Sei sulla pagina 1di 4

COMUNICATO STAMPA

CONSEGNATI I PREMI AI VINCITORI DELLA QUARTA EDIZIONE DEL PREMIO


AMBROGIO LORENZETTI INDETTO DA GC GOVERNANCE CONSULTING
Milano, 9 giugno 2015
NellAula Carlo de Carli del Politecnico di Milano sono stati consegnati i premi ai vincitori
della quarta edizione del Premio Ambrogio Lorenzetti per la governance delle imprese
indetto da GC Governance Consulting. Il Premio vuole essere una testimonianza
dellapprezzamento per societ e amministratori che negli ultimi tre anni hanno adottato
buone pratiche di governo societario. Sono stati assegnati 15 riconoscimenti tra le
numerose aziende e consiglieri selezionati per la fase finale. Obiettivo delliniziativa
incoraggiare amministratori e societ a migliorare le pratiche di governo societario delle
proprie aziende e riconoscere lattivit svolta da chi ha implementato strumenti e presidii
efficaci di corporate governance.
La cerimonia stata aperta dal Rettore del Politecnico di Milano, Giovanni Azzone.
E intervenuto Riccardo Illy, Presidente del Gruppo Illy, che ha fatto notare come
lattenzione alla governance una condizione imprescindibile per avere successo sui
mercati oggi, e molti imprenditori di piccole e micro imprese non lo hanno ancora capito. In
Italia le microimprese, per crescere, devono passare da un modello gestionale padronale
a uno manageriale. Ci implica la separazione dei ruoli di socio, amministratore e
manager, quindi ladozione di un adeguato sistema di governance. Questo processo
risulta spesso ancora pi impegnativo della competizione sui mercati
Nel corso della premiazione sono inoltre stati presentati i risultati della ricerca condotta da
GC Governance Consulting Lattivit di consiglieri di amministrazione.
La serata stata conclusa dal Professor Mario Anolli, presidente della Banca Popolare di
Milano. Sono particolarmente lieto di essere qui oggi perch questanno Banca Popolare
di Milano celebra il suo 150 compleanno: fondata nel 1865 da Luigi Luzzatti, BPM ancora
oggi una Banca al servizio del territorio, delle famiglie e dei risparmiatori. Ci ritroviamo
dunque negli obiettivi di questa iniziativa perch la nostra Banca ha dimostrato nel tempo
di non temere i cambiamenti e le innovazioni interne passando al sistema di governance
duale e, grazie agli ottimi risultati raggiunti, possiamo guardare con fiducia e
determinazione anche ai futuri scenari che si presenteranno. Saper affrontare i
cambiamenti e le nuove prospettive, senza chiusure e timori, rappresenta una carta
vincente delle governance aziendali e di questo BPM testimone.
I VINCITORI
Categoria Societ quotate:
1 Classificato, ex aequo
Anima Holding: costruzione di un rapporto fiduciario con clienti e investitori basato sul
dialogo con gli azionisti, la trasparenza informativa e il rapporto stretto, personalizzato
e continuo con la business community.

Banzai: riconoscimento dellimportanza di un sistema completo e sofisticato di


governance per instaurare ladeguato clima di fiducia con gli azionisti e gli investitori,
finalizzato alla raccolta di fonti di finanziamento da destinare allo sviluppo.
3 Classificato
Damiani: convinta implementazione delle migliori pratiche di governo societario
internazionalmente riconosciute, con una speciale sensibilit alla diversity, in linea con
la cultura di unazienda che parla da sempre al mondo femminile.

Societ non quotate


1 Classificato
Thun: sviluppo strutturato dellattivit di governo societario con particolare riguardo ai
piani di successione fondati sulla preparazione, la consapevolezza e la provata
adeguatezza allo svolgimento del ruolo.
2 Classificato, ex aequo
Buongiorno/B-Ventures: tra le prime societ in Italia ad avere adottato il modello
monistico, caratterizzata da una maggioranza di consiglieri internazionali in grado di
proiettare lazienda verso le nuove frontiere dellinnovazione tecnologica.
Sapio Produzione Idrogeno Ossigeno: azienda storica, ha saputo realizzare con
successo il passaggio generazionale e intraprendere un percorso di
internazionalizzazione utilizzando gli strumenti di governance per raggiungere uno
stabile equilibrio e fluidit del processo decisionale.

Partecipate dalla Pubblica Amministrazione


1 classificato
Fondazione La Triennale di Milano: lefficace connessione tra governance e
organizzazione ha consentito lintroduzione della rotazione dei ruoli di controllo e di
indici per la valutazione dei rischi misurati attraverso specifici indicatori, raggiungendo
risultati gestionali deccellenza.
2 classificato
Poste Vita: miglioramento del processo decisionale con lintroduzione di regole di
funzionamento del consiglio di amministrazione e costante sviluppo del sistema di
governo con listituzione di comitati e razionalizzazione dei flussi informativi.
3 classificato
Azienda Trasporti Verona: sviluppo di un sistema di governance basato sulla
centralit del valore della trasparenza, tramite la pubblicazione di informazioni
complete e tempestive su ogni aspetto della gestione societaria.

Categoria Start up
1 classificato
MadeInItaly Ventures: un consiglio di amministrazione strutturato, operativo e
impegnato nella continua valutazione del grado di raggiungimento dei risultati attesi,
valorizza le opinioni minoritarie con costante ricerca di stimoli per il miglioramento.
2 classificato
Effetto Cinema: adozione di un sistema di governance con standard comparabili a
societ di alto profilo con una particolare attenzione alla costituzione di comitati e
allattivit di risk management.
3 classificato
Noxamet: valorizzazione del ruolo del consiglio di amministrazione attraverso una
elevata componente di diversity e la nomina di amministratori non esecutivi e
indipendenti al cui apporto viene dato ampio risalto nel processo decisionale.

Consiglieri di Amministrazione
1 classificato
Paola Schwizer: punto di riferimento in Italia dellattivit dei consiglieri indipendenti in
ambito professionale, accademico e associativo, ha ideato percorsi formativi per lo
sviluppo degli organi di governo societario e contribuito a divulgare e approfondire le
pratiche di governance.
2 classificato
Gianluca Cimini: con una speciale attenzione alla diversity, alla compliance e alletica,
ha fatto della corporate governance uno degli obiettivi di performance del
management, coinvolgendo tutta lorganizzazione in un sistema di governo societario
attivo.
3 classificato
Lucia Calvosa: impegnata in attivit accademiche e culturali, internazionalmente
riconosciuta, come consigliere ha saputo introdurre rigore scientifico e valore
dellindipendenza in contesti aziendali altamente complessi e competitivi.

LA GIURIA
Questanno la Giuria stata presieduta da Anna Puccio, Consigliere di Amministrazione
Indipendente di Amplifon Group, Segretario Generale della Fondazione Italiana Accenture
e Consigliere di Amministrazione dellUniversit Ca Foscari di Venezia.
Ne hanno fatto parte:
Gustavo Bracco, Senior Advisor Human Resources di Pirelli, consigliere nazionale
e coordinatore del Comitato Scientifico di AIDP, Consigliere della Scuola di Alta
Formazione al Management, membro del Consiglio Direttivo della Fondazione
Intercultura.

Davide Croff, Presidente di Permasteelisa e Consigliere di Gestione di Banca


Popolare di Milano, consigliere dellIstituto Europeo di Oncologia, della Fiera
Milano, di Gala e di Elica.
Silvio di Girolamo, Vice Presidente Associazione Italiana Internal Auditor, Chief
Audit Executive & Sustainability e Membro dellOrganismo di Vigilanza di Autogrill,
Consigliere di Amministrazione di CSR Manager Network, membro dello
Stakeholder Council del Global Reporting Initiative e Consigliere della
Confederazione Europea degli Istituti di Internal Auditing.
Laura Iris Ferro, Fondatrice di Gentium, Consigliere di Amministrazione
Indipendente di Sorin ed Executive Advisor di Panakes Partners.
Marco Giorgino, Professore Ordinario di Finanza Aziendale e Risk Management
del Politecnico di Milano, Senior Professor e Responsabile dellarea Banking e
Finance presso MIP Graduate School of Business, Amministratore Indipendente e
Presidente del Comitato Controllo e Rischi di GE Capital Interbanca.
Pietro Guindani, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Vodafone Italia,
Consigliere di Amministrazione di ENI, di Salini-Impregilo, di Finecobank,
dellIstituto Italiano di Tecnologia e di CEFRIEL-Politecnico di Milano, Vice
Presidente di Assolombarda e Vice Presidente di Asstel-Assotelecomunicazioni.
con incarichi anche in Assonime, Fondazione Civita e Fondazione Sodalitas.

Stefano Modena, Vice Presidente di GC Governance Consulting, nonch ideatore del


Premio, dice:Anche questanno la Giuria ha dovuto scegliere tra candidati di grande
caratura e il Premio Ambrogio Lorenzetti per la governance delle imprese si ormai
imposto a livello nazionale come punto di riferimento per chi si occupa di governo
societario. Siamo molto soddisfatti del grande successo della quarta edizione e
continueremo a lavorare per aggregare intorno a questo evento tutti coloro che si
occupano di corporate governance facendo della premiazione un momento di incontro di
alto livello. Un grazie particolare alla Banca Popolare di Milano, al Politecnico di Milano,
che ci ha ospitato, e allAssociazione Italiana Internal Auditor e Berlucchi che hanno
appoggiato la nostra iniziativa
GC Governance Consulting, fondata nel 2002, una societ di consulenza che garantisce
indipendenza e specializzazione in tutti i campi della corporate governance e
dellorganizzazione aziendale. Da alcuni anni si specializzata anche nei leadership
services e svolge attivit di ricerca di amministratori e manager con il brand Signium
International Italy. La competenza di partner e consulenti si traducono in un approccio
multidisciplinare unico che permette lofferta di proposte personalizzate per sistemi mirati
di Governo dellimpresa.
Segreteria del Premio Ambrogio Lorenzetti GC Governance Consulting S.r.l. Via Vincenzo
Monti 15 20123 Milano Tel. 02 720 89 81 premio@governanceconsulting.com
Main Sponsor: Banca Popolare di Milano
In collaborazione con: Politecnico di Milano, AIIA - Associazione Italiana Internal Auditors
e Berlucchi