Sei sulla pagina 1di 8

Il Ve(T)ro

Periodico intramurario dinformazione trasparente

Anno 4 - Numero 32

18/07/2015

E state calmi!
Chi pensava che Flegetonte, il torrido anticiclone africano che si abbattuto con
prepotenza sul nostro Paese, fosse la
cosa pi tremenda che la stagione estiva
potesse portarci in dote, non Carpinetano. Ebbene si, ne sono successe di cose
dalle nostre parti: come non pensare ad
esempio al ricorso promosso e vinto dalla
semisconosciuta associazione animalista
Earth contro lordinanza di abbattimento delle mucche? Una questione che ha
sollevato lindignazione dei carpinetani e
scatenato una vera e propria sommossa
popolare (virgolette dobbligo dal momento che la sommossa avvenuta solo
rigorosamente via social) contro questa
associazione che, dopo aver rivendicato
con orgoglio la vittoria nel ricorso attraverso la sua pagina Facebook, ha lanciato
una vera e propria campagna diffamatoria nei confronti del nostro paese (emblematica la vignetta che raffigurava una
mucca adagiata su un prato con la scritta
Uccisa perch trovata a pascolare senza
auricolare, vergogna!) riuscendo di fatto
solo a dimostrare quanto lassociazione
stessa non fosse minimamente a conoscenza della portata e della pericolosit
di questo problema. Qualche perplessit
MUCCHE

pagina 2-3

SPORT

pagina 4

ha destato poi la mancata costituzione in


giudizio del Comune che, non difendendosi, ha lasciato che questa associazione avesse vita facile davanti al giudice
che infatti ha accolto il ricorso. Il Sindaco per si giustificato per mezzo delle nostre pagine dalle quali ha tra laltro
annunciato ricorso in appello. Come non
commentare poi la scelta della Regione
Lazio di chiudere i reparti di Ginecologia, Pediatria e Ostetricia dellOspedale
di Colleferro? Una scelta scellerata che
priva il nostro territorio di reparti che, in
particolare dopo la chiusura dellOspedale di Anagni, sono diventati fondamentali
perch raccolgono un bacino di utenza
molto ampio. Inutile dire che i pi penalizzati dalla chiusura di questi reparti siamo proprio noi carpinetani che ad oggi,
per raggiungere il primo ospedale utile
per un parto cio Palestrina, dobbiamo
percorrere circa 50 km. Un disagio enorme che la politica sembra per non abbia
colto. Se non loro chi?

Chacun son got


DAL MONDO

INTERVISTE

da pagina 5-6

pagina 7-8

NEWSLETTER : Scrivici a ilvetroposta@gmail.com per ricevere le prossime uscite in anticipo e in digitale

Salvate la mucca Ryan


leterna lotta tra EARTH e Carpineto
Qualche settimana fa il popolo del web si indignato notevolmente alla notizia della
vittoria del ricorso dellassociazione EARTH, contro lordinanza del 24 novembre 2014
del Comune di Carpineto Romano, con la quale si procedeva allabbattimento dei bovini
inselvatichiti che avessero costituito un problema per la sicurezza dei cittadini. Tra mille
chiacchiere e dubbi riguardo questa vittoria di EARTH,
vediamo di fare un pochino
di chiarezza: innanzitutto si
deve sapere che il Comune di
Carpineto si prodigato affinch non fosse risolto il problema solamente con luccisione
delle bestie. La presidentessa
di EARTH, Valentina Coppola,
ha invece dichiarato, in tempi
non sospetti, che per la questione bovina venne scelta la
strada pi facile: luccisione.
Mai affermazione fu pi di
parte. Forse la paladina dei
ruminanti bovini non sapeva
che il nostro comune aveva
programmato un intervento
su doppio binario, prevedendo infatti che una parte delle
mucche vaganti doveva essere abbattuta ( per motivi sanitario-alimentari e soprattutto
di sicurezza, perfettamente in
linea con il regolamento UE
1053/2010), mentre unaltra
parte doveva essere catturata
e affidata a persone e strutture che avrebbero saputo
cosa farne. Cos stato: il 27
febbraio 2015, grazie alla collaborazione dellASL, Regione
Lazio, Ministero della salute,
e delle forze dellordine locali, un numero considerevole

di bovini inselvatichiti stato


affidato ad una ditta del frusinate, vincitrice dellappalto
varato dal comune, curando
il trasporto presso le proprie
strutture. La domanda che
in molti vi starete facendo :
perch non continuare con gli
appalti allora? Ebbene, la linea di interventi che si vuole tracciare proprio questa,
solamente che per venire a
Carpineto, prendere le bestie, trasportarle nelle proprie
strutture, visitarle, vaccinarle
e mantenerle, richiede costi
da affrontare, e non tutte le
ditte possono permetterselo.
Naturalmente le ditte che si
fanno avanti, devono avere
un tornaconto, che potrebbe
essere la vendita delle carni
(o altri prodotti bovini) o degli animali stessi. Forse pochi sanno che queste ditte,
prima di mettere in commercio animali e relativi prodotti derivati, devono attendere
90 giorni da quando vengono
avviate le procedure di profilassi e controllo sulle bestie
(questo quanto emerge da
una nota del Ministero della
salute, pervenuta al Comune
di Carpineto). Supponiamo
quindi che una ditta, la quale gi possiede molti capi regolari nelle proprie strutture,
leggendo il bando preleva 40
mucche provenienti da Carpineto (le quali devono essere
sottoposte a tutte le profilassi e ai 90 giorni stabiliti dalla legge), prima di tornare a
prenderne altre, dovr smaltire il precedente carico, altrimenti un potenziale secondo
carico di bestie per le proprie

finanze
rappresenterebbe
una spesa non remunerativa.
Chiarito questo punto, deve
ora essere affrontato il tema
del ricorso di EARTH: pochi
sapranno che prima della decisione del TAR, EARTH aveva notificato ben due ricorsi
al comune di Carpineto, che
non hanno avuto alcun seguito perch mai iscritti al ruolo. Quando stato presentato
il terzo ricorso, il comune era
pronto ad argomentare ogni
difesa, ma non si potuto costituire in giudizio perch dal
portale telematico ( dal quale
gli avvocati delle parti si connettono tramite speciale password, per vedere i processi
pendenti dei propri assistiti, e
per constatare da quale accusa ci si debba difendere) non
risultava, n risulta ad oggi,
nessuna procedura tra le parti EARTH e il nostro comune.
Semplicemente, quindi, un
errore del sistema che a volte pu verificarsi. Nonostante
la pronuncia del giudice amministrativo di primo grado,
il comune ha gi comunque
dichiarato di voler far appello e portare cos la questione
davanti al Consiglio di Stato. Tralasciando il polverone
che si creato, la decisione
del comune stata coraggiosa, poich il Sindaco Matteo
Battisti stato minacciato dai
presunti padroni delle mucche. Uniniziativa che sicuramente ha segnato una forte
discontinuit con linazione
degli anni precedenti, e che
ha voluto dare un messaggio
forte ai probabili responsabili. C anche da considerare il

NEWSLETTER : Scrivici a ilvetroposta@gmail.com per ricevere le prossime uscite in anticipo e in digitale

3
fatto che i poveri animali non
possono pi vivere in queste
condizioni, perch sarebbe
una sconfitta per tutti. Nessuno pensa che le vacche siano
contente di essere bersagliate in mezzo alla strada dalle
auto che circolano, o siano felici di essere prese a fucilate
nel cuore del centro storico
(come gi accaduto). La cronologia degli attacchi sferrati
e subiti dalle vacche ( per ultimo quello subito da una ragazza nei giardini pubblici)
lunga, a tratti allarmante. Per
queste motivazioni si deciso nel novembre scorso di
intervenire. I commenti sulla
pagina Facebook di EARTH,
lasciati da chi evidentemente
per nulla conoscono la nostra
realt locale e il nostro amore
per gli animali ( che per decenni hanno accompagnato
i nonni e bisnonni nel lavoro
dei campi, e hanno rappresentato un mezzo di sussistenza
di primo livello) ci hanno additato come novelli sceriffi,
popolo di bifolchi ignoranti,
propenso alle bestemmie
e cattive maniere ; perch
cari signori, benpensanti, non
venite a vivere per un periodo a Carpineto, o nelle zone
circostanti? Cos vedrete che
i bifolchi, in fondo, un po di
ragione e raziocinio per le
situazioni che vivono sulla

pelle da decenni, ce lhanno.


Impossibile da commentare
limmagine postata da EARTH
su internet, che ha dato notizia della vittoria del ricorso
contro lordinanza comunale:
figura in bella vista, una mucca, che placida se ne sta in
un campo verde, a pascolare, con le montagne intorno.
Sotto la foto, la scritta che
recita labominio della nostra
collettivit, rea di aver ucciso
animali indifesi che se ne stavano, a loro avviso, tranquillamente a pascolare in mezzo
ai campi. Chiaramente questi
signori considerano la Carpinetana una valle verdeggiante, che ricorda a tratti il
Tennessee made in USA, dove
migliaia di bovini possono
mangiare e brucare in pace, e
non una strada ad alto scorrimento, percorsa ogni giorno
da migliaia di persone per lavoro, per necessit; la stessa strada percorsa dai vigili
del fuoco, o dalle ambulanze
, che per motivi di servizio
non possono proprio procedere lente. Purtroppo non c
niente da fare! Queste cose
nelle terre di confine come
Los
Carpinetos,
accadono
ogni giorno, e i cowboys locali hanno la mania del grilletto
facile. Eppure gli attacchi che
si sono registrati sono avvenuti nel centro abitato, e non

in aperta campagna; inoltre


siamo sicuri al 100% che le
persone attaccate non erano
assolutamente
bracconieri,
ma persone che si trovavano al momento sbagliato, nel
posto sbagliato. Il problema
non stato che EARTH abbia
difeso gli animali (perch una
associazione animalista questo deve fare ed giusto che
lo faccia), bens che ci abbia
trattato da selvaggi e spietati scagnozzi. Il bene delluomo deve prevalere su ogni
altro bene ( e si badi, non
abbiamo utilizzato il termine
A DISCAPITO DEGLI ALTRI
BENI), garantendo comunque un intervento misurato e
ragionevole nellottemperare
questo dovere. Lordinanza
prevedeva tutto ci, perch
teneva conto sia del benessere delle persone, quanto degli
animali ( abbattimento solo
se necessario, e per gli altri
integrazione in strutture e
fattorie apposite, dove sarebbero stati vaccinati, registrati
e recuperati). Alla fine di tutto, noi scerif..ehm, cittadini,
ci auguriamo che questa situazione venga risolta al pi
presto, e che venga archiviata la pratica mucche.

Azzeccagarbugli

Seguici su Facebook : http://www.facebook.com/ilvetro1 per leggere e commentare i nostri articoli

SEMPREVISA, GOL PER IL CONGO


****
Una compaesana che lavora allestero. Nella Repubblica Democratica del Congo, per lUnicef.
Quotidianamente a contatto con la miseria pi bieca. Quella di un paese dove nei decenni del
secolo scorso dittature locali filo-occidentali (e ti pareva!) andavano, venivano, tornavano senza
soluzione di continuit, scombussolando un territorio dove morire di diarrea ancora triste realt.
Con Valentina Prosperi il rapporto a distanza per forza epistolare, e ci si racconta di tutto come
si fa con le persone care. Per lei che sente la mancanza di casa, aggiornarsi su quello che succede a Carpineto un modo di mitigare la nostalgia, forse. Allora ci si scrive anche dargomenti
paesani, dal pi serio a quello pi leggero. Anche di calcio, ovvio. Che poi sarebbe lo spunto dal
quale nasce questo resoconto.
E la Semprevisa come va? Fitta allanimo tifoso: Insomma. Cos cos (era aprile).
Per. Per da cosa nasce cosa. Per esempio: Senti, che ci fa la Societ con le maglie da gara
delle stagioni precedenti?, chiede lei. Ci fa poco, anzi nulla, la risposta. Dovessero risultare
inservibili o essere destinate al secchio, perch non riciclarle per i ragazzi svantaggiati di qui,
che per il calcio vanno pazzi? Potrei fare da corriere, se volete, sillumina linterlocutrice. Vogliamo? Dobbiamo!
Cos tra contattare la Ssd Semprevisa per metterla al corrente delliniziativa solidale e sentirsi
dire un entusiasta S! da presidente e dirigenti, passa mezzora scarsa. Due paia di corredi: uno
biancoverde utilizzato lo scorso anno dai ragazzi dellagonistica, e un secondo arancione nuovo di
zecca, acquistato dal settore giovanile per loccasione, ovviamente composto da taglie differenti, cos daccontentare giovani di diverse et e corporature. Tutto sistemato dentro un bel pacco
capiente, e il gioco fatto. Sar la nostra ambasciatrice Valentina a destinarle ai ragazzi africani,
sognanti chiss che con indosso quei panni tecnici.
Un mese dopo riaprire la mail scoprire una fotografia duna improvvisata squadra in posa dietro
un pallone a losanghe consumate, su quello che potrebbe essere il cortile della loro casa. Sono
quattordici ragazzi, dodici dei quali indossano le nostre maglie e guardano fisso lobbiettivo con
espressioni serie, come si conviene agli atleti in procinto di misurarsi in gara.
Non c voluto molto, dopotutto. Il piccolo gesto dalla nostra comunit torna utile a ribadire la
forza aggregante dello sport, capace di sfruttare la potenza del suo linguaggio universale parlato
coi piedi e finemente pensato con la testa. Cos dabbattere - in questo caso con un semplice dono
- distanze geografiche, differenze sociali, barriere razziali, pregiudizi atavici. Perch s, fa gol anche cos, col buon uso del cuore e del cervello. Soprattutto con quelli. Dentro e fuori dal campo.

Dario Abece

NEWSLETTER : Scrivici a ilvetroposta@gmail.com per ricevere le prossime uscite in anticipo e in digitale

Gli Stati Uniti vincolano la Russia


LEuropa si accoda
Nulla pi anarchico del potere, il potere fa praticamente
ci che vuole. Nel pronunciare queste parole, probabilmente, Pier Paolo Pasolini non
sbagliava affatto. Lo scenario
globale si va modificando. Gli
Stati Uniti, che per pi di sessanta anni hanno spadroneggiato sullintero globo, stanno
perdendo terreno. Nuove potenze ( in primis la partnership
Cina Russia ) si affermano e
si propongono come alternativa al potere nord americano.
Verit, si! Ma mal digerita da
quella oligarchia, definita da
David Rothkopf ( ex collaboratore di Kissinger ) segreta, che controlla gli USA. Il
pensiero di perdere il gradino
pi alto del podio si mutato in ossessione. Tant che
negli ultimi giorni, la NATO,
sotto controllo americano,(
la votazione per lintervento non stata eseguita ) ha
rafforzato le difese militari sul
fronte dellEuropa orientale,
rischiando di scatenare uno
nuovo conflitto armato. La
causa? E il vecchio nemico,
la Russia. Washington vuole infliggere, dopo la caduta
dellURSS, il colpo finale. Un
primo tentativo fu fatto negli
anni 90. Il paese era diviso tra
chi difendeva il potere politico e chi difendeva la ricchezza
che ha avuto in regalo, diventando miliardario per decreto, dalla sera al mattino ( parola di Putin ). La differenza
era tra sostenitori dellinteresse nazionale russo ( Putin
) e sostenitori del mercato (

Michail Khodorkovskij) . Alla


fine i due diversi schieramenti si accordarono e il tentativo americano di acquistare
la Russia fall. Ma i cowboys,
si sa, non mollano mai! Tant
che ci stanno riprovando. Il
braccio di ferro tra le due potenze, oggi, avviene sul territorio ucraino. Perch proprio
lUcraina? Le ragioni sono
molteplici. Punto 1: lannessione dellUcraina allUnione
Europea e alla NATO permetterebbe di arrivare alle porte
di Mosca. Punto 2: La questione energetica. La Russia, con
il gigante Gazprom, copre il
30% del fabbisogno europeo
di gas. Le forniture transitano
attraverso i gasdotti posizionati in Ucraina, la quale, se
annessa allAlleanza Atlantica,
costringerebbe Putin a trovare
nuove rotte per i flussi ( Turkish Stream ). Ma filtra ottimismo per un eventuale accordo
tra Kiev e Mosca. Piccola curiosit. Gli Stati Uniti tramite
una nuova tecnica di estrazione, fracking, ( estrazione
che avviene tramite la frantumazione delle rocce ) contano di esportare gas liquefatto ( shale gas ) in Europa
nei prossimi anni. Gli esperti,
per, restano dubbiosi. Punto
3: la penisola di Crimea. Gli
interessi russi sono rappresentanti dalla base della flotta
sul Mar Nero a Sebastopoli,
che secondo gli accordi consentono la stanziamento delle navi russe fino al 2042. La
posizione strategica permette
il controllo dellintera area.

Per, se i separatisti anti-russi dovessero spuntarla, per


la Russia sarebbe una grossa
perdita. Limpressione che
Putin sia con le spalle al muro.
Ma la realt ben diversa. La
reazione c stata. In particolar modo in Crimea, dove lesercito russo ha aumentato il
proprio numero e potenza di
fuoco. Gli Usa e i suoi vassalli
europei replicano con le sanzioni economiche. Secondo
le stime, i mancati import/
export tra Europa e Russia,
stanno massacrando leconomia europea, (volutamente,
anche quella russa) gi boccheggiante a causa della crisi (100 miliardi di perdita).
Ma lEuropa, da buon vassallo, continua su questa linea.
Limperativo non guardare a
est! Anche perch qualcuno ci
ha gi provato, la Grecia, ed
meglio non rischiare di nuovo. Perci, avanti con la linea
dura. Inoltre, se il Parlamento
europeo dovesse approvarlo,
c pronto il TTIP: il Trattato
sul libero scambio tra USA e
UE. La strategia indebolire
economicamente i paesi europei, tramite sanzioni antirusse, inducendoli a tagliare
i legami con Mosca e massimizzando le concessioni economiche nei colloqui sul TTIP.
Analisi, supposizioni, ipotesi,
che per prefigurano uno scenario dove il potere prevarr
sulla democrazia.

Zoran Ban

Seguici su Facebook : http://www.facebook.com/ilvetro1 per leggere e commentare i nostri articoli

Beato tra i bambini


Lintervista a Ettore Cacciotti
Si pu dire che la Semprevisa sta a Carpineto come fave e pecorino stanno al Primo Maggio.
Un rapporto che la tradizione impone, un legame quasi centenario e che si pu dire oramai
indissolubile. Un legame talmente forte da vivere la retrocessione in Promozione con un trasporto emotivo ai limiti dellaccettabile. Il Ve(T)ro e Mumbai Radio molto spesso hanno vestito i panni del tifoso tanto da trattare il tema bianco verde praticamente in ogni uscita, in ogni
puntata. Cos, per rendere il finale meno amaro ai tifosi, abbiamo deciso di scrivere di una
storia bianco verde di successo: il settore giovanile. Abbiamo deciso dunque di andare alla
scoperta di questo mondo a volte forse un po troppo snobbato. E chi meglio di uno degli artefici di questa bellissima stagione per raccontarcelo? Siamo andati cos ad intervistare Ettore
Cacciotti. Nominato a Novembre scorso anche fiduciario del CONI di Carpineto Romano, ruolo
che gli ha permesso di dare vita ad un progetto di collaborazione con le scuole elementari. Il
fiduciario - ci spiega - la figura che serve a fare da raccordo tra le associazioni sportive e il
CONI Regione Lazio, ad organizzare eventi con le scuole, a stimolare le associazioni sportive
a sviluppare progetti nellambito, come avvenuto qualche tempo fa con le Lepiniadi ad esempio e questanno appunto con il progetto portato avanti dal CONI nelle scuole elementari di
Carpineto, Montelanico e Gorga.
Prima di iniziare vorrei fare dei ringraziamenti, posso?, esordisce il duttile ex-calciatore biancoverde.
Prego
Vorrei ringraziare tutte quelle associazioni che hanno permesso
alle scuole elementari di Carpineto, Montelanico e Gorga di fare
attivit motorie gratuite per lintero anno scolastico.
In cosa consistito questo
progetto?
Il progetto del CONI un progetto gratuito che si svolgeva
allinterno dellorario scolastico e
che ha permesso ai ragazzi delle scuole elementari di seguire
ogni mese unattivit sportiva
diversa: tennis, karate, calcio,
pallavolo. Tutto ci stato possibile solo grazie alla collaborazione delle associazioni sportive
che per lintero anno a rotazione mensile, hanno insegnato ai
bambini discipline diverse.
Com nata questa idea?
Lidea nata a Segni qualche
anno fa e va ancora avanti, con

discreto successo, nelle scuole


dellinfanzia (asilo). Da qui lidea
di farlo anche a Carpineto, Montelanico e Gorga.

plice giudicarlo da fuori. Io dico


che lanno stato positivo per
se qualcuno ha qualcosa in contrario sono contento che venisse
dentro a proporci, passare dal
Ma parliamo ora di Semprevisa, fate a facciamo.
ci dice prima che potessimo aggiungere altro..
Ora una domanda pi scomoda. Non pensi che il fatto di
Parliamo allora dellartico- avere educatori non qualifilo de Il Vetro dal titolo Un cati possa essere un limite
granchio di nome Semprevi- per la crescita dei bambini?
sa. Lo hai letto?
Speravo in una domanda del geSi, un articolo che ha fatto scal- nere. Io sono 25 anni che faccio
pore si pu dire.
leducatore e ho preso il patentino solo 4 anni fa ma sono caCosa ne pensi?
pace tanto ora a fare leducatore
Non c nulla di sbagliato o falso quanto lo ero prima che divenin ci che stato scritto. Ma non tassi qualificato. Questo per
niente che non ci sia gi stato. dire che non il patentino in s a
renderti un buon educatore bens
Spiegaci meglio..
lesperienza che maturi sul cam fatto benissimo e rispecchia po e la voglia che ci metti. Partiaperfettamente la realt per, mo dal presupposto che mentre
quando si dice bisogna che si solo un bambino su 50.000 difaccia meglio di ci che sta- venta professionista, e per proto fatto, io posso dire: sem- fessionista intendo Lega Pro non

NEWSLETTER : Scrivici a ilvetroposta@gmail.com per ricevere le prossime uscite in anticipo e in digitale

7
Serie A, tutti quanti devono per
diventare uomini. E leducatore
ha il compito di crescere innanzitutto luomo, non il calciatore. E
loro sono stati bravissimi in questo. Se poi proprio vogliamo parlare di risultati, anche se a me
non piace farlo, c da dire che
addirittura i bambini del 2004
hanno pareggiato con i coetanei
del Frosinone, hanno vinto partite con squadre contro cui ad
inizio anno prendevano 6-7 gol,
i 2003, insieme ai coetanei del
Segni, sono arrivati terzi al Torneo di Palestrina battendo squadre blasonate come Internapoli
Kennedy e Lupa Roma e questo
a conferma della crescita.

re di far giocare i bambini sotto


et: se avessi 3 classe 72, 10
classe 73 e 8 classe 74, io non
posso fare la categoria per i 72
solo per permettere a quei tre di
giocare. Perch cosi facendo i 74
non vincono perch pi piccoli,
quindi non si divertono e quindi
poi il rischio che smettano. Ogni
anno perci bisogna fare questi conteggi. Bisogna scegliere il
male minore anche se questanno siamo riusciti a non lasciar
fuori nessuno e a far iscrivere 90
bambini. Poi altri problemi come
lacqua fredda o gli spogliatoi
piccoli ci sono sempre stati e noi
possiamo farci ben poco.
Passiamo ora al campo estivo che sta per iniziare per il
dodicesimo anno consecutivo
grazie allAssociazione Gioco
Sport.
Pensate che stato creato
per gioco e non credevamo
che avesse questo successo.
Anche questanno, nonostante
la crisi ci impedisca di chiedere
sponsor ai negozianti, siamo riusciti a non aumentare la retta:
i bambini pagano circa dieci euro
al giorno e con quel prezzo hanno kit, pranzo e li teniamo fino
alle 16.00. Inoltre il nostro campo estivo lunico in Italia patrocinato dalla ONLUS Caramella
Buona. Anche questanno inoltre
riusciremo a dare i rimborsi agli
istruttori maggiorenni, un po di
soldi ai ragazzi carpinetani che si
impegnano sono doverosi.

Quindi valuti positivamente il


loro operato?
Assolutamente si. Ma non sono il
solo a dirlo perch anche gli stessi genitori sono rimasti soddisfatti. Hanno capito sin dallinizio che
i bambini sarebbero stati in buone mani. I ragazzi poi tengono
ai bambini e lo dimostra il fatto
che durante lanno hanno seguito i corsi di formazione, quello
al CONI per la comunicazione, a
Segni per le riunioni con gli educatori, si sono documentati leggendo i libri, si scambiavano le
schede tecniche con gli allenatori
di Segni. E fatemelo dire stata proprio questa interazione tra
societ diverse laspetto pi bello. Gli educatori poi hanno fatto
la scelta di rinunciare ai rimborsi
e questo non poco. sbagliato
dire che stata una scelta della
Ci saranno novit questansociet per risparmiare.
no?
Cercheremo di portare novit
Dove si pu migliorare?
In primo luogo, si pu migliora- come ogni anno. Abbiamo comre in quello che non si far mai prato un altro gonfiabile, abbiaovvero invertire il flusso dei sol- mo strutturato il pomeriggio in
di deve essere inverso. Secondo modo differente visto che i bamme i soldi delle iscrizioni dovreb- bini avranno lopportunit di apbero passare per la scuola calcio, prendere da altre discipline come
cio entrare ed uscire dai bambi- verr il muai thay, il teatro o larni e poi quello che resta va alla te. Quindi non pi solo tornei nel
Prima Squadra, non al contrario pomeriggio. La mattina invece
come invece avviene. In secondo continueremo a fare il multi sport
luogo, per dare maggiore con- (calcio, tennis, pallavolo, basket,
tinuit si deve lavorare di pi attivit motorie). Questanno la
sui piccoletti che sui grandi. Ad giornata finale sar invece difesempio non commettere lerro- ferente, sar meno visiva dei

gonfiabili dellanno scorso ma


pi coinvolgente. Proporremo di
nuovo la coppa del mondo tra
genitori..
Anche questanno il Centro
Estivo si svolger contemporaneamente al GREST dellAzione Cattolica.
Si, sono dispiaciuto per questo.
Il mio auspicio che tra qualche anno GREST e campo estivo
possano evitare di svolgersi contemporaneamente, cercare un
accordo per dare un servizio pi
ampio alla comunit, magari due
mesi invece di uno.
La tua speranza per lo sport
carpinetano invece?
Il mio sogno una polisportiva,
con pi discipline: calcio, tennis,
pallavolo, calcetto, femminile,
arcieri eccetera.
A cosa serve avere pi associazioni sportive con nomi
diversi? Riuniamoci tutti sotto
lo stesso tetto, poi ogni disciplina gestirebbe la sua situazione
contabile in autonomia. Di fatto
quindi non cambierebbe nulla
per tutti si chiamerebbero allo
stesso modo. Immaginate che
bello una festa di fine anno con
tutti gli atleti di tutte le associazioni sportive con la stessa tuta.
E poi avresti inoltre anche un
potere maggiore sul fornitore di
materiale tra laltro.
Poco prima di chiudere lintervista ci ricorda che l8 Giugno
comincer il primo Torneo internazionale dei Papi della categoria Allievi. Parteciperanno, oltre
alla squadra di Carpineto, anche
quella di Wadovice, Segni, Audace San Vito-Empolitana, Fortitudo Velletri e Concessio dalla
Lombardia, oltre a Savio e Lodigiani invitati deccezione.
Un saluto a Il Ve(T)ro?
Grazie a Il Ve(T)ro e grazie ai ragazzi che lo dirigono, molti dei
quali li ho allenati e cresciuti e a
cui voglio bene.

Chacun son got

Seguici su Facebook : http://www.facebook.com/ilvetro1 per leggere e commentare i nostri articoli

La pagina dei lettori


Di seguito il commento di un lettore sulla rubrica STORIE DI DONNE IMMORTALI, del 09/05 n.31
Che il mondo arabo e musulmano in generale fosse
ai pi sconosciuto fino a
quel fatidico 11 settembre
2001 cosa risaputa.
Tuttavia da
quel giorno
tutti o quasi si sono presi la
briga, pur non conoscendo
una virgola di quella che
la cultura islamica, di giudicare e additare tutti gli
abitanti di quella striscia di
mondo, che va dal Marocco fino allIndonesia (Paesi
Musulmani in generale fatte le dovute eccezioni geografiche), come terroristi e
sfruttatori del gentil sesso.
Nonostante ci da circa
quattordici anni si andata a creare e promuovere
una cultura (neanche tanto
mainstream) che esalta pi
i lati negativi della tradizione musulmana che quelli positivi.Da questo punto
parte la mia critica nella
vostra scelta di inserire nella rubrica Storie di donne

immortali il libro My Feudal Lord.


Un libro che, seppur importante nella letteratura internazionale secondo i canoni
della cultura occidentale,
ricco di quegli stereotipi
che hanno contraddistinto
le critiche al mondo arabo
e musulmano. Acido per
sfigurare la faccia alle donne, botte alle mogli infedeli
e, non poteva mancare, la
figura del paese occidentale, democratico e aperto alle diversit, in questo
caso lItalia (nel 2008 lOn.
Santanch era a Milano a
strappare i veli alle donne
musulmane), che accoglie
la vittima le fa scoprire un
nuovo mondo e addirittura
una penna (in quei paesi
non sanno scrivere).
Con ci non si vuole negare
la difficile situazione della
donna nei paesi musulmani, ma allo stesso tempo
sarebbe meglio descrive-

re le vicende che stanno


segnando questa parte di
mondo e sottolineare che il
processo di emancipazione
della donna dovrebbe passare attraverso la democratizzazione che proprio
noi occidentali stiamo bloccando.
Grazie.

Stampato da Elioarch

stampa digitale, plotter service, xerocopie, fotocopie


Piazza Gobetti, 5 Colleferro (Rm) - tel./fax 06.97.01.256

Carpineto Romano, 18/07/2015

Realizzazione grafica,

Prof. Moriarty

Mattia Giampaolo