Sei sulla pagina 1di 12

Dicembre 2013

10

sicuro e durevole , sai gi come si fa !

Sede Anas a LAquila:


pareti curve e sicurezza antisismica

Di Aquapanel ce
n uno solo
Qualit e sicurezza
di un vero sistema

Profili Knauf
La differenza c e
si vede!

Isolastre Knauf
Soluzioni semplici
ad elevata tecnologia

DI AQUAPANEL CE NE UNO SOLO

Di Aquapanel ce n uno solo

Proposto da Knauf da oltre 10 anni, Aquapanel il Sistema a secco


pi completo, resistente e sicuro per la realizzazione di pareti esterne
Tante sono le lastre per esterno, ma
uno solo Aquapanel. Non solo un
modo di dire, e chi ci ha lavorato lo sa:
per la costruzione delle pareti di
tamponamento esterne sono oggi
presenti sul mercato molte proposte
che riproducono le semplici operazioni

di posa dei sistemi a secco per interni:


in molti casi vengono utilizzate lastre in
gesso rivestito adattate e rese pi
resistenti per contrastare gli agenti
atmosferici, in altri casi si fa uso di
lastre realizzate con materiali adatti a
contrastare lumidit, ma nessuna di

loro ha le caratteristiche del Sistema


Aquapanel. Nei sistemi a secco per
esterni la resistenza agli urti e
allumidit fondamentale: purtroppo si
assiste spesso a costruzioni ultimate da
poco che presentano gi segni di
infiltrazioni, rigonfiamenti o distacchi.

Il valore di un vero Sistema


resistenza nel tempo elevatissima. Le
lastre Aquapanel Outdoor utilizzate
nel Sistema Aquapanel si distinguono
per essere realizzate in cemento
fibrorinforzato con rete di armatura sulle

due superfici, una combinazione che le


rende resistenti, elastiche, leggere, pur
con uno spessore ridotto. Lesperienza
di Knauf in tutto il mondo da pi di
15-20 anni dimostra che il Sistema

RESISTENZA, EFFICIENZA TERMICA, COMFORT


ACUSTICO, PROTEZIONE DAL FUOCO MA
ANCHE VERSATILIT ARCHITETTONICA

Aquapanel resiste ai climi pi critici,


dal Nord Europa, al Sud America,
dallEstremo Oriente allAfrica.
La costruzione di una parete esterna
presenta maggiori criticit rispetto ad

Tutti gli elementi sono realizzati con materiali di alta qualit,


progettati e testati nei laboratori Knauf: garanzia del risultato finale

Le lastre in cemento fibrorinforzato Aquapanel sono sottili (12,5 mm) ma estremamente


resistenti e con caratteristiche
fisiche che le rendono adatte alle
pi diverse esigenze costruttive.

Le pareti Aquapanel necessitano dei profili


capaci di resistere alle sollecitazioni fisiche e
climatiche dellambiente esterno. Le orditure
Knauf MgZ sono resistenti ai carichi e appositamente rivestite con immersione a caldo in
lega di magnesio, alluminio e zinco (MgZ).

Il telo Aquapanel Tyvek


Stucco Wrap impermeabile, va teso sullorditura prima
della posa delle lastre ed ha
la funzione di proteggere la
struttura e lisolante dallumidit.

In questi casi lesperienza, la qualit e


la completezza del sistema adottato
sono gi garanzia di un risultato
durevole: nel caso di Aquapanel
recenti test di carattere europeo hanno
dimostrato come le pareti Aquapanel
per facciate esterne abbiano una

un tramezzo interno, prime fra tutte la


resistenza agli agenti atmosferici e alle
sollecitazioni meccaniche e del vento:
necessita quindi di sistemi costruttivi
che abbiano unadeguata resistenza,
capacit di adattamento, durevolezza
ed efficienza. Il Sistema Aquapanel
rispecchia queste caratteristiche
perch ogni suo componente
progettato in maniera coerente
per essere integrato agli altri in
modo perfetto, rendendo pi forte
e sicuro linsieme. proprio grazie
allintegrazione tra tutti gli elementi
che lo compongono, che il Sistema
Aquapanel consente di raggiungere
un ottimo livello di prestazionalit
delle pareti in termini di resistenza, di
efficienza termica, di comfort acustico,
di protezione dal fuoco ma anche di
versatilit architettonica.

Il nastro di armatura Aquapanel


Exterior Reinforcing Tape si applica
sui giunti a rinforzo della stuccatura.
La rete Aquapanel Reinforcing
Mesh funge da sostegno dello strato
di rasatura. Per una corretta posa il
sistema prevede le viti Aquapanel
Maxi Screws.

Il rasante a base cementizia Aquapanel Exterior


Basecoat si utilizza sui
giunti e per la rasatura
dellintera parete. veloce
da applicare e asciuga in
soli sette giorni.

DI AQUAPANEL CE NE UNO SOLO

ottengo pareti prestazionali con


spessori inferiori: recupero cos spazio
interno e riduco i tempi
nellapplicazione. Noi siamo generalisti,
vendiamo tutti i sistemi a secco ma
trovo che questo sia il pi innovativo e
facile.

Proporre Aquapanel
come certezza di risultato
e servizio al cliente
Intervista a Riccardo Piccoli
titolare di Piccoli Gino di Susegana (TV)
NELLA PROPOSTA DI UN PRODOTTO, IL RIVENDITORE
PRIMA DI TUTTO UN CONSULENTE, CHE SA
INTERPRETARE LE ESIGENZE DEL CLIENTE E
OFFRIRE SOLUZIONI CHE DIANO LA CERTEZZA DEL
RISULTATO ATTESO. IN QUESTO FONDAMENTALE
LA COLLABORAZIONE CON UN MARCHIO DA SEMPRE
AFFIDABILE E RICONOSCIUTO COME GARANZIA DI
QUALIT
Proporre il Sistema Aquapanel per
Riccardo Piccoli, titolare della
rivendita Piccoli Gino di Susegana, in
provincia di Treviso, prima di tutto un
servizio al cliente e una forma di
garanzia e sicurezza di qualit.
Quella che oggi una rivendita
affermata nella propria zona nata
circa 100 anni fa come azienda di
produzione di manufatti in ceramica per
pavimenti, e con il tempo evoluta
prima associando il commercio di
materiali edili e successivamente
dedicandosi in modo esclusivo a
questa attivit, sempre attenta alle
evoluzioni del mondo edilizio: Se prima
si vendeva manufatti in cemento e

isolanti, oggi il mercato si evoluto


nella complessit dice Riccardo
Piccoli E aumentata la scelta dei
materiali da costruzione e con questo
cambiamento anche noi abbiamo
sviluppato una nostra specializzazione,
diventando riferimento per aziende,
progettisti e applicatori della zona.
Qual la vostra attivit sui sistemi a
secco?
Abbiamo iniziato a proporre i sistemi a
secco pi di trentanni fa, quando si
aperto il mercato italiano. Noi siamo
rivenditori generalisti e ci rivolgiamo in
modo particolare alle aziende di
costruzione, ma la specializzazione sul
secco maturata in questi decenni ci ha

portato a diventare un punto di


riferimento in zona. Siamo sempre stati
allavanguardia nelle nostre scelte e
anche nel secco abbiamo scelto Knauf,
in modo particolare le soluzioni pi
innovative, da Aquapanel alle lastre
performanti e ai sottofondi.
A seguito di questa nostra attivit,
abbiamo introdotto i sistemi a secco
anche nel gruppo dacquisto Game, di
cui facciamo parte, e in cui abbiamo
istituito un ufficio di formazione per i
tecnici degli associati.
In base alla vostra esperienza, quali
sono i servizi che il cliente ricerca
maggiormente?
Il primo servizio ovviamente la
commercializzazione, avere la capacit
di fornire al cliente quello che cerca, in
primo luogo la fornitura della gamma
completa dei prodotti Knauf. Quasi
sempre poi il cliente si confronta con
noi sulle proposte tecniche, in modo

particolare sulle soluzioni antincendio e


acustica in cui siamo specializzati. In
aggiunta forniamo il servizio di
preventivazione attraverso il sistema
BDS di Knauf. Per i clienti
organizziamo regolarmente anche corsi
specifici sui temi dellacustica e
dellantincendio: sono servizi aggiuntivi
che fanno s che gli utenti sappiano che
qui possono trovare la soluzione ai loro
problemi e possano fare scelte
consapevoli e non guidate solo dal
prezzo.
Proponete anche il Sistema
Aquapanel?
Aquapanel un sistema completo che
conosciamo e proponiamo dalla sua

introduzione in Italia, anche se a quel


tempo lutilizzo era limitato a piccoli
lavori di tamponamento o di
incasseramento. Oggi il mercato e
ledilizia sono cambiati e Aquapanel
diventato un prodotto di proposta quasi
quotidiana, che va dalle poche lastre ai
lavori su progetti complessi: in questo
caso affrontiamo spesso i progetti in
collaborazione con lufficio tecnico di
Knauf, che ci fornisce il supporto per
confrontarci con i progettisti.
Perch la scelta di proporre
Aquapanel?
La lastra Aquapanel ha caratteristiche
ottimali per essere applicata allesterno,
facile da utilizzare perch la posa
segue in linea di massima le regole
delle lastre in gesso rivestito e quindi
una pratica conosciuta e consolidata
presso gli applicatori.
Sono convinto che il Sistema
Aquapanel sia il pi performante tra i
sistemi per esterno sul mercato, lunico
che mi fornisce garanzie di un sistema
completo, dai profili a tutti i
componenti, e che mi d sicurezza
quando lo propongo. Quando si parla di
sistema, non si parla di singolo
prodotto ma di un pacchetto che possa
dare risultati certi in fase di messa in
opera.
Su questo punto cerco di far riflettere
anche il mio cliente, chiedendogli cosa
cambia per lui il non rispettare la
composizione del sistema cos come
predisposto ... per contenere un po i
costi rischia poi di dover gestire
problemi di resa finale.
Quali sono le principali
caratteristiche del Sistema
Aquapanel dal suo punto di vista?
Le pi importanti sono la facilit di
utilizzo, la resistenza agli agenti
atmosferici, il ridotto numero di
accorgimenti in fase di posa, inoltre
pi leggero rispetto ad un
tamponamento in laterizio e quindi di
pi facile trasporto. Quando realizzo un
sistema di tamponamento inoltre,

Come si incontrano Aquapanel e le


nuove richieste del mercato edilizio?

Un sistema integrato e testato mi


assicura che, se ho applicato i
componenti in maniera corretta,
non mi trover ad avere problemi.
Al contrario, se decidessi di unire
una serie di componenti di
provenienza diversa, non posso
avere la certezza del risultato
finale e di conseguenza di dare
garanzie al committente.

Nelle nuove costruzioni vengono tenute


sempre pi in considerazione le
prestazioni di comfort acustico e
termico. La struttura della parete in
Aquapanel consente di raggiungere
pi facilmente le classi energetiche
desiderate, anche perch si riesce a
dare continuit alla facciata evitando i
ponti termici. Spesso lo proponiamo in
alternativa al legno per costruire edifici
di qualit, oppure per effettuare
interventi di ristrutturazione sulle
facciate esterne; inoltre unottima
soluzione quando c la necessit di
finire in tempi brevi un cantiere.
Chi il cliente Aquapanel?
I miei clienti sono pi che altro il privato
o il progettista che vogliono uscire dagli
schemi della costruzione tradizionale: in
questo senso Aquapanel un sistema
che ci d la possibilit di offrire tutte le
soluzioni dei sistemi a secco Knauf,
le partizioni interne cos come i
sottofondi. Puntiamo sulla modularit e
sulla facilit di applicazione che sono
molto pi vantaggiose rispetto alle
tradizionali pareti in laterizio. A volte poi
proponiamo Aquapanel come
soluzione per le pareti esterne a quei
clienti che hanno gi deciso di
realizzare le partizioni interne a secco.
Cambieresti Aquapanel con altri
sistemi a secco per esterni?
Devo essere sincero e dico che non lo
cambierei con altri sistemi, anche
perch
non conosco sistemi completi
che possano essere
unalternativa: conosco lastre da
esterno, ma un solo elemento
non mi fornisce la piena certezza
del risultato finale.

DI AQUAPANEL CE NE UNO SOLO

la posa: tu sai come si fa!


LA LUNGA PRESENZA DI AQUAPANEL SUL MERCATO ITALIANO HA PORTATO GLI APPLICATORI A DIVENTARE DEGLI ESPERTI NELLA
POSA DI QUESTO SISTEMA, UNA CONOSCENZA CHE UN VANTAGGIO OGNI VOLTA CHE SI AFFRONTA UN CANTIERE.
Il sistema Aquapanel si posa in maniera del tutto simile ai sistemi a secco con lastre in gesso rivestito. Questa affinit rende semplice lapplicazione
anche alle squadre che non hanno mai lavorato su sistemi a secco per esterni. Il numero degli addetti rimane invariato, anche lattrezzatura simile.

La posa dellorditura FASE 1

Il telo protettivo Tyvek FASE 2

Lorditura metallica delle pareti esterne in

Nella posa per pareti esterne necessario

Aquapanel va realizzata con profili Knauf

applicare sullorditura, prima delle lastre, il

MgZ, ad elevata resistenza alla corrosione.

tessuto impermeabile traspirante Aquapanel

Il profilo va scelto in base allaltezza da rag-

Tyvek Stucco Wrap che forma una su-

giungere, ai carichi coinvolti e alla spinta del

perficie impermeabile continua dietro le las-

vento: nella scelta risulta utile il consiglio del

tre, a protezione della struttura e del materi-

Rivenditore. I profili a U vengono fissati a

ale isolante inserito nellintercapedine da

soffitto e a pavimento, anteponendo un nas-

eventuali infiltrazioni di acqua. Tyvek si ap-

tro isolante con funzione di taglio termico. I

plica con la superficie rugosa rivolta verso

profili montanti a C vengono fissati allorditura

lesterno e va fissato provvisoriamente ai

secondo linterasse definito per sicurezza e

profili con un nastro biadesivo: si inizia dalla

portata (consigliato intersasse 60 cm, ma

parte inferiore della parete per procedere

pu essere anche a 30 o 40 cm per una mag-

verso lalto, facendo attenzione a sormon-

giore resistenza).

tare il bordo dei fogli di almeno 10 cm.

Il fissaggio delle lastre FASE 3 stuccatura dei giunti FASE 4


Le lastre Aquapanel per esterni vanno

I giunti orizzontali tra le lastre vanno stuccati

posizionate in senso trasversale rispetto

con una sola mano per uno spessore di 2-3

allorditura e a giunti di testa sfalsati e

mm, utilizzando lo stucco per esterni

accostati uno allaltro. Il fissaggio meccanico

Aquapanel Exterior Basecoat. A rinforzo

viene effettuato con viti specifiche poste ad

della stuccatura, viene applicato sul giunto il

interasse massimo di 250 mm e a 15 mm dal

nastro di armatura Aquapanel Exterior

bordo, partendo dalla parte centrale della

Reinforcing Tape (h 200 mm) che viene

lastra. necessario fare attenzione che le

annegato nello stucco. Entro 12 ore va

lastre siano distanziate tra loro di 3 o 4 mm

effettuata la rasatura della parete. Il nastro

solo lungo i bordi longitudinali, in modo da

non va sovrapposto negli incroci. Dopo la

consentire la penetrazione dello stucco nella

stuccatura dei giunti si procede con la

giusta quantit a garanzia della massima

rasatura dellintera superficie della parete.

resistenza.

rasatura e finitura FASE 5

rivestimento della parete FASE 6

La rasatura si effettua utilizzando il rasante a

Ultimata

la

rasatura,

si

procede

con

Exterior

lapplicazione di Aquapanel Exterior Primer

Basecoat applicato sulle lastre con una

che prepara al rivestimento. La parete Aqua-

spatola dentata da 8-10 mm o a macchina.

panel pu essere rivestita con quasi tutti i

Su questo strato viene posta la rete di

tipi di finitura inclusi pittura, mattoni, pias-

rinforzo Aquapanel Reinforcing Mesh che

trelle, pietra, alluminio, vetro e altro, ma

va annegata nel letto di rasatura, avendo

anche con Cappotto Termico Knauf o Finitu-

cura di mantenerla verso lo strato superficiale.

ra Colorante Knauf Conni S. Per procedere

La rete, larga 1100 mm va sovrapposta di

nel modo migliore alla finitura opportuno

100mm in corrispondenza di altre porzioni di

consultare il Manuale di posa Aquapanel o

rete. Dopo lessiccazione si procede con la

rivolgersi al settore tecnico di Knauf. Per ot-

rasatura finale, stendendo ancora il rasante

tenere una superficie tipo intonaco civile, la

Aquapanel Exterior Basecoat per uno

rasatura va frattazzata a spugna dopo circa

spessore di 2 mm. In totale la rasatura avr

1 ora dallapplicazione e comunque prima

uno spessore di circa 7 mm.

della presa finale.

base

cementizia

Aquapanel

DI AQUAPANEL CE NE UNO SOLO

Intervista a Moreno Cenedese


titolare di Idealstile

lesperienza nella posa e


la qualit di un Sistema completo

Lesperienza di un applicatore
che usa Aquapanel da tempo
su cantieri piccoli e grandi
conferma limportanza di poter
contare su un sistema completo
di prodotti integrati e testati
Idealstile unimpresa di applicazione
di grandi dimensioni, con un proprio
ufficio interno di progettazione,
cinquanta dipendenti ed altri
collaboratori esterni a chiamata. Nata
nel 1987, opera oggi in modo
particolare nel Triveneto ma segue
cantieri in tutta Italia e qualche volta
allestero. Moreno Cenedese, titolare

Con Aquapanel lavoriamo ormai da


qualche tempo. Recentemente abbiamo
sviluppato una collaborazione con la
catena di outlet McArthurGlen per la
quale abbiamo realizzato i centri
commerciali di Noventa di Piave vicino
a Venezia e di Marcianise in provincia di
Caserta. Con loro abbiamo lavorato
anche per loutlet di Parndorf in Austria.
Ultimamente stiamo lavorando per
SMS, unazienda tedesca che sta
costruendo una sede italiana a
Tarcento, in Friuli Venezia Giulia. A
Udine seguiamo anche la costruzione di
un palazzo per la Rizzani de Eccher:
sono tutti lavori nei quali abbiamo
utilizzato soluzioni in Aquapanel.
Quali sono i motivi per cui stato
scelto Aquapanel in questi cantieri?

di Idealstile, attribuisce buona parte


del successo della sua azienda alla
capacit di essere dinamica, attenta
alle esigenze dei clienti e in grado di
consegnare tutti i lavori nei grandi
cantieri come nei piccoli in tempi
brevi. Nel tempo Idealstile si
specializzata nella realizzazione di
rifiniture di interni e di rivestimenti di
facciata anche con lutilizzo del Sistema
Aquapanel.
Quali sono i lavori pi recenti che
avete realizzato con il Sistema Knauf
Aquapanel?

Aquapanel

si presta a risolvere tante


esigenze. A Parndorf ad esempio
avevano la necessit di costruire in
tempi brevi, di strutture dal peso
contenuto e di un elevato isolamento
termico: abbiamo quindi scelto di
realizzare delle pareti di tamponamento
in Aquapanel a doppia orditura e con
doppio strato di materiale isolante.
Ledificio di Rizzani de Eccher stato
progettato per rientrare nei parametri di
Casaclima attraverso lapplicazione di
un rivestimento a cappotto termico da
16 cm. Su alcune facciate era per
prevista una finitura con piastrelle in
ceramica che non era possibile fissare

al cappotto. Per questo, in


collaborazione con Knauf, abbiamo
proposto una struttura autoportante,
con allinterno i 16 cm di materiale
isolante, chiusa verso lesterno da
lastre Aquapanel su cui incollare le
piastrelle in ceramica.
Aggiungerei alcuni interventi di
ristrutturazione dellhotel Gritti a
Venezia, in una condizione climatica
particolare caratterizzata dallelevata
umidit e dalla salsedine.
Qui abbiamo creato in esterno
lalloggiamento per le canne fumarie,
ma abbiamo usato Aquapanel anche
allinterno, dove stato realizzato il
rivestimento di tutte le pareti del piano
terra per contrastare i problemi legati al
fenomeno dellacqua alta.
Nella scelta dei sistemi a secco, quali
sono le caratteristiche che
richiedete?
Nelle realizzazioni di facciate
fondamentale che il sistema utilizzato
offra garanzie e sia testato per resistere
alle sollecitazioni tipiche delle pareti
esterne come umidit, urti, corrosione.
Servono quindi prodotti di qualit e un
sistema che offra delle garanzie: poter
contare su un pacchetto completo di
prodotti integrati importante per
avere garanzie di affidabilit.
Utilizzare una lastra Aquapanel con un
rasante di altro tipo potrebbe anche
dare buoni risultati ma non ne ho la

garanzia. Fino ad ora, lavorando con il


Sistema completo di Aquapanel non
ho mai avuto nessun problema.
Quale supporto si aspetta dal
Rivenditore?
Chiediamo soprattutto il servizio: noi
come azienda puntiamo sul servizio al
cliente, siamo veloci e vogliamo partner
allaltezza. Il rivenditore ci aiuta nella
scelta dei prodotti e ad avere risposta
immediata a qualsiasi domanda.
Cosa ne pensa supporto in cantiere
di Knauf?
Lavoriamo con Knauf da parecchio
tempo e penso che abbiano una marcia
in pi proprio per la capacit di offrire
consulenza e servizio. Forniscono
risposte sempre in tempi brevi e
quando li chiamiamo in cantiere ci
danno un supporto tecnico
fondamentale.

DI AQUAPANEL CE NE UNO SOLO

TUTTI I VANTAGGI DEI SISTEMI A SECCO

CON LA RESISTENZA DEL CEMENTO FIBRORINFORZATO


curvatura

FACILITA DI
LAVORAZIONE
Le lastre Aquapanel sono facili
da lavorare, si tagliano e si
modellano senza difficolt.
Adattando lorditura portante,
possono essere utilizzate per
costruire pareti di qualsiasi forma.

Cos come per le lastre in gesso


rivestito, anche le lastre Aquapanel
consentono la curvatura in fase di
montaggio: il raggio minimo di curvatura di circa 3 m, ma pu essere
ridotto ad 1 m se si utilizzano strisce
di lastre di larghezza pari a 30 cm.

RESISTENZA

MECCANICA

resistenza
al fuoco

Le lastre in cemento fibrorinforzato,


robuste e flessibili, sono montate su
strutture in acciaio con il risultato
finale di unottima resistenza agli urti,
allo sfondamento e alle sollecitazioni
sismiche.

La Lastra Knauf Aquapanel in

classe di reazione al fuoco A1 in


conformit alla UNI EN 13501. Le
pareti di tamponamento Aquapanel hanno ottenuto la classe
EI 120 di resistenza al fuoco cos
come riportato nel certificato rilasciato dallIstituto Giordano.

TEMPI DI
CANTIERE
RIDOTTI
Aquapanel non necessita di
finitura ad intonaco. I tempi di
asciugatura sono ridotti al solo
rasante e dopo circa 7 giorni la
superficie pu ospitare ogni tipo
di rivestimento.

Il sistema Aquapanel

unisce i vantaggi applicativi dei


sistemi a secco con lastre di gesso
rivestito alle capacit di resistenza
ad urti ed umidit del cemento.
In modo particolare il sistema
Aquapanel si distingue dagli altri
sistemi a secco per esterni per la sua
capacit di resistenza allacqua e
allumidit, per la resistenza agli urti,
per la durevolezza nel tempo, per la
sicurezza e la qualit del
lavoro finito.

IMPERMEABILITA
Garantita dal cemento e migliorata
dalla presenza del telo
impermeabile Tyvek che riveste
lorditura, la parete di
tamponamento per esterni
Aquapanel impermeabile
allacqua, alla neve, allumidit.

SISTEMA
COMPLETO
Come tutti i sistemi a secco si
posa in poco tempo e con poca
manodopera. Aquapanel
fornito completo di tutti gli
accessori, cos da garantire la
qualit del risultato finale, come
testimoniato dal certificato ETA
che ne attesta lelevata durabilit.

IDEALE
PER LE
RISTRUTTURAZIONI
La velocit della posa, la
leggerezza, la versatilit e la
possibilit di alloggiare gli impianti
in intercapedine rappresentano un
vantaggio notevole anche nelle
ristrutturazioni.

SPESSORI
CONTENUTI

ISOLAMENTO
TERMICO
E ACUSTICO
Cos come nei sistemi per interni,
le intercapedini della struttura
Aquapanel permettono di
alloggiare i pannelli isolanti e di
raggiungere elevate prestazioni di
isolamento termo-acustico.

Una volta ultimata, la parete di


tamponamento Aquapanel risulta
molto pi sottile delle comuni pareti in
muratura ottenendo cos un maggiore
spazio calpestabile interno a parit di
prestazioni

DURABILITA
La Lastra Knauf Aquapanel
Outdoor ha una durabilit di
50 anni, come determinato
dallETA-07/0173 del prodotto
(European Technical Approval).

LEGGEREZZA
La parete nel complesso leggera
e quindi adatta ad essere applicata
su qualsiasi tipo di struttura
portante. Anche per questo motivo
particolarmente indicata nei
cantieri di ristrutturazione.

DI AQUAPANEL CE NE UNO SOLO

Cosa si pu fare con aquapanel

CON IL SISTEMA AQUAPANEL POSSIBILE REALIZZARE PARETI DI TAMPONAMENTO, FACCIATE ESTERNE, SOFFITTI E
CONTROSOFFITTI PER PORTICATI E GALLERIE. LE REALIZZAZIONI IN AQUAPANEL SONO AUTO-PORTANTI E NON PORTANTI E VANNO
QUINDI INTEGRATE IN UNA STRUTTURA IN LEGNO, CEMENTO O ACCIAIO.

Pareti di Tamponamento

Il Sistema Aquapanel raggiunge la sua


massima efficienza nella realizzazione di pareti di tamponamento a chiusura di una
struttura portante. Si ottiene cos un involucro edilizio dalla composizione semplice e
veloce da montare per ridurre al minimo i
tempi di cantiere. La leggerezza complessiva
delle pareti consente di non gravare sulla
struttura, con notevole aumento della
sicurezza meccanica. Le pareti di tamponamento prevedono lutilizzo di materiale
disolamento nelle intercapedini al fine di ottenere ottime performance termiche e acustiche.

pareti curve

Le lastre in Aquapanel, grazie alla loro


composizione in cemento e fibra e allo spessore ridotto, possono essere utilizzate per la
realizzazione di particolari architettonici curvi
o di pareti dalle linee sinuose. Le lastre Aquapanel possono raggiungere raggi di curvatura di ca. 3 m; per ottenere raggi di curvatura inferiori si pu procedere con una
serie di incisioni verticali sulla rete situata sul
lato convesso della lastra. Per realizzare pareti curve si possono utilizzare i profili Knaufixy e procedere al fissaggio e alla finitura
come previsto dal Sistema Aquapanel.
La lastra pu essere suddivisa in parti pi
piccole utili a riprodurre in modo perfetto un
disegno fornito.

facciate

La struttura di base del Sistema Aquapanel,


autoportante e vincolata alla parete di
sostegno, consente di realizzare interventi in
facciata per il miglioramento dellisolamento
termo acustico dellinvolucro edilizio.
Per le proprie caratteristiche di resistenza
inoltre, le facciate in Aquapanel si prestano
a qualsiasi tipo di finitura e sono spesso
utilizzate per assecondare le forme di edifici
dal disegno originale o dove previsto il
rivestimento con materiali particolari.

stabilimenti balneari

Velocit di posa e leggerezza delle strutture


sono qualit che si rivelano utili anche in casi
particolari, ad esempio dove si renda necessario realizzare strutture resistenti e durevoli
ma rimovibili facilmente se necessario: il
caso degli stabilimenti balneari. Le strutture
costruite con il Sistema Aquapanel rispettano le normative previste per le costruzioni
su suolo demaniale. La capacit di Aquapanel di resistere allumidit e alla salsedine consente di realizzare strutture accoglienti e durevoli in ambienti aggressivi.

CONTROSOFFITTI

Il Sistema Aquapanel dotato di componenti anche per la realizzazione di controsoffitti esterni, ad esempio nel caso di sotto piani, di porticati, di coperture di terrazze o di
logge. Oltre alla resistenza agli agenti atmosferici e allumidit, in questi casi va calcolato
anche il peso che pu gravare sulla struttura
e leventuale spinta verso lalto dovuta alla
pressione del vento. Tra i componenti del
Sistema ci sono anche i pendini e i ganci di
sospensione appositamente studiati per
sostenere il peso delle lastre Aquapanel.

edifici in classe a

Una caratteristica tipica dei sistemi a secco


la versatilit dellutilizzo della struttura. Le
configurazioni compositive possono essere
molteplici e assecondare cos le diverse
esigenze di progetto. Uno dei possibili utilizzi
riguarda la realizzazione di pareti di
tamponamento ad elevata efficienza
energetica: la possibilit di riprodurre con
facilit gli spessori richiesti e di associare
nella struttura diversi materiali isolanti per
qualit e spessore (o anche un cappotto
termico), consente di costruire pareti a
bassissima trasmittanza termica, come
richiesto da edifici in Classe A.

I PROFILI KNAUF

i profili knauf
La differenza c e si vede!
PARLARE DI PROFILI IN CAMPO DI APPLICAZIONE VUOL DIRE PARLARE DEL CUORE STESSO DEL SISTEMA COSTRUTTIVO, NON
SOLO PERCH SI TROVA RACCHIUSO NELLA PARETE MA PERCH IL PRIMO ELEMENTO CHE GARANTISCE IL FUNZIONAMENTO DI
UN MANUFATTO DI QUALIT
La proposta Knauf ad applicatori e
costruttori si caratterizza per essere
fondata su Sistemi Costruttivi, cio
su una serie integrata di prodotti
da utilizzare insieme al momento
dellapplicazione per garantire
determinati risultati prestazionali. Parte
fondamentale per la resa della parete
la scelta del profilo, elemento da cui
dipendono la staticit e la resistenza del
manufatto. Sempre attenta alla qualit
del prodotto che propone, Knauf punta
anche sui Profili per mantenere gli
standard elevati e garantire le elevate
prestazioni che la distinguono dagli
altri. Stefano Ziliani, Product Manager
dei Profili Knauf ci spiega dove sta la
differenza e perch la scelta del profilo
fondamentale per la qualit del
risultato finale.
Perch in un sistema importante la
scelta del profilo?
Il profilo ha innanzitutto la funzione
tecnica di sostegno del rivestimento
in lastre; da questa funzione basilare
devono partire le considerazioni
per scegliere il tipo di profilo e il
dimensionamento, considerazioni
che seguono determinati parametri
tecnici tra i quali laltezza della parete, i
rapporti di prova, il carico dei pesi e le
spinte. Seguono poi le valutazioni sulle
prestazioni da ottenere che riguardano
la statica, la resistenza al fuoco, le
spinte degli urti accidentali, la capacit
di resistere alla corrosione nelle
applicazioni in esterno.
Perch Knauf parla di Profili Knauf?
Perch, come per le lastre, anche
i profili non sono tutti uguali. Nel
produrre le orditure Knauf segue un
preciso disciplinare che riguarda
la scelta della materia prima e le
precise fasi di produzione: il materiale

Orditure
Disciplinare della produzione dei Profili Knauf
Tutte le Orditure Knauf sono conformi alle norme di prodotto UNI EN 14195-2005
e DIN 18182-1 del 2007-12 per misure, identificazione materiale e controllo,
contrassegno.
Le Orditure Knauf sono prodotte con acciaio tipo DX 51 D + Z M/N-A-C avente
un carico di snervamento 300 N/mm2 conforme alla norma europea UNI EN
10346-2009 e classificazione 1a scelta. Il rivestimento di zinco conforme alla
norma UNI EN 10346-2009 di prima fusione, con qualit Zn 99%. La copertura di
zinco non mai inferiore a 140 g/m2. Tutte le superfici delle orditure sono protette
da passivazione chimica e oliatura in profilatura con resistenza in nebbia salina
72 h. Le Orditure Knauf sono prodotte con spessore di acciaio 0,6-0,7-0,8-1,0
mm con tolleranze controllate secondo gli standards previsti dalla norma UNI EN
10143-2006.
I profili MgZ sono realizzati in acciaio DX 51D rivestito con una soluzione solida di
magnesio-zinco ad elevata resistenza alla corrosione, anche per impieghi esterni.
Tutti i Sistemi Knauf, certificati da laboratori autorizzati per le caratteristiche di
isolamento acustico, protezione dal fuoco, resistenza meccanica e comportamento antisismico, sono realizzati solamente con orditure metalliche Knauf.
Per il corretto impiego delle Orditure Knauf il Servizio Tecnico Knauf rilascia su
richiesta verifiche statiche per la progettazione di pareti di grande altezza (in conformit alla vigenti Norme Tecniche per le Costruzioni NTC) e i Fascicoli Tecnici
(D.M. 16 Febbraio 2007) inerenti il Campo di Applicazione Estesa dei rapporti di
prova di resistenza al fuoco.

utilizzato e il metodo di lavorazione


sono gli elementi che qualificano un
prodotto come i profili. Knauf ha scelto
di allinearsi a livelli pi elevati rispetto
ai parametri di controllo definiti dalla
normativa europea: la norma UNI EN
14195 che definisce gli standard per
la produzione; la UNI EN 327326 che
stabilisce i criteri in base ai quali si pu
definire la materia prima come materiale
di prima scelta; la norma UNI EN 10143
che si utilizza per il controllo standard
degli spessori e la UNI 10346 per il
rispetto del carico di snervamento e
zincatura. La qualit dei nostri profili
assicurata dalla volont di rispettare
sempre le definizioni normative
internazionali puntando sui valori pi
alti in esse contenuti.
Cosa distingue un profilo realizzato
secondo gli standard normativi da un
profilo comune?
Essere certi che un produttore rispetti
in ogni caso tutte le normative una
garanzia importante per gli applicatori.
Per i propri profili Knauf non solo
rispetta la normativa ma, allinterno
dei criteri minimi e massimi forniti
dalla norma, ha scelto di posizionarsi
sempre verso lalto per dare comunque
una qualit pi elevata. Infatti se lo
sviluppo e lo spessore di un profilo si
percepiscono anche dal peso, la qualit
della materia prima o della copertura
in zinco non sono sempre valutabili
alla vista o al tatto. Per questo noi
dichiariamo e garantiamo sempre la
qualit totale, su
tutti i nostri profili.
Facciamo un esempio
Una materia prima di qualit scadente
influisce sul dimensionamento statico
della parete e pu ridurre la resistenza

I PROFILI KNAUF

Settore Tecnico Knauf che fornisce


consulenza e progetta la struttura in
base alle necessit.
Sicuramente opportuno rivolgersi al
supporto tecnico nel caso si decida di
utilizzare i Sistemi Knauf Antincendio,
i Sistemi Knauf Acustika oppure si
tratti di dimensionare strutture per
grandi altezze.

meccanica della struttura. Invece


una insufficiente copertura di zinco
porta ad un invecchiamento precoce
del prodotto che si pu manifestare
anche durante il periodo di stoccaggio
in esterno: in questo caso si nota
unossidazione bianca o rossa. Infine,
senza una dichiarazione del produttore
non possibile ad esempio capire
se il profilo rispetta i parametri per
la protezione passiva dal fuoco:
per questo motivo Knauf rilascia il
certificato relativo solo se la parete
realizzata con i propri profili, che sono
stati testati con prova allinterno di un
apposito forno.

E possibile accedere al
servizio tecnico di Knauf
in modo diretto o tramite
il supporto del proprio
rivenditore.

Questo vale anche per i profili da


esterno?
S, vale soprattutto per i profili delle
facciate esterne, che sono sottoposti
allazione degli agenti atmosferici.
Per questo motivo Knauf ha scelto
di realizzare due linee di prodotto
distinte per le realizzazioni in interno
e per esterno: in questo secondo caso
si utilizza una materia prima diversa
che unisce lo zinco al magnesio (MgZ).
La differenza non affatto trascurabile
per il risultato finale, soprattutto per la
resistenza della struttura nel tempo.
Come si pu sapere qual il profilo
corretto per la parete che si intende
realizzare ?

Le informazioni utili al dimensionamento sono contenute nelle schede


tecniche dei profili Knauf, ma ci si pu
rivolgere anche al Rivenditore Knauf,
che ha queste conoscenze. I criteri
da considerare sono laltezza e lo

spessore della parete, in base ai quali


si definisce lo spessore del profilo, il
passo e linterasse di posa. Se poi il
progetto si sviluppa su grandi altezze
o prevede la necessit dei rapporti
di prova, consigliabile rivolgersi al

tecom@knauf.it

Scegliere il profilo giusto in base a necessit e prestazioni attese


UN APPLICATORE SA DISTINGUERE I PROFILI DI QUALIT, ANCHE SE A VOLTE SONO LE VALUTAZIONI DI TIPO ECONOMICO CHE GUIDANO LA SCELTA.

Quando si parla di qualit della materia prima bisogna sapere che questa conta per una percentuale molto alta del prezzo finale ma che necessaria per rispettare i
parametri tecnici e di resistenza e durabilit nel tempo.

La zincatura

Lo spessore

Lo sviluppo

Carico di snervamento

Un rivestimento di zinco pi
spesso garantisce maggiore
durata. I profili Knauf hanno una
quantit media di 150 gr di zinco
contro i 100 gr dellofferta media.

La misura di 0,6 mm dei profili


Knauf garantisce maggiore
resistenza rispetto ai comuni
0,55 mm (o inferiori) che si
trovano pi spesso sul mercato.

Un profilo Knauf 50/27


realizzato con taglio da 117 mm
a fronte della media di mercato
che di 110 mm. Una differenza
che giustifica la maggiore
capacit di resistenza.

I materiali di prima scelta


utilizzati da Knauf garantiscono
un carico di snervamento pari a
300 N/m a fronte di una media
di mercato a volte non dichiarata
ma misurata in laboratorio
inferiore del 8-10%.

10

SISTEMA ISOLASTRE

SISTEMA ISOLASTRE

SOLUZIONI SEMPLICI AD ELEVATA TECNOLOGIA

LE LASTRE PER ISOLAMENTO DALLINTERNO SI EVOLVONO E DIVENTANO PRODOTTI FORTI NELLA LORO SEMPLICIT,
GRAZIE ALLELEVATA INNOVAZIONE TECNOLOGICA OPERATA SUI MATERIALI DISOLAMENTO SIA TERMICO CHE ACUSTICO
Il Sistema di Isolamento Interni di Knauf
Involukro pensato per operare interventi
di miglioramento del comfort interno
agli edifici quando non possibile agire
sulle pareti dallesterno. Tra le soluzioni
proposte da Knauf ci sono le Isolastre,
lastre preaccoppiate con materiale
isolante che si posano facilmente e in

modo rapido: le Isolastre consentono


di ottenere ottimi risultati di isolamento
termico e acustico con una spesa
contenuta e con garanzia di qualit e
resistenza nel tempo. La qualit dei
materiali utilizzati per la realizzazione
delle lastre da isolamento consente
di poter scegliere il prodotto pi

adatto alle particolari esigenze del


cantiere . In ogni caso, le Isolastre
rappresentano il pi elevato grado
di qualit nel sistema di isolamento
dallinterno, progettato per unire le caratteristiche naturali del gesso con i pi
efficienti materiali di isolamento e con
gli accessori di fissaggio pi sicuri e di

elevata durata. Grazie allattenzione per


linnovazione tecnologica dei materiali,
Knauf riuscita a ottenere una gamma
di Isolastre che esaltano tutti gli aspetti prestazionali, creando un prodotto
al passo con i tempi e con le esigenze
della nuova edilizia.

Ristrutturazioni
Quando si tratta di effettuare interventi di ristrutturazione finalizzati al miglioramento dellefficienza
termo-acustica si possono riscontrare vincoli di operativit sulle facciate esterne. Per la gamma delle
Isolastre, la ristrutturazione lambito di applicazione ideale, con molte soluzioni possibili basate sulla
scelta di materiali pi adatti allefficienza termica o al comfort acustico o alla combinazione delle due
esigenze e si applicano sempre allinterno.

isolamento dai rumori esterni


Quando il disturbo acustico proviene dallesterno, le Isolastre rappresentano una soluzione semplice,
veloce ed economica. Lapplicazione avviene sul lato interno delle pareti perimetrali e le Isolastre
possono essere scelte in rapporto alle prestazioni attese: in base al materiale preaccoppiato infatti si
possono raggiungere risultati di isolamento acustico molto superiori ai requisiti richiesti dalla normativa.

isolamento termico
Le ragioni che possono portare alla scelta di migliorare lefficienza termica di un ambiente operando dallinterno
sono molteplici, e vanno dalla difficolt di lavorare sulla facciata esterna allesigenza di contenimento dei costi.
La gamma di Isolastre specifiche per lisolamento termico va dallottima qualit dellIsolastraPSE e XPS
alla massima prestazionalit della nuova Isolastra XD-Energy che unisce il polistirene estruso, additivato con
particelle di carbonio, alle lastre Knauf Diamant ad alta resistenza meccanica e idrorepellenza.

comfort acustico interno


Quando le pareti divisorie tra le stanze sono troppo sottili o i vicini di appartamento troppo rumorosi,
lapplicazione delle Isolastre in interno una soluzione efficace anche per la facile lavorabilit dei
materiali che consente ladattamento alle forme architettoniche interne. La velocit di applicazione consente di effettuare interventi non invasivi anche in strutture commerciali come hotel e locali di ristorazione senza interrompere lattivit. Per questi interventi sono particolarmente indicate le Isolastre LM e
FPE, oltre alla nuova Diamant-FPE che presentiamo a pagina 12.

11

SISTEMA ISOLASTRE

Isolastre

XD-Energy

Isolastre FPE

con polistirene estruso additivato


con particelle di carbonio

con fibra in tessile tecnico


poliestere a densit differenziata
+++

+++

=0,030 W/mK

Trattandosi di unapplicazione per


incollaggio, la parete deve essere solida
e in buono stato, senza materiali che
si distaccano sulla superficie. In modo
particolare nei casi di ristrutturazione
bene verificare che non ci sia umidit
superficiale. Infine, il sottofondo va
adeguatamente preparato per ottenere la migliore capacit di resistenza.

Premium

Isolastre XPS

+++

RW fino a 56 dB*
=0,035 W/mK

Isolastre LM 115

con polistirene estruso

con lana di vetro 115 kg/m3

++

++

++

Avanzata
=0,033 W/mK

RW fino a 51 dB*

=0,032 W/mK

Isolastre PSE

Isolastre LM 85

con polistirene espanso

con lana di vetro 85 kg/m3


+

Standard
=0,038 W/mK

RW fino a 52 dB*

=0,032 W/mK

Prestazioni Termiche Prestazioni Acustiche

INTERVISTA A FLAVIANO TERZARIOL,


ISTRUTTORE TECNICO DI KNAUF

isolastre : la parola allesperto

Le lastre preaccoppiate possono essere


scelte per interventi di isolamento
termico o acustico. la prestazione
richiesta che deve guidare la scelta,
perch il risultato finale dipende dal
tipo di materiale isolante accoppiato
alla lastra. In caso di intervento di
isolamento termico si sceglieranno
lastre con materassino in polistirene,
in caso invece di miglioramento del
comfort acustico preferibile una lastra
con isolante in lana minerale o in fibra
di poliestere. La gamma Knauf in tal
senso molto vasta, sia per la scelta
di materiali isolanti che per i differenti
spessori disponibili.
Quando conviene optare per un
intervento di isolamento con lastre
preaccoppiate?
In genere le Isolastre sono la soluzi-

one migliore quando necessario


operare dallinterno di un edificio e
quando, in questo caso, si vuole contenere lingombro dellapplicazione .
Le Isolastre infatti possono garantire
buoni livelli di isolamento anche con
spessori inferiori a quelli di una controparete. Nella maggior parte dei casi
questa soluzione viene adottata per
interventi di isolamento termico e si
rivela molto efficace anche in presenza
di ponti termici. Pensando poi ad interventi in edifici gi abitati, lapplicazione
delle Isolastre veloce e consente di
ridurre i tempi di cantiere.

I tempi di posa di una lastra


preaccoppiata possono essere
ridotti di 20-30 minuti a metro
quadrato rispetto allapplicazione
di altre soluzioni

Prima di tutto va ripulito da polvere


o da materiale di distacco. Se assorbente, come nel caso ad esempio di
una parete in mattoni grezzi, va applicato un materiale isolante di fondo per
impedire che venga assorbita lacqua
della colla: Knauf consiglia per questo il
Grundiermittel.
Se invece il sottofondo molto liscio,
come nel caso di cemento o di una
parete gi tinteggiata, consigliabile
lapplicazione di un fondo aggrappante
che renda la superficie pi ruvida e capace di far aderire meglio la colla, come
il Betokontakt.
Qualche consiglio per lincollaggio
Per aumentare lefficacia della colla,
pu rivelarsi utile graffiare la parete di
sottofondo trattata con una raspa o
altro strumento simile. Nel caso si tratti
di lastre con isolante in lana minerale
buona norma applicare un mano di
colla anche sulla superficie del materassino. La colla Knauf Perlfix va
applicata in punti sul muro, facendo
attenzione che siano in corrispondenza
del centro e dei bordi della lastra.
Una volta applicate le lastre, come
avviene la finitura?

PER CONOSCERE TUTTI I TRUCCHI SULLA CORRETTA APPLICAZIONE DELLE ISOLASTRE KNAUF
POSSIBILE RIVOLGERSI AI K CENTRI DI PISA, MILANO E PADOVA PER UN CONSIGLIO DIRETTO
O PER FREQUENTARE UNO DEI TANTI CORSI DI FORMAZIONE TENUTI DAGLI ISTRUTTORI TECNICI
SULLA POSA DEI SISTEMI A SECCO. APPLIKANDO ANDATO A TROVARE FLAVIANO
TERZARIOL, DA MOLTI ANNI ISTRUTTORE TECNICO PRESSO IL K CENTRO DI PADOVA, PER
RICEVERE ALCUNI CONSIGLI UTILI SULLA SCELTA E SULLA POSA DELLE ISOLASTRE.

Qual il criterio con cui scegliere


una lastra preaccoppiata?

Come deve essere preparato un sottofondo per unapplicazione a regola


darte?

Un vincolo dato dalle dimensioni della


parete, perch le lastre preaccoppiate
non possono essere sovrapposte in altezza. E necessario poi fare attenzione
allo stato della parete e alla qualit del
sottofondo
Quali vincoli possono essere dati dal
sottofondo?

Si pratica prima di tutto la stuccatura


dei giunti, tipica dei sistemi a secco. Si
utilizza per questo un nastro darmatura
in carta microforata o un nastro in
rete, entrambi forniti da Knauf. Come
stucco si pu utilizzare il Knauf Fugenfuller oppure, se c lesigenza di
ridurre i tempi di asciugatura, lo stucco
Knauf Uniflott. Dopo la carteggiatura
la parete pronta per la tinteggiatura.
Ma le lastre isolanti possono ospitare
qualsiasi rivestimento?
S, come su tutti i sistemi a secco
possono essere applicati tutti i tipi di
rivestimento tradizionali. consigliabile
in ogni modo trattare la superficie con
un primer , che pu essere lo Knauf
Spezialgrund nel caso di tinteggiatura,
gi colorato per migliorare la copertura;
o il Knauf Tiefengrund se si vuole procedere con lincollaggio di rivestimenti.
In modo particolare se lapplicazione
di piastrelle prevista in luoghi con
acqua battente, come in un box doccia,
preferibile utilizzare il primer Knauf
Flaechendicht, impermeabilizzante
liquido.

Bagno turco
con vista sui monti
Vince lorginalita

Riccardo De Ranieri, titolare di Arno, con


sede a SanFrancescoalCampo in provincia di Torino si aggiudicato questa
edizione del concorso Il cantiere vincente.
Il progetto stato scelto per loriginalit nellutilizzo
dei sistemi a secco Knauf e per la bellezza della
realizzazione, con laggiunta delle difficolt date
dallinstallazione nellambiente umido di un hammam.

Contest Applikando
Se hai realizzato un lavoro interamente con i nostri prodotti, inviaci le foto scattate durante le varie fasi della lavorazione
e quelle che illustrano i risultati finali, allegando al materiale fotografico una descrizione del cantiere.
Spedisci tutto per e-mail a knauf@knauf.it oppure online su www.knauf.it, registrandoti nellArea Riservata Applicatore.
Chiamaci e segnalaci il tuo lavoro: 050 692279

Il progetto che ha descritto richiede una discreta con-

Il vincitore un progetto molto particolare, nato dallidea


di un architetto e messo in opera grazie alle competenze
nellutilizzo dei sistemi a secco raggiunte dalla ditta Arno
durante la lunga collaborazione con Knauf.
Signor De Ranieri, ci presenti il progetto vincitore: di
cosa si tratta?
Abbiamo presentato un lavoro particolare, un hammam
realizzato in una villa di montagna a Megve, un comune
francese nellAlta Savoia, ai piedi del Monte Bianco. Nella
ristrutturazione di un vecchio chalet larchitetto ha voluto
realizzare nella vecchia legnaia al piano terra un punto di
relax per i nuovi proprietari.
Com nata lidea?
Lambiente necessitava di un rivestimento adatto ad un
hammam, era molto piccolo, circa 2,5x2,5 m ma doveva
essere un luogo gradevole e adeguato senza modificare
le strutture esistenti. Ho proposto quindi allarchitetto di
creare un controsoffitto e delle contropareti con Aquapanel Indoor, adatto ad alloggiare il materiale isolante e a
resistere allumidit del bagno turco. Sulla parete doveva
poi essere riprodotto in un disegno il profilo del Monte
Bianco cos come lo si vedeva dal terrazzo con un effetto
di trompe loeil.

Invece com stato realizzato?

oscenza dei sistemi a secco: da molto che lavora con


Knauf?

nata lidea di sostituire il trompe doeil dipinto con un


effetto di profondit dato da una sovrapposizione di ma-

Lavoro con i prodotti Knauf da parecchi anni ed ho fre-

teriali. In poche parole, abbiamo riprodotto il profilo del


Monte Bianco lavorandolo su Idrolastre Knauf, adeguata-

quentato le Scuole di Posa. Nei lavori che ho fatto con la


mia attivit ho utilizzato molti sistemi, da Aquapanel per

mente finite per renderle ancora pi resistenti allacqua.


LIdrolastra stata poi montata leggermente distanziata

la realizzazione di pareti esterne e di rivestimenti di facciate


nella riqualificazione fino alla Flexylastra per progetti di

dalla parete, con delle luci poste dietro che mettono in ris-

interno particolari.

alto lo spessore. Alla fine il decoratore ha ultimato lopera.

Qual la sua opinione sui sistemi a secco in generale?

Tutto lhammam realizzato a secco?

Considero il cartongesso come un prodotto che sprigiona

S. Ad esempio le panche, che nascondono le condutture


dellimpianto, sono realizzate in Aquapanel e poi rivestite

la fantasia, soprattutto di architetti e arredatori. A volte la

in pietra. Per il controsoffitto abbiamo utilizzato lastre Aquapanel leggermente curvate, nelle quali stato ricavato

che risponde bene alla lavorazione; certo necessario

lalloggiamento per le lampade impermeabili e per le luci a

formazione fornita da Knauf e con essa anche tutta lattivit

fibra ottica che ripropongono leffetto del cielo stellato.

di supporto e assistenza che viene fornita direttamente dai

creativit anche estrema ma questo un tipo di materiale


saperlo lavorare e curare. In questo importante la

K-Centri, dai funzionari tecnici o dallo lo staff della sede di

Quanto tempo avete impiegato a completare un lavoro

Castellina Marittima.

cos complesso?
Per ultimare il tutto la squadra di tre persone ha impiegato

Facciamo ancora i complimenti a Riccardo De Ranieri per il

circa quattro giorni, ma il tempo maggiore stato dedicato

suo cantiere vincente e gli auguriamo buon lavoro!

allimpianto e soprattutto alle luci a fibra ottica.

Nuova Diamant FPE


33
33
33
33

Installazione rapida e semplice


Ottime performance
Minimo ingombro
Ideale per ristrutturazione e residenziale

Controparete interna
formata da DIAMANT - FPE
Si compone di una lastra Knauf DIAMANT spessore 12,5 mm
accoppiata con pannello in fibra in tessile tecnico a densit differenziata
IsolFIBTEC PFT (20 o 40 mm) dalle elevate prestazioni termiche e
acustiche. Rappresenta il modo migliore per ottenere delle ottime
prestazioni di isolamento acustico, coniugando la prestazione alla
semplicit di installazione e al ridotto spessore, rendendola quindi
ideale per la ristrutturazione rapida in ambito residenziale.

Spessore 12,5 mm, accoppiata con pannello di fibra


di spessore 20 mm, incollata su laterizio forato da 8
cm intonacato con 1,5 cm per lato, tramite adesivo a
base gesso Knauf Perlfix.

Potere fonoisolante: 55,0 dB - Certificato N 310759

Scopri tutte le prestazioni della nuova lastra Diamant FPE, su: www.knauf.it

Stabilimenti

Castellina Marittima (PI)


Tel. 050 69211 - Fax 050 692301
Gambassi Terme (FI)
Tel. 0571 6307 - Fax 0571 678014

KCentri

Knauf Milano: Rozzano (MI) - Tel. 02 52823711


Knauf Padova (PD): Tel. 049 7165011
Knauf Pisa: Castellina Marittima (PI) - Tel. 050 69211

Sito Internet: www.knauf.it

E-mail: knauf@knauf.it
Informazioni tecniche: Tel. 050 692482 - E-mail: tecom@knauf.it
Informazioni commerciali: Tel. 050 692277/8

La presente newsletter ha la finalit di informare sui nostri prodotti e sistemi. Lei ha diritto ai sensi del D.Lgs. 196/2003, di opporsi ad ogni ulteriore trattamento dati al fine di informative commerciali e/o invio di materiale pubblicitario, inviando una e-mail allindirizzo: privacy@knauf.it, o telefonando al numero 050 69211.
Tutti i diritti sono riservati ed oggetto di protezione industriale. Le modifiche dei prodotti illustrati, anche se parziali, potranno essere eseguite soltanto se esplicitamente autorizzate dalla societ Knauf s.a.s. di Castellina Marittima (PI). Tutti i dati forniti ed illustrati sono indicativi e la societ Knauf s.a.s. si riserva di apportare in ogni momento le modifiche che riterr opportune, in conseguenza delle proprie necessit aziendali e dei procedimenti produttivi.