1976 Morrnah trasform la tradizionale pratica Hooponopono di cura di gruppo in un metodo
di guarigione interiore. Morrnah era considerata una Kahuna, o detentrice dei segreti. E tuttavia non
li serb tali. Tenne dei corsi e li rivel a chiunque per qualche dollaro. Le infermiere la invitavano a
ripulire gli ospedali ma non ci andava con un secchio e una scopa. Andava a disperdere gli spiriti
che camminavano per i corridoi, giravano in ascensore tutta la notte o azionavano lo scarico dei
bagni. Morrnah andava a curare lospedale affinch le infermiere avessero un po di pace.
Evidentemente era brava. Infermiere di altri ospedali le chiesero lo stesso servizio.
Anche se Morrnah era esperta in Hooponopono tradizionale, il metodo di guarigione di gruppo, il
suo interesse si concentr su un approccio pi intimo che, a quanto pare, cre da sola. Pur
rispettando le tradizioni e le credenze hawaiane, cap che se le persone si fossero prese cura del
proprio mondo interiore, il loro mondo esteriore sarebbe cambiato. Ricav dalla tradizione
hawaiana una tecnica moderna di auto-aiuto.
Diceva spesso che quando tagli gli aka cords, cio i legami con la gente e le persone, diventi
libero. Paragonava un aka a una connessione telefonica, un collegamento invisibile con unaltra
persona. Secondo lei, quando dedichi il tuo tempo a una persona, un luogo, una cosa, crei un
attaccamento, un legame invisibile che si radica in entrambi, anche quando lasci quella persona,
luogo o cosa. Immagina una ragnatela che ti collega a tutto ci che hai toccato e riuscirai a intuire il
caos. Arriv a dire che persino gli oggetti dantiquariato che compri e i regali che ricevi o doni
hanno dei legami aka. Si deve fare attenzione e, pensava, si devono sempre cancellare gli
attaccamenti.
Una volta possedevo una palla da baseball firmata dal dottor Hew Len che lui aveva usato durante
una presentazione perch volevo la sua energia. Ho una collezione di cose appartenute al famoso
culturista e attore del cinema Steve Reeves perch volevo la sua energia. Ma allora cosa succede con
i pezzi di antiquariato che possiedo, per i quali non ho la pi pallida idea di chi, durante diverse
generazioni, ne sia stato il proprietario? Devo spezzare intenzionalmente i legami aka con quegli
oggetti, altrimenti dovr ospitare le loro programmazioni nella mia casa.
Morrnah sentiva che dobbiamo recidere tutti i legami aka per essere liberi e fare cos in modo
che la Divinit possa operare attraverso di noi. Quando andava negli ospedali, con la sua visione,
per cos dire, a raggi X poteva vedere le anime dei defunti che gironzolavano. Il suo Hooponopono
riguardava la purificazione karmica. Quando le liberava dai loro vincoli su questo piano, si
rimettevano in movimento. Il suo metodo era quello di recitare la sua Preghiera di Purificazione
favorita. La paragonava al Padre Nostro ma la preferiva per ripulire i vincoli. Era ispirata a farlo

cos. Lha offerta al mondo come un dono affinch noi la possiamo usare liberamente. Il dottor Hew
Len e io la usiamo ancora. Eccola:
Spirito, Coscienza Suprema, ti prego, individua lorigine dei miei sentimenti, dei miei
pensieri di (__________ riempi lo spazio bianco con le tue credenze, sensazioni o pensieri).
Porta ogni livello, strato, spazio e aspetto del mio essere a questa origine.
Esaminali e scioglili perfettamente con la verit di Dio.
Vieni attraverso tutte le generazioni del tempo e leternit.
Sanando ogni situazione e le sue conseguenze fondate sullorigine.
Ti prego, fallo secondo la volont di Dio fino a quando io non sia nel presente,
riempito di luce e di verit.
Pace e amore di Dio, perdono di me stesso per le mie percezioni sbagliate.
Perdono di ogni persona, luogo, circostanza e situazione che abbia portato a questi
sentimenti e a questi pensieri.
Morrnah diceva che dobbiamo recitare questa preghiera per quattro volte quando vogliamo rilasciare
qualcosa. Sentiva che, se memorizzi la preghiera, puoi inserirla pi facilmente nella tua coscienza,
ma che anche leggerla va benissimo.
Una volta, un medico le chiese se il suo turbamento per la morte di un suo paziente restava
nellanima dello scomparso. Lei annu. Fece un discorso impegnativo. Spieg che abbiamo dei
legami con gli altri e che le emozioni li rinforzano. Per liberarcene, facciamo lHooponopono
recitando il testo qui sopra riportato.
Secondo Morrnah noi siamo dei computer. Siamo riempiti di programmi che non abbiamo scelto
di avere. Siamo nati su una linea del tempo che non inizia con la nostra nascita ma prima di quel
momento. Credeva nella reincarnazione ma sosteneva che ognuno di noi un essere unico. Veniamo
al mondo con molto pi di quanto possa apparire a prima vista. Le nostre menti sono programmate
con dei dati, la maggior parte dei quali non ci servono pi e comunque tutti impediscono al Divino di
ispirarci.
Come insegn al dottor Hew Len, e lui a me, il nostro unico obiettivo ripulire le nostre cose.
Anche quando abbiamo un problema con qualcuno, quel problema in noi, non nellaltra persona.
Per molti lettori di Zero Limits, questo era un dilemma. Lo tralasciarono o lo equivocarono. Il punto
essenziale del moderno Hooponopono eliminare i dati in te stesso.
Morrnah insegnava ripetutamente che il modo per eliminare la programmazione era recitare la sua
preghiera. Il trucco era ripeterla quattro volte. Diceva anche che non c bisogno che qualcuno lo
sappia. Spieg che tutto ci di cui hai bisogno il suo nome.
In effetti, cos che il dottor Hew Len ripuliva prima di ogni seminario di Zero Limits. Mi
chiedeva la lista dei partecipanti. Voleva sapere come si chiamavano. Guardava quei nomi uno a uno
e mentalmente eliminava ogni legame aka tra lui e quelle persone.
Spesso usava la gomma per cancellare sullestremit di una matita per dare dei colpetti a ogni
nome mentre diceva in silenzio goccia di rugiada o cancella. Dubito che dicesse tutta la
preghiera di Morrnah per ogni nome, pi probabilmente la recitava sulla lista che teneva in mano.
Non sottolineer mai abbastanza che lunico motivo per fare tutto questo la tua pace interiore.
Nientaltro conta, a parte occuparsi degli effetti che qualcuno pu avere sul tuo benessere interiore.
Se qualcuno tocca qualche tua corda sensibile, ripulisci e ripulisci ancora.
Nellultima apparizione pubblica di Morrnah ripresa da una telecamera, qualcuno le chiese se una

forma pensiero possa essere piantata nella mente di una persona. Trovai la domanda affascinante. Sin
dal mio personale satori (breve esperienza di risveglio) compresi che la comunicazione con il
Divino una strada a doppio senso. Puoi purificarti per ricevere ispirazione dal Divino e puoi
spedirgli chiaramente delle richieste.
Morrnah disse: S, puoi mettere una forma pensiero in un altro computer. Ci mi sorprese. Il
dottor Hew Len diceva: Non disturbare gli altri. Complicheresti il loro karma e lo pagheresti a caro
prezzo. E invece ecco Morrnah, linsegnante del dottor Hew Len, che diceva che possibile
influenzare unaltra persona.
Quale affermazione era vera?
Entrambe lo sono. Puoi inviare un messaggio a qualcuno con unintenzione, riempiendolo di
emozione e immaginando che giunga a destinazione. Auspicherei che la tua intenzione sia per il
benessere e la guarigione di quella persona. E sono sicuro che anche Morrnah lo vorrebbe.
Ma questo solleva una questione: chi sa cosa buono per gli altri? Non conosco la linea del
tempo della tua vita. E tu non conosci la mia. A volte sembra una cosa ovvia: la gente soffre, quindi
aiutala. Ma non vediamo le cose dallalto. Forse la loro sofferenza potrebbe condurli a qualcosa di
buono che non possiamo vedere o prevedere.
Morrnah era focalizzata sulla guarigione. Sono sicuro che voleva che le forme pensiero avessero
unintenzione positiva. Ammetteva apertamente che esistevano stregoni che praticavano magia nera.
Confess che lavevano usata contro di lei cercando di farle del male. Sapeva che esiste il potere del
bene e quello che non cos vicino al bene.
Infatti, i primi Kahuna delle Hawaii furono spesso stregoni maligni che si diceva pregassero per
la morte della gente. Julius Scammon Rodman, nel suo libro The Kahuna Sorcerers of Hawaii ,
sostiene che la magia nera fosse pi praticata di quella bianca. Cera pi odio che amore. Era pi
voodoo che luce bianca. Lamore e il perdono del moderno Hooponopono non si vedevano. Era
unarte oscura della manipolazione.
Scott Cunningham, nel suo libro Cunninghams Guide to Hawaiian Magic & Spirituality , scrisse
che alcuni Kahuna inviavano degli spiriti in volo in missioni distruttive.
Si pu anche capire. I cristiani non arrivarono prima del 1820, quando iniziarono a convertire e
civilizzare gli usi e costumi hawaiani fuorilegge, come la famosa hula dance. Prima di ci, paura,
superstizione e paranoia dominavano la gente. Erano tutti terrorizzati dalla terra, dalloscurit e altre
cose del genere. Gli dei del vento, della terra e del mare non li avrebbero danneggiati se si fossero
comportati correttamente, avessero offerto dei sacrifici o avessero ingaggiato un mago o uno
stregone. Consideravano chiunque potesse proteggerli come una persona con poteri magici. Quei
poteri erano spesso usati per maledire o persino uccidere qualsiasi cosa percepita come minaccia.
Questo era lo Huna primordiale, unarma psichica.
Morrnah era considerata uno degli ultimi, autentici Kahuna della vecchia scuola, ma usava il suo
potere per il bene. La differenza era che, con i suoi insegnamenti, mirava alla cura di s. Il tuo
benessere sufficiente per influenzare gli altri. Una volta and in un ospedale per incontrare il
direttore. Gli spieg che se voleva che il suo ospedale fosse efficace e proficuo, doveva guarire se
stesso. Si sedette al suo fianco e lesse la preghiera. Come aveva detto, il giorno dopo lospedale
miglior.
Influenzare gli altri senza dire loro niente non qualcosa di nuovo. A met dellOttocento Phineas
Parkhurst Quimby, considerato il padre di quel New Thought che nel corso del tempo si sarebbe
evoluto in tutti i vari tipi di guarigione New Age, scrisse:

La filosofia non ha mai spiegato un fatto indiscutibile, e cio che le persone si influenzano
luna con laltra senza esserne consapevoli. Per il principio secondo il quale io curo i
malati, tali eventi dimostrano, e pu essere provato al di l di ogni ragionevole dubbio, che
luomo ignora completamente le influenze che agiscono su di lui e quindi, ignorando la
causa, costantemente soggetto ai suoi effetti.
Questo aiuta a spiegare come il dottor Hew Len possa avere portato la sua vibrazione positiva in un
caotico reparto di malati mentali e, con il tempo, il suo essere abbia sistemato i pazienti senza che
nemmeno lo abbiano saputo. Si rilassarono a causa della sua calma implicita. Li influenz, ma senza
dire una parola.
Morrnah credeva che il mondo immaginato fosse solido come il mondo reale. Per esempio, diceva
spesso che non hai bisogno dellacqua come strumento di purificazione; ti basta infatti immaginare
lacqua. La purificazione ha luogo allo stesso modo. Il dottor Hew Len dice spesso che lacqua blu
solarizzata uno strumento di purificazione realizzato mettendo dellacqua del rubinetto in una
bottiglia blu ed esponendola ai raggi del sole per unora, ma Morrnah insegn che tutto ci di cui hai
bisogno unimmagine mentale dellacqua blu solarizzata. Tutto accade nella mente.
Una volta feci una sessione di purificazione con un esperto praticante di Hooponopono che invi
une-mail, con maiuscole in posti sbagliati, in cui diceva: La meditazione si aperta con un grande
Chicco di Cereale Multicolore che atterrato sopra di te. Quando il Cereale si sciolto si
impegnato a dividere i ricordi delle tue preoccupazioni fisiche. Il Chicco poi ha fatto dissolvere tutti
i pezzi. Questo processo durato parecchi minuti. Alla fine ti stato dato un Dolce Multicolore. Quel
Dolce uno strumento fatto per te da usare specificatamente per rapportarti al tuo peso. Mangialo
spesso. Immagina di mangiare dolci per perdere peso. La meditazione finita. E il gioco fatto!.
Per Morrnah e altri veterani dellHooponopono limmaginazione era reale quanto la fisicit. Il
fulcro di tutto, per, in te e in nessun altro: te.
Al primo evento di Zero Limits, nel 2006, due degli studenti del dottor Hew Len sedevano in
fondo alla stanza. Erano come statue di cemento. Non dicevano nulla. Non mostravano nessuna
emozione. Restavano seduti e osservavano in assoluto silenzio e immobilit. Se non fosse stato per i
vestiti occidentali, potevano essere scambiati per dei monaci di una vita passata.
Quando chiesi loro cosa stavano facendo, uno disse: Il nostro lavoro. Ebbi limpressione che
fossero l per aiutare il dottor Hew Len a continuare a ripulire la stanza in modo che tutti potessero
sperimentare pi rapidamente la Divinit. Credo che non stessero facendo nientaltro che ripulire se
stessi. La loro concentrazione sul loro benessere stava eliminando i dati da tutti noi.
Ricordati che il tuo unico scopo il tuo benessere. Da quel luogo, ossia ci che il dottor Hew Len
chiama lo Zero, puoi essere ispirato ad aiutare qualcun altro, ma lascia che ci arrivi
dallispirazione, non dallintenzione dellego.
Nel frattempo, continua a ripulire.
Morrnah sentiva che tutto nella vita sacro. Letteralmente. Senza eccezioni. Vedeva gli oggetti
inanimati come animati. Era lanimismo incarnato. Tutto era ed vivo. Diceva che la cosa pi
importante rispettare tutta la vita.
Non c da stupirsi se il dottor Hew Len parla ai tavoli, alle sedie, ai tappeti e alle stanze. Sta
controllando il loro benessere. Ammette la loro vitalit. Anche lui animista. Cerca di spezzare ogni
legame aka per lasciare spazio alla purezza.
Quando parlava a stanze e sedie, pensavo che il dottor Hew Len fosse un po fuori di testa,
eppure, mentre la mia collezione di chitarre aumentava, notavo che ogni chitarra sembrava parlarmi. I

musicisti dicono spesso che le chitarre hanno delle canzoni dentro di loro. Una volta presi una
chitarra fatta da Huss&Dalton e, imbracciandola, iniziai improvvisamente a strimpellare e a cantare
un pezzo insolito. Divent la canzone Ghost Train nel mio album The Healing Song ma sappi che
la canzone non esisteva affatto fino a quando la chitarra non sembr rivelarmela. Ora non contesto
pi il dottor Hew Len che parla al mobilio. Ora io parlo alle chitarre.
Morrnah andava persino oltre. Puoi ripulire la stanza, disse una volta, ma la terra allora?.
Spieg che tutta la terra sacra e ha bisogno di cure. Quando arrivarono le macchine e iniziarono le
costruzioni edilizie, la terra venne profanata. Anchessa ha bisogno di guarigione.
Mentre scrivevo queste cose, ho ricevuto un manoscritto da Mark Anthony, un avvocato della
Florida, che capace di vedere il mondo invisibile. Si definisce lavvocato psichico. Il suo libro
pieno di evidenze, della sua personale esperienza e di altri ricercatori, che provano lesistenza di un
mondo di esseri invisibili.
Morrnah era spesso invitata ad aiutare gli spiriti invisibili degli ospedali a finire il loro lavoro, a
capire di essere morti e ad andare verso il loro prossimo stadio evolutivo. Il dottor Hew Len
avvertiva spesso di non badare ai fantasmi perch lattenzione li attrae. Secondo lui il tuo unico
compito quello di prenderti cura di te.
In ogni caso, ogni volta che Morrnah o il dottor Hew Len si imbattevano in spiriti che non avevano
finito il loro lavoro, li ripulivano. Come? Ripetendo la preghiera Hooponopono. Per tutti e due la
preghiera lo strumento di purificazione che taglia i legami aka e lascia andare i dati in modo tale
che chiunque sia coinvolto possa essere libero. Una volta venne chiesto a Morrnah di ripulire Pearl
Harbour perch le anime dei defunti abitavano ancora nella zona. Acconsent e lo fece.
Credeva anche che non ci fosse bisogno di nessuna purificazione come tale. La preghiera una
richiesta di conforto, spiegava. Il dottor Hew Len la chiama petizione. La tua purificazione una
richiesta. Dipende dalla Divinit fare qualcosa. A volte una persona ha un debito karmico da pagare
e nessuna quantit di Hooponopono potrebbe essere di aiuto fino a quando il Divino non indichi che
il debito stato pagato.
In breve, ripulisci e lascia andare. Ripulisci e abbi fiducia. Pratica Hooponopono e abbi fede.
Credi nel metodo. Tutto il resto una pretesa dellego, e lego non al comando. il Divino il
responsabile.
Troppe persone negli ambienti della guarigione accusano i pazienti perch non riescono a guarire.
Dicono: Devi fare questo o quello, oppure: colpa tua se non succede niente. Sfortunatamente,
quei guaritori fanno pi danni che altro. Secondo il moderno, autentico Hooponopono nessuno
colpevole. Mai. Hai delle sfide e dei problemi a causa dei dati, e lavori per cancellare questi dati.
Ma che vengano cancellati o meno non dipende da te.
In effetti, aspettarsi che i risultati si ottengano in un certo modo un altro dato in pi. In altri
termini, unaspettativa una credenza. Una credenza un dato. Ecco perch il dottor Hew Len
sottolinea costantemente, in pubblico e in privato, che qui soltanto per ripulire. Il resto in mano
alla Divinit.
Non c da stupirsi se qualcuno considerava Morrnah un tipo strano. Non poteva garantire
risultati. Poteva garantire che avrebbe ripulito, ma il risultato non dipendeva da lei.
Pensaci.
E ripulisci.

Capitolo 4
PER FAVORE, PU FARSI AVANTI
IL VERO HOOPONOPONO?
La chiarezza la risorsa pi importante della tua vita.
DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN

a da dove salta fuori lHooponopono?


Il dottor Hew Len diceva spesso che viene da altre galassie. Eccoti un esercizio di
estensione mentale. Mi disse che poteva venire da Lemuria, un continente scomparso simile ad
Atlantide che pu anche non essere esistito. Poich sono uno scrittore che vuole conoscere la verit
dei fatti, trovavo entrambe le possibilit non molto utili.
Qual la verit?
La forma originale di Hooponopono era usata come strumento per sanare le relazioni e risolvere i
conflitti familiari. Ha almeno centanni e la sua genesi non chiara, anche se si pensa sia di origine
polinesiana.
Secondo il primo volume di Nana I Ke Kumu (Guarda alla fonte), il libro che Morrnah
consigliava per capire la vecchia scuola Hooponopono, Hooponopono era essenzialmente
qualcosa che riguardava la famiglia o quelli pi interessati al problema.
Usato alle Hawaii da psicologi, sacerdoti, consiglieri e capifamiglia, spesso si trattava di far
sedere in cerchio i membri di una famiglia che esternavano a turno le divergenze, i rancori, le rabbie
e molto altro. Lo scopo era quello di dare libero sfogo alle emozioni, venire ascoltati e risolvere
tutto con il perdono.
usato ancora oggi ma con unampia variet di interpretazioni su come dovrebbe essere svolto.
Molti pensano che sia ormai corrotto. Secondo il Nana I Ke Kumu quando arriv la cristianit, pi
di centanni fa, lHooponopono usci di scena. Lapproccio della vecchia scuola seguiva queste
linee guida:
- pule (preghiera) di apertura
- dichiarazione del problema da risolvere o curare
- esame minuzioso dei pensieri e azioni di ogni persona
- assoluta sincerit
- il leader controlla la discussione e dirige il gruppo
- onesta confessione delle malefatte agli dei e agli altri
- pule (preghiera) di chiusura
In epoca precristiana, questa tradizionale pratica Hooponopono era seguita dal sacrificio di un
animale ma dopo larrivo del cristianesimo, tale usanza venne sostituita da un pranzo. Morrnah
diceva che la frutta era il cibo perfetto da mangiare dopo la cerimonia.
LHooponopono che il dottor Hew Len e io insegniamo la versione aggiornata che insegnava
Morrnah. fondamentalmente uguale allHooponopono tradizionale ma senza la necessit di
qualcun altro. Si svolge tutto interiormente. Lidea di Morrnah era che tutto te. Il dottor Hew Len va
ancora pi in l e dice che non c bisogno di nessuno. Ecco perch non necessario insegnare

Hooponopono o creare dei prodotti di contorno. Tutto ci di cui hai bisogno il metodo, e quindi
tutto ci di cui hai bisogno praticarlo. Se proprio vogliamo trovare qualcosa che possa aiutare,
allora avere un maestro (proprio come il dottor Hew Len ha avuto Morrnah e io ho avuto lui).
Una volta chiesi al dottor Hew Len se dovessi allenarmi in Hooponopono. No, replic senza
esitazioni. Tu sei gi a posto.
Non ero daccordo e continuai a cercare persone che avevano studiato con Morrnah o con il dottor
Hew Len. Volevo assorbire tutto ci che potevo. Ovviamente, quello che in realt stavo facendo era
aggiungere dati al mio gi sovraccarico hard disk mentale.
Perfetto. Qualcosaltro da ripulire.
Che cos il vero Hooponopono? quello che pratichi.
sostanzialmente uno strumento, non la religione migliore. un passo verso il risveglio. Lungo la
strada, molte persone hanno creato dei prodotti attorno a Hooponopono. Naturalmente anche il
dottor Hew Len vende certe cose. Per esempio i suoi adesivi Ceeport, limmagine che venne ispirato
a realizzare. Ceeport significa ripulisci, cancella, cancella mentre torni al porto2. Ha la stessa
immagine sul suo biglietto da visita, che vende a 10 dollari luno. Ho sempre ammirato questa sua
audacia. La maggior parte della gente lotta per dare agli altri il proprio biglietto da visita. Il dottor
Hew Len li vende.
Una volta, quando qualcuno gli chiese un parere sul fatto di creare un prodotto da vendere ispirato
dallHooponopono, il dottor Hew Len disse: Se lidea viene dallispirazione va benissimo.
Usa quei prodotti se ti senti ispirato. Ma chiediti se ne hai realmente bisogno. In Hooponopono,
lunica persona da cambiare te stesso. Quando lo usi per i tuoi turbamenti indipendentemente da chi
o da cosa li ha provocati, allora stai praticando lautentico Hooponopono. Non hai bisogno daltro.
Per quanto io possa desiderare che tu compri pi copie di questo libro (e di Zero Limits) per
regalarle a tutti coloro che conosci, tu hai bisogno di fare soltanto ci che riguarda i problemi che
vivi. So che una tentazione dire agli altri ripulisci, ma lautentico Hooponopono non funziona in
questo modo.
Nessun altro deve fare qualcosa per risolvere un problema.
Solo tu.
LHooponopono tradizionale cos: qualcuno turbato da un evento. Per risolverlo, tutti coloro
che sono coinvolti vengono invitati a una riunione. In quelloccasione affiorano tutte le lamentele, non
sempre espresse con amore o accettate con clemenza. Il leader del gruppo trattiene tutti coloro che
sono coinvolti e la riunione continua il tempo necessario, fino a quando le cose si risolvono
completamente, ossia quando nel gruppo torna lamore incondizionato.
Il moderno Hooponopono invece cos: tu sei turbato da qualcosa. Ti rivolgi allinterno, senti il
dolore e supplichi la Divinit (Dio, Gaia, Tao, Zero, Natura ecc.) affinch rimuova il tuo programma
interiore (dati, pensieri o credenze) che ha provocato o attratto il problema. Ripeti questo ripulire,
ripulire e cancellare, o riparare, fino a quando non trovi pace.
Nel primo scenario hai bisogni e dipendi dagli altri. Nel secondo non hai bisogno di nessuno. Il
dottor Hew Len, Morrnah e io insegniamo questultimo approccio.
Per esempio, una mia amica aveva dei problemi con una donna in un gruppo che frequentava. La
donna sembrava dire e fare qualunque cosa pur di irritare gli altri. Poich non ero nel gruppo e non
conoscevo la donna che pestava i calli agli altri, niente di tutto ci mi dava fastidio. Non ero
coinvolto. Ma la mia amica sicuramente s.
Presa dalla disperazione alla fine mi raccont: Ho provato Hooponopono perch non riuscivo a
risolvere la situazione.

In altre parole, insisteva a cercare di risolvere il problema che stava vivendo dicendo e facendo
cose in modi diversi. Ma nulla funzionava. Poich aveva appreso il metodo dal libro Zero Limits,
decise di fare un tentativo con esso. Il risultato fu che riusc a trovare la pace interiore e alla fine
anche a dormirci sopra.
Su quella situazione fu in grado di andare a Zero.
Ecco un altro esempio. Parecchi anni fa mia madre venne ricoverata durgenza. Era malata da
tredici anni ed era peggiorata molto. Stava soffrendo. I suoi organi vitali stavano cedendo. Tutta la
famiglia venne chiamata. Cancellai i miei appuntamenti per stare al suo fianco.
Era in un reparto di terapia intensiva cos isolato che cerano soltanto altri cinque pazienti. Tre di
loro morirono mentre io ero l. Quando vidi mia madre cos debole e pallida, mi sentii inerme. Una
parte di me si sentiva anche arrabbiata. Pensavo che lei avrebbe dovuto prendersi maggior cura di s.
Ero turbato e impaurito. Non sapevo cosa fare. Persino i dottori sembravano soltanto tenerla in vita
artificialmente e poco pi. Non ero in pace e mi sentivo impossibilitato a fare qualcosa.
Ricordai lHooponopono. Per me era essenziale trovare la pace interiore, la mia pace avrebbe
aiutato mia madre a fare ci di cui aveva bisogno, che fosse restare o andarsene. Iniziai a lavorare su
me stesso. Non cercai di guarirla. Non sapevo come farlo. Non avevo modo di sapere cosa fare per
aiutarla. Sapevo di essere turbato, quindi lavorai su di me. Avevo bisogno di riacquisire la pace.
Sapevo dalle mie ricerche sui guaritori e sulla guarigione che il mio benessere avrebbe potuto
influire su quelli intorno a me. Feci tutto ci che ero in grado di fare.
Sedetti e mi guardai dentro ripetendo le frasi ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami, grazie.
Non le stavo dicendo a lei e non le stavo dicendo a voce alta. Nessuno poteva sapere cosa stavo
facendo e probabilmente pensavano che stessi meditando, pregando o semplicemente che stessi
seduto in silenzio, inerme. Continuai a fare questa pratica fino alla fine delle ore di visita.
Questo accadde molti anni fa. Mia madre ancora viva. a casa. Non sta benissimo ma ancora
viva, respira, parla, comunica. Ha dei giorni molto difficili e altri molto buoni. A volte mi guarda e
mi dice: Ti voglio bene. Ci sono stati giorni di festa in cui ha passato la giornata con tutta la
famiglia.
Mio padre il suo primo assistente. Poich un marine veterano della Seconda guerra mondiale,
sposato con mia madre da pi di sessantanni, prendersi cura di lei per lui la sua missione. Quindi
il resto della famiglia si fa da parte e lo lascia fare ci che meglio crede. Nel frattempo, lestensione
della vita di mia madre appare come un vero miracolo.
La mia pratica di Hooponopono le ha salvato la vita? Le ha regalato degli anni extra o non ha
fatto altro che dare a me la serenit?
Non lo so. Non ho modo di sapere come valutare una cosa del genere. Ma so che la mia pace
interiore mi ha permesso di stare con mia madre, centrato e nel presente. Forse questo il vero
miracolo. Forse il mio permettere la realt del presente, senza giudizi o richieste, ha dato a mia
madre la libert di fare ci di cui aveva bisogno: in questo caso, stare bene abbastanza da tornare a
casa.
Secondo Larry Dossey, medico, ricercatore e autore di Il potere curativo della preghiera, i
ricercatori lasciano intendere che i guaritori sono pi efficaci se cercano di essere completamente
liberi da visualizzazioni, associazioni e obiettivi specifici. Continua spiegando che potrebbe essere
meglio lasciare che lapproccio alla cura sia del tipo sia fatta la tua volont.
Come disse Henry Ward Beecher, la forza di un uomo consiste nel trovare la via che Dio sta
percorrendo e nellandare in quella direzione.
Naturalmente pi facile dirlo che farlo. Vedere mia madre vicina alla morte in un reparto di

terapia intensiva fu inquietante. Volevo la sua guarigione. Ma lautentico Hooponopono insegna che
il Divino, non io, a detenere lesito perfetto. Devo avere tale fede per lasciare andare, facendo
lunico lavoro necessario per trovare la mia pace interiore.
Scaviamo ora pi in profondit su questo tema.
2 In inglese, ceeport una contrazione di: clean, erase, erase, as you return to port(N.d.T.).

Capitolo 5
IN OGNI CASO, DI CHI LA COLPA?
Non la gente, non la persona. il programma.
DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN

n amico pass a trovarmi e mi spar addosso alcune domande sincere che scaturivano da Zero
Limits.
Come pu un bambino avere gi delle credenze che lo limitano?.
La domanda sorse perch la figlia del dottor Hew Len aveva un problema dermatologico e
Morrnah, quando lo incontr, lo aiut a guarire la bambina.
Ma prima di tutto, come aveva fatto la bambina ad ammalarsi? Non sono forse innocenti a
quellet?.
Veniamo al mondo con una programmazione. La scienza dellepigenetica conferma che ci che
fecero i nostri bisnonni appare spesso nel Dna di un bambino di oggi. Non veniamo al mondo come
lavagne immacolate. Ci arriviamo con una programmazione e poi ne scarichiamo di nuove dai nostri
genitori, da altre persone e dalla cultura ini cui viviamo.
Al mio amico raccontai di una persona che lavorava al mio programma Miracles Coaching e che
aveva perso i suoi gemelli qualche giorno dopo la nascita. La madre si sentiva in colpa, chiedendosi
cosa avesse fatto di male. Il dottore disse che non aveva fatto nulla di male, non era stata colpa sua.
In un altro caso, un famoso culturista di mia conoscenza ebbe un attacco di cuore. Ma come?, si
chiese. Si era sempre nutrito con equilibrio e aveva sempre fatto sport. Aveva fatto tutto alla
perfezione. Il dottore spieg che non centrava niente ci che lui aveva fatto. Era nel suo sistema
ereditario, basato su ci che le persone presenti in quellalbero genealogico avevano fatto prima che
venisse al mondo. Lui non aveva niente a che fare con la causa di quellattacco di cuore.
Il mio amico cap. Se vero, allora abbiamo un sacco di purificazione da fare, sintetizz. E
questo il punto nellHooponopono. Ci sono talmente tanti dati da ripulire che potremmo non
smettere mai.
Il dottor Hew Len, durante uno degli eventi che organizzammo insieme a Austin, and gi in centro
a fare una passeggiata. Alla fermata dellautobus disse buongiorno a uno sconosciuto. Non ebbe
risposta. Il dottor Hew Len si adir in un istante. Voleva un amichevole ciao. Questo dimostra quanta
pulizia dobbiamo fare. Il dottor Hew Len pratica la purificazione da pi di venticinque anni e tuttavia
laffronto di un estraneo lo offese.
Tu continua a ripulire.
Gran parte di ci che devi ripulire inconscio. la tua programmazione. Anchio ce lho. Per
anni ho ripulito e ci mi ha condotto a grandi svolte e a momenti di unit con il Divino. Ma non sono
ancora perfetto. E nemmeno tu lo sei. Se stai leggendo questo libro hai altro lavoro da fare. Non un
giudizio su di te o su di me. Siamo esseri umani. Abbiamo ereditato dei programmi. Nessuno
colpevole. Ma abbiamo la responsabilit di purificare il mondo purificando noi stessi.
Se vuoi essere una cosa sola con la vita e sentire subito lappagamento, continua a ripulire. Dico
appagamento anche se, fino a quando una conversazione con un amico mi fece cambiare il mio modo
di esprimermi, ero solito affermare che lobiettivo essere subito felici e aggiungevo che la felicit
una scelta.

Mathew Dixon uno straordinario chitarrista di flamenco moderno ed il mio maestro di chitarra.
Mi prepar per il mio primo cd, Blue Healer. Continuammo creando due noti album di musica
ispirata allHooponopono, Aligning to Zero e At Zero. Quando viene a trovarmi, parliamo pi
spesso della vita e dellHooponopono che di chitarre e musica.
Un giorno Mathew sostenne che la felicit fuggevole. Disse che tutti vogliamo lamore e, per
questo motivo, facciamo qualsiasi genere di cosa. Ma, continu, ci che pi vogliamo
lappagamento. Mi ricord il termine imperturbabilit. In altre parole, vogliamo stare in pace. La
felicit pu essere un modo per esternarla. Lappagamento un altro.
La maggior parte di noi non felice, in pace o appagata. Ho detto spesso che, se vuoi sapere
quanto illuminato sei, vai a trovare la tua famiglia. Loro conoscono i tuoi punti deboli. Poche persone
si sentono appagate quando sono circondate in ogni istante dalla famiglia. Tempo fa, ero solito
visitare la mia famiglia indossando uno scudo psichico. Ero teso e mi aspettavo che qualcuno
criticasse me o il mio stile di vita. Invece adesso torno a casa sereno. Continuo a ripulire e la mia
famiglia sembra essere cambiata.
Devi ripulire, ininterrottamente. il biglietto per lappagamento. Lungo la strada si trovano altri
benefici, quasi mistici e sovrumani (ci torner sopra pi avanti). Ma tu non dipendere dalle
ricompense. Ripulire per ottenere qualcosa un programma. Tu ripulisci per essere qui adesso. Il
miracolo adesso. Il potere adesso. Il vero premio adesso. Non conosco ancora nessuno nel qui
e ora, quindi continuo a ripulire.
Da dove vengono le quattro frasi e perch funzionano?
Non sono riuscito a trovare nessuno studio che dica come sono nate. facile dedurre che le
credenze cristiane (come il pentirsi con un mi dispiace e un ti prego perdonami) siano coinvolte.
probabile anche che le vecchie superstizioni hawaiane possano aver dato origine a frasi
sullarrendersi alla Divinit o agli dei che possono sanare o danneggiare. Ed esiste anche la
tentazione di affermare che le quattro frasi siano soltanto ci che chiunque direbbe in un gruppo di
assistenza psicologica: ti prego, perdonami per aver tirato dei pomodori contro casa tua, e
terminando con la richiesta di perdono (mi dispiace) affinch uno possa dire allaltro ti amo.
Comunque siano arrivate, le quattro frasi sono ormai consolidate. Migliaia di persone oggi le
ripetono per sanare una lunga lista di problemi.
Ma perch queste frasi funzionano?
ancora pi difficile rispondere. Potrebbe essere semplice fede. Leffetto placebo potente.
Associandole alla famosa storia del dottor Hew Len e del reparto di ospedale che fece chiudere,
facile credere che le frasi possano avere dei poteri magici.
E non possiamo sottovalutare la possibilit che li abbiano davvero. Nessuno pu affermare con
certezza se il potere venga dalla tua fede in esse o dal pronunciarle indipendentemente da ci che
credi. Immaginiamo lo studio di uno scienziato in cui un gruppo di persone usa le frasi e un altro
gruppo no. Potremmo forse essere in grado di dire cosa abbia funzionato. Ma poich ci sono molte
variabili in uno studio del genere, non potrebbe essere definitivo (una volta il dottor Hew Len mi
invi una ricerca che dimostrava come la pressione sanguigna si abbassasse usando le quattro frasi
come una meditazione. Ma la ricerca era cos ridotta da non poter essere presa seriamente in
considerazione).
Ho spiegato spesso che le quattro frasi sono parole che mettono in moto un lungo processo. Per
esempio, quando dico mi dispiace sto veramente pensando mi dispiace per qualunque programma
presente in me abbia creato questa situazione. Quando dico ti prego perdonami voglio dire ti
prego perdona il mio essere inconsapevole dei miei processi mentali. Quando dico grazie voglio

dire grazie per liberarmi da questo programma. Quando dico ti amo sto ritornando alla Sorgente
(la Divinit o lo Zero) e sto mantenendo pulita la mia lavagna interiore.
La buona notizia che oggi abbiamo a disposizione pi metodi di purificazione che danno rapidi
risultati, ma ne parler in un altro capitolo. Ora diamo unocchiata a come la scienza sostenga lidea
che alla base della guarigione Hooponopono.

Capitolo 6
DA DOVE VENGONO QUESTI PROGRAMMI?
Sei gi perfetto.
DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN

doro il campo della plasticit cerebrale. incoraggiante. Afferma che il tuo cervello pu essere
modellato come argilla. E pu essere rimodellato e riconnesso da te: una neuroplasticit fai da
te. Questo ci aiuta a spiegare come funziona lHooponopono.
Il dottor Jeffrey Schwartz, nel suo ultimo libro You Are Not Your Brain , scritto con la dottoressa
Rebecca L. Gladding, sostiene che praticamente ogni abitudine pu essere cambiata con un processo
in quattro tappe. Puoi farla finita con lauto-sabotaggio e con altre abitudini dannose. Puoi liberarti.
Ho incontrato il dottor Schwartz. Questo medico, psichiatra e ricercatore trasuda una grande
energia, ha una fede profonda e ama il suo lavoro. stato consulente per il film di Martin Scorsese
sulla figura di Howard Hughes The Aviator. Schwartz sta ora aiutando la gente come noi a imparare a
riconnettere il cervello per ottenere ci che vogliamo e per diventare le persone che desideriamo
essere.
Al centro del suo approccio rivoluzionario c la comprensione del fatto che tu sei qualcosa di
diverso dal fisico. per questo che puoi essere separato dal tuo cervello, puoi essere consapevole di
esso e riprogrammarlo.
Schwartz un uomo di scienza che ha scritto un altro affascinante libro scientifico nel 2002: The
Mind and the Brain: Neuroplasticity and the Power of Mental Force . Tuttavia anche un uomo
spirituale e non ha paura di dirlo.
Non dice da dove vengano i pensieri ma suggerisce che alcuni di essi ti servano e altri siano
invece ingannevoli messaggi cerebrali. Questi ultimi puoi imparare ad ascoltarli, ma non
assecondarli. Ho detto a Schwartz che in gran parte dei miei libri, come Attractor Factor, chiamo
credenze limitanti ci che lui definisce ingannevoli messaggi cerebrali. Sono entrambi pensieri che
non sono utili per il tuo obiettivo pi alto. Schwartz mi ha spiegato che nel suo lavoro con malati di
disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), lesame del cervello ha rivelato che i pazienti stavano
obbedendo a dei messaggi cerebrali che li facevano soffrire. Tuttavia, non era un problema per loro,
era un problema per i loro cervelli. Con nuove capacit, potrebbero imparare a riqualificare il loro
cervello (il dottor Schwartz ha analizzato il DOC nel suo primo libro Brain Lock).
Ma questo vero per tutti noi. Il nostro cervello potrebbe non essere sempre di aiuto. Il messaggio
che, indipendentemente da quale sia il conflitto, tu puoi cambiare. La sfida imparare come. I
quattro passi di Schwartz sono una soluzione universale che si applica a tutto: la dipendenza da
iPhone o BlackBerry, gli acquisti compulsivi, la bulimia, la dipendenza dal cibo spazzatura o dal
gioco, il temporeggiare e come smettere di ritornare dal tuo vecchio partner cos deleterio per te.
In altre parole, quei pensieri che appaiono improvvisamente nella tua testa, come questa roba
Hooponopono tutta una m, non vengono da te ma dal tuo cervello.
Schwartz li chiama messaggi cerebrali ingannevoli, ma fino a quando non te ne stacchi, ti
identifichi in essi. Ripulire ti aiuta a schivarli e a evitare che ti sparino addosso.
In breve, ecco i quattro passi di Schwartz per aiutarti a venirne a capo:

Passo 1 - Rietichetta: identifica i messaggi cerebrali ingannevoli e le sensazioni sgradevoli;


chiamali con il loro nome.
Passo 2 - Reinquadra: cambia la tua percezione sullimportanza dei messaggi cerebrali ingannevoli;
dichiara perch questi pensieri, desideri e impulsi continuano a tormentarti. (Non sono io, solo
il mio cervello!).
Passo 3 - Rifocalizza: dirigi la tua attenzione verso unattivit o un processo mentale che sia sano e
produttivo, anche se desideri, pensieri, impulsi e sensazioni ingannevoli sono ancora presenti e
disturbanti.
Passo 4 - Rivaluta: osserva chiaramente i pensieri, i desideri e gli impulsi per quello che sono:
sensazioni provocate da ingannevoli messaggi cerebrali che non sono veri e che hanno poco o
nessun valore.
Puoi allenare il tuo corpo e puoi allenare la tua mente. Per ora chiamiamolo yoga del cervello.
Questa informazione ti insegna a essere il pilota del tuo cervello e non un semplice passeggero che
gli permette di schiantarti contro un muro. Libri e ricerche di pionieri delle neuroscienze come
Schwartz mi ispirano e mi entusiasmano. Provano che puoi avere ci che vuoi con la tenacia, la
volont e la strategia.
Ancora pi importante il fatto che puoi arrivare a un punto in cui sei nel presente. Sperimenti
pienamente questo istante, sei in grado di sentire il Divino che sussurra le sue intenzioni e le sue
ispirazioni e sei in grado di agire di conseguenza senza esitazioni o paure.
Fino ad allora ripulisci, ripulisci, ripulisci.

Capitolo 7
VARIAZIONE DEL CONTROLLO
Leffetto placebo
Secnodo un pfosseore dlelUnviesrit di Cmabrdige, non imorpta in che oridne
apapaino le letetre in una paolra, luinca csoa imnorptate che la pimra e la
ulimta letetra sinao nel ptoso gituso. Il riustlato pu serbmare mloto cnofuso e
noonstatne ttuto si pu legerge sezna mloti prleobmi. Qesuto si dvee al ftato che la
mtene uanma non lgege ongi letetra una a una, ma la paolra nel suo isineme.

l tuo cervello progettato per creare delle scorciatoie che permettono di capire la realt e di
individuare ogni minaccia alla tua sopravvivenza. Uno dei modi in cui svolge queste funzioni
quello di riempire i vuoti, proprio come ha fatto quando hai letto qui sopra le parole disgregate.
Tuttavia questa capacit unica pu anche creare dei problemi percettivi. La tua mente pu essere
incline allerrore e tu potresti non notarlo nemmeno. Il film del 2005 Control un ottimo esempio di
come funziona. la storia di un sociopatico condannato a morte con iniezione letale a cui viene data
la possibilit di ricominciare. Deve solo fare la cavia di un nuovo farmaco che si spera possa
tranquillizzare unanima tormentata. Il killer interpretato da Ray Liotta accetta con riluttanza.
Nel corso del tempo, il protagonista diventa pi calmo, vive il rimorso e sembra veramente
cambiato. Ma ben presto scopriamo che tutte le altre cavie dellesperimento che hanno usato il
farmaco sono morte. Eppure Ray ancora vivo. Perch?
Non voglio rovinarti il film raccontandoti la trama, quindi ti dir soltanto che le tue aspettative
creano il risultato che ottieni. Non necessario che tu conosca consciamente le tue aspettative.
Trarrai delle conclusioni sulle tue aspettative dalla gente che ti circonda e dal tuo passato.
Ed qui che arriva lHooponopono a toglierti dai guai.
Secondo il dottor Hew Len, il nostro passato parte della nostra programmazione. Ci che ci
aspettiamo dalla vita e dagli altri deriva dalle conclusioni che abbiamo tratto da esperienze
precedenti. In altre parole, non riesci quasi mai a vedere il momento presente con limpidezza. Lo
guardi attraverso un filtro.
Nel film Control, lattore protagonista ha avuto uneducazione violenta. stato testimone di
crimini dodio e di passione. Ha inconsciamente concluso che la sua vita sarebbe stata ci che aveva
visto. Non vero, naturalmente, perch non deve necessariamente andare in quel modo. Tuttavia, la
sua mente trae le sue conclusioni e vive in base a esse.
Nel corso del film, incontra qualcuno che lo aiuta a formulare una nuova immagine di s e la sua
vita cambia drasticamente. Perch? Perch la sua nuova percezione di s crea un nuovo modo di
essere. Diventa unanima gentile invece che violenta.
LHooponopono insegna che il tuo passato non riguarda soltanto questa vita. Il dottor Hew Len
dice che conteniamo dati risalenti alle amebe e a tutte le forme di vita dallinizio delluniverso. pi
di quanto porti con te consapevolmente in questa vita. Il tuo bagaglio pesante. Hai fatto le valige
per questo viaggio molte vite fa. Non le hai ancora aperte e quindi raramente ci che vedi e
sperimenti la purezza di questo istante.
Anche mentre leggi queste parole, la tua mente te le sta trasmettendo attraverso un filtro di

programmazioni preconcette. Se ti hanno insegnato a essere scettico leggerai questo libro in un certo
modo. Se invece ti hanno insegnato a essere aperto lo leggerai in un altro. Se i miei libri ti piacciono
avrai una certa aspettativa. Se sei uno di quelli che invece non li amano ne avrai unaltra.
E allora, cos questo libro?
Se dipendendo dai dati personali e dalle aspettative ci sono molte maniere di percepire queste
parole, qual la realt di questo libro?
Ecco un altro quiz mentale per chiarire ulteriormente come funziona il cervello. Leggi le seguenti
frasi e conta quante d vedi:
I SEGNALI ADDITATI DA LUI SONO QUELLI CHE NON DANNO INDICAZIONI DI
NESSUN GENERE SULLA DISTANZA DI SICUREZZA DA TENERE.
Questo esempio aiuta a dimostrare che il tuo cervello ha dei bachi (a proposito, ci sono nove d. Hai
trovato subito quelle delle parole di?)
Ecco un altro quiz: Quanti animali di ogni specie port sullarca Mos?
A meno che tu non conosca gi la domanda, hai probabilmente risposto due. Ma avresti
sbagliato. Mos non raggrupp gli animali. Fu No a farlo.
Nel suo libro On Second Thought, Wray Herbert racconta di uno studio condotto su studenti di un
college a cui venne chiesto di leggere le istruzioni di un programma di esercizi sportivi che
avrebbero fatto. Un gruppo lesse le istruzioni stampate con un carattere tipografico Arial black,
chiaro e leggibile. Un altro gruppo lesse le stesse istruzioni con un carattere che le faceva sembrare
scritte a mano con un pennello giapponese.
Agli studenti venne chiesto di fare gli esercizi indicati dalle istruzioni. Quelli che avevano il
carattere tipografico facile da leggere pensarono che sarebbero stati facili e li fecero subito. Gli altri,
che avevano avuto le istruzioni con il carattere pi difficile da leggere, pensarono che gli esercizi
sarebbero stati troppo difficili e non li fecero affatto.
Come scrisse Herbert, quelli che lottarono con i caratteri in stile pennello giapponese non
avevano nemmeno lintenzione di andare in palestra. La sola lettura li aveva stancati.
Nota che gli studenti non erano consci del fatto che i caratteri delle istruzioni stavano influendo
sulle loro decisioni. Accadde al di fuori della loro consapevolezza. Un carattere tipografico li aveva
condizionati.
Il tuo cervello d in continuazione giudizi sommari. Cerca di essere efficiente e di salvarti la vita,
e in pi pigro. Ma come rivelano gli esempi appena fatti, queste scorciatoie potrebbero limitare la
tua capacit di vedere la realt della vita e di cambiarla quando tu lo desideri. Potresti anche non
accorgerti di quanta influenza abbia su di te il mondo circostante. Accade tutto inconsciamente.
Assolvendo tutti i comportamenti passati per trovare lamore e laccettazione in questo istante,
lHooponopono ti spinge a lasciare andare le programmazioni passate che, essenzialmente, creano
questi bachi mentali. Ti aiuta a ripulirti per arrivare al risveglio nel presente.
un compito arduo. Il dottor Hew Len non crede che riusciremo a farlo durante questa vita (penso
che lui sia un pessimista, ma questi sono i miei dati). In ogni caso, la cosa da fare ripulire. Ripulire
questo libro, la tua vita, le tue aspettative: tutto ci che ti capita e che non il miracolo delladesso.
Il film Control dimostra che si ottiene ci che ci si aspetta, anche quando inconscio. Ma quello
un film.
E la vita reale?
In un post per un blog che scrissi sulla credenza nella magia, qualcuno comment chiedendo di

sapere qualcosa sugli antichi guerrieri che indossavano vesti magiche per proteggersi da frecce e
proiettili. Pensava che tali guerrieri fossero dentro un pensiero magico e non nella realt.
Lo trovai bizzarro.
Se andassi in battaglia, indosserei qualunque cosa che promettesse di proteggermi, compresa una
veste magica, e la metterei velocemente. Se pensassi che mi potrebbero aiutare, mi metterei in testa
degli spaghetti e indosserei una collana di crocchette per conigli.
Penso che saresti un po stupido se non facessi tutto ci che ti fa sentire pi forte: preghiere,
rituali, ornamenti, quello che vuoi. Tutto ci che ti aiuta a superare unesperienza terrificante come la
guerra dovrebbe essere accettabile.
Ma osserviamo pi in profondit il commento del mio amico. Quando il pensiero magico un
problema?
La mia ricerca sui placebo definiti come pillole innocue, medicamenti o procedure prescritte
pi per un beneficio psicologico del paziente che per gli effetti fisiologici conferma che quando
credi in qualcosa, la tua credenza tende a realizzare quella cosa.
Esistono incredibili studi scientifici che provano che quando qualcuno con un problema alle
ginocchia viene indotto a credere di essere stato operato gli era stata somministrata unanestesia e
fatta unincisione ma non unoperazione chirurgica si sente effettivamente meglio.
Un altro studio pi recente ha dimostrato che un placebo funziona anche quando sai che un
placebo.
Niente di nuovo. Conosco i poteri della fede fin dagli anni Sessanta, quando lessi il capolavoro di
Claude Bristol The Magic of Believing. Le tue credenze plasmano la realt. Se credi qualcosa su te
stesso o sul tuo mondo, tenderai ad attrarre le condizioni perch ci accada.
Questo funziona anche con le credenze negative.
Il nocebo unaspettativa negativa che altrettanto facilmente riuscir a creare le condizioni per la
sua realizzazione. In altre parole, se credi che le cose andranno male o che qualcosa avr un effetto
dannoso, tenderai ad attrarre quellaspettativa.3
Questo ci porta a uninteressante quanto difficile situazione.
Se la tua fede influenza la tua realt in modo cos forte, allora quando la tua fede entra in conflitto
con la realt? Per esempio, indossare una veste magica per andare in guerra solo un modo per
illudersi? Credere in un risultato positivo malgrado la realt dei fatti un modo per ingannarsi?
Credere in un risultato negativo malgrado le evidenze contrarie un errore?
Probabilmente.
S, pu essere che ti stia illudendo quando indossi una veste magica e un anello benedetto. Ma
proprio quellillusione pu essere la fede che ti aiuta ad andare avanti con forza o quel qualcosa in
pi di cui hai bisogno per aiutare te stesso, sopravvivere e prosperare.
In altri termini: qual lalternativa? Andare in battaglia senza niente? Attraversare la vita senza
alcun potere?
Poich qui la tua fede lelemento dominante, sei libero di credere nel positivo, nel negativo o in
niente (scrivo niente in corsivo perch persino credere in niente ancora credere in qualcosa).
C chi pensa che il grande dio chiamato scienza sia la cosa migliore della realt, ma la scienza
arriva sempre a conclusioni che contraddicono le conclusioni precedenti. E la scienza attuale che
spiega i placebo dimostra che ci che credi pi importante della cosiddetta realt che ti circonda.
Se la scienza lo sguardo definitivo sulla realt, perch tutti gli scienziati non sono daccordo tra
loro? Perch ci sono scienziati che credono, per esempio, nella percezione extra-sensoriale e
scienziati che non ci credono?

Perbacco, credevo che la scienza desse il verdetto finale.


Ho smesso di leggere famose riviste scientifiche, come Psychology Today , perch era evidente
che non fanno altro che riportare studi recenti. Aspetti un po e nuovi studi contraddiranno quelli
vecchi. E cos allinfinito.
E allora, che cosa reale?
Fin da quando ho pubblicato il libro e il programma audio Corso di Risveglio ho sempre
sottolineato che la realt unillusione. Non unidea nuova. Buddha e altri, specialmente maestri
della non dualit, hanno detto la stessa cosa. Quando raggiungi il quarto stadio del risveglio vedi
lillusione.
Come disse Einstein, la realt soltanto unillusione, anche se molto persistente.
Insisto: sei libero di indossare vestiti e amuleti magici o non fare nulla del genere. Puoi accordare
la tua fede alla magia o alla realt.
Entrambe riflettono le tue credenze. Entrambe, in essenza, sono realt.
Dopotutto, tu vedi la cosiddetta realt attraverso le tue percezioni e quelle percezioni provengono
dalle tue credenze.
Se mi hai incontrato, sentito parlare, visto in fotografia, in televisione o al cinema, allora sai che
indosso anelli e rosari. Alcuni sono cose commerciali, altri hanno un vero potere esoterico e sono
convinto che mi aiutino. Ogni volta che parlo in pubblico, indosso una gemma fatta con un frammento
del meteorite Gibeon, che si stima abbia circa quattro miliardi di anni (cio pi vecchio del pianeta
Terra). bello e sento unenergia in pi quando lo indosso. un regalo che mi fece mia moglie
Nerissa una decina danni fa e quindi ha un valore anche affettivo.
Cos pi importante in tutto ci? La mia fede in esso.
Ci detto, cos davvero reale?
La verit che preferisco credere in un universo magico dove vedo la mia vita fiorire con dei
miracoli piuttosto che attraversarla pieno di paura ogni volta che si muove una foglia. Allo stesso
tempo sottoscrivo il detto sufi: Abbi fede in Allah, ma prima lega il tuo cammello.
Tornando al commento del mio amico sul blog circa il pensiero magico, questo significa abbi fede
nella tua veste magica ma prenditi cura di te stesso in tutti gli altri modi possibili.
Questa la co-creazione della realt. S, c della magia, e s, ci sono le tue azioni nel mondo
fisico. La cosa pi saggia sarebbe mescolare le due cose.
Lunico vero pericolo della magia pu essere quello di fidarsi solamente di essa.
Shawn Achor, nel suo libro Il vantaggio della felicit, suggerisce di guardare il mondo attraverso
delle lenti rosa anzich colorate di rosa. Sostiene che come implica il nome, le lenti rosa lasciano i
veri problemi reali nel nostro campo visivo, ma mantengono la nostra concentrazione principalmente
sulla positivit.
Termino citando Bruce Barton, il protagonista del mio libro I sette segreti perduti del successo.
Nel suo volume del 1927 What Can a Man Believe?, Bruce scrisse:
La fede negli affari, la fede nella patria, la fede in se stessi, la fede negli altri: questo il
potere che muove il mondo. E perch cos irragionevole credere che questo potere, che
pi forte di ogni altro, sia un frammento del Grande Potere che agisce nelluniverso?
In breve, se io stessi per andare in guerra, sicuramente indosserei una veste magica e farei qualsiasi
altra cosa per uscirne vivo. La veste magica pu avere o non avere del potere, ma la mia fede in essa
lo avr.

Detto in altri termini, un placebo non veramente reale, ma il suo effetto s.


Abbi fede e lega il tuo cammello.
Oh, e continua a ripulire!
3 www.washingtonpost.com/ac2/wp-dyn/A27092002Apr29

Capitolo 8
LO SPECCHIO SEGRETO
Quando ti senti fiducioso e sicuro puoi continuare a parlare di tutto. Puoi lasciare
che le cose sorgano e rimuoverle facilmente. La fede la prima cosa importante.
JOE VITALE, DA THE MIRACLES MANUAL, VOL. 1

llinizio del 2013 lazienda che gestisce il mio programma Miracles Coaching voleva
sviluppare con me un prodotto online. Erano certi che sarebbe stata una buona fonte di guadagni
e un generatore di contatti commerciali per il mio programma di allenamento ai miracoli. Pensai che
fosse una buona idea e acconsentii.
Nessuno di noi aveva unidea su che prodotto creare. Contattammo un po di professionisti e
raccogliemmo le idee. Dissi loro che molto del mio lavoro girava attorno al concetto della vita come
uno specchio e che forse potevamo creare un prodotto che usasse lo specchio come metafora o come
strumento. Fu l che me ne uscii con lidea dello Specchio Segreto. un nome accattivante, ma devo
confessare che nessuno, io compreso, sapeva cosa fosse.
Passarono i mesi e decidemmo di invitare quattro persone per offrire loro un allenamento
personalizzato con me presente e ripreso dal vivo. Come in un reality televisivo, la mia idea era
quella di aiutarli e di filmare tutto per poi convertirlo in un prodotto.
Il giorno delle riprese, nella stanza al piano superiore del Brewsters Pizza a Wimberley, nel
Texas, la troupe era pronta sul posto. Avevamo persino affittato uno specchio antico da usare come
parte del prodotto non ancora ben definito. Mentre la cinepresa riprendeva la scena, incontrai le
persone e chiacchierai con loro sulla vita e sul successo.
Fin qui tutto bene.
Ma poi arriv il momento dei faccia a faccia individuali, trenta minuti o anche meno per aiutare
ognuno di loro a dare una svolta alla propria vita (sempre dal vivo).
Non avevo idea di come farlo.
Bench abbia decenni di esperienza nel campo dello sviluppo personale e conosca molte tecniche,
aiutare un estraneo a cambiare cos, istantaneamente e ripreso dal vivo, era pi che snervante. Infatti
ero completamente bloccato.
Mi feci prendere dal panico.
Pensai: E se non ci riesco? E se sullo schermo sembro un idiota? E se non riesco ad aiutare
queste persone? E se invece rendo tutto peggiore?.
Poi ricordai la tecnica dellE se che Mindy Audlin insegna nel suo libro What If It All Goes
Right? Lei dice di farsi delle domande positive come E se funziona? E se riesco ad aiutarli? E se
divertente?.
Questo cambi la mia energia. Mi sentii felice e pi ottimista, ma avevo ancora bisogno di sapere
che cavolo fosse il metodo dello Specchio Segreto.
Aiuto!
Andai in bagno, chiusi la porta a chiave e mi guardai allo specchio.
Mi dissi che avevo bisogno di una purificazione subito e iniziai a borbottare ad alta voce le
quattro frasi purificanti. Mi ricordai di focalizzarmi e di parlare al Divino, non a me stesso. Le mie
paure erano programmi. Erano dati. Erano l dal passato. Non mi importava come, perch o chi.

Volevo purificare.
Dopo lunghi minuti feci un respiro, mi dissi che mi amavo e che mi sarei amato indipendentemente
da cosa sarebbe successo e uscii per le riprese.
In quel momento capii la tecnica dello Specchio Segreto. Tutto si chiar nella mia mente: un
processo in tre stadi con lo specchio, la mia guida e la mia assistenza per aiutare la gente a capire i
propri problemi e a raggiungere lobiettivo che ognuno ha.
Ecco comera:

1.

2.

3.

Spiegai le contro-intenzioni. lidea che la mente conscia vuole una cosa mentre quella
inconscia ne vuole unaltra. Questo conflitto ti impedisce di ottenere dei risultati. Per esempio,
se tu coscientemente vuoi pi soldi ma hai un programma inconscio che dice che i soldi sono il
male, bloccherai lacquisizione di denaro. La tua contro-intenzione inconscia, che viene dalla
parte di te pi potente e invisibile, dominer.
Poi spiegai lo Specchio Segreto. un genere di esperienza dellimmaginazione in cui le
persone che preparo viaggiano mentalmente nel futuro verso un universo parallelo ma nel
futuro le preoccupazioni che hanno oggi sono il passato per vedere come ha affrontato il
problema con cui stanno attualmente lottando la versione futura di se stessi. Li aiutai a usare un
vero specchio e li guidai in uno stato di trance a occhi aperti mentre lo guardavano. Poi
potevano fare ai loro futuri s le domande che riguardavano il loro oggi.
Poi spiegai lazione ispirata. il concetto dellagire a partire da idee che emergono dalla tua
mente e appaiono nel tuo stato di veglia. Poich niente accade fino a quando qualcosa non si
muove, lazione essenziale per il successo.

Ispirato, improvvisai tutta la serata. Lasciai andare. Ebbi fede. La prima persona che allenai si era
trasformata, davanti alla telecamera, in meno di mezzora. La stessa cosa accadde con gli altri e
nacque cos lo Specchio Segreto. Recitai una piccola preghiera: Grazie.
Mesi pi tardi, verso la fine del 2013, lazienda annunci in internet il metodo dello Specchio
Segreto. Il risultato fu un brulicare di conversazioni e un mucchio di ordinazioni. Il nuovo prodotto
stato, ed , un successo.
Ecco unaltra storia illuminante sul tema.
Qualche decennio fa, quando vivevo a Houston, andavo a Hermann Park a correre lungo il
sentiero di tre chilometri che circonda il campo da golf. Poich ero sovrappeso, pestavo i piedi e mi
procurai una forte tallonite a causa di depositi di calcio che si erano formati dietro entrambi i
calcagni. Erano cos grandi che i medici li mostravano ai colleghi commentando la dimensione
incredibile. Ero diventato lo spettacolo itinerante delle cliniche mediche. I medici facevano girare le
mie radiografie. Ma nessuno di loro riusciva ad alleviare il mio dolore.
Nel corso del tempo, quelle calcificazioni diventarono estremamente dolorose. Mi costringevano
a zoppicare. Questo mi provoc una piccola lacerazione a un legamento muscolare del piede destro.
Alla fine, quasi non potevo guidare per il dolore insopportabile. Poich credo che tutto possa essere
curato, misi lintenzione conscia in cerca di una cura.
Intanto andavo da medici, guaritori, psicologi, chiropratici, podologi, medici sportivi,
agopunturisti, erboristi e altro ancora. Comprai delle scarpe speciali e dei plantari. Allontanai il
dolore con tecniche di libert emotiva, pregai i miei angeli custodi, provai pozioni e creme e cercai
online dei rimedi.

Un podologo mi introdusse nel piede degli steroidi che rimossero il dolore per un mese. Ma poi
torn. Mi consigli di operarmi ma non era molto convincente quando diceva che sarei guarito.
Lasciai perdere.
Andai da un esperto in proloterapia che mi iniett pi volte nel tallone destro una soluzione di
acqua e zucchero: fu la visita medica pi dolorosa della mia vita. Disse che avrei sentito come la
puntura di unape. Sembr invece che un mostro preistorico mi avesse trafitto il piede con un artiglio
grande come il naso del dottore. Fu un dolore impossibile da dimenticare. Gemevo come un animale
ferito.
E ancora non funzion. Continuavo ad agire in base a ogni indizio trovassi sulla mia strada.
Naturalmente, tutti avevano unopinione. Una donna disse io mi opererei. Come gran parte delle
persone bene intenzionate, non aveva la minima idea se ci fosse giusto per me. Dovevo continuare a
ripulire, ad agire e a fare attenzione a dove mettevo i piedi (letteralmente, perch il dolore era
terribile).
Cosa avrei dovuto fare?
Poi, un giorno, durante un ritiro alle Hawaii per i membri del Transformational Leadership
Council, vidi un annuncio per una guarigione gratuita di Qi Gong sulla spiaggia. Qualcosa in me fece
un click. Le parole gratuita e sulla spiaggia risuonavano dentro di me. Ma anchio avevo
conoscenze di Qi Gong, larte cinese di guarigione interna chiamata anche Chi Kung, ed ero pi che
incuriosito. Sentivo che ne sarebbe valsa la pena. Sentivo che era unidea ispirata. Ci andai.
Chunyi Lin un maestro certificato di Qi Gong e il fondatore dello Spring Forest Qi Gong.
Incontr me e pochi altri sulla spiaggia assolata. Gli raccontai del mio problema ai calcagni e della
lacerazione del legamento. Lui trasal, come se sentisse il mio dolore. Il suo viso sofferto sembrava
suggerire che non potesse fare nulla per me, quindi non vedevo grandi speranze di venire curato da
lui. Mi chiese di chiudere gli occhi, di rilassarmi e di ascoltare le onde pi lontane delloceano,
visualizzando lamore che andava verso i miei talloni doloranti. Ok, lo potevo fare.
Diedi una sbirciatina per vedere cosa stesse facendo. Chunyi era ai miei piedi e puntava le sue
dita verso i miei talloni. Continuava a muovere la mano in piccoli circoli, concentrando la sua
energia e la sua intenzione sui miei piedi per parecchi minuti. Persi la cognizione del tempo. Non
sentivo che stesse accadendo nulla, ma mi rilassai e lasciai andare. Dopo quello che sembr un
quarto dora, si ferm e si diresse verso la persona successiva.
Quando me ne andai dalla spiaggia e iniziai a camminare, notai che i piedi erano pi flessibili.
Riuscivo a muovermi e a camminare pi facilmente. Non sentivo che fosse stata una cura definitiva
perch provavo ancora dolore, per cui non ci pensai pi di tanto. Ma nel giro di un paio di giorni il
dolore diminu e la mia capacit di camminare miglior. Ero entusiasta.
Andai in cerca di Chunyi prima di lasciare le Hawaii per ringraziarlo e chiedergli cosa avesse
fatto. Fu molto amichevole e mi disse che aveva semplicemente inviato energia ai miei piedi. Mi
chiese il tesserino con il mio nome, lo prese e mi disse che avrebbe continuato a inviare energia
curativa verso di me.
Questo accadde almeno due anni fa. Oggi non ho pi nessun dolore, guido, cammino e mi alleno
senza difficolt. Si vedono ancora i bozzi sui miei piedi dove avevo le calcificazioni. Sono ancora
cauto con i miei piedi, ma si risolto tutto. Il dolore se ne andato. Considerando quanto dolore ho
passato e per quanto tempo lho avuto, questo stato davvero un miracolo.
Come potuto accadere un miracolo del genere?
Avevo unintenzione curare il dolore e seguii lispirazione, che in questo caso era vedere
Chuyi. La combinazione delle due cose, come per la creazione dello Specchio Segreto, produsse il

risultato.
Ma cosa permise a tutto ci di accadere? Come creai qualcosa dal nulla? Alla fine, come trovai la
cura?
Credo che ci sia qualcosa che ha a che fare con lintenzione conscia, con lispirazione divina e
con lagire a partire da entrambe. Quindi cerchiamo di capire meglio come funziona lHooponopono
quando viene combinato con questi elementi.

Capitolo 9
LA LEGGE DATTRAZIONE CONTRO LHOOPONOPONO
Unintenzione pura specificata senza disperazione o obbligatoriet e con uno
spirito infantile di fiducia, fede e divertimento conduce a opportunit che nessuno
pu prevedere o pianificare.
JOE VITALE

fan del mio libro Attractor Factor o del film The Secret in cui intervengo fanno spesso fatica a
conciliare la Legge dAttrazione e lHooponopono. Qualcuno pensa persino che io abbia preso
una piega del tutto diversa quando ho pubblicato Zero Limits. Non hanno capito.
Non vedo nessun conflitto, funzionano benissimo insieme. Io sono dellidea che esistano intenzioni
e ispirazioni, e ci che voglio sono le seconde.
Mi spiego.
Un giorno stavo camminando lungo il corridoio degli uffici del mio programma di addestramento
al marketing e uno degli istruttori mi chiese: Hai qualche idea per altri tipi di addestramento?.
Lispirazione accese la mia mente.
Ho sempre voluto fare qualcosa sui miracoli, dissi. Forse vorrei fare laddestramento ai
miracoli.
Ne discutemmo. In una settimana mettemmo in piedi un sito web sul tema,
www.MiraclesCoaching.com. Ci aspettavamo che nel giro di sei mesi una cinquantina di persone
mostrasse qualche interesse. Ne arrivarono cinquecento in un giorno!
Questa ispirazione!
Nel 2006 diressi un evento privato chiamato Beyond Manifestation durante il quale spiegai che ci
sono tre modi di manifestare la propria realt:
1.
2.

3.

Per impostazione predefinita: se non sei coinvolto nella tua vita a livello conscio, la tua realt
sar creata dalle azioni degli altri e dal tuo inconscio. un modo di vivere assopito.
Per scelta: puoi dichiarare consciamente le tue intenzioni, che focalizzeranno il tuo corpo, la
tua mente e il tuo spirito per andare in una certa direzione. Questo preferibile
allimpostazione predefinita perch sei pi sveglio e pi forte.
Per ispirazione: avviene quando permetti alla Divinit, o Zero, di trasmetterti idee nuove. Pu
sembrare che vengano fuori dal nulla. Se ti rilassi e ti lasci andare ma resti cosciente e sveglio,
puoi ricevere nuove idee incredibili. Questo un approccio alla vita elettrizzante e pi
illuminato.

Le intenzioni sono potenti. Puoi progettare tutto quello che vuoi ma pi saggio permettere al Divino
di darti ci che hai stabilito o anche qualcosa di meglio. Accade quando lispirazione a dominare.
Mettiamola cos. Le intenzioni vengono dal tuo ego, si basano sul tuo passato e su ci che la tua
mente crede sia possibile. Questo significa che le intenzioni si appoggiano sui dati attuali. Si basano
sui ricordi. Sono limitazioni incorporate.
Lispirazione, invece, pu sbalordirti.

Lispirazione pu venire da tutto ci che ; chiamalo Divino, Zero, Dio, Tao o come vuoi.
Comprende la tua mente ma va al di l di essa. ci che ti pu far pensare pi in grande di quanto tu
abbia mai fatto prima.
Un altro modo di vedere ci di cui stiamo parlando dai quattro stadi del risveglio, che ho
esaminato in Corso di Risveglio. Quando scrissi Zero Limits non conoscevo il quarto stadio (ero
interessato al terzo). Ma un quarto stadio c ed quando tu diventi una sola cosa con la Divinit.
LHooponopono pu aiutarti ad arrivarci.
Questi sono i quatto stadi:

1.

2.

3.

4.

Vittimismo: la maggior parte della gente vive in questo primo stadio. Non importa cosa stia
accadendo, sempre colpa degli altri o almeno di qualcun altro. il mondo del gioco della
colpa. Qui, la maggior parte della gente vive, come disse Thoreau, delle vite di tranquilla
disperazione.
Autoaffermazione: The Secret, Attractor Factor e Think and Grow Rich parlano tutti
dellaffermazione di s. lo stadio in cui puoi progettare, visualizzare e manifestare.
divertente, persino elettrizzante. Ma a un certo punto ti imbatti in qualcosa su cui non hai il
controllo, un decesso o una malattia grave, e ti trovi ad affrontare delle limitazioni. Capisci che
non controlli tutto. Non puoi. Questo ti prepara allo stadio seguente.
Resa: questo terzo stadio quello dellHooponopono che il dottor Hew Len mi ha insegnato.
Non cerchi di dirigere il mondo. Ti sforzi per lasciare andare le tue intenzioni e permettere alle
ispirazioni di raggiungerti. Hai fede in un processo che gi operante. Impari a sintonizzarti
con una corrente sotterranea che proviene dal Divino. Ti fidi.
Risveglio: lo stadio finale, il tuo ego si fonde con la mente divina. Quasi nessuno ci arriva,
ma qualcuno ce la fa. Da fuori non puoi dire chi sia illuminato e chi non lo sia. Non hai modo
di saperlo. uno stadio che viene dalla grazia. Non puoi provocare il risveglio o la grazia.
Non dipende da te. Tutto ci che puoi fare ripulire, purificare e preparare. La Legge
dAttrazione non ripudiata pi di quanto non lo sia la scuola elementare da parte di uno
studente delle scuole medie. parte della tua evoluzione. parte della scala del risveglio o,
come avrebbe potuto dire il defunto dottor David Hawkins, della mappa della coscienza
umana. Non sono in conflitto. Sono semplicemente su piani diversi di spiritualit.

Ho sempre detto che la Legge dAttrazione come la gravit: c. Puoi rifiutarla o no, ma operante.
Tuttavia non sufficiente per comprendere compiutamente la vita. Lo strumento pi grande
lispirazione.
Lapproccio saggio quello di prendere tempo per permettere lispirazione. Questo capitolo mi
arrivato in questo modo. Smisi di fumare un sigaro (tra poco dir di pi a riguardo) e lasciai
vagabondare la mia mente. Chiamala meditazione o invio di segnali di fumo alluniverso, ma
allimprovviso ebbi lidea di scrivere su come inizi Miracles Coaching. Era qualcosa di fantastico
e misi da parte tutto per iniziare a scriverlo.
Nota che non intendevo scrivere nulla di tutto ci in questa sezione, venni ispirato. C una bella
differenza.
Qualche anno fa decisi di diventare un cantautore perch era nel mio elenco delle cose da fare
prima di morire. Volevo farlo prima di andarmene. Avevo lintenzione ma avevo anche un sacco di

dati, o bagagli. Non sapevo scrivere canzoni, cantare e suonare la chitarra e non ero sicuro di potere
imparare. Dopotutto, a scuola mi consideravano lento, ero tra quelli che andavano male e venivo
bocciato in quasi ogni corso universitario. Non avevo mai pensato a me stesso come a una persona
intelligente, quindi come avrei potuto imparare a fare musica?
Naturalmente, ripulii. Ripetei le quattro frasi. Ripulii anche le mie frustrazioni in merito al
ripulire. Tenni il passo e continuai a purificare sempre di pi. Ridussi i miei demoni interiori a
piccoli topolini, poi a dei sussurri e infine a pressoch niente.
Scrissi anche qualche bella canzone. Got a Problem? una canzone originale ispirata
dallHooponopono e che scrissi e registrai per il mio secondo album, Strut!. Su iTunes il pubblico
la considera la mia canzone migliore. Sono orgoglioso di quel pezzo e di altri di successo che ho
scritto, come Todays the Day!, sempre su Strut!.
Come ho raggiunto il mio obiettivo di diventare un cantautore pur non avendo alcuna esperienza?
Ho messo insieme lintenzione e la purificazione. Ho unito la Legge dAttrazione e
lHooponopono.
Ho realizzato un cocktail spirituale che mi ha stordito di felicit. Quando senti questa storia, puoi
vedere allopera sia la Legge dAttrazione che lHooponopono.
Intendevo creare un prodotto, ma allo stesso tempo ripulii e lasciai andare. Feci la stessa cosa con
le persone di cui ho parlato nel capitolo precedente: volevo aiutarle davanti alle telecamere,
registrando dal vivo, ma allo stesso tempo ripulii e lasciai andare.
Abbi lintenzione.
Ripulisci e lascia andare.
Semplice, no? S, una questione di equilibrio. Ti focalizzi su ci che desideri ma senza
attaccamento, dipendenza, necessit o disperazione. Se c qualche bagaglio del genere, lo ripulisci
per liberartene.
Lideale avere lo spirito di: Non sarebbe bello se?.
La parte della Legge dAttrazione in cui le persone sembrano rimanere impigliate il come.
Stabiliscono unintenzione e poi si chiedono cosa devono fare perch il risultato si manifesti davvero
e ne sono preoccupate.
Vogliono sapere come, e questo lerrore.
In Attractor Factor ho scritto che, dopo aver stabilito una chiara intenzione, il tuo passo finale
quello di lasciare andare mentre fai lazione ispirata. Ma cosa significa?
La storia seguente pu chiarire il punto.
Nel 2012, il mio personal trainer Scott York e io passammo del tempo a casa mia con il culturista
e attore Lou Ferrigno (noto per aver interpretato il ruolo di protagonista nella celebre serie televisiva
Hulk). Trascorrere con lui alcune ore stato un momento importante della mia vita. Era incantevole e
aperto. Non lo dimenticher mai.
Poi, Scott e io riflettemmo su chi altro ci sarebbe piaciuto incontrare. La risposta ovvia per noi fu:
la leggenda stessa, Arnold Schwarzenegger. Entrambi avevamo letto la sua autobiografia Total
Recall e nutrivamo un timore reverenziale verso quelluomo e i suoi successi, il cui elenco era
sbalorditivo. Nemmeno a sessantacinque anni sta rallentando. Ha nuovi obiettivi, nuove passioni,
nuovi progetti, nuovi film e un inesauribile impulso a realizzare cose nuove.
Decidemmo che volevamo vederlo. Quella era la nostra nuova intenzione.
Ma come ci saremmo riusciti?
Non ci preoccupammo di come sarebbe accaduto. Non facemmo piani, chiamate o richieste di
presentazione ad altre persone. Avrei potuto farlo. Dopotutto conosco persone che sono in contatto

con lui. Avrei potuto sentirle cercando di insistere per farmi presentare.
Ma non feci nulla di tutto ci. E nemmeno Scott.
Perch no? Perch non ci sentivamo ispirati a farlo.
Quando dico lascia andare e fai lazione ispirata voglio dire lascia andare ogni attaccamento al
risultato, ogni dipendenza da esso e ogni necessit che si realizzi. Questo richiede fede. Richiede
fiducia. Richiede di sapere che s, lintenzione si manifester, ma con tempi e modi suoi, oppure che
arriver persino qualcosa di meglio per sostituire lintenzione. Lasciammo andare ogni domanda su
come farlo accadere.
Questo distacco, ma solo una parte della formula.
Laltra parte che, allo stesso tempo, quando sei ispirato, agisci.
Una sera Scott stava controllando le e-mail con il suo iPhone mentre i figli giocavano e
guardavano la televisione. Scorrendo i messaggi Scott ne vide uno che diceva: Vuoi conoscere
Arnold?.
Scott non ci poteva credere. Pens che fosse uno scherzo o un imbroglio ma clicc sulle-mail e
lesse che una persona del posto che aveva contatti con il mondo del cinema avrebbe ospitato la
premire del nuovo film dazione di Arnold, Lultima sfida. Cera un concorso: i venti vincitori
avrebbero visto il film e dopo la proiezione avrebbero incontrato lui e il coprotagonista Johnny
Knoxville per fare loro delle domande in privato.
Scott dubit che fosse vero, ma si sent ispirato ad agire.
Lorganizzatore voleva una foto e un paragrafo scritto da ogni persona che voleva partecipare.
Scott compil tutto e poi se ne dimentic. Pi tardi, quella sera, ricevette une-mail di risposta che
diceva: Hai vinto!.
Gli dissero che poteva portare allevento unaltra persona e andammo insieme alla premire del
film. Ci sedemmo con i pochi eletti e ponemmo ad Arnold domande sul film (bello), la politica
(sporca), i suoi obiettivi (tanti), il suo futuro (il cinema), la sua routine sportiva (quotidiana) e su
altre cose.
Avevamo raggiunto la nostra intenzione!
Riesci a capire come funziona?
Unintenzione chiara definita senza disperazione o necessit, con uno spirito infantile di fiducia,
fede e divertimento port a unopportunit che nessuno avrebbe potuto prevedere o pianificare. Il
nostro compito era quello di fare lazione ispirata quando fosse apparsa, e lo facemmo.
Ecco come funziona la Legge dAttrazione.
Cosa vuoi? Per te, cosa sarebbe bello essere, fare o avere?
Arnold disse che suo padre gli aveva insegnato a essere utile e che quel consiglio aveva guidato
tutta la sua vita. Sii utile.
Quale intenzione che ti piaccia e che allo stesso tempo ti renda utile agli altri puoi definire?
Questo moltiplicher gli effetti della Legge dAttrazione. Ma non preoccuparti di come raggiungere il
risultato. Quando le idee si presentano, agisci.
Qual la tua generosa intenzione?
Definiscila e poi lasciala andare mentre presti attenzione a qualsiasi spinta venga da dentro o a
qualsiasi opportunit ti venga incontro. Quando ti senti ispirato a fare qualcosa, agisci: questo il
come, il modo di realizzare i tuoi sogni.
qui che lHooponopono pu aiutarti, perch quando ti senti attaccato, dipendente o vincolato a
un certo risultato, hai bisogno di lasciare andare. Vuoi andare al punto Zero, dove stai bene sia con
lintenzione sia senza.

Il dottor Hew Len dice spesso che non hai affatto bisogno di unintenzione. Semplicemente
ripulisci, cos la Divinit pu passare attraverso di te, ci ricorda.
Ma a me suona ancora come unintenzione.
Una volta gli chiesi: Se continui a ripulire, lazione che dovresti fare pu arrivare a te?.
Certo!, rispose prontamente. Mentre ripulisci togli ogni cosa dalla tua strada e cos Zero pu
dirti cosa fare.
Di nuovo, praticare lHooponopono eliminare le erbacce mentali e i ricordi ereditati per poter
sentire lispirazione quando ti chiama.
Lispirazione pu sembrare un ordine dal Divino. pi profonda della tua mente. La senti nel
corpo. Comprendi il senso generale, comprendi che qualcosa di pi grande di te vuole che tu faccia
qualcosa. Ti spinge da dentro.
Per esempio, stavo cenando con Will Arntz, il produttore del film Bleep, ma che bip
sappiamo veramente? e a un certo punto gli chiesi: Stai lavorando a un altro film?.
Non adesso, rispose. Non ho ricevuto lordine di partire.
Sapevo cosa voleva dire. Lordine di partire quello che Zero ti dice di fare. un po come nella
famosa scena del film The Blues Brothers, quando uno dei personaggi continua a dire: Siamo in
missione per conto di Dio.
Alcune delle mie canzoni sono arrivate come ordini di partire. La canzone Ghost Train
(nellalbum The Healing Song) sembr arrivare dal nulla. Anche musicisti navigati ascolterebbero la
prima parte di quella canzone dicendo: Ma cos questa roba?. qualcosa di completamente
nuovo. Lo . Ed venuta come un regalo dallispirazione. Avrei potuto resistere e non registrarla, ma
volevo obbedire allordine di partire che mi diceva di scriverla e cantarla.
Molti dei miei libri sono cos. Naturalmente cera un potere dietro Zero Limits, un potere che
arriv da qualcosa di pi grande di me. Il libro venne scritto in due settimane. Mi sentivo pi uno
stenografo che uno scrittore. Una mano invisibile ispirava i miei pensieri e guidava le mie frasi. il
mio unico libro che ho riletto perch come se lavesse scritto qualcun altro bench, in realt, sia
soltanto mio (il dottor Hew Len citato come coautore ma ha apertamente ammesso in eventi dal
vivo che non ha mai letto il libro).
Di nuovo, non c nulla di male nellavere unintenzione.
Ma un sentiero che attraversa la vita di livello superiore quello che continua a ripulire fino a
quando lispirazione arriva, per poi lasciare che lispirazione sia la nuova intenzione. Fai
dellintenzione ispirata il tuo ordine di partire. A quel punto, tutto ci di cui avrai bisogno sar un
atteggiamento distaccato, una resa totale a ci che salter fuori mentre agirai e continuerai a ripulire.
Questa la combinazione che apre il sentiero del risveglio: hai un desiderio ma anche no. Hai
unintenzione ma anche no. Vuoi qualcosa ma anche no. Sei nello spirito di lasciare andare mentre
persegui la tua intenzione ispirata.
Quando riesci ad avere una fede cos solida da credere nellistante e in tutto ci che c in esso
senza sapere cosa succeder dopo, allora sei pi vicino a Zero. Se la senti come una cosa difficile da
fare, allora usa lHooponopono per ripulire le interferenze. Ogni dubbio o timore un dato nel tuo
computer. Cancellalo per liberarti.
Una volta libero, puoi avere, fare o essere tutto ci che puoi immaginare, ma probabilmente sarai
abbastanza saggio da preferire che il Divino immagini per te.
Ricorda: ripulire e purificare costantemente ci che rimuove i dati della mente per permettere a
qualcosa di pi grande di arrivare.
Ripulisci, ripulisci, ripulisci.

Capitolo 10
EPPURE
LE INTENZIONI SONO COSE DA SMIDOLLATI!
Non sempre conosci la differenza, molto facile essere confusi o spinti in una
direzione invece che in unaltra. Ripulisci, purifica o prega ogni volta che un
impulso si manifesta. Non importa se pensi che provenga dallego o dal Divino.
DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN

ono stato a cena un paio di volte con il dottor Garland Landrith, psicologo allavanguardia nei
campi quantistici e guaritore energetico la cui ricerca era citata nellacclamato film Bleep, ma
che bipsappiamo veramente?. un uomo incantevole e un grande pensatore.
In una delle nostre conversazioni disse che i pensieri e le intenzioni sono due cose diverse. Questo
mi affascin perch coincideva con le mie personali scoperte. Gli chiesi di spiegarsi meglio. Disse:
Le intenzioni sono lo scenario della tua vita, mentre i pensieri vanno e vengono su quello scenario.
Tutto ci sembrava misteriosamente simile al mio esercizio di avere unintenzione (o
unispirazione) mentre entro in uno spazio che chiamo lavagna magnetica e poi lasciare andare
lintenzione mentre siedo in quello spazio (ho incluso una meditazione sulla lavagna magnetica
nellappendice B). I pensieri sono soltanto nuvole che fluttuano. Non c bisogno di loro n di dar
loro attenzione.
In ogni caso, Landrith ha qualche perfezionamento da proporre che trovo importante. Continu
raccontandomi che nelle sue meditazioni quantiche le persone possono ottenere risultati pi
rapidamente se praticano tre cose:
1.
2.
3.

Avere unintenzione.
Lasciare andare quellintenzione.
Fare in modo che i pensieri girino attorno a frasi come s, s, s, ti amo e sono cos
fortunato.

Questo potrebbe anche non avere un grande significato per te fino a quando non vieni a sapere che
Landrith stato coinvolto in centinaia di studi scientifici che provano che questo nuovo modo di
meditare e di manifestarsi funziona.
La chiave sembra essere duplice:
1.
2.

Lasciare andare pi importante che avere unintenzione.


I pensieri su cose positive creano un vortice di energia che attrae la positivit.

Durante la cena analizzammo tutto ci e fummo daccordo nel dire che le intenzioni non sono
importanti come precedentemente avevamo pensato. S, una buona pratica volere qualcosa di buono

con unintenzione, ma non essenziale. Lasciando andare tutto nellenergia di fondo della vita e
tenendo i pensieri in un ambito positivo, tu crei naturalmente le condizioni migliori per te.
In altre parole, imparare a realizzare un cambiamento radicale delle tue convinzioni per vedere il
miracolo delladesso ti permette di rimanere nel flusso della vita, dove i miracoli sono la norma.
Quando si l, chi ha bisogno di intenzioni?
Concordammo sul fatto che uno dei modi migliori per entrare in quel Solco Divino la
gratitudine. Ho scritto al riguardo molte volte. Quando ti senti grato per qualcosa, qualsiasi cosa, in
quel momento tu alteri il segnale che esce da quellistante. Attrai una maggiore quantit di quella
stessa vibrazione che potrai usare in futuro.
In breve, quello che senti adesso tende ad attrarre ci che sperimenterai in seguito. Ho detto
spesso che quello che pensi adesso con intensa emozione tender a manifestarsi nella tua vita nel giro
di tre giorni. In ogni caso, stai causando il tuo futuro, pi o meno intensamente, con i tuoi pensieri pi
forti.
Ancora una volta, non si tratta di qualcosa di nuovo; la Legge dAttrazione basilare, un cortese
promemoria che ti invita a osservare i tuoi pensieri. Ma pi riesci a far girare i tuoi pensieri attorno
alla positivit di frasi come s, s, s e ti amo, pi puoi spingere la tua vibrazione interiore ad
attrarre i miracoli che cerchi.
C qualcosa di pi in questo segreto.
Un mio amico mi scrisse une-mail dove diceva: Il Divino vuole che io continui a scrivere.
Tuttavia ci che scriveva era critico e negativo. Vi sembra che ci sia divino?
Un altro amico una volta disse: I miei angeli custodi non vogliono che io abbia soldi. Davvero?
Vi suona come una cosa che direbbe un angelo custode?
Lascia che la tua intenzione di fondo sia qualunque cosa tu voglia manifestare, ma lascia anche che
i tuoi pensieri siano della natura pi elevata che tu possa immaginare. Trattieni il pi possibile
pensieri damore, positivi, di gioia e ottimismo verso la tua consapevolezza. Questo il motivo per
cui gli elementi chiave del moderno Hooponopono girano attorno a frasi come grazie e ti amo.
Ti aiutano a rimanere nella zona di Zero.
Lascia che te lo spieghi in un altro modo.
La tua intenzione soltanto una tela bianca che contiene un dipinto. Il dipinto ci che tu vorresti
manifestare e i tuoi pensieri, mentre guardi il dipinto, devono essere positivi. La tua attitudine
generale del tipo sia fatta non la mia, ma la tua volont.
Nessuna pressione, nessuna scadenza.
Naturalmente, continui ad agire quando sei ispirato a farlo, ma non sei guidato da una necessit.
Quando scrissi Attractor Factor, enfatizzai lidea di avere unintenzione. Ci dirige la tua energia
e precisa la tua direzione. Dopo avere praticato lHooponopono per quasi un decennio e avere avuto
molte esperienze di satori, sono arrivato a capire che le intenzioni possono essere delle limitazioni.
Una volta stavo partecipando a un programma radiofonico e mi venne chiesto dove avrei voluto
essere da l a un anno. Nel passato avrei risposto dichiarando qualche grande obiettivo. Ma quel
giorno dissi: Non ne ho idea. Qualunque cosa io dica sarebbe una limitazione basata sulla mia
esperienza di ci che possibile. Preferisco che il Divino mi sorprenda.
Nella nuova tradizione dellautentico Hooponopono, tu ripulisci per ascoltare lintenzione del
Divino, non quella del tuo ego.
Dopotutto, il Divino non ne sa qualcosa in pi di te, piccoletto?
Il dottor Hew Len ha il suo punto di vista sullintenzione. Una volta gli regalai una copia di The
Secret, il famoso film sulla Legge dAttrazione. Lui laccett, sorrise e disse: Lo metter sulla

mensola.
Ero sorpreso. Ma ho imparato a conoscerlo, lho capito meglio. Per lui, le intenzioni sono
limitazioni. Sono programmi. Sono memorie. Direbbe: Non hai bisogno di intenzioni. Lascia che il
Divino ti ispiri.
Ci che credo lui non abbia afferrato questo: voler seguire le ispirazioni in s unintenzione. In
altre parole, potresti dirlo cos: Intendo seguire le ispirazioni che il Divino mi d.
ancora unintenzione, solo che pi evoluta.
Lasciamelo dire cos: nello scrivere questo libro, la mia intenzione quella di permettere al
Divino di parlare attraverso di me.
Questa unintenzione ispirata. ancora unintenzione ma permette lispirazione e da essa
proviene. Mentre scrivo questo libro continuo a chiedere alla parte pi elevata di me: questo ci
che vuoi che io dica? Va bene?. Continuo a scrivere e a controllare se sono in armonia con la mia
intenzione ispirata.
Sento che questo pu ancora confonderti, e allora lascia che condivida unaltra intuizione.
Un giorno, il dottor Hew Len e io stavamo camminando lungo una strada sterrata e gli chiesi:
Come fai a sapere la differenza tra un ricordo e unispirazione?.
In altre parole, come fai a sapere se il tuo desiderio unintenzione che viene dallego, dalla
memoria o dalla programmazione, o se invece unispirazione che viene dalla Divinit?
Il dottor Hew Len replic senza scomporsi: Non lo puoi sapere.
Cosa dovremmo fare allora per sapere qual la cosa giusta da fare?.
Ripulire, disse. Io ripulisco tre volte ogni decisione. Se la stessa risposta ancora l dopo tre
pulizie, allora la seguo.
Ripulisci, ripulisci, ripulisci.

Capitolo 11
SCATOLA DEI DESIDERI O PACCHETTO REGALO?
Quando iniziai a rinunciare al controllo del mio ego, dissi: Va bene, Divinit. Non
riesco a cavarmela molto bene da solo. Aiutami. Mostrami la strada e la seguir.
stato allora che ho trovato la scala mobile della mia vita, e da quel momento la
uso sempre.
JOE VITALE, DA THE MIRACLES MANUAL, VOL. 1

ill Phillips una leggenda. Ha scritto tre best seller, ha creato il famoso concorso di fitness
Body-for-Life e prodotti nutrizionali innovativi che cambiano la vita, ha dato milioni di dollari
alla fondazione Make-A-Wish e continua ad aiutare la gente a raggiungere la forma fisica e il
benessere nel suo centro di Denver, in Colorado.
Pi di un decennio fa partecipai cinque volte di seguito alla competizione di Body-for-Life
perdendo quasi cinquanta chili in un anno. Mi cambi la vita e Bill e io diventammo amici subito
dopo. Pi tardi entrai nel suo Ritiro di Trasformazione, un approccio al cambiamento di tutto il
proprio essere. Ora che ho sessantanni sto ancora trasformando il mio corpo grazie al suo aiuto.
Un giorno stavamo pranzando insieme alla sua deliziosa moglie Maria (che ha perso quasi trenta
chili in sei mesi seguendo il suo programma) e disse una cosa impressionante.
Ho sempre saputo che avrei vinto un anello del Super Bowl4, dichiar. Non capivo come
avrebbe potuto succedere dato che non giocavo a football nel campionato. Ero un allenatore e
preparatore di molti atleti. Sapevo soltanto che sarebbe accaduto, anche se non avevo nessun indizio
per credere che fosse possibile.
Tuttavia, come previsto, il 15 luglio 1988, durante la cerimonia di premiazione, Bill fu chiamato e
gli venne donato un anello del Super Bowl per il suo sostegno alla squadra vincitrice. Il suo sogn si
realizz.
Ma non finisce qui. Un anno pi tardi ne ricevette un altro.
Quello, disse, mi fece sentire la vita come una scatola dei desideri.
Lo trovai affascinante. Dovevo approfondire la cosa.
Avevi lintenzione di vincere o soltanto la premonizione che avresti vinto?.
Grande pensatore e tenace praticante della meditazione, Bill insegna la trasformazione (ha scritto
un libro a riguardo), e sa che nella vita c pi di quanto sembri. Mi guard sorridendo ed
elaborando la risposta.
Io continuai spiegando cosa avevo in mente.
Oprah5 dice che sapeva che sarebbe diventata famosa da quando era bambina. Gran parte della
filosofia di vita di Ayn Rand 6 era gi sviluppata nella sua mente quando aveva sei anni. E io ho
sempre saputo che sarei stato uno scrittore.
Proseguii: Una volta chiesi a Rhonda Byrne, creatrice del celebre film The Secret, la stessa
cosa: aveva avuto lintenzione di realizzare il film o aveva ricevuto lispirazione? Non riusc a dirlo
con chiarezza. Mi disse che lo aveva invocato. Ma da dove venne lidea per il film? Pensi che noi
abbiamo voluto realizzare intenzionalmente quei sogni o ci siamo sintonizzati sui nostri destini?.
una gran bella domanda, disse Bill.
Forse dovremmo dedicare meno tempo a pianificare e pi tempo a ricevere, suggerii.

Lidea gli piacque molto.


Credo che questo sia cos importante che voglio ripeterlo qui come fosse un aforisma:
Forse dovremmo dedicare meno tempo a pianificare e pi tempo a ricevere.
Continuando a praticare lHooponopono e a purificare, diventa sempre pi evidente che nella vita
esiste una sorta di corrente sotterranea. In altre parole, sembra che la Divinit abbia un piano per
ciascuno di noi e che noi possiamo sintonizzarci con esso.
Se la Divinit sta cercando di guidarci, dobbiamo calmarci per ascoltare i suoi sussurri e
percepire le sue indicazioni. Questo significa andare nel silenzio pi spesso, praticare la meditazione
pi spesso e ascoltare i fiori e gli alberi pi spesso.
Una volta vidi il dottor Hew Len in un campo con le braccia conserte che osservava le erbacce.
Quando gli chiesi cosa stesse facendo mi disse: Sto ascoltando. Non era una cosa insolita. Spesso
camminava nei giardini per ascoltare le piante. unantica tradizione hawaiana non soltanto
rispettare tutte le forme di vita ma anche dare ascolto a ci che forse stanno cercando di dire, agli
indizi che ci stanno dando.
Ricorda: la tua realt attuale semplicemente ci che in questo momento sta accadendo, basato
sui ricordi e sulle credenze che hai avuto in passato. Sei un pilota automatico. Il tuo futuro in
qualche modo prevedibile perch chiunque guardi il tuo presente con obiettivit pu vederci una
tendenza ad andare in una certa direzione. Ma sotto a questa programmazione c un sentiero divino
che aspetta di essere scoperto da te.
A volte mi chiedono di leggere il futuro delle persone osservando il loro campo energetico.
facile perch la maggior parte delle persone portano addosso i loro dati. Le loro credenze e i loro
ricordi sono visibili a chiunque, a chiunque tranne a se stessi, naturalmente. Di solito non riusciamo a
vedere i nostri dati perch sono troppo vicini a noi.
Non c da stupirsi se il dottor Hew Len pu descrivere il futuro delle persone, perch gran parte
di tale futuro deriva da ci che credono ora. I loro ricordi, e non le loro ispirazioni, dirigono lo
spettacolo. I dati, non il Divino.
Mentre ripulisci, cambi il tuo sentiero, disse una volta il dottor Hew Len, allimprovviso,
durante un evento di Zero Limits.
Quando pratichi lHooponopono purifichi i dati del tuo subconscio (Unihipili), che ti permette di
avere accesso al sentiero che il Divino ha preparato per te. Pi purifichi il S inferiore dalle sue
programmazioni, pi il tuo S superiore (Aumakua) pu guidare il tuo cammino.
Durante lo stesso pranzo con Bill Phillips, sua moglie mi chiese come avevo fatto a uscire dai
bassifondi di Dallas alla fine degli anni Settanta. Era affascinata dal fatto che fossi partito come uno
squattrinato signor nessuno e poi avessi raggiunto lo stile di vita dei ricchi e famosi.
Ho fatto di tutto, dissi a Maria. Leggevo libri in biblioteca, andavo ad ascoltare conferenze
gratuite, continuavo a praticare i metodi di auto-aiuto che avevo imparato e continuai a lavorare su
me stesso per elevare la mia autostima e limitare le mie convinzioni limitanti.
Alla fine, capii anche che quando non ascoltavo la mia guida interiore, la vita diventava pi
difficile. Quando invece la ascoltavo, diventava pi facile. Questa guida interiore il Divino che mi
conduce sulla mia strada.
Dopo aver praticato lHooponopono per quasi dieci anni, ho capito che gli hawaiani hanno uno
strumento meraviglioso per purificare i dati in modo da poter sentire quella piccola voce interiore
silenziosa, che si chiami Dio, Divino o Natura.

Ed facile come ascoltare.


Direi che la vita pi un pacchetto regalo che una scatola dei desideri. Pi che mettere le tue
intenzioni nella scatola, potrebbe essere pi saggio guardarci dentro e vedere che regali ci aspettano.
Preferiresti dire al Divino cosa deve fare o accettare i regali che ha pronti per te? Dopotutto, come
dice il dottor Hew Len, la Divinit non un portiere dalbergo.
Bill non sapeva come avrebbe vinto lanello del Super Bowl, ma lo vinse. Due volte.
Io non sapevo come avrei potuto diventare uno scrittore, ma successo.
S, puoi pregare affinch si realizzino i tuoi desideri e le tue richieste vengano esaudite fingendo
che il S conscio (Uhane) sappia cosa meglio per te. Ma perch dovresti farlo se la Divinit la
fonte della magia e dei miracoli? I risultati sono molto pi spettacolari quando ascolti i suggerimenti
e le premonizioni del Divino, lasciando il controllo al Divino stesso.
Continua a ripulire e accetta le meraviglie che ti vengono offerte.
La tua vita un miracolo.
Accetta il regalo.
4 Premio dato dalla lega professionistica statunitense di football americano ai vincitori del campionato (N.d.T.).
5 Oprah Winfrey, conduttrice televisiva, attrice e opinion leader statunitense (N.d.T.)
6 Scrittrice, filosofa e sceneggiatrice statunitense morta nel 1982 (N.d.T.).

Capitolo 12
LARTE DI NON ATTRARRE
I dati parlano e tu li esprimi, quindi non hai mai il controllo della situazione.
DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN

ual la tua paura pi grande?.


La domanda era improvvisa e profonda, e mi sorprese. Forse perch non sono abituato a
queste indagini filosofiche e psicologiche durante una cena con qualcuno che ammiro e che ho appena
incontrato. Forse perch a farmi quella domanda era Lou Ferrigno, il culturista protagonista di Hulk
di cui ho gi parlato. O forse perch ero ancora in soggezione per il fatto di essere al tavolo con un
eroe della mia infanzia. Non potevo credere che questo supereroe, una montagna di uomo con
unanima dolce e una mente acuta, fosse l con me, per non parlare del fatto che era lui a farmi quelle
domande inquisitorie.
Mi ci volle cos tanto tempo per rispondere che alla fine mi diede un colpetto dicendo: Dai. Lo
sai benissimo cos.
Ho paura di fallire, dissi dimpulso.
Lou sorrise.
Hai paura di perdere ogni cosa, disse capendo tutto.
Non pensavo, confessai, ma a quanto pare cos.
Ammise che anche lui aveva delle paure. A un certo punto aveva paura di parlare in pubblico.
Quando era bambino aveva un problema di udito e aveva faticato per sentire e farsi sentire. Oggi
parla senza paura davanti a decine di migliaia di persone. Ammise anche che aveva paura di
annegare.
NellHooponopono, una paura soltanto un programma. Come i software, sta soltanto inviando
informazioni al tuo cervello, non n un bene n un male. Morrnah, e anche il dottor Hew Len,
descriveva spesso le persone come semplici computer, raramente cos puliti da non avere nessun
programma. Non so se Morrnah fosse illuminata. Le Hawaii la considerano un tesoro nazionale, ma
questo non significa che fosse risvegliata. Scommetto che anche lei aveva dei programmi.
Le paure di Lou sono soltanto programmi. E cos le mie. Fortunatamente puoi cancellare le paure
con la stessa facilit con cui cancelli altre cose recitando la Preghiera di Purificazione che Morrnah
ci ha insegnato, preferibilmente quattro volte e a voce alta.
Non parlai dellHooponopono con Lou perch ci eravamo incontrati per conversare sul nostro
comune interesse per il leggendario culturista e attore Steve Reeves. LHooponopono non fu tema di
conversazione, ma se lo avessi tirato fuori e avessi avuto loccasione di lasciare andare i programmi
di tutti e due, sarebbe andata cos:
Io sono lIo.
Vengo dal vuoto verso la Luce,
io sono quel vuoto,
quel nulla dietro la Coscienza,
lIo, lEs, il Tutto.
Tendo il mio arco di arcobaleni verso le acque,

la continuit delle menti nella materia.


Io sono linvisibile e intoccabile brezza,
lindefinibile atomo della creazione,
io sono lIo.
Spirito, Coscienza Suprema, ti prego, individua lorigine dei miei sentimenti, dei miei pensieri
di paura di perdere tutto.
Porta ogni livello, strato, spazio e aspetto del mio essere a questa origine.
Esaminali e scioglili perfettamente con la verit di Dio.
Vieni attraverso tutte le generazioni del tempo e leternit.
Sanando ogni situazione e le sue conseguenze fondate sullorigine.
Ti prego, fallo secondo la volont di Dio fino a quando io non sia nel presente,
riempito di luce e di verit.
Pace e amore di Dio, perdono di me stesso per le mie percezioni sbagliate.
Perdono di ogni persona, luogo, circostanza e situazione che abbia portato a questi sentimenti
e a questi pensieri.
La Pace sia con Te,
tutta la mia Pace.
La Pace che Io,
la Pace che Io sono,
la Pace per Sempre,
ora e per sempre.
Ti do la mia Pace,
ti lascio la mia Pace,
non la Pace del mondo,
ma soltanto la mia Pace,
la Pace dellio.
In una strada autentica, pratichi larte di non attrarre con una Preghiera di Purificazione come quella
qui sopra. Quando hai un programma che si attiva nel computer del tuo cervello, attrarr le cose che
ami, odi o temi, e sono le tue emozioni ad attivarle. Ma se lasci andare il programma, disattivandolo,
per cos dire, ti permetti di stare nel momento presente, di essere felice ora e di permettere alla
Divinit di ispirarti o persino di risvegliarti.
La chiave dellodierno Hooponopono lasciare andare tutti i programmi per poter essere una
cosa sola con la Divinit, chiamata anche punto Zero. Il segreto eliminare la programmazione
mentre ne diventi consapevole. Quando lo fai, la Divinit verr a te e attraverso di te.
A quel punto potrai dire, come afferm Lou Ferrigno dopo una gara di culturismo: Ora posso
mangiare la mia torta.

Capitolo 13
NUOVI METODI DI PURIFICAZIONE
Piena responsabilit significa accettare tutto, anche la gente che entra nella tua
vita e i suoi problemi, perch i suoi problemi sono problemi tuoi. Quelle persone
sono nella tua vita, e se ti assumi la piena responsabilit della tua vita, allora devi
assumerti la piena responsabilit anche di ci che loro vivono.
JOE VITALE E DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN, DA ZERO LIMITS

uando partecipi a un evento di Hooponopono ti viene chiesto di firmare un accordo di


confidenzialit, cosa che ho fatto anchio. Ecco perch, quando scrissi Zero Limits con il
dottor Hew Len, non potevo rivelare tutti i segreti che avevo conosciuto. Soltanto quando organizzai
personalmente degli eventi Zero Limits di Hooponopono gestiti da noi due non dovetti firmare
nessun accordo del genere. Ho i diritti su di essi e, di conseguenza, ora posso rivelarti i segreti
dellHooponopono (vedi a pagina 308 per gli indirizzi web degli eventi Zero Limits).
In Zero Limits ti ho dato soprattutto un metodo: le quattro frasi. Sono una specie di mantra, una
preghiera o una supplica. Erano il nucleo del libro. Qui le reintroduco e le spiego ma vado anche
oltre.
Per te giunto il momento di conoscere i segreti pi avanzati.
Ogni volta che passo del tempo con il dottor Hew Len mi vengono ricordate le basi fondamentali
di Zero Limits e dellHooponopono:
- Non c altro da fare se non ripulire.
- Pi ripulisci, pi puoi ricevere lispirazione dal Divino.
- Esistono sia ricordi che ispirazioni, ma di solito sono ricordi (dati).
- Lunica cosa da ripulire ci che senti dentro.
- Lunico obiettivo la libert, essere nel punto Zero.
Conoscere le basi un conto, viverle tuttaltra cosa. Ecco perch possiamo usare libri, cd, dvd,
dispositivi, seminari, istruttori e altro per ricordarci che tutto accade interiormente.
Il mondo fatto di dati che devono essere ripuliti. Ma possiamo percepirli soltanto dallinterno.
In altre parole, non c niente l fuori. tutto dentro di te. l che vivi i problemi ed l che deve
essere fatta pulizia.
Ma qual il giusto modo di ripulire? Se ripulire la cosa pi importante da fare e il fulcro di
tutto il processo Zero Limits, qual il modo giusto per farlo?
Bench non ci sia un unico modo corretto di ripulire, ho visto che queste cinque idee funzionano
bene per me e per altri che le hanno seguite:

1.

Individua una cosa che non va. Questo pu essere innescato da un pensiero, una persona, una
situazione o qualsiasi altra cosa. Questo lo stimolo. Prima di Zero Limits notavi un problema
che consideravi essere allesterno. Dopo Zero Limits comprendi che il problema interiore.
Nessuno pu farti arrabbiare o turbarti; sei tu che lo fai dentro te stesso partendo da ci che
percepisci fuori di te. Qualunque sia il caso, il primo passo renderti conto che non stai bene.

2.

3.

4.

5.

Sei arrabbiato, turbato, preoccupato, intimorito o preso da qualsiasi altra emozione o


sentimento che possono essere qualificati come infelici.
Inizia a ripulire la sensazione. Non si tratta di ripulire unaltra persona, il pensiero, la
situazione o qualcosa allesterno. Di nuovo, il problema dentro. Sono io quello consapevole
del problema. Sono io che devo ripulirlo. Dire ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami e
grazie il modo per ripulire. Puoi dire queste frasi in qualsiasi ordine. Io le dico
mentalmente in continuazione mentre avverto e patisco il problema. E le dico al Divino.
Puoi usare altri metodi di purificazione. Per esempio, il dottor Hew Len ci spieg cos
lacqua blu solarizzata e come pu aiutarci: Prendete una bottiglia di vetro blu, qualsiasi tipo
di blu, e versatevi normale acqua del rubinetto. Mettete la bottiglia al sole o sotto una
lampadina non fluorescente da quindici a sessanta minuti per solarizzare lacqua. Potete
aggiungere questacqua a quella che bevete o a quella destinata ad altri usi. ottima per i
vostri animali domestici e per cucinare. A me piace metterla nella lavatrice e spruzzarla sugli
pneumatici della mia auto prima di un viaggio. Lacqua blu solarizzata uno strumento per
ripulire. Bevetela o usatela in qualsiasi altro modo.
Lascia andare fino a quando non sei spinto a fare unazione ispirata. Il dottor Hew Len una
volta mi disse che lui ripulisce una decisione tre volte. Se la risposta la stessa dopo quelle
purificazioni, agisce in quel senso. Questo significa che se io ho limpulso a fare qualcosa per
risolvere un problema che sento, dovrei ripulire tre volte prima di agire effettivamente. Questo
un modo per assicurarsi che lazione venga dallispirazione e non dalla memoria.
Ripeti.

Tutti vogliono una scorciatoia per ripulire e raggiungere lo Zero. Anchio. Ma quellimpazienza
devessere ripulita. la memoria che ci spinge a volere qualcosa subito, ad avere una gratificazione
istantanea. un dato. Il Divino non ha tempi e urgenze. Volere che le cose si realizzino pi
velocemente di quanto facciano normalmente offre una meravigliosa opportunit di ripulire tale
desiderio.
Io continuo a ripulire perch mi fa sentire pi leggero, pi felice e pi sano. Per me, rimuovere i
dati dal mio essere una corsia preferenziale per avvicinarmi al Divino. Ed anche facile, naturale e
gratis.
Se il dottor Hew Len ha insegnato molti metodi di purificazione, io aggiungo che essi possono
essere inventati o ispirati al momento.
Per esempio, allultimo evento di Zero Limits, qualcuno disse che purificare era come avere una
lavagna magica mentale. Al dottor Hew Len piacque molto la definizione e disse: Adoro
questimmagine della lavagna magica. tutta piena di dati, la scuotiamo ed pulita. Fantastico.
User questa immagine come nuovo strumento di purificazione. Quando avr una domanda, finger di
scriverla nella mia lavagna magica. Per esempio: Qual il senso della vita?. Quindi la scuoter e
la domanda sparir! Meraviglioso! Sono libero, sono libero.
In unaltra circostanza, il dottor Hew Len vide il mio biglietto da visita, quello riprodotto in Zero
Limits in cui appare la mia auto Francine, e mi disse che era uno strumento di purificazione.
Davvero?.
S disse. Tu visualizza il problema e poi usa il bordo del biglietto per farlo a fette.
Era proprio uno strumento di purificazione? Allora non lo sapevo, e nemmeno ora. Ma il dottor
Hew Len lo afferm come una verit e io uso spesso il biglietto da visita per aiutarmi a ripulire ogni

problema che appaia nella mia vita.


E che dire dei sigari come strumenti di purificazione?
Cosa? Sigari? Ma non fanno male?
Non secondo il dottor Hew Len. I sigari possono essere calumet della pace o incensi cerimoniali.
Una volta venni a sapere che il dottor Joseph Murphy, uno dei miei scrittori preferiti di New
Thought, fumava un sacco di sigari. Diceva: Sto mandando segnali di fumo agli dei. Mi piace.
Fumare un sigaro diventata per me una meditazione. Mi rilasso mentre rifletto.
Mi ricorda il monaco che chiese al suo maestro: Posso fumare mentre prego?.
Il maestro disse: No!.
Il monaco allora chiese saggiamente: Posso pregare mentre fumo?.
E questa volta la risposta fu: S!.
Sta tutto nella percezione.
Quando stavo promuovendo i video online per lultimo evento di Zero Limits, guidavo gli
spettatori attraverso un nuovo processo di purificazione.
Immagina il problema che ti sta facendo soffrire come un campo di energia. In fondo, si tratta di
questo. Qualcuno la chiama forma pensiero.
Poi immagina un coltello e visualizza te stesso che tagli il problema. Quando lenergia si spezza
puoi sentire che si dissolve (nel video online usavo un coltello rituale tibetano chiamato furba. Puoi
fare la stessa cosa).
Essenzialmente, puoi usare qualsiasi cosa come strumento di purificazione. Anche questo libro
uno strumento di purificazione. Forse hai notato che allinizio c uninvocazione. una preghiera
per ripulire il libro affinch, mentre lo leggi, ti possa ripulire. Forse lo senti, forse no. La
purificazione avviene comunque.
Dipende tutto da ci che credi.
Un giorno Linda Manzer, leggendaria liutaia che vive a Toronto, in Canada, mi offr una delle sue
migliori chitarre fatte a mano. Avevo gi tre delle sue chitarre e sapevo che lei realizzava dei
capolavori. Le chiesi una foto di quella che voleva donarmi e la inviai al mio amico e consigliere
Mathew Dixon. Dopo una breve occhiata egli esclam: Quella chitarra uno strumento di
purificazione!.
Lo era?
Ora possiedo la chitarra, soprannominata Marilyn per le sue curve, e ammetto che c qualcosa
nellaura attorno a lei. La adoro. Mathew e io labbiamo suonata nel secondo album fatto insieme, At
Zero. Siamo daccordo nel dire che speciale.
Ma veramente uno strumento di purificazione?
Quando il dottor Hew Len disse che il mio biglietto da visita era uno strumento di purificazione,
iniziai a usarlo come tale. Di questo fatto ho scritto in Zero Limits e da allora la gente mi chiede
spesso se possibile vederlo.
Quando ero a Mosca, i partecipanti al seminario mi chiesero di usarlo su di loro. Volevano che lo
facessi ondeggiare sopra le loro teste come se fosse uno strumento sacro con poteri magici. Lo feci.
Sapevo che il potere era nel fatto che ci credessero, non in me, non nel biglietto da visita.
Lo stesso avviene con i furba. Sono antichi e intrisi di storie. Puoi anche semplicemente
immaginarli e ottenere lo stesso risultato, vedendo tutto ci con locchio della mente.
Quando stavo lavorando al mio secondo cd musicale, Strut!, decisi di usare un esercizio di
immaginazione per favorire la manifestazione del successo. Andai da un artista grafico e gli chiesi di
inserirmi nella copertina della rivista Rolling Stones. Lidea era quella di creare una copertina che

sembrasse autentica per poterla guardare ogni giorno e programmare la mia mente per il successo. Mi
ricordai del fatto che fatto che Jack Canfield e Mark Victor Hanson avevano fatto la stessa cosa
prima che i loro libri Brodo caldo per lanima diventassero dei leggendari best seller.
Il grafico fece la copertina ed era straordinaria. Ogni volta che la guardavo sorridevo. Irradiava
vibrazioni positive. Allora decisi immediatamente che era uno strumento di purificazione. Quando la
guardavo mi aiutava a ripulire e a purificarmi da ogni dubbio sul successo della mia musica.
Ricorda: ci che fai nella tua mente, con la tua mente e per la tua mente che conta davvero.
Riguarda te che ripulisci i dati. Questo ci che conta per fare spazio e permettere al Divino di
entrare. Tutto ci che avverti come reale strumento di purificazione, probabilmente ti aiuter per il
semplice fatto che ci credi. Pensa alleffetto placebo di cui abbiamo discusso in precedenza. La tua
mente ha un potere incalcolabile. Quando credi che qualcosa sia uno strumento di purificazione
richiami il potere della tua mente. Naturalmente, a un certo punto, vorrai andare oltre la mente, dritto
a Zero. Ma ci arriveremo tra poco.
Una volta ero in una trasmissione radiofonica con il dottor Hew Len e un ascoltatore ci attacc
con un tono duro e aggressivo. Scosse me, ma non lui. Pensai: Perch questa gente si sta
comportando cos?. Non riuscivo a capire.
Nella pausa per la pubblicit dissi al dottor Hew Len che ero dispiaciuto, spiegandogli che non
avevo capito che ci avrebbero fatto quel genere di domande. Mi scusai per tutti. Lui disse: Non
quellascoltatore, il programma.
Non la persona, il programma.
Una lampadina mi si accese in testa, e non lho pi dimenticato.
Ogni volta che facciamo delle domande, comprese quelle che faccio a me stesso sullessenza di
uno strumento di purificazione, esse vengono da un programma, da alcuni dati che appaiono sopra lo
Zero, oscurando il Divino.
Quando chi ci sta di fronte turbato, per esempio si lamenta o piange, avviene la stessa cosa: si
sente cos a causa di un virus nel campo di energia, a causa di un programma. Non lo sa, ovviamente,
perch il programma che si impadronito di lui. Lui solo colui che lo ospita.
A quel punto, quindi, usa qualsiasi strumento di purificazione tu abbia a disposizione, o lasciati
ispirare per crearne uno che risolva le cose e liberati dal programma.
Mentre scrivevo questo capitolo per te, ho ricevuto una telefonata da unamica.
Ero di buon umore e felice, appagato del fatto che stessi scrivendo per te. Ma la mia amica era
inquieta e lho ascoltata pazientemente e con attenzione. Da subito ho iniziato a sentirmi anchio
inquieto, risucchiato dalle sue sabbie mobili. Ero forte e felice e stavo diventando debole e infelice.
Cos accaduto?
Quando la mia amica ha chiamato, io ho preso il virus il programma come un bambino
contagiato dal raffreddore nella sala dattesa di un pediatra. Non importa che per anni io avessi
ripulito. Inizialmente la cosa mi ha dato fastidio. Poi ho capito che dovevo ripulire il mio fastidio.
Ripulire tutto il segreto. Che ci sia o meno un problema in quel momento, ripulisci usando
qualsiasi metodo ti piaccia.
Per esempio, stai leggendo queste cose e pensi: Non voglio ripulire niente.
Ripulisci quel pensiero.
Io non voglio ripulire questo.
Ripulisci quel pensiero.
Tutto questo ripulire una perdita di tempo.

Ripulisci quel pensiero.


E se ripulire non funziona?.
Ripulisci quel pensiero.
E se funziona?.
Ripulisci quel pensiero.
Mi sento bene quindi non ripulir adesso.
Ripulisci quel pensiero.
Ma perch ripulire se sto bene?.
Ripulisci quel pensiero.
Non capisco.
Ripulisci quel pensiero.
Capisco.
Ripulisci quel pensiero.
Lascer che tu ripulisca per me.
Ripulisci quel pensiero.
I sigari non possono essere uno strumento di purificazione.
Ripulisci quel pensiero.
Ti chiaro il concetto?
Ripulisci sempre, in ogni momento, che tu abbia la spinta a farlo o meno.
Ma perch devo ripulire se tutto va bene?.
Ripulire incessantemente ripulisce la strada davanti a te.
Sebbene non sia stato sempre cos, oggi ho una vita tranquilla perch passo il mio tempo a
ripulire. Lo faccio notte e giorno, lo sto facendo anche ora, mentre scrivo queste parole per te. Farlo
come essere un netturbino che pulisce ogni notte le strade affinch il giorno successivo vi si possa
circolare. Ripulire tiene pulita la mia strada attraverso la vita, come vedrai nelle storie che ti
racconter.
Ancora una volta, osserviamo come qualsiasi cosa possa essere uno strumento di purificazione.
Credo che la mia chitarra Marilyn creata da Linda Manzer sia uno di questi. Credo che lo sia anche
la copertina del mio album Sun Will Rise. Il dottor Hew Len crede che anche il mio biglietto da
visita lo sia.
Cos veramente uno strumento di purificazione?
Quello in cui credi.

Capitolo 14
HAI UN PROBLEMA?
Tutto ci che devi fare guardare allo specchio e innamorarti di te stesso,
indipendentemente da ci che dice il resto del mondo.
JOE VITALE, DA THE MIRACLES MANUAL, VOL. 1

cco qualcosa in cui probabilmente ti puoi immedesimare.


Non era facile partire da zero e creare sei album in due anni. Ho ingaggiato dei professionisti
per aiutarmi: Daniel Barrett, cantante del gruppo Porterdavis e produttore dei Rubicon Studios, mi ha
preso per mano nello studio di registrazione; Guy Monroe, un mago delladdestramento vocale, mi ha
insegnato a cantare; Mathew Dixon, un moderno virtuoso della chitarra e discepolo
dellHooponopono, mi ha insegnato a suonare la chitarra a un livello che non avrei osato nemmeno
sperare; Sarah Marie McSweeney, una cantautrice di talento e insegnante di musica, stata la prima
ad ascoltare le mie canzoni e mi ha incoraggiato ad andare avanti.
Ho anche partecipato a un seminario di scrittura musicale con due famosi cantautori, Ray Wylie
Hubbard e Kevin Welch. Ho ingaggiato il grande cantante Lee Coulter per farmi dare dei consigli e
Jay Frank, autore di Hack Your Hit, affinch mi aiutasse a creare della musica che fosse vendibile.
Quando sono andato in studio, ho ingaggiato vere leggende della musica, dalla stella della Hall of
Fame del rocknroll Joe Vitale (s, il famoso batterista mio omonimo), al bassista Glenn Fukunaga.
Ho reclutato anche tre vincitori dei Grammy per farmi aiutare in uno dei miei album (The Healing
Song).
Tutto questo tempo, sforzo e denaro hanno dato i loro risultati. I miei album sono stati accolti
bene. Canzoni come Todays the Day dallalbum Strut! si sono distinte per la quantit di acquisti
su iTunes e CDbaby, due dei maggiori negozi di musica online. Altre canzoni sono state prese in
considerazione per la colonna sonora di un film. Sono stato paragonato a Johnny Cash, Tom Petty e
Leonard Cohen. Reverberation.com, un sito per musicisti, mi ha eletto cantautore numero uno nel
marzo 2013.
Niente male.
Quindi puoi immaginare lo sgomento che mi prese quando un mio familiare mi disse che non gli
piaceva la mia musica.
Disse che preferiva essere onesto affermazione spesso usata quale preludio alla critica
successiva e che mi consigliava di restare nel campo letterario.
Aggiunse: Non sono un fan.
Non avevo chiesto la sua opinione, ma si sentiva in dovere di darla. Non ero abituato ad ascoltare
queste negativit, anche se mio padre mi diceva spesso che la gente giudica. Persino la tua famiglia
potrebbe essere contro di te, mi ricordava qualche volta.
Era sconvolgente. Non ci potevo credere. Ero ferito e confuso, mi aveva colpito nel profondo.
Ovviamente, in me cera un punto debole che il mio familiare aveva ferito. Questo problema mi
infastid per settimane. Nonostante tutte le tecniche di auto-aiuto che conoscevo, mi era difficile
alleviare il dolore.
Naturalmente, se il mio familiare avesse avuto esperienza musicale avrebbe apprezzato. Una
regola generale quella di accettare consigli solo dalle persone che hanno gi avuto successo nel

campo della tua disciplina. Ma lui non un musicista e non ascolta musica. Ha pochissime
conoscenze di teoria musicale, di storia della musica e della musica pop odierna, tuttavia mi giudic
come se sapesse di cosa stava parlando. Il suo giudizio non richiesto mi fer profondamente.
Tutti possono dare la loro opinione. Una volta lasciai un concerto di Bob Dylan prima della fine.
Adoro le sue canzoni (ho persino riscritto e registrato la mia versione della sua famosa canzone All
Along the Watchtower nel mio album Strut!), ma non sopportavo i suoi strilli pi acuti. Tuttavia non
ho mai chiamato Dylan per lamentarmi. Ho tenuto i miei pensieri per me (Bob, se stai leggendo, ti
prego perdonami. Mi dispiace. Grazie per la tua musica e per avermi concesso di registrare All
Along the Watchtower. Sei un cantautore straordinario. Ti amo).
Nel caso del mio familiare, avrei voluto fare come Tom Petty che, quando un giornalista gli chiese
cosa rispondeva alle persone che dicevano che la sua musica non era bella, replicava:
rocknroll, amico; non devessere bello.
Ma io non ero distaccato.
Un programma dei dati era stato attivato in me e il mio familiare lo aveva fatto funzionare.
Non sapevo come rispondere al suo attacco critico non richiesto. La maggior parte delle persone
nella mia cerchia di amici e parenti sono pi amorevoli e solidali.
Sapevo anche, dalla lettura di libri come The Power of Un-Popular, che non devo piacere a tutti
ma solo a un piccolo gruppo di sostenitori affettuosi. Nei miei seminari ho persino insegnato che tutto
c i di cui hai bisogno un gruppetto di persone che desiderano che tu diventi ricco. Bisogna
dimenticare coloro che non lo fanno. Eppure il brutto atteggiamento del mio familiare mi fer nel
profondo. Non riuscivo a lasciar perdere.
Il dottor Hew Len mi disse: Non la persona, la sua spazzatura che trattieni. Infatti, quando
lavoravo allospedale delle Hawaii, accadeva che sperimentassi il giudizio, la rabbia, il
risentimento. Ero bloccato e lontano da me stesso e volevo tornare a Zero.
Mi era stato ricordato che la situazione non riguardava il mio familiare, ma il programma che
condividevamo. Il mio obiettivo era eliminare il programma per essere libero. In questo modo non
avrei dato importanza alle sue parole. E molto probabilmente sarebbe stato zitto.
Ma come potevo riuscirci?
Mentre continuavo a ripulire, ricordai che ci che non ci piace negli altri spesso coincide con
quello che inconsciamente siamo e non ci piace di noi stessi.
Pensai al mio familiare che diceva che non era un fan della mia musica. Trasformai questa
affermazione rivolgendo a me stesso la domanda: Cosa penso della mia musica?. In altre parole:
possibile che io, inconsciamente, non sia affatto un ammiratore della mia musica?
Pi di quanto volessi ammettere, una parte di me giudicava negativamente la mia carriera di
cantautore. Una parte di me era daccordo con il mio familiare. Ci che stava facendo era soltanto
dare voce ai miei continui dubbi. Come ho detto spesso agli altri, lesterno una proiezione
dellinterno. Il mio familiare era, per molti aspetti, me stesso.
Questa fu una grande intuizione ma non mi piacque. Volevo che la mia sofferenza fosse colpa sua.
Volevo che lui cambiasse. Non volevo che il compito di crescere fosse tutto sulle mie spalle.
Ma cos che funziona lautentico Hooponopono. Non guardi fuori, guardi dentro.
Come disse lo psicanalista svizzero Carl Jung: Chi guarda fuori sogna, chi guarda dentro si
sveglia.
La mia intuizione su quella situazione non si ferm l.
Successivamente, mentre stavo facendo ginnastica aerobica nella mia palestra, mi sentii ispirato a
fare lHooponopono a voce alta, cosa per me insolita. Era molto raro che parlassi mentre facevo

esercizio fisico perch lintensit dello sforzo mi lasciava senza fiato. Ma qualcosa mi disse:
Fallo.
Pensai alle parole del mio familiare e a quanto disagio mi avessero provocato. Mentre portavo la
mia consapevolezza sui miei sentimenti continuavo a dire a voce alta:
Mi dispiace che qualche aspetto del mio essere o della mia programmazione o della mia
famiglia abbia espresso questo giudizio su di me e sulla mia musica. Mi dispiace di avere
avuto una reazione sopra le righe e di aver dimenticato la mia pace. Mi dispiace che la mia
programmazione inconscia abbia spinto il mio familiare a giudicarmi cos duramente.
Ti prego perdonami di aver considerato il mio familiare un insensibile. Ti prego
perdonami per avere in me questa tendenza a criticare. Ti prego perdona tutti i miei avi per
qualunque cosa abbiano fatto o pensato portando cos, nel mio essere oggi, quel sistema di
credenze. Ti prego perdonami d essere inconsapevole dei miei pensieri pi intimi.
Grazie perch mi rendi consapevole di questa credenza e di questi dati. Grazie perch
ascolti la mia richiesta di eliminare questi dati dalla mia mente e da tutte le menti. Grazie
perch mi aiuti ad apprezzare il fatto che il mio familiare mi abbia dato questa opportunit
di ripulire, purificare e diventare libero. Grazie perch mi ricordi lamore anche
nelloscurit.
Ti amo, amo il mio familiare, amo me stesso, amo la mia famiglia e amo il Divino perch
cancella tutte le limitazioni interiori e i dati affinch possa essere qui ora a sperimentare il
miracolo di questo momento e il miracolo dellamore. Ti amo, ti amo, ti amo.
davvero interessante il fatto che, mentre recitavo ad alta voce la mia preghiera Hooponopono,
sentissi leffettivo spostamento interiore. Infatti fu una purificazione cos intensa da non poter quasi
ricordare cosa avesse detto il mio familiare!
Questo accade spesso con la vera guarigione. Levento di cui ti stavi lamentando se ne andato,
fai fatica a ricordarlo e, se lo fai, non provi nessuna emozione a riguardo. Come accade quando leggi
una storia interessante che hai letto, ma che non capitata a te.
Questo il miracolo dellHooponopono.
Ci che scoprii con il mio familiare fu che se volevo sperimentare una guarigione reale
velocemente, dovevo pronunciare a voce alta le frasi per ripulire. Non posso sapere, per, se questo
volesse dire che la mia mente era pi coinvolta, che la mia voce risuonava con la vibrazione
delluniverso o che la mia preghiera veniva ascoltata da angeli che non potevano leggermi nel
pensiero.
Clark Wilkerson, nel suo libro del 1968 Hawaiian Magic, spiega: stato osservato, ed la
verit divina, che se dici qualcosa con sincero desiderio ed emozione profonda, e lo dici a voce alta,
si realizzer.
Esprimere il mio desiderio a voce alta al Divino divent un modo avanzato, semplice e tuttavia
infallibile, di raggiungere una guarigione o un risultato. Il mio familiare e il suo giudizio non mi
turbano pi. Non ho idea se ora la mia musica gli piaccia o no. Non mi importa. La mia musica piace
a me. Non sto cercando di competere con grandi musicisti, sto cercando soltanto di creare. E da
questo punto di vista, sto avendo successo.
Nel 2013, dieci delle mie canzoni sono state nominate ai Posi Awards, i Grammy della musica
positiva. Malgrado ci che il mio familiare (e io) pensavamo precedentemente, evidente che sto
facendo qualcosa di buono. La mia purificazione del programma che condividevamo ha ripulito la

strada verso il successo della mia musica. Come sempre, la soluzione ripulire, ripulire, ripulire.

Capitolo 15
IL QUINTO MIRACOLO
Quando sei purificato, non pensi. Semplicemente agisci.
DOTTOR HEW LEN

ome puoi realizzare dei veri miracoli nel mondo reale con lHooponopono?
Nellottobre del 2012 dissi al mio produttore musicale e amico Daniel Barrett che la voglia
di fare musica mi era passata. Non mi sentivo ispirato o connesso con le muse. Ero soddisfatto dei
quattro album che avevo gi realizzato ma non vedevo nientaltro allorizzonte.
Mi sentivo stanco, bollito.
Mentre parlavamo continuavo a praticare lHooponopono dentro di me, ripetendo le quattro frasi.
Ebbi il vago sospetto che mi stessi ingannando da solo. Dopotutto, lauto-sabotaggio dilaga
praticamente in tutti noi e di solito non lo sappiamo nemmeno. Era il mio caso?
Daniel sugger di trovare un modo per intensificare la mia energia musicale. Non sapeva come, ma
sentiva che una soluzione cera.
In un attimo, mi giunse unispirazione: conoscevo un modo per dare una spinta alle muse. Ma non
ero sicuro di volerlo fare.
Feci un respiro profondo e dissi: Posso definire lintenzione di registrare cinque canzoni nuove
entro Natale.
Mancavano soltanto due mesi a Natale. Sarebbe stato un miracolo scrivere e registrare cinque
canzoni nuove prima di allora. Non sarei soltanto partito dal nulla, ero anche esausto dopo aver
appena terminato il mio quarto album, The Healing Song.
Daniel non perse loccasione. Perch non farne dieci?, chiese.
Ansimai. Aveva spostato troppo in alto lasticella, persino per me. Avevo gi infranto dei record
realizzando quattro album in meno di due anni e quattro miracoli sembravano abbastanza.
Ma accettai la sfida.
Concordammo che avrei lavorato per creare dieci canzoni nuove entro due mesi e che insieme le
avremmo registrate per il mio quinto album.
Sentimmo la tonificante energia derivante da un obiettivo che insieme ti delizia e ti spaventa.
Eravamo speranzosi, titubanti, aperti e motivati e non avevamo idea di come produrre dal nulla un
nuovo album. Dovevo fare molta purificazione, e feci affidamento sulla mia pratica di Hooponopono
per aprirmi la strada.
Ricordati che non avevo alcuna idea per nuove canzoni n entusiasmo per realizzare nuova
musica. Mi sentivo svuotato. Tuttavia, questa intenzione ispirata invocava nuova musica. Il nuovo
obiettivo accese la mia immaginazione e nel giro di qualche giorno avevo nuove canzoni che
arrivavano dentro di me.
Non potevo spegnere le energie creative!
Mi sedevo, leggevo un libro sul mio iPad e allimprovviso lidea per una canzone entrava nella
mia coscienza. Lasciavo immediatamente tutto da parte e iniziavo a comporla (agisci sempre).
Altre volte mi sentivo ispirato a dare unocchiata ad altri generi musicali, come il primo
rocknroll che veniva chiamato rockabilly. Seguivo la musa ispiratrice per vedere cosa succedeva.
Mi piaceva cercare, esplorare e imparare (segui sempre lispirazione).

Nel giro di qualche settimana mi ritrovai con pi di due dozzine di buone canzoni. Di queste ne
scelsi nove che pensavo fossero valide. Volevo scegliere la decima nello studio di registrazione in
base allispirazione del momento.
Mi sentivo pronto a registrare lalbum numero cinque!
Il mio gruppo (non era proprio il mio gruppo, ma erano gli stessi musicisti con cui avevo
realizzato Strut! e The Healing Song) si riun nuovamente. Andammo in studio il 18 e 19 dicembre e
registrammo dieci nuovi brani.
Mi stato detto che di solito non si realizza un album cos rapidamente e facilmente o con tutta
quellenergia e focalizzazione. Ma quando ci riunimmo in studio lasciammo che la magia entrasse
nelle mie canzoni.
Il risultato il mio quinto album, Sun Will Rise: un altro miracolo.
Quando presi tra le mani il nuovo cd appena ultimato e ascoltai la musica che avevo scritto e
suonato, realizzata con i musicisti che mi avevano sostenuto, iniziai a piangere.
Il fatto che ci sia stato realizzato dal nulla qualcosa che tuttora mi lascia tuttora stupefatto.
Sapere che le canzoni sono cos belle, la musica cos incredibile e i messaggi cos importanti mi
lascia semplicemente sbalordito e pieno di gratitudine.
Una volta chiesi al dottor Hew Len cosa pensava dellagire.
Disse: Quando sei purificato, non pensi. Semplicemente agisci.
Se devi pensare, allora hai delle credenze contraddittorie che lottano nella tua mente: una vuole
una cosa e laltra vuole una cosa diversa. Lideale sarebbe essere certi che lispirazione ci sia e che
a essa segua la spinta allazione. Agisci senza tentennamenti poich lazione pura. Senza
interferenze. Senza ripensamenti.
Non dico che questo sia per tutti un atteggiamento abituale: persino il dottor Hew Len riflette sulle
risposte da dare. Quando un amico mi invi la sceneggiatura per fare un film su Zero Limits, chiesi al
dottor Hew Len il suo permesso poich i diritti sul libro sono in comune. Mi invi une-mail che
diceva: La Divinit ha detto no.
Come si fa a contraddire la Divinit?
Poich sono consapevole del fatto che a volte pu essere difficile capire la differenza tra Divinit
ed ego, glielo chiesi una seconda volta. Ci pens sopra e poi conferm la risposta.
La cosa curiosa che non aveva nessuna ragione logica per rifiutare il copione. Ero perplesso sul
motivo del suo diniego. Era una grande opportunit per portare la sua incredibile storia sul grande
schermo. Un film era un sogno per me. Lo volevo fare. Sapevo anche che in precedenza il dottor Hew
Len era stato aperto allidea, perch una volta mi disse che avrebbe voluto essere impressionato da
Robert De Niro in un film. Ma il suo clamoroso No! ferm ogni cosa. Lo accettai ma ero confuso.
Con il passare del tempo scoprii che i potenziali produttori del film erano degli sfruttatori e dei
manipolatori. Volevano che io persuadessi il dottor Hew Len a cambiare idea usando qualche trucco
psicologico che, in ogni caso, sapevo non lo avrebbe ingannato. In quel momento seppi che la ragione
per cui il dottor Hew Len aveva detto no era che, alla fine, ci saremmo pentiti di avere a che fare con
quei produttori.
Lo dico per sottolineare che lui dovette dedicare del tempo alla cosa perch non aveva una
risposta chiara. Quindi non essere severo con te stesso. Il messaggio in questo caso di amare se
stessi. Facciamo tutti del nostro meglio. Se le cose non sembrano funzionare, definisci unintenzione,
chiedi istruzioni e chiarezza e agisci in qualsiasi modo ti venga indicato. Un no pu proteggerti e
tenerti pronto per un s di successo. Devi avere fiducia. Devi avere fede.
Se c unessenza dellHooponopono, nellidea di fiducia. Fidati di te. Fidati della vita. Fidati

della Divinit. Lantico anello doro che indosso, in cui incisa la parola latina Fidem, che vuol dire
fede, mi ricorda di averne sempre. La minuscola moneta che porto con me, e di cui do spesso delle
copie agli amici, un altro messaggio.
Non so quando si far un film sulla incredibile storia del dottor Hew Len, ma ho fede nel fatto che
accadr. Soltanto che non so come o quando. Come per lalbum musicale che ho realizzato quando
ero privo di energia per scrivere e registrare di nuovo, i miracoli accadono se seguo il flusso, se
agisco in base alle idee e se ho fede sempre, sempre, sempre.
Ecco il segreto dei miracoli.
O almeno uno dei segreti.
Indaghiamo ancora un po

Capitolo 16
ALTRI SEGRETI DELLEVENTO DI ZERO LIMITS
Ripulire lunica strada verso lo Zero e lIspirazione.
DOTTOR IHALEAKALA LEW HEN

l dottor Hew Len e io abbiamo tenuto insieme tre eventi di Zero Limits prima che lui decidesse di
non viaggiare, non parlare pi e di andare in pensione. Non mi sorprese perch spesso aveva
detto: Voglio soltanto prendermi cura del mio giardino, ma la Divinit continua a spingermi fuori
dalla porta.
Di solito, agli eventi mi sentivo come luomo convenzionale, il contrappeso divertente al dottor
Hew Len. Qualcuno mi definiva quello simpatico. La gente a volte lo trovava duro. A me non mai
successo. Lo adoravo allora e lo adoro ancora. Ho sempre apprezzato la sua concentrazione
cristallina durante i nostri eventi. Non menava il can per laia. Era diretto.
Per esempio, chiese ai partecipanti: Qual la capacit, la risorsa fondamentale per avviare
unimpresa?.
Dopo avere ricevuto un po di risposte che non lo soddisfacevano disse: Ve lo dir io qual
perch, se non ce lavete, siete nei guai. Potete essere entusiasti finch volete e dare un servizio.
Potete fare tutto ci, ma la risorsa principale essere puliti. Quando siete puliti tutto accade, quindi
la pulizia la risorsa pi importante della vostra vita. Se non siete puliti, e in effetti gran parte di voi
non lo , non mi interessa cosa offriate o quanto buono sia il vostro servizio.
Continu spiegando che persone come Ges e Buddha erano pulite. Non avevano bisogno di
essere entusiasti o di avere altre informazioni. Erano puliti e la loro pulizia permetteva loro di essere
ispirati. La pulizia, ci che spesso chiamava Zero o il Vuoto, era lobiettivo.
Una volta mi disse: Se le persone mettessero Dio per primo, avrebbero tutto il denaro che hanno
sempre sognato.
come la famosa storia di cui scrissi allinizio di Attractor Factor sul perch alla gente che part
per lAmerica del Sud non and cos bene, in termini economici, come a quella che parti per
lAmerica del Nord. Perch? Perch la gente che and al sud era in cerca di oro, mentre quella che
and al nord era in cerca della libert di inseguire Dio.
Stavano cercando Dio.
La mente umana, piena dei suoi dati e delle sue programmazioni, rimarrebbe di stucco cercando di
scimmiottare i profondi cambiamenti e gli avvenimenti che possono essere realizzati con facilit,
semplicemente ripulendo e permettendo alla Divinit di sussurrare le sue ispirazioni. Mi vengono i
brividi alla schiena solo a pensarci. il potere sublime dellHooponopono.
LHooponopono soltanto osservare che cosa sta succedendo in me quando faccio esperienza
di certe persone o di certe idee in un certo modo, disse il dottor Hew Len. Allora la domanda se
io abbia intenzione di lasciare andare. Una volta lasciato andare, accade qualcosa di meraviglioso.
Istantaneamente, quando sei al punto Zero, quella la casa madre del Divino, lIO SONO, disse il
dottor Hew Len.
Pu essere cos facile?
Puoi credere che sia facile come respirare o mangiare?
A quegli eventi, il dottor Hew Len mostr un metodo per lasciare andare e buttar fuori i dati.

Sedetevi comodamente con i piedi a terra e la spina dorsale appoggiata dolcemente contro
lo schienale della sedia.
Il pollice rappresenta il Divino, lIO SONO in voi. Il vostro indice il dito indicatore e
rappresenta voi in quanto esseri.
Prendete il Divino in voi (il pollice) e il dito indicatore e metteteli insieme in modo tale
che voi e il Divino siate una cosa sola. Poi appoggiateli in grembo.
Questo metodo impedisce il jet lag. Se avete unaritmia vi ristabilisce. Lidea di fondo
tornare nel ritmo naturale.
Inspirate dolcemente con gli occhi chiusi, come per un normale respiro.
Ora, inalando ed esalando, iniziate a contare cos: mentre inalate contate fino a sette,
trattenete il respiro e contate fino a sette, poi esalate e contate fino a sette, pausa di nuovo,
e ripetete il tutto. Ogni giro consiste in uninalazione contando fino a sette, una sospensione
fino a sette, unesalazione fino a sette e unaltra sospensione fino a sette. Questo un giro.
Fatelo per sette volte, sette giri di Ha.
Nei seminari che ho tenuto con il dottor Hew Len discutemmo i benefici purificanti di fragole, mirtilli
e anche dei confetti di cioccolato M&Ms. S, lo so. M&Ms? La prima volta che lo sentii sembrava
assurdo. Ma il dottor Hew Len dice sempre che non necessario mangiare effettivamente il confetto,
sufficiente leccarlo.
Leccare un M&Ms?
Senza mangiarlo?
Difficile.
Se sei come me, pu sembrarti una cosa esagerata. Mi ricorda quelluomo che and dallo
psichiatra perch si sentiva stupido. Il dottore gli prescrisse delle pillole. Luomo le prese per una
settimana e torn dicendo: Dottore, pu essere che sia unimpressione, ma queste pillole non
sembrano nientaltro che caramelle.
Lo psichiatra replic: Lo vedi? Sei gi pi sveglio.
Qualsiasi cosa pu essere uno strumento di purificazione, dipende dal fatto che tu ci creda o meno.
Secondo il dottor Hew Len, anche mangiare zucchero e cioccolato pu ripulire i dati. Diceva che
questi erano considerati dannosi soltanto a causa delle nostre percezioni. La cioccolata calda era tra i
suoi strumenti preferiti. Disse:
La cioccolata calda cancella i ricordi che mettono i soldi in primo piano. Quindi, cosa
significa? Significa che al primo posto metterai Dio. Io bevo cioccolata calda per
cancellare i ricordi che mettono il mondo e non la Divinit al primo posto. Non dovete dire
o fare nulla, soltanto berla. Dovete capire che il problema non la cioccolata, ma la vostra
esperienza di essa. Tuttavia potete lasciare andare quelle esperienze.
Se avete dei problemi sono i ricordi. Non il cibo, lo zucchero, la gente con cui uscite.
Niente di tutto questo. Il problema la nostra percezione, qualunque essa sia.
Se avete voglia di mangiare, perch non mangiare qualcosa che ripulisca i dati, come le
fragole, i mirtilli, i biscotti allo zenzero, gli M&Ms? Persino le caramelle gommose sono
un metodo di purificazione che vi porta a essere nel posto giusto nel momento giusto.
A uno scettico, questi metodi possono sembrare un po fuori di testa, ma nel moderno Hooponopono
sarebbe soltanto un altro dato, poich fuori di noi non c nulla.

Non puoi attaccarti a qualcosa che non sia parte della fabbrica di dati della tua mente. Tutto ci
che accade, accade in te, quindi chi pu dire qualcosa se non tu?
Personalmente, voglio usare qualsiasi metodo che funzioni. Come ci ricorda il dottor Hew Len:
Lobiettivo ultimo essere liberi. Liberi da cosa? Dal passato per poter andare sempre a ritmo con
la Divinit.
Nella mia esperienza, una mente aperta ti porta pi avanti di una mente chiusa, e se potenzialmente
pu offrirti la libert, allora io sono per la mente aperta. Ma se vuoi davvero esaminare i limiti della
tua mente, verifica se la famosa storia del dottor Hew Len che cura un intero reparto di malati mentali
criminali sia vera oppure no.
Era soltanto unenorme bugia che ha ingannato tutti, me compreso?

Capitolo 17
VERAMENTE ACCADUTO?
La grande bugia
La cosa pi incredibile di tutto ci che non abbiamo il controllo. Controllo,
intenzione. Sono tutte illusioni. Chi decide? La Memoria e lIspirazione, una la
spina e laltra la rosa. Entrambe fanno fare allanima ci che vogliono. Davvero.
DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN

pesso, chi ha letto Zero Limits chiede se la storia sia vera. Il dottor Hew Len ha davvero
guarito lintero reparto di criminali malati di mente? E se s, perch non apparsa la notizia nei
media? Dove sono le prove?.
Quando la sentii per la prima volta non credetti nemmeno io alla storia. Ma dopo avere parlato al
telefono con il dottor Hew Len, mi convinsi. Pi tardi, partecipai al mio primo seminario con lui e mi
convinsi ancora di pi della sua autenticit. Poi scrivemmo Zero Limits e diressi insieme a lui tre
eventi, cancellando cos ogni dubbio dalla mia mente. Sapevo che credere pi intelligente che non
credere. Dopotutto, avevo scritto anche un libro chiamato Faith (Fede). Credere potere, e
preferisco credere ai miracoli che non crederci.
Tuttavia, da bravo autore, avevo bisogno di saperne di pi, e quando ne ebbi lopportunit lo
interrogai ancora.
Ao Akua, inizi, chiamandomi con il nome hawaiano che mi aveva dato, non feci tutto da solo e
non fu facile.
Guarirono tutti?.
No, replic. Non siamo mai riusciti a far stare bene Billy. Venne spostato in unaltra struttura.
Durante le ricerche per Zero Limits, contattai assistenti sociali che erano allospedale quando
cera il dottor Hew Len. Dissero apertamente che in sua presenza sentivano qualcosa, ma non
sostennero mai che fosse una specie di Messia. Non gli attribuirono mai nessuna guarigione
direttamente. Nessuno disse che gli internati erano stati curati e che il reparto era stato chiuso grazie
a ci che aveva fatto il dottor Hew Len.
Ci non mi sorprese.
La vita cos interconnessa che la mia espirazione influenza la tua inspirazione. Ma tu non mi
guarderai mai pensando consciamente: Ehi, grazie per aver espirato!.
Non mi sorprese nemmeno il fatto che i media non avessero trasmesso la notizia. Anni fa, la ABC
News venne a casa mia e mi intervist per unora. Parlammo di molte cose, compresi i miei libri e la
trasformazione che avevano generato nei lettori. Eppure non selezionarono le informazioni positive,
anzi, tagliarono tutte le cose buone e mandarono in onda qualche secondo in cui cercavo
affannosamente una risposta dopo essere stato colto allimprovviso da una domanda a trabocchetto.
I media generalisti non sono stati pensati per raccontare cose positive. Hanno bisogno che tu sia
spaventato per poterti vendere i prodotti reclamizzati (lo dico mentre ripulisco ci). Ecco perch
mandano in onda notizie terribili, tragiche e disperate. Quando non succede niente di orribile in zona,
cercano una storia triste in unaltra zona, persino in altri paesi del mondo.
E quando i media non riescono a trovare sufficienti cattive notizie, spesso riprendono quelle
vecchie dai loro archivi. Infatti, mentre scrivo, alcuni amici mi hanno contattato congratulandosi con

me per lapparizione, la notte scorsa, in un filmato di ABC News trasmesso per la prima volta tre
anni fa.
Ma mai o quasi mai presentano buone notizie.
Dopotutto, quale potrebbe essere il titolo in un telegiornale generalista sulla guarigione degli
internati in un ospedale psichiatrico?
Malati di mente curati Senza spiegazione Festeggiamo!
Se i media avessero voluto documentare le capacit di guarigione del dottor Hew Len, avrebbero
fatto un titolo cos:
Un tipo strano non fa nulla e i pazienti guariscono!
In breve, i media generalisti non sono concepiti per parlare di cose positive o di avvenimenti
miracolosi. Sono inclini a una prospettiva negativa anche nel caso pi incredibilmente positivo. Io
avrei avuto maggiore fortuna con i media se avessi raccontato della mia chitarra Bourgeois che
sembra avere un volto sul retro della cassa (ce lha davvero). Qualcuno pensa che sembri un indiano.
Io penso che sia molto pi discutibile ed eloquente. I media potrebbero dire:
Scoperto un Buddha DENTRO una chitarra!
O addirittura:
Ges appare in una chitarra!
O forse:
Un autore di The Secret vede il Salvatore in una chitarra!
Naturalmente, una storia miracolosa comunicata come reale deve essere almeno un po vera per
essere di qualche utilit. Le storie immaginarie o, peggio, quelle spacciate per reali che si rivelano
poi immaginarie, possono essere deleterie. Non cos se si usa una storia metaforica. Molti
ipnotizzatori raccontano questo genere di storie per dirigere dei messaggi al tuo subconscio. Ma
questo non mentire. solo semplice finzione.
Una volta stavo leggendo un libro di un noto autore di auto-aiuto il quale scrisse che il famoso
illusionista Harry Houdini, negli ultimi anni, non aveva bisogno di fare dei trucchi. Houdini,
sosteneva, faceva magia vera. Ero scioccato. Houdini aveva passato gli anni che gli rimanevano
per provare che la magia vera non esiste! Come membro a vita della Society of American Magicians,
il gruppo che Houdini stesso fond, so che lui era contrario a raggirare le persone e aveva i piedi ben
saldi per terra.
Perch, nel suo libro, questo scrittore mentiva alla gente? Non lo so, ma ero cos infastidito dalla
sua bugia innocente, ignorante o intenzionale che fosse che gettai il suo libro nella spazzatura. Mi
ci volle un bel po per perdonarlo. Un amico giustific la bugia dicendo: Probabilmente voleva
raccontare quella storia per far credere nella magia vera. Il fatto che quellerrore macroscopico
mi port a concludere che non potevo fidarmi di nulla di ci che aveva scritto. Divent una fonte
inattendibile.

Poich non volevo che la storia miracolosa del dottor Hew Len diventasse come quella storia di
Houdini, continuai a indagare per saperne di pi. Seguitavo a sentire storie in qualche modo simili,
come questa che ricevetti via e-mail e che uso qui con il permesso dellautrice:
Gentile dottor Vitale,
ho letto il suo libro Zero Limits nel dicembre del 2008. Lavoro al carcere femminile di
Baton Rouge come life-coach e parenting instructor. Ogni settimana ho tre classi di venti
donne.
Cominciai a fare lHooponopono subito dopo avere iniziato il libro. Vidi risultati
immediati con le donne del gruppo. Condivisi le informazioni con loro e portai cinque copie
del libro affinch potessero leggerlo a turno.
Mi hanno raccontato molte storie sul cambiamento dei secondini che le sorvegliano. Un
giorno, la settimana scorsa, cera una certa confusione in prigione. Sentivo il subbuglio
fuori dalla mia aula. Il direttore entr in classe e rimase strabiliato. Non poteva credere che
ci potesse essere una calma e una tranquillit del genere nella stanza con tutto il trambusto
che cera fuori. Mi disse: Non so cosa stia facendo, ma continui a farlo. In numerose
occasioni mi ha detto che tutte le donne si comportano meglio e stanno ottenendo benefici e
concessioni che prima non erano in grado di ottenere.
Io stessa sto riscontrando dei cambiamenti positivi con mia figlia adolescente e mio
marito.
La ringrazio molto per aver reso accessibili queste informazioni.
CINDY RAY-HUBER
DIRETTORE REGIONALE, RCB DI BATON ROUGE

In quanto esseri umani, tutti abbiamo delle sfide davanti. Tutti abbiamo cose da ripulire.
Quando stavamo lavorando insieme a Zero Limits, il dottor Hew Len venne a trovarmi. Girammo
per alcune strade di campagna in cerca del bed&breakfast che avevo prenotato per lui al telefono.
Quando fu evidente che ci eravamo persi, lo sentii sospirare. Sembrava frustrato. Disse: Avrei
dovuto chiamare per chiedere informazioni.
Le sue parole furono queste ma quello che voleva dire veramente era che io avrei dovuto
chiamare. Faceva pensare a una persona che non era affatto tuttuno con ci che esiste.
Unaltra volta, vidi una foto in cui lui teneva per mano una giovane donna mentre passeggiavano
insieme lungo la spiaggia. Sembrava tutto molto romantico, anche se il dottor Hew Len ha
cinquantanni pi di lei. Non certo un problema, giacch possono essere innamorati, ma un chiaro
segno che lo rende umano.
Ma anche Ges era umano. Era un uomo normale che viveva e respirava ma che sembra abbia
fatto dei miracoli. Secondo lautore di Zealot, Ges non venne mai accusato di truffa nelle sue
dimostrazioni pubbliche. Non stava facendo magie ma miracoli. Venne accusato di molte cose ma
mai di essere un mago. Era un uomo che faceva dei miracoli con laiuto del Divino.
ci che il molto umano dottor Hew Len stava facendo?
Dopotutto, Albert Einstein disse: molto probabile che siamo in grado di fare cose pi grandi di
Ges, perch ci che scritto su di lui nella Bibbia poeticamente abbellito.
Ma non voglio scansare la domanda: il dottor Hew Len ha effettivamente guarito il 99% degli
internati allospedale psichiatrico per criminali?
Io credo di s. Ma come si fa a esserne sicuri?

Mettiamola cos: se prego segretamente per la tua salute e un giorno la tua malattia se ne va, me ne
attribuirai il merito? Probabilmente no. Come potresti farlo se non sai nemmeno che stavo pregando
per te?
Mathew Dixon venne ispirato a scrivere un libro dal titolo Attracting for Others. La premessa
che quando qualcuno ti racconta che vuole essere, fare o avere qualcosa, tu lo ripulisci segretamente
per permetterglielo. Ripulisci qualsiasi cosa emerga in te affinch la persona che hai incontrato possa
realizzare il suo desiderio.
In altre parole, diventi un ninja del bene. Pu essere semplice come dire le quattro frasi, usare
alcuni dei segreti avanzati che hai imparato qui o qualsiasi altra cosa che ti ispiri per aiutare lui o lei.
Adesso fermati e rifletti: se qualcuno ripulisce in silenzio qualcosa che tu vuoi e lo ottieni, gli
darai qualche merito?
Naturalmente no. Come potresti? Non avevi la minima idea che qualcuno stesse facendo qualcosa
per te. Lo ha fatto di nascosto e con benevolenza.
La stessa cosa pu essere vera per la storia del dottor Hew Len allospedale. Il suo ripulire se
stesso ha generato un campo di attrazione che ha influenzato tutti gli altri. Sono stati meglio ma non
potevano riconoscergli il merito dato che non avevano idea di ci che stava facendo per loro.
I notiziari generalisti non hanno modo di raccontare storie come questa. Vogliono vedere cause ed
effetti visibili. Se il dottor Hew Len avesse distribuito delle pillole da cavallo e la gente fosse stata
meglio, lo avrebbero messo nel telegiornale (anche se, molto probabilmente, avrebbero trovato
qualcosa che non andava nelle pillole e fatto un servizio su questo).
In breve, credi nella storia di Zero Limits, se non altro perch ti offre il potere di creare i tuoi
propri miracoli.
E se non ti sembra ancora vero del tutto, ripulisci.

Capitolo 18
COME DAR VITA ALLA TUA RELIGIONE PERSONALE
Ua ola loko i ke aloha
LAMORE LA SORGENTE DELLA VITA

urante il nostro secondo evento di Zero Limits, il dottor Hew Len si alz in piedi e annunci:
Lasciate che vi mostri come dar vita a una religione.
Poi and alla lavagna magnetica ne riparler tra poco e fece un punto al centro dello spazio
bianco.
Una persona si risveglia alla Divinit, disse. pura e ispirata.
Poi disegn dei cerchi.
Da l, la persona risvegliata cerca di raccontare agli altri la sua esperienza.
Il dottor Hew Len continu: Ma gli altri non hanno avuto lesperienza. Non capiscono. Pensano
di capire, ma non vero. Quindi cercano di insegnare ad altri il risveglio che non hanno mai avuto.
Ed ecco che nata una religione.
Compresi perfettamente. Ogni volta che studiavo dei risvegliati, finivo sempre per restare
perplesso sui loro seguaci. I seguaci non sembravano mai risvegliati. Nel corso del tempo conclusi
che le persone sono in maggioranza pecore. Seguono il caprone, il capo che pu sapere o non sapere
dove sta andando.
Qual era il ruolo di Morrnah in tutto questo? Il dottor Hew Len lasci intendere chiaramente che
Morrnah era una risvegliata. Aveva preso la vecchia scuola del tradizionale Hooponopono il
metodo di risoluzione dei problemi che consiste nel dare voce alle differenze personali in un circolo
fino a quando non si raggiunga il perdono e la pace e ne aveva ricavato un processo interiore. Ma il
risveglio di Morrnah non significava che tutti coloro che praticavano la sua versione
dellHooponopono fossero dei risvegliati.
Lei lo era? Non possiamo saperlo con certezza. Possiamo solo supporlo, e quando lo facciamo la
storia diventa pi convincente.
E il dottor Hew Len, insieme al quale ho passato tanto di tempo? un risvegliato? un illuminato
o parte del gregge?
Una mattina, mentre prendevamo il caff disse: Ci stai arrivando.
Non sapevo a che cosa stessi arrivando. Non avevamo detto una parola da parecchi minuti. La mia
mente aveva esaurito le domande.
In quel silenzio cera unapertura nel mio cuore, come se si fosse spalancata una finestra. Pi tardi
lo chiamai satori, una breve esperienza di risveglio. Non significava che fossi risvegliato.
Significava che qualcuno mi aveva permesso di vedere il risveglio. Era stato il dottor Hew Len? Il
suo essere aveva acceso il mio satori?
Sono convinto che lui sia un fedele discepolo di Morrnah che pratica ci che ha imparato da lei e
che stia facendo del suo meglio, con le sue peculiarit, per fare il lavoro di pulizia.
Purificazioni come questa hanno leffetto di stabilire lessere interiore. Un giorno potremmo
risvegliarci mentre ci stiamo rilassando. Nel libro Corso di Risveglio ho scritto che lilluminazione
viene dalla grazia. Non unesperienza a comando. Non puoi dichiarare: Mediter fino a quando
non mi illuminer!. Dichiarazioni come questa provengono dal tuo ego, ma esso deve gettare la

spugna per permettere al risveglio di accadere.


Ma torniamo a come dar vita alla tua religione personale.
Qualche anno fa feci una presentazione dellHooponopono ai miei colleghi del Transformational
Leadership Council durante un incontro (il link al video reperibile nella sezione Risorse). Sono i
personaggi pi importanti e influenti nel campo dello sviluppo personale. Molti di loro sono vere
leggende dellauto-aiuto e hanno trasformato la mia vita qualche decennio fa, quando ero al verde,
sconosciuto e in difficolt.
Quando salii sul palco mostrai loro una lavagna magnetica il mio strumento preferito e metafora
della vita e li invitai a raggiungermi e a scrivere su di essa tutti i modi in cui ci si pu trasformare.
Dopo venti minuti in cui scrissero le loro idee, chiesi loro: Cosa accaduto alla lavagna bianca?.
Era ricoperta di scritte nere. Non si riusciva pi a vederla.
Sono qui per suggerire che i vostri metodi di cambiamento potrebbero, di fatto, essere un blocco
allispirazione proveniente dalla Divinit.
Poi raccontai la storia del dottor Hew Len, dellospedale psichiatrico e della pratica
dellHooponopono. Mentre parlavo, cancellai le scritte sulla lavagna. Quando ebbi finito, la lavagna
bianca era nuovamente visibile.
Eravamo tornati a Zero.
La spiegazione del dottor Hew Len su come inizia una religione descrive perfettamente quello che
fa la maggior parte degli autori, dei conferenzieri e dei maestri. Naturalmente, noi crediamo di essere
di aiuto e di solito lo facciamo. Tuttavia, guardando le cose da un punto di vista pi alto, ci che
vogliamo veramente essere tanto aperti da lasciare che lispirazione sussurri qualcosa nel nostro
cuore e noi essere in grado di sentirla.
In altre parole, se sono convinto che lunico modo per aiutare qualcuno sia mangiare torte di
carote (cosa che aiuta davvero, credimi), allora ogni volta che sento un problema, proporr torta di
carote.
I discepoli dellHooponopono sono spesso cos. Hanno dimenticato che lHooponopono
soltanto una tecnica come tante altre, non la pratica spirituale o di auto-aiuto migliore in assoluto.
concepita per aiutarti a cancellare tutte le interferenze quelle che il dottor Hew Len chiama
programmazioni e renderti cos aperto allispirazione della Divinit.
Il successo del mio libro con il dottor Hew Len, Zero Limits, ha portato la consapevolezza
dellHooponopono alle masse. Sfortunatamente, ha raccolto anche un sacco di pecore. Certo, non
tutti ricadono in questa definizione. Ci sono quelli che credono sinceramente in ci che stanno
facendo. Ma pu darsi che siano come i discepoli di un essere illuminato, cio che lessere
risvegliato e i discepoli no?
E se cos, cosa ti resta in mano? Come fai a sapere chi seguire, cosa comprare o cosa fare?
Ti resta la purificazione.
Mentre la pratichi, ripulisci i dati della mente per dare spazio alla chiarezza e quando arriver, lo
saprai.
Ecco un altro modo per arrivarci.
Morrnah una volta insegn che si dovrebbe prendere un pezzo di carta e buttar gi lelenco di tutte
le persone, le localit e le cose connesse con ci che stai ripulendo.
Disse: Il tuo subconscio capir meglio il problema, e lo percepirai meglio della prima volta che
lhai descritto.
Fatto ci, recita la preghiera di Morrnah sopra il pezzo di carta.
Per esempio, diciamo che al lavoro hai un problema con unaltra persona. La prima cosa da fare

comprendere che il problema in te, e che si manifesta come una tua percezione mentale di quella
persona. La cosa inizia in te e quella persona esterna soltanto il detonatore. Come diceva spesso il
dottor Hew Len: Hai mai notato che quando c un problema tu sei sempre presente?.
Poi scrivi tutto ci che riguarda quel problema: il nome di quella persona, il genere di lavoro che
fai tu, il nome dellimpresa, lindirizzo e qualsiasi altra cosa ti venga in mente. Stai scaricando nel
pezzo di carta tutti gli aspetti del problema. Come sottolineava Morrnah, questo aiuta la tua mente a
comprendere lintera situazione.
Leggi quindi la sua preghiera sopra il pezzo di carta, preferibilmente ad alta voce, almeno per
quattro volte. Dopodich strappa o brucia il foglio.
Vai in pace e attendi che il Divino ti trasmetta i dettagli.
Lo far.
Zero davvero cos importante? Tornare alla lavagna bianca davvero cos necessario?
Il dottor Hew Len parla dello Zero come di una maniera di esprimere la Divinit. Altri parlano di
una frequenza a zero. Per me, Zero quel vuoto in cui non possono esistere pensieri, credenze o dati.
il testimone di fondo della vita che pu permettere allispirazione di raggiungerti dalla Sorgente.
So che questo concetto pu scompigliare la tua mente, per cui concedimi un momento per
spiegartelo.
Alle scuole superiori di Niles, in Ohio, avevo un insegnante di algebra eccentrico. Si chiamava
Ron Posey. Alle medie ero stato bocciato in algebra. Con il signor Posey, alle superiori avevo tutti
voti eccellenti. Era un genio dellinsegnamento.
Stava davanti a tutti e chiedeva: Gli zeri sono importanti? Lo zero niente?.
Poi scriveva il numero 1 sulla lavagna e diceva: Datemi sei zeri dietro quelluno e avr un
milione di dollari!.
S, lo zero conta.
Ma quello che veramente vuoi essere al punto Zero.
Lascia che adesso ti porti l.

Capitolo 19
IL MIRACOLO DELLHOOPONOPONO
La cosa pi importante che puoi fare per sbloccare la tua energia e attrarre i tuoi
sogni pi grandi perdonare tutti per ogni cosa accaduta durante la tua vita e,
cosa ancor pi importante, perdonare te stesso.
JOE VITALE, DA THE MIRACLES MANUAL, VOL. 1

ualche decina danni fa ero un discepolo di Rajneesh, poi chiamato Osho. Era una figura
controversa. Recentemente ho letto due libri su di lui, uno del dentista che visse con lui per
molti mesi, e uno della donna che per anni aveva gestito le sue attivit e che venne poi incarcerata.
Uno lo dipinge come un essere divino, laltra come un demone.
Sono stato un seguace anche del defunto dottor David Hawkins. Aveva creato uno strumento
chiamato Mappa della Coscienza e le sue intuizioni mi hanno aiutato. Poi, non molto tempo fa, ho
letto un accurato libro scientifico scritto da uno dei suoi devoti discepoli, che anche un suo
amorevole biografo, che dimostra che la mappa della coscienza sbagliata e che gli esperimenti per
realizzarla erano inesatti.
Chi il guru?
Questa la vera domanda, ed una domanda giusta.
Dopotutto, in una cultura in cui viene dato un valore eccessivo alla nozione di esperto, possibile
che molti esperti vadano in giro divulgando informazioni disparate e contraddittorie. Da che parte
dobbiamo guardare? Probabilmente molti di loro non saranno come quel giovane indiano del film
Kumare che, pur essendo cresciuto in America, finge di essere un guru, raccoglie un piccolo seguito
e pi tardi rivela il suo imbroglio dicendo che lui il guru di se stesso.
La verit che a volte riusciamo a vedere i retroscena di persone che ammiriamo, come accadde
a me con Rajneesh e Hawkins, e altre volte no. un buon consiglio quello di seguire la nostra guida
interiore. Dopotutto, come farai a sapere di chi fidarti e chi seguire? Alla fine non dovrai fidarti e
seguire te stesso?
A che serve lHooponopono? Qual il suo scopo? La tradizione hawaiana dice che
lHooponopono un rito di perdono. Il dottor Hew Len dice che siamo qui soltanto per ripulire.
Morrnah, la sua maestra, sentiva che siamo qui per curare. Piccoli gruppi e fazioni di Huna e
Hooponopono hanno le loro risposte.
E anchio ne ho una.
Nella mia visione del mondo, lautentico Hooponopono un metodo per aiutarti a raggiungere la
pace. uno strumento per eliminare vecchi programmi, credenze e altri dati, per permetterti di essere
qui e ora e ricevere lispirazione dalla Divinit. Il suo scopo principale perdonare tutto e tutti in
ogni tempo e in ogni luogo. Bench io lo pratichi giornalmente, so che non lunico strumento. uno
dei tanti.
Nel 2013 presentai una tecnica chiamata Remembering Process, sulla quale ho scritto con Daniel
Barrett un libro di prossima pubblicazione. Durante quel discorso pubblico indicai una grande
lavagna magnetica e dissi: Questo siete voi senza la programmazione, siete puliti, siete al punto
Zero e da qui potete ricevere lispirazione.
Continuai chiedendo alle persone di osservare il proprio corpo. Era confortevole? Avevano

qualche acciacco o dolore? Spiegai che anche se potevano sentire il loro corpo, loro non erano il
loro corpo. Erano separati da esso. Potevano essere testimoni del corpo e non essere il corpo.
Adesso anche tu potresti interrogarti sul tuo corpo. Ovviamente ne hai uno, ma poich puoi
osservarlo devi non essere quel corpo.
Poi chiesi loro di osservare i propri pensieri. Cosa stavano pensando? Mentre parlavo le loro
menti stavano correndo. A un livello stavano ascoltando ma a un altro stavano giudicando. Se
potevano sperimentare i loro pensieri, significava che in qualche modo non erano i loro pensieri.
Erano separati da essi. Potevano osservarli.
E tu? Mentre stai leggendo, stai anche pensando, ma non sei i tuoi pensieri. Puoi osservare il tuo
pensare, il che indica che devi essere diverso da esso.
Poi chiesi al mio pubblico di riflettere su ci che stavano provando a livello emotivo. Per
esempio, quando il mio discorso era divertente, ridevano. In altri momenti, le loro emozioni erano
diverse. Se potevano sentirle, allora non erano le loro emozioni. Erano, piuttosto, degli osservatori.
Di nuovo, e tu? Provi delle emozioni. Ne hai provate diverse leggendo questo libro. In ogni caso,
se provi delle emozioni e puoi descriverle, allora non sei le tue emozioni.
Se non siete i vostri pensieri, il vostro corpo o le vostre emozioni, chiesi, allora cosa siete?.
In molti discorsi spirituali, la parola testimone descrive questa consapevolezza di fondo. Nella
spiritualit hawaiana, nellHooponopono, quello sfondo chiamato Divino. Qualcuno lo chiama
Dio. Altri natura. Il dottor Hew Len e io lo chiamiamo Zero.
Indipendentemente dal nome che gli dai, quella Divinit in te ed la stessa Divinit che c nei
tuoi amici e familiari, in Morrnah, nel dottor Hew Len e in me. Il grande obiettivo essere una sola
cosa con la Divinit, che lIlluminazione, il Risveglio. Quando sei una sola cosa con tutto ci che
, sei una sola cosa con la sorgente stessa della vita.
Il miracolo dellHooponopono che consiste in un modo facile per cancellare ci che sta tra te e
la Divinit. Quando indico la lavagna magnetica, indico un simbolo. Quando tu pratichi
lHooponopono stai andando verso quella lavagna, verso la Divinit. Quando sei una sola cosa con
essa, sei in pace. Quando sei l, sei al punto Zero.
So che qualcuno dice che la consapevolezza di fondo non nulla, tuttavia, come ho sentito dire a
papa Giovanni Paolo II: Ci che tu chiami nulla ci che io chiamo tutto. Quel tutto la Divinit e
ti ama. Vuole il meglio per te, per la tua famiglia e per il mondo. Quando eliminiamo i programmi
che interferiscono con la nostra possibilit di ascoltare la Divinit e di sentire il suo amore
incondizionato, allora sperimentiamo il miracolo delladesso.
Questo lo scopo dellHooponopono.
E questo il suo miracolo.
Tocca a te essere il guru di te stesso.

Conclusione
IMPARARE A FARLO
Viviamo in un universo guidato dalle credenze. Cambia le tue, assicurati un nuovo
universo.
JOE VITALE

l dottor Hew Len mi diceva spesso che quando sei al punto Zero, allora lispirazione pu arrivarti.
Quando non sei purificato, tutto ci che hai sono soltanto ricordi, vecchi programmi, credenze,
esperienze e altri dati che ti bloccano.
Un giorno, mentre mi stavo rilassando e meditando, ricevetti lispirazione di guardare uno Hang.
Lo so, non ha nessun senso, e non lo aveva nemmeno per me in quel momento ma, come insegna il
dottor Hew Len, quando sei purificato, la Divinit pu consegnarti qualcosa. Quindi feci ci che ogni
persona moderna che si rispetti farebbe: cercai su Google.
Venne fuori che uno Hang, pronunciato Hong, uno strumento musicale creato da Felix Rohner e
Sabina Schrer a Berna, in Svizzera, nel 2000. Non un tamburo come avvertono subito gli
inventori ma uno strumento musicale completamente nuovo.
Francamente sembra un UFO, una specie di astronave. Immagina due wok o due coperchi di
metallo fusi insieme, con delle ammaccature. Non limmagine migliore ma serve a rendere lidea.
Le ammaccature sono in realt dei ritocchi e quando colpisci con le mani lo Hang fa un suono
misterioso, morbido, di un altro mondo.
Ne volevo uno.
Sfortunatamente, lo Hang ha una tale richiesta che quei pochi produttori non prendono pi ordini e
le loro liste dattesa sono lunghe anche anni. Quelli usati sono quasi impossibili da trovare, ma ne
scoprii due su eBay.
Uno era una vecchia versione fatta da Rohner e Schrer e comprandolo subito costava ottomila
dollari. Lofferta iniziale era di cinquemila dollari. Sapendo che uno nuovo costa normalmente
millecinquecento dollari, non volevo spendere quella cifra per uno usato.
Laltro Hang era italiano e su eBay costava settecento dollari. Qualcosa in me mi disse di fare
unofferta, quindi studiai le immagini, guardai il video in cui veniva suonato da qualcuno in Italia e
decisi che era mio. Me lo aggiudicai.
Pi tardi, quel giorno, ricevetti un assegno di 1250 dollari, la cifra esatta che avevo pagato per lo
Hang su eBay. Lo presi come il segno che doveva essere mio.
Perch era per me? Incontrai Mathew Dixon, mio socio e maestro di chitarra, e gli raccontai la
storia. Mentre gli parlavo, capii che avrei potuto realizzare una melodia con il mio Hang e
aggiungerci la mia voce leggendo la preghiera di Morrnah. La combinazione di preghiera e Hang
sarebbe stata intensa e rilassante e ci avrebbe costituito un ottimo strumento di purificazione (puoi
ascoltare la preghiera di Morrnah letta da me e Hang su www.morrnahsprayer.com).
Come dice il dottor Hew Len, quando sei al punto Zero, la Divinit non trova ostacoli sulla strada
verso il tuo cervello. Non stavo cercando un nuovo strumento, e men che meno uno Hang. Non sapevo
nemmeno che esistesse. Non stavo cercando di creare un nuovo brano musicale. Tuttavia, ero aperto
a qualsiasi cosa, e allora quella cosa si manifest.
Il dottor Hew Len dice spesso che siamo gi prosperi, ma non lo sappiamo perch i nostri dati lo

nascondono. Ci preoccupiamo, troviamo delle scuse. Proviamo a fare qualsiasi cosa, spesso per
paura. Raramente entriamo nel miracolo dellistante per essere solamente.
Questo potrebbe essere il mantra dellHooponopono: Sii e arricchisci.
Tutto ci di cui hai bisogno imparare a non preoccuparti.
Alla fine, come spiega il dottor Hew Len nel nostri sito www.zerolimits.info, lo scopo
dellHooponopono la totale libert.
Quando sei libero dai dati pensieri, credenze, programmazioni sei disponibile a ricevere
lispirazione dal Divino.
Il mio obiettivo nello scrivere questo libro aiutarti a essere libero.
E tutto inizia con me.
La pace sia con te.
Aloha Nui Loa
(Con tutto il mio amore)

Appendice A
DOMANDE E RISPOSTE SULLHOOPONOPONO
D: Per quanto tempo al giorno devo fare lHooponopono?
R: Tutto il giorno. Allinizio ci vuole una decisione conscia. Con il tempo diventa una seconda
natura. Mentre scrivo questo libro sto dicendo le frasi. il brusio di fondo nella mia mente.
D: Devo pensare a un particolare problema mentre faccio lHooponopono?
R: Se ce lhai s. Altrimenti no.
D: Sto dicendo le frasi giornalmente, ma sembra che le cose stiano peggiorando.
R: Quando agiti una bottiglia che ha dei depositi sul fondo, il contenuto diventa torbido. Fino a
quando non vengono rimossi, vedrai dei residui fluttuare. Continua a ripulire.
D: Posso ripulire per qualcun altro?
R: Ripulisci la tua percezione di qualcun altro. Se percepisci un problema in lui, in realt in te.
Ripulisci la tua interiorit.
D: Come fai a usare la cioccolata per ripulire? La mangi?
R: Mangiala. Annusala. Leccala. Medita su di essa. Per il dottor Hew Len un vero strumento per
ripulire. Ma forse cerca solo un pretesto per mangiare cioccolata.
D: Posso dire le frasi in ordine diverso?
R: S.
D: Posso dire soltanto Ti amo?
R: Certo.
D: E se provo rabbia mentre ripulisco?
R: Ripulisci la rabbia.
D: Quali sono i nomi del bambino interiore?
R: Tutti quelli che senti.
D: Quando ripulisci per un affare o una propriet, devi essere fisicamente sul posto per ripulire?
Ho bisogno dellindirizzo?
R: Lindirizzo aiuta. Le foto aiutano. Ma non necessario essere sul posto.
D: Quando penso di avere una domanda, invece di contemplarla dovrei fermarmi, ripulire e
realizzare che non sono io a pormi quella domanda, ma sono la mia memoria o i miei dati che la
stanno ponendo?
R: S.
D: Com che ripulendomi aiuto il mondo a essere al punto Zero?
R: Tu sei il mondo. La pace inizia con te. Se stai aspettando che qualcun altro diventi felice prima
di te, allora non hai capito e non sei ancora pulito. Lavora su te stesso prima di tutto.
D: Come facciamo a sapere quando siamo a Zero? Lo sapremo? Andare a Zero lobiettivo?
Quando siamo l, ci rimaniamo o uno sforzo costante? Il dottor Hew Len al punto Zero?
R: Non farai pi alcuna domanda.
D: Quando faccio lesercizio del respiro importante se respiro pi di sette volte?
R: No.
D: Sto facendo lHooponopono da qualche settimana ma non accade nulla.
R: Nulla? Davvero? Come lo sai? Fuori dalla tua consapevolezza conscia stanno accadendo tante

D:
R:
D:
R:
D:
R:
D:
R:
D:

R:
D:
R:

D:
R:
D:
R:
D:
R:
D:
R:
D:
R:
D:
R:

cose di cui non hai la bench minima idea. Abbi fede.


Quando il dottor Hew Len e il dottor Joe Vitale faranno altri seminari?
Quando il dottor Hew Len uscir dal suo ritiro da pensionato.
Ho iniziato il metodo delle quattro frasi e della purificazione. Come faccio a sapere se lo sto
facendo in modo corretto?
Il fatto che lo stia facendo il modo corretto.
Posso usare lHooponopono per i miei problemi di salute?
S.
Come faccio a sapere cosa ripulire?
Ripulisci il non saperlo.
Durante lesercizio del respiro, dobbiamo esalare attraverso la bocca? E poi: dobbiamo
concentrarci sul ricordo o problema che vogliamo purificare oppure dobbiamo concentrarci
soltanto sul respiro?
Lascia il problema sullo sfondo. Concentrati sul respiro.
La mia ragazza mi ha lasciato. Posso usare lHooponopono perch ritorni da me?
No, ma puoi usarlo per purificare la frustrazione, il rimpianto e la sensazione di perdita. Lei era
una manifestazione esteriore di un programma interiore. Puoi attrarne unaltra. Ci sono miliardi
di persone su questo pianeta.
LHooponopono curer e cambier la persona con cui sono arrabbiato?
No. Curer te. Quando sarai guarito, laltra persona potr cambiare.
necessario che il dottor Hew Len mi dia il mio vero nome?
No.
Se dico le frasi in francese hanno lo stesso effetto?
S.
Hai un altro libro su Hooponopono oltre Zero Limits?
Questo.
Come posso usare lHooponopono per la mia situazione economica?
Purifica ci che ti preoccupa della tua situazione economica. Paragonata a quella dei paesi in via
di sviluppo e alla gente che non pu nemmeno leggere questo libro, sei a posto.
Mi piacerebbe molto saperne di pi sullHooponopono e poter insegnare questo metodo di
purificazione. Dove posso avere le informazioni necessarie?
Non c niente da insegnare. Il tuo lavoro su di te. Lascia che la tua vita sia unispirazione. In
ogni caso, se vuoi un aiuto personale, considera il Miracles Coaching.

Appendice B
LA MEDITAZIONE SULLA LAVAGNA MAGNETICA
Una casa a pezzi non sta in piedi. Questo vero per le nazioni, le comunit, le
organizzazioni, le famiglie e gli individui. Nella casa dellumanit, lindividuo il
comune denominatore. Quando frammentato, la casa a pezzi.
DOTTOR IHALEAKALA HEW LEN

a mattina dopo la fine del secondo evento di Zero Limits, a Maui, feci una meditazione privata
per chi avesse voluto seguirla. Quella meditazione fu cos ispirata e potente che voglio
includerla qui affinch tu possa gioirne. Nota: Puoi trovare laudio di questa meditazione nella
pagina di Risorse disponibili.
La meditazione non un incontro di unora a cui si affibbia ufficialmente il nome di meditazione.
La meditazione il modo in cui vivi la tua vita. Avevo una maglietta con la scritta: La meditazione
non ci che pensi. Adoro quella citazione.
Il primo livello di cui parliamo adesso qui e a cui ti sto portando perch la meditazione gi
iniziata andare oltre il pensare. Pensa al fine settimana appena passato e alla lavagna magnetica,
immaginando di averla davanti a te. A un certo punto potresti sentire il bisogno di chiudere gli occhi.
Lascia che accada, e nella tua mente permetti alla grande lavagna bianca di essere il tuo sfondo. Se la
visualizzi chiaramente, immagina di spingere la tua sedia il pi vicino possibile a essa oppure di
prendere la lavagna e di avvicinarla a te.
Mentre io parlo e tu sei seduto, respiri e ti rilassi, alcune cose vengono scritte sulla lavagna.
Lascia che vadano e vengano senza concentrarti su nulla in particolare per ora. Permetti
semplicemente alla lavagna di essere lo sfondo della tua esperienza. In realt, tu non sei i tuoi
pensieri, per cui lasciali andare e venire come nuvole che fluttuano. Non sei le tue emozioni. Non sei
il tuo corpo. Tu sei, in effetti, la lavagna stessa.
Solo per un istante ascolta, vedi e percepisci quello sfondo, quella lavagna, quel testimone che
lessenza di ci che sei. Puoi lasciare scorrere i suoni che ascolti, i sentimenti che provi, i pensieri
che hai. Non c niente a cui dare attenzione. Non c niente da fare. Stai imparando a essere un
testimone.
Durante il fine settimana avrai notato che ho sempre pulito la lavagna magnetica su cui scrivevo.
Quando ci siamo lasciati dopo il fine settimana, la lavagna nella stanza era di nuovo bianca, senza
alcuna scritta.
Se ti senti scomodo sulla sedia o seduto sul pavimento puoi notare mentalmente: Il mio corpo
senta una scomodit e lasciare che anche questo scorra via. Mentre ti rilassi, tieni gli occhi chiusi e
goditi questo momento dentro di te, la tua connessione con la lavagna e con il Divino. Ti invito a
considerare una cosa che vorresti avere, fare o essere nella tua vita. Pu essere qualcosa di piccolo,
come una buona colazione o un buon pranzo. Pu essere qualcosa di grande, come una casa, una
relazione o una guarigione. Non importa. Lascia soltanto che affiori. Non devi pensarci. Qualcosa
verr in superficie.
Mentre emerge, dalle un po di attenzione. Non dipendi da questa cosa. Non sei legato a essa. Le
permetti semplicemente di essere nella tua consapevolezza e le dai il benvenuto nella tua vita. Come
ti sentiresti se avessi, facessi o fossi quella cosa che affiorata nella tua consapevolezza? Cerca di

incarnare quel momento. Nota che la lavagna ancora dietro di te. Puoi ancora essere un tuttuno con
lei. Rappresenta il Divino e ci che ti invito a fare permettere alla cosa che vorresti essere, fare o
avere di fluttuare sulla lavagna. In qualsiasi modo ti sembra possa accadere, lascia che si dissolva, si
sposti o si trasferisca nello sfondo del tuo essere. Hai girato la tua richiesta alla lavagna.
Se esiste una parola che descrive la lavagna mentre stai seduto con gli occhi chiusi, questa , di
solito, amore. Permetti al sentimento di amore di venire a galla nel tuo corpo, nella tua
consapevolezza e nel tuo essere. Qualunque cosa ti sembri, senti lamore. Senti la connessione con il
Divino e la puoi sentire grazie al fatto che le permetti di essere. I pensieri vanno e vengono. La mia
voce va e viene. La coscienza corporea va e viene. Le emozioni vanno e vengono. Dietro a tutto
questo c ci che sei veramente.
Porta la tua attenzione sul respiro. Il respiro entra e il respiro esce. Il respiro entra e il respiro
esce al ritmo che ti pi congeniale. Mentre respiri, immagina che lenergia stia salendo dalla terra,
dal centro delluniverso attraverso i tuoi piedi. Lenergia sta salendo attraverso le piante dei tuoi
piedi. Sta salendo attraverso le tue caviglie, attraverso le tue gambe, lentamente. Puoi sentire questa
energia che sale.
Se inizialmente non la senti, immaginala. Mentre respiri, immagina che lenergia salga dalla terra
per connetterti al Divino attraverso il fisico. Sale attraverso il corpo. Sale attraverso il tuo cuore.
Sale attraverso la tua gola, attraverso la tua testa. Esce nella stanza dalla cima della tua testa.
Lenergia continua a salire attraverso i tuoi piedi. Ti sta lavando, ti sta lavando da dentro e ti sta
energizzando.
Questa energia aiuta ad alimentare proprio la cosa che vorresti avere, fare o essere e che uscita
dalla lavagna. Permetti a questa energia di salire attraverso i tuoi piedi. Potresti sentire un formicolio
mentre sale attraverso le tue gambe, un formicolio al tronco. Potresti sentire una vibrazione o dei
brividi. solo per te. Permetti allenergia di salire attraverso i tuoi piedi e il tuo corpo, permettile di
uscire dalla cima del capo. Stai diventando un diapason del Divino.
Vorrei che raggiungessi e toccassi la persona che ti sta vicino per poter essere tutti presi per mano
mentre questa energia ci attraversa. Possiamo condividerla. C una vibrazione in questa stanza. C
una vibrazione nel tuo corpo. Lascia che vada per la stanza, attraverso queste connessioni corporee,
come fosse corrente elettrica. Questa energia viene dal Divino, attraverso la terra, attraverso il tuo
corpo, esce dalla tua testa e dalle tue mani. condivisa da tutti coloro che sono in questa stanza. Ti
sta purificando. Ti sta energizzando. Ti sta aiutando a materializzare la cosa che hai detto di voler
essere, fare o avere, e dietro tutto ci c la limpidezza della lavagna. Tu sei il Divino.
Mentre vi tenete per mano, tu sai come fare la purificazione su cui hai lavorato per tutto il fine
settimana. Puoi dire in silenzio ti amo, e se lo hai appena detto, fluttuer attraverso tutta la stanza,
toccando il cuore di tutti e aiutando a curare e purificare tutti. Attraverso di noi si estende
alluniverso. Ti amo. Mi dispiace. Ti prego perdonami. Grazie. Ti amo. Mi dispiace. Ti prego
perdonami. Grazie. Ti amo. Mi dispiace. Ti prego perdonami. Grazie.
Puoi restare nellesperienza di questo istante quanto vuoi. Puoi aprire gli occhi quando vuoi. Ti
amo. Ti amo. Ti amo. Ti amo. Ti amo. Ti amo. Ti amo. Ti amo.
Siete tutti persone straordinarie, connessioni spirituali al Divino che risplende nei vostri occhi. Lo
vedete in tutti? Lo vedete mentre vi guardate attorno? Vedete il Divino? C una vibrazione, come se
le mie dita fossero state inumidite e inserite in una presa di corrente leggerissima.
Sono incredibilmente grato a tutti voi per essere venuti qui a Maui in questo fine settimana e a
questa meditazione. Onestamente non sapevo quanti sareste stati. Non potevo immaginare che tutti i
partecipanti allevento sarebbero venuti qui. Vi sono grato per questa massiccia partecipazione e per

essere entrati in questo stato profondo. Ho guardato ognuno di voi, e siete andati tutti in quello stato
profondo, verso la lavagna. Ora devo scendere a terra per un po.
Questa meditazione serviva prima di tutto a dirigervi verso il Divino, verso ci che continuo a
chiamare la lavagna. comodo per me chiamarla lavagna perch potete immaginare di scrivere su di
essa e poi di cancellare. Poi, volevo portarvi alla lavagna per avere una specie di connessione con
essa. Ci che ho imparato che quando ho fatto una connessione con la lavagna, posso fare una
richiesta al Divino.
importante capire che una richiesta non una necessit. Non un attaccamento. Non una
dipendenza. Si pu descrivere pi o meno con questa frase: Sarebbe veramente bello se potessi
sperimentare questo o quello. Non c bisogno che accada e non c affatto disperazione. pi
come se io fossi arrivato nel grembo di Dio e dicessi: Posso avere questo?. Comunico quella
richiesta attraverso il sentimento, limmaginazione, la concentrazione; ecco perch vi ho invitato a
sentire come sarebbe avere, fare o avere gi sperimentato la cosa che volevate. Stavate offrendola
come un sentimento al Divino.
Poi sono tornato indietro perch avete mandato le vostre richieste. Non cera dipendenza o
attaccamento, lo avete fatto e vi siete allontanati per tornare a ripulire. Ti amo. Mi dispiace. Ti
prego perdonami. Grazie. Vi ho riportati alla lavagna e allora, a quel punto, mi sono semplicemente
sentito ispirato a portare lenergia nel mio corpo.
Mi stava gi succedendo, e mi sono sentito ispirato a condividerlo con voi. Ecco perch vi stavo
guidando a immaginare lenergia che saliva attraverso i piedi, connettendovi al Divino e aiutandovi a
diventare degli esseri spirituali con unesperienza fisica. Poi ho solo permesso che ci accadesse.
Mi sono sentito ispirato anche a connettervi attraverso le mani e il tatto, creando questo circolo di
energia, e poi ho lasciato che restasse cos fino a quando ho ceduto. Cera cos tanta energia che
vibrava attraverso di me che sono veramente sceso a terra senza parole.
Poi vi ho permesso di andare ovunque aveste voluto e di uscire da qualsiasi situazione steste
provenendo. Qualcuno di voi ancora l, e questo va assolutamente bene perch allinizio ho detto:
La meditazione non ci che pensi. E ho detto anche: La meditazione non ci che fai in unora.
ci che fai con la tua vita. State ancora meditando. Quando lascerete la stanza, starete ancora
meditando. Come ho detto ieri, mentre camminate, potete camminare in modo meditativo.
Andate in pace.

Appendice C
UNINTERVISTA CON IL DOTTOR JOE VITALE
DI KORY BASARABA7

i che segue tratto da un seminario in teleconferenza nel quale sono stato intervistato su Zero
Limits e sullHooponopono. Poich unintervista molto approfondita e rivelatrice, voglio qui
condividerla con te.
Kory: Ciao, sono Kory Basaraba di Peak Life Publishing e sono molto contento perch ho al telefono
una persona che ammiro per il suo lavoro. Una persona che per me un amico e un mentore, il
dottor Joe Vitale. Joe, grazie per aver acconsentito a questa telefonata.
Joe: sempre un piacere parlare di questo tema con te; fantastico essere qui.
Kory: Grazie. Sono contento perch ti far delle domande sullantica tradizione hawaiana di
guarigione dellHooponopono. Un tema sul quale so che sei un esperto. C molta curiosit
attorno allargomento, quindi il nostro obiettivo ora quello di aiutare la gente a capire cosa sia
lHooponopono, e daremo anche qualche indicazione su come pu essere usato.
Nel tuo libro Zero Limits hai raccontato la tua esperienza con lHooponopono. Cosa in questa
pratica attir la tua attenzione e ti ispir a scrivere un libro?
Joe: Ci che attir la mia attenzione fu qualcosa che non sono stato pi in grado di dimenticare.
Quando la ascoltai per la prima volta, mi parve la storia di un miracolo che poteva essere una
frottola o una leggenda metropolitana.
Un amico mi aveva raccontato la storia di uno psicologo che alle Hawaii aveva aiutato a
guarire un intero reparto di criminali malati di mente. Ma la notizia pi straordinaria era che li
aveva guariti senza lavorare con loro direttamente. Aveva usato uno strano metodo di guarigione
hawaiano.
Si trattava di una specie di cura miracolosa passiva su detenuti con problemi mentali. Erano in
un manicomio e questo medico in qualche modo li aveva curati. Pensai che dovevo sapere se era
vero. Questo era il punto: se era vero a quel tempo non lo sapevo ancora e sospettavo che non
lo fosse qualcuno doveva raccontare quella storia, perch era davvero incredibile. Se in
quellenorme ospedale tutti i pazienti problematici potevano essere curati, allora anche tu, io, chi
ci ascolta e tutti coloro che ora sono in giro per il pianeta ognuno con i propri piccoli o grandi
problemi possiamo essere curati.
Quindi ero ispirato dalla storia. Volevo scoprire se era vera. Volevo raccontarla e imparare
qualcosa da essa.
Kory: comprensibile, perch quando si conosce la storia sembra un miracolo e ci fa sperare che,
nel caso sia vera, sia possibile anche per noi. Quindi cosa hai scoperto quando hai fatto le tue
indagini?
Joe: La prima volta che sentii la storia non feci nulla. La dimenticai per circa un anno. Non diedi
prova di grande intelligenza. Sono di mente aperta, ma sono anche scettico, volevo qualche
prova in pi e lamico che me ne aveva parlato non ne sapeva niente n aveva alcuna fonte; non
aveva un libro, un sito o altro da mostrarmi. Quindi lasciai perdere e me ne dimenticai per un
anno intero.

Un anno dopo torn a raccontarmi la storia di nuovo e pensai fosse un segnale, dovevo
saperne di pi. Prendemmo un portatile e iniziammo la ricerca. Non cera quasi niente, vennero
fuori un paio di nomi, ma non sapevamo se tra questi ci fosse il nome dello psicologo. A quel
punto per la mia ricerca era iniziata.
Quando tornai a casa in Texas, iniziai a scavare pi a fondo. Trovai un indirizzo di posta
elettronica dello psicologo, gli scrissi e poi gli parlai al telefono.
Quella prima telefonata fu probabilmente la pi indimenticabile di tutte. Lo avevo scovato, gli
avevo scritto, gli avevo proposto un appuntamento telefonico, lui mi aveva detto di chiamarlo e
lo feci.
Kory: Immagino che debba essere stato un momento emozionante e al tempo stesso di incertezza. Eri
cautamente ottimista e ti aspettavi di sentire dire che era vero?
Joe: A quel punto tutto stava convergendo: passione, entusiasmo, curiosit, speranza, ispirazione. E
mi ero messo nel ruolo di giornalista che faceva domande come: proprio vero?, Dovera
lospedale?, Cosa stava facendo?.
Ho parlato di questo aspetto in Zero Limits. Stava diventando una cosa interessante, perch mi
raccontava di questa insolita tecnica hawaiana cos al di fuori della mia esperienza, della mia
realt. Io sono uno che ha fatto un sacco di ricerche metafisiche e scritto di spiritualit,
visualizzazioni, affermazioni motivazionali, miracoli, magia e altre cose di questo genere.
Ma lui stava parlando della nostra connessione con il Divino e da un livello di comprensione
della vita completamente diverso. Comunque, quella conversazione dur circa unora e questo
era gi sorprendente, perch mi aveva dedicato il suo tempo senza conoscermi affatto e con un
generoso atteggiamento di grande apertura.
In quella telefonata mi disse che avrebbe tenuto un seminario in California, devessere stato
quel fine settimana o quello successivo, e con lamico che me ne aveva parlato presi un aereo e
vi partecipai.
Kory: Mentre eri al telefono, sentivi di aver scoperto qualcosa di entusiasmante?
Joe: Sicuramente, ed ebbi anche le risposte a tutte le mie domande, anche se non le compresi tutte.
Poi andai al seminario per incontrare quello psicologo, il cui nome completo dottor Ihaleakala
Hew Len.
Quel tipo mi piacque subito. Ci che accadde al seminario fu appassionante e gli parlai sia in
quel frangente sia successivamente dellidea di scrivere un libro. Ma lui non voleva.
In quel momento era molto riluttante. Disse che qualcun altro, non lui, doveva scrivere un libro
e allora non ne voleva sapere.
Ma io ero ancora curioso e volevo imparare, per me stesso e per poter condividere la cosa
con gli altri. Perch, vedi, io sono quel genere di esploratore che va in cerca di tecniche e metodi
di guarigione e di tutti quei diversi strumenti che aiutano la gente per poterli poi condividere.
Voglio usarli su di me ma voglio anche guardarmi attorno e aiutare gli altri.
Kory: Senzaltro quello che hai fatto molte volte nel corso degli anni, con i tuoi libri, i tuoi
programmi e i tuoi corsi, stato aiutarci con degli strumenti utili per la nostra vita.
Tornando al punto: tu sei l a questo evento, il metodo si chiama Hooponopono. Spero che la
mia pronuncia sia corretta.
Joe: S, lo .
Kory: Quindi, cosa hai scoperto dellHooponopono che ti ha veramente emozionato? Il fatto che ci
fosse qualcosa di nuovo che potevamo usare tutti, immagino.
Joe: Cerano due o tre cose che mi attiravano. Una era la semplicit. Si tratta di un metodo molto

facile, che prevede la ripetizione interiore di quattro frasi per risolvere ogni problema che senti
in te o nel mondo.
Durante i seminari che pi tardi facemmo insieme abbiamo esplorato anche altre tecniche, ma
il fulcro dellHooponopono prendersi la responsabilit di tutto ci che c nella propria vita.
un concetto enorme su cui soffermarsi e il motivo per cui ero cos emozionato che affermi
la tua responsabilit. Non devi incolpare o cambiare unaltra persona, non devi usare un altro
prodotto o servizio n qualsiasi altro genere di cose.
un lavoro interiore. Questo mi piacque. una sensazione di autoaffermazione e
responsabilit per cui non sei pi vittima, sei totalmente responsabile di tutto.
Poi, per me fu facile iniziare a dire le quattro frasi che oggi sono ormai il rumore di fondo
della mia mente. Non c nulla di pi facile che ripetere quelle quattro frasi: ti amo, mi dispiace,
ti prego perdonami e grazie. Se vuoi possiamo approfondire il tema.
Il terzo aspetto a entusiasmarmi furono tutte le storie che ascoltavo su persone che avevano
avuto profondi cambiamenti praticando lHooponopono.
La prima fu quella del dottor Hew Len, il quale riusc a curare da solo tutti quei criminali
malati di mente, tanto che il reparto fin per essere chiuso.
Quando ascoltai quella storia ne rimasi affascinato. Quali sono le possibilit, le implicazioni
o le sfide che possono essere risolte usando questa piccola tecnica semplice, insolita, difficile da
pronunciare e folle?
Kory: E quelle persone potevano non essere coscienti del fatto che il dottor Hew Len le aveva
aiutate senza nemmeno vederle. Era uno psicologo e non le aveva mai viste in faccia. Lavorava
su di s per curare i loro problemi, e questo ci che rende cos stupefacente questo metodo.
Joe: Per essere precisi, lui le aveva viste quelle persone, ma non come pazienti. In altre parole,
mentre camminava per il reparto le persone le vedeva perch l doveva starci. Quello era il suo
lavoro, stare nel reparto e vedere i suoi pazienti, ma non li considerava da un punto di vista
medico, professionale.
Non si comportava come uno psicologo tradizionale che parla con i pazienti nel suo studio.
Non faceva niente di tutto ci.
Lui leggeva le cartelle cliniche e mentre lo faceva osservava le proprie reazioni: rabbia,
dispiacere, vergogna, frustrazione, infelicit, qualsiasi cosa.
Assumeva come propri quei sentimenti e poi si chiedeva come li avesse fatti sorgere. Si
assumeva il cento per cento della responsabilit per qualsiasi cosa accadesse dentro di lui.
I criminali malati di mente diventavano la sua realt; si prendeva la responsabilit di questo,
sentiva i dolori e le sofferenze dentro di s e faceva ci che chiama pulizia. Pulizia o
purificazione la terminologia che usa per lHooponopono. Ripuliva quei sentimenti, e mentre
ripuliva se stesso, sentendosi meglio dentro di s, quei pazienti iniziavano a stare meglio.
Kory: Recentemente ho avuto la possibilit di vedere i filmati di un seminario che tu e il dottor Hew
Len avete tenuto insieme; osservare il suo metodo di insegnamento e il vostro modo di interagire
stata unesperienza incredibile.
Una cosa che io e te abbiamo fatto ultimamente stato di inviare un questionario ai tuoi iscritti
per vedere quali domande hanno su questo tema. Ho alcune di quelle domande qui davanti a me.
Abbiamo avuto un fiume di domande molto utili, perch ci aiuteranno a capire. Sembra
davvero facile allinizio. Le persone possono trovare le quattro frasi su internet o hanno letto il
tuo libro e dicono: Tutto qui?.
E a un certo livello, s, tutto qui, ma su un altro livello c una serie di insegnamenti di

contorno che ci aiutano a usarle. Allora, prendiamo alcune delle domande che ho qui.
Un sacco di gente vuole conoscere le tue esperienze. Puoi darci qualche esempio di
cambiamenti avvenuti in te grazie allHooponopono?
Joe: S, perch ce ne sono davvero tanti. Tieni presente che ora lo faccio ogni giorno ventiquattro ore
su ventiquattro; diventato cos automatico che succede anche mentre dormo.
In altre parole, le quattro frasi continuano anche adesso: mentre parliamo sto facendo la
purificazione. Cosa accade? Prima di tutto, mi calma. Sto togliendo, meglio che posso, qualsiasi
vecchia programmazione.
Programmazione un termine usato spesso dal dottor Hew Len in Zero Limits per riferirsi
alle credenze, alla negativit, a vecchi blocchi di energia, a forme-pensiero e a tutto quel genere
di cose che ci impedisce di essere qui adesso, in pace in questo istante. Facendo la purificazione,
mi capitano sempre pi momenti di meraviglioso stupore.
Ci sono cose difficili da descrivere, perch in passato il vecchio Joe era tutto preso da
qualsiasi cosa stesse facendo, dalle lotte, dalle sfide, dalle opportunit, dai problemi, da tutto ci
che accadeva. Avevo un comportamento molto competitivo, cercavo di vincere a tutti i costi.
Oggi sono molto pi rilassato. Ti faccio un esempio specifico. Quando stavo facendo il primo
seminario con il dottor Hew Len, circa sei anni fa, ebbi uninfezione alle vie urinarie. Ero in
viaggio fuori citt, lo stress era molto, stavo facendo una cosa completamente nuova.
Quindi mi sentivo molto stressato e insicuro; inoltre linfezione peggiorava, cos pensai: bene,
usiamo le quattro frasi. Iniziai a dire mi dispiace, ti prego perdonami, ti amo, grazie mentre ero
consapevole delle mie condizioni fisiche e continuai a concentrarmi su di esse finch linfezione
non pass. Si dissolse, spar e non avevo fatto altro.
Non presi medicine, non andai da un dottore o in ospedale, non bevvi molta acqua, non feci
nulla delle cose pi ovvie che si fanno in questi casi. Feci solo ci che avevo imparato in Zero
Limits.
Questa fu una delle prime esperienze con lHooponopono. Poi iniziai a usarlo per tutto ci
che capitava, per esempio credo di averlo scritto in Zero Limits ricevetti une-mail da un
tizio che era furioso con me. Non ricordo il motivo, e in realt non importante.
Questo un punto importante della purificazione: non importa dove si manifestano questi
blocchi di energia, quando appaiono devi ripulirli e basta.
Quindi non gli risposi come avrei fatto in passato, essendo chiaro, cercando di capirlo, di
andargli incontro, essendo persuasivo, facendo del mio meglio per calmarlo.
Non feci niente di tutto ci. Mi sedetti e feci il mio Hooponopono: ti amo, ti prego
perdonami, mi dispiace, grazie. Tenni lui nella mente e dissi le frasi dentro di me fino a quando
sentii un senso di pace.
Poi tornai alle mie occupazioni, controllai le mie e-mail e ne trovai unaltra inviata dal mio
contestatore, che si scusava per quella precedente a cui non avevo risposto.
Era come se i problemi si fossero appianati senza che io partecipassi esteriormente alla loro
soluzione.
E queste sono solo due tra le esperienze significative che mi sono capitate.
Kory: Sono ottimi esempi e, come dici tu, ci solleva la domanda: cosaltro possibile? Se tutto ci
pu accedere con questa semplice tecnica, quali altre implicazioni sono possibili? qualcosa di
davvero interessante.
Quindi quelle esperienze ti aiutarono a credere nel metodo e ti incoraggiarono a usarlo ancora.
Ora tu lo insegni a molta gente. C qualche esperienza dei tuoi studenti o di altre persone che

possa consolidare lidea che funziona veramente?


Joe: S, ci sono centinaia, se non migliaia di storie a riguardo. Ne ascolto praticamente ogni giorno e
i miei assistenti ne leggono molte nelle e-mail che mi vengono inviate e a cui non riesco a star
dietro.
Una storia che mi viene in mente quella di un dottore che aveva un gemello che mor
improvvisamente a seguito di una malattia. Puoi immaginare come si sentisse. Aveva perso un
membro della famiglia, suo fratello, il suo gemello, il che deve aver fatto emergere un sacco di
emozioni del tipo: il prossimo potrei essere io.
Aveva molta paura, era in pena e depresso e si imbatt in Zero Limits. Scopr
lHooponopono e, non sapendo dove sbattere la testa, prov a farlo.
Inizi usando le quattro frasi e imparando tutto quello che poteva dellHooponopono per
affrontare ed elaborare il lutto. Lo fece cos velocemente che riusc a riprendersi e a tornare al
lavoro. Ora sta bene e continua a ripetere le quattro frasi per la sua salute, non come conseguenza
del lutto e della perdita, ma come risultato dellHooponopono.
Lo so perch mi ha scritto une-mail, in cui mi pregava scambiare due parole per telefono,
cosa che ho fatto dedicandogli unora, durante la quale mi ha ringraziato di tutto ci che riesce a
fare e della guarigione che ha ottenuto dentro di s.
Questo per quanto riguarda un livello di profondo dolore. Io ho perso mia moglie anni fa e so
cosa significhi un lutto. So quanto a lungo pu durare, ma questuomo lo ha attraversato riuscendo
a rimettersi molto velocemente.
Poi ci sono persone che praticano lHooponopono per un altro genere di cose. C chi lo
faceva per gli affari che stavano andando male. E ho sentito storie di chi lo faceva per
preoccupazioni economiche, perch temeva che suoi i soldi diminuissero o che potesse adirittura
fallire.
Uno di loro mi ha comunicato che gli affari sono migliorati, ma il punto che esteriormente
non ha fatto nulla per migliorare la situazione.
Io, come imprenditore, gli avrei suggerito di fare un po di pubblicit, un po di marketing
online e cose del genere. Ma non ha fatto nulla. Ha lavorato su se stesso, sulle sue sensazioni e
sul suo rapporto con il business e il denaro usando il metodo di guarigione dellHooponopono, e
il risultato che i suoi affari sono andati bene senza che facesse nulla del tradizionale marketing
che lo avrei incoraggiato a fare.
C poi il tema delle relazioni, lo sento sempre. Tu hai ricordato i seminari che ho fatto
insieme al dottor Hew Len. Lultimo, chiamato Zero Limits III, stato probabilmente il migliore
di tutti. Non so perch, ma eravamo tutti sulla stessa lunghezza donda, tutto era in armonia e tutti
si alzavano e raccontavano la loro storia.
Ricordo una donna che parl della sua relazione con sua sorella, che era sempre stata
difficile. Non erano mai andate veramente daccordo, litigavano sempre. Ma quella donna impar
lHooponopono e una volta si sedette di fronte a sua sorella che continuava a lamentarsi di ogni
cosa.
Normalmente ci avrebbe infastidito entrambe, ma questa volta la donna che aveva imparato
lHooponopono rimase l seduta dicendo le quattro frasi e not che sua sorella si era calmata.
Era cambiata, si era rilassata, non aveva avuto quegli scatti dira del passato e non aveva
cominciato con i soliti battibecchi furiosi.
Ci sono tante storie analoghe. incredibile cosa la gente riesce a fare con questa tecnica. Un
insegnante, credo fosse di scuola elementare ma non ne sono sicuro, mi disse che la usava in

classe. Cera uno studente che non partecipava mai, era molto timido e introverso. Invece di
cercare di lavorare con lo studente direttamente, linsegnante si sedette di fronte a lui in classe
tenendo la sua lezione ma al contempo facendo lHooponopono.
Disse che il suo alunno inizi a partecipare alle lezioni, ad alzare la mano, a fare gli esercizi e
si apr. Lunica cosa a cui poteva essere attribuito il merito di questa trasformazione come dice
la maggior parte delle persone era il fatto che stesse pronunciando dentro di s le frasi
dellHooponopono.
Kory: Sono storie straordinarie e penso sia importante conoscerle, perch quando si inizia a
praticare lHooponopono i risultati e gli eventi eccezionali che accadono sembrano coincidere
con ci che vogliamo.
Desideriamo avere relazioni pi serene, vogliamo attrarle, ma a volte abbiamo paura di
credere in qualcosa: e se poi non funzionasse? Cosa succederebbe se non funzionasse con me?
Voglio che la gente sappia che questa non unordinaria storia di successo, ma una serie di
storie di persone differenti ed la tua personale esperienza dellHooponopono che lavora per
loro. Ci stavo pensando recentemente. Chiunque sia su un sentiero spirituale o stia cercando di
migliorare la propria vita fortunato quando si imbatte in qualcosa che funzioni davvero.
Considero tutto ci un prezioso regalo in questo percorso di ricerca.
Joe: proprio cos. Ho infatti voluto regalare il metodo per farlo pubblicandolo sul sito
www.zerolimits.info. Quando abbiamo fatto i seminari insieme sempre stata una grande
delizia.
Sfortunatamente, il dottor Hew Len vuole godersi la pensione, per cui nel futuro non far
viaggi o seminari, e penso che questo sia il motivo per cui lultimo che abbiamo fatto stato cos
grandioso. Rivivo nella mia mente tutta quellesperienza. LHooponopono un metodo molto
semplice, molto diretto e molto orientato al risultato.
Sono un imprenditore sufficientemente accorto da voler ottenere dei risultati dalle mie attivit
spirituali. Ecco una ragione in pi per cui mi piace cos tanto.
Kory: S, la gente ottiene dei risultati tangibili e ci rivolge molte domande a riguardo, soprattutto
sulluso dellHooponopono per ottenere risultati specifici. Per esempio, qual il modo pi
efficace usato per creare ricchezza?
Joe: Potrei rispondere in tanti modi. La prima cosa di cui essere consapevoli riguardo
allHooponopono che si tratta di dissolvere un problema dentro di te, non di cambiare
qualcosa allesterno.
Ogni volta che qualcuno guarda allesterno per modificare un rapporto con una persona
sgradita o per cambiare una situazione finanziaria precaria, secondo lHooponopono parte da un
punto di vista sbagliato.
Ci che dovresti chiederti : Perch sono preoccupato della mia situazione finanziaria?.
LHooponopono serve ad aiutarti a dissolvere questa preoccupazione. Quando esteriormente
qualcosa appare come un problema, devi immediatamente tirare fuori dal tuo cilindro magico
lHooponopono e usarlo senza indugi.
Prendendoti cura di quella preoccupazione dentro te stesso, il problema se ne va. Quindi, in
base alla mia esperienza personale, posso dire che il rapporto con i soldi e con la capacit di
attrarre ricchezza diventa magico.
Negli ultimi anni, avendo fatto lHooponopono, tutto diventato sempre pi facile. Non mi
concentro sullesterno, mi concentro sullinterno.
Ho visto il dottor Hew Len spendere soldi con leggerezza. Una volta andammo a pranzo e

facemmo una passeggiata nella nostra piccola citt di Wimberley, in Texas. Entrammo in un
negozietto, lui compr un paio di piccoli soprammobili e lasci venti dollari di mancia.
Era una cosa abbastanza strana. Non si trattava del cameriere di un ristorante, ma del
commesso di un negozio. Compr due cosette e gli lasci venti dollari. Il commesso era
visibilmente imbarazzato, poich si trattava di una cosa inusuale.
Lui mi guard sorridendo e disse: Sai, luniverso me li ridar, il pianeta ricco. E non
solo unaffermazione, un modo di essere e di vedere il mondo.
Quindi, la ricchezza esiste gi. Se guardiamo fuori e non la vediamo, quello il problema che
dobbiamo purificare. Dobbiamo ripulire la nostra percezione della realt per non restare
immobili a pensare: quando la ricchezza arriver da me? Quando avr del denaro?
Quando ripulirai davvero questo problema, allora guarderai fuori e penserai: c ricchezza
ovunque; ovunque ci sono opportunit; il denaro mi arriva da ogni parte.
Noterai la differenza, ma tutto avr inizio quando ripulirai allinterno la percezione di ogni
problema usando lHooponopono.
Kory: Ogni volta che abbiamo un problema esteriore, la maggior parte di noi cerca di risolverlo
esternamente. Tu invece dici che dobbiamo cambiare.
Questo offre unaltra prospettiva: cercher il problema allinterno di me, lo ripulir e sar
libero di andare allesterno a fare ci che normalmente non farei per creare ricchezza. Oppure
procedo e agisco, laddove in passato forse sarei stato troppo preoccupato e inquieto. Questo apre
delle possibilit. Sono sulla strada giusta?
Joe: Sei sulla strada giusta, ma devo spingerti oltre per ricordarti che la cosa pi importante che
non esistono problemi esteriori. Questa una delle prime cose che si imparano con
lHooponopono.
Una delle frasi preferite del dottor Hew Len : Hai mai notato che quando c un problema tu
sei sempre presente?.
Ogni volta che la pronuncia ride, e io penso: che mantra meraviglioso. Ho intenzione di
scrivere una canzone soltanto con quella piccola frase. Ogni volta che c un problema ci sei
anche tu. Perch? Perch tu partecipi alla creazione di quel problema e la partecipazione un
evento interiore.
Quando ti prendi cura del problema ripulendolo interiormente, ci che percepisci allesterno
svanir. Si trasformer, cambier, verr portato via. Pu svanire fino a non ricordartene pi.
Basta, andato.
Questa la forza del ripulire. Perci, quando per esempio la gente fa una purificazione sulla
ricchezza e sulle preoccupazioni finanziarie, pu trovare delle opportunit di cui non avrebbe
potuto approfittare in precedenza. Oppure pu non fare nulla di diverso e continuare a vivere, a
respirare la realt, e la ricchezza arriver, perch non le sta pi intralciando il cammino.
In questo modo accade anche che la tua percezione cambi. Guardi fuori dalla finestra, come
faccio io dal secondo piano del mio ufficio, e vedi tutti quegli alberi meravigliosi e sembra che
questo universo sia lussureggiante e prospero.
Ma qualche decina danni fa, quando stavo lottando con la povert ed ero senza tetto, non
vedevo le cose in questo modo. Guardavo fuori e vedevo soltanto problemi, ma gli alberi,
labbondanza e la prosperit esistevano gi.
Quindi, quando ripuliamo il problema dentro noi stessi, la nostra mente si espande, ma ci che
davvero si allarga sono i paraocchi che abbiamo addosso. Quando cadono, vediamo opportunit
di prosperit o di denaro, in qualunque forma si manifestino.

Kory: Questo di grande aiuto, perch posso guardarmi dentro e trovare lorigine dei miei problemi.
Ma non credi che essere in grado di lasciarli andare mi faccia passare a un livello successivo?
Joe: Questa una cosa importantissima. Quando sperimentiamo quei problemi necessario capire
che essi si trovano solo dentro di noi. Non sono fuori.
Percepisci un problema come esterno perch usi i tuoi occhi, le tue orecchie e il tuo cervello.
Ma qualsiasi impulso parte dallinterno del tuo cervello, dal tuo sistema mente-corpo. Il
problema in noi, nella nostra psiche.
Ci concentriamo su quel problema particolare trattenendolo nella nostra consapevolezza, ed
talmente grande che non dobbiamo preoccuparci di riuscire a trattenerlo. Allora bloccalo,
accarezzalo, accompagnalo e di: Ti amo, ti prego perdonami, mi dispiace, grazie.
Concentrandoti cos sul problema, esso inizier a dissolversi.
Quando completamente fuori dal tuo corpo, non lo senti pi nel tuo sistema; quando guardi
fuori, non lo vedi, stato risolto o rimosso. Ci pu essere ancora qualcosa da fare, ma da
dentro che devi lavorare.
Kory: Per me tutto molto chiaro e comprensibile, perch ho gi risolto dei problemi, se ne sono
andati del tutto e mi rendo conto che essere in grado di accelerare questo processo ogni volta che
voglio qualcosa di notevole. Ridurre lo stress apre tante possibilit per la felicit e, come hai
detto tu, per avere una vita pi gioiosa. davvero emozionante.
Quindi, quando la gente chiede come usare lHooponopono per risolvere un problema, io
riformulo la domanda in questo modo: come posso usarlo per perdonare fino in fondo qualcuno?
Joe: Devi ricordare che non riguarda laltra persona. Riguarda te, e ci che in realt stai facendo
perdonare te stesso. Questa la prima cosa da affrontare.
Forse potrebbe essere utile soffermarsi un momento a esaminare le frasi, perch quando
affermo: Devi solo ripetere: mi dispiace, ti prego perdonami, ti amo, grazie,
indipendentemente da quello che senti, sembra tutto fin troppo semplice.
Ma cosa stai facendo davvero quando dici queste frasi? Per quanto mi riguarda, sto dicendo:
Mi dispiace di essere stato inconsapevole; ti prego perdonami per non essere consapevole delle
mie programmazioni, delle mie credenze, della mia negativit o dei miei ricordi. Mi dispiace,
perdonami per non essere vigile in modo conscio e responsabile e per non essermi accorto di
quanto ho contribuito a creare il problema che percepisco.
Laltra cosa il grazie. Stai ringraziando la Divinit, termine amato dal dottor Hew Len.
Qualcuno, per nominare quel campo di energia pi grande di noi e di cui facciamo parte, pu
preferire usare termini come Dio, Tao, Vita, Natura. Lo ringrazi perch ripulisce questo problema
da dentro di te.
E a me piace concludere con ti amo, anche se puoi dire le frasi in qualsiasi ordine. Ma se
finisci con ti amo, allora ogni parola per descrivere il Divino o qualsiasi essenza delluniverso
e della tua stessa anima, amore. Dicendo ti amo torni a fonderti con lessenza della vita
stessa, con il Divino e con la tua devozione al Divino.
Quindi mi dispiace, ti amo, ti prego perdonami e grazie sono molto di pi di quattro frasi. In
effetti, dietro ciascuna di esse c un pezzo di energia. Sono come la combinazione di una
serratura spirituale che si apre per poter liberare i sentimenti che provi dentro di te. Non importa
se sia un problema che riguarda il perdono di qualcuno oppure la tua salute o quella di qualcun
altro. Qualunque cosa tu percepisca come un problema, ci su cui ti concentri mentre dici le
quattro frasi internamente indirizzandole alla tua connessione con il Divino.
Quindi, questa la ricetta per ogni problema che mi presenti. La risposta sempre la stessa.

Kory: Insomma il metodo lo stesso per qualsiasi problema che viviamo. Mi sono piaciute le analisi
delle frasi, mi hanno veramente aiutato a capire cosa penso e sento.
Una persona mi scrive: Quando dico mi dispiace, sento di aver fatto qualcosa di sbagliato,
ma in realt non vero. Quindi ha delle resistenze a dire mi dispiace.
Joe: A questo resiste la maggior parte delle persone. Ma direi che la prima cosa a cui resistono
assumersi la piena responsabilit della loro vita.
Ho sentito tante volte, in tutti questi anni, persone che non vogliono dire mi dispiace.
Sentono di avere fatto qualcosa di male, di avere commesso un crimine o un peccato. Una volta
ne parlai con il dottor Hew Len e mi disse: Allora lo possono cambiare con ti prego
perdonami, ma quando lo proposi la gente continuava a obiettare anche su quello.
Mi disse: Beh, non che devono dirlo, ma la soluzione migliore sarebbe ripulire il tuo
problema dicendo mi dispiace.
Kory: Quindi, quando pronunci la frase, qualsiasi sensazione affiori, la ripulisci.
Joe: La ripulisci, s. Durante gli eventi di Zero Limits la gente tirava fuori spesso il problema del
mi dispiace. Raccontavo: Sono andato a tanti funerali e mi sono rivolto alla famiglia dicendo
mi dispiace.
Perch lo dicevo? Ho sentito molta gente dire mi dispiace in quelle circostanze. Stamattina
stavo parlando con alcune persone, una delle quali con una malattia terminale. Erano molto tristi
e io ho detto loro: Mi dispiace. Perch lho detto?
Non sono direttamente responsabile, non conosco nemmeno quella gente, ma avverto
comunque un sentimento di empatia. Con quella frase sto cercando di manifestare dellamore e di
portare conforto.
Quando dico al Divino mi dispiace, non penso di avere commesso qualche sciocchezza, ma
di non essere stato cosciente; tutti siamo guidati dalla nostra mente inconscia. Essa la centrale
elettrica, il reattore nucleare, il magazzino di tutte le informazioni e programmazioni, e non siamo
consapevoli di ci che c dentro. La mente conscia solo la punta delliceberg.
Molto spesso, quindi, partecipiamo inconsciamente alla creazione di un problema, al di l
della consapevolezza successiva. Per cui dico: : Mi dispiace perch non ero consapevole. Ti
prego perdonami per non sapere cosa c nella mia mente inconscia, ma adesso lavoriamoci su.
Grazie per sanare, ripulire, rimuovere il problema. Ti amo.
Kory: un grande esempio, perch se vivo una situazione triste dico mi dispiace. E se scopro che
ho inavvertitamente ferito i sentimenti di qualcuno a cui tengo, se lho danneggiato, dico mi
dispiace per questo, non cos? Anche se non lho fatto apposta ho comunque voglia di dirlo.
Joe: Perfetto, un esempio migliore del mio, perch ci che in effetti diciamo. Il nostro modo
inconscio di agire o pensare ci lascia addosso sensazioni spiacevoli. Mi dispiace per questo,
non sapevo che sarebbe accaduto. Mi dispiace davvero, ti prego perdonami.
Kory: Anche lassunzione di una responsabilit un grande tema.
A questo proposito, una persona ha scritto: Sono ancora confuso dal fatto che sia colpa mia o
che tutto dipenda da me, specialmente rispetto allattuale situazione in Giappone. Sto cercando di
accettarlo e voglio fidarmi del metodo.
Joe: Sono felice che voglia fidarsi del metodo, perch la chiave del suo successo la fiducia.
Quando tenni il primo seminario con il dottor Hew Len, stavamo parlando di questo e lui mi
chiese: Hai mai sentito la frase sei tu che crei la tua realt?.
Dissi: S, anchio scrivo su questo tema. Salgo su un podio e ne parlo. E lui mi disse che
quando qualcuno entra nella tua vita, contribuisci alla creazione di quella realt, come gli era

successo con i criminali malati di mente. In altre parole, se crei la tua realt non ci sono
scappatoie o vie duscita, non ci sono nemmeno dei piccoli angoli nascosti che tu non abbia
creato.
Se crei la tua realt, e in questo momento il Giappone ne fa parte, devi avere avuto qualche
responsabilit in questa creazione. Quando pensi al Giappone il vero tema : come ti senti a
riguardo? Se ti sembra un evento neutro per il quale non provi alcun sentimento, probabilmente
stai bene.
Se invece dici: Oh, Dio mio, come potuto accadere?, una catastrofe terribile, Dio
mio, dove sei finito? C sempre di mezzo il diavolo, qualsiasi cosa sia, allora questi sentimenti
stanno creando il problema.
Lo guardi e non sei pi felice, non sei pi nel presente con riconoscenza e gratitudine. Lo vedi
come un problema: ecco cosa devi ripulire.
Kory: Quindi devi usare questo metodo con quellidea o quei sentimenti e arrivare a ripulirli.
Joe: Devi arrivare a ripulire te stesso. A quel punto puoi essere ispirato a fare qualcosa per il
Giappone o continuare a vivere la tua vita e fare ci che utile. Non si pu sapere, ogni persona
ha il suo percorso.
Dobbiamo continuare a ripulire e a purificare per poter sentire lispirazione. Ci che fa la
maggior parte di noi soltanto agire, ma in realt stiamo solo reagendo agli altri, ai pensieri, alle
nuove notizie, alla vita. Non stiamo rispondendo al Divino, non siamo ispirati, non tendiamo alla
connessione con il Divino. Solo attraverso un costante ripulire possiamo arrivarci.
Kory: Ottimo. Molte persone fanno confusione su sono responsabile, colpa mia. E questo genera
sensi di colpa. Come si fa a distinguere le cose?
Joe: Quando ci sentiamo responsabili per ci che sta accadendo, non dobbiamo in nessun modo
farcene una colpa. Anche laddove ci sia intenzionalit, non sono sicuro che sarebbe corretto
vedere le cose attraverso la colpa.
Ci che dobbiamo fare assumerci la piena responsabilit di quello che accade nella nostra
vita a livello emozionale. Mi viene in mente lo slogan uno spot televisivo di qualche decennio fa:
Il tuo problema non colpa tua, ma tua responsabilit.
Mi sempre piaciuto per la sua chiarezza. Non devi incolparti, nessuno sta puntando il dito
contro di te dandoti la colpa di unazione. Ma la responsabilit di essa tua.
Questo modo di vedere le cose non ti condanna ma ti aiuta, e allo stesso tempo ti affida a te
stesso. Adesso sei libero di fare qualcosa a riguardo.
Kory: Se pensi che sia colpa di qualcun altro o che qualcuno sia responsabile della tua vita, allora
sei davvero impotente e non puoi fare nulla. In questo modo, invece, hai la forza per fare
davvero dei cambiamenti e lavorarci su.
Joe: S, e funziona. Uno degli esempi che adesso emergono nella mia coscienza riguarda Mabel Katz,
uninsegnante di Hooponopono che ha studiato con il dottor Hew Len. Viaggia molto, ha scritto
un paio di libri e, per lavoro, andava allAgenzia delle entrate a fare delle verifiche in
rappresentanza dei suoi clienti, e non faceva altro che ripulire. Guardandomi negli occhi mi ha
detto che ha ottenuto delle sanzioni estremamente inferiori, o persino annullate, grazie alle
purificazioni che ha fatto.
Per quanto riguarda lAgenzia delle entrate, la maggior parte delle persone pensa: Beh, un
ufficio di cui non abbiamo nessun controllo, non possiamo intervenire. Non vero. Pensare cos
attiene alla percezione che porta al problema. Mabel parte dal presupposto che lAgenzia delle
entrate sia parte del suo essere interiore e, qualunque sia la sua relazione con essa, la ripulisce

dentro di s: Ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami, grazie, ti amo, mi dispiace, ti prego


perdonami, grazie.
E tutto cambia. Dal punto di vista dellHooponopono di Zero Limits, se tu cambi linterno,
lesterno cambia.
Durante lultimo evento di Zero Limits mi alzai e dissi: Cercare di cambiare il mondo esterno
e le persone come stare davanti allo specchio del bagno, al mattino, a truccarsi o farsi la
barba.
Kory: Ho visto quella parte del seminario. La tua grande analogia ha aiutato me e tutti gli altri a
comprendere meglio.
Joe: S, la gente cap. Infatti, un cameraman presente allevento croll quasi per terra, dopo che
lebbi pronunciata. Lo vidi ripiegarsi e sedersi. Quellanalogia gli and dritta nella pancia, a un
livello profondo. Ma nellHooponopono cerchiamo di riflettere tutta limmagine, non stiamo
cercando di cambiare qualcosa fuori. La proiezione ci che proiettiamo da dentro. Dobbiamo
ripulire il proiezionista, che la persona che sperimenta tutto questo.
Kory: Tutto torna. Joe. Unaltra persona chiede: Quando pronuncio le frasi devo trovarmi in una
certa condizione mentale o posso farlo, per esempio, mentre vado al lavoro in auto?.
Joe: Mi piace molto la domanda. In un cd che ho registrato per un programma audio, pronuncio solo
la frase: Mi dispiace, ti prego perdonami, ti amo, grazie per venti o quaranta minuti. come un
mantra che va avanti in continuazione e so che la gente lo ascolta sempre mentre in auto.
Qualche anno fa ero a Los Angeles. Una mattina dovevamo andare in uno studio di
registrazione di una signora e lei disse che a causa del traffico sarebbe stato meglio partire
unora prima. Pensai: Va bene, partiamo unora prima. Quindi salimmo in macchina e lei mise
un cd. Ero io che scandivo le frasi. Disse che lei lo ascoltava sempre e, quando lo faceva, il
traffico davanti a lei si attenuava. Era a basso volume per permettere la conversazione e
arrivammo allappuntamento unora prima perch non trovammo traffico a Los Angeles.
Quindi no, non necessario essere in un particolare stato mentale. Credo che la cosa
importante sia imparare a dire le frasi, indipendentemente dallaiuto. A me piace farlo da solo,
assecondando la necessit di un monologo interiore a cui tutti aspiriamo.
In ogni istante la maggior parte di noi ha il proprio monologo interiore che va avanti. Da mi
piace a non capisco proprio, fino a oh, ho dimenticato di dare da mangiare al gatto o
qualsiasi altra cosa. Quando continui a dire le frasi, il nuovo monologo interiore diventa: Mi
dispiace, ti amo, ti prego perdonami, grazie, ti amo, ti prego perdonami, e cos via.
Kory: Ho avuto questa esperienza soltanto negli ultimi giorni, da quando ho guardato i video e ho
fatto la purificazione. Quando cammino per strada con le frasi che si rincorrono nel mio cervello,
ho notato che i pensieri negativi svaniscono. Riuscire a farlo dona uno stato di pace
meraviglioso! Gran parte dello stress dipende dalle nostre preoccupazioni e quando siamo
stressati e fuori di testa possiamo sempre cambiare tornando alle frasi.
Unaltra persona chiede come sostituire il suo monologo interiore con le belle frasi di
Hooponopono. Dice: Se mi vengono in mente le ripeto, altrimenti riprendo il mio normale bla
bla bla. Poco fa hai detto che quando assumi la consapevolezza del tuo monologo, le frasi
prendono il posto degli altri pensieri. Quanto tempo hai impiegato perch ci avvenisse
automaticamente?
Joe: Lintero processo durato circa due mesi. Non si tratta, infatti, di un lavoro difficile, non ho
dovuto forzare me stesso come avviene quando si devono fare centinaia di flessioni in palestra,
per esempio.

tuttaltra cosa. dire: Mi dispiace, ti prego perdonami, grazie, ti amo. Lo facevo pi


spesso che potevo, ogni volta che me ne ricordavo. E avere dei promemoria da qualche parte
aiuta molto. In altre parole, attacca un foglietto con le quattro frasi al tuo computer o al cruscotto
della tua auto per ricordarti di dirle. Piccole cose come queste ti permettono di andare avanti.
Kory: Molte persone affermano di non provare nulla mentre pronunciano le frasi. importante avere
una sensazione o unemozione in questa fase?
Joe: Feci la stessa domanda al dottor Hew Len quando stavo imparando da lui la tecnica. Disse:
No, non c bisogno di sentirle, c bisogno di dirle. Continuando a dirle le sentirai, ma
allinizio pu essere una ripetizione meccanica, stai soltanto pronunciando qualcosa, pi o meno
come leggere un copione.
Adesso sono in grado di dire cosa succede con le quattro frasi perch si sono dischiuse in me.
come trovarsi davanti a un poema con diversi livelli di significato; o a una canzone dapprima
solo orecchiabile, ma che assume consistenza man mano che la si ascolta con attenzione.
Allo stesso modo, le quattro frasi finiscono per diventare uno scrigno del tesoro. Allinizio
sono soltanto parole, ma con il passare del tempo si riempiono di un sentimento che ti avvolge.
Quindi, per rispondere alla domanda: no, non c bisogno di avere una sensazione, ma sono
certo che essa arrivi comunque, e sar deliziosa.
Kory: Allora si tratta solo di iniziare, iniziare a dirle, iniziare a usarle.
Joe: S.
Kory: Daccordo. Unaltra domanda frequente : Come funzionano le quattro affermazioni e come
interagiscono con la Legge dAttrazione?.
Joe: Si parte innanzitutto dal presupposto che abbiamo attratto tutto ci che nella nostra vita, e in
questo non vi nessun conflitto o contraddizione. LHooponopono e la Legge dAttrazione
funzionano nella stessa realt.
Quando capirai che sei la sorgente di tutto ci che arriva nella tua vita, allora la Legge
dAttrazione star funzionando.
Ma quando non ti piace ci che ti arriva, che cosa fai? Come lo cambi? LHooponopono la
tecnica della cancellazione. ci che usi per affrontare le cose che appaiono nella tua vita ma
che non vuoi attrarre.
Se, per esempio, un capo ha un problema con un collaboratore, la Legge dAttrazione dice che
stato lui lui ad attirarlo.
Gli scettici direbbero: No, non sono stato io perch non ci stavo pensando affatto. Ma al
livello di comprensione pi profondo della Legge dAttrazione tu attrai ogni cosa in base alle tue
credenze inconsce e a ci che inconsciamente progetti. E impossibile sapere che cosa ci sia nella
tua mente inconscia.
Ecco perch lHooponopono cos importante. Ripulisce la negativit nella mente inconscia.
Quando la ripulisci, sei meno incline ad attrarre ci che non ti piace. Quindi lavorano insieme.
Kory: vero, sembra che si sostengano lun laltra. Se ci che attrai nella tua vita la somma dei
tuoi pensieri inconsci, allora pi il tuo inconscio purificato, pi attrarrai ci che vuoi.
Joe: S. Pi sei in armonia con il Divino, con il sentiero della tua vita, pi vivrai una vita ispirata.
Quando ti guardi intorno, tutto ci che attrai in armonia con quel sentiero. LHooponopono
un modo per far funzionare meglio la Legge dAttrazione.
Kory: Ho unaltra domanda per te. Qualcuno dice: Attualmente sto facendo il corso di miracoli.
Pensi che sia compatibile con lHooponopono? Se s, come li integreresti nella tua vita?.
Joe: Una volta chiesi al dottor Hew Len se avesse senso usare altre tecniche o altri metodi insieme

allHooponopono e mi disse: Se sei ispirato a farlo, allora fallo.


In altre parole, se hai unintuizione, una sensazione che emerge da dentro, se sei ispirato a
studiare nel corso di miracoli e mentre lo fai lo sfondo della tua mente ti dice: Grazie, mi
dispiace, ti prego perdonami, ti amo, non stai facendo altro che incrementare lefficienza del
corso.
Questo valido per qualsiasi altra cosa. Non importa che qualcuno suggerisca il metodo
Sedona, una tecnica di rilascio o lipnosi o altre tecniche utili a perfezionare la tua vita.
Qualsiasi tecnica sar migliorata facendo anche lHooponopono. Se mentre fai il corso di
miracoli esercitandoti con gli esercizi giornalieri per un anno continui a praticare anche
lHooponopono, questo accelerer leffetto di attrarre i miracoli.
Kory: Sono daccordo. Quando si fa un corso pu capitare di avere sensazioni sgradevoli, di rabbia
o tristezza. Un tempo non avremmo saputo come affrontarle; adesso abbiamo un metodo per
elaborarle mentre emergono.
Joe: una bella tecnica che funziona sempre.
Kory: Come fai ad accorgerti quando sei allo stato Zero? Ti viene in mente qualcosa?
Joe: S. Negli ultimi miei discorsi e negli eventi Zero Limits ho usato limmagine della lavagna
magnetica per cercare di comunicare il punto essenziale.
Qualche mese fa ho fatto un discorso a un gruppo di leader trasformazionali e avevo una
lavagna magnetica sul palco. Era completamente bianca e la guardavo. Poi invitai il pubblico a
dirmi tutti i modi possibili in cui possiamo curare, purificare, migliorare noi stessi, e iniziammo a
scrivere tutte quelle tecniche di auto-aiuto sulla lavagna.
Questo dur qualche minuto, fino a quando la lavagna divent tutta nera e dissi: Che cosa
accaduto alla lavagna? Adesso ricoperta da ci che pensiamo possa aiutarci ad arrivare alla
lavagna stessa.
La lavagna magnetica la mia immagine dello stato Zero. quel posto in cui non c altro che
la purezza. Non ci sono pensieri o sentimenti se non quello che potremmo descrivere come
amore. E lispirazione pu arrivarti da quello stato Zero, dalla lavagna.
Noi non riconosciamo lo stato Zero perch, mentre tento di spiegarlo, la gente fa delle
riflessioni, si chiede se gli piaccia o meno o intenta a visualizzare le frasi scritte sulla lavagna.
Tutto ci che scritto sulla lavagna, tutti i pensieri e le credenze che sono nella nostra mente
inconscia, sono ci che ci tiene lontani dallo stato Zero. Quindi, se riuscite a immaginare di
cancellare tutto e di tornare alla lavagna bianca, noterete lestrema pace. Quanto pi farete questa
purificazione, tanto pi sarete vicini allo stato Zero. E quando cominciate a sentirne il gusto,
quella la buddit, lilluminazione, lesperienza del satori.
Ci che inconsapevolmente stiamo cercando qualcosa che ci renda felici, senza sapere che
la felicit che vogliamo in questo momento velata da pensieri, sentimenti, aspettative e desideri.
Ma gi qui. Per cui, la pratica costante dellHooponopono ci far avvicinare allobiettivo. Per
queste ragioni penso che dovrebbero farlo tutti; in pi semplice e gratuito. Quattro frasi: potete
iniziare gi ora.
Kory: Ci sono tante tradizioni spirituali nel mondo che la gente pu seguire, tra cui buddismo e
scintoismo. Ma adesso che ho scoperto lHooponopono non posso pensare di farne a meno, in
quanto colma un vuoto molto grande.
Vorrei chiederti se hai mai avuto la stessa sensazione e dove si colloca lHooponopono nella
tua vita spirituale.
Joe: Provo una forte senso di gratitudine nei confronti del dottor Hew Len e dellHooponopono, per

averlo imparato e per la possibilit di condividerlo. Ho scritto cinquantatr libri, ma Zero


Limits lunico che ho riletto dopo averlo pubblicato.
Kory: Davvero?
Joe: S, e lho fatto di recente. Lho preso cercando un riferimento e poi ne sono rimasto catturato
fino alla fine. Non so quanti autori riescano a intrattenersi con i propri libri. Io non lavevo mai
fatto, e con questo ho rivissuto lesperienza del primo approccio con lHooponopono, della
ricerca del dottor Hew Len, della prima avventura con lui e di tutte le meravigliose
conversazioni che abbiamo avuto.
Per cui considero questo libro la mia creatura, lamo e sorrido. Sono orgoglioso, ispirato,
grato.
Kory: Apprezzo molto il fatto che tu abbia speso il tuo tempo per scrivere il libro, fare dei seminari
e condividere le cose che sai. In pi, la versione online di Zero Limits III prossima alluscita,
il che aiuter molte persone in tutto il mondo.
Joe: Lo ameranno.
Kory: Lo penso anchio. Nessuna attesa, baster accendere il computer e il seminario pi
entusiasmante che io abbia mai visto sar a disposizione online. piaciuto a tutti quelli a cui
lho mostrato, compresi i miei familiari. Accedere allHooponopono in questa maniera un
enorme passo avanti per tutti noi.
Joe: Sar meraviglioso, perch sempre una grande sorpresa vedere il dottor Hew Len in azione.
Intrattiene ma anche molto profondo. Io sono una specie di aiutante, sono l per sostenere lui,
ma lui il guru e tutti vogliamo ascoltarlo.
Kory: Joe, ti ringrazio molto per il tuo tempo. Hai risposto a un sacco di domande e hai dato a me e a
tutti gli ascoltatori un quadro pi chiaro dellHooponopono e delle sue applicazioni. Penso
davvero che sia stato un grande regalo. Grazie mille.
Joe: Grazie a te per le domande e per avere trovato il tempo per questa intervista. Buona fortuna a
tutti coloro che ci ascoltano. Ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami e grazie.
Kory: Grazie, Joe. Ti faccio i miei migliori auguri.
7 Copyright Kory Basaraba, Aprile 2011. Tutti i diritti riservati. Ristampato con il permesso dellautore.

Appendice D
DOMANDE E RISPOSTE ZERO LIMITS

oich molte persone fanno delle domande sullHooponopono, mi parso utile aggiungerle qui.
Come fa notare spesso il dottor Hew Len, la mente una pettegola. Fa sempre le stesse
domande, aspettandosi risposte diverse. Tenendolo a mente e non un gioco di parole aggiunger
altre domande che spesso mi vengono fatte e le mie risposte.

D:

R:

D:
R:

D:

R:

D:

R:

Ho notato che lordine delle frasi non mai lo stesso. Ho sentito che lordine importante, e poi
che non lo . Temo di dirle in modo errato e che la mia mancanza di comprensione del metodo
possa influenzare negativamente il risultato. Lordine conta o no?
Non importa in quale ordine tu pronunci le frasi. Ci che conta farlo. Segui la tua ispirazione e
dille dentro di te nellordine che senti migliore. Lasciati guidare dallistinto. Nellultimo evento
di Zero Limits, il dottor Hew Len ridusse le quattro frasi a due: ti amo e grazie. Rimanere
attaccati alle frasi o a qualcosa che le riguarda diverso da ripulire o purificare. Le frasi sono
uno strumento per ripulire facile da usare che ti aiuta a trovare la strada verso lo Zero. Tutto qui.
La paura di dirle in modo sbagliato va ripulita. Nella mia registrazione audio I Love You
manca una frase, ma sempre uno strumento di purificazione e funziona comunque:
www.milagroresearchinstitute.com/iloveyou.htm.
Quando ripulisco, a chi sto parlando? A me? Alla persona che sto ripulendo? Sono confuso.
Non mai a unaltra persona. Ci che fai ripulire la parte di te che sta percependo come un
problema qualcosa allesterno. Non riguarda mai qualcosaltro o qualcun altro. Lesterno ci
che ti spinge a voler cambiare qualcosa. Ma, insisto, non devi cambiare lesterno. Devi
cambiare dentro. E lo fai usando le quattro frasi. Ti stai rivolgendo al Divino e a nessun altro.
Quando ho un problema e faccio la purificazione, mi concentro sul problema o sulla persona? Se
mio figlio ad avere un problema e voglio ripulire per lui, invado il suo spazio se non mi d il
permesso di farlo?
Questa domanda simile a quella precedente. Di nuovo: non ti focalizzi sullaltra persona, ti
focalizzi su di te. Il problema non fuori di te, ma dentro. Ti focalizzi sul problema mentre lo
vivi. Lo vivi sempre dentro di te. Come ha detto spesso il dottor Hew Len, Hai mai notato che
quando c un problema tu sei sempre presente?. Il problema in te. Ed l che devi
concentrarti e dirigere la purificazione. Stai chiedendo al Divino di rimuovere lenergia che
senti dentro di te quando, guardando allesterno, vedi un problema.
Devo ripulire per sempre, per tutta la vita? Mi sembra stancante, un sacco di lavoro da fare. Non
c un altro modo?
Ci sono talmente tanti dati nel mondo programmazioni, credenze, negativit che la nostra
sfida dura tutta la vita. S, devi continuare a ripulire, ma davvero difficile dire ti amo e
grazie dentro di te? Comunque, allultimo evento di Zero Limits, il dottor Hew Len ci insegn
una scorciatoia. Poich il tuo bambino interiore trattiene tutti i dati nella tua mente inconscia,
puoi sempre insegnargli come purificare in modo tale che quando la tua mente conscia dimentica
di ripulire o ha bisogno di una pausa, il tuo bambino interiore ripulisce in ogni caso ventiquattro
ore al giorno (Vedi Appendice E).

D:

R:

D:

R:

D:

R:

D:

R:

Se ho bisogno soltanto delle quattro frasi, perch ci sono tutti questi prodotti Hooponopono che
la gente vende e da cui guadagna? Se posso dire la mia, trarre vantaggio economico dalla
spiritualit qualcosa che mi fa passare la voglia e mi fa dubitare della validit
dellHooponopono. Potresti darmi una risposta?
Pensare che qualcuno approfitti economicamente della spiritualit indica una concezione del
denaro come male. Il denaro non un male, neutro. Il denaro persino spirituale. Ho creato un
corso audio su questo tema (The Secret to Attract Money). Se tutto appartiene al Divino, perch
il denaro dovrebbe essere uneccezione? I prodotti sono l per aiutarti. Se non li vuoi, non
comprarli. Perch stare l a giudicare altri che creano prodotti per aiutarti a sentirti meglio, per
essere pi purificato e pi felice? Ti stanno dando un servizio. Giudicarlo qualcosa di brutto o
non spirituale mi suona come una credenza limitante che deve essere purificata. Mi sembra
arrogante. Dopotutto, anche il dottor Hew Len vende dei prodotti, come del resto quasi ogni
insegnante di Hooponopono. Ripulir questa credenza.
Come possiamo insegnare ad altri a ripulire?
Non farlo. Nessun altro ha bisogno di sapere qualcosa sul tema.
Solo tu. Il dottor Hew Len ha passato venticinque anni ripulendo se stesso. Dice apertamente che
lunica ragione per cui vivo ripulire. Non importa se nessun altro lo fa. Importa che tu lo
faccia. Una delle cose che mi capita di sentire durante gli eventi un partecipante che dice a un
altro con un problema: Dovresti ripulire. Sbagliato. Ogni volta che senti un problema, un tuo
problema da ripulire. Inizia subito. In realt, non dovresti mai dire agli altri di ripulire.
Qualsiasi cosa tu venga a sapere o sperimenti, compito tuo ripulire.
Sono stato a un evento di Zero Limits e non ho ancora capito niente. Di cosa si tratta?
Fondamentalmente, si tratta di ritornare alla Divinit. Nel mio programma audio Corso di
Risveglio dico che ci sono quattro stadi del risveglio. La maggior parte delle persone non lascia
mai il primo stadio (il vittimismo). Grazie a film come The Secret e The Compass, molti stanno
raggiungendo il secondo livello (lautoaffermazione). Grazie al libro Zero Limits, qualcuno
consapevole del terzo livello (la resa), ma ne esiste un quarto. dove ti risvegli alla Divinit.
Dove il Divino respira consciamente attraverso di te. Zero Limits un modo per smaltire tutti i
dati (o materiali mentali) che stanno tra te e il Divino (lo Zero). Di cosa si tratta? Si tratta di
essere ripuliti dalle interferenze nella tua mente per far vivere il Divino attraverso di te con
consapevolezza e amore. Per arrivarci abbiamo un sacco di lavoro da fare, quindi continua a
ripulire.
Qual la differenza tra i seminari di Zero Limits e i corsi di base e avanzati di Hooponopono?
Devo frequentarne alcuni prima di altri? Se queste informazioni devono rimanere private, perch
ti stato concesso di rivelare alcuni segreti in Zero Limits o di registrare gli eventi di Zero
Limits?
La differenza principale tra un evento di Zero Limits e un corso base di Hooponopono questa:
con Zero Limits ci sono io come insegnante ausiliario. Per fare un corso avanzato di
Hooponopono devi fare il corso di base e praticare ci che vi impari per almeno due anni. Ho
potuto dare alcune informazioni perch il dottor Hew Len mi ha concesso di farlo. Lui ,
dopotutto, il coautore di Zero Limits e linsegnante principale di Hooponopono. Se lui dice che
posso scrivere un libro o registrare un audio o un dvd, allora lo faccio.
Mi dispiace significa chiedere scusa o provare tristezza? Di cosa mi devo dispiacere quando

D: tutto nelluniverso perfetto? Non mi piace doverlo dire.


Devi dire mi dispiace e ti prego perdonami per il fatto di essere inconsapevole. Non ha
niente a che fare con il rimorso, la colpa, la vergogna o il lamento. Ha a che fare con la
comprensione che eri addormentato. Quando urti qualcuno, dici mi dispiace. Perch? Hai fatto
uno sbaglio mentre eri inconsapevole.
Quando ti rivolgi al Divino e dici le quattro frasi, stai lasciando che il Divino sappia che eri
R:
inconsapevole. Il perdono uno degli strumenti di trasformazione pi potenti che hai. Se non
vuoi chiedere perdono per la tua inconsapevolezza, stai probabilmente bloccando il flusso del
Divino anche in altre aree della tua vita.
Ci detto, una volta chiesi al dottor Hew Len cosa rispondere a quanti si lamentano per dover
dire mi dispiace. Rispose che non devono dirlo.

Appendice E
IL DOTTOR HEW LEN FA VISITA AL TUO
BAMBINO INTERIORE

l terzo evento di Zero Limits, il dottor Hew Len ci fece fare una meditazione per incontrare il
nostro bambino interiore. La riporto qui integralmente.

C una parte di noi che ha bisogno di sapere come funzionano le cose. Si chiama subconscio
e ora vi aiuter a conoscerla. Per favore, chiudete gli occhi e rilassatevi. Questo il
rapporto pi importante di tutta la creazione. Pi importante di qualsiasi relazione fisica.
Quindi, se vi rilassate con gli occhi chiusi, vi aiuter a conoscere ci che secondo me il
rapporto pi importante di tutta la creazione: quello tra il conscio e il subconscio, che
definisco una relazione tra madre e figlio.
La madre la mente conscia, che pu scegliere se prendersi cura del figlio o ignorarlo.
Quindi supponiamo per il momento di rimuovere la terminologia tradizionale e di
considerare che la mente conscia sia veramente laspetto materno della creazione e che il
subconscio sia il figlio, il figlio che, sin dalla creazione, gravato da tutti i ricordi.
Quindi se vi sentite gi di corda, ci dovuto a uninfiammazione nel bambino interiore.
Vogliamo che questa relazione funzioni e la prima cosa da fare procedere lentamente. Dite
al bambino: Per la prima volta da quando sono nato sto riconoscendo la tua presenza in
me.
Ci che importa riconoscere che siete consapevoli della presenza di questo essere in voi, il
bambino interiore. Ditegli: la prima volta che sono consapevole del fatto che sei una
parte di me. La cosa successiva da dire molto semplice: Ti amo. Ti amo.
Poi riconoscete il fatto che tutti i dolori e le ferite sono dati custoditi in questo bambino e
ditegli: Mi dispiace. Ti prego, perdonami per tutti i ricordi accumulati che sperimenti come
dolore, tristezza, tormento. State parlando a questo bambino, state riconoscendo la vostra
responsabilit per tutte le sue pene; le avete create, accettate, accumulate voi e vorreste
liberarlo da tutto ci.
Un metodo molto semplice chiedere sempre il permesso al bambino. Non dovete mai andare
da lui senza chiedergli il permesso. Ditegli: Ti prego, permettimi di accarezzarti la testa
con amore e attenzione. Ditelo. Ti prego, permettimelo. E fatelo. Non dovete immaginare
nulla, solo farlo.
Accarezzate la testa del bambino. E mentre lo fate ditegli: Ti amo. Ti prego, perdonami per
tutti i dolori accumulati e che ora sono in te. Mi dispiace. Lo ripeto: questa la relazione

pi importante perch potete insegnare al bambino interiore come ripulire automaticamente,


ma se prima non lo avete riconosciuto e non vi siete davvero presi cura di lui, non
funzioner.
Quindi, mentre gli accarezzate la testa, dite: Ti amo. Grazie per essere parte di me, mi
dispiace se sono stato negligente. Forse non mi sto prendendo cura di te in modo corretto. Se
ti ho manipolato, ti chiedo scusa. Poi fate una specie di inventario di tutto, parlate al
bambino di tutti i ricordi che si ripresentano come problemi e ditegli: Se non ti dispiace,
aiutami a lasciare andare. Quindi, nel caso abbiate mal di testa, iniziate dalla cima del
capo.
Se avete mal di schiena, cercate di espellerlo dal vostro corpo. Lo mettete nella lista e dite al
bambino: Sto sentendo questo mal di schiena. Ti prego, lascia andare i ricordi che lo stanno
causando. Non conosco questi ricordi, ma tu s. Poi possiamo offrirlo al Divino attraverso
la coscienza suprema. Possiamo chiedere al Divino di liberarci.
Mentre fate questo, continuate ad accarezzare delicatamente la testa del bambino. E adesso
chiedetegli il permesso di abbracciarlo, non in modo brusco ma teneramente. I modi bruschi
lo spaventano, perci ditegli: Ti prego, permettimi di abbracciarti con delicatezza. Poi
fatelo senza pensarci. Cullatelo tenendolo tra le braccia e parlategli. Grazie per essere una
parte di me. Ti amo e mi dispiace per tutti i ricordi accumulati che hai sperimentato come
dolore e sofferenza. Ti prego, ti prego perdonami.
Dopo averlo fatto, chiedetegli di darvi la mano. Ti prego, lascia che prenda la tua mano con
dolcezza. Accarezzatela. Dammi la mano che preferisci, ti prego. Nella vostra mente
avete preso la sua mano, gentilmente, lavete accarezzata e riconoscete ancora che il
bambino parte di voi: Grazie per essere una parte di me. Una parte di me a cui non avevo
dato molta attenzione, mi dispiace. Ti prego, ti prego perdonami. Ti amo.
Poi pensateci su, magari volete affrontare il tema finanziario. Dite al bambino: Va bene, il
problema sono i ricordi. Ti chiedo di lasciarli andare. Ti prego, lascia andare. Poi
pensateci attentamente. Qualunque sia la vostra situazione economica. Se avete tasse da
pagare, la casa pignorata o altre cose del genere, ebbene, lavorate su quello.
State parlando perch il problema non il pignoramento. Il problema non sono i soldi. Il
problema sono i ricordi che fanno rivivere il dolore. lipoteca sulla vostra anima e dovete
fare in modo che il bambino che detiene lipoteca la lasci andare. Ti prego, lascia andare il
fatto che in banca siamo in rosso. Oppure: Qualsiasi ricordo abbiamo dei nostri errori
finanziari, del fatto di avere usato male i nostri soldi, ti prego lascialo andare.
Poi chiedete al bambino il permesso di prendergli laltra mano. Ti prego, permettimi di
prenderti laltra mano. La prendete mentalmente e la accarezzate con dolcezza. Voglio che
sia chiaro: questo bambino il deposito dove ci sono tutti i problemi. Quindi meglio avere

una buona relazione con lui per lasciare andare e per far s che Dio faccia ci che deve fare.
Quindi lo cullate, gli accarezzate la mano. Poi vi osservate, osservate cosa sta accadendo
dentro di voi, perch avete questi problemi lesperienza di questi problemi con certe
persone. Li fate venire fuori e dite: Va bene, non so che ricordi siano, ma mi accorgo che
quando vado in giro con il tal dei tali sono scocciato e irritabile e non capisco perch, ma
dipende dai ricordi in me, per cui ti prego di lasciarli andare.
State parlando a questo bambino che una banca dei ricordi. Ti prego, lascia andare.
Questa la relazione essenziale, la pi importante in tutta la creazione, la relazione tra
madre e figlio. Se la madre riesce a persuadere il figlio, allora fuori pericolo. Il figlio la
aiuter a ripulire, vorr lasciare andare, vorr farle intuire le cose e le dir: Sta
succedendo questo. Meglio che ce ne occupiamo!.
Grazie mille. Ora chiedete al bambino il permesso di abbracciarlo. Ti prego, permettimi di
abbracciarti. Quindi vi avvicinate e ricominciate il dialogo. Un dialogo sullamore.
Riconoscendo la presenza del bambino. Ti amo. Grazie, grazie, grazie per essere una parte
di me. Sono davvero felice di sapere che in me ci sei tu, ti ho trascurato dallinizio dei tempi.
Ti prego, perdonami per averti ignorato, per non essermi preso cura di te, provocando in te
grande dolore e sofferenza. Mi dispiace. Ti amo. Grazie per essere una parte di me.
Quindi abbracciatelo e dite: Ti prego, permettimi di abbracciarti e di offrirti un amore
incondizionato. Se state cercando un socio in affari, questo bambino il migliore di tutta la
creazione.
Se la relazione tra madre e figlio funziona, funzioner ogni cosa. Lo state abbracciando, lo
guardate negli occhi e confessate: Ti ho ignorato. Ti ho procurato dolore e sofferenza. Mi
dispiace. Ti prego, ti prego perdonami. Ti amo. Grazie per voler lasciare andare affinch tu e
io possiamo liberarci dei ricordi e camminare mano nella mano con la Divinit e lAumakua
verso la luce.
Potete farlo al mattino. Potete farlo alla sera. Prendetevi qualche minuto tra gli impegni
della vostra giornata per riconnettervi, per riallinearvi. Se lo farete, il vostro bambino
interiore sar vostro amico. Ora faremo sette giri di respirazione. Quindi, appoggiate i piedi
a terra, tenete entrambe le mani sulle ginocchia o sul grembo, unite pollici e indici e iniziate
la respirazione.
Il bambino apprezzer la respirazione e il processo di purificazione. Adesso fate un giro di
respirazione. Inspirate contando fino a sette, trattenete il respiro fino a sette, esalate sempre
fino a sette e trattenete di nuovo fino a sette. Fate sette giri, per cortesia.
Ora vi parler di come dare un nome al bambino. Ci sono solo quattro possibilit. Ma
soltanto una proposta, ok? Allora, potete dare un nome al subconscio e io vi aiuter a farlo e

ve lo spiegher. Poi dovrete trovare il modo per farlo da soli.


Allora, il primo nome che potete dare al bambino Kal, una parola hawaiana che significa
il sole. Ka significa il, l significa sole. Assicuratevi di pronunciarlo correttamente.
Sarebbe imbarazzante parlare con qualcuno che conosce questa lingua perch Kala vuol dire
denaro, Kalah vuol dire perdono. Il sole Kal. Questo ci che hanno fatto i missionari: gli
hanno messo un tetto sopra, che il segno di una vocale lunga. Per cui Kal.
Poi, laltra possibilit Keola, che significa la vita. Ecco cosa farete: prima di tutto
lavoreremo con il bambino interiore, per cui rilassatevi e chiudete gli occhi. Parleremo al
bambino interiore, a quello che si carica tutti i ricordi e tutti i fardelli, a quello che soffre
mentre la mente conscia continua a parlare. Quindi rilassatevi e chiudete gli occhi per non
distrarvi.8
Innanzitutto diremo al bambino: la prima volta in vita mia che comprendo che c un tu
in me. Riconoscete la presenza del subconscio, Unihipili, che chiamer il bambino.
Direte: Per la prima volta sono conscio del fatto che c questa parte di me a cui non ho
dato attenzione, questa parte di me che ho trascurato, questa parte di me che ho maltrattato.
Mi dispiace. Quindi riconoscete che il bambino presente in voi e dite semplicemente: Ti
amo. Ti amo. Grazie, grazie, grazie per essere una parte di me, mi dispiace di averci messo
cos tanto, eoni ed eoni di vite, per arrivare al punto e realizzare adesso che in me c un tu
e che sono responsabile di te. E mi dispiace per quanto ti ho trascurato, ti prego perdonami.
Mi dispiace per tutti i maltrattamenti che ti ho fatto patire, ti prego perdonami. Mi dispiace
per tutte le tue pene. Ho messo degli altri davanti a te.
Poi chiedete al bambino il permesso di accarezzargli la testa. Ti prego, permettimi di
accarezzarti la testa con amore, attenzione e riguardo. Poi lo fate e iniziate il
procedimento. Accarezzatelo mentalmente, accarezzate la testa del vostro bambino e
contemporaneamente parlategli. un amico e un compagno. Senza questo compagno, senza
questo tu nella relazione con questa parte di voi, non sarete mai felici, indipendentemente da
quanti soldi farete, perch non ne avrete mai abbastanza. Non mi importa chi frequentiate.
Potete avere tutto, i soldi che volete, le relazioni che volete, ma dovrete trovare una
soluzione con questo bambino.
Mentre lo carezzate parlategli. Ti amo, grazie, ti prego perdonami per tutte le sofferenze
che stai vivendo, ma in questo modo ripuliremo tutto. Per cui, indipendentemente da cosa
viene fuori, possiamo dirgli: Ti amo, grazie. Acqua blu solarizzata, ghiaccio blu, questi
sono gli strumenti principali, e quando iniziate a insegnare al bambino come usarli, lui lo
far. Ma innanzitutto sta aspettando che voi lo facciate, e poi che glielo insegniate. E sta
aspettando anche di vedere cosa farete e se farete la purificazione.
Quindi lo state accarezzando teneramente e poi gli dite: Vorrei sapere con che nome ti
piacerebbe essere chiamato. Il primo nome Kal e vuol dire sole. Laltro nome Keola,

che significa vita. Poi ce ne sono altri due e vorrei sapere se una di queste quattro
possibilit ti potrebbe piacere. Ti sto solo chiedendo se ti senti in sintonia con uno di questi
nomi. Se cos non fosse, voglio che tu me lo dica, e poi forse potr proporti altri nomi o tu
potrai dirmi quale sar quello giusto.
Siete gi pronti con i nomi ma gli dite: Diamo unocchiata ai nomi. Poi passate alla fase
successiva e abbracciate teneramente il bambino, non in modo rude, come abbiamo gi detto.
Lidea quella di chiedere il permesso: Ti prego, permettimi di abbracciarti teneramente
e poi lo fate. Ti abbraccio teneramente.
Una delle caratteristiche del subconscio che privo di discernimento. Lo voglio ripetere:
non ha nessun discernimento. Quindi se sorger un ricordo, lo seguir. Se sorger
unispirazione, la seguir. Perci dovete iniziare ad aiutarlo a discernere tra un ricordo e
unispirazione. Il modo per farlo ripulire. Quindi lo state abbracciando, lo state cullando
tra le braccia e state dicendo: Ti amo, ti amo. State confessando tutti quegli eoni di
trascuratezza. Mi dispiace, ti prego perdonami per averti trascurato e maltrattato, per non
essermi preso cura di te.
Vogliamo trovarti un nome, e allora diamo unocchiata a quale potrebbe andare bene per
te. Quindi il bambino che deve decidere il nome, non la madre. La mente conscia sta solo
proponendo certe cose, poi il bambino a decidere. Gli state dicendo: Ho questi quattro
nomi e forse ce ne sono altri. Stiamo cercando un nome per te.
Poi chiedete al bambino di permettervi di prendergli la mano e di accarezzarla gentilmente.
Dite nella vostra mente: Qualunque mano tu mi dia, lascia che te la accarezzi. Poi la
prendete e iniziate ad accarezzarla. Allora, se c qualcosa che state provando adesso un
mal di testa, un mal di schiena, qualsiasi cosa del genere, ossia dati che si ripetono
parlatene al bambino. Mi dispiace, ti prego perdonami per avere creato, accettato e
accumulato questi dati che tu stai sperimentando adesso, che sia il mal di testa, il mal di
schiena o altre cose. Qualunque sia linformazione che ci fa sentire questo problema, ti
prego di lasciarla andare. Il modo per farlo dire allinformazione: Ti amo, grazie; acqua
blu solarizzata, ti prego perdonami; mi dispiace, mais blu. Ci che dovete fare dire
mentalmente: Fragole, mirtilli e poi al bambino: Adesso puoi dirlo anche tu. Quindi se
accade qualcosa tutti i milioni di cose che accadono e di cui non sono cosciente tu puoi
fare la purificazione per noi due, puoi ripulire.
State insegnando al bambino come fare la purificazione e cos, nel caso voi siate bloccati, lui
la far per voi. Poi chiedete al bambino il permesso di prendergli laltra mano. Ti prego,
permettimi di prenderti laltra mano. Prendetela gentilmente e accarezzatela delicatamente.
Parlategli di nuovo. Se avete qualche preoccupazione, che sia finanziaria o una grande
emozione che emerge e vi schiaccia, dite al bambino: Oh, sono soltanto ricordi che si
ripetono. Quindi, qualunque sia linformazione che agisce in noi, ti prego, lasciala andare.
Lasciala affiorare in modo che possa essere mandata alla Divinit per essere trasformata.

State parlando al bambino, gentilmente, semplicemente, e quelli sono soltanto dati. Non
sovraccaricatelo pensando che tanto lo sapete gi, ditelo. C qualcosa, ci sono delle
informazioni in noi che ci fanno sperimentare questo problema, quindi ti prego di lasciare
andare. Potete lasciare andare dicendo ti amo, grazie. Adesso avete questo sodalizio e il
bambino vi aiuta a ripulire. Se state dormendo e fate un sogno, ditegli: Possiamo lasciarlo
andare.
Adesso dovete chiedere al bambino il permesso di abbracciarlo. Ti prego, permettimi di
abbracciarti. Guardatelo negli occhi e iniziate con ti amo, grazie per essere una parte di
me. Poi chiedetegli se c qualcosa che vuole lasciare andare, qualche informazione nel
subconscio che voi state sperimentando come un dolore e ditegli: Possiamo lasciare
andare. Qualsiasi sia il dato o linformazione che sta generando tutto questo, quello che sto
sperimentando una specie di depressione o una cosa del genere.
Allora ricordate al bambino: Cerchiamo un nome per te. Abbiamo quattro proposte, ma se
c qualche altro nome che preferisci, dimmelo pure, lo apprezzer. Quindi, ti prego di farmi
sapere quale pensi possa essere il nome corretto per te. Adesso siete sufficientemente
ripuliti da poter proporre qualsiasi informazione al bambino, che deve essere colui che
sceglie il nome. Poi, quando avete fatto questo, ringraziatelo: Grazie per essere venuto con
me, grazie. Ti sono grato per aver voluto stare con me. Ti amo, ti amo, ti amo.
Adesso faremo i sette giri di respirazione. Avete i piedi a terra, appoggiate la schiena allo
schienale della sedia. La vostra spina dorsale sono i vostri familiari e i vostri antenati,
quindi, quando respirate, lo fate per loro. Appoggiate i piedi a terra e, se le vostre gambe
sono troppo corte per riuscirci, fatelo mentalmente per poter respirare da Madre Terra e dai
regni minerale e animale. Le vostre dita si toccano, lindice con il pollice, le mani
appoggiate in grembo. Fate sette giri di respirazione. Inspirate contando fino a sette,
trattenete fino a sette, espirate fino a sette e trattenete fino a sette, facendo cos un giro
completo. Fate sette giri, per cortesia.
Una sera destate, mentre imperversava un violento temporale, una madre stava mettendo a
letto suo figlio. Stava per spegnere le luci quando il figlio chiese con voce tremante:
Mamma, dormi con me stanotte?. La madre sorrise e gli diede un abbraccio rassicurante.
Non posso, amore mio, disse. Devo dormire nella stanza del pap. Un lungo silenzio
venne interrotto alla fine da una vocina tremula: Codarda.
8 Il dottor Hew Len non propose gli altri due nomi per il bambino interiore. Suggerisco di permettere al vostro di dirvi come
chiamarlo.

Appendice F
FRASARIO PARTICOLAREGGIATO
DELLHOOPONOPONO
DI SAUL MARANEY9

- Quando noto un problema, chiedo a ME STESSO: Cosa successo dentro di ME che ha causato
questo problema? E come posso risolverlo in ME?.
- Il mio compito ripulire me stesso. Quando lo faccio, il mondo si ripulisce, perch io sono il
mondo. Tutto ci che fuori di ME una proiezione e unillusione.
- mia responsabilit mettere a posto dallinterno di ME tutto ci che sperimento connettendomi al
Divino. Dico: Ti amo al Divino perch mette a posto tutto ci che sta fuori.
- Io sto ripulendo i MIEI ricordi.
- Il dolore dentro di ME un ricordo CONDIVISO. Il dottor Hew Len sapeva che era un programma
a indurre i pazienti ad agire in quel modo. Erano fuori controllo. Erano prigionieri di un
programma. Quando sento un problema, ripulisco.
- Sto ripulendo vecchi ricordi accumulati nella MIA mente subconscia.
- Dico in continuazione le quattro frasi, indirizzandole al Divino, per fermare le mie chiacchiere
mentali:
- Ti amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
- Ripulisco costantemente tutto perch non so cosa sia un ricordo e cosa sia unispirazione. Ripulisco
costantemente per arrivare in un posto senza limiti.
- Le nostre menti hanno una visione ridotta del mondo.
- I nostri cervelli ci dicono cosa fare PRIMA di decidere coscientemente di farlo. Questo significa
che le intenzioni vengono dalla MIA mente inconscia e POI entrano nella mia consapevolezza
cosciente.
- Numerosi esperimenti hanno dimostrato che un aumento dellattivit cerebrale appare un terzo di
secondo PRIMA dellintenzione.
- stato provato che NON POSSO controllare lorigine di un segnale che MI spinge ad agire.
- NESSUNA intenzione viene mai covata nella coscienza.
- Le intenzioni sono premonizioni. Sono immagini che lampeggiano in un angolo della coscienza per
segnalare cosa sta probabilmente per succedere.
- Ho capito che le intenzioni non sono affatto MIE scelte.
- Soltanto due leggi reggono le MIE esperienze: lispirazione dalla Divinit (nuove esperienze) e i
ricordi accumulati nel mio subconscio (vecchie esperienze).
- Zero la sede della Divinit e di ME STESSO. il luogo ed ci da cui fluiscono tutte le
benedizioni, la ricchezza e la pace.
- Non faccio caso allispirazione e vado alla Sorgente: Zero.
- Io amo, perdono e ringrazio le MIE preoccupazioni.
- Ripulendo i MIEI ricordi, il Divino ha la possibilit di emergere con lispirazione.

- I problemi di denaro sono semplici ricordi che si ripetono. Sono ricordi che rimuovono lo Zero
(ME). Per tornare a Zero, chiedo alla Divinit di eliminare i ricordi che stanno dietro le MIE
preoccupazioni finanziarie.
- Le preoccupazioni finanziarie sono un programma.
- Sto ripulendo i problemi dei ricordi affinch svaniscano. Sto ritornando alla pace.
- Lintenzione uno straccio logoro se comparata allispirazione.
- Mi arrendo allispirazione.
- Lispirazione arriva allimprovviso, in pochi secondi.
- Ricevo idee che vengono dallispirazione.
- Piuttosto che stabilire intenzioni, raccolgo opportunit.
- Quando vengo dallo stato Zero, dove non ci sono limiti, non ho bisogno di intenzioni. Ricevo
semplicemente ispirazioni, agisco di conseguenza e i miracoli accadono.
- Il libero arbitrio ha luogo DOPO che ho avuto limpulso a fare qualcosa e PRIMA che io la faccia.
- Ripulendo COSTANTEMENTE tutti i pensieri, che vengano dallispirazione o dalla memoria, sar
in grado di scegliere meglio ci che giusto nel presente.
- I problemi di denaro sono programmi della MIA memoria, non ispirazioni dal Divino.
- Devo amare i programmi della MIA memoria, FINO A QUANDO non si dissolvono e tutto ci che
rimane la Divinit.
- Tutto ci che vedo e sperimento dentro di ME.
- Se voglio cambiare qualcosa, lo faccio DENTRO DI ME.
- Mi assumo il cento per cento della responsabilit per tutta la MIA vita.
- Ogni volta che vivo un problema, io sono l.
- Sono responsabile di tutto.
- Ho capito che la gente agisce a partire da un programma/ricordo. Per essere utile, devo rimuovere
il programma. E la sola maniera di farlo ripulire:
- Ti amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
- Sto andando bene.
- Sto RILASCIANDO lenergia di questi pensieri (ricordi) dolorosi che causano lo squilibrio.
- Ogni soluzione dei problemi DENTRO DI ME.
- Sto eliminando i MIEI ricordi e programmi.
- Tutto ci che appare nella MIA vita soltanto la PROIEZIONE dei miei programmi.
- Tutto allineato:
- subconscio (figlio);
- conscio (madre);
- coscienza suprema (padre).
- Tutti i pensieri sono pervasi di ricordi dolorosi.
- Lintelletto che lavora da solo non pu risolvere questi problemi, perch non fa altro che
controllare. Io voglio lasciare andare tutti i MIEI vecchi ricordi.
- Con lHooponopono, la Divinit SI PRENDE i ricordi dolorosi, li neutralizza e li cancella.
- Sto NEUTRALIZZANDO lenergia che associo alle persone e alle cose.
- Una volta che lenergia stata neutralizzata, viene rilasciata e ci si trova in uno stato
completamente nuovo.

- Sto permettendo alla Divinit di entrare e riempire il vuoto con la luce.


- Ogni volta che noto un problema, ripulisco.
- Chiedendo PERDONO, libero il passaggio per permettere alla guarigione di manifestarsi.
- Ci che blocca il benessere una mancanza damore. Il PERDONO apre la porta per permettergli
di tornare.
- Sono responsabile al cento per cento di tutto ci che c nella MIA vita.
- Devo essere responsabile al cento per cento.
- Se voglio risolvere un problema, devo lavorare su ME STESSO.
- Quando qualcuno MI irrita, mi chiedo: Cosa c in ME che fa s che io sia infastidito da questa
persona?.
- MI DISPIACE per qualsiasi cosa stia accadendo, ti prego perdonami.
- Se qualcuno ha mal di schiena mi chiedo: Cosa c dentro di ME che si sta manifestando come
dolore alla schiena in questa persona?.
- Lavoro su ME STESSO.
- Nel cuore, siamo tutti Divini.
- I programmi si prendono come le malattie e devo ripulirli.
- Sto chiedendo allamore di correggere gli errori in ME dicendo: MI DISPIACE. Ti prego
perdonami per qualsiasi cosa in me si sia manifestata come questo problema.
- responsabilit dellAmore TRASFORMARE gli errori dentro di ME che si manifestano come il
problema.
- Ogni problema unopportunit per ripulire.
- I problemi sono SOLTANTO ricordi che tornano per darmi unaltra possibilit di vederli con
locchio dellAmore e di agire a partire dallISPIRAZIONE.
- Mi assumo la piena responsabilit della MIA vita.
- Devo assumermi la piena responsabilit per ci che gli altri sperimentano nella MIA vita.
- Ti amo il codice che sblocca la guarigione.
- Uso ti amo su di ME. I problemi di tutti sono i MIEI problemi.
- Ho bisogno di guarire ME STESSO.
- Sono la sorgente di tutte le esperienze.
- Sto agendo a partire dalla memoria (pensando) o dallispirazione (ricevendo).
- Se i ricordi stanno agendo, non sentir lispirazione.
- I programmi sono come una CREDENZA. La mia sfida PURIFICARE tutti i programmi per
tornare allo stato Zero, dove lispirazione pu emergere.
- Tutti i ricordi sono CONDIVISI.
- Il mio lavoro ripulire la memoria, affinch lasci ME e anche laltra persona.
- LHooponopono si occupa seriamente delle cose.
- Il Divino NON uno che prende gli ordini.
- Ci vuole una COSTANTE focalizzazione sul ripulire, ripulire, ripulire.
- Sto DISSOLVENDO i programmi limitanti che sento e vedo.
- La MIA mente non ha la minima idea di cosa stia accadendo.
- Soltanto quindici bit di informazione sono accessibili alla MIA mente conscia, mentre ce ne sono
quindici milioni in ogni istante.
- Devo lasciare andare e AVERE FIDUCIA.
- Sono in QUESTO istante.
- Quando dico ti amo sto cercando di ripulire qualsiasi cosa ci sia in questo istante.

- Quando dico ti amo sto EVOCANDO lo spirito dellAmore affinch curi dentro di ME ci che
sta creando o attraendo la mia situazione esteriore.
- Sto curando dentro di ME i programmi NASCOSTI a cui stiamo partecipando ENTRAMBI.
- Miro a raggiungere la PACE.
- Non esiste un fuori. LUNICO posto in cui guardare dentro di ME.
- Non progetto nulla, ho FIDUCIA nella Divinit.
- Amo, riconosco e apprezzo TUTTO.
- Dico ti amo per CHIEDERE al Creatore Divino di CANCELLARE i ricordi nella MIA mente
subconscia e di RIMPIAZZARLI nella MIA anima e in quella di tutti con pensieri, parole e azioni
della Divinit.
- Sono responsabile al cento per cento.
- La Divinit sta MODIFICANDO lenergia bloccata.
- Mi ripulisco e dico: Cosa c in ME che fa s che questa cosa appaia in loro?.
- La mia mente conscia NON ha il bench minimo indizio su cosa stia succedendo!
- Sto riportando la mia mente SENZA dati a Zero.
- LHooponopono un processo di COSTANTE, INCESSANTE azzeramento, affinch io possa
tornare a Zero.
- SOLO a Zero la creazione (lispirazione) pu avere luogo.
- MI chiedo: Cos che non so e che devo purificare? Non ho idea di cosa stia succedendo!.
- La mia mente pu servire SOLTANTO la memoria e lispirazione. E solo UNA alla volta.
- Lispirazione divina DENTRO DI ME.
- Tutto ci che sono allineato:
- la coscienza suprema (padre), Aumakua;
- la coscienza (madre), Uhane;
- il subconscio (figlio), Unihipili.
- Quando sono a Zero, TUTTO a disposizione.
- Sono creato a IMMAGINE del Divino: Vuoto e Infinito.
- Sto LASCIANDO ANDARE i MIEI ricordi.
- Se ho un problema con qualcuno significa che c un RICORDO che affiora e a cui sto
REAGENDO. NON laltra persona.
- Sto facendo questa domanda al Divino: Cosa c in ME che ha provocato il dolore di quella
persona?.
- Poi chiedo: Come posso RISOLVERE quel problema in ME?.
- Lavoro su di ME, NON sugli altri.
- Se unidea ancora l dopo tre purificazioni, AGISCO in base a quellidea.
- Non pianifico, CONFIDO che il Divino si prenda cura dei problemi (ricordi).
- Se qualcosa fa parte della MIA esperienza, devo ripulirla.
- TUTTE le esperienze sono CONDIVISE.
- Io creo OGNI COSA della MIA realt.
- Io ho attratto la MIA situazione e sto perdonando me stesso e lenergia attorno al problema.
- Sto SPOSTANDO lenergia dentro di ME.
- Amo ME STESSO quando ama gli altri.
- Sto ricordando chi sono VERAMENTE.
- La MIA vera natura AMARE.
- MI arrivano un sacco di clienti.

- Il successo sta fluendo facilmente verso di ME.


- Sto ripulendo e purificando ME STESSO.
- Sono responsabile al cento per cento di TUTTA LA MIA vita.
- Sto ripulendo e purificando COSTANTEMENTE i ricordi della MIA mente subconscia.
- Ho CAMBIATO il modo in cui affronto la vita.
- C stato un CAMBIAMENTO nel MIO corpo e nella MIA mente.
- Cerco sempre di vedere tutto il BENE (non il male).
- Mi concentro sugli aspetti positivi.
- Ho cambiato la MIA percezione.
- Sto SGOMBERANDO il vecchio per fare posto al NUOVO.
- Sto raggiungendo lo stato Zero prendendomi il cento per cento di responsabilit, CHIEDENDO
SCUSA per tutto ci che accade in ME di cui non sono consapevole e chiedendo PERDONO.
- Sto SVUOTANDO la MIA mente e tornando a Zero.
- Luniverso funziona a CERCHI concentrici.
- Mi sto spostando CIRCOLARMENTE.
- Sto LASCIANDO ANDARE e tornando a ZERO.
- Dico MI DISPIACE perch mi sento responsabile di ci che sta succedendo nella MIA coscienza
in questo istante.
- Mi sento molto connesso.
- La mia vita una COSTANTE purificazione. Quando purifico, torno a Zero e la MIA vita scorre
serenamente.
- Sto facendo tabula rasa e ripartendo da Zero.
- Ripulisco per disperdere la mia assurdit (i miei ricordi).
- Zero la CASA base.
- Tengo per me il MIO lavoro di purificazione.
- La gente ha bisogno soltanto del MIO amore per cambiare.
- LHooponopono una metodologia e una filosofia della guarigione e del PERDONO.
- Studia il nome della persona, fai chiarezza e raggiungi lunit. Esprimi lamore per laltra persona.
- Chiedo PERDONO per ogni errore, cosciente o incosciente, dal passato al presente, MIO e dei
MIEI antenati fino a tornare allINIZIO del tempo e alla vita infinitesimale.
- Dico questo affinch possiamo tornare tutti al nostro VERO rapporto con e nella Divinit.
- Bevo acqua PRIMA di ogni pasto e RIPULISCO il disordine.
- LHooponopono mi ha RISVEGLIATO a COME CANCELLARE gli elementi negativi che si
manifestano come situazioni problematiche DENTRO DI ME.
- Prendendosi il cento per cento della RESPONSABILIT, le situazioni POSSONO cambiare.
- Sto iniziando a capire chi sono.
- Ci sar SEMPRE qualcosa che emerge. Dico che ne sono responsabile al cento per cento (ma senza
senso di colpa) e non faccio altro che ripulire, lasciare andare e lasciare che il Divino ne prenda
il posto.
- Non perdo tempo con domande quali: come? Quando? Chi? SOLTANTO io sono! E cos facendo
mi levo di mezzo. DENTRO DI ME lascio andare i problemi.
- Continuo SENZA nessun giudizio su di ME.
- Con la mia pulizia dellHooponopono sto raggiungendo una molteplicit di risultati.
- Trattengo gli errori del mondo nella MIA ANIMA (come fanno tutti).
- La ragione/lintelletto causa la follia, la confusione e lincertezza.

- I ricordi sono PROBLEMI.


- Sto purificando e cancellando i ricordi nella MIA mente subconscia per TROVARE la Divinit
DENTRO DI ME.
- Ognuno GI perfetto, i PROBLEMI sono i ricordi.
- Il PROBLEMA il ricordo dellerrore che gioca nella MIA mente subconscia che CONDIVIDO
con altre persone.
- Lidentit del S attraverso lHooponopono un METODO PER RISOLVERE I PROBLEMI di
PENTIMENTO, PERDONO e TRASFORMAZIONE che tutti possono applicare a SE STESSI.
un metodo per RICHIEDERE ALLA DIVINIT di ridurre a Zero i ricordi di errori nel nostro
subconscio.
- La mente conscia INETTA, non ha idea di cosa stia succedendo.
- Quindi mi APPELLO alla DIVINIT (che conosce tutto) per ridurre a Zero qualsiasi ricordo stia
agendo nel MIO Unihipili (mente subconscia).
- Le aspettative e le intenzioni NON hanno nessuna influenza sulla Divinit. La Divinit far
QUELLO CHE VUOLE e QUANDO VUOLE.
- Per APRIRE la strada allAFFLUSSO del DIVINO necessario PRIMA DI TUTTO cancellare i
ricordi.
- Fino a quando i ricordi (blocchi/limitazioni) saranno presenti nel MIO subconscio,
IMPEDIRANNO alla Divinit di darmi la MIA ispirazione giornaliera.
- Quando ripulisco, mi AVVICINO a sperimentare la beatitudine dello stato dellessere senza limiti.
- Io AGISCO in base alle idee che mi vengono incontro.
- Le idee appaiono nella MIA mente e agisco in base a esse.
- Continuare a ripulire pi importante di qualsiasi altra cosa. Mentre lo faccio, mi vengono DATE
delle idee.
- Ceeport = ripulisci, cancella, cancella mentre TORNI al porto, allo stato Zero.
- Ripulire lUNICO modo per avere risultati pi VELOCEMENTE.
- Sto ricevendo una ricchezza molto GRANDE. Sto tenendo lo sguardo sulla Divinit. Devo rimanere
CONCENTRATO sul tornare a Zero, SENZA ricordi e SENZA programmi.
- Sono qui soltanto per ripulire.
- LASCIO ANDARE e lascio che la Divinit faccia ci che meglio per ME.
- Le intenzioni sono LIMITAZIONI. Sto ripulendo e LASCIANDOLE ANDARE.
- Avr SEMPRE dei problemi, quindi ripulisco, ripulisco, ripulisco.
- Cosa sono i problemi? Sono ricordi che si ripetono, e i ricordi sono PROGRAMMI, NON sono
soltanto miei, sono CONDIVISI. Il modo per liberare la memoria quello di INVIARE AMORE
alla Divinit.
- La Divinit ascolta e risponde nel modo MIGLIORE per TUTTI, nel MOMENTO migliore per tutti.
- Scelgo ma non DECIDO.
- LA DIVINIT DECIDE.
- Ripulisco, ripulisco, ripulisco.
- Non cerco di vendere. TUTTO CI CHE FACCIO RIPULIRE, RIPULIRE, RIPULIRE.
- Ripulisco tutto il giorno. Non ho intenzioni e non ho aspettative.
- Sono TOTALMENTE responsabile di tutta la mia vita. Tutto in ME. Senza eccezioni!
- Devo ripulirlo, O NON diventa pulito.
- SE parte della mia esperienza compito MIO ripulire.
- Quando ripulisco i ricordi, ci che affiora lispirazione.

- So che la pulizia INTERIORE porta a risultati ESTERIORI e che io non posso decidere quali siano
tali risultati. POSSO scegliere, ma non decidere.
- Sono qui soltanto per ripulire affinch il Divino possa ISPIRARMI A FARE ci che ero stato
mandato qui a fare.
- Uso la gomma per cancellare della matita per aiutarmi a RIPULIRE. un promemoria psicologico
per PURIFICARE la memoria.
- Immergo mentalmente il MIO conto bancario in un bicchiere dACQUA con della FRUTTA e vedo
ci che accade.
- La gente agisce per SE STESSA: TUTTO ci che devo fare ripulire.
- Mi stata RICORDATA la via verso CASA.
- IL MIO VERO S incredibile, eterno, senza limiti, totale, completo, vuoto, ZERO. DA ESSO
EMANA TUTTA LA PACE: CASA.
- Dove c un problema, l ci sono io.
- Sto DISSEPPELLENDO i miei ricordi e i miei giudizi nascosti per RIPULIRLI e
TRASFORMARLI.
- Qualcosa in ME CAMBIATO.
- Per guarire i MIEI ricordi ci vuole PERSISTENZA E DILIGENZA.
- La guarigione per ME.
- Tamburello con la gomma per cancellare di una matita e dico: Goccia di rugiada.
- Sto DISSOLVENDO il conflitto.
- Lo SCOPO della vita quello di essere RICONDOTTI allAMORE, attimo dopo attimo.
- Per RAGGIUNGERE questo scopo, RICONOSCO di essere responsabile al cento per cento per la
CREAZIONE della mia vita cos com.
- Ho visto che sono i MIEI PENSIERI che CREANO LA MIA VITA cos com, attimo dopo attimo.
- Il problema NON la gente, i luoghi o le situazioni MA piuttosto i PENSIERI di essi.
- Sono arrivato a comprendere che NON c unesteriorit!
- La QUALIT della MIA vita sensibilmente cambiata!
- PRATICO CONTINUAMENTE il metodo di identit del S attraverso lHooponopono con il
PENTIMENTO, il PERDONO e la TRASFORMAZIONE per QUALSIASI COSA io stia
sperimentando consciamente o inconsciamente in me.
- Mi assumo il cento per cento della RESPONSABILIT per ripulire le cose che in ME hanno
PROVOCATO il problema che vivo.
- Io sono PERFETTO! Ci che imperfetto sono i ricordi (STRONZATE) che reagiscono e si
ripetono come giudizi, risentimenti, rabbie, irritazioni e tutti gli altri pesi che ci sono nella MIA
anima.
- Se la gente aperta, un RIFLESSO di ME STESSO!
- Sto CAMBIANDO LA MIA INTERIORIT per cambiare LA MIA ESTERIORIT.
- Guardo DENTRO ME STESSO per vedere che cos che CONDIVIDE lesperienza che vedo
ESTERNAMENTE.
- NON mi relaziono con persone o problemi, mi relaziono con le SENSAZIONI che PROVO.
- Quando ripulisco ci che c DENTRO DI ME, anche GLI ALTRI saranno purificati e GUARITI.
- Ho iniziato a capire che SONO RESPONSABILE per ci che dicono e fanno TUTTI,
semplicemente perch essi sono parte della MIA ESPERIENZA.
- SE creo la mia realt, ALLORA creo TUTTO ci che vedo, ANCHE le parti che NON mi
piacciono.

- NON importa cosa facciano gli altri, IMPORTA COSA FACCIO IO!
- PURIFICO lENERGIA CONDIVISA dicendo al Divino:
- Ti amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
- NON uso il metodo di guarigione per ottenere qualcosa! Lo faccio per PURIFICARE lENERGIA
CONDIVISA, affinch nessuno debba sperimentarla MAI pi.
- Lidentit personale attraverso lHooponopono un METODO DI PURIFICAZIONE e NON
SMETTO MAI di farlo.
- SE sorge qualcosa nella MIA coscienza, ALLORA tocca a ME RIPULIRE E CURARE.
- Devo ripulire TUTTO ci che parte della MIA esperienza di vita.
- Se sono il creatore della MIA esperienza, allora ne sono anche RESPONSABILE.
- Lidentit personale attraverso il metodo Hooponopono TUTTO AMORE Esso continua e io
ne sono PIENAMENTE RESPONSABILE.
- Dico queste frasi alla Divinit per ripulirmi:
- Ti amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
- A Zero, la Divinit mi sta GI ricoprendo di AMORE, ma io non sono ancora l.
- Dicendo:
- Ti amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
Sto ripulendo i programmi in ME che mi stanno IMPEDENDO di essere allo stato Zero.
- Il Divino NON ha BISOGNO di ME per praticare lidentit personale attraverso lHooponopono.
Io ho bisogno di farlo!
- LUNICO modo per curare qualcuno ripulire ME STESSO. Le persone che nella mia realt hanno
dei problemi stanno CONDIVIDENDO un programma con ME. Lhanno PRESO come fosse un
virus mentale. NON DEVONO ESSERE ACCUSATE!
- Quello che posso fare ripulire me stesso, perch se io ripulisco, gli altri vengono ripuliti.
- Quando ripulisco i programmi che condividiamo, lumanit intera ne viene liberata.
- TUTTO ci che faccio ripulire, ripulire, ripulire.
- RIPULIRE la cosa pi sincera che posso fare. Il resto in mano al Divino.
- Io creo ogni situazione che fa parte della MIA realt proprio perch fa parte della MIA realt.
- Devo ripulire.
- Quando CURO ME STESSO, la persona che ha il problema e tutti coloro che ne CONDIVIDONO
il programma si sentono MEGLIO.
- So che la scelta una LIMITAZIONE. Sperimento la MAGIA e i MIRACOLI e mi sento
galvanizzato dalla vita.
- TUTTO VIVO.
- Sono pieno di ENERGIA.
- NON cerco di controllare la mia vita. DEVO LASCIARLA ANDARE. Tutto ci che faccio

RIPULIRE ed ELIMINARE con lINTENZIONE di tornare a Zero.


- Ho una marcia in pi.
Tutto ci che CREO figlio mio. DEVO AMARE TUTTI I MIEI FIGLI.
- Nel passato cercavo di risolvere i problemi, MA oggi li lascio stare, ora ripulisco i ricordi che li
hanno PROVOCATI.
- Quando ripulisco, i MIEI problemi si risolvono.
- NON cerco di cambiare le persone, lavoro su ME STESSO.
- Se sento il dolore altrui perch CONDIVIDO lo STESSO PROGRAMMA e devo ripulirlo.
Quando lo faccio, il problema uscir da me e anche da loro.
- GRATITUDINE, RISPETTO E TRASFORMAZIONE possono TRASFORMARE OGNI COSA.
- Queste frasi sono come le PAROLE MAGICHE che APRONO il LUCCHETTO delluniverso: - Ti
amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
- Quando dico queste frasi, sto APRENDO ME STESSO al Divino per RIPULIRMI ed ELIMINARE
TUTTI I PROGRAMMI (I RICORDI) che MI IMPEDISCONO di essere ME STESSO ADESSO.
- Ci sono programmi (ricordi) nel mondo che la gente PRENDE come un virus.
- Quando qualcuno lo prende e io lo noto, significa che ANCHIO ce lho.
- Lidea di fondo di assumersi la RESPONSABILIT al cento per cento.
- Quando ripulisco ME STESSO, ripulisco TUTTI dalla memoria (dal programma).
- Ho un sacco di pulizia da fare per arrivare a Zero.
- TUTTO ci che vuole ciascuno di noi essere AMATO!
- LUNICA SCELTA CHE POSSO FARE NELLA VITA RIPULIRE, perch voglio sorgere
dallAMORE e dallISPIRAZIONE.
- Se sono PURIFICATO, quando ARRIVA LISPIRAZIONE non faccio che agire, non ho bisogno di
pensarci.
- Quando ripulisco i MIEI ricordi NON ho scelta, ho lispirazione e AGISCO SENZA PENSARCI.
Lispirazione, semplicemente !
- Ognuno ha il suo strumento da suonare. NESSUNO uguale a un altro.
- Devo fare la MIA parte, NON quella degli altri.
- TUTTO ci che faccio essere ME STESSO. Sto recitando la MIA parte nella sceneggiatura
delluniverso.
- Quando interpreto il MIO ruolo, il mondo FUNZIONA!
- Ho un LIBERO ARBITRIO assoluto. Creo mentre respiro, ma per vivere a Zero devo LASCIARE
ANDARE tutti i ricordi.
- La MIA mente conscia cercher di CAPIRE tutto, MA essa consapevole SOLTANTO di quindici
bit di informazione, mentre in ogni istante ne sorgono quindici milioni.
- La MIA mente conscia NON ha idea di cosa stia davvero succedendo.
- I ricordi tengono LONTANO il denaro. Se riguardo al denaro sono PURIFICATO, ce lavr.
- Luniverso MI DAR del denaro se lo ACCETTER. Sono i miei ricordi che allontanano da ME il
denaro e MI impediscono di vederlo.
- Quando sono a Zero NON ho limiti e il denaro pu venire da me, MA quando sono perso nella
memoria glielo impedisco.
- Ci sono molti ricordi sul denaro, e quando li ripulisco, li ripulisco per TUTTI.

- Quando il mio s PI PULITO, il luogo in cui mi trovo lo SENTE.


- REGALO denaro, SOLO denaro.
- Luniverso MI PREMIA per la mia generosit. Quando io do, luniverso mi d IN CAMBIO
LISPIRAZIONE.
- Ricevo in cambio lispirazione.
- Fintanto che resto APERTO alle idee delluniverso, esse CONTINUANO AD ARRIVARE.
- Ripulendo e lasciando andare i MIEI bisogni, le IDEE arrivano da me.
- Ci che vogliono tutti essere AMATI. Io DEVO amare gli altri.
- Io DEVO amare gli altri perch sono PARTE della MIA vita e, amandoli, contribuisco a cancellare,
ripulire e purificare i ricordi attivati nella LORO vita.
- Qualunque cosa io percepisca come MIO problema NON il VERO PROBLEMA. solo la MIA
INTERPRETAZIONE conscia degli eventi. Ci che sta veramente accadendo FUORI dalla MIA
consapevolezza. La MIA versione soltanto il punto di PARTENZA.
- Continuo a dire ti amo al Divino, CONFIDANDO che qualunque cosa debba essere ripulita lo
SAR.
- Quando uno ha un nome DOPPIO, ci CREA una personalit DOPPIA. Tutti hanno bisogno di avere
il proprio nome.
- Sto iniziando a RILASSARMI e a sentirmi DI NUOVO INTEGRO.
- Gli psicologi pensano di AIUTARE o SALVARE la gente. Ma in realt il loro lavoro consiste nel
guarire SE STESSI dai programmi (ricordi) che vedono nei loro pazienti.
- Quando questi ricordi vengono CANCELLATI nello psicologo, vengono cancellati anche nel
paziente.
- IMPORTANTE che io ami la gente con cui sono.
- Poich le persone che vedo sono uno SPECCHIO DI ME STESSO e ci che loro sperimentano
condiviso da ME, ripulendo il programma condiviso staremo bene sia io che loro.
- Pensiamo di essere attori consapevoli, MA SBAGLIAMO! Per certi versi siamo BURATTINI
governati dallENERGIA del Divino che c in noi.
- Vivo in un mondo pilotato dalle CREDENZE. Ci che credo funzioner. Mi accompagner nella
giornata e incaseller le MIE esperienze nelle PERCEZIONI che hanno un senso per ME.
- LHooponopono e le intenzioni funzionano SOLO quando mi levo di mezzo.
- La MIA mente un ostacolo al FLUSSO NATURALE delle cose.
- Una mente PIENA di ricordi UNINTERFERENZA che impedisce lesperienza della
BEATITUDINE di questo istante.
- Uso dei metodi di purificazione per eliminare le INTERFERENZE dal Piano Divino.
- Gli INCORAGGIAMENTI mi sono MANDATI dal Divino. La MIA ansiet a riguardo
uninterferenza.
- TOGLIENDO linterferenza, TORNO a essere me stesso con il Divino; burattino e burattinaio, per
cos dire.
- Sono venuto a questo mondo con un dono DENTRO DI ME. Riuscir ad AGIRE a partire da quel
DONO solo dopo aver RIMOSSO linterferenza che mi impedisce di farlo.
- Sar il burattino del Divino e il burattinaio della MIA vita.
- La MIA UNICA scelta quella di seguire la corrente.
- AGISCO SEGUENDO un Ordine Superiore.
- AGISCO in base a idee SENZA interferenze da parte della MIA mente.
- LASCIO che i risultati siano ci che sono, SAPENDO e CONFIDANDO che tutto parte di un

universo PI GRANDE.
- LASCIO ANDARE MENTRE AGISCO.
- TUTTI hanno il proprio DONO e la propria parte da interpretare.
- NON faccio resistenza al MIO ruolo.
- NON il cibo a essere pericoloso, ci che PENSO del cibo che lo .
- PRIMA di mangiare qualcosa, dico MENTALMENTE al cibo: Ti amo.
- La CHIAVE per il dottor Hew Len AMARE TUTTO. Quando amo qualcosa, essa CAMBIA.
- Tutto INIZIA con il PENSIERO e il grande guaritore lAMORE.
- Mi assumo il cento per cento della RESPONSABILIT per la MIA vita e per ci che sperimento.
- So che ci che vedo negli altri sono IO.
- Non c NULLA L FUORI, TUTTO in ME.
- Qualunque cosa io sperimenti, la sperimento DENTRO DI ME.
- Sperimento la gente in ME, quindi NON esiste SE NON guardo in ME STESSO.
- Ripulire tornare a CASA.
- NESSUNO pu PREVEDERE il suo prossimo pensiero, perch i pensieri SORGONO
dallINCONSCIO.
- NON ho il controllo sui MIEI pensieri, LA MIA UNICA SCELTA quella di agire o non agire
quando appaiono.
- Sto ripulendo il MIO inconscio PER avere pensieri MIGLIORI.
- Sto ripulendo per SVUOTARE il MAGAZZINO dei programmi nella MIA mente.
- Quando ripulisco, i pensieri che SORGONO sono pi POSITIVI, INTUITIVI e AMOREVOLI.
- Assumendomi la RESPONSABILIT al cento per cento e tornando a Zero, io COMPRENDO che i
ricordi (i programmi) degli altri sono i MIEI programmi.
- Il fatto che la gente CONDIVIDA idee con ME significa che io le CONDIVIDO con loro.
- Quando mi RIPULISCO dai miei programmi, ci accade anche negli altri.
- Sto CERCANDO di ripulire ed eliminare ININTERROTTAMENTE tutto ci che c TRA ME e
Zero.
- Io so che QUANDO parto da Zero, tutto diventa SIMULTANEO.
- Stando a Zero, PERMETTO al Divino di ISPIRARMI.
- Il Divino ha TUTTO il POTERE. NON IO.
- Ripulisco per poter sentire il DIVINO e obbedirgli.
- NESSUN esperto di auto-aiuto ha idea di cosa stia facendo.
- Il lavoro del dottor Hew Len mi ha INSEGNATO a LASCIARE ANDARE e a CONFIDARE nel
Divino mentre, ascoltandolo, ripulisco CONTINUAMENTE tutti i pensieri che emergono.
- Ripulendo CONTINUAMENTE posso PURIFICARE le impurit della memoria per OCCUPARMI
della vita in modo migliore, con GRAZIA e FACILIT.
- Io so che il Divino NON un portiere dalbergo. NON chiedo delle cose, ripulisco SOLTANTO.
- CONTINUO a ripulire.
- Sono RESPONSABILE di TUTTO ci che c nella MIA vita, e per AGGIUSTARE ogni cosa
pratico il semplice:
- Ti amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
- Vedo ME STESSO come SORGENTE delle MIE esperienze.

- Mi DISPIACE per ci che sta accadendo IN ME e che sperimento come questa cosa.
- La TESI del dottor Hew Len che NIENTE FUORI da noi.
- Sono responsabile al cento per cento.
- Chiedo PERDONO per ci che in ME sta CAUSANDO la situazione esteriore.
- Mi sto RICONNETTENDO al Divino dicendo:
- Ti amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
- Il resto CONFIDARE nel Divino perch MENTRE GUARISCO, lesteriorit guarisce.
- TUTTO, SENZA ECCEZIONI, DENTRO DI ME.
- Io so che la sorgente REALE del POTERE lISPIRAZIONE.
- Sono DACCORDO con la vita, NON la contraddico.
- VADO CON LA CORRENTE e ripulisco COSTANTEMENTE ci che sorge.
- LASCIO ANDARE e lascio che il Divino agisca ATTRAVERSO di ME.
- Ripulendo, vedo un MIGLIORAMENTO generale.
- Sto ripulendo i MIEI pensieri nocivi e li sto SOSTITUENDO con lAMORE.
- Non c NIENTE di sbagliato negli altri. LUNICA cosa sbagliata sono i MIEI ricordi erronei.
- AMO TUTTO.
- Il metodo di identit del S attraverso lHooponopono implica lassunzione di
RESPONSABILIT al cento per cento per ME STESSO, PERMETTENDO cos la RIMOZIONE
di energie negative e indesiderate in ME.
- Sono a mio agio e MI GODO ME STESSO.
- RIDO MOLTO, mi DIVERTO e mi GODO quello che faccio.
- Le cose hanno cominciato a CAMBIARE per me.
- La MIA vita sta MIGLIORANDO SENZA SFORZO COSCIENTE.
- Ripulisco ogni cosa accada in ME.
- Aiuto gli altri lavorando su di ME.
- Ripulisco CONTINUAMENTE e AGISCO in base alle IDEE e alle OPPORTUNIT che mi
vengono incontro.
- Io so che, ovunque sar in FUTURO, sar MOLTO MEGLIO di quanto io possa IMMAGINARE
adesso.
- Sono PI INTERESSATO a QUESTO momento che al prossimo.
- Quando presto attenzione a QUESTO momento, tutti quelli futuri si sviluppano positivamente.
- Quando LASCIO ANDARE il MIO ego e i suoi desideri, PERMETTO al Divino di GUIDARMI.
- Ho capito che le MIE INTENZIONI SONO LIMITAZIONI perch NON POSSO CONTROLLARE
TUTTO.
- Io so che quando mi arrendo a un Potere Superiore, i MIRACOLI tendono a realizzarsi.
- Sto iniziando a LASCIARE ANDARE e ad AVERE FIDUCIA.
- Sto iniziando a esercitare la MIA CONNESSIONE con il Divino.
- Sto iniziando a RICONOSCERE LISPIRAZIONE quando arriva e ad AGIRE in base a essa.
- Realizzo che posso scegliere, MA NON ho il controllo della MIA mente.
- Io so che la cosa pi grande che posso fare ACCETTARE ogni istante.
- A questo livello i MIRACOLI ACCADONO, e quando succede mi SORPRENDONO sempre.
- Quando SOPRAGGIUNGE un risveglio, NON si guarda indietro.

- TUTTO ci che posso fare CONTINUARE a ripulire per SPERIMENTARE la BEATITUDINE


di QUESTO momento.
- Avremo sempre dei problemi, e lidentit del S attraverso lHooponopono un metodo per
RISOLVERLI.
- Se continuo a ripulire, ritorno al luogo senza limiti.
- Mi sto sintonizzando con lAMORE dicendo INCESSANTEMENTE:
- Ti amo
- Mi dispiace
- Ti prego perdonami
- Grazie
- Continuando a ripulire mi sintonizzo con la PURA ISPIRAZIONE.
- AGENDO in base allispirazione, accadono MIRACOLI pi grandi di quanto io abbia mai potuto
immaginare.
- TUTTO CI CHE DEVO FARE CONTINUARE, perch lHooponopono RICHIEDE TEMPO.
***
Nota: Saul Maraney un appassionato di Hooponopono di Johannesburg, Sudafrica. Si esercitato
con il dottor Ihaleakala Hew Len e con il dottor Joe Vitale. Scrive articoli e crea prodotti che
mescolano lHooponopono e la Legge di Attrazione. Studia lHooponopono dal 2006.
9 Copyright Saul Maraney 2008. Tutti i diritti riservati. Ristampato con lautorizzazione dellautore.

Appendice G
STORIE DI SUCCESSO

engono qui riportate esperienze reali di applicazioni dellHooponopono in vari ambiti. Ci


sono migliaia di storie da parte di gente che ha letto Zero Limits. Eccone una selezione
(pubblicate con il permesso degli autori).

Agire in base allispirazione divina


Caro dottor Joe Vitale e caro dottor Ihaleakala Hew Len,
il mio nome Darren, ho diciannove anni e vivo in Irlanda. Ho una storia fantastica da
raccontarvi. Tutto inizi quando lessi Zero Limits. Usai il mantra ti amo, mi dispiace, ti prego
perdonami, grazie in ogni istante. Allinizio non accadde niente realmente, ma quando funzion per
me fu uno shock.
Ecco la storia: ebbi lispirazione di andare a vedere il sito di golf della Nike e mi salt subito
allocchio un concorso. Diceva: Se compri un driver Nike Dymo Str8-Fit e registri online il codice
che c sulla mazza, entri automaticamente e gratuitamente nel sorteggio per un premio.
Il premio era giocare una partita di golf con Tiger Woods e includeva il volo di andata e ritorno in
business class per il vincitore e un ospite, una stanza doppia con pensione completa in un hotel a
quattro stelle, le assicurazioni di viaggio, denaro per le piccole spese e i trasferimenti con autista da
e per laeroporto negli Stati Uniti.
Lispirazione torn e disse: Fallo! (proprio come nello slogan di Nike just do it!) e lo feci! Il
giorno dopo, infatti, mi alzai dal letto, andai al negozio di golf pi vicino, comprai il driver Nike
Dymo STR8-FIT e lo registrai online. Pass un altro giorno e unaltra ispirazione mi disse di fare il
passaporto e cos feci. Compilai i moduli di richiesta, feci la foto necessaria e spedii tutto. Dopo
dieci giorni lavorativi ebbi il mio passaporto.
Quel giorno, pi tardi, stavo guardando la televisione ma decisi di andare di sopra, nella mia
camera, dove trovai una valigia. Mia sorella stava rassettando la sua stanza e laveva spostata nella
mia per pulire meglio. Mi dissi: Meglio che io faccia la valigia per andare a giocare a golf con
Tiger Woods. La riempii dei miei abiti da golf, creme solari e un sacco di cose di cui avrei avuto
bisogno negli Stati Uniti.
difficile per me spiegare perch mi comportai cos, ma sentivo che andava bene cos e quindi
continuai a farlo. In ogni istante di quel giorno dicevo ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami,
grazie. Quando arriv lispirazione feci semplicemente ci che mi venne richiesto. Passarono
alcune settimane, ma rimasi concentrato dicendo ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami, grazie.
Un giorno ebbi lispirazione di aprire la mia e-mail e nella mia casella di posta cera un
messaggio da Nike Golf! Ecco cosa lessi: Gentile Darren Byrne, Congratulazioni, hai vinto il
premio Nike Golf STR8-FIT! Ti scriviamo per confermarti che, grazie a Nike Golf, hai vinto la
possibilit di giocare con Tiger Woods negli Stati Uniti nel corso del 2009. Acquistando un driver
STR8-FIT e registrandolo online sei entrato automaticamente nel sorteggio per il premio e lhai
vinto! Ti preghiamo di metterti in contatto con noi per farci sapere se hai ricevuto questo messaggio e
per darci il tuo indirizzo dettagliato in modo da poter organizzare tutto nei minimi particolari. Ancora

congratulazioni, Nike Golf.


Che meraviglia, cari Joe e dottor Hew Len: io che gioco a golf con Tiger Woods?! Non ci sono
ancora andato perch Nike Golf mi ha detto che Tiger pieno di impegni per tutto il 2009, ma nel
2010 giocher con lui. Nel frattempo, Nike Golf mi ha dato una scatola con degli omaggi per lattesa,
dove ho trovato abiti, scarpe, palle da golf e altre cose ancora. Voglio ringraziarvi, Joe e dottor Hew
Len, per il vostro aiuto. Avete reso la mia vita felice. Sono solo un diciannovenne, non sto nella pelle
e sono curioso di vedere cosa ha in serbo per me e per la mia vita il Divino! Grazie! Spero che
abbiate la miglior vita possibile. Ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami, grazie.
DARREN BYRNE

Agire in base allispirazione divina


Caro Joe,
il mio percorso con lHooponopono inizi quando vidi The Secret ed entrai nella tua mailing
list! Comprai Zero Limits e adesso vado due volte allanno ai seminari di Hooponopono. Sono
unesperta di terapia enzimatica con oltre duemila pazienti in tutto il mondo e lHooponopono ha
cambiato la vita mia, quella della mia famiglia, dei miei amici e dei miei pazienti. Quando sono
ispirata a farlo, condivido lHooponopono con i miei pazienti e anche loro hanno avuto dei
cambiamenti molto positivi praticandolo.
Ho avuto molte esperienze, ma quella di cui vorrei parlarti capitata come una sorpresa insperata
e sconvolgente, una rivelazione. Mi stavo rilassando, spensierata, con degli amici nel mio soggiorno
dopo essere tornata dal mio quarto seminario di Hooponopono, quando mio marito, John, and a
prendere un video e lo mise nel lettore per farlo vedere a un nuovo amico.
Questo video, intitolato Nights of Wonder, conteneva ottantatr foto dellaurora boreale che
John ha raccolto in pi di diciannove anni di caccia alle aurore. Avendole viste molte volte, non
prestai molta attenzione e devo ammettere che a volte mi sono un po seccata, perch con tutto il
tempo che ha dedicato a quelle foto non ha mai pensato di venderle, accidenti!
Quando schiacci il tasto play e il video inizi, la mia voce, come un lampo proveniente dalla
Divinit, disse: Questo uno strumento di purificazione. Non riuscivo a parlare e quando alla fine
lo feci nessuno riconobbe la mia voce! Mi chiesi comera possibile che avessi visto per diciannove
anni quelle foto e non lo avessi capito.
Non avevo bisogno di pensare al passo successivo da fare. Ho un grande sito web e avevamo
alcuni dvd fatti per lincantevole musica curativa della Golden Arp di Joel Andrews. Li caricai nel
mio sito con una foto molto particolare dellaurora boreale e che io chiamo La Fiamma di San
Michele (perch a me sembra proprio cos). Qui c un link al dvd con sette minuti di queste scene
celesti: http://www.litalee.com/SFP_shopexd.asp?id=427.
Con nostro sommo piacere, la gente sta acquistando regolarmente il dvd Nights of Wonder.
Sono molto contenta del fatto che lo Spirito mi abbia spinto a condividere il meraviglioso video
curativo di John con il mondo.
E qui ci sono altre piccole storie:
- Dopo aver condiviso lHooponopono con una collega che ha un centro di terapie alternative,
ricevetti una sua telefonata in cui mi diceva gridando che le frasi erano vuote, prive di senso e che
pensava di stare per avere un esaurimento. Risposi: No, quello che sta capitando che sei a una

svolta!. Quando poi la rividi mi disse che il suo capo, che laveva spesso minacciata di
licenziarla e che lei chiamava il rettile, aveva fatto un cambiamento repentino proprio dopo che
lei aveva praticato lHooponopono per quindici minuti al lavoro. Un giorno lui si avvicin al suo
cubicolo e disse: Sai, mi dispiace molto che abbiamo litigato. So che hai delle buone idee e
vorrei che le condividessi con me.
- Stavo praticando lHooponopono mentre facevo la spesa. Mentre spingevo il carrello verso la mia
macchina, il fastidioso rumore di un allarme mi stava rompendo i timpani. Seguii senza pensarci il
suono e arrivai a una macchina con il finestrino un po rotto. Dentro cera un cagnolino che stava
saltando istericamente, abbaiando senza sosta. Il suo guaito convulso era ricoperto dallallarme.
Nel momento in cui toccai la macchina, lallarme si ferm, il cane smise di abbaiare e di saltare,
corse al finestrino e mi lecc le dita che avevo infilato dentro per calmarlo. Uno scettico la
definirebbe una coincidenza, ma non io! Grazie per il tuo lavoro, Joe. Sei unispirazione per tutti
coloro che ti conoscono.
Amore e benedizioni
DOTT. LITA LEE
WWW.LITALEE.COM

Agire in base allispirazione divina


Usando questo metodo sono accaduti tanti miracoli, troppi per essere menzionati tutti. Tuttavia vorrei
dire che, per avere usato questo metodo, sono stata ispirata a scrivere un libro per bambini
sullHooponopono. Cosa pu essere meglio di insegnarlo ai bambini?
Dopo avere avuto questa ispirazione, il libro si scritto da solo in un giorno appena e sta per
essere pubblicato. Questo metodo mi piace moltissimo e i bambini sono degli esseri cos limpidi che,
se riescono a imparare queste cose alla loro et, ci li aiuter molto nella loro vita e potremo avere
un mondo pi pacifico.
Ho scritto al dottor Hew Len dicendogli del libro e ha detto che se stato ispirato, va bene.
Ovviamente sono consapevole del fatto che soltanto io sono responsabile della purificazione.
Quindi per me questo stato un viaggio incredibile e continua a esserlo. Continuo a ripulire la
pubblicazione di questo libro per i bambini del mondo. Grazie, Joe, perch mi dai lopportunit di
condividere questo.
CHARAN SURDHAR

Animali
Mi chiamo Madeline Tutman, ho ventanni e sono una studentessa del Maryland. Di recente ho letto il
tuo libro Attractor Factor e per molti aspetti stata unesperienza rivelatrice. Non avevo mai capito
che la vita veramente una proiezione di ci che trattengo dentro di me e questo importante se si
considerano i seguenti eventi accaduti di recente.
La cagnetta del mio amico, Sable, una delle creature pi dolci che abbia mai incontrato. Ieri
pomeriggio stata aggredita da due cani del vicinato che sono ora rinchiusi sotto sorveglianza. Sable
un mini-pastore australiano, per cui era ridotta davvero male. Il veterinario non sapeva se sarebbe

sopravvissuta e, se s, avrebbe dovuto amputarle una zampa. Ero sconvolta e devastata da queste
notizie. Non riuscivo a capire come avevo potuto attrarre una cosa del genere nella mia vita e poi
capii
Qualche settimana fa stavo guardando un programma alla televisione in cui il cucciolo di una
donna era stato attaccato e ucciso da un husky. Mi ero lasciata andare alla rabbia mentre guardavo il
programma e avevo permesso alle mie emozioni di portarmi a quei sentimenti. I pensieri diventano
davvero cose! Quindi, quando sentii di Sable, sapevo che dovevo sciogliere la situazione che avevo
creato. Ho usato molte delle tecniche che hai suggerito Ho usato e ripetuto ad alta voce Il
copione (da Attractor Factor), ho immaginato di correre con Sable e lho immaginata felice e sana.
Mi sono inviata un messaggio che diceva che la sua zampa veniva guarita con qualche terapia e che
Sable sarebbe stata bene. Ma la cosa pi importante che ho preso una foto di Sable e per circa
dieci minuti ho detto su di essa ti amo, ti prego perdonami, mi dispiace.
La sera, mia madre venuta nella mia stanza e mi ha detto che loperazione era terminata e che
avevano salvato la zampa a Sable. Avr bisogno di un po di terapia ma recuperer completamente.
Le parole che ha usato erano praticamente le stesse che avevo scritto nel mio messaggio a me stessa!
In meno di ventiquattro ore Sable guarita, grazie a uno spostamento nella mia energia.
Grazie mille dottor Vitale. Il tuo libro mi ha salvato la vita in cos tanti modi e, cosa pi
importante, ha salvato la vita di Sable. :-)
Se hai mai avuto qualche dubbio su ci che fai, toglitelo dalla testa. La gente come me ha bisogno
di leggere le tue parole. Stai trasformando delle vite.
Grazie, grazie, grazie
MADELINE TUTMAN
BOWIE, MARYLAND

Affari e carriera
Caro Joe,
sono cos felice di sapere che sta uscendo un tuo nuovo libro sullHooponopono avanzato! Da
molti anni sto usando con ottimi risultati per la mia vita personale questo metodo incredibile di
pulizia e purificazione, ma solo negli ultimi sei mesi ho iniziato ad applicarlo agli affari e lunica
cosa che posso dire : CASPITA!
Ecco cosa successo: essendo una donna molto sensibile e centrata sul cuore, ascolto la mia
meditazione di venti minuti ispirata allHooponopono con cui inizio il processo di pulizia e
purificazione per connettermi ai clienti. Questo mi porta in un luogo di pace e amore cos profondo
che alla fine sento una vera unione del cuore con il mio prossimo cliente. Immediatamente dopo
avere ascoltato la meditazione (quando mi sento ripulita da ogni idea preconcetta e lascio andare
ogni aspettativa) torno al sito web del cliente e dedico dieci minuti circa a farmi unidea di chi ,
cosa sta cercando di fare e se c qualcosa di non armonico. Le idee tendono a fluire facilmente
quando io sono in uno stato di apertura e di neutralit. Poi prendo un pezzo di carta e scrivo sulla
stessa riga, con qualche centimetro di spazio in mezzo, il mio nome e quello del potenziale cliente.
Per esempio: Georgina Sweeney Joe Vitale.
Nei giorni seguenti, uso la gomma da cancellare di una matita per rimuovere ogni blocco tra i
nostri nomi (tra di noi), o guardo semplicemente lo spazio che si pulisce nella mia mente mentre

ripeto la frase dellHooponopono. Proprio prima dei nostri incontri, chiudo gli occhi, dico il loro
nome mentalmente e ripeto di nuovo le frasi dellHooponopono. Poi fluttuo verso il mio S
superiore e immagino che sto iniziando la conversazione di lavoro con il S superiore del cliente.
Durante lincontro seguo un processo di vendita basato sul cuore per evitare di mettere pressione.
Poi, quando le cose sono mature, appena prima di inviare la mia proposta con une-mail, ripulisco
ancora e dico il nome del cliente seguito dalle frasi dellHooponopono. Quando ho lasciato andare
ogni aspettativa o volont di lavorare insieme e sento un senso di pace, allora schiaccio il tasto
INVIO trattenendo lintenzione di lavorare insieme soltanto se nel nostro interesse pi alto e
migliore.
Da quando seguo questo metodo e ascolto la mia meditazione guidata ispirata dallHooponopono,
la mia relazione con i potenziali clienti cambiata completamente. Non ho pi paura dei fallimenti,
non provo ansia e, soprattutto, ora ho un tasso di successi molto alto. Fino a oggi, non ho mai
condiviso questo metodo con nessuno ma spero che, facendolo ora, possa essere di beneficio per
molti altri individui centrati sul cuore e che possa permettere loro di far crescere il loro business con
facilit, nello stile dellHooponopono.
Con amore, abbondanza e gratitudine per tutto quello che fai e che sei.
GEORGINA SWEENEY

Affari e carriera
Caro Joe,
le tue tecniche di Hooponopono, il cd e il libro di Zero Limits mi hanno liberata, letteralmente e
figurativamente! Sono fiera di possedere molti altri dei tuoi fantastici prodotti, compresi il libro
Spiritual Marketing e il programma Hipnotic Writing Wizard. Grazie per aver suggerito il
rivoluzionario metodo EFT, Emotional Freedom Tecnique (tecnica di liberazione emotiva), uno dei
tanti metodi efficaci di purificazione. Questa frase nelle-mail in cui chiedevi delle testimonianze
La gente si blocca e ha bisogno di essere liberata mi ha indotta a condividere la mia Ispirazione
Divina e la rifinitura dellHooponopono.
Dopo otto mesi di studio, io, praticante di EFT da sei anni, ho passato lesame del fondatore del
metodo nel 2009 e ho ottenuto la certificazione ufficiale EFT. Due mesi pi tardi, il maestro ha
annunciato che sarebbe andato in pensione e che avrebbe chiuso il suo sito web, da cui proviene il
novanta per cento dei miei clienti! Devastata e impaurita, ho praticato molto Hooponopono ogni
giorno per ripulire, ripulire, ripulire, proprio come raccomanda il dottor Hew Len. Ho chiesto a Dio
cosa fare: stare con lEFT o creare qualcosa di meglio?
Come risultato della purificazione, nel gennaio del 2010 ho creato una tecnica chiamata FREED:
Fast Release of Emotional Energy Drains (Rilascio rapido di scarichi di energia emozionale). Invece
di usare la complessa sequenza di colpetti di EFT, FREED usa una mano per purificare un meridiano
di energia chiamato il Vaso Governatore (GVM). Ripulendo il GVM umano o animale mentre ci si
concentra su paure specifiche ed emozioni dolorose che bloccano i chakra, si rilascia la carica
emotiva in pochi istanti. FREED purifica anche intere generazioni di strutture di DNA con tendenze
indesiderabili, paure di vite passate che provocano comportamenti sbagliati nella vita corrente e
barriere emotive che ci fanno rabbrividire. FREED recupera frammenti dellanima, inverte malefici
che abbiamo messo nei nostri guadagni, nei nostri lavori e nelle nostre vite. Purificare il GVM
mentre si recita lHooponopono un modo veloce, facile e potente per ripulire, ripulire, ripulire. E

chi non ama un cambiamento veloce, facile e potente? Quando la gente si lamenta del fatto che non
posso fare niente per questo o questaltro disastro, suggerisco di usare FREED e lHooponopono e
ripulire, ripulire, ripulire il proprio sistema energetico e quello dei propri cari.
Sono molto felice del tuo Hooponopono avanzato e dello sviluppo di Zero Limits, Joe! Mahalo!
Ao Akua! Ti auguro continui successi!
COLLEEN FLANAGAN
EFT CERT-1, FONDATORE DI FREED
E GRANDE FAN DI JOE VITALE!
PHOENIX, ARIZONA

P.S. Piccolo miracolo: una mattina, mentre facevo jogging, mi imbattei in un tipo molto arrabbiato,
sui ventanni, che stava strillando e maledicendo qualcuno al telefono. Sembrava che un addetto al
recupero crediti lo minacciasse di sequestrargli lauto sportiva. Il tipo protest e disse che aveva
appena iniziato un nuovo lavoro e che avrebbe potuto pagare nel giro di due settimane. Aveva
bisogno dellauto per andare a lavorare. Sapevo di avere assistito a questo scambio per sanare
quella situazione. Dopo tre ripetizioni di Hooponopono in me stessa, il giovane si calm e smise di
gridare e di imprecare. Alla quarta ripetizione, lui e laddetto al recupero crediti stavano negoziando
in modi civili. Continuai a camminare con un grande sorriso, luminoso come il sole dellArizona.

Affari e finanza
Ciao, sono Sergio Lizarraga, dal Messico. Acquistai Zero Limits nella versione audiolibro e lo
ascoltai nel mio iPod circa tre anni fa. Fu interessante e sorprendente vedere che semplicemente
ripetendo quattro frasi dirette al Divino i problemi della nostra vita possono essere risolti ricevendo
lispirazione e purificando i ricordi che, ripetendosi, creano la nostra realt. Mi vengono in mente
molte situazioni in cui sono stato testimone dei risultati dellHooponopono. Eccone un paio.
Parte del mio lavoro incontrare i dirigenti di aziende manifatturiere. Quella volta stavo per
vedere un dirigente che tutti consideravano molto difficile da gestire. Aveva la reputazione di uno
che esce dalla sala quando non interessato alla persona o allaffare che sta trattando in quel
momento.
Iniziai a ripetere le frasi e a chiedere a Dio di ripulirmi da qualsiasi ricordo io avessi e che
potesse generare quel tipo di situazione. Quando inizi la riunione, ero rilassato e fiducioso. Il tipo
arriv, iniziammo a parlare e a esaminare le informazioni. Il tempo pass cos in fretta che arriv
subito lora di pranzo! Quella persona, sorprendentemente, mi invit a pranzo, poi tornammo insieme
alla sala riunioni per concludere i nostri accordi. Inutile dire che da allora abbiamo mantenuto
uneccellente relazione personale e di lavoro. Molte persone che hanno assistito a tutto ci mi hanno
chiesto cosa avessi fatto. Ho detto che quando lho incontrato ero ripulito ripulito con
lHooponopono!
In unaltra occasione, ero in difficolt con il pagamento del mutuo della mia casa. Ero in ritardo di
parecchi mesi e il saldo e gli interessi stavano aumentando. Un giorno lessi che si possono ripulire i
ricordi che si ripetono in una data situazione che riguarda atti e contratti usando la gomma per
cancellare di una matita, con cui si deve picchiettare il documento dicendo le quattro frasi. Iniziai a
farlo e un giorno ricevetti una telefonata dalla banca. Era una chiamata diversa dalle solite, in cui mi
chiedevano di andare l per una proposta che dovevano farmi.

Andai a questo incontro ripetendo le quattro frasi mentalmente e quando ricevetti la loro proposta
rimasi molto sorpreso! La banca si offriva di assorbire il mio debito passato, mi offriva una
riduzione degli interessi e la possibilit di rateizzazioni mensili per un periodo ragionevole. Nota che
non avevo mai chiesto una cosa del genere! Si pu dire che sia un miracolo? Certo che lo !
Queste due storie sono solo piccoli esempi di come accadano le cose nella mia vita usando
lHooponopono. Mia moglie, mia figlia e mio figlio lhanno usato a scuola, in chiesa, con gli amici e
in ogni situazione quotidiana con risultati eccellenti.
Infine voglio dire che ho presentato lHooponopono in conferenze via web con la mia socia Gisel
Sotelo (il nostro sito www.libemo.com) per il pubblico ispanico. Lo abbiamo condiviso basandoci
su Zero Limits e abbiamo fatto delle preghiere online per i terremoti a Haiti e in Cile.
Joe, grazie per aver reso disponibile lHooponopono alla gente di tutto il mondo con il tuo libro
e il tuo lavoro. Cordiali saluti
SERGIO LIZARRAGA

Famiglia
Il mio miracolo Hooponopono: luomo da cui ho divorziato dopo venticinque anni di matrimonio e
quattro figli molto gentile e amorevole. Anchio sono gentile e amorevole. Eravamo una coppia
perfetta e poich ci rispettavamo a vicenda nessuno poteva immaginare cosa stava per succedere, e in
effetti nemmeno io o lui. Ero infelice. Venni presa da una serie di problemi. Iniziai il divorzio.
Di conseguenza, la famiglia e gli amici che mi conoscevano da sempre come una buona amica, una
buona moglie e una buona madre mi rifiutarono. Due dei suoi numerosi fratelli rimasero in rapporti
amichevoli con me ma gli altri diventarono molto ostili. Capivo la lealt della sua famiglia verso di
lui ma mi faceva male, perch erano persone che avevo amato, di cui mi ero presa cura, ed erano
state la mia famiglia per lungo tempo.
Passarono gli anni e alcuni di loro vissero difficolt e malattie. Nella mia meditazione, ogni
giorno, ripulivo tutta la famiglia e me stessa e praticavo lHooponopono per il beneficio di ognuno
di loro.
Molti mesi dopo avere iniziato questa pratica, il mio ex suocero mor. Andai alle esequie con
qualche apprensione per le reazioni della famiglia, ma sapevo che esserci era la cosa giusta da fare.
Non potevo immaginare che avrei avuto lopportunit di sperimentare la maggior guarigione di tutta
la mia vita. Ogni membro di quella famiglia fratelli, zii, amici mi parl personalmente, o per mia
o per sua iniziativa. Mi permisero di esprimere il mio amore e le mie condoglianze e uno di loro si
scus con me per il trattamento ostile che mi aveva riservato in passato.
Queste conversazioni iniziarono a ricucire le mie relazioni con i membri della famiglia che mi
avevano detto che non avrebbero mai pi parlato con me. Nemmeno nei miei sogni pi grandi avrei
potuto immaginare che questa riconciliazione potesse avvenire. So che queste guarigioni sono il
risultato del mio lavoro con lHooponopono. Non c altra spiegazione. Ho ripulito con lintenzione
di chiedere perdono e dare amore e gratitudine a tutti loro. Facendo questo ho ricevuto la stessa cosa.
NANCY PALESE

Soldi

Da quando ho imparato lHooponopono, circa due anni fa, lho usato giornalmente e ho visto che i
problemi sembrano semplicemente sciogliersi. Ho condiviso le mie scoperte con amici e clienti,
essendo io un personal trainer e life-coach. Il mio obiettivo nella vita aiutare le persone fisicamente
e spiritualmente.
Una delle mie clienti a cui ho insegnato lHooponopono ha detto di averlo usato per circa tre
mesi per un problema specifico. Tre mesi prima, il commercialista aveva detto a lei e a suo marito
che dovevano una grossa somma di denaro per le imposte. Era stato un colpo sconvolgente per loro e
vennero colti completamente impreparati. La cosa li avrebbe davvero massacrati e avrebbero dovuto
usare tutti i loro risparmi. Lo stile di vita molto confortevole a cui erano abituati stava arrivando alla
fine. Erano entrambi molto stressati, non riuscivano a dormire e a pensare lucidamente. Il
commercialista cerc in tutti i modi una soluzione per questa povera coppia ma non ci riusc.
La donna inizi a mettere in pratica ci che le avevo insegnato sullHooponopono. Ripeteva
giorno e notte mi dispiace, ti prego perdonami, grazie, ti amo. Lo fece senza interruzioni per tre
mesi. Il giorno prima di andare dal commercialista con gli assegni, lei decise con suo marito di
chiamarlo per vedere se, per qualche miracolo, avesse trovato un modo per evitare di pagare quella
somma. Il commercialista si scus molto e disse che non era riuscito a escogitare nulla.
Quella sera, andarono a letto pensando che quello sarebbe stato lultimo giorno in cui avrebbero
potuto vivere nel lusso. Tuttavia, la mia cliente era infaticabile e continu a praticare la sua tecnica
di purificazione. Il giorno seguente, quando si presentarono allufficio del commercialista pronti a
consegnare tutto ci per cui avevano lavorato cos duramente e a lungo, vennero accolti con un
sorriso che andava da un orecchio allaltro. Il commercialista disse soltanto: UN MIRACOLO!.
Ovviamente non avevano la minima idea di cosa stesse dicendo. Raccont che, per qualche miracolo
accaduto la notte precedente, aveva trovato quella scappatoia che tanto aveva cercato. Come per
magia, la soluzione era apparsa davanti ai suoi occhi! Dopo un esame attento e minuzioso, il
commercialista disse loro che per quellanno non dovevano nessuna somma di denaro per le tasse.
Beh, devi sapere che negli ultimi tre mesi il commercialista aveva cercato di preparare la mia
cliente e suo marito al fatto che avrebbero dovuto pagare molto denaro. Sto parlando di cifre a sei
zeri e il giorno in cui dovevano consegnare quel denaro guadagnato con fatica, il commercialista
trov la soluzione e finirono per non pagare NULLA NULLA! Ora, se questo non un miracolo,
non so cosa sia.
Non molto tempo fa ho rivisto la mia cliente che mi ha detto: Ernie, hai cambiato la mia vita,
voglio solo che tu lo sappia. Ti dico: sapere che ho fatto la differenza nella vita di qualcuno stata
la sensazione pi bella del mondo. Grazie Joe Vitale e dottor Hew Len per avere condiviso con il
mondo intero lHooponopono. Ho letto molti dei tuoi libri, Joe, e voglio ringraziarti perch nella
mia vita la differenza lhai fatta tu.
Con gratitudine,
ERNIE DE MINICO

Dare agli altri


Ciao Joe,
io e mio marito, Tim Seldin, eravamo con te alle Hawaii (per Zero Limits 2 nel 2007) e da allora
sono successe un sacco di cose. Quasi due anni fa, lessi un articolo sui donatori viventi di reni, gente
che dona un rene a una persona cara o a uno sconosciuto. Poich sono terrorizzata da ogni

procedimento medico, mi sono sorpresa di me stessa quando mi sono registrata online a una struttura
di donazioni.
Ricevetti una telefonata da un uomo di New York. Stava morendo per una malattia dei reni. La sua
vita era molto dolorosa ed era in dialisi. Non poteva pi lavorare. Tutti i suoi familiari avevano
cercato di donargli un rene, ma per un motivo o per laltro non avevano le caratteristiche per farlo. Il
test per diventare un donatore in vita molto severo e le possibilit di affinit con uno sconosciuto
sono scarse. Ci furono mesi di analisi continue e superai un esame medico dopo laltro. Lultimo
passaggio riguardava il mio viaggio dalla Florida a New York per la serie di esami finali
allospedale del trapianto.
Appena prima della mia partenza per New York, la mia pi cara amica e socia in affari fece
alcune cose incredibilmente sbagliate che distrussero completamente unazienda che avevamo fatto
crescere con tanta cura. Mi lasci in seri problemi finanziari e legali e si dette alla fuga. Sono passati
nove mesi da quando sparita e ogni giorno la raffiguro nella mia mente e recito le parole
dellHooponopono. Credo di non avere pi nessuna rabbia e penso che lHooponopono mi abbia
salvato dal rancore e dalla tristezza. Forse gi questo un miracolo.
Nel frattempo dovevo decidere se seguire o abbandonare la donazione del rene e concentrarmi
sulla mia situazione. In sostanza, avevo una via di fuga. Il mantra dellHooponopono stava
continuando nella mia testa come un loop senza fine. Mi calm e mi aiut a rimanere concentrata.
Quando riuscivo a calmare il brusio nella mia mente potevo sentire una voce interiore che diceva:
Vai avanti lo stesso. Risult che ero adatta al trapianto. Sapevo che da qualche parte cera
qualcuno che stava aspettando un mio passo avanti sin dal momento in cui mi ero registrata online.
Non sono religiosa e fu una sensazione inaspettata percepire il Divino che agiva attraverso di me. Mi
sentii connessa, non riesco a spiegarlo in altro modo.
Loperazione venne fatta in gennaio. Dur per me quattro ore e di pi ancora per il paziente.
Lultimo ricordo prima che lanestesia facesse effetto sono le parole dellHooponopono che
attraversano la mia mente. Il paziente, che non pi uno sconosciuto, ebbe benefici immediati. Pochi
minuti dopo il trapianto, il suo incarnato miglior e il gonfiore alle mani e ai piedi si ridusse. Non
pi in dialisi, tornato al lavoro e questestate far una vacanza a piedi in Francia. Lestate scorsa
era vicino alla morte, senza possibilit di miglioramenti in vista. Io, dopo circa due mesi di
convalescenza, tornai alla mia vita normale. Di fatto, ora non penso proprio pi alloperazione.
Poche settimane dopo avere lasciato lospedale, era il mio compleanno. La famiglia del paziente
mi invi una collana con due cuoricini doro. Regalare un cuoricino doro a un bambino nato in
famiglia unusanza del loro paese dorigine. Pensarono che era giusto che io ne ricevessi due per
commemorare lunione delle nostre famiglie, non per nascita ma per scelta. Sento che
lHooponopono mi ha aiutato ad andare avanti durante i tempi duri e ha aperto la strada al miracolo
che stava per arrivare.
JOYCE SELDIN

Salute
Nel 2008 contrassi lartrite reumatoide che mi costrinse a letto per almeno dieci settimane e mi
lasci indebolita per molti mesi. Il mio unico esercizio fisico era arrancare dal letto al computer
dove cercavo febbrilmente qualche cura alternativa per una malattia che mi era stato detto essere
incurabile. Stranamente, nelle mie ricerche continuava ad apparire lHooponopono e questo alla fine

mi spinse a ordinare Zero Limits, che mi arriv mentre ero ancora molto malata e stavo perdendo la
speranza di poter essere mai curata.
La mia prima reazione quando vidi la copertina fu che era soltanto un folle gioco di prestigio
hawaiano e lo lasciai sulla mensola. Pi tardi, sempre nel 2008, stavo passando il periodo peggiore
per una giuntura compromessa del ginocchio destro che mi faceva molto male quando camminavo. In
quel momento, pochi giorni prima di prendermi una pausa in montagna con il mio compagno, presi
Zero Limits dallo scaffale e iniziai a leggerlo. Stavolta rimasi a bocca aperta, non riuscivo a metterlo
gi. Iniziai a ripetere le frasi ininterrottamente e la cosa mi procur un incredibile stato di leggerezza.
Per molti giorni, il viso di ogni persona che avevo incontrato nella mia vita pass attraverso la mia
coscienza e per la prima volta sentii di avere veramente capito la trama invisibile che ci connette tutti
uno con laltro. Nella baita di montagna lessi dei pezzi del libro al mio compagno, che si dimostr
subito disponibile a usare le frasi. Gli parlai di come la pratica dellHooponopono del dottor Hew
Len avesse curato i criminali malati di mente allospedale pubblico delle Hawaii. Quel fatto ci
lasci entrambi stupefatti per la potenza di questo metodo.
Il giorno seguente andammo ad ammirare il panorama sulle montagne da un punto particolare. Il
mio ginocchio era ancora bloccato e non avevo nessuna intenzione di camminare ma stranamente mi
ritrovai a seguire il mio compagno che scendeva per quelli che saranno stati circa trecentocinquanta
passi. Mentre continuavo a scendere, alternavo il pensiero che dovevo fermarmi subito perch
altrimenti avrei dovuto farmi portare via con un aereo di soccorso, al pensiero di mi dispiace, ti
prego perdonami, ti amo, grazie. Alla fine, al fondo del percorso, ci aspettava la vista panoramica
pi bella: una cascata mozzafiato scendeva come un velo nuziale su un dirupo a strapiombo,
circondato da antiche rocce arenarie dorate e ricche di vegetazione. Ma, in ogni caso, ero a met
strada sotto una rupe e lunico modo per tornare indietro era SALIRE per trecentocinquanta passi con
un ginocchio che fino a quel momento mi aveva impedito la mobilit in salita.
Iniziai con cautela lascesa di ritorno, rimproverandomi per essere stata cos stupida e
aspettandomi unagonia atroce soltanto per scoprire che ogni passo che facevo verso lalto era privo
di sforzo e dolore. Questo s che era un miracolo! Lo stesso ginocchio che nei mesi precedenti era
stato drenato quattro volte per il gonfiore che lo aveva portato alle dimensioni di una noce di cocco,
a cui era stato iniettato invano, per molte volte, del cortisone (e che si era sgretolato, mi aveva fatto
male da impazzire anche solo camminando normalmente e si rifiutava di farmi fare qualsiasi salita),
quello stesso ginocchio mi stava portando facilmente indietro alla cima, lontana trecentocinquanta
passi.
Da quel giorno in avanti il mio ginocchio completamente guarito e ho accolto lHooponopono
come parte della mia quotidianit. Credo che le quattro frasi abbiano delle vibrazioni curative
universali che permeano la coscienza che anima tutti noi. Pronunciate in qualsiasi lingua, hanno la
stessa risonanza di resa, perdono, gratitudine e amore che invita misteriosamente la divinit a far
risplendere la sua grazia sulla nostra vita e su quella di chi ci vicino. Grazie Joe e dottor Hew Len
per questo enorme regalo. Vi amo.
CHRISTINE SCANTLEBURY
SIDNEY, AUSTRALIA

Salute
Grazie mi dispiace ti prego perdonami ti amo.

Caro Joe,
che anno il 2009! Ho letto molti dei tuoi libri e mi piace caricarmeli sulliPod per poterli
riascoltare continuamente. Ho acquistato Zero Limits proprio al momento giusto. Coincidenza? No,
non credo.
A marzo mi era stato diagnosticato un cancro di quindici centimetri allesofago. Ero cos
sconvolta che non puoi neanche immaginarlo. Pensavo che non avrebbe mai potuto capitare a me. Ma
cos era successo ed era grave. Se non lo sai, il tasso di sopravvivenza al cancro allesofago
molto ridotto. Navigavo su internet per avere maggiori informazioni ma diventavo sempre pi
depressa e impaurita. Chiusi il computer e mentre i medici mi visitavano accesi liPod per ascoltare
Zero Limits. Ripulii le mie visite mediche con chirurghi e dottori, le mie chemioterapie e radiazioni,
e appuntamento dopo appuntamento ascoltavo te e il dottor Hew Len. Ripulivo e ripulivo e
ripulivo. una cosa sorprendente, ma come se io avessi un codice segreto per accedere
direttamente al DIVINO. Miracolo? Mi operarono, mi estrassero lesofago ma non trovarono nessun
tumore. Se ne era andato. I dottori erano allibiti. Non cera pi. Dopo quattro mesi mi fecero un
nuovo esame e dissero che ero priva di tumori ma due giorni dopo scoprirono un altro bozzo un
cancro al seno che per qualche ragione non era stato individuato. Di nuovo, ripulii e continuai a
ripulire. Anche quello, dopo tre mesi, se ne era andato.
Ripulire mi ha permesso di accettare la realt e di essere umile. Mi sento amata come mai prima e
sono molto riconoscente. Ripulire con il Divino mi ha salvato la vita. Sono curiosa di vedere cosa
c ancora in serbo per me. Non vedo lora che esca il tuo prossimo libro per andare ancora pi in
l ma parliamoci chiaro, Joe stiamo parlando di veri miracoli qui! Grazie per quello che sei e
per quello che porti alluniverso! Grazie mi dispiace ti prego perdonami ti amo.
MRS. GERRY DAVIDSON

Salute
Poco tempo dopo aver letto Zero Limits ebbi dei terribili mal di testa per un problema di allergia
alle cavit nasali che avevo da circa un anno. Feci alcune radiografie in diverse zone della testa e
risult che i miei seni paranasali erano otturati da qualcosa. Sentivo quotidianamente un dolore e una
forte pressione. Il dottore mi prescrisse tre medicine e un antidolorifico. I sintomi scomparvero per
due o tre settimane per poi riapparire con la stessa forza.
Un giorno sognai che stavo osservando le mie radiografie e che allo stesso tempo avevo una
gomma per cancellare con cui eliminavo limmagine dei seni. Di solito presto attenzione ai miei
sogni poich sono abituata ad analizzarli. Questo sogno mi sembrava strano ma non feci nulla perch
in quel momento non avevo colto il messaggio. Continuai a prendere le mie medicine ma il problema
non si risolveva.
Molti giorni dopo, aprii Zero Limits e ricordai quella tecnica dellHooponopono in cui si usa una
matita per cancellare ci che hai bisogno di cancellare e, bingo!, tutto divent chiaro. Per una
settimana, ogni sera prendevo le mie radiografie e con una grande gomma quadrata le cancellavo.
Intanto dicevo ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami, grazie. Lo facevo per circa cinque, dieci
minuti. Inoltre visualizzavo una luce bianca che entrava dal naso e mi ripuliva la testa. Al termine
della settimana, nessun dolore, nessuna infiammazione, nessun muco, niente! Circa un mese pi tardi
iniziai a manifestare i soliti sintomi, feci la stessa cosa e mi sentii molto meglio. Ebbi anche
lintuizione che stavo immagazzinando dei ricordi nei miei seni nasali e che quindi dovevo ripulirli e

lasciare andare. Grazie dottor Hew Len per averci insegnato questa tecnica meravigliosa!
GISEL SOTELO

Salute
S, CON IL METODO HOOPONOPONO MI CAPITATO UN MIRACOLO. La prima volta che
venni a sapere dellHooponopono, nel 2007, non ci credetti, ma fortunatamente decisi di restare
mentalmente aperta. Cinque mesi pi tardi, quando per corrispondenza ricevetti altre informazioni a
riguardo, credetti seriamente che per me sarebbe stato possibile sperimentare lHooponopono.
Qualche giorno dopo, mentre stavo mangiando da sola al ristorante di un hotel in unaltra citt
dove ero andata per lavoro, mia sorella mi chiam per dirmi che Aquiles, un nostro amico di
sessantacinque anni, era in fin di vita. Era stato in coma per una settimana in un ospedale di Citt del
Messico e i medici avevano detto che era talmente grave che difficilmente si sarebbe salvato. Il suo
corpo non reagiva positivamente alla terapia medica e pensavano che avrebbe potuto morire nel giro
di tre giorni.
Quando la telefonata termin, ricordai lHooponopono e decisi di usare la tecnica. Andai dentro
di me e chiesi alla Divinit di dirmi cosa cera in ME (responsabile al cento per cento) che aveva
creato quella terribile malattia in Aquiles. Meditai per alcuni secondi in profondo silenzio e la
Divinit rispose: Una volta, circa ventanni fa, pensasti che ad Aquiles sarebbe piaciuto ammalarsi
perch parlava sempre di medicine, dottori e ospedali.
Quando ricevetti la risposta, confessai a me stessa che questo era davvero il pensiero che quella
volta avevo avuto su di lui! Iniziai a chiedere alla Divinit perdono e dissi: Mi dispiace! Ti prego
perdonami!. Sentii una voce che mi diceva: Va bene! stato cancellato! Adesso assolutamente
dimenticato!. Con tutto il cuore dissi: GRAZIE! TI AMO!.
Da quel momento, ogni volta che pensavo ad Aquiles ripetevo a me stessa con la stessa emozione:
Mi dispiace! Ti prego perdonami! Grazie! Ti amo!. La sensazione che lenergia della malattia era
attorno a lui era sparita, sostituita da quella che fosse perfettamente sano.
DUE GIORNI DOPO mia sorella mi chiam di nuovo e mi disse che Aquiles si era
sorprendentemente svegliato dal coma e che per i medici i segnali di vita stavano migliorando, quindi
continuai a ripetere le stesse frasi in continuazione fino a quando venni a sapere che era stato
dimesso dallospedale sano e salvo e completamente guarito!
La cosa pi sorprendente e affascinante accadde quando Aquiles mi chiam da casa sua un mese
dopo per ringraziarmi per la mia presenza allospedale. Disse di avermi vista nel momento in cui si
era risvegliato dal coma. Non ero mai andata a trovarlo fisicamente allospedale, perch vivo a
Guadalajara e Citt del Messico non dietro langolo. Credo davvero nellHooponopono. IO SO
CHE UNA TECNICA MERAVIGLIOSA! Lho provata anche in molti altri casi.
MARIA ELENA CONTRERAS P.

Salute
Caro Joe,
lascia che mi presenti. Mi chiamo Nata Touganova. Sono unistruttrice di crescita interiore e lifecoach russa. Sono anche la traduttrice dallinglese al russo di The Easiest Way e The Easiest Way to

Understanding Hooponopono di Mabel Katz. Tra le mie innumerevoli esperienze di miracoli con
lHooponopono, ho scelto di condividere con te quella pi recente.
Una sera, nel maggio del 2009, ricevetti una telefonata inaspettata da una delle mie studentesse.
Sembrava preoccupata e agitata. Il suo nipotino di dieci anni si stava divertendo saltando e correndo
in giardino quando allimprovviso una grande porta di ferro che era appoggiata al muro della casa gli
cadde addosso schiacciandogli la testa. Venne portato in ospedale in coma.
La mia studentessa, la zia del bambino, mi chiam per chiedere aiuto. Tutto ci che le dissi fu:
Continua a dire senza fermarti le quattro frasi: ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami, grazie!.
Anchio dissi le quattro frasi per tutta la sera, fino a quando mi addormentai.
Il pomeriggio successivo mi chiam di nuovo dicendo che era accaduto un miracolo. Il bambino
era uscito dal coma, aveva chiesto qualcosa da mangiare e stava perfettamente bene. Non era pi in
pericolo e non cerano state conseguenze negative a causa del coma. Lunica cosa era una mandibola
fratturata. I medici erano allibiti e non riuscivano a spiegarsi come fosse potuto accadere che il
cervello non avesse subito conseguenze. La mia studentessa lo defin un miracolo. Io lo chiamo
Hooponopono in atto. Molto amore! Grazie!
NATALIA TOUGANOVA

Casa e propriet
Stavo attraversando un periodo veramente sfortunato e non cera alcuna traccia di vibrazioni
positive e di buoni pensieri fino a quando acquistai il corso The Missing Secret e scoprii il libro
Zero Limits di Joe Vitale. Allincirca nello stesso momento, il nostro padrone di casa ci aveva
chiamato per dirci che sarebbe venuta una persona a vedere il posto dove vivevamo perch era
interessato a comprarlo e che avremmo dovuto prepararci a traslocare. Come puoi immaginare, la
quantit di stress e di preoccupazioni che ci piomb addosso fu davvero grande.
Quando arriv il pacco con le cose che avevo acquistato, lo aprii come un bambino che scarta per
la prima volta una barretta di cioccolato, perch sapevo che l dentro cera qualcosa di delizioso che
avrebbe migliorato la mia vita. Quel giorno imparai che ero stata io il mio peggior nemico. Tutte le
preoccupazioni che avevo avuto avevano creato altre cose di cui preoccuparsi. La mia negativit sul
trasloco mi aveva impedito di raggiungere i miei obiettivi reali, che erano quelli di scrivere romanzi
e di farli pubblicare. Speravo di usare quel mini-corso come uno strumento per accrescere la mia
coscienza superiore e poter rimuovere gli ostacoli allabbondanza!
Pochi giorni dopo avere provato il metodo di purificazione e pulizia dellHooponopono, sentii un
cambiamento radicale in me. Nel giro di una settimana ero in grado di sentire quando avevo bisogno
di ripulire e purificare e quando la mia energia sarebbe diventata adesiva. Ogni mattina e ogni
sera, prima di andare a dormire, ripulivo e purificavo la foto del mio padrone di casa. Ci rimosse
ogni scetticismo e ogni dubbio dal mio vocabolario sul tema della nostra permanenza in quella casa.
Un paio di settimane pi tardi, ricevemmo unaltra chiamata dal proprietario che diceva che il
tipo che doveva venire a vedere la casa non era pi interessato allacquisto e che, se volevamo,
potevamo comprarla noi! La nostra famiglia fece i salti di gioia perch quella era la nostra casa e non
volevamo andare via. Era molto importante per noi. Le parole mi dispiace, ti prego perdonami, ti
amo, grazie erano arrivate da me proprio al momento giusto. Ci hanno aiutato a tenerci la nostra
casa! Mentre stavo dormendo feci un sogno che proveniva dal Divino e diceva che dovevo scrivere
un libro di poesie e questo il mio nuovo progetto. Anche i numeri della lotteria hanno iniziato a

fluire verso di me. Da oggi, ogni volta che ho unidea dal Divino, agisco in base a essa!
EVA WRIGHT

Casa e propriet
Ho scoperto lHooponopono durante una delle mie abituali prediche a me stesso: DEVO vivere
senza limiti! Dora in poi limiti zero. In quel momento stavo leggendo un libro sui numeri. Scoprii
che volevo essere come il numero zero. Partendo da zero, sentivo che avrei potuto essere ogni cosa!
Pi tardi il mio stato cambi. Ero triste e molto confuso, single e con una bambina da allevare da
solo, intelligente ma privo di focalizzazione. Ero sempre in cerca del mio s occulto e cercavo
quotidianamente di stabilire un contatto con LUI (o quella parte di me) tendendo verso le zone pi
oscure e mi comportavo in modo cupo.
Prima dellincontro con Zero Limits/Hooponopono, ebbi lopportunit di vivere gratis in una
azienda agricola che coltivava soia e aveva dei vigneti. Mia figlia e io dovevamo soltanto stare l,
essere. Potevo cos continuare la mia ricerca interiore e vivere dei prodotti della terra.
Durante una conversazione con un vecchio amico che un contabile stavamo parlando di soldi
(anzi, della mancanza di soldi) e gli dissi che gli avrei inviato Attractor Factor e The Missing
Key. Mentre cercavo quei libri nella mia libreria trovai il mio regalo: Zero Limits.
Con Attractor Factor, The Missing Key e Zero Limits avevo il mio terzetto al completo. Ero
molto coinvolto dalla lettura, che presi seriamente. Allimprovviso iniziai a prendere tutto alla
lettera. Scoprii che quella vecchia fattoria e io avevamo qualcosa in comune: entrambi avevamo
bisogno di dare attenzione ai particolari.
Ripulii e ascoltai il libro. Ripulii e usai le quattro frasi su me stesso e sulla casa. Completai la
pulizia della casa, la sistemai e la rimisi a posto. Nel seminterrato ricavai uno studio e un ufficio. Il
pianterreno era diventato un posto stupendo semplicemente per ESSERE.
Arriv il momento del controllo annuale dellimmobile da parte della proprietaria, che rimase
impressionata. Ogni angolo della casa era pulito come uno specchio. E anchio al mio interno ero
perfettamente pulito e purificato. Ero fantastico. Ero da solo ma senza problemi.
Passarono alcune settimane dallispezione. La proprietaria era ancora stupefatta dalla mia piena
assunzione di responsabilit su tutta la propriet malgrado ci vivessi gratis! E allora mi chiese di
traslocare! Cosa?! Mi propose di spostarmi in unaltra casa, pi nuova, con meno terra, ma pi
grande, pi lussuosa e in una zona prestigiosa tutto gratis! Quello che dovevo fare era ripulirla (ma
il mio segreto era quello di ripulire la casa insieme a me stesso) come avevo fatto con quella in cui
stavo vivendo.
E senti qui rifiutai! Mi rifiutai senza mezzi termini di spostarmi! La mia proprietaria era
incredula. La casa e io eravamo davvero belli, pensavo. Ma daltro canto la casa voleva anche che
me ne andassi. Frastornata, la signora aggiunse alla sua offerta di ripuliscila e rimanici gratis il
pagamento di tutto ci che avevo comprato con le carte di credito e il mio vitto (mangio solo cibo
biologico quindi un conto molto salato!).
Inutile dire che accettai lofferta, traslocai e sto ripulendo. Poich sto quasi finendo di ripulire
questa nuova casa, la signora ha gi iniziato a mostrarla a dei possibili acquirenti. Ora devo decidere
se acquistare questa casa, che era difficile da vendere, o spostarmi di nuovo in un altro rifugio sicuro
per conto mio.

EDWARD WELLS

Relazioni personali
Caro Joe,
sono un liutaio e ho costruito pi di ottanta chitarre, lavorando anche per Steve Earle, Tish
Hinojosa e Hank Williams Junior. Sono anche un conduttore e produttore di programmi radiofonici
(ogni settimana vengo ascoltato in pi di venti stazioni statali) e ho appena finito il mio primo libro,
intitolato The 20-20 Creativity Solution: Focus Your Natural Creativity for Success, Happiness,
and Peace of Mind (http://the2020book.com).
Il libro si basa su una pratica graduale, passo dopo passo, che sintetizza numerosi percorsi
spirituali e di auto-aiuto che ho sperimentato nel corso degli anni, non ultimo lHooponopono. Ho
preso ci che considero il meglio di molti metodi e li ho messi insieme in una cornice chiamata
LEsercizio 20-20 venti minuti la sera e venti minuti la mattina che facile da eseguire e che d
risultati incredibili. Questa pratica rimuove gli ostacoli allespressione creativa autentica con la
riflessione, la valutazione di s, la gratitudine, le scuse, il perdono, la pianificazione, il dono
dellamore, la visualizzazione, laffermazione, la scrittura libera, la meditazione e i mantra
(sembrano molte cose ma tutto molto semplice).
Prima di iniziare a scrivere il libro, otto mesi fa, ebbi unesperienza incredibile con
lHooponopono. Accadde appena dopo avere terminato di leggere Zero Limits. Stavo ripulendo e
mi stavo concentrando sul perdonare la mia ex moglie per tutte le situazioni sgradevoli che avevo
vissuto durante i tre penosi anni del divorzio. Facendo lHooponopono scoprii che la mia energia si
spostava dalla mia ex moglie verso il perdono di me stesso per la parte che avevo avuto nella
vicenda. Sorprendentemente, mi ritrovai a guardare a tutta la vicenda come a una bellissima danza di
dualismo (visualizzandola come il simbolo dello yin e dello yang) e alla fine arrivai allaccettazione
e alla capacit di stare al di sopra della lotta, su un livello spirituale di pienezza e pace.
Eliminando la mia parte nella danza, riuscii a sfrattare gentilmente la mia ex moglie
dallappartamento gratuito che da quasi otto anni occupava nella mia mente. Qualche mese pi tardi,
andai con la mia moglie attuale a trovare i miei figli in California per il Giorno dellIndipendenza.
Erano l con la mia ex che aveva pensato di tornare a casa sua a Las Vegas non appena noi fossimo
arrivati. Ci sarebbe stato il solito saluto teso e nervoso mentre noi arrivavamo e lei se ne andava.
Invece accadde che la sua auto si ruppe il giorno prima e, essendo un periodo festivo, dovette
rimanere in California fino alla riapertura dellofficina. La invitammo a stare con noi per la durata
della vacanza e lei accett. Passammo un po di tempo sulla spiaggia, parlammo con leggerezza,
facemmo un barbecue e finimmo persino nellidromassaggio insieme! Mia moglie e la mia ex
andarono damore e daccordo. Incredibile! Niente di tutto ci sarebbe accaduto senza Zero Limits e
il metodo di purificazione dellHooponopono. Grazie Joe!
JOHN DILLON
CONDUTTORE E CREATORE DI ART OF THE SONG: CREATIVITY RADIO

Spiritualit
Trovato il nesso mancante ci sono certi passi verso il successo, insegnati da molti, grazie ai quali

ho raggiunto senza sforzo certi obiettivi. Per altri, invece, ho avuto grosse difficolt malgrado i miei
sforzi. Sono stata fortunata quando nel 1986 ho conosciuto lHooponopono e linsegnamento di
Morrnah Simeona, che ha aggiornato questo metodo e lha reso accessibile a tutti. Era il nesso
mancante.
Quando ho usato scrupolosamente il metodo, ho trovato facile ci che prima era difficile. Lho
applicato a prove fisiche, allaspetto finanziario, alle relazioni. Oltre al metodo dellHooponopono,
Morrnah mi insegn a meditare e a chiedere la guida della Divinit. Dio mi disse cosa fare e non
fare, facendomi notare cosa davvero contava, mi disse su cosa lavorare e cosa ripulire e mi diede gli
strumenti adeguati per affrontare ogni sfida.
Per anni ho insegnato networking a New York notando una grande differenza quando applicavo
lHooponopono e quando non lo facevo. I corsi in cui eseguivo con cura il metodo di purificazione
erano decisamente diversi dagli altri. Riuscivo a trovare un parcheggio molto comodo e gratuito,
avevo un corso per adulti che si mostravano entusiasti e andavo a casa soddisfatta. Grazie a tutte le
purificazioni che avevo fatto, iniziarono ad accadere cose straordinarie. Iniziai a ricevere messaggi
da angeli, maestri ascesi e altre figure.
Una notte, Isaia, il profeta biblico, mi intim di purificare i cambiamenti della terra. Disse che non
mi avrebbero colpito ma che dovevo purificarli e che dovevo chiamare Kamaka, un ex istruttore di
Hooponopono. Lavorammo insieme ai cambiamenti della terra e scoprimmo che quella notte cera
stato un terremoto nella nostra zona. Pi tardi, Kamaka mi disse che gli effetti del terremoto
sarebbero stati peggiori se non avessi fatto ci che eravamo stati guidati a fare.
Il metodo purific cos tanto che in certi momenti ero in grado di vedere il cielo e di ricevere le
informazioni che riguardavano me e gli altri. Circa nello stesso periodo in cui imparai
lHooponopono scoprii anche di essere in grado di ricordare vite passate. La cosa straordinaria,
comunque, era avere di fronte a me le persone che ero stata in passato e che mi davano le
informazioni necessarie per il mio percorso, poich i loro ricordi mi influenzavano e lo fanno anche
oggi.
Indipendentemente da quale sia la preoccupazione o il problema, io applico lHooponopono. Non
inizio la mia giornata senza farlo per ripulire ogni persona, luogo e cosa che incontrer durante il
giorno. Ha creato pace ed equilibrio nella mia vita. La gente commenta di frequente la mia inconsueta
tranquillit. Ho uno strumento utile che pu essere usato per qualsiasi cosa. Non so chi, cosa e dove
sarei senza questo regalo dellHooponopono. Ho purificato con successo alcune cose con una sola
applicazione ma per altre sto ancora lavorando perch nuovi elementi continuano a sorgere. Mi sento
fortunata per il fatto che non importa quale sia il problema: io so che se far lHooponopono tutto
verr purificato e torner in equilibrio.
JOY S. PEDERSEN

Spiritualit
Hooponopono che cosa fantastica e che parola meravigliosa. Ha cambiato cos tanto le nostre vite
e quelle degli altri! Grazie, grazie! La mia collega e amica Sue ha comprato una casa molto vecchia
con 5 acri di terra. Quando arriv alla casa seppe subito che aveva bisogno di una grande
purificazione, ma ancora di pi lo necessitava la terra. Questa terra a Auckland, in Nuova Zelanda.
Poich i sincronismi hanno portato nelle nostre vite altre persone per dipingere la tela della vita,
sembra che, tornando indietro di secoli ai primi maori, nella sua terra e in quella circostante ci siano

state grandi battaglie con molti decessi. Purificare la terra dalle anime in pena e benedire il suolo
dove molti sono caduti rese quella terra e quelle circostanti pi leggere, in unarea che era stata
piagata da affari andati male, case infelici e unalta percentuale di adolescenti suicidi.
Ci sedemmo nel mezzo della sua propriet iniziando a purificare. Sapevo che avevamo bisogno di
connetterci con uno spirito in pena molto potente e che impediva al flusso dello Spirito di tornare a
casa. Nel mio modo di operare, lo Spirito viene a me il tempo necessario per comunicare e poi se ne
va nella luce. Cercando di attivare questa connessione, Sue e io ci ritrovammo a fare
lHooponopono e riconoscemmo, senza riflettere, la nostra parte nel dolore che per anni molte
persone avevano attraversato. Lo facemmo sopra alle loro ossa e per i loro e i nostri avi e
chiedemmo perdono per tutti noi.
In quel momento, quellenergia si sprigion a piena forza e ci arriv una comunicazione molto
speciale, fu un momento molto emozionante. Mentre continuavo a cercare di lasciare andare e Sue
tornava a fare lHooponopono e a benedire, quellanima si spost verso la luce. In quel momento,
seduta sotto la pioggia, con il vento che soffiava tra gli alberi, venni spinta allindietro e caddi come
se stessi precipitando nel vuoto, molti spiriti sfrecciavano verso di me e si scioglievano nella luce.
Grazie, grazie!
Laltro momento ugualmente emozionante fu allinterno della casa, quando mi collegai con quella
che scoprii essere lanima di una vecchia donna maori con un moko (tatuaggio) sul mento. Ancora:
molto amore, riconoscimento, perdono e responsabilit vennero dati per la sua vita e tutto ci che
comporta. Mentre iniziavo a lasciarla andare, cominciai a piangere molto ritmicamente (una specie di
sussurro o gemito lamentoso) come fanno le donne maori per manifestare il dolore del lutto. Divent
un crescendo e poi, quando se ne and, il lamento si esaur lentamente. Non essendo mai stata capace
nemmeno di cantare intonata, fui molto grata per quel momento in cui ebbi una voce e per lonore di
poterla aiutare a tornare alla luce. Con forza vitale e rispetto, perdono e amore, torn a casa dai suoi
avi. Mi dispiace, ti prego perdonami, grazie, ti amo.
MAGGIE KAY

Chili di troppo
Ho usato lHooponopono con quel testone di mio figlio adolescente mentre dormiva, ripetendo le
parole sacre, e il mattino dopo lui si alz e mi abbracci, un abbraccio vero, per la prima volta da
molto tempo. E dopo non mi chiese nemmeno dei soldi :-). Questo mi rincuor sufficientemente da
provare a usarlo per la mia battaglia contro lobesit, che durava da una vita. Ripulivo lidea di
essere stanca di tutta quellenergia negativa che accompagnava la mia ossessione e preoccupazione
per ci che stavo mangiando.
Quel giorno sarei andata al corso professionale che stavo frequentando. Durante la presentazione,
sentii dietro di me qualcuno che si avvicinava e quando mi voltai vidi che un impiegato stava
preparando sul bancone un grande vassoio di tortine al cioccolato e bevande per lo spuntino
pomeridiano. Mi girai di nuovo verso la persona che stava tenendo il corso e mi accorsi che laula
era insolitamente tranquilla. Mi guardai attorno, insospettita dal silenzio, pensando che avrei trovato
tutti con gli occhi puntati su di me. Ma nessuno mi stava guardando e rimasi confusa dalla quiete.
Cominciai a rifletterci su e compresi che il silenzio non era nella stanza la gente si muoveva
nelle sedie e i sospiri, le matite tambureggianti e i colpi di tosse per schiarirsi la voce cerano
ancora; tutti i normali rumori di un corso erano l presenti. Allora capii che il silenzio era dentro di

me e che la sua sorgente mi colpiva tra gli occhi. Seppi subito con certezza che quel silenzio era
lassenza del mio abituale monologo interiore sul cibo. Normalmente, la visione di quelle torte
avrebbe invaso la mia mente con un chiacchiericcio infinito come sembrano buoni ma non puoi
mangiarli, se mangi uno di quelli diventerai ancora pi grassa, tutta la fatica che hai fatto ieri
sera sulla cyclette sar buttata via se mangi uno di quelli, guarda quella specie di strega l in fondo
cos magra ne manger quattro e non prender un etto no, no, scommetto che non ha mai
mangiato un dolce in vita sua, perch ha pi forza di volont del mio sedere. E il chiacchiericcio
sarebbe continuato allinfinito.
Compresi che non riuscivo a ricordare un altro momento in cui non avessi avuto qualche genere di
monologo interiore sul cibo. Quel giorno guardai quei dolcetti dietro di me. Non ne avevo voglia,
perch avevo mangiato molto a pranzo e nella mia mente cera soltanto silenzio. Ero davvero
sorpresa. Ora uso lHooponopono regolarmente. Ho creato un salvaschermo che mi ricorda di
usarlo. Ho scritto le frasi a lettere multicolori e le ho appese alle pareti della casa. Non che sono
perfetta grazie allHooponopono, ma ho fatto molti miglioramenti. E ogni giorno della settimana il
miglioramento batte la perfezione perch esiste.
TAMMY BLANKENSHIP

Risorse
Attracting for Others e-book: www.attractingforothers.com
Attract Miracles Group: www.attractmiracles.com
Attract Money Now e-book: www.attractmoneynow.com
At Zero libro: www.atzerobook.com
At Zero musica: www.atzeromusic.com
Aligning to Zero music: www.aligningtozero.info
The Awakening Course: www.awakeningdownload.com
Beyond Manifestation: www.beyondmanifestation.com
Ceeport, adesivi purificanti: http://ihhl-ceeport.com/
Chunyi Lin: www.springforestqigong.com/
Dr. Hew Len: www.businessbyyou.com/
Dr. Joe Vitale: www.mrfire.com
Dr. Joe Vitale su Facebook: https://www.facebook.com/drjoevitale
Espresso for the Soul music: http://guitarmonks.com/memp3/
Got a Problem? (canzone Hooponopono): www.getupandstrut.com
Hooponopono: www.hooponopono.org/
Hooponopono, prodotti per il bagno: http://intentionallyclean.com/
Hooponopono, quadri di guarigione: www.healingpainting.com/
Hooponopono, gioielli e altri strumenti per ripulire: www.intentionaltreasures.com/
Hooponopono, meditazione: http://hooponoponomeditation.com
I Love You audio: www.milagroresearchinstitute.com/iloveyou.htm
Mabel Katz: www.mabelkatz.com/
Miracles Coaching: www.MiraclesCoaching.com
Morrnahs Prayer: www.MorrnahsPrayer.com
Morrnah Teachings on DVD: www.Hunaohanastore.com
The Secret Mirror: www.VitaleSecrets.com
Self-Identity: www.self-i-dentity-through-hooponopono.com
Transformational Leadership Council speech:
https://www.youtube.com/watch?v=ZTViougNWKo
The Zero Point: www.nightingale.com
Zero Limits audio: www.zerolimits.info
Zero Limits libro: www.zerolimits.info
Zero Limits, meditazione: www.Divinewhiteboard.com
Zero Limits: Secondo evento su DVD: www.zerolimitsmaui.com
Zero Limits: Terzo Evento su DVD: www.zerolimits3.com/
Zero-wise strumenti: http://zero-wise.com/

Bibliografia
Aaron, David. The Secret Life of God: Discovering the Divine within You. Boston: Shambhala
Publications, 2004.
Achor, Shawn, The Happiness Advantage. New York, Crown, 2010 (trad. it. Il vantaggio della
felicit. I sette principi della psicologia positiva che alimentano il successo e le performance,
Scuola di Palo Alto, 2012).
Anthony, Mark,Evidence of Eternity. Unpublished manuscript, 2013.
Aslan, Reza, Zealot. The Life and Times of Jesus of Nazareth. New York, Random House, 2013
(trad. it. Ges il ribelle, Rizzoli 2013).
Audlin, Mindy, What If It All Goes Right? Creating a New World of Peace, Prosperity &
Possibility. Garden City, NY, Morgan James, 2010.
Bainbridge, John, Huna Magic. Los Angeles: Barnhart Press, 1988.
, Huna Magic Plus. Los Angeles, Barnhart Press, 1989.
Balsekar, Consciousness Speaks. Redondo Beach, CA, Advaita Press, 1993 (trad. it. La coscienza
parla, Astrolabio Ubaldini, 1996).
Barton, Bruce. What Can a Man Believe? Indianapolis, Bobbs-Merrill, 1927.
Beckley, Timothy Green, Kahuna Power: Authentic Chants, Prayers and Legends of the Mystical
Hawaiians. New Brunswick, NJ, Global Communications, 2007.
Beckwith, Martha Warren, Hawaiian Mythology. Honolulu, University of Hawaii Press, 1977.
Berney, Charlotte, Fundamentals of Hawaiian Mysticism. Santa Cruz, CA, Crossing, 2000.
Besant, Annie, Thought Forms. New York, Quest Books, 1969 (trad. it. Le forme-pensiero, Anima,
2005).
Birnsteil, Sheela, Dont Kill Him: The Story of My Life with Bhagwan Rajneesh. New Delhi,
Fingerprint, 2013.
Blackmore, Susan, Consciousness: An Introduction. New York, Oxford University Press, 2004 (trad.
it. Coscienza, Codice, 2007).
Brennert, Alan, Molokai. New York, St. Martins Griffin reprint edition, 2004.
Bristol, Claude, The Magic of Believing. New York, Pocket Books, 1991.
Canfield, Jack, Mark Victor Hansen, Sharon Linnea, and Robin Rohr, Chicken Soup from the Soul of
Hawaii: Stories of Aloha to Create Paradise Wherever You Are . Deerfield Beach, FL, Health
Communications, 2003.
Carlson, Ken, Star Mana. Kilauea, HI, Starmen Press, 1997.
Claxton, Guy, HareBrain, Tortoise Mind: How Intelligence Increases When You Think Less . New
York, HarperCollins, 1997.
, The Wayward Mind: An Intimate History of the Unconscious. London, Abacus, 2005.
Cunningham, Scott, Cunninghams Guide to Hawaiian Magic & Spirituality . Woodbury, MN,
Llewellyn, 2009.
Daniel, Arthroscopic SurgeryJust a Placebo Effect? Placebo Effect (blog), February 16, 2013.
www.placeboeffect.com/arthroscopic-surgery-just-a-placebo-effect/.
DeNoyelles, Alaya, The Sovereignty of Love: Coming Home with Hooponopono. n.p., Sovereignty,
2012.
Devageet, Swami, Osho the First Buddha in the Dental Chair: Amusing Anecdotes by His Personal
Dentist. Santa Fe, NM, Sammasati, 2013.

Dixon, Mathew, Attracting for Others, Last modified 2013. www.attractingforothers.com/.


Dossey, Larry, Healing Words: The Power of Prayer and the Practice of Medicine . New York,
HarperCollins, 1993 (trad. it. Il potere curativo della preghiera, Red, 1996).
Dupree, Ulrich, Hooponopono: The Hawaiian Forgiveness Ritual. Findhorn, Scotland, Findhorn
Press, 2012.
Elbert, Samuel H., Spoken Hawaiian. Honolulu, University of Hawaii Press, 1970.
Ewing, Jim Pathfinder, Clearing: A Guide to Liberating Energies Trapped in Buildings and Lands .
Findhorn, Scotland, Findhorn Press, 2006.
Foundation of I, Self I-Dentity through Hooponopono. Honolulu, Foundation of I, Inc., 1992.
Ford, Debbie, The Dark Side of the Light Chasers. New York, Riverhead Books, 1998 (trad. it.
Illumina il tuo lato oscuro, Macro, 2012).
Frank, Jay, Hack Your Hit. Nashville, TN, Futurehit. DNA, 2012.
Freke, Timothy, Shamanic Wisdomkeepers: Shamanism in the Modern World . New York, Sterling,
1999.
Glanz, Karen, Barbara K. Rimer, and Frances Marcus Lewis, Health Behavior and Health
Education: Theory, Research, and Practice. 3rd ed. San Francisco, Jossey-Bass, 2002.
Gutmanis, June, Kahuna Laau Lapaau: Hawaiian Herbal Medicine. Waipahu, HI, Island Heritage
Publishing, 1976.
, Na Pule Kahiko: Ancient Hawaiian Prayers. Honolulu, Editions Limited, 1983.
Haisch, Bernard, The God Theory. San Francisco, Weiser Books, 2006.
Hartong, Leo, Awakening to the Dream: The Gift of Lucid Living. Salisbury, UK, Non-Duality Press,
2001.
Hawkins, David, Letting Go: The Pathway of Surrender. West Sedona, AZ, Veritas, 2012.
Herbert, Wray, On Second Thought: Outsmarting Your Minds Hardwired Habits . New York,
Broadway, 2010.
Horn, Mary Phyllis, Soul Integration: A Shamanic Path to Freedom and Wholeness. Pittsboro, NC,
Living Light Publishers, 2000.
Husfelt, J. C., D.D, The Return of the Feathered Serpent Shining Light of First Knowledge:
Survival and Renewal at the End of an Age, 20062012. Bloomington, IN, Author- House, 2006.
Irvine, William, On Desire: Why We Want What We Want . New York, Oxford University Press,
2006 (trad. it. Del desiderio. Che cosa vogliamo e perch, Donzelli, 2006).
Ito, Karen Lee, Lady Friends: Hawaiian Ways and the Ties That Define . Ithaca, NY, Cornell
University Press, 1999.
James, Matthew B., The Foundation of Huna: Ancient Wisdom for Modern Times . Kailua- Kona,
HI, Kona University Press, 2010.
Jeffrey, Scott, Doctor of Truth: The Life of David R. Hawkins. Kingston, NY, Creative Crayon,
2012.
, Power vs. Truth: Peering Behind the Teachings of David R. Hawkins . Kingston, NY,
Creative Crayon, 2013.
Kaehr, Shelley and Raymond Moody, Origins of Huna: Secret behind the Secret Science . Dallas,
TX, Out of This World Publishing, 2006.
Kaptchuk, Ted J., Elizabeth Friedlander, John M. Kelley, M. Norma Sanchez, Efi Kokkotou, Joyce P.
Singer, Magna Kowalczykowski, Franklin G. Miller, Irving Kirsch, and Anthony J. Lembo,
Placebos without Deception: A Randomized Controlled Trial in Irritable Bowel Syndrome.
PLoS ONE 5, no. 12: (2010). Doi: 10.1371/journal.pone.0015591.

Katie, Byron, All War Belongs on Paper. Manhattan Beach, CA, Byron Katie, 2000.
, Loving What Is. New York, Harmony Books, 2002 (trad. it. Amare ci che . 4 domande
che possono cambiare la tua vita, Il Punto dIncontro, 2009).
Katz, Mabel, The Easiest Way. Woodland Hills, CA, Your Business Press, 2004.
King, Serge Kahili, Instant Healing: Mastering the Way of the Hawaiian Shaman Using Words,
Images, Touch, and Energy. n.p., Renaissance Books, 2000.
Kupihea, Moke, The Cry of the Huna: The Ancestral Voices of Hawaii . Rochester, VT, Inner
Traditions, 2001.
, The Seven Dawns of the Aumakua: The Ancestral Spirit Tradition of Hawaii. Rochester,
VT, Inner Traditions, 2001.
Lee, Pali Jae, Hoopono. Lake Leelanau, MI, IM Publishing, 2007.
Lewis, Allan P., Living in Harmony through Kahuna Wisdom. Las Vegas, Homana Publications,
1984.
Libet, Benjamin, Mind Time: The Temporal Factor in Consciousness . Cambridge, MA, Harvard
University Press, 2004 (trad. it. Mind Time. Il fattore temporale nella coscienza, Raffaello
Cortina, 2007).
Libet, Benjamin, Anthony Freeman, and Keith Sutherland, The Volitional Brain: Towards a
Neuroscience of Free Will. Exeter, UK, Imprint Academic, 2004.
Long, Max Freedom, Growing into Light. Vista, CA, Huna Research, 1955.
, The Secret Science behind Miracles: Unveiling the Huna Tradition of the Ancient
Polynesians. Camarillo, CA, DeVorss, 1948.
Macdonald, Arlyn, Essential Huna: Discovering and Integrating Your Three Selves . Montrose, CO,
Infinity Publishing, 2003.
, Nurturing Our Inner Selves: A Huna Approach to Wellness . Montrose, CO, Infinity
Publishing, 2000.
McBride, Likeke R., The Kahuna: Versatile Masters of Old Hawaii. Hilo, HI, Petroglyph, 1972.
McCall, Elizabeth, The Tao of Horses: Exploring How Horses Guide Us on Our Spiritual Path.
Avon, MA, Adams, 2004.
McLaughlin, Corinne, and Gordon Davidson, The Practical Visionary. Unity Village, MO, Unity,
2010.
Morrell, Rima, The Sacred Power of Huna. Rochester, VT, Inner Traditions, 2005.
Napoletano, Erika, The Power of Unpopular, A Guide to Building Your Brand for the Audience Who
Will Love You (and Why No One Else Matters). Hoboken, NJ, John Wiley & Sons, 2012.
Neville, Goddard, At Your Command. Reprint edition. Garden City, NY, Morgan James Publishing,
2005 (trad. it. in e-book Al tuo comando, De Angelis 2014).
, The Law and the Promise. Camarillo, CA, DeVorss, 1984 (trad. it. La legge e la promessa,
Macro, 2001).
Noe, Alva, Is the Visual World a Grand Illusion? Charlottesville, VA, Imprint Academic, 2002.
Noland, Brother, The Lessons of Aloha: Stories of the Human Spirit. Honolulu, Watermark
Publishing, 2005.
Norretranders, Tor, The User Illusion: Cutting Consciousness Down to Size. New York, Penguin,
1998.
Patterson, Rosemary I., Kuhina Nui. n.p., Pine Island Press, 1998.
Phillips, Bill, Transformation. San Diego, Hay House, 2010.
Pila of Hawaii, The Secrets and Mysteries of Hawaii: A Call to the Soul. Deerfield Beach, FL, HCI

Books, 1995.
Provenzano, Renata, A Little Book of Aloha: Spirit of Healing. Honolulu, Mutual Publishing, 2003.
Pukui, Mary Kawena, E. W. Haertig, and Catherine Lee, Nana I Ke Kumu (Look to the Source) Vol.
1. Honolulu, Hui Hanai, 1972.
, Nana I Ke Kumu (Look to the Source). Vol. 2. Honolulu, Hui Hanai, 1972.
Quimby, Phineas Parkhurst, Quimby: His Complete Writings and Beyond. Sanford, MI, Phineas
Parkhurst Quimby Resource Center, 2012.
Ray, Robert, Return to Zeropoint II: Hooponopono for a Better Reality. Bloomington, IN, Balboa
Press, 2012.
Ray, Sondra, Peles Wish: Secrets of the Hawaiian Masters and Eternal Life . San Francisco, Inner
Ocean Publishing, 2005.
Riklan, David, 101 Great Ways to Improve Your Life . Marlboro, NJ, Self-Improvement Online,
2006.
Rodman, Julius Scammon, The Kahuna Sorcerers of Hawaii . Hicksville, NY, Exposition Press,
1979.
Rosenblatt, Paul C., Metaphors of Family Systems Theory. New York, Guilford Press, 1994.
Rule, Curby Hoikeamaka, Creating Anahola: Huna Perspectives on a Sacred Landscape . Coral
Springs, FL, Llumina Press, 2005.
Saunders, Cat, Dr. Cats Helping Handbook: A Compassionate Guide for Being Human . Seattle,
WA, Heartwings Foundation, 2000.
Schwarzenegger, Arnold, Total Recall. New York, Simon & Schuster, 2012.
Schwartz, Jeffrey, The Mind and the Brain: Neuroplasticity and the Power of Mental Force . New
York, ReganBooks, 2002.
Schwartz, Jeffrey, and Rebecca L. Gladding, You Are Not Your Brain: The 4-Step Solution for
Changing Bad Habits, Ending Unhealthy Thinking, and Taking Control of Your Life. New York,
Avery, 2012.
Seife, Charles, Zero: The Biography of a Dangerous Idea. New York, Penguin, 2000 (trad. it. Zero.
La storia di unidea pericolosa, Bollati Boringhieri, 2002).
Shook, Victoria, Current Use of a Hawaiian Problem Solving PracticeHooponopono. Honolulu,
Sub-Regional Child Welfare Training Center, School of Social Work, University of Hawaii,
1981.
, Hooponopono: Contemporary Uses of a Hawaiian Problem-Solving Process . Honolulu,
University of Hawaii Press, 1986.
Shumsky, Susan, Instant Healing. Pompton Plains, NJ, Career Press, 2013.
Simeona, Morrnah, Hooponopono: Complete Teachings of Morrnah Simeona. DVD series. n.p.,
Huna Research, 2007.
Simeona, Morrnah N., et al., I Am a Winner. Los Angeles, David Rejl, 1984.
Steiger, Brad, Kahuna Magic. Atglen, PA, Whitford Press, 1971.
Tabatabai, Mateo, The Mind-Made Prison. Seattle, WA, CreateSpace, 2012.
Vitale, Joe, The Abundance Paradigm. Chicago, Nightingale-Conant, 2011.
, Adventures Within. Bloomington, IN, AuthorHouse, 2003.
, Attract Money Now. 2010. www.AttractMoneyNow.com.
, The Attractor Factor: Five Easy Steps for Creating Wealth (or Anything Else) from the
Inside Out. Hoboken, NJ: John Wiley & Sons, 2005 (trad. it. Attractor factor. Cinque semplici
passi per creare ricchezza (o qualunque altra cosa) in modo radicale, Gribaudi, 2008).

, Faith. Toronto, Burman Books, 2013.


, Instant Manifestation. Wimberley, TX, Portable Empire Publishing, 2011.
, The Key. Hoboken, NJ, John Wiley & Sons, 2009 (trad. it. The Key. La chiave, Il Punto
dincontro, 2008).
, Lifes Missing Instruction Manual: The Guidebook You Should Have Been Given at Birth .
Hoboken, NJ, John Wiley & Sons, 2006 (trad. it. Istruzioni mancanti sulla vita. Il manuale che
avrebbero dovuto darti quando sei nato, Il Punto dIncontro, 2012).
, The Miracles Manual. Vol. 1, The Secret Coaching Sessions . 2013.
www.MiraclesManual.com.
, The Missing Secret: How to Use the Law of Attraction to Easily Attract What You Want
Every Time. Read by the author. Chicago, Nightingale-Conant, 2007. Audiobook, compact disc.
, The Secret to Attracting Money. Read by the author. Chicago, Nightingale-Conant, 2009.
Audiobook, compact disc.
, The Seven Lost Secrets of Success. Hampton, VA, Morgan James Publishing, 2005 (trad. it.
I sette segreti perduti del successo, Gribaudi, 2013).
, Theres a Customer Born Every Minute: P.T. Barnums 10 Rings of Power for Creating
Fame, Fortune, and a Business Empire TodayGuaranteed! Hoboken, NJ, John Wiley & Sons,
2006. (trad. it. I dieci anelli del potere. Per creare fama, fortuna e un impero nel business ,
Gribaudi, 2013)
Vitale, Joe, and Daniel Barrett. The Remembering Process. San Diego, Hay House, 2014.
Vitale, Joe, and Hew Len, Ihaleakala, Zero Limits. Hoboken, NJ, John Wiley & Sons, 2007 (trad. it.
Zero Limits, Il Punto dIncontro, 2009).
Wagner, David, The Illusion of Conscious Will. Cambridge, MA, MIT Press, 2002.
Westerhoff, Jan, Twelve Examples of Illusions. New York, Oxford University Press, 2010.
Wilkerson, Clark, Hawaiian Magic. Las Vegas, Clark & Dei Wilkerson, 1968.
Wilson, Timothy, Strangers to Ourselves: Discovering the Adaptive Unconscious. London, Belknap
Press, 2002.

Nota sullautore

Il dottor Joe Vitale, autore, conferenziere, musicista, guaritore e star del cinema di fama
internazionale, un vero specialista del moderno Hooponopono. anche qualificato come guaritore
Reiki, medico Qi Gong, ipnoterapeuta clinico, esperto di PNL e ha un dottorato in scienze
metafisiche.
autore di troppi libri per elencarli tutti: tra i suoi best seller si annoverano The Key, Zero Limits
(con il dottor Hew Len), Istruzioni mancanti sulla vita, Corso di risveglio, Expect miracles,
Realizza i tuoi desideri e molti altri.
Il suo e-book segnalato dal New York Times come best seller Attract Money Now disponibile
gratuitamente: www.attractmoneynow.com.
Il dottor Vitale compare nei film di successo The Secret, The Opus, The Compass, The Tapping
Solution, Leap, Beyond Belief, The Meta-Secret, Openings.
Ha registrato numerosi programmi audio, da The Missing Secret a The Abundance Paradigm
(pubblicati da Nighingale-Conant).
anche un abile cantante, compositore e musicista, con sei album incisi, compresi Strut! e Sun Will
Rise. Dieci sue canzoni sono state nominate per i Posi Awards, i Grammy della musica positiva.
il creatore di Miracles Coaching. Vive vicino a Austin, in Texas, con la moglie Nerissa e i loro
animali. Il suo sito principale www.joevitale.com.

ZERO LIMITS
Lo straordinario sistema hawaiano per gioire di una vita meravigliosa in cui tutto davvero
possibile
Zero Limits presenta un metodo collaudato ed efficace per uscire dalle limitazioni auto-imposte e per
ottenere dalla vita pi di quanto hai mai sognato. Adattato ai tempi moderni, Hooponopono un
sistema tramandato dalla tradizione hawaiana che purifica da convinzioni, pensieri e ricordi
inconsciamente accettati che ti intrappolano e di cui non sei nemmeno consapevole. Uno strumento
straordinario per ripulire la mente da ostacoli e blocchi subconsci che impediscono al destino e al
desiderio di prendere il controllo e di aiutarti a trovare modi nuovi e inaspettati per raggiungere ci
che vuoi nella vita. Non solo funziona, ma fa meraviglie, sia nel lavoro che nella vita privata, e
permette di sperimentare quotidianamente una pienezza e una felicit sorprendenti.

THE KEY - LA CHIAVE


La Chiave mancante alla legge di attrazione - Il Segreto per realizzare tutto ci che vuoi
The Key uno dei pi importanti e rivoluzionari libri di crescita personale degli ultimi anni, che
dimostra come ognuno possa riuscire a ottenere davvero benessere e felicit, rivelando dieci valide
strategie per superare definitivamente le convinzioni autolimitanti, le controtendenze, idee e
opinioni che riducono il nostro potenziale e attirano ci che non vogliamo invece di ci che
realmente desideriamo. Joe Vitale riesce ad affrontare complessi temi psicologici rendendoli
estremamente facili da comprendere e da applicare nella vita quotidiana. Unendo saggezza pratica e
conoscenza spirituale per farci conoscere la verit su noi stessi, offre strumenti infallibili per aprire
nuove possibilit e nuove opportunit.

REALIZZA I TUOI DESIDERI


Lascia che la tua mente subconscia lavori per te
Ci sono persone che riescono a realizzare le proprie aspirazioni con facilit, altre che faticano a
raggiungere anche gli obiettivi pi elementari. Esiste tuttavia un sistema per comprendere
chiaramente la dinamica della azione-realizzazione: Joe Vitale lha decodificato per te e pu
insegnarti come metterlo in pratica con efficacia nella vita di tutti i giorni. Un potente alleato e una
guida preziosa nel sentiero verso lappagamento. Un processo di facile applicazione che getta le basi
di una nuova esistenza basata sulla comprensione e linterpretazione della tua situazione, sulla
valutazione delladeguato sforzo da compiere e su come indirizzare la tua volont verso la giusta
direzione. Un metodo nuovo e sorprendentemente semplice per trasformare la tua vita!

ISTRUZIONI MANCANTI SULLA VITA


Il manuale che avrebbero dovuto darti quando sei nato Prefazione di Gay Hendricks, autore di
Cinque desideri
La felicit una scelta. Ti diranno che non vero, ma proprio cos: puoi essere felice, ora. Come?
Joe Vitale, autore dei bestseller The Key e Zero Limits, sa che per essere nelle condizioni di vivere
la vita dei propri sogni mancano alcune istruzioni fondamentali, vere e proprie chiavi per avere
accesso alla dimensione in cui tutto possibile, dove si pu ottenere tutto ci che si desidera. Da
questa riflessione nato un manuale illuminante che raccoglie tutte le indicazioni necessarie su come
vivere appieno la vita e trarne il meglio. Un testo prezioso, traboccante di indicazioni pratiche che
vorresti ti avessero dato molto prima, perch grazie a questi spunti la tua esistenza compir un salto
di qualit. Ti accorgerai che, mettendo in atto i passi descritti, riuscirai a riprendere in mano le
redini della tua vita, a superare qualunque ostacolo e a trovare lappagamento che cerchi.

EXPECT MIRACLES
Come trasformare la tua vita in ci che hai sempre sognato
Ti sei mai chiesto perch i consigli che ricevi sembrano non funzionare? Come puoi aspettarti dei
miracoli nella tua vita quando ti sembra di non riuscire neppure ad arrivare fino a sera? Per gran
parte della mia carriera ho aiutato la gente a capire come migliorare la propria vita e come vivere i
propri sogni. Ho incontrato anche molte persone convinte che le cose non sarebbero mai andate per il
verso giusto e che tutto quello che di grande e meraviglioso capita agli altri non sarebbe mai capitato
a loro. Il mondo dello sviluppo personale sembra invaso dallidea che i pensieri positivi cambino la
vita. Ma questa solo una parte della soluzione. Credo che una forte fiducia legata allazione sia la
vera chiave. Puoi cercare di convincerti di essere felice, ma se la tua mente piena di opinioni
autolimitanti che sostengono il contrario, non farai nessun progresso.

CORSO DI RISVEGLIO
Diventa artefice della tua felicit
Un innovativo programma che ti consentir di superare ogni tipo di problema, anche quelli pi
difficili, e vivere la vita che desideri davvero. Denaro e tenore di vita, salute e forma fisica, amore e
relazioni, felicit e appagamento, saggezza e illuminazione spirituale, sono tutti aspetti importanti che
puoi migliorare ed equilibrare. Corso di risveglio ti offre gli strumenti giusti per scandagliare il tuo
io interiore e dar vita a una radicale trasformazione personale e professionale che coinvolger corpo,
mente e anima. Attraverso semplici esercizi e considerazioni illuminanti, Joe Vitale dimostra che i
miracoli, molto pi comuni di quanto si creda, avvengono in continuazione e ti offre un percorso in
quattro stadi alla portata di tutti, con spiegazioni dettagliate, che ti condurr fino al risveglio vero e
proprio.

Edizioni Il Punto dIncontro


Via Zamenhof 685, 36100 Vicenza,
Tel. 0444239189, Fax 0444239266
www.edizionilpuntodincontro.it
Potete richiedere il catalogo gratuito delle nostre pubblicazioni