Sei sulla pagina 1di 9

Calcio

Il caso

Colpaccio del Siracusa


che si riprende
la testa del girone B

I familiari di Stefano
dopo quattro anni
chiedono Giustizia
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 27 gennaio 2015 Anno XXVIIi N. 21 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Politica. I consiglieri comunali dellopposizione presentano un atto dindirizzo

In manette due siracusani

Porti turistici: chiesta Sparano


e mancano
chiarezza al Comune la vittima
Lo svluppo economico di Siracusa passa dal Porto grande
I

POLITICA

Ombre
su delibere
comunali

Su

quanto prodotto
dallamministrazione comunale di Siracusa nelle
ultime settimane del 2014
si sono addensate troppe
ombre, accuse di irregolarit, rischi di illegittimit,
sospetti di clientelismo.
Abbiamo, peraltro, sulle
stesse determine e delibere, sentore di vari ricorsi e
di vere e proprie denunzie
da parte di singoli cittadini e di quanti si sentono
penalizzati. Riteniamo,
pertanto, segnale di equilibrio e saggezza chiedere
al Sindaco e all'Amministrazione Comunale.
A pagina quattro

CASSIBILE

Il Borgo
in lista
Unesco
E

stata ufficialmente
formalizzata la richiesta di
inserire il Borgo antico di
Cassibile.
A pagina tre

eventi

40 anni
dopo trova
la madre
Ha

destato commozione
la storia di Rosario Caruso, raccontata a C Posta per te.
A pagina due

cronaca

consiglieri di Progetto
Siracusa e Sicilia Democratica, Fabio Rodante,
Massimo Milazzo e Salvo
Sorbello, hanno presentato un atto di indirizzo a
mezzo del quale faranno
voti allAmministrazione comunale, affinch
relazioni in consiglio
comunale sulla vicenda
stragiudiziale relativa al
risarcimento dei danni
dellappaltatore per il porto Marina di Archimede.

uova manifestazione di protesta da parte


dei lavoratori dellIgm,
che continuano ad avere notizie contrastanti
relative al loro futuro
occupazionale.

A pagina tre

A pagina due

Nuovamente
in piazza
i netturbini

La pista della droga sembra essere quella privilegata

dagli investigatori per venire a capo del tentato omicidio avvenuto domenica sera nella zona alta della citt. I
carabinieri della Compagnia di Siracusa hanno stretto il
cerchio e hanno arrestato quasi nella flagranza del reato.
A pagina cinque

Un giardino botanico
in memoria di Francese
Mario Francese
stato un siracusano
coraggioso, che ha
pagato nella maniera
pi cara, con la vita,
il suo impegno professionale.
A pagina sei

Cronaca di Siracusa 2
EVENTI

Infortuni
sul lavoro
Convegno
al Rizza

Sicilia 27 gennaio 2015, marted

Linfortunio sul lavoro e le malattie professionali

rappresentano due argomenti di grande attualit e


vedono coinvolti oltre al datore di lavoro, i lavoratori, altre figure del sistema e tutti gli Enti che
a vario titolo contribuiscono alla formazione di un
sistema lavoro sempre pi sicuro.
La Regione Siciliana, facendo proprio lobiettivo
della prevenzione degli infortuni sul lavoro, si propone di migliorare la diffusione della cultura della

sicurezza attraverso un incremento dellofferta formativa


per le varie figure professionali che operano nei settori agricolo ed edile individuati a maggiore rischio di incidenti.
Oggi dalle ore 8,30 alle 13 nella sala formazione del presidio ospedaliero A. Rizza di viale Epipoli 72 a Siracusa,
si terr la presentazione del progetto regionale dellAssessorato della Salute Sicilia inSicurezza. Si tratta di un
progetto formativo che eredita le basi del precedente Piano
traendo origine dagli accordi Stato-Regioni.

C posta per te a cassibile

E Rosario
riabbracci
la madre
dopo 40 anni
Ha

destato commozione la storia di Rosario Caruso, raccontata


a C Posta per te.
Se ne discute nei crocicchi perch il protagonista risiede a Cassibile: Rosario Caruso
(Peppe per gli amici)
ha 41 anni, spostato
con Ketty e ha 3 tre
figli. E stato cresciuto da due persone che
fin da piccolo si sono

presi cura di lui, ma


non erano i suoi veri
genitori. Rosario non
ha mai conosciuto la
sua vera madre, che
ha ritrovato attraverso
il programma di Maria de Filippi in Tv.
Ecco come la conduttrice della famosa trasmissione di Mediaset
ha illustrato la storia di
Rosario: Se tu chiedi
alle mie figlie chi la

loro mamma e chi


il loro pap, anche la
pi piccolina che ha
4 anni, con la manina
indica me e indica mia
moglie. Io invece non
saprei dirti chi mia
madre perch non lho
mai vista.
Ho 41 anni e non conosco il viso di mia
madre. Non so dove
vive, so solo che mi
ha abbandonato. So

E custodita temporaneamente nella Chiesa di Santa Maria della Roccia del

Plemmirio, per lattenzione e linteressamento dellAvvocato Peppe Culotti,


Presidente della Circoscrizione Neapolis di Siracusa, lEdicola Votiva collocata nellincrocio tra Via Elorina e Via Lido Sacramento, dove si sta realizzando
una rotatoria per facilitare e rendere pi sicuro un incrocio che nel passato
stato causa di numerosi e gravi incidenti stradali.

Rodante, Sorbello
e Milazzo vogliono
chiarezza sui progetti in itinere e sul
futuro dellesistente

Qui sopra, Rosario Caruso con moglie e figlia.

che ci sono altri figli,


ho dei fratelli, so che
li ha cresciuti, non
so perch ha scelto
di non crescere me.
Ogni 17 aprile il mio
compleanno, io penso
alla donna che mi ha
messo al mondo e mi
domando se lei penser a meHo 41 anni,
ormai sono una persona matura, non sono
pi arrabbiato, sono

senza avere un riscontro oggettivo e


operativo.
I lavoratori hanno concordato con le
organizzazioni sindacali una nuova
forma di protesta. Questa mattina
una folta delegazione si recata in
piazza Archimede per un presidio
davanti alla Prefettura.
Nella tarda mattinata di ieri, lincontro auspicato con il prefetto di
Siracusa, Armando Gradone, al
quale hanno esposto i loro problemi
chiedendo di farsi promotore di un
tavolo di confronto. Dallaltra parte,
lamministrazione comunale continua a gettare acqua sul fuoco.
Il vice sindaco Francesco Italia ri-

LEdicola votiva, che contiene una riproduzione della statua della Madonna delle
Lacrime, pur non avendo un particolare
valore artistico, tuttavia ha un grande valore affettivo e di fede per tutti Siracusani.
In segno di devozione ledicola sar restaurata gratuitamente dallIDRA (Indagine Diagnostica e Restauro dellArte) dagli
specialisti Rosatea Manzella, Adamo Giusi e Argieri Filippo.

Ledicola votiva di via Elorina


custodita alla chiesa del Plemmirio

Porti turistici: chiesto


lintervento della Giunta

anche dispostissimo
a perdonare. Voglio
capire quali sono le
mie radici, voglio capire per il perch e
spero ci sia un perch
che in qualche modo
spieghi o giustifichi
questo fatto. Io ero un
bambino e sono cresciuto con un uomo e
una donna che pensavo fossero mio padre
e mia madre. Vedevo

Vertenza Igm
Nuova protesta
dei nettubini
N

Cronaca di Siracusa

politica. atto dindirizzo dei consiglieri di progetto siracusa

sit-in ieri mattina in prefettura

uova manifestazione di protesta


da parte dei lavoratori dellIgm,
che continuano ad avere notizie
contrastanti relative al loro futuro
occupazionale.
Al centro della loro protesta lappalto per la gestione del servizio
di raccolta dei rifiuti. Secondo le
ultime notizie, lamministrazione
dellIgm ha notificato ai 250 dipendenti della ditta un preavviso
di licenziamento.
Un atto puramente formale, spiegato dallazienda con il fatto che,
se non dovesse vincere la gara
dappalto, si ritroverebbe con un
numero spropositato di dipendenti

Sicilia 3

27 gennaio 2015, marted

badisce la posizione della Giunta


sostenendo che nel bando non vi
alcun riferimento al licenziamento
degli addetti ma un naturale quanto
automatico trasferimento di tutto il
personale alla nuova ditta che si aggiudicher il bando di gara.
Le rassicurazioni da parte dellamministrazione comunale per non
convincono del tutto gli operatori
ecologici e i rappresentanti sindacali che hanno intavolato nelle ultime
settimane uninterlocuzione con le
istituzioni pubbliche locali al fine di
arrivare ad una soluzione condivisa
e quanto pi vantaggiosa per il personale dipendente.

questuomo che lavorava tutto il giorno per


portare a casa dei soldi, vedevo questa donna che faceva la sarta.
Quando avevo la febbre cerano loro due
accanto a me, per cui,
per me erano mio padre e mia madre. Vado
a scuola e vado alle
elementari, e li mi accompagnavano esattamente come tutti gli
altri genitori accompagnavano tutti i miei
compagni di scuola.
Un giorno litigo con
un mio compagno,
ero piccolo e facevo le
elementari, in questa
litigata il mio compagno si gira e mi dice tu
sei un bastardo. Io ci
rimango male a quella parola. Non puoi
dirmi che sono bastardo, tu non sai neanche
cosa vuol dire essere
bastardo. E poi perch
tu la dici a me. Questa
una parte della storia di Rosario Caruso
(Peppe per gli amici) e
questo il video andato in onda su Mediaset
a C posta per te di
Maria De Filippi. Una
storia che ha commosso lItalia e che continua a fare parlare di
se proprio per la particolarit della trama e
per il lieto fine che ha
proposto.

consiglieri di Progetto
Siracusa e Sicilia Democratica, Fabio Rodante,
Massimo Milazzo e Salvo
Sorbello, hanno presentato
un atto di indirizzo a mezzo del quale faranno voti
allAmministrazione comunale, affinch relazioni
in consiglio comunale sulla
vicenda stragiudiziale relativa al risarcimento dei
danni dellappaltatore per il
porto Marina di Archimede,
e sulla possibilit di rivalsa
nei confronti delle istituzioni competenti. Richiederanno di garantire la fruizione
almeno di una parte del
costruendo porto turistico
per la prossima imminente
stagione estiva, installando
gli asset necessari allapprodo, e di emettere provvedimenti anche di natura
straordinaria al fine di completare lopera appaltata,
attrezzando, se necessario,
un ufficio ad hoc alla ana-

In foto, lavori al porto turistico.

lisi e alla repentina risoluzione di tutti i problemi che


potranno sorgere in ambito
amministrativo.
Chiederanno inoltre di relazionare sulliter amministrativo seguito dal progetto avente ad oggetto lex
area Spero, e di costituire
una commissione consiliare ad hoc per la verifica
dello stato di avanzamento
dei lavori del Porto turistico di Siracusa e degli altri
progetti relativi ai porti turistici.
Tali premesse saranno alla

base di una unultima istanza, forse la pi importante, relativa alla redazione


dellincompiuto piano regolatore del porto, fermo
al suo schema di massima
approvato dal consiglio nel
2006. La questione portuale diventa quindi centrale
ai fini di un futuro sviluppo economico da parte della nostra citt. Lo sanno
bene i consiglieri comunali
che sulla questione hanno
deciso di andare a fondo,
coinvolgendo
lamministrazione comunale, chia-

mata a dare risposte celeri


e un indirizzo ben preciso
sulla politica che si intende
adottare in tale settore. Da
troppi anni si parla di porto turistico, e quello che
in fase di realizzazione
ormai fermo a causa delle
noie giudiziarie occorse nel
frattempo a colui che ha avviato lopera. Chiarezza ci
vorr senza dubbio per garantire un futuro prossimo
anche ad un settore quasi
del tutto inesplorato nella
nostra citt.
G.B.

Munaf
Depurazione
acque reflue
Ancora ritardi
ad Augusta
A

d Avola il depuratore
diventato realt dopo 37
anni di attesa. Ad Augusta il
problema della depurazione
rimane. E sembra non trovare
sbocchi a breve. Un passo
avanti per limitare i fenomeni
dellinquinamento a mare
stato fatto nella seconda citt
pi grande della provincia,
mentre nella prima, Augusta
appunto, permane una certa arretratezza - sottolinea
Stefano Munaf, segretario
territoriale della Uil nonostante le denunce vadano
avanti da anni. Le nuove acque di fogna non sono come
quelle di una volta, adesso ci
sono prodotti pi inquinanti
e sostanze chimiche che le
nostre acque non riescono ad
assorbire. Ma mentre Avola
ha fatto un passo avanti ed
tornata alla normalit,
Augusta rimane indietro anni
luce. Colpa di una politica
che non ha mai fatto passi
avanti in questo senso, siamo
ancora allet della pietra e
alla nostra classe politica,
oltre che ai prefetti che per
due anni sono stati a capo
del Comune, mi viene solo
da dire vergogna.
Munaf, oltre a puntare
pesantemente il dito sullinefficienza della classe
politica, ha anche proposto
una soluzione.

avanzata dal consiglio di circoscrizione di cassibile

Formalizzata la richiesta
di iscrivere il Borgo allUnesco
E stata ufficialmente formalizzata la richiesta di

inserire il Borgo antico di Cassibile nella liste del


patrimonio UNESCO. La circoscrizione, infatti,
ha spedito tutta la documentazione alla Commissione Nazionale Italiana per lUNESCO con sede
a Roma, come indicato dal consiglio di quartiere
nella seduta del 17 settembre scorso.
Relazioni, foto, planimetrie ed altra documentazio-

ne sono state inoltrate per dare inizio ufficialmente alliter che porti allo scopo voluto. Mi auguro
adesso che si arrivi presto a questo ambito obiettivo
che ha lo scopo di valorizzare un territorio ricco di
storia, cultura e bellezze naturali afferma il presidente della circoscrizione Cassibile, Paolo Romano
-. Unopportunit ulteriore, che pu contribuire ad
arricchire le presenze turistiche e quindi diventare

volano di sviluppo creando di nuovi occasioni di crescita.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 27 gennaio 2015, marted

POLITICA. dichiarazione congiunta di Zappulla e princiotta

Ombre sulle delibera


di giunta di fine anno

Abbiamo sulle stesse determine e delibere,


sentore di vari ricorsi e di vere e proprie denunzie

Su quanto prodotto
dallamministrazione comunale di Siracusa nelle
ultime settimane del 2014
si sono addensate troppe
ombre, accuse di irregolarit, rischi di illegittimit,
sospetti di clientelismo.
Abbiamo, peraltro, sulle
stesse determine e delibere, sentore di vari ricorsi e
di vere e proprie denunzie
da parte di singoli cittadini e di quanti si sentono
penalizzati. Riteniamo,
pertanto, segnale di equilibrio e saggezza chiedere
al Sindaco e all'Amministrazione Comunale di
verificare, con il rigore e
laccortezza che occorre,
la linearit e correttezza
delle procedure utilizzate e, nel frattempo, ritiri in autotutela le stesse determine e delibere
- dichiarano Zappulla e
Princiotta -. Il percorso
positivo di ricostruzione
di un possibile e necessario tessuto unitario del
Partito Democratico della
provincia di Siracusa
precisa Zappulla passa,

In foto, Simona Princiotta e Pippo Zappulla.

peraltro, da una rigorosa


verifica programmatica
della giunta comunale e,
in particolare, dalle questioni su cui maggiore
emersa la divergenza di
opinione. Parliamo affermano congiuntamente Zappulla e Princiotta
-della gestione del servizio idrico, del bando sulla
raccolta dei rifiuti, delle
politiche e sociali e que-

ste determine e delibere


sono tra i provvedimenti
su cui maggiori sono le
riserve e le contrariet.
Spero proprio e confido
fiducioso precisa il parlamentare nazionale - che
nelle prossime settimane
con il Sindaco e la giunta si possa sviluppare un
confronto serio e di merito sulle vicende della
citt che rimangono, per

quanto mi riguarda e ci
riguarda, le questioni
fondamentali della divisione del partito dellultimo anno. Per quanto
attiene le determine e delibere in questione nella
distribuzione dei contributi sembra venire meno
il rispetto degli articoli 12
e 13 della legge regionale
n. 241/1990 che testualmente recita: "La con-

se la prende con la segretaria della commissione Cultura

Patrocini onerosi: affondo


del coordinatore Penna

Un intervento, stucchevole e populista. Cos defi-

nisce il Coordinatore Cittadino Gaetano Penna, lintervento della consigliera Carmen Castelluccio, in merito
alla vicenda dei contributi e alla proposta di un atto
dindirizzo, per regolamentare la materia, dei patrocini
onerosi. Per Penna, la consigliera Castelluccio avrebbe
dovuto intervenire prima nella sua qualit di presidente
della seconda commissione consiliare che si occupa di
Cultura.
Penna va oltre: Lintervento della Consigliera Castelluccio, risulta soprattutto, irresponsabile nonch
intangibile, in ossequio ai principi di buon andamento della Pubblica Amministrazione e di economicit.
Peraltro, la Legge Nazionale 190/2012- Prevenzione
e Repressione della Corruzione e dellIllegalit, parla chiara sulla questione contributi, laddove, pone una
fittissima rete di informazioni incrociate, in merito a
rapporti di parentele con amministratori, per bandire il
fenomeno, della corruzione allinterno, della pubblica
amministrazione.
Nelle more che, si istituisca una Commissione consi-

liare dindagine, viene chiesta lapplicazione della


legge anticorruzione, peraltro, vigente dal 28 marzo
2013, con determinazione dellallora commissario
straordinario Alessandro Giacchetti. La richiesta
del coordinatore cittadino di Sicilia democratica
anche quella di attivare la procedura di revoca, in
autotutela, delle delibere, per la concessione di contributi o patrocini onerosi impropri.

27 gennaio 2015, marted

cessione di sovvenzioni,
contributi, sussidi ed ausili finanziari e lattribuzione di vantaggi economici di qualunque genere
a persone ed enti pubblici
e privati sono subordinate alla predeterminazione
ed alla pubblicazione da
parte delle amministrazioni precedenti, nelle
forme previste dai rispettivi ordinamenti, dei
criteri e delle modalit
cui le amministrazioni
stesse devono attenersi;
nonch dellarticolo 26 e
27 del decreto legislativo
n.33.213 sulla trasparenza, emanato in esecuzione della legge n.190/2012
sullanti corruzione per
il quale: obbligatoria
la procedura di evidenza
pubblica pena la condizione di inefficacia. La
legge in tal senso si presenta talmente severa,
che in caso di inosservanza stabilisce l'inefficacia
delle delibere effettuate.
L'amministrazione
di
Siracusa ha erogato centinaia di migliaia di euro
chiamandoli "contributi
onerosi" alimentando il
sospetto di volere aggirare lostacolo della
legge regionale, legge
che ad avviso della stessa amministrazione (erroneamente) si riferiva
solo ai contributi. Cos
sono state approvate decine di delibere di giunta e determine dirigenziali, erogando denaro a
societ gi a poche ore
dalla presentazione dei
progetti con misteriosi
criteri di distribuzione
delle somme e incerti i
concetti di trasparenza e
legalit. Risulta difficile,
infatti. spiegare alla cittadinanza i criteri secondo i quali viene finanziata
un'associazione piuttosto
che un'altra. Invece di
contrastare lantica e mai
sconfitta pratica e subcultura clientelare l'amministrazione non avendo
richiesto pi progetti per
la stessa iniziativa lha rilegittimata.
Anche sui capitoli di
spesa utilizzati le riserve
non sono poche. Somme
residue di bilanci degli
anni precedenti destinati a tutt'altra cosa, cos
come la riserva del sindaco che dovrebbe essere
utilizzata per le esigenze
durgenza, vengono utilizzate per problematiche
decisamente futili e poco
urgenti come quelle del
Doggy Park.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

Lepisodio
di cronaca
avvenuto
nella serata
di domenica
scorsa
nel centralissimo viale
Zecchino
a Siracusa
Carmelo Bianca
e Mattia Greco.

Sparano contro uomo


che scampa allagguato

La pista della droga

sembra essere quella


privilegata dagli investigatori per venire a capo del tentato
omicidio avvenuto
domenica sera nella
zona alta della citt.
I carabinieri della Compagnia di
Siracusa hanno stretto il cerchio e hanno arrestato quasi
nella flagranza del
reato il ventitreenne
Carmelo Bianca e il
diciannovenne Mattia Greco, entrambi siracusani e con
precedenti di polizia
per reati contro il pa-

I carabinieri della Compagnia hanno stretto


il cerchio attorno ai due presunti autori del gesto

trimonio. I due sono


stati prelevati nella
notte tra sabato e domenica scorsi dalle
loro abitazioni perch ritenuti a vario
titolo coinvolti nel
tentativo di omicidio
che, soltanto per la
prontezza di riflessi
della vittima, non si
trasformata in tragedia. I due indagati
si trovavano in sella a un ciclomotore
condotto da Greco.
Si sono accorti della presenza delluo-

mo, con il quale pare


avessero un conto
aperto,
affacciato
alla finestra della sua
abitazione, sita nel
centralissimo viale
Zecchino. Pensando
che fosse il momento propizio per dargli
una lezione, si sono
avvicinati alluomo,
costretto a rimanere
in casa perch sottoposto al regime degli
arresti
domiciliari
per il reato di evasione e con precedenti
di poco conto, anche

per droga. Tanto bastava per entrare in


azione. Quando ha
ritenuto fosse nel mirino, Bianca, che sedeva nel sellino posteriore, ha estratto
la pistola a tamburo,
esplodendo un colpo al suo indirizzo.
La mira, per fortuna,
non stata precisa e
il proiettile si conficcato nel muro sottostante la finestra.
Nel frattempo, la
vittima si ritratta,
accasciandosi al pa-

vimento della stanza


alla vista della pistola puntata contro di
lui ed evitando, quindi, di essere attinta.
Fallito il tentativo
di colpire la vittima,
i due hanno accelerato la marcia del
ciclomotore su cui
viaggiavano, facendo perdere le proprie
tracce.
Lo sparo e la fuga
rocambolesca hanno
attirato lattenzione
di alcuni passanti,
che hanno segnalato laccaduto al 112.
Scattato lallarme,
sul luogo della spa-

ratoria s precipitata
dal vicino comando provinciale, una
pattuglia dei carabinieri del nucleo radiomobile. Avviate
le indagini, i militari dellArma hanno
raccolto la descrizione sommaria dei due
soggetti in azione,
fornita da alcuni testimoni.
Determinante, per, stato la
visione delle immagini tratte dalle telecamere dei sistemi di
videosorveglianza. I
Carabinieri sono riusciti, cos, a risalire
allidentit dei due
presunti responsabili
del tentativo domicidio, rintracciandoli
nella nottata e traducendoli nel carcere di
Cavadonna con laccusa di tentato omicidio e porto abusivo
di arma da fuoco.
Le indagini, coordinate dal sostituto
procuratore Magda
Guarnaccia, proseguono per comprendere fino in fondo il
movente dellinsano
gesto che, al momento, gli investigatori
riconducono a intimidazioni maturate
negli ambienti legate
allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Le numerose perquisizioni eseguite nel
corso della nottata su
varie persone sospettate, non hanno consentito di recuperare
la pistola.
G.B.

Ha riferito che la sua fonte stato il cassibilese Salvatore Giacona

Mafia di Cassibile
In video conferenza
il pentito Stupore

l collaboratore di
Giustizia, Massimo
Stupore, ha reso
ieri la propria testimonianza al processo per la mafia a
Cassibile, in corso
di svolgimento dinanzi al Tribunale
penale di Siracusa.
Stupore ha riferito di avere appreso
dellesistenza della
cosca che farebbe
capo a Antonino
Linguanti, da Sal-

vatore Giacona, il
portalettere cassibilese ucciso nellaprile 2009, e da Fabio
Antonino (uno degli
imputati), durante la
detenzione nel carcere di Cavadonna
nel 2004. A smentire quanto affermato
dal pentito, stato
lavvocato Cannata, legale difensore di Antonino, che
nellaffermare che il
proprio assistito fos-

se incensurato prima del suo arresto


nellambito delloperazione Knock out
del maggio 2013, ha
chiesto ed ottenuto
dal Tribunale la produzione del certificato di detenzione di
Fabio Antonino.
Stupore ha riferito
di avere appreso dal
Giacona che Salvatore Bologna, ucciso
nel febbraio 2002,
avrebbe fatto parte

In foto, il pm Andrea Ursino.

del gruppo di Linguanti, circostanza


smentita dallavvocato
Giambattista
Rizza, che ha fatto
notare che il suo assistito stato condan-

nato proprio perch


ritenuto lesecutore
materiale di quellomicidio.
Del pugile Salvatore
Battaglia ha detto,
invece, che il cu-

gino di sua moglie


e che sarebbe stato
impiegato per garantire la sicurezza
nelle
discoteche
controllate dal clan
Bottaro-Attanasio.
Nellelencare tutti
gli imputati, Stupore ha detto di non
conoscere alcuno
tranne che Nunzio
Salafia ed Emanuele
Montalto,
anchegli parente
della moglie.
Nella
prossima
udienza, fissata per
il 2 febbraio, sar la
volta del collaboratore di Giustizia
Sebastiano Troia,
che occuper due
udienze.

Cronaca di Siracusa 6

Mario Francese

Sicilia 27 gennaio 2015, marted

EVENTI.

stato un siracusano
Lamminicoraggioso, che ha
strazione
pagato nella maniera
comunale ha
pi cara, con la vita,
il suo impegno provoluto dare
fessionale e il suo
un proprio
amore per la verit.
Per questo siamo ortangibile
gogliosi di dedicargli
segnale per
questo giardino boun proprio
tanico. Lo ha detto
il sindaco, Giancarlo
figlio caduto
Garozzo, nel corso
per mano
della cerimonia di indella mafia
titolazione al cronista
del Giornale di Sicia Palermo
lia del nuovo spazio
verde realizzato dal
Comune accanto alla
biglietteria del parLinaugurazione del
co archeologico. La
manifestazione coin- giardino alla Neapolis
dedicato a Francese
cide con il 36esimo
anniversario del delitto (il 26 gennaio
del 1979), avvenuto
a Palermo in viale
Campania mentre il
giornalista rientrava
a casa dopo una giornata di lavoro.
Una cerimonia organizzata con la meritevole di essere da oggi. Poi Giulio ucciso da Cosa noc o l l a b o r a z i o n e indicato ai giovani.
Francese ha ringra- stra a Palermo per
dell'Associazione Avevamo preso ziato il sindaco per le sue coraggiose
siciliana della stam- ha detto il sindaco l'intitolazione e per inchieste sugli intepa e dell'Ordine dei Garozzo l'impegno la tempestivit con ressi economici dei
giornalisti e seguita con i siracusani e con la quale, lo scorso corleonesi, articoli
dal pubblico in silen- la famiglia Francese settembre, il Comu- capaci di anticipare
ziosa partecipazione, di incontraci oggi per ne ripar e ricolloc verit che solo anni
alla presenza del fi- questa intitolazione nella sua sede lapide dopo sarebbero state
glio di Mario France- e l'impegno sta- intestata al padre e consacrate dalla aule
se, Giulio anche lui to rispettato. Mario che da oggi stata giudiziarie. Lo facegiornalista, e dell'an- Francese d il nome collocata nel parco va da uomo normale
ziana sorella Maria. ad uno dei luoghi pi archeologico.
ha detto ancora il
Hanno partecipato importati della citt, Mario
Francese, figlio senza freil prefetto, Armando da cui passano ogni come hanno stabili- quentare gli ambienti
Gradone, il questore anno centinaia di to i processi in cui dell'antimafia, e per
Mario Caggegi, i co- migliaia di persone. furono condannati questo lavoro alcuni
mandanti provinciali In questa maniera, il i suoi aguzzini, fu colleghi lo considedell'Arma dei cara- coraggioso cronista
binieri e della Guar- siracusano sar codia di finanza, Mario nosciuto dai visitatoPerdichizzi e Anto- ri italiani e stranieri
nino Spampinato, i che frequenteranno
rappresentanti
dei questi luoghi ricchi
l Gruppo siciliano dell'Unci ha ricordato
coordinamenti
re- di storia e di fasciil giornalista Mario Francese, ucciso a Pagionale e provinciale no. Mio padre ha
lermo da un commando mafioso a poca didelle associazioni an- detto Giulio Francestanza dalla sua abitazione. Si svolta una
tiracket, Mauro Ma- se cresciuto procerimonia in viale Campania dove si trova
gnano e Paolo Cali- fessionalmente a Pala lapide che ricorda il coraggioso cronista
giore, gli assessori lermo ma non ha mai
del Giornale di Sicilia.
al Verde pubblico e smesso di essere siraSi rinnovato l'appuntamento con il rialla Polizia munici- cusano, conservando
cordo di un grande cronista che, per primo,
pale, Teresa Gasbar- anche il suo accento
- ha dichiarato Leone Zingales, presidente
ro e Antonio Grasso, di origine. Per questo
dell'Unci Sicilia - svel gli intrecci tra mae alcuni consiglieri ho deciso di essere
fia corleonese e comitati d'affari palermicomunali. La ceri- qui oggi e non alla
tani in un periodo in cui non era sta ancora
monia stata coor- cerimonia che si tiepienamente focalizzata la figura criminale
dinata dal segretario ne a Palermo, dove
del boss Salvatore Riina.
provinciale dell'As- non sono mai mancaAll'evento sono intervenuti, tra gli altri, la
sostampa, Damiano to. Ho sempre desivedova del cronista, signora Maria, ed i
Chiaramonte, che ha derato creare un ponfigli Fabio e Massimo mentre Giulio Franricordato una lettera te ideale tra queste
cese, anch'egli giornalista, ha partecipato
del 2007 con la quale due citt nel nome
sempre stamane a Siracusa all'inaugural'ex Capo dello Stato, di Mario Francese e
zione di un parco dedicato al padre.
Giorgio Napolitano, spero che questo deFabio Francese ha ringraziato l'Unione
indicava Mario Fran- siderio possa essere
cronisti per l'impegno profuso in questi
cese come esempio realizzato a partire

Un giardino dedicato
a Mario Francese
ravano un visionario. Alberto Cicero,
segretario regionale
dell'Assostampa, ha
evidenziato il valore
simbolico del lavoro
di Mario Francese:
Il nostro solo dovere di dire la verit
e dobbiamo farlo per
tenere fede alla professione. Egli pag
con la vita questo attaccamento al dovere
ed bene ricordarlo
oggi che tutto il mondo parla di libert di
stampa.

Aldo
Mantineo,
in
rappresentanza
dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia, ha
portato il saluto del
presidente, Riccardo
Arena, e ha sottolineato l'impegno dei
giornalisti siracusani
per ricordare sempre in maniera degna
il cronista ucciso.
Oggi ha detto
stiamo vivendo un
bel momento civile.
Ricollegandomi alle
parole del presidente
Napolitano, significativo che la lapide
commemorativa, per
20 anni posizionata
in piazza Leonardo
da Vinci, si trovi ora
in una zona attraversata ogni anno da
centinaia di scolaresche e migliaia di
giovani. Il giardino
botanico, progettato
dal Comune e approvato dalla Soprintendenza ai beni culturali e ambientali,
riqualifica un'area di
3mila metri quadrati
attorno alla biglietteria del parco archeologico. Sono state
impiantate, oltre al
prato, pi di 40 specie fra arbusti, piante
erbacee perenni, stagionali, rampicanti,
officinali e aromatiche. Inoltre, in fase
di
completamento
una vasca per le piante acquatiche. I lavori sono stati realizzati
dalla ditta Tin Fiori
di Siracusa.

anni nel rendere omaggio a tutte le vittime


della mafia e tra queste tutti i giornalisti.
La memoria importante.
Presenti in viale Campania anche il prefetto Francesca Cannizzo il procuratore
aggiunto Leonardo Agueci, i comandanti
provinciali di Guardia di finanza e Arma
dei carabinieri, Giancarlo Trotta e Giuseppe De Riggi, il capocentro della Dia
di Palermo, colonnello Riccardo Sciuto, il presidente della sezione distrettuale
dell'Associazione nazionale magistrati,
Matteo Frasca, ed il vicequestore vicario
Giuseppe Bellassai.
Il generale Corrado Dalzini, comandante
dell'Esercito in Sicilia stato rappresentato da un alto ufficiale.
Sono intervenuti anche il presidente dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia,
Riccardo Arena, il presidente regionale
dell'Assostampa, Giancarlo Macaluso, ed
i consiglieri nazionali dell'Unione cronisti
Giuseppe Lo Bianco e Antonella Romano.

Cronaca di Siracusa

manifestazione domenica scorsa allospedale

I familiari di Stefano
quattro anni dopo
chiedono Giustizia
L

a sezione Sicilia del


CCDU nazionale (Comitato dei Cittadini per i
Diritti Umani) ha preso
parte al sit-in organizzato dallAssociazione
Astrea in Memoria di
Stefano Biondo svoltosi nello spazio antistante
lentrata
dellospedale
Umberto I di Siracusa, in
occasione del 4 anniversario della morte del giovane ventunenne disabile
psichico siracusano. Il
25 Gennaio di 4 anni fa
Stefano fu ritrovato morto e con i polsi legati da
un cavo elettrico allinterno della struttura per
disabili dove era ospite
da appena 36 ore. Lau-

topsia decret lavvenuto decesso per asfissia


meccanica da soffocazione causata o dalla chiusura diretta di naso e bocca, o dalla compressione
della gabbia toracica e
ad oggi la magistratura
sta ancora indagando per
accertare le eventuali responsabilit degli operatori psichiatrici alle cui
cure era stato affidato.
Casi come quello di Stefano e altri di cui si apprende dai media, rappresentano solo la punta
delliceberg e balzano
allattenzione del grande pubblico solo perch
hanno avuto un epilogo
drammatico. Ma vi una

casistica molto numerosa di episodi di violenza e di abuso nel settore


della salute mentale che
ogni giorno avvengono
sul territorio nazionale
allinterno delle strutture
psichiatriche. Si v dal rifiuto puramente arbitrario
di far usare il telefono ai
degenti, alla contenzione
fisica, con il paziente legato mani e piedi al letto;
dai Trattamenti Sanitari
Obbligatori effettuati per
futili motivi e frequentemente senza rispettare
appieno le normative che
lo regolano, alle violenze
fisiche e in diversi casi anche alle violenze sessuali,
come risulta da numerose

In foto, un momento della manifestazione di domenica.

denunce che accogliamo


in quanto Comitato dei
Diritti Umani nellambito
della Salute Mentale.
E bene chiarire che tali
episodi, che molto raramente vedono coinvolti
gli altri utenti del Servizio
Sanitario Nazionale, hanno una matrice comune e
cio lassunto che sta alla
base del pensiero psichiatrico. Vale a dire che dal
momento in cui una persona riceve da parte della
psichiatria un etichetta di
un qualsivoglia disturbo mentale, al di l che
ne soffra o meno, quella
persona automaticamente
diventa un cittadino di II
categoria, un malato

mentale. Ne consegue
che qualunque cosa egli
possa dire per spiegare la
sua condizione, o in sua
discolpa o peggio ancora
per denunciare un qualche tipo di abuso o violenza subita, viene vista
come ulteriore conferma
del suo disturbo mentale
o frutto di allucinazioni, e
quindi non veritiera, inaffidabile, non degna di attenzione. Questo stato di
cose lascia ampio spazio
alla mancanza di tutela
dei pi elementari diritti
e pu portare a comportamenti che nessuno di
noi si aspetta da parte di
chi preposto ad aiutare
e curare.

la vicenda legata a un diverbio nella sede pd

Ingiurie: assoluzione
per lassessore Midolo
Sono state dichiarate infondate le accu-

Il giornalista ricordato a Palermo


I

Sicilia 7

27 gennaio 2015, marted

Lassessore Salvatore Midolo.

se mosse nei miei confronti da parte di


una componente del direttivo del PD di
Melilli, per questo motivo stato assolto lassessore Salvatore Midolo perch
il fatto non sussiste. Cos stato deciso, giorno 22 gennaio 2015, dal Giudice
penale del Tribunale di Siracusa, che ha
emesso sentenza di assoluzione nei suoi
confronti, dopo che era stata presentata
una querela per diffamazione ed ingiurie.
Arriva dopo due anni di processo lesito
ed epilogo nei confronti della mia persona e del mio ruolo politico di assessore
del Comune di Melilli, commenta Mi-

E accaduto ieri pomeriggio sulla Siracusa-Catania

Scontro tra due auto in galleria:


il bilancio di cinque feriti

E di cinque feriti il bilancio di un inci-

dente avvenuto ieri lungo lautostrada


Siracusa-Catania. Per cause tutte al vaglio
degli investigatori, due automobili, con direzione di marcia per entrambi verso Catania, si sono scontrate allinterno della
galleria San Fratello allaltezza del km
23,200. Le squadre dellAnas e della Polizia Stradale sono presenti sul posto per gli
accertamenti della dinamica e per ripristi-

nare al pi presto la regolare circolazione.


Sul posto stato necessario lintervento
dellelicottero del 118, per soccorrere uno
dei feriti pi gravi. Proprio per consentire
lintervento del velivolo stato chiuso un
tratto di autostrada.
Il traffico in direzione Catania stato deviato, temporaneamente, allo svincolo di
Augusta e sulla strada statale 192 della
Valle del Dittaino.

dolo. Il fatto, risalente a tre anni addietro,


maturato allinterno del Partito Democratico di Melilli, in sede di dibattito piuttosto animato dai toni accesi, era finito in
Tribunale, addebitandomi unaggressione verbale con offese ed ingiurie, nei fatti
mai esistita, nei confronti di una persona
del direttivo.
La vicenda, tuttavia, non si era conclusa
in quella sede politica ed amministrativa,
ma era continuata in sede giudiziaria con
pesanti strascichi da accuse calunniose
mosse nei miei confronti, che mi hanno
visto, per, vincitore, perch destituite di
fondamento alcuno.

Cultura 8

27 GENNAIO 2014, marted

Sicilia 27 GENNAIO 2014, MARTED

Oggi, quella tragedia


umana consumata tra
carnefici e
vittime, impone delle
domande
fra le quali
principalmente quella
sul futuro
dell'umanit

di Giovanna Marino
In tempi in cui la velocizzazione non induce alla riflessione
e la tecnologia accelera la condivisione
di troppe notizie e
non sempre edificanti e attendibili, in cui
la scuola costretta nella sua struttura
a impartire nozioni
volte all'istruzione e
non all'educazione di
una coscienza libera
e analitica, si rende
pi che necessario,
cercando di frenare il
totale imbarbarimento dell'individuo e
della societ, rivedere
l'andamento politicosociale, economicoculturale del nostro
paese. In tale revisione rientra la presentazione dell'annuale
ricordo della "Shoah"
e la rituale celebrazione del "Giorno della
Memoria" in una societ e in una scuola
sempre pi multietnica. Realt, che invece
di produrre una civile
convivenza, ha svegliato il mostro del
razzismo e dell'antisionismo.
Allora,
affinch la "Shoah" e
il "Giorno della Memoria" non restino
un momento per tante
iniziative scolastiche,
di incontri per dibattiti, di proiezione
di filmati gi confezionati, crediamo si
debba valutare la responsabilit di ogni
paese europeo sulla
decisione nazifascista

La Shoah
e il Giorno
della memoria

dello sterminio di un
popolo, come pure di
contro fare conoscere
quanti si sono opposti a tanta crudelt
salvando tante vite a
costo della propria,
proteggendo
tanti
dalle persecuzioni,
colpevoli soltanto di
essere ebrei, di essere cittadini colti e laboriosi, di sostenere
l'economia del paese
dove dimoravano.
E riguardo ai mezzi
multimediali occor-

re stabilire una rete


europea per l'insegnamento sulla educazione alla "Shoah"
ritenuto
urgente,
guardando i fatti
odierni, come deciso
dal Simposio Europeo tenuto a Roma il
15 dicembre 2014.
Sono anni che scuole
e associazioni continuano a ricordare
l'olocausto nel giorno in cui il bombardamento mediatico
raggiunge alti livelli

spesso con toni lacrimosi che toccano la


sfera delle emozioni,
tralasciando l'aspetto
pi importante, dare
strumenti cognitivi
per elaborare le informazioni.
E riteniamo che ci
possa realizzarsi se i
docenti delle scuole
di ogni ordine e grado, gli oratori, i produttori di immagini, si
approfondiscono sulla identit ebraica nel
contesto della societ
europea e italiana nel
periodo che condusse
alla seconda guerra
mondiale e alle molte
atrocit. Oggi, quella
tragedia umana consumata tra carnefici e
vittime, impone delle
domande fra le quali
principalmente quella
sul futuro dell'umanit perch quanto
gi avvenuto pu
ripetersi anche se in
forme diverse, come
da recente abbiamo
sperimentato. Pertanto studiare l'olocausto
una necessit etica,
politica, di conoscenza storica. Sappiamo
che la conoscenza
finalizzata al sapere
per acquisire consapevolezza.
Quindi
occorre conoscere la
programmazione del-

lo sterminio iniziando
dalle Leggi razziali, le tecniche usate
e la impossibilit di
sfuggire alla morte.
Da dette conoscenze
diventa imperativo
lo sviluppo di una cittadinanza condivisa
fondata sui valori del
rispetto della persona, del rifiuto di ogni
discriminazione, di
ogni tipo di violenza.
A questo chiamata
innanzitutto la scuola coinvolgendo la

famiglia anche nel


controllo delle intese
multimediali e delle amicizie per proteggere fin da ora la
propria incolumit e
quella degli altri, per
essere liberi da ogni
coercizione o sopruso.
Diari,
narrazioni,
documentari, episodi di solidariet e di
resistenza, visite ai
luoghi della memoria
fra i quali si inserisce
il "Memoriale della
Shoah" di Milano realizzato al Binario 21
della Stazione Centrale, da dove partivano i convogli per Auschwtz, come pure la
Risiera di San Sabba
e Trieste possono aiutare a capire e a impegnarsi a impedire
le atrocit, che hanno segnato un'epoca,
ognuno nel proprio
ruolo specie dove si
legifera e si decide
la sorte dell'umanit
della propria nazione
e di quella degli altri
paesi. Scommettere,
dunque, sull'attivit
educativa della scuola
e sulla qualit dell'informazione pu permettere di avere senso ancora la memoria
della "Shoah" nella
sua grandezza morale
onorando il sacrificio,
senza via di scampo,
nelle camere a gas,
negli ospedali, nei
lager ammalati e malnutriti di tanti bambini, giovani, uomini e
donne, offesi nel corpo e nell'intelligenza.

Sicilia 9

societ

Buona partecipazione Palazzolo,


negli incontri consiglio:
con gli
nuovo
studenti
e le famiglie statuto
a cui
Consulta
vengono
giovanile
forniti
Il Consiglio
utili consigli comunale
di
In foto, incontro
tra amministratori
e cittadini.

Enti pubblici e cittadini insieme


per il risparmio energetico
E

nti pubblici e privati cittadini insieme per migliorare


lambiente e creare
risparmio energetico. E quanto sta
accadendo in questi
giorni nei Comuni della Valle degli
Iblei
(Buccheri,
Buscemi, Canicattini Bagni, Cassaro, Ferla, Floridia,
Palazzolo Acreide,
Solarino, Sortino),
dove la cittadinanza viene coinvolta in modo attivo
per contribuire alle
azioni di efficientamento energetico
previste dal Paes
Obiettivo Zero.
Il Patto dei Sindaci diventa cos
il patto dei cittadini chiamati ad
avere un ruolo fondamentale considerato che il settore
residenziale incide per il 50% nelle emissioni e nei
consumi. Anche il
settore pubblico
pronto a fare la propria parte rendendo
gli edifici e gli impianti pubblici pi
efficienti, riqualificando i sistemi
di gestione delle
acque e dei rifiuti,
avvalendosi di un
allegato energetico da integrare al
regolamento edilizio.

La tutela dellambiente con il patto


dei sindaci obiettivo zero valle degli iblei
Tra le azioni da intraprendere anche il
sistema di car pooling che permetter di condividere gli spostamenti
in auto riducendo
emissioni e consumo di carburante.
I privati, dal canto
loro, potranno invece avvalersi di
incentivi per cambiare gli elettrodomestici, ristrutturare le proprie
abitazioni, consumare meno energia,
ottenendo anche un
risparmio in bolletta. Buone pratiche che, mediante
conferenze con i
cittadini e laboratori nelle scuole,
vengono comunicate dagli esperti
a studenti e famiglie. Gi da venerd
scorso a Solarino
sono iniziati i primi
incontri, proseguiti
sabato a Palazzolo
Acreide e questa
domenica a Ferla dove tra laltro
lAmministrazione
comunale
aveva
programmato liniziativa
Borgo
in festa, unintera
giornata con appuntamenti infor-

mativi,
incontri,
piccoli spettacoli e
soprattutto numerose iniziative di educazione ambientale
che hanno previsto
azioni di compostaggio collettivo e
la premiazione dei
cittadini che hanno
differenziato di pi
anche grazie allEco-stazione.
Gli esperti del Paes
Obiettivo Zero nella propria postazione hanno accolto i
cittadini offrendo
consigli e suggerimenti, materiale
informativo oltre
ad analizzare i consumi energetici di
casa attraverso le
bollette elettriche.
Per contribuire a
questo progetto basta modificare anche alcuni semplici
comportamenti in
casa spiega Michelangelo Giansiracusa, sindaco del
Comune di Ferla,
ente capofila del
progetto Lefficienza energetica
la capacit di fare
di pi con meno.
E anche i cittadini
possono contribuire con piccoli gesti,
come spegnere tv

e pc piuttosto che
lasciarli in stand
by, o staccare i caricabatterie e i trasformatori
dalle
prese quando non
utilizzati, o ancora
chiudere il rubinetto dellacqua quando ci si lava i denti,
cambiare le lampadine con quelle
fluorescenti a basso
consumo. Inoltre
possibile risparmiare economicamente
attraverso
interventi strutturali di
riqualificazione
come luso di intonaci termocoibenti
o nuove e moderne
caldaie.
Dobbiamo tutti insieme, complessivamente, sia enti
pubblici che privati
cittadini, cooperare
per raggiungere gli
obiettivi prefissati
che sono di sostenibilit ambientale
e contemporaneamente di risparmio
energetico e dunque anche economico. Gli incontri, che oggi hanno
coinvolto anche i
cittadini di Cassaro,
ripartono da marted 27 gennaio da
Buscemi, dalle 16

alle 18 presso aula


consiliare, per proseguire il 28 gennaio dalle 11 alle
13 presso listituto
comprensivo Columba del Comune
di Sortino (un esperimento per mettere
insieme studenti e
genitori) e dalle 16
alle 18 presso la
sede Gal Natiblei
del Comune di Canicattini Bagni.
Levento conclusivo, che servir
anche a presentare i risultati del
Patto dei Sindaci
Obiettivo
Zero
Valle degli Iblei
in programma il
29 gennaio dalle
16 alle 19 presso il
centro servizi zona
artigianale del Comune di Floridia,
citt dove rester
allestita fino a maggio una sala dimostrativa
sullefficienza energetica.
Per maggiori informazioni possibile
contattare la segreteria organizzativa
Svimed.onlus al numero 3466441286
o via email paes.
obiettivozero@
gmail.com. E stata inoltre attivata
una pagina social
allindirizzo internet www.facebook.
com/paesobiettivozero.

Palazzolo
ha
approvato
il
nuovo
statuto
della Consulta
giovanile e ha
pubblicato
un
avviso finalizzato a procedere
alla formazione
della nuova assemblea. Lorganismo costituito da tutti i
giovani residenti o domiciliati
nel Comune di
Palazzolo, da un
rappresentante
di ogni associazione cittadina,
sindacale, politica, degli istituti superiori, e
delle parrocchie
della citt. Possono,
inoltre,
essere concesse
deroghe alla residenza, ai giovani che desiderano partecipare
alla Consulta,
pur non residenti a Palazzolo,
se dimostrano
di avere riferimenti
stabili sul territorio
comunale e che
partecipano alla
vita sociale per
lunghi periodi.
Possono
fare
parte della Consulta i giovani
di et compresa
tra i 16 anni fino
al compimento
dei 30 anni. Le
organizzazioni
che
intendono delegare un
proprio rappresentante e i giovani che intendono far parte
dellassemblea
devono presentare
richiesta
scritta allufficio Protocollo
entro il 28 febbraio.

societ 10

Sicilia 27 gennaio 2015, marted

Melilli, il consiglio comunale


affronta la riduzione carburante

27 gennaio 2015, marted

Nomina del coordinatore


del Nuovo Centro Destra
Antonio Pino a Lentini

Adesione
del Consiglio
Comunale di
Melilli alla Mozione sulla impignorabilit della
prima casa

Dallassociazione Ambiente e Salute


consegnate certificazioni primo soccorso

Diffondere sempre pi la cultura del primo soccorso attraverso lo slogan


riuscire a Salvare una Vita equivale a Salvare il mondo intero

Continua l'impegno per

Municipio Melilli
sotto, sala consiliare

l prossimo mercoled 28 gennaio, in occasione


del
Consiglio
Comunale, sar
trattato
largomento Mozione
di indirizzo politico avente ad
oggetto Istituzione del fondo
per la riduzione
del prezzo, alla
pompa, dei carburanti nei Comuni
siciliani
ove insistono impianti di raffineria di idrocarburi
liquidi e gassosi. A convocare
il Consesso Civico il Presidente
del
Consiglio
Salvatore Sbona,
che ha fissato la
riunione alle ore
19, nella Sala
Consiliare
del
Palazzo di Citt.
A seguire, i Consiglieri
sono

Prossimo impegno per gli istruttori sar domenica 25 gennaio

stati invitati a
discutere e analizzare i seguenti
argomenti:
- Adesione del
Consiglio
Comunale di Melilli alla Mozione
sulla impignorabilit della prima
casa.
Ricognizione
delle convenzioni stipulate per

la gestione delle
strutture pubbliche sportive del
Comune. Atto di
indirizzo.
- Compenso Revisore
Unico.
Determinazione.
- Approvazione
catasto incendi
2012.
- Riconoscimento debiti fuori
bilancio allAr-

chitetto
Salvatore Virz per
il
conferimento dellincarico
professionale di
coordinatore per
la sicurezza in
fase di esecuzione e di responsabile del servizio
di
prevenzione
e protezione ai
sensi del Decreto
Legislativo
81/08 e successive
modifiche
ed integrazioni
per listituzione
di n. 6 cantieri di
lavoro per disoccupati finanziati
dalla Regione Siciliana. Il Presidente Sbona ha
stabilito
altres
che, in caso di
seduta deserta, a
norma di legge,
la riunione sar
rinviata al giorno
successivo, alla
stessa ora.

Lonorevole

Vincenzo Vinciullo
dintesa con il membro della Direzione Nazionale Mario Pancari,
ha nominato come coordinatore
cittadino del Nuovo Centro Destra
in Lentini il Dott. Antonio Pino.
La convinta candidatura di Pino
si rivela nelle parole dello stesso
Vinciullo il quale sottolinea: da
questo momento a Lentini il Nuovo Centro Destra, sempre pi coeso, pronto ad aprire i dialoghi
con chiunque fosse interessato ad
una possibile alleanza, nel rispetto
delle linee guida del partito. Nominato anche il direttivo che coadiuver il coordinatore sulla programmazione degli impegni che
dovranno al pi presto realizzarsi,
rincara Pancari lattenta assegnazione degli incarichi allinterno
della forza politica locale era un
doveroso passaggio imprescindibile per la programmazione del lavoro che adesso ci attende.
La nomina scaturisce dopo la riunione di tutti i Presidenti dei vari
Circoli di Lentini, svoltasi nella serata di venerd, i quali dopo
aver discusso della condizione
di degrado in cui verte il paese e
dellormai proclamato dissesto
finanziario, hanno ritenuto necessario istituire un coordinatore
cittadino in grado di garantire un
nuovo impulso al NCD ovvero in
grado di rappresentare in modo
univoco il pensiero e le idee del
partito. Onorato e pronto si
detto il neo-coordinatore Pino il
quale ha poi aggiunto abbiamo
tanto da lavorare per riportare il
nostro Paese la Lentini fiorente di
un tempo.
Aperto quindi con attenzione a
tutti i movimenti politici, il NCD
render presto noto a tutti il programma per le future elezioni, ritenendo opportuno il confronto
sulla base di programmi e non su
semplici considerazioni personali.

gli istruttori nazionali di


Blsd del Centro di Formazione dell'associazione
Ambiente e Salute Onlus
Accreditato dalla Salvamento Academy Italia di
Belvedere nel diffondere la
cultura del Primo soccorso
e in particolar modo del
massaggio Cardiaco, uso
del defibrillatore semiautomatico esterno (DAE)
e Disostruzione (Adulto,
Bambino e Lattante).
Protagonisti il team di
Istruttori Nazionali di
Blsd della Salvamento
Academy, Giuseppe Laurettini, Antonio Mirabella,
Giuseppe Di Benedetto, e
gli operatori Simone Giuca
e Noemi Garofalo. Sabato
17 gennaio, pomeriggio
dedicato alla formazione
in una palestra di Siracusa
l'Asd Power Progress di
Guido Platania dove gli
istruttori della struttura
sportiva, Francesco Controsceri, Rosa Trigila e
Simone Schilir, sono

Massaggio cardiaco, manovre di disostruzione delle vie aeree, ventilazione bocca-bocca.

stati certificati con il corso


da Operatori Esecutori di
Blsd - Pblsd - Salvamento
Academy.
"Siamo davvero entusiasti - spiega il Presidente
nonch Direttore del Centro Formativo, Giuseppe
Laurettini - nel vedere
come i tre istruttori fitness
abbiano deciso di certi-

ficarsi per essere pronti


a qualunque evenienza,
vedere la loro passione,
la loro professionalit, ci
ha davvero emozionato,
dichiarando cos che la
loro struttura sportiva sia
"Cardio Protetta", sicuramente una valida garanzia
di sicurezza a chi ogni giorno pratica sport. Adesso

Floridia, Incontro culturale di Nuova Acropoli

Marco Aurelio: un filosofo al governo


Marco Aurelio Imperatore romano, valoroso ed intrepido guerriero,
filosofo stoico! Differenti sono le sfumature che dipingono questo grande
personaggio della storia e grandi sono
le imprese che gli hanno dato gloria
e memoria in tutta Roma e in tutto il
mondo. Durante il suo governo lImpero Romano conobbe uno dei momenti di massima gloria e raggiunse
la sua maggiore espansione. Il suo impero fu devastato dalle guerre e dalle
pestilenze, ma nonostante ci la sua
azione fu retta ed ispirata dai pi nobili sentimenti dello stoicismo.
Giustizia, equit, temperanza, etica,
morale, sono solo alcune delle nobili
virt che ispirarono la sua azione di
Imperatore, anzi esaltarono il suo principato realizzando lideale platonico
di Governo dei Filosofi. A nessuno
capita qualcosa che non in grado di
sopportare una delle tante frasi che
Marco Aurelio ha scritto nel suo libro
Colloqui con te stesso. Un insieme
di massime, pensieri e riflessioni che
permettono di conoscere la profondit

del pensiero stoico che ha guidato le


gesta di uno dei principali esponenti dello stoicismo ispirandolo nella
sua azione. LAssociazione Culturale
Nuova Acropoli Floridia, ha voluto
ricordare la vita, il pensiero e lopera di questo grande uomo della storia
durante lincontro culturale dal titolo
Marco Aurelio: un filosofo al governo, domenica scorsa al museo Civico dArte Contemporanea di Floridia.

sapranno come salvare una


vita. Auspico che la nostra
missione venga sposata da
numerose persone al fine
di diffondere sempre pi la
cultura del Primo Soccorso
attraverso il nostro slogan
che riuscire a Salvare una
Vita equivale a Salvare il
mondo intero".
Prosegue anche l'impegno di diffusione delle
manovre salvavita di Disostruzione Pediatrica
in diverse scuole di ogni
ordine e grado che hanno
gi aderito all'iniziativa,
e stamane in occasione
del progetto delle "mini
squadre di Protezione Civile" promosso dall'ufficio
comunale, Laurettini e gli
operatori Noemi Garofalo
e Mariella Italia di Ambiente e Salute assieme a
Maria Rita Maccarrone,
funzionario comunale,
hanno tenuto una lezione
informativa al XII Istituto
comprensivo di Belvedere
ai 16 bambini facenti parte
delle 4 e 5 classi del medesimo istitituto aderenti al
progetto. Si svolto ieri
l'mpegno per gli istruttori
i quali hanno tenuto una lezione informativa gratuita
sulla disostruzione pediatrica presso "Espressione
d'arte" in via Pietro Novelli
e a seguire ci saranno delle
dimostrazioni Shiatsu a
cura dell'operatore Giuseppe Garofalo.

Sicilia 11

societ

societ

Un dibattito
all'Insolera
su La violenza
non ha sesso
L

a violenza non ha
sesso questo il tema
del convegno che si
svolto nell' Auditorium dell'Istituto
Insolera, all'incontro
era presente l'on. Sofia
Amoddio, componente della Commissione
Giustizia della Camera dei Deputati ed ex
alunna della Scuola.
Sono stati proiettati
alcuni filmati realizzati dagli studenti che
hanno emozionato i
partecipanti facendo
mutare il programma del convegno per
aprire invece un appassionato dibattito
sull'argomento tra gli
studenti e l'on. Amoddio.
L'On. Amoddio ha
inoltre informato gli
studenti sulle novit
legislative e precisamente: il gratuito
patrocinio non solo
per chi ha subito violenza sessuale ma
anche per tutti i reati di
maltrattamenti in famiglia come avviene
frequentemente; venti
milioni di euro in tutta
Italia per ogni anno
per finanziare i centri
antiviolenza, presenti
anche a Siracusa; divieto di porto d'armi
per chi ha avuto una
condanna per stalking;
aumento della pena
per maltrattamenti
al coniuge quando al
reato hanno assistito minori e aumento
della pena per i maltrattamenti commessi
nei confronti di donne
in gravidanza.
Lincontro si concluso con un ulteriore
video che riprendeva
una danza di denuncia
per la violenza alle
donne dal titolo Le
Scarpette Rosse.

SPECIALE 12

Sicilia 27 GENNAIO 2015, MARTED

27 GENNAIO 2015, MARTED

RUBRICA A CURA DEL DR SALVATORE FONTANA

Si va verso il dominio, la sopraffazione, la violenza,


matrici le promesse 1940 al terzo mondo

Il buonismo o ipocrisia, o la dimostrazione di non aver


capito niente di ci che sta accadendo intorno a noi
E da ipocrita negarlo. Il buonismo o
ipocrisia, o la dimostrazione di non
aver capito niente
di ci che sta accadendo intorno a noi
nel senso di mondo
occidentale; come
coagula di quanto
sopra, non tennero
conto di un popolo
con matrice religiosa
fondamentalista; in
ultima analisi facilita
e incoraggia i sopraffattori che prendono
campo. Questa
situazione non nasce per caso. Noi
non vogliamo fare
dietrologia, ma vogliamo spiegarci che
tutto ci che accade
fra i mortali, non
accade per caso,
c sempre unintelligenza iniziale
per conseguire i fini
sperati, o programmati. E non tengono
conto che c una
predeterminazione
a volte si incolpa la
fatalit. Siamo a
questo, anche se i
papi della politica
non lo dicono, perch sanno bene che
condurrebbe ad una
colpevolizzazione
storica, vox populi. Perch alla fine
quello che paga
per i loro errori, o le
previsioni sbagliate, lincolpevole
popolo. linizio
come aprire una porta nellazzardo, di
trovare, o scoprire
qualcosa che sanno
che non c.
Secondo conflitto
mondiale. Escludiamo subito che non
vogliamo entrare nel
merito delle cause

scatenanti. Tradiremmo le premesse


di questa riflessione.
Una sola cosa: uno
aggredisce secondo
le sue ragioni,

laltro, la controparte, accetta la sfida.


Siamo al punto che si
formano le coalizioni, e ognuno fa opera
di convincimento

con delle promesse


a chi fuori delle
problematiche in
controversia, che
in tempi di quiete
sarebbero inimma-

ginabili. Questo
il punto dolens della situazione che
emersa nello status
generale della politica mondiale, fra

popoli sottomessi e
potenze dominanti.
A conflitto concluso,
tutti i popoli, che
frattanto si sono dati
dei leader, hanno
presentato il conto. Chi con la resistenza passiva, vedi
lIndia, chi con delle
guerriglie, tipo bande armate, qualcosa
lhanno ottenuta;
ma vogliono sempre
di pi, e focalizzano determinazioni
religiose. E solo
linizio. Gli Stati che
vantano presunzione
di potenza non ci
stanno. E superfluo
riportare la situazione di Afganistan, o
Iraq; la guerra continua e vanno sempre
al peggio. Emergono, come gi detto,
coalizioni di ordine
religioso, ma nulla
fa sperare che le situazioni si plachino.
E come se ci non
bastasse, le potenze
di cui sopra, si sono
inventate la primavera araba, per
passare alloffensiva. Sappiamo chi
avvi questa stagione? Il sig. Sarkozy
per scalzare lItalia
da trattamento di
favore di cui godeva nella fornitura di
petrolio e gas dalla
Libia, si accorse
che Gheddafi era
un tiranno, dunque
guerra. Con tutte
le conseguenze per
il popolo libico, e
dellintero scacchiere dellarea mediterranea e dellAfrica
settentrionale. E poi
lEgitto. E poi tutto
quanto sentiamo in
questi tempi di attentati e immigrazione
clandestina, di cui
lItalia la prima vittima. Il sig. Sarkozy
aveva la capacit di
prevedere quanto
sta succedendo nel
mondo arabo, con
apertura della primavera? la risposta
, nei fatti. Lindole
araba era stata gi
partecipata alla classe politica francese
da De Gaulle in un

profetico discorso
del 05 marzo 1959.
Affermava : E un
bene che ci siano
francesi gialli, francesi neri e francesi marroni. E la
dimostrazione che
la Francia aperta
a tutte le razze e
che ha una vocazione universale.
Ma a condizione
che essi restino una
piccola minoranza.
Altrimenti la Francia non sar pi la
Francia. Lo diceva
profeticamente, ma
rimasto inascoltato.
Rispondendo alle
sollecitazioni multiculturaliste De Gaulle affermava: noi
siamo comunque
un popolo europeo
di razza bianca, di
culture greca e latina
e di religione cristiana. E ancora: Coloro che spingono
verso lintegrazione
hanno un cervello
da colibr. Cercate
di integrare lalcool
con laceto, agitate
la bottiglia e dopo si
separano di nuovo.
Gli arabi sono arabi,
i francesi, francesi. Se oggi un Sarkozy, o un Hollande
qualsiasi potessero
ripetere quelle parole, certamente non
potrebbero accusarlo di fascismo. Il
guaio della Francia,
come dellItalia e
dellEuropa tutta
che non hanno avuto
un altro De Gaulle.
La mediocrit ha
occupato il campo
e i risultati sono sotto
gli occhi di tutti. In
tempi pi recenti,
avvert il pericolo
che comportava lintegrazione, stata
Oriana Fallaci, la
quale ha dato voce
alla profezia del
Grande Francese,
con i suoi libri. In
particolare la forza
della Ragione. Per
i difensori dellOccidente, Parigi persa.
Non facile avere
coraggio in un Paese
dove esistono pi di
tremila moschee. In

Francia il razzismo
al contrario e lodio
regna sovrano. Gli
imam dicono che
vogliono modernizzare la democrazia.
E poi La Rabbia e
lOrgoglio. LEuropa ha perso la sua

identit, argomento
forte questo, sostenuto per primo da
De Gaulle, come
gi evidenziato e si
pu identificare con
lo status Eurabia.
Se gli intellettuali e
populisti francesi,

seguiti dalla specie


italiana, aprirono
il fuoco contro la
Grande scrittrice,
i suoi concittadini
fiorentini non lhanno neanche meritato
nellintestazione di
una via, anche se-

Sicilia 13

condaria.
Proviamo a pensare
un De Gaulle 1944
1986, a fronte di
quanto accaduto in
questi giorni in Francia, la dimostrata
mediocrit dellattuale classe dirigente, cosa avrebbe
fatto e come avrebbe
reagito, nella sofferta incapacit di non
avere capito che il
risultato genetico fra
i popoli della sponda
africana ed europea,
inconciliabile. Lui
lo dimostra con lesempio molto semplicistico: Come
gi detto, mettete
in una bottiglia olio
e aceto, agitatela e
vedrete che si separano allistante.
Dimostrava, non che
lintegrazione non si
vuole, impossibile
per fatto naturale,
siamo come lolio e
laceto. La verit
che lattuale classe
politica che ha occupato i posti e le
funzioni dei leader,
molto distante dal
meritevole. Alcuni citano lesempio
dellU.S.A. Non
hanno capito neanche questo. LAme-

SPECIALE

rica era una parte del


globo da scoprire e
gli immigrati erano
di gene occidentale
e gli indigeni pochi.
Tant che gli U.S.A.
si sono confermati di
gene occidentale. E
quando la classe dirigente che si formata nel tempo, sostiene che lintegrazione
avviene quando si
vuole, sbagliano.
Noi, lasciamo la risposta a De Gaulle.
E i nostri, si fa per
dire, dalla Boldrini,
a Vendola, da Pisapia, a Marino, e non
ultimo Bersani et similia, ne dovrebbero
prendere atto, se ne
sono capaci. Costoro
ne faranno un motivo
di populismo e non
si rendono conto, o
forse non sanno, che
alla base c il gene,
e non il volere. Ve lo
spiega De Gaulle.
Repetita iuvant. Se
questa la libert di
loro signori, non
la nostra, il caos, la
prepotenza e la violenza dei cosiddetti
centri sociali. E
anarchia. Disordine
a tutti i livelli. Questa
la loro democrazia, la loro libert,
a noi imposta la
tolleranza della mediocrit che governa,
non solo in Italia. L
Europa in declino
totale, declino naturale di soggetti di
qualit e capacit
di capire e risolvere le problematiche
che laffliggono e
la rendono vassalla
della superpotenza
U.S.A.. E inficiata dallinarrestabile
onda immigratoria
di popoli di gene
totalmente diverso
e inconciliabile.
Se a questo aggiungiamo la mancanza
di un leader dato da
Madre Natura, e non
figlio della prepotenza di classe, penalizza la politica italiana,
come emerso dalla
psicosi o festaiole
primarie. P.D. e Genova in particolare,
docet.

Cultura 14

Sicilia 27 GENNAIO 2015, MARTED

Levoluzione artistica
di Gino Cilio

di Arturo Messina

Uno dei pi maturi ,


noti e stimati artisti del
pennello a Siracusa ma,
fin dallinizio della sua
lunga e intensa attivit
che dalla citt aretusea
(diciamo meglio da
Noto, dove egli nato)
si proiettato a Roma,
a Milano, e altro le Alpi
a Salisburgo in contato
e confronto diretto con
gli esponenti nazionali
e internazionali delle
varie correnti contemporanee, nonch in ricerca, studio e analisi
di quelle del passato recente e lontano Gino
B. Cilio, in perenne
evoluzione del pensiero
e dello stile di comunicazione visiva.
Il condensato della sua
ampia e interessante produzione stato
esposto in questi giorni
sia alla Galleria Quadrifoglio, sia alla Galleria Civica darte moderna, nellex chiesa della
Madonna Montevergine, sia negli spazi espositivi del piano superiore dellex Convento del
Rito, in via Vincenzo
Mirabella.
Siamo andati a vedere
questultima sua personale dove si sta concludendo in questi giorni,
dove assieme alle sue
opere ha voluto che
venissero esposte delle opere di ragazzi che
aspirano ad inserirsi
attivamente nel cos
svariato e complesso
mondo delle arti figurative, tra cui ne abbiamo
visto alcune che possiamo ben definire originali, come Corano e
Vangelo in frigorifero.
Tra essi il figlio del ben
noto pittore Francesco
Bertrand, a sua volta
figlio del compianto attore Celestino Bertrand,
che segna una considerevole tappa di sviluppo
nella parabola dellevoluzione tecnologica e
stilistica delle cos varie
e cos complesse arti
figurative, che si esprimono soprattutto attraverso la componente
del colore e della linea.
E dalla componente cromatica comune,
come dalla comune
linea, dal figurato, era
partito Gino Cilio oltre quarantanni addietro (vedi foto: Natura
morta), anche se gi

Negli spazi espositivi dellex Convento del Ritiro si sta concludendo la mostra
personale antologica duno dei pi noti pittori del mondo artistico siracusano e oltre
uscito dalla scuola di
perfezionamento
di
Salisburgo, assieme a
Paolo Scirpa (entrambi
tra gli allievi del grande
Kokovska) per la pittura e di Slaij Gerla per
la grafica.

La fonte inesauribile
della sua ispirazione
stata, comunque, luomo sofferente soprattutto nello spirito, sotto il
grave peso degli eventi storici da un canto,
della realt effettuale
sociale contingente, di
oggi e di ieri, dallaltro.
Il suo je accuse a
tale angoscia, tuttavia,
non lha rivolto con
lindice verso indicante causa rerum,
bens con il suo ancor
pi penetrante pennello, steso ora sulla tela,

ora sulla tavola, ora


sulla vetroresina, ora
con sfuggenti, pungenti pennellate, oppure
espansioni libere, casuali, monocromatiche,
ora- ad essere ancor pi
vibranti- con i pigmenti

cromatici pi insoliti,
come il catrame- pi
chioccanti con una figurazione
convulsa,
pi caotica in una prima stagione artistica, a
raffigurare il caos dello spirito individuale e
quello collettivo sociale. per poi- con gli anni
e con il trascolorare
della visione totalmente
pessimistica precedente-intravvedere uno spiraglio di cambiamento
personale e collettivo
ed esprimerlo pi disteso, pi in equilibrio e

pi comunicante come
linea, come tonalit
cromatica tra il nero
pece e il rosso acceso,
svampante.
Pertanto, in alcune
opere pi recenti specialmente (come tra

quelle che fanno parte


della sua pregevole
personale allex Convento del Ritiro di questi giorni) losservatore
portato a immaginare
il possibile e auspicabile conseguimento duna realt sociale meno
negativa,
attraverso
una rappresentazione
urbanistica (in alcune,
come pare di percepire,
persino unidea di New
Jork) dove la struttura
architettonica si accosta, sia pure idealmente
ma chiaramente, alli-

dea della realt tecnica


edilizia e lauspicato
equilibrio serenante
suggerito da un ben accostato amalgama cromatico, tra il rosso placato e il bianco pallido.
Ci che continua a stu-

Il condensato della
sua ampia produzione
stato esposto alla
Galleria Quadrifoglio,
alla Galleria Civica
darte moderna, nellex
chiesa della Madonna
Montevergine, sia negli
spazi espositivi del
piano superiore dellex
Convento del Rito, in
via Vincenzo Mirabella

pire nella cos ampia e


cos varia, proteiforme
sua produzione artistica
lassenza dun minimo sottofondo positivo
umano personale, pur
tra tanto ammirevole
equilibrio formale che
suggerirebbe altrettanto equilibrio del suo
umore, che d invece
la strana impressione
del sensibile contrasto
-tra lindividuo artista inventivo cos in
dissidio- e lindividuo
persona privata, che
invece ricama affetti

della migliore comunicazione con familiari,


con amici, con semplici conoscenti anche occasionali.
Negli stessi rari momenti- e sono molto
rari- in cui egli nel contesto del suo discorso
artistico, nelle conformazioni tridimensionali, al colore e alla linea
aggiunge la materia
solida in un concetto
espressivo pi chiaro e
distinto del messaggio
che lancia- la figura
umana non ripresa in
un atteggiamento sereno, meno che mai sorridente, bens nellottica dellhomo dolens,
drammaticamente,
prometeicamente.
Altrettanto rare e prive
di sorriso, anzi cariche
di tensione e di pathos,
sono le sue composizioni pittoriche in digital
art, soprattutto quelle
in cui si intravvede ora
pi distintamente, ora
meno, il volto umano,
persino duna creaturina (seriale 2014 CM,
CM CAD volto.)
Un critico darte, che
fosse anche psicologo,
molto probabilmente
riuscirebbe a trovare la
motivazione del cos
strano, stridente contrasto tra lhomo ridens
e lhomo dolens che si
riscontra in lui. Forse
intuirebbe che in Gino
Cilio qualcosa riposta nei reconditi meandri del suo subconscio,
mentre nella vulcanica
eppur cos stupenda
esplosiva attivit artistica appare cos chiara
e distinta la consapevolezza e si conferma cos
ammirevole lequilibrio
perfetto tra lentit personale c ogni tipo di
contatto umano. Il critico psicologo concluderebbe affermando che
non ci sarebbe da stupire se in Cilio c un fenomeno di ambivalenza
tra luomo privato e
lartista veramente cos
creativo: probabilmente
come esempio indicherebbe lambivalenza di
Vittorio Sgarbi che in
politica ha una personalit da tanti biasimata, e
nella cultura, come critico e storico darte, ne
ha unaltra, veramente
eccezionale, potremmo
dire unica: in quella
sgarbato; in questa il
pi garbato!

Sicilia 15

27 gennaio 2015, marted

Punizione alla Pirlo e meritata vittoria

Un capolavoro di Mascara
restituisce la vetta al Siracusa

Espulsione controversa, ma le insinuazioni degli acesi


sulla legittimit del successo non hanno senso Sbaglia
per il Siracusa a continuare a porgere laltra guancia

Un

Siracusa pi
forte e pi granitico di quel che
si pensava, un
Siracusa capace di
smettere i panni di
primo della classe, di rimboccarsi le maniche e di
adeguarsi alle circostanze, gi alla
vigilia non troppo
favorevoli, affronta e supera un Acireale che rimasto
onorevolmente in
partita fino allultimo.
Un Siracusa operaio, dunque, che non
ha per saputo approfittare del vantaggio per tutto un
tempo delluomo
in pi,ma che si
battuto puntiglio-

samente su ogni
palla, consapevole
che il minimo errore avrebbe potuto compromettere quel primato
in classifica che
per una sessantina di minuti stato
appannaggio
dello
Scordia.
Un Siracusa che
ha rinunciato agli
orpelli del gioco spumeggiante
che sovente riesce
a sviluppare per
spedire, quando il
caso lo richiedeva,
anche la palla in
tribuna e capace di
sforzarsi di ragionare anche quando, Beppe Mascara, il suo centro di
gravit permanen-

te, ha dovuto lasciare il campo per


infortunio.E a proposito di Mascara,
gli aggettivi che
lo accompagnano
con un crescendo
rossiniano nei nostri commenti cominciano ad esaurirsi.
Perch se normale che un promettentissimo giovane
come Maimone,
che gi aveva fatto bene a Vittoria
e che ad Acireale
si sta confermando
pedina importante,
si segnali come il
migliore in campo in maglia granata, non affatto
normale che un
giocatore, seppur

dallillustre passato, ma avanti negli


anni, come Mascara, si segnali come
il migliore dei suoi
e regali alla platea quella chicca
di calcio piazzato, con traiettoria
alla Pirlo, che ha
dato la vittoria al
Siracusa.
Un cenno infine
sullunico
episodio contestato
dagli acesi al direttore di gara,
apparso obiettivamente preciso e
imparziale insieme
ai due suoi assistenti, costituito
dallespulsione del
centrale
granata
Cocuzza.
Se i regolamenti
calcistici non sono
unopinione il fallo c, e su questo
non ci dovrebbero
essere dubbi. Ma
se Contino, con
quel
movimento a tagliare, sta
facendo fuori il
difensore, e questi per evitare di
essere superato o
nel tentativo di entrare sulla palla lo

SPORT SIRACUSA

ostacola in modo
irregolare, la sanzione del rosso
c tutta perch
non solo fallo
da ultimo uomo,
ma anche chiara
occasione da gol.
Espulsione che secondo noi cera,
che non cera per

lAcireale e i suoi
tifosi. Fatto sta che
dopo le denigrazioni gratuite dello
Scordia, sono arrivate quelle degli
acesi.
Il Siracusa continuer a porgere
laltra guancia?
Armando Galea

Basket, acuto dellAretusa che torna Pallamano A1/M, la Teamnetwork espugna


a vincere nel derby di Ragusa
il Pala Adua di Benevento e agguanta il 2 posto

Vittoria doveva essere vittoria stata. Dopo cinque

giornate di digiuno, l'Aretusa di mister Anastasi torna


alla vittoria battento in trasferta con il punteggio di
84-74 la Nova Virtus Ragusa. Partita ben interpretata
dalla squadra di Sandro Anastasi che stata sempre
in vantaggio. Dopo un primo quarto chiuso sul + 10,
Agosta e compagni sono stati protagonisti di un ottimo secondo tempo e sono andati allintervallo lungo
sul 29-53. Anche alla ripresa delle ostilit la Kama
Italia ha gestito il vantaggio non consentendo mai
agli iblei di rientrare in partita.
Alla fine sono stati i punti di margine per i siracusani
che hanno ritrovato la verve realizzativa di Casiraghi
autore di 20 punti. Bene anche il neo arrivato Grillo
che si subito inserito nei meccanismi della squadra.

Inarrestabile Teamnetwork che porta a


sette le vittorie consecutive vincendo in
trasferta sul difficile campo di Benevento con il punteggio 23 a 22. Con questa
vittoria Calvo e compagni scavalcano in
classifica il Dorica, attestandosi in seconda posizione del girone C e, soprattutto,
il diritto quasi matematico a giocare le
finali ad otto di Coppa Italia che si disputeranno alla fine di Febbraio tra le mura
amiche del Palalobello. Non stata un
impresa semplice perch i sanniti hanno
venduto cara la pelle fino alla fine e hanno concluso ad una sola lunghezza dai
siracusani. I padroni di casa dopo aver
chiuso il primo tempo sotto di tre, hanno stretto i denti e nel corso della ripresa, grazie anche al formidabile ucraino
Petricko (8 volte a segno) sono arrivati
a giocarsela punto a punto con i ragazzi di Peppe Vinci. La differenza come
ormai avviene da tante partite, lhanno
fatta i sudamericani, con il portiere uruguagio Manuel Adler e gli argentini Murga e Bianchi che si sono perfettamente
inseriti in un gruppo che era gi rodato.
Questa volta i cecchini sono stati Andrea
Calvo e i soliti Dedovic e Lucio Brancaforte, top scorer aretuseo con 6 reti.

Sabato prossimo a Siracusa arriver la


corazzata Fasano con lo scudetto cucito
sulle maglie, e sar un banco di prova
importante per conoscere la vera forza
della Teamnetwork, ormai ritornata ai
vertici dellhandball italiano. Abbiamo superato anche lo scoglio Benevento- ha commentato mister Vinci- grazia
alla prestazione corale di miei ragazzi
e, soprattutto a quella del portiere Adler
e Murga che in alcuni momenti della
gara hanno fatto la differenza. Adesso
giriamo pagina e, prepariamo il match
di sabato contro i campioni dItalia e
capolista Fasano. I pugliesi sono ancora
imbattuti e, per vincere, dovremmo dare
fondo a tutte le nostre senza abbassare
la concentrazione e con lapporto dei nostri tifosi fondamentale in queste partite.
Il nostro primo obbiettivo, la finale Eight
di Coppa Italia quasi centrato, poich
se ci dovesse sfuggire malauguratamente la seconda posizione, entreremo nella
competizione come migliore terza.
In classifica: Fasano 39, Temnetwork
Siracusa 29, Fondi e Dorica 27, Benevento 21, Gaeta 19, Conversano 12, Lazio 3, Alcamo 3.
S.C.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 27 gennaio 2015, marted

Pallanuoto A2/M, il punto


Calcio a 5 A1/F,
della nona giornata girone Sud Le Formiche
Dopo

la vittoria
nel derby aretuseo,
lOrtigia di mister
Leone fa suo anche
quello di Catania
portando a tre i successi consecutivi.
Primi due quarti
molto equilibrati, i
siracusani provano
ad allungare e riescono ad arrivare
allintervallo con un
gol di vantaggio (45). I padroni di casa
reagiscono nel terzo
tempo quando, grazie alle segnature di
Scebba e Barbaric,
rispettivamente tre
e due reti a fine partita, raggiungono la
parit (6-6). Quarta
e ultima frazione
giocata sulle spine,
con continui capovolgimenti di fronte
e con il risultato in
bilico fino alla fine.
A decidere la partita cos Danilovic,
che trascina i suoi
verso un risicato
ma importantissimo
successo (8-9). Affermazione sofferta
ma dal gran valore
per lOrtigia che ora
seconda in classifica, alle spalle solo
della Roma. Pi che
onorevole sconfitta
invece per i Muri
Antichi contro una
delle migliori formazioni del campionato.
Per loro nel prossimo turno il tanto atteso derby
di Catania contro
lItem, mentre gli
aretusei
affronteranno in casa il Latina. Dopo il derby
contro la 7Scogli
avevo previsto un
calo mentale- ha
dichiarato
mister
Leone- in alcuni dei
miei ragazzi, e in
settimana avevo lavorato tanto anche
su questo ha commentato. Loro per
non hanno alcuna
colpa e la responsabilit di non averli
preparati al meglio
sotto il profilo del-

Ortigia e 7 Scogli si aggiudicano il derby


contro le catanesi Muri Antichi e Item

la concentrazione
assolutamente mia.
Sono contento per il
risultato, non certo
per la prestazione.
Questo ci fa capire
che non possiamo
permetterci di mollare mai un minuto e
che dobbiamo avere
rispetto per tutte
le avversarie. Andiamo avanti per la
nostra strada e alla
ripresa degli allenamenti lavoreremo
sodo per evitare cali
come quello di sabato.
Chiamata al riscatto, dopo la delusione di sabato scorso, i ragazzi della
7 Scoglio vincono
al Paolo Caldarella contro una delle
formazioni pi accreditate per il salto
di categoria con il
punteggio di 11-10.
Per mister Baio una
doppia soddisfazione per una vittoria
insperata e per una
classifica incredibile per una neopromossa, dato che la
Canottieri quinta
con un solo punto di
ritardo dalla quarta,
la Rari Nantes Salerno.
Nel prossimo turno
altro derby siciliano
per i siracusani, che
saranno ospiti a Palermo della Telimar,

mentre i rossoazzurri saranno impegnati nel derby di Catania contro i Muri


Antichi. Tre punti
pesanti contro una
grande squadra- ha
commentato mister
Baio- che ci danno consapevolezza
nei nostri mezzi e
fiducia per il proseguo del campionato. Grande prova
di maturit della
squadra in tutte le
fasi di gioco anche
se devo dire che non
possiamo concedere quattro goal dal
centro ai nostri avversari. Bene l'uomo in meno (1/7) e
l'uomo in pi (4/9)
ma soprattutto la
tenuta atletica dei
ragazzi. Avevo chiesto ai miei giocatori
di evitare quei pericolosi black-out,
che sabato scorso
ci sono costati cari,
e di portare il match
in bilico al quarto
tempo per poi potersela giocare senza
timori. Cosi stato".
Nel big match della
giornata tra la Roma
di Mario Fiorillo
e il Civitavecchia
passano i padroni
di casa in una gara
combattuta con il
punteggio di 8-7.
Grande entusiasmo
per i romani, ora

primi in classifica,
che ricordiamo allinizio della stagione
puntavano ad una
tranquilla salvezza,
ma che pian piano
hanno dimostrato di
poter ambire a ben
altri piazzamenti. I
rossocelesti potranno riprendere quella che, fino a poche
settimane fa, sembrava una marcia
inarrestabile sabato
prossimo al Pala
Enel Galli contro
la Rari Nantes Salerno, ma molto difficilmente si potranno riprendere subito
la prima posizione
visto lagevole impegno che attende i
capitolini, che ospiteranno, di nuovo
al Foro Italico, la
President Bologna.
Altro match clou
quello tra la Rari
Nantes Salerno, ancora a secco di vittorie nel 2015, e la
Telimar
Palermo,
vinto dai padroni
di casa con il punteggio 11-10. Con
questi tre punti la
Rari Nantes supera
in classifica la squadra guidata da Puleo
portandosi al quarto
posto in solitaria. I
siciliani potranno
riscattarsi
sabato
prossimo
quando
ospiteranno la Ca-

nottieri 7 Scogli,
mentre i giallorossi
sfideranno al Pala
Enel Galli il Civitavecchia. Scontro
salvezza a Latina
tra la Rari Nantes
e la TGroup Arechi
che sorride ai laziali
con il punteggio di
8-7. Con questa vittoria la Rari Nantes
sorpassa in classifica proprio i rivali
odierni ed aggancia
i Muri Antichi Catania.
Nel prossimo turno
i salernitani saranno
attesi da un altro delicatissimo scontro
diretto in casa contro la Promogest,
mentre per il Latina ostica trasferta
a Siracusa contro
lOrtigia. Altra cruciale sfida salvezza
tra la Promogest,
che
nellultima
giornata ha colto i
primi tre punti stagionali, e la President Bologna, reduce dallincredibile
vittoria contro il Civitavecchia, finale
un risultato quasi
calcistico di 3-4
per gli emiliani.
La tensione per
limportanza
del
match blocca le due
squadre nei primi
due tempi, equilibratissimi e poveri
di emozioni. Importantissima vittoria
per la President, che
quindi prosegue il
suo momento doro
e scala altre posizioni in classifica,
grande rammarico
invece per gli isolani, consci di aver
sprecato troppo e
di aver perso una
buona occasione per
fare punti. Sabato
prossimo gli emiliani saranno ospiti al
Foro Italico della capolista Roma,
mentre la Promogest sar a Salerno
per un altro scontro
salvezza contro la
TGroup Arechi.
Anthony M. Bianca

vincono
e si avvicinano
ai play off

ornano a sperare
nei play-off Le Formiche, che vincono
per 4-3 a Stigliano
con una decisiva
doppietta di Silvia
Caserta; e anche il
Futsal Melito rivede
la salvezza, grazie
al 3-2 con il quale
le reggine superanbo
il Rionero: sono due
reti di Romola e una
di Arena a condannare le vulturine di
Viggiano. Nellealtre
gare del girone C, il
Real Statte vince a
Palermo, battendo
6-1 l'Iron Team con
le doppiette di Patri e
Azevedo e incrementando il suo vantaggio sulle inseguitrici,
tornate a essere ITA
Salandra e Sporting
Locri, visto che la
Salinis, si fa beffare
nel finale da un gol
di Laura Bruno e
vede infrangersi l'imbattibilit
casalinga per mano di uno
spietato Futsal P5,
che vince per 6-5.
L'ITA vede sfumare
i tre punti a Bisceglie
a otto secondi dalla
finepunteggio finale
5-5 e. Cui fa eco la
netta affermazione
dello Sporting Locri
a Vittoria: Capalbo
va a referto tre volte,
Antonella Sabatino e
Marino due, Beita e
Borello completano
la goleada (9-0) calabrese nel ragusano.
Nove gol in trasferta
li segna anche il Real
Five Fasano a Potenza: Turcinovic e Laera (tre reti ciascuna,
in maglia biancoceleste anche le ex Rodriguez Ruiz e Gresia) griffano il 9-1
finale e le brindisine
possono volare a un
solo punto dal quinto
posto che vuole dire
play-off certi.